zxxccvbnnm , , . - < assdfghjkl ò ò à ù ù

Commenti

Transcript

zxxccvbnnm , , . - < assdfghjkl ò ò à ù ù
Comune
di Cento
Fondazione
Teatro
G. Borgatti
Cento (fe)
[
9
R
* Ì
X
Ù
I
N S
6 7 8
£ % “ ‘_ Ì ! C E
W
$
4 9
:
Ò
&
5 ;
=
Z
È
/ ( ^
*
[ :
X V [ B ]N M
2
@
P 3 . Ç- °< §
&
“
H
G
|
F
, C ? S D \
A Ò
# T À Ù
0
K
2
L
Q
O ,
W J E R )
ÈU 1 I
Y
PROGRAMMA CORSI
2013/14
P
er il terzo anno consecutivo si riparte con l’attività dell’Università Aperta di Cento, in tutto 25 corsi che spaziano in
ambiti diversi, da quello filosofico-letterario, a quello teatrale, da quello psicologico, a quello linguistico, artistico e informatico.
L’intento che ci ha mosso anche per questo anno accademico è stato
quello di offrire un luogo di formazione e di arricchimento interiore con argomenti e contenuti che consentissero di porsi in contatto
positivo e proficuo con la dimensione del proprio io, con il nostro
territorio e le attuali esigenze del mondo circostante.
Nei diversi laboratori tutti gli interessati scoprono o ritrovano, in relazione e cooperazione con gli altri, voce, gestualità, storia interiore,
personalità e abilità individuali che possono convertirsi in utili strumenti per affrontare la quotidianità.
In un contesto odierno in cui ogni percorso esistenziale e professionale richiede, accanto ad una formazione tecnica e pratica, una
sempre maggior consapevolezza delle dinamiche sociali e personali
e delle strategie relazionali, la UAC rimane quindi un’opportunità di
crescita nella quale arricchire il proprio itinerario con nuovi canali di
scoperta e di conoscenza.
Un’occasione quindi per sperimentare, oltre al “saper fare”, anche il
gusto dell’imparare a conoscere, ad essere e a vivere insieme.
Claudia Tassinari
Assessore alla Cultura
G
razie al rinnovato impegno della Giunta Comunale e della
Fondazione “Teatro Giuseppe Borgatti”siamo giunti al terzo anno di attività dell’Università Aperta di Cento.
L’offerta formativa che presentiamo vuole essere una conferma delle
finalità del progetto Università Aperta, che intende offrire, attraverso
i suoi corsi, strumenti per migliorare la comprensione di fenomeni
culturali e sociali, accrescere le proprie abilità lavorative, aumentare
la conoscenza di se stessi, della cultura locale e di quella di altre popolazioni, e, non da ultimo, costituire un’occasione di divertimento,
socializzazione e condivisione di interessi comuni.
Quest’anno avremo modo di studiare lingue e culture straniere, ma
non mancheremo di continuare l’esplorazione della nostra cultura attraverso il dialetto centese. Conosceremo meglio il nostro territorio
con piacevoli passeggiate culturali. Ci lasceremo affascinare dall’arte
inglese del periodo tra il XVI ed il XIX secolo. Studieremo la storia
della resistenza italiana. Esploreremo le dinamiche della relazione
amorosa ed apprenderemo come applicare alla vita quotidiana gli insegnamenti dei grandi filosofi. Esamineremo i rapporti tra emozioni e comunicazione non verbale e sapremo riconoscere le emozioni
rivelate dalle micro espressioni facciali. Impareremo ad aumentare
la nostra autostima ed a lavorare in gruppo. Ritoccheremo le nostre
fotografie con Photoshop. Ci divertiremo a disegnare fumetti. Ci
eserciteremo nella nobile arte della calligrafia. Faremo parte di una
compagnia teatrale e realizzeremo un film.
Il menù dei corsi è indubbiamente ricco. Sperando di trovarvi affamati, vi auguro buon appetito!
Alberto Rabboni
Presidente dell’Associazione “Amici dell’Università Aperta di Cento”
2
3
Indice
COME ISCRIVERSI...................................................................................................... 5
Dinamiche della relazione amorosa.................................................. 6
Lingua e cultura araba I e II...................................................................... 7
Teatro. Pratica d’incontro e d’attenzione..................................... 8
Boing Boing! Rimbalzando tra le nuvole parlanti............... 9
Corso pratico di fumetto umoristico
e di narrazione per immagini
Il dialetto Centese.............................................................................................. 10
“Ce l’hai scritto in faccia”................................................................................ 11
Capire l’anima attraverso le espressioni del volto
L’Autostima. Come imparare ad essere se stessi........................ 12
e trovare il proprio posto in mezzo agli altri
“Viaggio in Inghilterra”................................................................................... 13
Arte, storia e cultura inglesi dal Rinascimento all’800
Filosofia pragmatica. La saggezza dei grandi........................... 14
pensatori per la vita quotidiana.
La comunicazione con il corpo e le emozioni............................ 15
“Scrivere lettere”. La nobile arte della calligrafia........... 16
La storia della Resistenza italiana.................................................... 17
e le storiografie della Resistenza
Come diventare filmakers. ......................................................................... 18
Corso di sopravvivenza al set
Usare Photoshop. Corso base......................................................................... 19
La vita è un gioco di squadra..................................................................... 20
Camminare per conoscere . .......................................................................... 21
EVENTI SPECIALI........................................................................................................ 22
Lingua inglese.......................................................................................................... 23
Lingua tedesca.......................................................................................................... 24
Lingua spagnola...................................................................................................... 26
4
COME ISCRIVERSI
SEDE E ORARIO DI ISCRIZIONE
Centro Polifunzionale “Pandurera”,
via XXV Aprile, 11 - Cento (FE)
Dal martedì al venerdì, ore 9.00-13.00 / 16.00-19.00
al sabato, ore 10.00-12.30
Modalità di pagamento dei corsi:
• In contanti all’atto dell’iscrizione
• Tramite bonifico bancario: Codice IBAN IT64B0611523400000001362738 intestato a Fondazione Teatro Borgatti, indicando nome e cognome dell’iscritto/a e
nome del/i corso/i cui si intende partecipare.
E’ possibile iscriversi anche via mail scaricando il modulo di iscrizione ai siti
www.comune.cento.fe.it/lacitta/UAC/ oppure www.fondazioneteatroborgatti.it/
universita-aperta-cento/. Il modulo deve essere compilato in ogni sua parte, firmato e inviato, unitamente a copia della ricevuta di versamento, alla mail [email protected]
comune.cento.fe.it.
L’iscrizione è considerata valida a seguito della compilazione del modulo di iscrizione e dell’avvenuto pagamento della quota.
GRATUITA’ E RIDUZIONI:
I corsi sono gratuiti per gli studenti delle scuole superiori (gli studenti maggiorenni
devono produrre autocertificazione attestante la frequentazione della scuola superiore - gli studenti minorenni devono produrre autocertificazione sottoscritta da un
genitore).
Sconto del 10% a studenti universitari (esibendo il tesserino universitario), over 65
e iscritti all’Associazione “Amici dell’Università Aperta Cento” (quota di iscrizione
all’Associazione “Amici UAC” valida per l’a.a. 2013/2014, 5 euro).
