DAllA ClAssICA Al ROCK, UN mEsE AD ARTE

Commenti

Transcript

DAllA ClAssICA Al ROCK, UN mEsE AD ARTE
PRATO
MAGGIO
2011
TEATRO
IL MAGGIO
DEl politeama
IL MAGNOLFI
DEI GIOVANI
EVENTI
MAJOR CITIES
OF EUROPE 2011
L’UNITà D’italia
a tavola
NIGHTLIFE
tutto il gusto
del Donchisciotte
I locali
Da provare
mostre
i regali
del pecci
LIVE! l’arte
ed il rock
inoltre
MUSICA
DI PRIMAVERA
DALLA CLASSICA AL ROCK, UN MESE AD ARTE
TUTTOMESE
L’agenda
con i principali
appuntamenti
Tutte le news sugli
eventi delle città
Segnala i tuoi eventi
a [email protected]
Major Cities
A Prato la conferenza
Grande appuntamento internazionale dedicato
all’innovazione e all’informatica
strutture di Ict (Information and Comunication
Tecnology) degli enti. Il convegno, che vedrà la
presenza di rappresentanti di importanti aziende informatiche nazionali, europee e mondiali
tra cui Ibm, si terrà al Politeama. La scelta di
Prato come sede ufficiale del prestigioso evento
è avvenuta a Berlino nel giugno 2010, al termine della precedente edizione.
Major Cities of Europe è una rete
di collaborazione e scambio di esperienze fra i responsabili Ict di molte città che si sono distinte
per l’impegno nel settore, a supporto dell’innovazione e dell’e-government. La rete ha preso il via
nel 1982 per iniziativa di alcuni responsabili dei
sistemi informativi di grandi città europee, con la
sponsorizzazione di Ibm e di altre importanti firme del settore informatico. Da cinque anni anche
il Comune di Prato fa parte della rete e ha svolto
un ruolo tanto attivo da essere stato chiamato nel
Comitato organizzativo, l’organo ristretto che si
occupa di gestire la rete e organizzare i vari eventi, come le conferenze annuali già ospitate, prima
di Prato, a Londra, Parigi e Roma.
C
onto alla rovescia per la conferenza internazionale delle Major Cities of Europe che dal 23 al
25 maggio sarà ospitata a Prato. Per tre giorni
la città sarà la capitale europea dell’innovazione
e dell’informatica e da tutta Europa arriveranno numerosi delegati fra informatici, addetti ai lavori e
ospiti che si confronteranno sulla gestione delle infra-
La conferenza Mce sarà una vetrina internazionale per la città: un’opportunità
per far conoscere l’eccellenza del Comune sotto
il profilo tecnologico e informatico, ma anche
per far ammirare il territorio sotto il profilo
dell’attrattiva turistica, culturale ed enogastronomica.
Per questo le categorie economiche (Cna, Confartigianato, Unione Commercianti e Confesercenti), sono state
coinvolte dal Comune, nella consapevolezza che un lavoro sinergico permetta di presentarsi al meglio a questo
appuntamento.
Info: www.comune.prato.it.
LIVE! L’arte incontra il rock
D
al 21 maggio (inaugurazione ore 18) al 7 agosto, il Centro Pecci di
Prato presenta “LIVE! L’arte incontra il rock”. La mostra, curata da
Luca Beatrice e Marco Bazzini, racconta come la storia dell’arte contemporanea e quella del rock siano andate di pari passo, proponendo
dipinti, sculture, installazioni, videoclip, artwork, Lp, opere grafiche,
fotografie, riviste e film. Il percorso parte dal 1969, anno dell’ultima esibizione
live dei Beatles, ma anche di Woodstock e della prima importante mostra di arte
contemporanea curata da Harald Szeemann. Da qui si prosegue fino agli anni
Novanta, con il concerto di Vasco Rossi a Milano e le opere “minimaliste” di Stefano Arienti. A chiusura un interrogativo: oggi ha ancora senso parlare di rock
star? Orario: tutti i giorni 16-23, chiuso il martedì. Ingresso libero.
Info: www.centropecci.it.
