In Prima Persona 2014 - UniCredit Foundation

Commenti

Transcript

In Prima Persona 2014 - UniCredit Foundation
NOI
In Prima Persona
I progetti del Gift Matching Program 2014
promossi dalle donne e dagli uomini di UniCredit
NOI
In Prima Persona
I progetti del Gift Matching Program 2014
promossi dalle donne e dagli uomini di UniCredit
Il Consiglio di Amministrazione approva gli obiettivi
ed i programmi della Fondazione proposti dal
Presidente e verifica i risultati complessivi della
gestione della medesima.
Consiglio di Amministrazione
Maurizio Carrara – Presidente
Maria Cristina Molinari – Vice presidente
Paolo Cornetta – Vice presidente
Maurizio Beretta – Consigliere
Alberto Fontana – Consigliere
Enrico Gava – Consigliere
Francesco Giacomin – Consigliere
Elena Patrizia Goitini – Consigliere
Klaus Priverschek – Consigliere
Collegio dei Revisori dei Conti
Giorgio Loli – Presidente
Elisabetta Magistretti – Membro effettivo
Michele Paolillo – Membro effettivo
UniCredit Foundation è la Fondazione d’impresa costituita
nel 2003 al fine di contribuire allo sviluppo della solidarietà
e della filantropia nelle comunità e nei territori in cui opera,
prioritariamente nelle aree geografiche in cui è presente
UniCredit (17 paesi, tra Europa e centro Asia).
Attraverso il trasferimento di risorse economiche e di
competenze gestionali tipiche dell’impresa,
UniCredit Foundation sostiene progetti significativi
per impatto sociale e innovazione, realizzati da
STAFF
Presidente
Maurizio Carrara
Direttore Generale
Anna Pace
Ufficio Progetti
Alice Aricò
Anna Cravero
Ciro De Girolamo
Comunicazione
Luca Mantoan
Consulenti
Giuseppe Ambrosio
Barbara Grzywacz
Segreteria Organizzativa
Annamaria Rizzi
Testi e Coordinamento editoriale
a cura di Stefano Arduini (Vita società editoriale)
Hanno collaborato
Marina Moioli e Anna Spena (Vita società editoriale)
Grafica e Impaginazione
IN.studio + New Target Srl
2
La nostra missione:
contribuire allo
sviluppo delle
comunità in cui
operiamo
NOI
IN PRIMA PERSONA
organizzazioni non profit.
«
Le
principali
aree di
intervento
CENTRO DI COMPETENZA FILANTROPICA
La Fondazione è il centro di competenza di UniCredit sui temi della filantropia e del Terzo settore. In
particolare, UniCredit Foundation offre consulenza e organizza attività per le società del Gruppo e per
i loro clienti.
SUPPORTO ALL’INCLUSIONE SOCIALE
UniCredit Foundation opera con l’intento di favorire processi di coesione sociale all’interno dei
territori di riferimento, spesso attraverso la promozione dell’imprenditorialità sociale come strumento
in grado di produrre ed erogare beni e servizi di utilità sociale.
Nell’ultimo biennio sono stati avviati nuovi progetti in Austria, Bulgaria, Bosnia
e Erzegovina, Croazia, Estonia, Germania, Italia, Lettonia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania,
Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina e Ungheria.
INIZIATIVE PER I DIPENDENTI DI UNICREDIT
UniCredit Foundation promuove la cultura del volontariato e della donazione attraverso iniziative
dedicate alla comunità dei dipendenti volte a favorire la loro partecipazione ad attività e progetti
sociali. Dal 2003, UniCredit Foundation realizza annualmente il Gift Matching Program, rivolto a
tutti i dipendenti di UniCredit (complessivamente circa 147.000 persone).
Attraverso tale programma, la Fondazione integra le donazioni effettuate da gruppi di dipendenti di