Gratuità e riduzioni non vengono applicate ai corsi di lingua inglese, tedesca e spagnola.
Le riduzioni non sono cumulabili.
ATTIVAZIONE DEI CORSI
I corsi verranno attivati al raggiungimento di un numero minimo di 10 iscritti. In caso di cancellazione del corso le quote versate verranno rimborsate.
Al termine di ogni corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.
SedE dei corsi
Tutte le lezioni si tengono a Cento (FE) nella sede indicata nel programma di ciascun corso.
Per informazioni:
Tel. 051 6843330 (negli orari di apertura delle iscrizioni)
E-mail: [email protected]
www.comune.cento.fe.it/lacitta/UAC/
www.fondazioneteatroborgatti.it/universita-aperta-cento/
5
DINAMICHE DELLA
RELAZIONE AMOROSA
Desiderio e amore, carattere e seduzione
Cosa significa innamorarsi? Che cosa è un’infatuazione? Perché si arriva a dire “gli
/le ho voluto molto bene ma non l’amavo”? Quanto è importante la passione? Può
una relazione amorosa essere solo emozionale? Che cosa ci attrae di una persona?
Cosa ci seduce , cosa la rende antipatica o irrinunciabile?
L’amore ha infinite sfaccettature: è un’emozione, un sentimento, una visione del mondo. Ma anche un atto di volontà e un’accettazione inevitabile di regole perché possa
trasformarsi da ideale in un insieme di comportamenti concreti e positivi. Il passaggio dal Cielo alla Terra comporta compromessi che variano a seconda del contesto
d’amore. Sono cerchi concentrici, dove il nucleo primario è e deve essere la capacità
di amare se stessi, condizione persino evangelica perché si possa amare il prossimo. Segue poi l’amore familiare, l’amore per gli amici, l’amore erotico e l’amore per
l’umanità. Ma perché si possa amare, e prima di tutto amare se stessi è necessario conoscere se stessi: e la conoscenza come atto d’amore è il passo più delicato e difficile.
Da quando le unioni tra due persone, e dunque anche le unioni coniugali, si sono
fondate nella cultura del Novecento, sull’ideale dell’amore, pare che le separazioni
si siano moltiplicate. Cosa è successo? Qual è il valore della libertà implicito nella
scelta d’amore? E a cosa, per causa di questo, non siamo più disposti a rinunciare? In
fondo, l’unione fra due persone è un riflesso del patto sociale, quello cui aderiamo
e rispettiamo per poter vivere nella collettività. Siamo ancora disposti a rispettare i
patti di fronte alle rinunce?
Quali sono i fattori dell’attrazione tra uomo e donna. Cosa cerca inconsciamente un
uomo in una donna che dipende da un richiamo biologico ed evolutivo, e cosa per
gli stessi motivi una donna cerca in un uomo. Quanto incide l’esperienza genitoriale
nella scelta del partner. Quali sono dunque i margini effettivi di una scelta consapevole e fino a che punto dobbiamo o possiamo seguire il nostro “istinto”. Forse non
bisognerebbe dimenticare che la scelta è un atto della volontà, che presuppone fiducia al di là dei motivi che inducono a dire sì.
Cosa comporta accettare l’altro, come e quando è opportuno criticare. Che ruolo
giocano i sensi di colpa nel rapporto di coppia. Quando e perché ci sentiamo in
colpa e in che modo tendiamo a sfruttare i sensi di colpa dell’altro. Come sostituire
il sentimento di colpa con il senso di responsabilità. Rabbia, ansia, dipendenza: cosa
sono la “sindrome di limerence” e “l’effetto Forer”.
Si può essere liberi nella fedeltà? E’ l’infedeltà una forma di schiavitù?
In che modo la libertà si realizza nel tempo insieme con l’amore.
L’inquietante tema della de-virilizzazione o dell’estrogenizzazione del maschio contemporaneo. Cosa è cambiato e cosa sta cambiando oggi nella cultura e nella personalità, nell’identità e nel ruolo sociale dell’uomo e della donna. Il culto del corpo, la
seduzione della pornografia, il sogno di ideali fiabeschi e di purezza dei sentimenti.
Perché il successo di romanzi come “50 sfumature di grigio”. Quali sono le preroga6
tive della femminilità da difendere e da affermare in deroga al femminismo militante. La figura del maschio in un’epoca di transizione e contraddittorietà. Perché sono
sempre più frequenti gli episodi di cronaca che parlano di impulsi distruttivi verso
quel coniuge che esercita la libertà di cambiare partner o abbandonare la famiglia.
Cosa si nasconde il più delle volte dietro il delitto per gelosia e qual è il rapporto fra
rabbia e amore.
Il corso si avvarrà dell’uso di diapositive, supporti multimediali ed esempi tratti
anche dalla cronaca attuale. D’accordo con gli allievi si potranno fare alcuni test
in classe.
Docente: Vittorio Riguzzi
INIZIO: 21 ottobre 2013
NUMERO DI LEZIONI: 10
GIORNO E ORARIO: lunedì dalle 20.30 alle 22.00
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 80 euro
LINGUA E CULTURA ARABA
Il corso, indirizzato ai principianti, si articola in due moduli distinti, ciascuno di 10
lezioni. Il primo modulo, che inizierà il 12 novembre, permetterà un primo contatto
con la cultura e la lingua araba, di cui vuole fornire le conoscenze basilari, quali:
l’alfabeto e i segni vocalici, la pronuncia ed il frasario quotidiano.
L’inizio del secondo modulo è fissato per il 25 febbraio del prossimo anno, per dare
modo, eventualmente, agli iscritti al primo modulo di approfondire la conoscenza
della lingua e della cultura araba. Per quanto riguarda lo studio della lingua araba,
l’obiettivo principale del secondo modulo sarà quello di rendere autonomo lo studente nella lettura e comprensione, con l’aiuto del vocabolario, di brevi testi arabi.
In ambedue i moduli l’aspetto culturale verrà affrontato attraverso un approccio dinamico, in cui gli studenti potranno proporre tematiche da approfondire, contribuendo con la ricerca personale e per mezzo di un’attiva partecipazione e confronto
con i docenti.
Al termine del corso verrà organizzata una cena etnica. Inoltre potrà essere organizzato un viaggio in un paese arabo per coloro che vorranno confrontarsi direttamente
con la lingua e la cultura araba.
Docente: Abdellah Alioui, Jawad Daanouni
INIZIO: PRIMO MODULO: 12 novembre 2013
INIZIO SECONDO MODULO: 25 febbraio 2014
NUMERO DI LEZIONI: 10 per ciascun modulo
GIORNO E ORARIO: martedì dalle 20.30 alle 22.30
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
COSTO D’ISCRIZIONE: 70 euro per ciascun modulo
E’ possibile iscriversi anche ad uno solo dei due moduli previsti
7
TEATRO. PRATICA D’INCONTRO
E D’ATTENZIONE
Questo corso di teatro è una pratica della relazione: relazione con sé, con lo spazio e
con gli altri; un’esperienza aperta a persone adulte di tutte le età che abbiano voglia
di mettersi in gioco. L’accento sarà posto sulla creazione di un gruppo accogliente
che sappia ricevere i contributi creativi dei diversi partecipanti. Ciò ci permetterà
di “osare” in un ambiente che non ci giudicherà, procedendo passo dopo passo nel
rispetto delle differenti sensibilità: ci concederemo la possibilità di giocare. La finzione del teatro sarà dunque il terreno in cui esploreremo altre angolazioni dello
stare insieme e dell’Essere. Faremo questo servendoci degli strumenti del Teatro che
diventeranno il pretesto per la ricerca, la conoscenza degli altri ed il divertimento.
