Angelo Delogu, chitarrista, cantante, compositore e arrangiatore

Commenti

Transcript

Angelo Delogu, chitarrista, cantante, compositore e arrangiatore
Angelo Delogu, chitarrista, cantante, compositore e arrangiatore, nato a Sassari il 09-021957, da mamma sorsese e padre sassarese doc, trasferitosi dall'età di 4 anni a Sorso, inizia
da piccolo a "rubare" le lezioni di chitarra da suo fratello Gianni, il quale andava a lezione
dal "Maestro Paolo Zucchi".
Primi tentativi di formazioni e poi il primo gruppo serio, I FARM, con Giacomo Doro e Antonello
Franca ed altri due musicisti non di Sorso. I FARM, era una cover band della West Coast americana
ma riproponeva anche brani dei Beatles, Kinks ed altri gruppi inglesi rivisitati in chiave country
con armonizzazioni vocali e l'uso di strumenti acustici come chitarre, banjo, mandolino ed
armonica.
Da I FARM passò al gruppo storico sardo de I Cento, il quale ebbe consensi a livelli
nazionali con collaborazioni e tournèè con artisti nazionali come Ruggeri, Baccini....
Collabora come turnista con i Bertas, Marisa Sannia, e altri artisti isolani.
Fonda un gruppo con artisti tempiesi, Il Pericolo Generico, gruppo specializzato nella dance
e disco music, musicista a tutto tondo si esibisce come one man band lavorando con grosse
società mondiali in Costa Smeralda nei grandi alberghi a 5 stelle, nelle feste private in ville
e jacht di vips, aprendo i concerti di star di livelli internazionale. Entra nel gruppo storico
sardo Scekinà, gruppo di Reggae, Dub, Rooths, con tournè in Italia e Slovenia per
promuovere un disco che avrà riconoscimenti a livelli internazionali, contemporaneamente
suona in un Trio Tribute Band a Crosby, Stills, Nash & Young, dal nome Orleans, forma un
quintetto ci swing e bossa con elementi Dell'orchestra Jazz Della Sardegna dal nome Sacri e
Profano, riproponendo cover pop anni 80 e 90 in veste jazz. Scrive ed arrangia Ebbe' Peppi'
Com'e'? brano dedicato ad un artista tempiese icona del carnevale tempiese con il quale
collaborò prima della prematura scomparsa, viene tradotto, cantato e registrato in gallurese
da un grande cantante tempiese (Vincenzo Murinu) nel suo disco uscito in vari paesi europei
diventando un brano tradizionale a tutti gli effetti della musica gallurese. Attualmente
lavora ad un progetto ambizioso musicando le poesie in lingua minoritaria (Sorsese) del
sindaco Bonfigli in versione swing e bossa per farne un disco ed un Musical.