Maggio al Politeama
Tanti eventi, a maggio, al teatro Politeama di Prato.“Politeama in primo piano” si chiuderà il 12 maggio, nel ridotto, con Santi&Briganti
di e con David Riondino, Mauro Chechi e Marco Betti. Uno spettacolo d’improvvisazione in ottava rima con coinvolgimento del
pubblico. Prosegue anche la 26^ edizione del Bacchino pratese,
festival internazionale di musica e canto: il 30 aprile la prima semifinale, il 7 maggio la seconda e il 21 la finalissima alla presenza
di Paolo Ruffini. Presentano i concerti (ore 21.30), Stefano Baragli e
Camilla Bilotti. Info: 0574.682401, www.festivalbacchino.it. Infine, il
15 maggio (ore 21.30) ecco “Edward il Musical”, liberamente tratto
da “Edward mani di forbice”, per la regia di Franco Miseria e con i
ragazzi del laboratorio di Arteinscena.
Info: 0574.603758, www.politeamapratese.com.
Visite gratuite in città
Tante, a maggio, le opportunità di riscoprire, con visite guidate
gratuite, i tesori di Prato. L’8 maggio (ore 10.30) si potrà visitare la
mostra “Prato, Echi preziosi. Donatello, Lippi e capolavori del Sacro” nei Musei di Pittura Murale e dell’Opera del Duomo. Prenotazione obbligatoria. Info: 0574.1835025-28 (lunedì-venerdì 9-13).
Per gli “Itinerari pratesi fra Arte e Storia” a cura dell’assessorato
alla Cultura del Comune, ultime due visite guidate dedicate alla
vita nei monasteri (ore 15.30): il 7 maggio “Orti e giardini nel Monastero di San Vincenzo” e il 14 “La devozione al femminile nel
Monastero di San Clemente”. Per il ciclo “La Domenica al Museo”,
l’8 e il 15 maggio (giorni di aperture straordinarie dei negozi), visite al cantiere di Palazzo Pretorio (ore 10.30, 11.30, 16 e 17) e alla
mostra dedicata a Lorenzo Bartolini nelle Antiche Stanze di Santa
Caterina (ore 16.30).
Info: portalecultura.comune.prato.it.
Regali
Il dono del Pecci
Le opere del museo di arte contemporanea
a Palazzo Buonamici e alla Biblioteca Lazzerini
U
n’esposizione di opere della collezione del Centro
per l’arte contemporanea Luigi Pecci nei luoghi
simbolo della città di Prato. È questo lo scopo di
“Regali” che, fino al 31 dicembre, si propone come
un dono a tutta la cittadinanza. A Palazzo Buonamici saranno presenti lavori significativi di tredici artisti,
dall’atrio d’ingresso fino alla sala consiliare al piano nobile,
includendo la grande sala del gonfalone e la sala giunta, oltre
alle stanze/uffici del presidente e dell’assessore alla cultura.
All’ingresso del palazzo, la scultura in bronzo policromo di
Mimmo Paladino accoglierà i visitatori, che poi incontreranno
Sylvie Fleury, il dipinto a grafite dell’anglo-iraniana Shirazeh
Houshiary e il monumentale dipinto su telone di Julian Schnabel. E poi ancora le opere di Massimo Vitali, Anastasia Khoroshilova, Panamarenko, Hermann Nitsch, Michelangelo Pistoletto, Raghubir Singh, Lucia Marcucci e Daniela De Lorenzo.
Alla Biblioteca Lazzerini, un altro nucleo di
opere inserite nell’affascinante scenario dell’antica fabbrica
Campolmi restaurata: Mario Dellavedova, Nobuyoshi Araki,
Alberto Moretti, Svetlana Kopystiansky, il gruppo Medical
Hermeneutics e Georges Rousse. Queste opere si accostano alle quattro già sistemate nel 2010 negli spazi esterni
dell’antica fabbrica realizzate da Anne e Patrick Poirier,
Bizhan Bassiri, Roberto Barni e Barbara Kruger. L’evento è
promosso da Provincia e Comune di Prato. Visite guidate gratuite (massimo 20 persone) su prenotazione.
Info: 0574.531835, [email protected]
Palazzo Buonamici è visitabile dal lunedì al venerdì 9.30-19, sabato e domenica 9-12 e 16-19. L’Istituto
Culturale e di Documentazione Lazzerini è invece aperto: lunedì 14-20.30, martedì, mercoledì, venerdì e sabato 9-20.30,
giovedì 9-23, domenica 9-13.
