Popolazione

Transcript

Popolazione
La Turchia
Un partner potenziale per le aziende
emiliano romagnole
dell’agro-industria e della meccanica
Turchia - Geografia
E’ formata da 7 regioni (Marmara, Egeo, Mediterraneo, Anatolia
Centrale, Mar Nero, Anatolia d’Oriente e Anatolia Sud-Orientale) e 81
province.
Superficie 783.562,38 Kmq
Popolazione: 72 milioni (24.7 milioni forza lavoro) Densità 86.54 ab/kmq
Il 65% della popolazione ha meno di 34 anni. Età media: 29 anni
Neo-Laureati nel 2005-2006: 316.000
Tasso di crescita pop. 1.04 % Lingua ufficiale Turco Religione Islamica
Moneta Nuova Lira turca (TRY) 1.73 lire turche per 1 euro (febbraio 2008)
Forma istituzionale Repubblica parlamentare
Capitale Ankara (3.203.362 abitanti)
Turchia - Economia
ECONOMIA
COMMERCIO
È la 17° economia al mondo in
ordine di grandezza e sarebbe la 6°
tra i paesi UE
PIL (a prezzi correnti) 2006
400 (miliardi US $)
PIL pro capite 5.477 US $
Crescita PIL (reale) 6.1 % (2006)
Origine del PIL (2006)
Servizi 59.7%
Industria 31%
Agricoltura 9.3%
Inflazione 9.5 %
Bilancia commerciale (2006)
- 40,054 Mld $
Import: 131,756 Mld $
Paesi fornitori: Russia, Germania,
Cina, Italia, Francia
Export: 91,702 Mld $
Paesi clienti: Germania, UK, Italia,
Francia, Spagna
Secondo la JP Morgan la crescita nel
2008 si attesterà al 5% per salire Fonti: www.cia.gov; mondimpresa su dati
EIU
al 6% nel 2009
Turchia - Italia
Interscambio commerciale (2006)
Composizione merceologica
Import da IT
6,779 mld €
Import da IT
9
Macchine ed apparecchi meccanici
9
Prodotti tessili
9
Cuoio e prodotti in cuoio
9
Prodotti chimici e fibre sintetiche
9
Metallo e prodotti in metallo
9
Autoveicoli
9
Altri prodotti dell’ind. Manifatt.
Export vs IT
5,433 mld €
Saldo
-1,346 mld €
Export vs IT
9
Prodotti dell’agricoltura, siv, pesca
9
Prodotti alimentari, bevande,
tabacco
9
Prodotti tessili
9
Abbigliamento
9
Autoveicoli
Investire in Turchia
IDS nel 2007: 24 miliardi di $
‹ Legge sugli IDS n. 4875 del 17 Giugno 2003:
-equo trattamento rispetto alle società turche (stessi diritti e
doveri)
-libero controllo del 100% delle azioni di tutte le tipologie
societarie
-libertà di scelta nella tipologia societaria
-libero trasferimento di fondi
-libera acquisizione di beni immobili
-permesso di apertura di uffici di rappresentanza a patto che
non intraprendano attività commerciali
‹
Investire in Turchia
Ci sono tre tipi di Zone speciali per gli investimenti:
1.Zone di sviluppo tecnologico (TDZ): 11
2.Zone industriali organizzate (OIZ): 93
3.Zone industriali (IZ)
Vantaggi:
Infrastrutture già ultimate ed operative
Unica autorità per il rilascio di tutti i permessi
Terreni gratuiti nelle TDZ
Profitti e stipendi esentasse per attività di R&S
Esenzione da alcuni dazi doganali e da numerose tasse ed imposte
Sostegno energetico
‹ Vi sono poi le Zone Franche:
Sono 20; infrastrutture avanzate, bassi costi affitti e di vendita.
Esenzione tassa sul reddito o sui ricavi per coloro che producono su
licenza; libera circolazione delle merci in esenzione doganale in
Turchia o UE; libero trasferimento dei ricavi.
‹
Mersin, Adana e Izmir
Mersin e Adana: Regione Mediterranea
‹ Izmir: Regione Egea
‹
Mersin e la Regione Mediterranea
‹
‹
‹
‹
‹
Regione Mediterranea: 122.100 km2
Mersin Area: 15.853 km2
E’ capoluogo della provincia di Icel a 70 km dalla città di
Adana.
85% del territorio è montuoso (Montagne del Tauro), la
cima più elevata è Medetsiz (3,584 m). Altipiani e pianure
tra 700 e 1500 m.
Göksu e Tarso sono i fiumi più importanti.