Il corso si concluderà con una dimostrazione aperta al pubblico.
PROGRAMMA
1. Cos’è il Teatro:
a) spazio fisico;
b) luogo della finzione vera;
c) possibilità fantastica del reale.
2. Il sentire:
a) sentire sé stessi: osservarsi senza giudicarsi;
b) sentire gli altri: attività sulla fiducia.
3. Il ritmo:
a) il mio ritmo e quello degli altri;
b) tempi pari - tempi dispari;
c) alcuni modi di suonare il corpo;
d) partiture ritmiche.
4. La presenza:
a) il cerchio neutro;
b) i 7 livelli di energia.
5. La voce:
a) i registri vocali;
b) alla scoperta dei suoni;
c) attività in coro e prove d’orchestra.
6. Il personaggio:
a) posture alterate degli attori/caratteristiche dei personaggi.
b) l’accordatura del personaggio.
7. Incontro con il pubblico: dimostrazione aperta.
Montaggio di una sequenza teatrale da presentare al pubblico.
BOING BOING! RIMBALZANDO
TRA LE NUVOLE PARLANTI
Corso pratico di fumetto umoristico
e di narrazione per immagini
Obiettivo del corso è realizzare strip o pagine autoconclusive divertenti utilizzando il linguaggio tipico del fumetto umoristico (espressioni facciali, esagerazioni dei
movimenti, onomatopee buffe, prospettive distorte, ecc.), esaminando gli elementi
necessari per la costruzione corretta di una gag (la sintesi linguistica, la ricerca degli
aggettivi giusti per le battute, la costruzione a ritroso della gag stessa).
ATTENZIONE: Si precisa che il corso NON è un corso base di disegno. Si parla di
fumetto, di narrazione UMORISTICA e di regole di disegno legate ad essi.
REQUISITI BASE:
Età: 16 anni in su.
Essere lettori di fumetti (fondamentale!)
Essere portati per il disegno a fumetti (non importa il livello) o per la voglia di raccontare qualcosa.
MATERIALE:
I partecipanti dovranno presentarsi con il materiale indispensabile per il disegno,
matite, gomme, squadre, pennarelli, pennelli, china e alcuni fumetti preferiti di riferimento. Fogli di cartoncino (Fabriano A4 o A2) per i definitivi.
Docente: Donald Soffritti
INIZIO: 23 ottobre 2013
NUMERO DI LEZIONI: 7
GIORNO E ORARIO: mercoledì dalle 18.30 alle 20
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 60 euro
Docente: Marco Cantori
INIZIO: 22 ottobre 2013
NUMERO DI LEZIONI: 14
GIORNO E ORARIO: martedì dalle 20.30 alle 22.30
SEDE: Palcoscenico Auditorium “Calisto Govoni” Centro Pandurera
COSTO D’ISCRIZIONE: 80 euro
8
9
Il dialetto Centese
Le lingue si evolvono, si trasformano, cambiano e a volte muoiono.
Nel tentativo di mantenere viva la cultura popolare centese, il corso ha l’intento di
farne conoscere il dialetto che di tale cultura è espressione e approfondire quindi il
connubio dialetto e tradizione, partendo dalla matrice linguistica.
Anche se a pochi chilometri di distanza dalla città di Cento, nelle frazioni si sono
evoluti dialetti diversi, con flessioni e lessici propri.
Il corso è tenuto da linguisti ed è rivolto anche a coloro che non conoscono il dialetto
centese ma che intendano comprendere meglio la cultura tradizionale del nostro
territorio.
Quest’anno le lezioni verteranno sulla grafia e sulla lettura di testi in dialetto centese,
nonché su incontri a tema dedicati ad autori (poeti, studiosi, attori, autori dialettali
scrittori) che hanno fatto del dialetto uno dei punti di forza della loro produzione.
Sarà gradita la collaborazione dei corsisti con proposte, performances ecc.
Il corso sarà coordinato da Gian Paolo Borghi con la collaborazione di Floriana Guidetti e si avvarrà del patrocinio culturale del Cenacolo di Cultura Dialettale “Al Tréb
dal Tridèl” di Ferrara.
Docente: Gian Paolo Borghi
Inizio: 8 gennaio 2014
Numero di lezioni: 5
Giorno: Mercoledì dalle 20.30 alle 22.30
Sede: Casa Pannini, Corso Guercino, 74
Costo di iscrizione: 40 euro
“CE L’HAI SCRITTO IN FACCIA”
Capire l’anima attraverso le espressioni
del volto
Il volto umano rappresenta la parte più comunicativa di ognuno di noi, per questo
dobbiamo essere in grado di cogliere quei segnali che solitamente non siamo abituati
a notare.
Grazie alla serie “Lie to me” è maturato un forte interesse per lo studio delle emozioni e per tutte quelle dinamiche che regolano il movimento dei muscoli facciali, come
ad esempio le microespressioni facciali.
Uno studio condotto da Albert Mehrabian (Non-verbal communication) ha dimostrato che ciò che viene percepito in un messaggio può essere così suddiviso:
- Movimenti del corpo (soprattutto espressioni facciali) 55%
- Aspetto vocale (volume, tono e ritmo) 38%
- Aspetto verbale (parole) 7%
Il viso rappresenta così una parte fondamentale per capire le emozioni e gli stati
d’animo di una persona.
Analizzando questi processi avremo sicuramente “uno strumento in più” che ci permetterà di cogliere e gestire nel miglior modo possibile ogni relazione sociale.
Struttura e temi trattati nel corso
- Alcuni accenni di comunicazione non verbale
- L’universalità delle emozioni
- Anatomia facciale
- Il metodo F.A.C.S (Facial Action Coding System) di Ekman, Friesen, Hager
- Le sei emozioni primarie (sorpresa, paura, rabbia, disgusto, felicità, tristezza)
- Segnali facciali, macro e microespressioni
- Indicatori della menzogna
- Ambiti applicativi del metodo F.A.C.S.
- Test di riconoscimento delle espressioni facciali
Il seminario è rivolto a tutte quelle persone che desiderano migliorare la comunicazione interpersonale e, a seconda del contesto (lavorativo, familiare, relazionale…),
incrementare la capacità di cogliere le sfumature che ogni situazione offre.
Docente: Roberto Bagni
Inizio: 24 ottobre 2013
NUMERO DI LEZIONI: 7
GIORNO E ORARIO: giovedì dalle 20.30 alle 22.30
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 60 euro
10
11
L’AUTOSTIMA
“VIAGGIO IN INGHILTERRA”
L’Autostima è l’idea, l’immagine che ognuno ha di se stesso. Ogni persona la costruisce negli anni, grazie alle interpretazioni che dà di ciò che accade intorno a sé. L’autostima si costruisce sin da bambini con ciò che genitori, nonni, maestri e compagni
dicono di noi. Un segreto per alimentare la propria autostima è sentirsi un valore a
prescindere ed avere un ‘riferimento interno’, ossia trovare la sicurezza dentro di sé e
non solo nelle altre persone.