Info: 0574.5341, 0574.1837800, www.centropecci.it.
Maggio al Museo
di Scienze Planetarie
L’adesione al progetto regionale Amico Museo 2011, che ha come tema
“Musei e memoria: gli oggetti raccontano la tua storia”, vede il museo
di Scienza Planetarie di Prato impegnato in diverse iniziative, a partire
dall’apertura gratuita per tutto maggio. Fra gli appuntamenti, il 7 maggio,
in collaborazione con il Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze e l’Osservatorio Astronomico di Arcetri, la visita (ore 20.30) a Villa
il Gioiello di Firenze. Info e prenotazioni: 055.23467650. Il 15 maggio
(ore 10.30), visita guidata alle collezioni di meteoriti e minerali (gratis
su prenotazione). Il 14 maggio per la “Notte dei Musei” apertura serale
dalle ore 21 alle 23. Il museo è aperto nei feriali in orario 9-13 e 15-18.30;
nei festivi 10-12.30 e 15-19. Info: 0574.44771.
L’Unità d’Italia a tavola
Tante cene per festeggiare anche a tavola l’anniversario dell’Unità d’Italia. Sono state organizzate in occasione di alcune date fondamentali del
Risorgimento, per offrire un saggio della ricchezza culinaria del Paese. A
maggio si potrà gustare la prima cena, martedì 17, giorno dello sbarco
dei Mille, con un menù tipico siciliano (ore 20 al ristorante Opera 22 in
via Pomeria 64). Prenotazione obbligatoria.
Info: 0574.606812 e 366.1799766.
Gratis alle mostre
sul Risorgimento
Nell’ambito dell’iniziativa “Amico Museo”, promossa dalla
Regione, il 1° maggio (ore 11) è prevista la visita alla mostra
“Segni del Risorgimento a Prato” (Spazio Mostre Valentini,
via Ricasoli, 6) realizzata in collaborazione con il Circolo
Cives. A seguire, visita guidata alla mostra “Italiani in posa:
strumenti della fotografia 1861-1918” (Antiche stanze di Santa Caterina, via Santa Caterina,17) che illustra, attraverso le
raccolte dell’Archivio Fotografico Toscano, l’evoluzione della
fotografia nel primo sessantennio del Regno d’Italia.
Info: www.150.comune.prato.it.
Teatri
a tutta musica
Camerata al gran finale, classica al Magnolfi
e giovani on stage a Officina
Eventi in biblioteca
S
arà Viktoria Mullova a chiudere in bellezza la
stagione della Camerata venerdì 6 maggio al Politeama. L’affascinante interprete proporrà un
caposaldo del repertorio, il Concerto per violino
e orchestra Op. 61 di Beethoven, seguito dalla
Quarta Sinfonia di Brahms, Op. 98. Lo stesso programma
sarà proposto il giorno successivo al Manzoni di Pistoia,
nell’ambito della Stagione dell’orchestra Promusica e trasmesso in diretta da Rete Toscana Classica.
Info e prevendite: www.politeamapratese.com,
0574.455210, www.cameratastrumentale.it.
Musica anche al teatro Magnolfi dove, sabato 14
maggio, si terrà un concerto-conversazione con Giuseppe Tavanti nell’ambito della rassegna “L’ora del concerto”,
organizzata dalla scuola comunale di musica Verdi con
l’associazione pratese Amici dei Musei. Alle 17, a ingresso
libero, Giuseppe Tavanti al pianoforte, proporrà una personale rilettura sulla base dei documenti che ha raccolto
nel volume “Musica e Unità d’Italia: Giuseppe Verdi in Toscana”. In programma anche pagine sconosciute di Bellini,
Verdi e Donizetti.
Info: 0574.612111, www.scuolaverdi.it.
Sul palco di Officina Giovani, proseguono
gli appuntamenti live del giovedì sera per la rassegna On
Stage. Anche a maggio, gli ex Macelli daranno voce a tante
realtà emergenti e a molteplici generi musicali. Il 19 maggio
i Mariposa, una delle band più famose nel panorama underground italiano. Il 26 maggio, una serata dedicata all’elettronica e alla sperimentazione con i pratesi Mitici Gorgi e i
fiorentini The Benko Brothers. Ma non è tutto: il 5 e il 12
maggio andrà in scena Officina Contest, sei band esordienti
del territorio davanti a una giuria per aggiudicarsi l’apertura
di un grande concerto nelle rassegne estive del Comune di
Prato. Tutte le serate sono a ingresso libero e ogni volta si
potrà visitare la mostra fotografica di un artista pratese.