Mersin – popolazione
‹
‹
‹
‹
1.651.400 abitanti (forte crescita negli ultimi
anni)
Popolazione giovane:50%< 25 anni
Popolazione multi culturale e ben istruita:
7,7% sono laureati (Mersin University - 1992)
il 58% è occupata nel settore agricolo
l’ 8% è occupata nell’industria e il 28% nei servizi
(2004)
Tasso di disoccupazione: 10.2% (2003)
Mersin – punti di forza
‹
‹
‹
‹
‹
‹
Posizione strategica, punto di collegamento tra Medio
Oriente e Mediterraneo
E’ tra le prime 10 città turche in termini di potenziale
agricolo, industriale e commerciale
Disponibilità di fonti di energia rinnovabili (vento, sole,
acqua)
Buone infrastrutture e servizi (zone franche, parchi
tecnologici, strade, autostrade, aeroporti - Adana Şakirpaşa
Airport)
Terreni fertili e buon clima per l’agricoltura
Risorse umane giovani e qualificate
Mersin – economia
‹
-
-
-
-
-
Agricoltura:
1.600 di ha coltivabili, 1.519.028.000 $ il valore dell’export
nel 2006 (+23% rispetto al 2005)
Prodotti industriali basati sull’agricoltura: 653.636.000 $ il
valore dell’export nel 2006 (+ %16 sul 2005).
Prodotti più importanti: agrumi (limoni, arance), uva,
cereali e legumi. Il 69% degli agrumi e l’86% dei legumi
esportati dalla Turchia provengono da Mersin
Suolo fertile, clima mediterraneo, abbondanti risorse
idriche, stagione favorevole con una media di 290 giorni di
sole/anno
Mersin Agro-Food Platform: nasce nel Giugno ’07 dal
Progetto RIS (Regional Innovation Strategy)
www.mersintarimplatformu.com
Mersin – economia
‹
-
-
‹
Industria:
Rappresenta il 26.6% del PIL regionale
Settori più importanti: agro-food, macchinari, metallurgia,
tessile, vetro e lavorazione minerali, petrolchimica
43.854 imprese, oltre 90% con < 10 dipendenti
Zone Industriali organizzate: Mersin-Tarsus organized
Industrial Zone (MTOIZ, 1976) è la più grande (380 ha) con
135 imprese (appartenenti ai settori del: tessile, vetro,
meccanica, bevande, alimentare). Dista 22 km dal porto di
Mersin. Export approssimativo annuale: 70 milioni di $. E’ in
cantiere il progetto della Specialty Organized Agricultural
Zone, la prima in Turchia in cui applicare tecnologia e ricerca
all’agricoltura (coltivazioni in serra e senza terra).
Zone di sviluppo tecnologico (TDZ): TechnoScope technology
development area
Turismo: oltre all’agricoltura e all’industria il turismo rappresenta
un ulteriore punto di forza dell’economia della città (320 km di
coste)
Mersin - porto e commercio
‹
‹
‹
‹
Mersin è il più grande porto della Turchia (1.097.313 m2)
e uno dei più importanti nel Mediterraneo (superficie
marittima di 3.250.000 m2), da cui si esportano frutta,
agrumi e ortaggi.
Possiede oltre 100 collegamenti a porti internazionali
Il commercio trae vantaggio dal porto e dalla Mersin Free
Zone che alimenta le esportazioni agricole ed industriali
Bilancia commerciale (2005):
Export: 2 miliardi €
Import: 5 miliardi €
La Mersin Free Trade Zone
‹
‹
Mersin Free Trade Zone (nasce nel 1986, 786.000 mq),
ospita 491 aziende delle quali 1/5 sono frutto di
investimenti esteri o hanno investitori esteri.
Mersin Free Trade Zone può ospitare ogni tipo di industria
leggera (electronics, optics, machinery, spare parts,
textiles, ready-made clothes, etc.) così come ogni tipo di
vendita all’ingrosso (purchase – sale) commerci, packaging,
repacking, assembling, warehousing, repair and
maintenance.