Si utilizzeranno video e sketch teatrali per rendere più interattivo e coinvolgente il
percorso.
Ogni opera racchiude in sé qualcosa del tempo in cui è stata creata, sia essa un dipinto, una villa o un giardino come quelli che incontreremo in questo viaggio virtuale
intitolato come un film uscito qualche tempo fa.
Ogni opera è una sorta di finestra, da aprire sul suo tempo.
Con questa impostazione attraverseremo il mondo inglese dal Cinquecento sino alla
tarda età vittoriana incontrando i temi seguenti, indicativamente riassumibili in questo modo:
L’Inghilterra di Enrico VIII e dello scisma anglicano nei ritratti di corte di Hans
Holbein; l’età degli Stewart nella pittura di Van Dyck; un Settecento “molto inglese”:
ville, oggetti e giardini nell’età del Grand Tour; ancora Settecento: l’Inghilterra vista
attraverso la pungente satira sociale di William Hogart e nei dipinti dei grandi pittori
inglesi del secolo: Sir Joshua Reynolds e Thomas Gainsborough; verso l’Impressionismo: i paesaggi di Constable e di Turner; i Preraffaelliti nell’età della regina Vittoria.
Come imparare ad essere se stessi E
trovare il proprio posto in mezzo agli altri
Alcuni degli argomenti trattati:
• L’Amore di sé • La percezione di sé • La fiducia • La forza di volontà
DOCENTE: Mark Padellini
INIZIO: 24 ottobre 2013
NUMERO DI LEZIONI: 8
GIORNO E ORARIO: giovedì dalle 20.30 alle 22.00
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 70 euro
12
Arte, storia e cultura inglesi
dal Rinascimento all’800
DOCENTE: Silvia Rubini
INIZIO: 8 novembre 2013
NUMERO DI LEZIONI: 6
GIORNO E ORARIO: venerdì dalle 18 alle 19.30
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 50 euro
13
FILOSOFIA PRAGMATICA
La saggezza dei grandi pensatori per la
vita quotidiana
Può la filosofia sostituirsi alle moderne “scienze dello spirito”? Può essa, fuori dai
manuali e dai libri di testo, essere un valido supporto per affrontare i problemi, i
dubbi e le incertezze della vita quotidiana? In una cultura nella quale la psicanalisi
sembra avere una risposta per tutto, l’informazione scientifica pare sostituirsi alla
fiducia in una sapienza superiore, in società dove la sete generata da domande di
ricerca interiore è appagata spesso dal godimento di cose materiali, può ancora la
filosofia offrire una valida ispirazione e un buon consiglio per dirigere il nostro cammino verso la quiete dell’animo e un orizzonte di risposte utili?
Questo corso tenta di rileggere in modo nuovo e appunto “pragmatico” alcuni dei
grandi autori e correnti della storia del pensiero, non in un esclusivo interesse culturale, ma cogliendone la saggezza che si estende al di sopra dei secoli e che parla a
uomini e donne di ogni tempo con la stessa franchezza e gusto per l’essenziale.
Vedremo dunque, ad esempio, se sia possibile cambiare se stessi a qualunque età,
risvegliarsi, conoscersi, accettarsi, migliorarsi. Fino a che punto agisce in noi l’istinto,
l’esperienza, l’interesse, le abitudini e quando possiamo riconoscere nel fondo della
coscienza una tensione verso la verità che il più delle volte nascondiamo a noi stessi.
Oggi il counceling filosofico sembra avere qualcosa di importante da dire. E’ quella
“pratica filosofica” di cui parla sia Galimberti che Achenbach, e si scopre così che
Platone in fondo è meglio del Prozac, che certi filosofi austeri e barbuti sono nostri
amici veri e a portata come l’inquilino della porta accanto cui chiedere il sale, che
Epicuro, lo Stoicismo, i grandi iniziati raccontati da Jaspers, e autori fuori dal coro
dell’antropologia e della sociologia, sono più vicini ai nostri quesiti, dubbi e speranze
di quanto crediamo. Si scopre che le stesse fiabe e i miti antichi si rivolgono anche
agli adulti e alle persone di oggi. E infine che vivere una vita un po’ più distaccata
dal contingente, dagli affanni più comuni, dal disagio quotidiano del provvedere e
prevedere tutto, è senza dubbio possibile.
La comunicazione con
il corpo e le emozioni
Il corso vuole mostrare il rapporto tra comunicazione non verbale e le emozioni.
Vuole aiutare le persone a conoscersi di più e a capire meglio come il corpo comunica le emozioni e come leggerle nel corpo degli altri.
L’obiettivo del corso è quello di aiutare le persone a divenire più consapevoli di come
le emozioni si esprimono nel corpo e come il dialogo tra le persone sia regolato e
guidato dalle nostre emozioni.
La lezione vuole essere semplice e pratica. Accanto alla parte più esplicativa si affianca una parte laboratoriale. Il partecipante è quindi chiamato a fare egli stesso
un’esperienza personale di quanto viene detto.
La lezione usa anche immagini artistiche tratte da quadri o film per mettere in evidenza il concetto principale della lezione.
Argomenti
Le 8 lezioni tratteranno le quattro emozioni fondamentali: la paura, la rabbia, la gioia, la tristezza. Per ogni emozione verranno viste le modalità attraverso le quali in
genere vengono espresse e comprese.
DOCENTE: Massimo Franceschetti, Emilia Sintoni
INIZIO: 15 aprile 2014
NUMERO DI LEZIONI: 8
GIORNO E ORARIO: martedì dalle 20.30 alle 22.30
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 70 euro
DOCENTE: Vittorio Riguzzi
INIZIO: 24 febbraio 2014
NUMERO DI LEZIONI: 8
GIORNO E ORARIO: lunedì dalle 20.30 alle 22.00
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 70 euro
14
15
“SCRIVERE LETTERE”
La nobile arte della calligrafia
Se presso ogni cultura e in ogni tempo l’arte della scrittura era il modo quasi sacro
per lasciare una traccia permanente e materiale del valore smisurato e intangibile
della parola, del pensiero, del ragionamento, la calligrafia e i suoi stili rappresentano
il tempio, lo scrigno nel quale viene racchiuso questo tesoro che è il verbo umano
e talora divino. I calligrafi allora erano come custodi di una sapienza particolare,
forse la più umile e raffinata di tutte: silenziosa, discreta e ad un tempo maestosa e
magnifica.
Il corso insegna come tracciare le linee che formano le lettere, come scrivere e impaginare una lettera, una parola e una riga di testo, come scrivere una cartolina,
l’indirizzo su una busta, un biglietto di auguri, utilizzando la propria calligrafia, in
maniera facile ed elegante.