Info: 0574.1837653, www.portalegiovani.prato.it.
Quattro passi nella biblioteca di via Puccetti 3 per esplorare
i suoi servizi. Appuntamento l’8, 15, 22 e 29 maggio (ore 10 e
11.30), a ingresso gratuito su prenotazione. Info: 0574.1837801,
portalecultura.comune.prato.it. Continua a maggio anche Volalibro per i piccoli dai 3 ai 7 anni. Sabato 7 (ore 10-12.30, ingresso
da via Santa Chiara, 24) si svolgerà il laboratorio per la festa della mamma, a ingresso libero. “Troviamo insieme il nostro Nord”
è il titolo dell’iniziativa di orientamento scolastico per i ragazzi
delle medie. Tanti gli incontri nella Sezione Ragazzi e Bambini
(ore 15.30): school of rock il 3 maggio (ore 15.30); l’Europa e gli
europei il 4 (ore 15.30); scrivere che passione, dal libro all’articolo di giornale il 12; il giornalismo come professione il 19.
Info: portalecultura.comune.prato.it.
Giovani compagnie in scena
Sette spettacoli a maggio (ore 21) per la rassegna “Nuova scena
toscana” realizzata al teatro Magnolfi in collaborazione fra
assessorato alla Cultura del Comune e Metastasio. Questo il programma: il 3 “Le grand cabaret deluxe”, con Alessandro Riccio,
Salvatore Frasca e Alberto Beccucci; il 4 “La fine di Shavuoth” di
Stefano Massini con Daniele Bonaiuti, Valter Corelli, Ciro Masella
e la regia di Ciro Masella; il 5 “Assolutamente solo”, di e con
David Batignani e Mario Batignani; il 6 “Quanto mi piace uccidere” di Virginio Liberti, con Tommaso Taddie; il 7 Armando Sanna,
Pasquale Scalzi e Aldo Gentileschi presentano R’umorismi. Il 10
e 11 sarà la volta di Carabine. La rassegna si concluderà con Indagine d’amore, il 12 e 13 maggio, testo e regia di Nicola Zavagli:
uno spettacolo che fa parte del Progetto Regione Toscana Uniti
contro il razzismo.
Info: 0574.608501, www.metastasio.it; 0574.442906.
www.magnolfinuovo.it.
Si riaccendE
La Fontana
Specialità del locale sono i maccheroni al papero
coniglio, pollo, agnello o le ottime fiorentine, il tutto realizzato a vista, davanti ai
clienti che pranzano o cenano nella sala
veranda. Ricchissima la cantina di vini,
soprattutto regionali, con circa 150 etichette. Tra le specialità anche il baccalà
e i sedani alla pratese. Aperto dagli anni
’90, il ristorante nel tempo ha sempre
mantenuto la tradizione e la stessa gestione della famiglia Billi, che si occupa
personalmente della cura della cucina. Si
mangia nella bellissima veranda rinnovata
con 70 posti a sedere e vista mozzafiato
sulle colline pratesi.
T
ornano ad accendersi i fornelli del ristorante La
Fontana, in via di Canneto a Prato. Il locale prende
il nome da una fontana storica del 1600, “la fonte
procula” che si trova all’esterno del locale. In questo ristorante esiste ancora il vecchio girarrosto
dove si brucia la legna sulla cui brace vengono cotte le
fiorentine toscane.
Le specialità del menù spaziano tra le classiche
ricette della tradizione locale, con i famosi maccheroni al
papero che La Fontana propone in base all’antica ricetta
della nonna del titolare, Billi. E ancora, grandi spiedi di
Ricco programma al Siddharta Club di Prato: venerdì 6 maggio (ore 22) British Night-Oasis vs Muse vs Blur e Siddharta Contest; sabato 7 (ore 22) La
Nuit De Sade- Hi tech Bordello e Bar 3D (i primi 50 che arriveranno all’ingresso muniti di prevendita saranno omaggiati con un paio di occhialetti
anaglifici per godersi le proiezioni); venerdì 13 maggio toga party (ore
22); sabato 14 maggio (ore 22) Saturday I’m in Rock!; sabato 21 Marilyn
Manson Tribute Band; venerdì 27 Closing Party e la finale del Siddharta
Contest; sabato 28 (ore 22) festa di fine stagione Tenacious Tribute Night.