Mersin – Fiere di settore
‹
Agrodays agriculture fair, 2-5 Aprile 2008 (annuale)
Yenişehir Municipality, Fairground-MERSİN Costi: stand
coperto da 9-50m2: 110$+iva. Scoperto fino a 50m2: 50$
‹
Mersin food and food technologies and packaging fair, 1013 aprile 2008
‹
Mersin furniture home textile and consumer goods fair, 2226 Ottobre ’08
‹
Mersin Build and Estate Fair, 13-16 Novembre 2008
‹
Mersin Logistics and Transportation fair, 24-28 Ottobre
‹
Mersin 2. Automobile, Commercial Vehicle and Motorbikes
Fair, 24-28 Ottobre
Mersin - contatti
‹
‹
‹
‹
www.mersintb.org/tr, camera di commercio (solo turco)
http://www.mtso.org.tr/english/, camera di commercio e
industria http://www.mesbas.com.tr/, Mersin Free Trade
Zone (MESBAS)
http://ris-mersin.info/, sito del Regional Innovation
Strategy (RIS)
http://www.forumfuar.com/, Ente fieristico ForumFuar
Adana
‹
‹
‹
‹
‹
‹
‹
‹
Adana (anticamente Antiochia di Cilicia) è la quarta città
della Turchia in termini di popolazione ed è capoluogo della
provincia omonima (composta da 14 distretti).
Superficie: 14.030 km2
Si trova poco distante dal Mare di Levante, lungo il fiume di
Seyhan. La città è circondata dalle montagne del Toro
Montagne: 49%, Pianure: 28%, Aree coltivabili: 38%,
Pascoli: 3%, Costa: 160 km
E’ considerata punto di passaggio per Siria ed Iraq
Infrastrutture di comunicazione: efficienti collegamenti al
porto di Mersin (1 ora), Gaziantep (2 ore), Ankara (4.5 ore)
Voli diretti e regolari per Ankara e Istanbul
Pil locale: 6.5 miliardi di US$ (2001) ovvero il 20% della
Regione Mediterranea
Adana - popolazione
‹
‹
‹
‹
‹
‹
1.849.473 abitanti – ultimo censimento nel 2000
Distribuzione: 65% in città, 35% in villaggi
1.400.000, abitanti nella municipalità di Adana
Densità: 178 ab/km2
Abbondante immigrazione da Turchia orientale
Studenti: 35.000 presso la Adana University
(Cukurova University)
Adana – Industria
‹
‹
‹
‹
‹
17.859 imprese
Importante è l’industria collegata all’agricoltura e quella
legata alla produzione e lavorazione del cotone
Settori: abbigliamento-tessile, Industria conciaria,
alimentare (soprattutto margarina, cioccolato, birra e
farina), chimica, meccanica (macchinari agricoli),
componentistica auto,tabacco, plastica e fibre sintetiche
Zona Industriale a 20 km dal centro città, conta 225
industrie attive (tessile, industria pesante/metalli,
alimentare, abbigliamento, plastica e meccanica)
Baku Tbilisi Ceyhan oil pipeline a meno di 1 ora dalla città
Adana - agricoltura
Clima mite, terre fertili e risorse idriche abbondanti
Importante le produzioni del cotone, tabacco, frutta e verdura
‹
Distribuzione delle aree coltivabili (ha):
Superficie agricola totale: 539.000
Piantagioni:445.180
Frutta:44.406 (agrumi, uva, meloni, cocomeri, etc)
Verdura:37.435 (es. olive)
Aree incolte: 11.979
Cotone: 15% della produzione nazionale, 250.000 t
‹
Adana - commercio
Prodotti alimentari e tessile rappresentano le voci più
significative dell’export
‹ L’UE è il principale partner commerciale (Regno Unito,
Germania e Italia – 2004)
‹ Volumi (2004, milioni USD) per settore:
Tessile: 507
Macchinari: 359
Plastiche e Chimica: 136
Veicoli: 70
Industria alimentare: 60
‹ Investimenti esteri: presenza di diverse JV con partner
esteri, soprattutto Germania, USA e Siria
‹
Adana – Eventi fieristici
‹
‹
‹
‹
‹
‹
‹
‹
‹
‹
Ente fieristico: Tüyap Adana International
Exhibition and Congress Center
Adana Agriculture, 5-9 Novembre 2008
Adana Greenhouse – Garden, stessa data
Packaging Adana 2008, 10-13 Aprile 2008
Plastic Adana, stessa data
Adana Construction, 31 Gennaio – 3 Febbraio ‘08
Cukurova Autoshow, 27-30 Marzo 2008
Automation, Electric-Electronic, Energy
production Fair, 29 maggio – 1 Giugno 2008
Metal processing, stessa data
Cukurova Medicine, 9-12 Ottobre 2008
Izmir e la Regione Egea
‹
‹
‹
La regione Egea (85.000
km2) si estende dal litorale
Egeo fino all'interno
dell'Anatolia Centrale.
Territorio caratterizzato da
foreste e fertili pianure.