Durante le lezioni utilizzeremo la matita, la gomma, la penna biro, l’inchiostro, strumenti particolari come i pennini, le cannette e volendo anche il pennello. La carta
dovrà essere del migliore tipo in commercio, cominceremo con un blocco a righe per
poi passare alla carta liscia sotto alla quale metteremo un rigatore.
Impareremo a respirare, a stare seduti come è necessario che sia - persino la postura
influisce sulla calligrafia - a saper aspettare che le idee e le forme dagli occhi attraversino il cuore ed arrivino alle mani... Una meraviglia...
DOCENTE: Barbara Calzolari
INIZIO: 25 febbraio 2014
NUMERO DI LEZIONI: 8
GIORNO E ORARIO: martedì dalle 18.00 alle 20.00
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 60 euro
COSTI AGGIUNTIVI: 20 euro circa per fornitura strumenti di scrittura e carta
LA STORIA DELLA
RESISTENZA ITALIANA
e le storiografie della Resistenza
In occasione del 70° anniversario dell’inizio della Resistenza italiana e dell’anno decisivo di svolta delle sorti della seconda guerra mondiale, ha senso riflettere sul complesso dell’esperienza storica della guerra di liberazione in Italia.
Nelle date anniversarie è uso proporre bilanci, ma in ciò non vi è nulla di scontato.
La Resistenza è, o dovrebbe essere, il mito fondativo della Repubblica italiana, democratica e moderna, eppure è oggetto di continue rivisitazioni. Nell’ultimo ventennio,
con la fine della guerra fredda su scala mondiale e con la fine della “Repubblica dei
partiti” in Italia, lo svilupparsi di nuove pulsioni antipolitiche e le tentazioni populiste, la Resistenza è stata oggetto di nuova considerazione, sia – da una parte – per
sminuirne il peso e infine negarne il valore storico e politico, sia – dall’altra parte
– per rilanciarne i valori e utilizzarla nella battaglia politica. Ma anche nei decenni
precedenti, gli anni del “lungo dopoguerra”, il passato resistenziale che pure accomunava l’Italia agli altri paesi europei, ha vissuto fasi diverse di diffidenza, financo
di ostilità, di discontinuo e mutevole riconoscimento, di cristallizzazioni retoriche.
Una dei tratti di molte narrazioni della Resistenza è il suo carattere unitario, carattere
che, se ne è stato uno degli obiettivi consapevolmente perseguito, non lo è stato in
tutti i campi. Le diversità regionali e financo locali sono grandi e significative, anche
per la loro capacità di concorrere comunque al risultato finale. Esistono differenze
politiche, culturali, ambientali. Così come esistono dialettiche importanti su temi
centrali quale quello della violenza e della sua legittimazione.
La Resistenza ha avuto dimensione europea, alla quale si è unita l’Italia soltanto nella
seconda fase della seconda guerra mondiale. Occorre considerarne adeguatamente
il carattere internazionale e come il nostro paese si è collocato nell’ambito di questo.
Infine, la scansione temporale, in termini di riflessione storiografica, assume una
rilevanza fondamentale. La Resistenza è parte della più ampia storia nazionale – ed
europea – non è riducibile ai soli venti mesi di lotta armata, sia per le ascendenze
politiche e culturali, ma anche per gli esiti. In tal senso si intende proporre la riflessione sulle fasi finali e immediatamente successive della vicenda resistenziale, senza
eludere il tema della violenza postbellica, sia per valutarne la reale dimensione, sia
per il peso simbolico che si è inteso attribuirle in seguito.
Il corso intende affrontare non soltanto l’evento resistenziale, ma come questo è stato
vissuto nelle epoche successive, nel senso comune, nella politica e nelle diverse interpretazioni storiografiche: le narrazioni della Resistenza, i miti relativi ad essa, e le
diverse stagioni storiografiche che l’hanno ricostruita e interpretata. Le retoriche e le
revisioni, le verità leggendarie, gli abusi e le falsificazioni patenti saranno oggetto di
esame e di discussione.
DOCENTE: Luca Alessandrini
INIZIO:12 febbraio 2014
NUMERO DI LEZIONI: 8
GIORNO E ORARIO: mercoledì dalle 17.00 alle 19.00
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 70 euro
16
17
COME DIVENTARE FILMAKERS
USARE PHOTOSHOP
Struttura degli incontri:
1 Soggetto e sceneggiatura: semiotica e costruzione dei personaggi, la fabula e il
discorso, lo sviluppo del soggetto e della sceneggiatura, la divisione in sequenze e
scene, le ambientazioni, il decoupage tecnico della sceneggiatura
2 La pre-produzione: i ruoli della produzione e sul set, la verifica del budget, il casting artistico e tecnico, il programma di lavorazione (calendario delle riprese,
etc), location scouting, scenografie, lo storyboard, preparazione dei set.
3 L’uso della musica nel film
4 Il lavoro con gli attori: lettura della sceneggiatura con gli attori, prove delle scene.
5 La produzione: le riprese: semiotica e costruzione delle riprese, movimenti di
macchina, principi di ottica
6 Il montaggio.
Il corso intende fornire ai partecipanti le nozioni fondamentali per utilizzare correttamente il software secondo le proprie esigenze.
Il programma di primo livello guiderà l’utente ad un approccio agevole con l’interfaccia di Photoshop, per poi approfondire gli argomenti che lo porteranno alla
completa manipolazione dell’immagine.
In questa prima fase verranno altresì trattati alcuni argomenti e tecniche avanzate,
in seguito sviluppate approfonditamente nel corso di secondo livello, a scopo propedeutico, quali: spazi colore e loro gestione, maschere avanzate, etc..
Corso di sopravvivenza al set
Lezioni:
1 Parte generale e macrointroduzione al corso. Soggetto e sceneggiatura. Il film di
fiction e di documentario - compito a casa: scrivere un soggetto e una relativa
sceneggiatura.
2 Verifica di quanto scritto a casa e introduzione al trattamento-decoupage tecnico
delle sceneggiature - compito a casa: completare il decoupage
3 Verifica di quanto scritto a casa e presentazione della pre-produzione: introduzione ai ruoli, al set, casting, etc.
4 Proseguimento di parte 2
5 Incontro con un esperto di colonne sonor
6 Incontro con un attore per il lavoro fra attore e regista
7 Lezione sull’ottica e sulla fotografia
8 Lezione sulle riprese con prove pratiche. Le regole “classiche” e le variazioni su
tema.
9 Il montaggio: regole e varianti. Qualche esempio pratico.
10 Verifica di quanto svolto con particolare attenzione agli “errori”
L’obiettivo è che i partecipanti, durante le pause fra una lezione e l’altra, lavorino su
quanto appreso e sperimentino, giungendo così alla fine del corso ad avere un proprio lavoro finito.
DOCENTE: Alessandro Boriani
INIZIO: 26 febbraio 2014
NUMERO DI LEZIONI: 10
GIORNO E ORARIO: mercoledì dalle 20.30 alle 22.30
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 80 euro
18
CORSO BASE
Programma corso base
- Introduzione a Photoshop
- Filosofia di Photoshop
- Distinzione tra immagini raster, bitmap e vettoriali
- Nozioni basilari sul colore e suoi profili
- Settaggio del programma
- Area di lavoro
- Palette e menu
- Gli strumenti
- Creazione e apertura di un file
- Apertura di un file con diverso profilo: come gestire le corrispondenze
- Dimensione e risoluzione di un file
- Interpolazione
- I livelli e i gruppi di livello
- I canali (nozioni basilari)
- Le maschere (nozioni basilari)
- I metodi di fusione livello
- Le selezioni basilari: il lazo, le curve di Bézier, la bacchetta magica, intervallo colori, etc.