Info: 0574.070540, www.siddhartaclub.it.
Fons Procula era celebre per le
sue acque curative e il comune di Prato, in
data 1308, dovette risarcire il proprietario
di quei terreni dai danni subiti perché una
folla vi andava continuamente a bagnarsi
e rovinava i suoi vigneti e gli alberi. Si era
infatti sparsa la voce che l’acqua della fonte avesse poteri miracolosi. Un successo alimentato da una leggenda: si
narra infatti che il martire Proculo, attraversando Prato per
sfuggire alle persecuzioni, abbia fatto scaturire dal terreno
una fonte, chiamata appunto Procula. Da allora, secondo
la tradizione, molti infermi furono risanati bevendo questa
acqua. La fontana è la stessa che oggi si trova davanti al
ristorante ed è frequentata ancora dai pratesi.
Chiuso il lunedì, sempre aperto per le festività. Aperto sia a pranzo che a cena, orari 12.30-14.30 e
poi 19.30-23. Info: 0574.27282.
Ristorante Tonio
Il ristorante Tonio si trova in piazza Mercatale a Prato e propone un menù con
tante specialità, sia di mare che di terra.
La peculiarità del locale rimane il pesce
fresco che qui è possibile gustare in tante
varianti. Tra i piatti nel menù troviamo
crudité di mare, risotto all’Imperia-
Siddharta
le Tonio, reginette al prezzemolo con
broccoletti e vongole, grigliata mista con
crostacei nostrali.
Il ristorante Tonio è chiuso la domenica e
il lunedì a pranzo.
Info e prenotazioni: 0574.21266,
www.ristorantetonio.it.
Donchisciotte
Ottima pizza napoletana cotta in forno a legna, specialità di pesce fresco e
cruditè di mare al Donchisciotte, nella sua prima sede di piazza Mercatale e nei
locali nati successivamente in molte altre location. Il menù cambia continuamente perché viene realizzato in base al pescato quotidiano. Tra le specialità,
le catalane imperiali, ma anche la pasta e i dolci fatti in casa (dal cheesecake,
alla torta di mele fino al dolce cioccolato e pere). Nel menù non mancano le
portate a base di carne. La cucina rimane aperta fino a mezzanotte.
Info: www.idonchisciotte.it.
AGENDA
TuTTOMESE
G L I E V E N T I A P O RT A T A
M
A
G
Al cinema
col regista
Tutti i lunedì di maggio il cinema
Eden di Prato organizza, in
collaborazione con l’assessorato
alla Cultura del Comune e con la
Circoscrizione Centro, una rassegna
dal titolo “Prato, l’Eden nel cinema”
con cinque proiezioni che hanno
come comune denominatore la
città. Questo il programma: il 2
maggio “Cenci in Cina”; il 9 “Il
piccolo diavolo”; il 16 “Donne con le
gonne”; il 23 “Che ne sarà di noi”;
il 30 “Non ci resta che piangere”.
Inizio ore 21.30, a ingresso
libero. Prima del film, dalle 19.30,
apericinema al Bigonge Bar.
Info: 0574.21857.
Bollani e l’Ort
Una “Divagazione su 319 corde”
quella di cui saranno protagonisti
l’11 maggio (ore 21.30) al Teatro
Verdi di Montecatini Terme, Stefano
Bollani e l’Orchestra della Toscana
diretta da Mirko Guerrini. Un
viaggio dalle sonorità classiche
dell’orchestra mozartiana fino a
quelle più moderne del Novecento
europeo o delle avanguardie
americane degli ultimi decenni.
Info: www.tertroverdimontecatini.it.
Maggio
a Massarosa
Un percorso storico gastronomico
nella tradizione locale è in
programma per il 1° maggio nell’oasi
Lipu di Massaciuccoli (Lu), con la
possibilità di partecipare a “La Brilla
e il riso”. Doppio appuntamento con
la storia al Padiglione espositivo
Guglielmo Lera (via Pietra a Padule):
sabato 14 (ore 16) con la conferenza
“Memorie materiali e orali”,
venerdì 20 (ore 16) con la visita
guidata gratuita agli scavi dell’area
archeologica Massaciuccoli romana.