La pianura Egea è uno
dei più importanti centri
agricoli della Turchia:
produce ed esporta
tabacco (più del 50% della
produzione totale della
Turchia), cotone (30% del
totale), uva di alta qualità,
olive e fichi.
Clima: mite
Izmir
- Superficie:12.762 km2 Composta da 27 distretti
- Abitanti: 3.600.000, è la terza città della Turchia dopo
Istanbul ed Ankara dalle quali dista circa 600 km.
- Rappresenta uno dei centri economici più importanti del
paese e la più importante della regione Egea. Città
cosmopolita e multiculturale
- Punti di forza: Buona rete infrastrutturale, Organized
Industrial Parks, Free Zones, Porto, centro fieristico
internazionale
Izmir - Economia
Il PIL di Izmir rappresenta il 7.7% del pil nazionale
‹ Industria:
70.000 imprese
Settori:
alimentare
costruzioni
tessile-abbigliamento
arredamento (mobili)
industria chimica
cantieristica
meccanica
petrolchimica e raffinazione petrolio
‹
Izmir e le Zone industriali
Zone industriali: 19
Esempio:
‹ Izmir Ataturk Organized Industrial Zone (IAOSB), 1990,
www.iaosb.com.tr
Situata a nord-ovest della città (a 25 km), distretto di Cigli.
Conta 485 industrie, superficie totale: 7.5 milioni di mq.
Fatturato annuo intorno ai 3 miliardi di $, export 1.5
miliardi, import 700 milioni di $.
Settori rappresentati: meccanica, tessile, abbigliamento,
alimentare, plastica, chimica, metalli, industria legata
all’automotive, elettrica ed elettronica
Izmir e le Free Zones
Zone franche:
1. Aegean Free Zone (1990), www.esbas.com.tr: 2.2 milioni si
mq, 4 km. dal Adnan Menderes International Airport, e 12
km. dal Port of Izmir (volume commerciale: 3 miliardi $).
Ospita 424 aziende (325 nazionali, 33 internazionali, 66
finanziate da capitali esteri) appartenenti ai settori:
automotive, alimentare, packaging, tessile, meccanica,
elettronica, tabacco, strumenti ottici, chimica, arredamento,
packaging ed altre industrie leggere
2. Izmir Menemen Free Zone, ospita 75 aziende.
Izmir - Porto
Izmir Alsancak Port: fornisce servizi portuali all’Anatolia
occidentale, la Regione Egea e Izmir. E’ il più importante
della regione Egea ed il secondo dopo Istanbul. 20%
dell’export nazionale passa attraverso il porto di Izmir
‹ Area portuale totale: 902.000 mq
‹ Capacità media annua: 11 milioni di t
‹ Posizione centrale rispetto ai seguenti punti di
comunicazione:
• 25 minuti da Adnan Menderes International Airport
• 20 minuti dalla Aegean Free Zone
• 30 minuti da Cigli Ataturk Organized Industrial Park (OSB)
• 35 minuti da Manisa Organized Industrial Park (OSB)
‹
• 50 minuti da Aliaga Organized Industrial Park
Izmir - commercio
Commercio estero:
Import: 3.728 milioni $ (dati disponibili del 2002)
Export: 3.103 milioni di $
‹
Principali paesi Export (2005):
USA, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna, Francia
‹ Principali paesi import (2005):
Russia, Arabia Saudita, Germania, Italia, Iran, USA
‹
Prodotti esportati:
Metallo prodotti in metallo
Abbigliamento- tessile
Tabacco
Prodotti agricoli
‹
Gruppi industriali a Izmir
‹
General Motors, Philip Morris, RJ Reynolds,
Citibank, FTC/Lockheed, Delphi(USA),
Samsung(S.Korea) Karstadt e Hugo
Boss(Germania), Akzo Nobel e AVEBE(Olanda),
ELDOR(Italia) ABB e Volvo (Svezia)
Izmir – Fiere ed eventi
Fiera Internazionale dell’Agricoltura e della
Zootecnia di Izmir (ottobre 2008)
‹ Vinolive, 13-16 Marzo 2008
‹ Sweetex, cioccolata e tecnologia
‹ Izmir Motorshow, Maggio 2008
‹ Inelex, Maggio
‹ World Expo 2015 (candidata)
(IZFAS, Izmir International Fair
www.izfas.com.tr)
‹
Contatti di progetto
Paolo Beltrami
[email protected]
Piazza Luppi 11, 46029 Suzzara
(MN)
Tel. 0376 535616
Fax 0376 530046
Roberto Zavatta
[email protected]
Via Rialto 9, 40124 Bologna
Tel. 051 6569606
Fax 051 6486838

Documenti analoghi