- Miglioramento del colore e della luminosità (le curve, i valori tonali, etc.)
- Modifica di un’immagine (pulizia, correzione ortogonalità, fotomontaggio, etc.)
- Contrastare un’immagine
- Salvataggio del file per l’archiviazione, per la stampa e per il web
IMPORTANTE: ai partecipanti al corso è richiesto di venire muniti di un proprio
PC portatile, con carica sufficiente per la durata dalla lezione.
DOCENTE: Giulio Pedaci
INIZIO: 27 febbraio 2014
NUMERO DI LEZIONI: 6
GIORNO E ORARIO: giovedì dalle 18.00 alle 19.30
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 50 euro
19
LA VITA È UN GIOCO
DI SQUADRA
Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano ’stare meglio’ nei propri gruppi di appartenenza: coppia, famiglia, amici, team di lavoro, ...
L’uomo è per sua natura un ‘essere sociale’. Il bisogno di connessione, di ‘essere parte’, è uno dei bisogni fondamentali di ogni persona. Far parte di un gruppo, di una
coppia, di un team di lavoro, di qualcosa di più grande del singolo, è di certo uno
dei modi migliori per provare piena soddisfazione e sentire lo stato d’animo della
completezza.
Si utilizzeranno video e sketch teatrali per rendere più interattivo e coinvolgente il
percorso.
Alcuni degli argomenti trattati: come creare un clima di fiducia; il ’contagio emozionale’ e gli obiettivi del gruppo; il senso di appartenenza; l’organizzazione, l’importanza delle regole e dell’ allenamento; la lealtà tra le persone; la capacità di interpretare
e gestire le relazioni interpersonali
Il corso è aperto a tutti, non richiedendo particolari competenze.
CAMMINARE PER CONOSCERE
I percorsi della Liberazione
e i luoghi dei miracoli
Passeggiate alla scoperta dei dintorni del centese. Una serie domenicale di splendide
occasioni volte a far conoscere il nostro territorio attraverso percorsi guidati (passeggiate o facili escursioni in bicicletta) che si effettueranno in luoghi caratteristici e
significativi per la storia della nostra zona.
In bicicletta si potranno scoprire curiosità medievali , i luoghi della tradizione religiosa e quelli che segnarono per sempre la storia della Resistenza della nostra città.
INIZIO: da febbraio 2014, in data da definire
NUMERO DI ESCURSIONI: 6
GIORNO E ORARIO: domenica, dalle 10.00 alle 12.00
COSTO D’ISCRIZIONE: 40 euro
DOCENTE: Mark Padellini
INIZIO: 27 febbraio 2014
NUMERO DI LEZIONI: 8
GIORNO E ORARIO: giovedì dalle 20.30 alle 22.30
SEDE: Casa Pannini, Corso Guercino 74
COSTO D’ISCRIZIONE: 70 euro
20
21
EVENTI SPECIALI
LINGUE STRANIERE
LINGUA INGLESE
IO SPIKKO INGLÌSC!
Surviving in an English communicating world
Venerdì 6 dicembre 2013, ore 20.30
SEDE: Cento, Casa Pannini Corso Guercino 74
Conferenza:
La scienza del Novecento. I visionari.
Venerdì 7 marzo 2014, ore 20.30
SEDE: Cento, Casa Pannini Corso Guercino 74
Conferenza:
L’illusione dell’energia senza fine nell’epopea nucleare.
Relatore: Ing. Sandro Tirini
Questo corso pratico e schiettamente funzionale ha l’obiettivo di fornire ad un pubblico generico e di differenti livelli di conoscenza della lingua, seppur non avanzati,
gli strumenti essenziali per “sopravvivere” in un mondo dove la comunicazione –
pubblicità, social media, youtube, landing pages così come ovviamente le conversazioni nelle varie circostanze di viaggio sia turistico che commerciale – è prevalentemente fondata sull’uso dell’inglese.
L’approccio si basa su un metodo di confronto, di giochi d’aula, spelling della parole, riconoscimento dei termini più comuni e rapida conversazione, simulando vari
contesti situazionali.
E’ possibile davvero sopravvivere oggi a internet o a viaggi in qualunque luogo del
mondo, coltivare amicizie oltre confine, cercare nuove opportunità di lavoro, studio,
relazione o interesse senza sapere comunicare in inglese? Sembra piuttosto difficile.
A meno che non si abbia l’accortezza di seguire un corso come questo!
DOCENTE: Anna de Simone
INIZIO: 21 ottobre 2013
NUMERO DI LEZIONI: 20
GIORNO E ORARIO: lunedì dalle 20.30 alle 22.00
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
COSTO D’ISCRIZIONE: 130 euro
Iniziative aperte a tutti
22
23
Argomenti grammaticali
Lingua Tedesca
TEDESCO PER Principianti assoluti
Destinatari: chi si avvicina alla lingua tedesca per la prima volta e pertanto non
possiede alcuna competenza linguistica.
Programma del corso:
Interazione
Lessico
Argomenti
in lingua
grammaticali
Salutare e presentarsi
Utilizzare la forma di cortesia
Chiedere informazioni su provenienza, dati personali, indirizzi,
numeri di telefono, professioni
Identificarsi al telefono
Affermare e negare
Presentare oggetti e
loro caratteristiche
Esprimere la proprietà
L’alfabeto e i numeri
Formule di saluto
Dati personali: età,
professioni, hobby,
stato civile, parentela, ecc...