Info: [email protected]
Il Maggio
e l’Italia unita
Si alza il sipario sulla 74^
edizione del Maggio Musicale
Fiorentino, quest’anno ricco
come non mai, per festeggiare i
150 anni dell’Unità d’Italia. Ad
aprile il Festival, un classico del
Risorgimento: l’Aida di Verdi, per
la regia di Ferzan Ozpetek, con
le scene del premio Oscar Dante
Ferretti e i costumi di Alessandro
Lai.
Alla direzione, il grande Zubin
Mehta. Le repliche successive sono
fissate per martedì 3 maggio (ore
20.30), sabato 7 (20.30), domenica
8 (15.30), martedì 10 (20.30) e
G
D I PA G I N A
I
O
giovedì 12 (20.30). Ricchissimo il
programma del mese, fra concerti,
opere contemporanee e iniziative
per bambini.
Info: www.maggiofiorentino.com.
Arte
al femminile
Proseguono all’auditorium di
San Micheletto a Lucca (ore
17.30) gli incontri dedicati
all’arte contemporanea promossi
dalla Fondazione Ragghianti.
L’11 maggio spazio alle
futuriste, mentre il 17 saranno
protagoniste le interpreti delle
ultime avanguardie come Marina
Abramovic, Vanessa Beecroft,
Jenny Holzer, Tania Bruguera.
Info: 0583.467205,
www.fondazioneragghianti.it.
Parco
di San Silvestro
Tante iniziative, nelle domeniche di
maggio nel Parco archeominerario
di San Silvestro. Si comincia
l’8 (ore 15) con “Mr Earle, un
gentiluomo nelle miniere di
Campiglia” una visita speciale
nelle miniera del parco di San
Silvestro. Il 15 tutti “Sulla via del
corbezzolo”, attraverso le colline.
“Dal Parco al borgo di Campiglia
Marittima” è in programma il 22.
Infine una giornata di “Trekking
geologico” il 29 per conoscere la
geologia del parco.
Info: www.parchivaldicornia.it.
Megalopoli
A Firenze, alla galleria Otto di
Olivia Toscani Rucellai (via maggio
43), dal 12 maggio al 31 luglio
si terrà la mostra Megalopoli
di Agneta Holst, storia di
un’esposizione tra arte e design. In
mostra oltre trenta opere che fanno
parte della collezione di Agneta
Holst, madre di Olivia, anima di
Megalopoli, storica galleria-atelier
di Milano.
Info: 055.288977,
www.ottoluogodellarte.it.
Trekking
all’Elba
Il 30 aprile e 1° maggio,
l’associazione Toscana Trekking
organizza un suggestivo fine
settimana alla scoperta della
realtà mineraria dell’isola d’Elba.
In programma anche la visita alla
straordinaria Miniera del Ginevro
l’unica in sottosuolo dell’Elba, con
gallerie fino a -54 metri sotto il
livello del mare e il suo museo sulla
storia dei minatori.
Info: 347.7922453,
www.toscanatrekking.it.
From Russia
with love
Arriva a Pietrasanta (Lu) “From
Russia with love”, evento
curato da Alessandro Romanini
e dedicato all’espressione
artistica russa contemporanea.
Nell’antico complesso di
Sant’Agostino e in piazza del
Duomo, fino al 29 maggio,
pitture, sculture, filmati e
fotografie degli artisti russi del
momento, il collettivo AES+F e
il duo Dubossarsky Vinogradov.
Il percorso è completato
nell’adiacente Palazzo Panichi
dai lavori di giovani talenti
russi. Orario: tutti i giorni dalle
16 alle 19, chiuso il lunedì.
Ingresso libero.
Info: 0584.283375.
Quanto Basta
a Piombino
Arriva a Piombino dal 24 al 28
maggio la seconda edizione
di “Quanto Basta. Festival
dell’economia ecologica”.
Ospite d’eccezione della
manifestazione sarà Amartya
Sen, premio Nobel per
l’economia nel 1998.
Info: www.quantobastafestival.it.
OGNI MESE
ALL’INTERNO
DEL TUO QUOTIDIANO
Segnala i tuoi eventi a: [email protected]
progetto grafico kidstudio Firenze