48/09 FDA Anita Costanzo:17/07 manifesto città solari

Commenti

Transcript

48/09 FDA Anita Costanzo:17/07 manifesto città solari
conferenza
Università Iuav di Venezia
Facoltà di design e arti
Corso di laurea in design della moda
Corso di tecnologia del tessuto
Corso sistema della moda e nuove tendenze cattedra Claudio Buziol
Anita Costanzo
What’s ethic wear?
introduce
Raffaella Brunzin
12 febbraio 2009 ore 9
Facoltà di design e arti
via Achille Papa 1 Treviso
informazioni
tel. 0422.541125
fax 0422.541374
www.iuav.it/fda
Il 12 febbraio dalle 9:00 alle 11:00 si terrà a Treviso, presso la sede di
Design della Moda in via A. Papa 1, la lezione/conferenza sulla moda
etica.
Anita Costanzo presenterà la sua tesi di laurea, What's ethic wear. Senza
macchia: indagine sulla moda etica, che si propone appunto di indagare le
realtà dell'ethical fashion. Sarà un'occasione per dibattere assieme e conoscere
ciò che questa nuova visione del fashion system ci propone.
Accostare i termini etica e moda può sembrare contraddittorio, ma nello
scenario attuale la moda sempre più cerca canali di sviluppo attraverso
meccanismi maggiormente sostenibili, ponendo attenzione all'ambiente e al
lavoro delle persone coinvolte nei processi di produzione. L'ethical fashion ad
oggi si compone soprattutto di realtà artigianali e medio-piccole, ma è un
fenomeno che suscita via via maggior interesse anche tra le aziende più
grandi.
L'Università IUAV di Venezia offre un'occasione per analizzare assieme i diversi
aspetti della moda etica. Si parlerà dunque di moda biologia, moda del riciclo e
moda solidale; di materiali e tessuti (cotone biologico, canapa, Ingeo, bamboo,
etc.). Si tratteranno anche i limiti che
questo nuovo settore deve ancora
superare, in primis l'estetica.
In
questo
momento
di
crisi,
affrontare
in
termini
etici
il
settore
dell'abbigliamento, uno dei più sviluppati al mondo, significa poter veicolare
immediatamente una grande possibilità di cambiamento, introducendo nuove
possibilità di mercato. A sua vota rendere un prodotto etico esteticamente
accattivante significa renderlo facilmente vendibile. Da qui l'importanza
centrale dei designer e di discutere di moda etica proprio nei luoghi di
formazione.