Nazioni e città
Gli oggetti della casa
e di uso quotidiano
La struttura della frase tedesca
Frasi enunciative, interrogative
e negative
Verbi essere e avere
Altri verbi, regolari e irregolari
Pronomi personali, dimostrativi
e interrogativi
I generi e i plurali dei sostantivi
Articoli determinativi e
aggettivi possessivi
Quando: Lunedì dalle 19.00 alle 20.30
Inizio corso: 21 ottobre 2013
Numero di lezioni: 20
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
Libro di testo: Themen aktuell 1, Kursbuch + Quaderno degli esercizi + CDRom; ISBN 978-3-19-231690-6
Costo: 130 € per l’intero corso di 30 ore. Libro di testo escluso
Insegnante: Sonja Regina Seifert
Tedesco per principianti avanzati –
prosecuzione livello A2
Interazione in lingua
· Esprimere interesse, disinteresse, preferenze, opinioni
· Consigliare
· Parlare di condizioni irreali
· Descrivere caratteristiche e procedure, fare valutazioni
· Lamentarsi di qualcosa / protestare
Lessico
· Televisione, radio, internet
· Lavoro
· Economia
24
· Verbi e pronomi riflessivi
· Complementi introdotti da preposizioni
· Congiuntivo (Konjunktiv II)
· Comparativo e superlativo di aggettivi attributivi
· Secondarie introdotte da wie e als
· Passivo presente
Quando: Mercoledì dalle 18.30 alle 20.00
Inizio corso: 23 ottobre 2013
Numero di lezioni: 20
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
Libro di testo: Themen aktuell 2, Kursbuch + Quaderno degli esercizi, ISBN
978-3-19-341691-9
Costo: 130 € per l’intero corso di 30 ore. Libro di testo escluso
Insegnante: Giorgio Testoni
TEDESCO COMMERCIALE
Il corso è indirizzato a chi conosce bene la grammatica di base ed intende acquisire conoscenze linguistiche specifiche in ambito commerciale. Oltre a riprendere e
consolidare le conoscenze grammaticali di base il corso ha come obiettivo quello di
studiare l’utilizzo della lingua tedesca approfondendo i seguenti argomenti:
· Fraseologia commerciale
· Domanda
· Offerta
· Ordine
· Accettazione ed esecuzione ordine
· Pagamento: varie modalità
· Reclami
· Fraseologia conversazioni telefoniche
Quando: Giovedì dalle 19.00 alle 20.30
Inizio corso: 24 ottobre 2013
Numero di lezioni: 20
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
Libro di testo: PUNKT.DE AKTUELL di J.GRUTZNER - VOLUME UNICO ISBN 9788848257947
Costo: 130 € per l’intero corso di 30 ore. Libro di testo escluso
Insegnante: Sonja Regina Seifert
Altri livelli
E’ possibile richiedere l’attivazione di livelli non indicati, al raggiungimento di almeno 10 persone interessate per corso.
25
Lingua SPAGNOLa
Principianti assoluti
Destinatari: chi si avvicina alla lingua spagnola per la prima volta e pertanto
non possiede alcuna competenza linguistica.
Programma del corso:
· Il verbo Essere, Formule di cortesia. Vocabolario
· Gli aggettivi. Genere e numero. I numerali. Los Gentilicios: Nazionalità e provenienza
· Gli articoli: Determinativi/Indeterminativi. Il nome: genere e numero. Vocabolario
· Gli aggettivi dimostrativi. Particelle interrogative: Quale, Quali (Cuàl, cuàles) vocabolario.
· Uso del verbo essere (Ser) e stare (Estar) e la loro differenza di utilizzo. Numeri
· La forma impersonale del verbo haber (hay) che traduce l’italiano “c’e, ci sono”.
· Aggettivi possessivi. Verbo Avere (Tener) vocabolario, esercizi.
· Presente indicativo dei verbi della 1°, 2°, 3° coniugazione (-ar, -er, -ir)
· Esempio di verbi in –ar , -er, -ir che dittongano.
· Pronomi personali: complemento diretto e indiretto: Glielo, gliela, glieli, gliele si
traducono con · Se lo, Se la, Se los, Se las. Esempio Glielo darò = se lo darè
· Uso delle preposizioni: a, de, en
· In spagnolo esistono due verbi che corrispondono al verbo italiano PORTARE:
llevar: moto a luogo (verbo Ir) Traer: moto da luogo (verbo venir ) Uso.
· Verbi irregolari. Il Gerundio. Estar + Gerundio
Quando: Martedì dalle 20.30 alle 22.30
Inizio corso: 22 ottobre 2013
Numero di lezioni: 15
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
Libro di testo: “Nuevo Español 2000” Elemental Alumno+CD,
ISBN: 9788497783002
Costo: 130 € per l’intero corso di 30 ore. Libro di testo escluso
Insegnante: Vincenzo Mauro
SPAGNOLO ELEMENTARE
Destinatari: chi sa comprendere e utilizzare espressioni di uso quotidiano e
frasi basilari tese a soddisfare bisogni di tipo concreto. Sa presentare se stesso/a e gli
altri ed è in grado di fare domande e rispondere su particolari personali come dove
abita, le persone che conosce e le cose che possiede. Interagisce in modo semplice,
purché l’altra persona parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare.
Programma del corso:
· Uso verbo Ir (andare) + a + verbo al infinito. Esercizi orale. Lettura.
· Gli accenti, i dittonghi, esercizi, vocabolario.
· Gli aggettivi Bueno, Malo perdono la O finale davanti ai sostantivi maschili singolari. Partitivos : Algo de / nada de.
26
· L’Imperativo forma positiva e negativa, le preposizione di luogo, il superlativo in
–ISIMO,
· Aggettivi numerali ordinali.
· Comparativo e superlativo degli avverbi. Esercizi.
· Esiste una forma con il verbo DEBER che non esprime obbligo bensì supposizione.
· I numerali Ordinali – esercizi.
· Tempo Imperfetto del verbo: –ar –er –ir, Tempo Imperfetto de ESTAR + GERUNDIO.
· La congiunzione CUANDO e la correlazione dei tempi imperfetto/indefinito.
Quando: Mercoledì dalle 20.30 alle 22.30
Inizio corso: 23 ottobre 2013
Numero di lezioni: 15
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
Libro di testo: “Nuevo Español 2000” Elemental Alumno+CD,
ISBN: 9788497783002
Costo: 130 € per l’intero corso di 30 ore. Libro di testo escluso
Insegnante: Juana Sanchez
SPAGNOLO INTERMEDIO
Destinatari: chi sa comunicare in attività semplici e di abitudine che richiedono uno scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. Sa descrivere in
termini semplici aspetti della sua vita, dell’ambiente circostante; sa esprimere bisogni
immediati.
Programma del corso:
· Pronomi e aggettivi relativi esercizi, vocabolario.
· Pronomi interrogativi - esercizi.
· Il Passato Remoto –ar, -er, -ir- - Differenze tra Passato remoto e Tempo Imperfetto
· Il Futuro Imperfetto. Esercizi - lettura.
· Aggettivi e Pronomi indefiniti, esercizi, vocabolario.
· Participi Passivi Irregolari. Le preposizioni oltre alle preposizioni A, EN , DE, riepilogo delle altre preposizioni spagnole.
· Parole Spagnole con due o più significati. Esempio: muñeca = pulso , bambola.
· Alterazione del nome: Diminutivi, Accrescitivi, Dispregiativi.
· Il Condizionale, esercizi, Altri usi di “por” e “Para”.
· I falsi amici della lingua spagnola . esempio el negozio = l’affare, la tienda = il negozio.
· Avverbi che terminano in –mente. Esercizi, vocabolario.
Quando: Martedì dalle 18.30 alle 20.30
Inizio corso: 22 ottobre 2013
Numero di lezioni: 15
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
Libro di testo: “Nuevo Español 2000” Elemental Alumno+CD,
ISBN: 9788497783002
Costo: 130 € per l’intero corso di 30 ore. Libro di testo escluso
Insegnante: Valeria Mattei
27
SPAGNOLO PER VIAGGIARE
Destinatari: chi sa comunicare in spagnolo, anche se con frasi semplici e non
particolarmente articolate e vuole approfondire il vocabolario e frasario specifico da
utilizzare in viaggio.
Programma del corso:
· Presentarvi, accogliere e salutare le persone, dare spiegazioni e sostenere semplici
conversazioni;
· Possedere un vocabolario di parole base ma efficaci, frasi e espressioni comuni di
uso quotidiano.
· Avanzare semplici richieste e domande per ottenere informazioni dalla gente del
posto, ad esempio, chiedere indicazioni.
· Ordinare ciò che si vuole e di cui si ha bisogno in un ristorante, un negozio, al bar,
in banca, al mercato locale o in albergo.
· Utilizzare un vocabolario di spagnolo base per far fronte a situazioni di carattere
sanitario, di emergenza, in caso di necessità alla frontiera o con la polizia locale.
· Essere la guida di voi stessi. Organizzare il vostro viaggio: prendere un autobus, un
taxi e andare dove si vuole, maneggiare la valuta (se diversa), l’ora e le cifre locali.
· Imparare le espressioni tipiche del posto e ottenere suggerimenti su usi e costumi
in Centro e Sud America.
Quando: Giovedì dalle 18.30 alle 20.30
Inizio corso: 24 ottobre 2013
Numero di lezioni: 15
SEDE: Scuola Media “Il Guercino”, via D. Alighieri 6
Libro di testo: Non richiesto. Saranno distribuite dispense.
Costo: 130 € per l’intero corso di 30 ore
Insegnante: Valeria Mattei
28
CALENDARIO
dei corsi
CORSO
GIORNO
ORARIO
INIZIO
N. LEZIONI DOCENTE
SEDE
COSTO
DINAMICHE DELLA
RELAZIONE
AMOROSA
Lunedì
20.30
22.00
21-Ott-13
10
Vittorio
Riguzzi
Casa
Pannini
80 €
LINGUA E CULTURA
ARABA I
Martedì
20.30
22.30
12-Nov-13
10
A.Alioui,
J.Daanouni
Scuola
Media
Il Guercino
70 €
LINGUA E CULTURA
ARABA II
Martedì
20.30
22.30
25-Feb-14
10
A.Alioui,
J.Daanouni
Scuola
Media
Il Guercino
70 €
TEATRO. PRATICA
D’INCONTRO E
D’ATTENZIONE.
Martedì
20.30
22.30
22-Ott-13
14
Marco
Cantori
Palcoscenico Centro
Pandurera
80 €
BOING BOING!
RIMBALZANDO
TRA LE NUVOLE
PARLANTI
Mercoledì
18.30
20.00
23-Ott-13
7
Donald
Soffritti
Casa
Pannini
60 €
IL DIALETTO
CENTESE
Mercoledì
20.30
22.30
8-Gen-14
5
Gian Paolo
Borghi
Casa
Pannini
40 €
“CE L’HAI SCRITTO
IN FACCIA”.
CAPIRE L’ANIMA
ATTRAVERSO LE
ESPRESSIONI
DEL VOLTO.
Giovedì
20.30
22.30
24-Ott-13
7
Roberto
Bagni
Casa
Pannini
60 €
L’AUTOSTIMA:
COME IMPARARE
AD ESSERE SE
STESSI…
Giovedì
20.30
22.00
24-Ott-13
8
Mark
Padellini
Casa
Pannini
70 €
“VIAGGIO IN
INGHILTERRA”.
ARTE, STORIA E
CULTURA INGLESI
DAL RINASCIMENTO
ALL’800
Venerdì
18.00
19.30
8-Nov-13
6
Silvia
Rubini
Casa
Pannini
50 €
GRATUITà E
RIDUZIONI
I corsi sono gratuiti per gli studenti delle scuole superiori.
Sconto del 10% a studenti universitari, over 65 e iscritti all’Associazione
“Amici dell’Università Aperta Cento” (quota di iscrizione all’Associazione “Amici UAC”
valida per l’a.a. 2013/2014, 5 euro). Le riduzioni non sono cumulabili.
29
LINGUE
CORSO
FILOSOFIA
PRAGMATICA
LA COMUNICAZIONE
CON IL CORPO E LE
EMOZIONI
“SCRIVERE LETTERE”.
LA NOBILE ARTE
DELLA CALLIGRAFIA
LA STORIA DELLA
RESISTENZA
ITALIANA E …
ORARIO
INIZIO
Lunedì
20.30
22.00
24-Feb-14
Martedì
Martedì
Mercoledì
20.30
22.30
18.00
20.00
17.00
19.00
15-Apr-14
25-Feb-14
12-Feb-14
COME DIVENTARE
FILMAKERS. CORSO
Mercoledì
DI SOPRAVVIVENZA
AL SET
20.30
22.30
26-Feb-14
USARE PHOTOSHOP.
CORSO BASE
Giovedì
18.00
19.30
27-Feb-14
LA VITA È UN GIOCO
DI SQUADRA
Giovedì
20.30
22.30
Domenica
10.00
12.00
CAMMINARE PER
CONOSCERE
GRATUITà E
RIDUZIONI
30
GIORNO
N. LEZIONI DOCENTE
SEDE
COSTO
CORSO
GIORNO
ORARIO
INIZIO
N. LEZIONI DOCENTE
SEDE
COSTO
8
Vittorio
Riguzzi
Casa
Pannini
70 €
Lunedì
20.30
22.00
21-Ott-13
20
Anna
de Simone
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
8
Massimo
Franceschetti
Emilia
Sintoni
IO SPIKKO INGLÌSC!
SURVIVING IN AN
ENGLISH COMMUNICATING WORLD
Casa
Pannini
70 €
LINGUA TEDESCA
PRINCIPIANTI
ASSOLUTI
Lunedì
19.00
20.30
21-Ott-13
20
Sonja
Regina
Seifert
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
LINGUA TEDESCA
PRINCIPIANTI
AVANZATI
Mercoledì
18.30
20.00
23-Ott-13
20
Giorgio
Testoni
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
TEDESCO
COMMERCIALE
Giovedì
19.00
20.30
24-Ott-13
20
Sonja
Regina
Seifert
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
LINGUA SPAGNOLA
PRINCIPIANTI
ASSOLUTI
Martedì
20.30
22.30
22-Ott-13
15
Vincenzo
Mauro
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
LINGUA SPAGNOLO
ELEMENTARE
Mercoledì
20.30
22.30
23-Ott-13
15
Juana
Sanchez
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
8
8
Barbara
Calzolari
Luca
Alessandrini
Casa
Pannini
Casa
Pannini
60 €
70 €
Alessandro
Boriani
Casa
Pannini
80 €
6
Giulio
Pedaci
Casa
Pannini
50 €
LINGUA SPAGNOLA
INTERMEDIO
Martedì
18.30
20.30
22-Ott-13
15
Valeria
Mattei
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
27-Feb-14
8
Mark
Padellini
Casa
Pannini
70 €
LINGUA SPAGNOLA
PER VIAGGIARE
Giovedì
18.30
20.30
24-Ott-13
15
Valeria
Mattei
Scuola
Media
Il Guercino
130 €
da Febb.
2014
6
aa. vv.
luoghi
vari
40 €
GRATUITà E
RIDUZIONI
10
NON PREVISTE
I corsi sono gratuiti per gli studenti delle scuole superiori.
Sconto del 10% a studenti universitari, over 65 e iscritti all’Associazione
“Amici dell’Università Aperta Cento” (quota di iscrizione all’Associazione “Amici UAC”
valida per l’a.a. 2013/2014, 5 euro). Le riduzioni non sono cumulabili.
31
32

Documenti analoghi