UniCredit a favore di organizzazioni non profit.
A partire dal 2011 nasce Your Choice, Your Project, programma che, attraverso un processo di voto,
coinvolge i dipendenti nella scelta diretta dei progetti che verranno sostenuti nella propria nazione.
INTRO
IN PRIMA PERSONA
3
4
NOI
IN PRIMA PERSONA
«
Indice
LETTERA
AI COLLEGHI
COS'È IL GMP
LE PERSONE
DEL GMP
I PROGETTI
PER LA BANCA IL VOSTRO IMPEGNO È STRATEGICO
Federico Ghizzoni
Amministratore Delegato di UniCredit
06
UN APPROCCIO SEMPRE PIÙ SISTEMICO
Maurizio Carrara
Presidente di UniCredit Foundation
08
IL MOLTIPLICATORE DELLA SOLIDARIETÀ
10
I COORDINATORI DEL GMP
14
LE ONLUS FONDATE DAI DIPENDENTI DI UNICREDIT
26
AUSTRIA34
BOSNIA ED ERZEGOVINA
42
CROAZIA43
GERMANIA47
ITALIA54
POLONIA74
REPUBBLICA CECA
76
ROMANIA78
RUSSIA80
SERBIA81
SLOVACCHIA81
SLOVENIA82
TURCHIA82
UCRAINA83
UNGHERIA83
INDICE
IN PRIMA PERSONA
05
Per la Banca il
vostro impegno
è strategico
«
FEDERICO
GHIZZONI
AMMINISTRATORE DELEGATO
DI UNICREDIT
06
INTERVENTI
IN PRIMA PERSONA
LETTERA AI COLLEGHI
Cari
colleghi,
è per me un vero piacere poter introdurre i risultati della dodicesima edizione del Gift Matching Program, l’iniziativa attraverso cui UniCredit Foundation
sostiene i dipendenti del Gruppo nel loro approccio
alla filantropia.
Tutti sappiamo come il 2014 non sia stato un anno
facile a causa delle difficoltà generate dalla crisi
economica. Sono, tuttavia, molto orgoglioso della straordinaria partecipazione delle
persone di UniCredit che non hanno
mai smesso di dare il loro contributo
al programma: l’edizione di quest’anno ha fatto registrare il miglior risultato di sempre.
hanno colto l’opportunità del Gift Matching Program
per sostenere le loro comunità.
L’approccio proattivo che da sempre contraddistingue
le persone di UniCredit, ambasciatori di solidarietà,
è fondamentale per costruire un rapporto solido e
proficuo tra la banca e i territori. Il loro impegno “in
prima persona” è ciò che rende sempre speciale il
Gift Matching Program.
NON È STATO UN ANNO FACILE, MA SONO MOLTO
ORGOGLIOSO DELLA PARTECIPAZIONE DELLE
PERSONE DI UNICREDIT AL GMP: IL 2014 HA FATTO
REGISTRARE IL MIGLIOR RISULTATO DI SEMPRE
Un’adesione così ampia mi fa capire
che in UniCredit il senso di solidarietà
è una fiamma sempre accesa, forse una filosofia di vita, certamente parte integrante
della quotidianità delle nostre persone. La capacità di farsi prossimo, nonché la promozione di un
profondo sistema di valori orientato al benessere
collettivo fanno ormai parte dell’identità del Gruppo.
Mi piace accostare l’azione volontaria che anima
coloro che aderiscono al Gift Matching Program
all’agire imprenditoriale. Spirito di iniziativa che porta
con sé responsabilità e senso del sociale. Ma anche
una grande motivazione, come hanno dimostrato
quei colleghi che, pur trovandosi in situazioni difficili,
Attraverso questa e altre iniziative di UniCredit
Foundation, la banca vuole offrire un supporto
concreto ai bisogni delle diverse comunità di
riferimento nei 17 Paesi europei in cui opera e in cui
è fortemente radicata. Si tratta di una responsabilità
sociale che avvicina il mondo economico alla società
civile e favorisce lo sviluppo economico e culturale.
Esprimo perciò la mia gratitudine a tutti coloro che
si fanno carico del bene comune, perché solo attraverso comportamenti dettati da spirito di gratuità
possiamo rendere migliore la società in cui viviamo.
INTERVENTI
IN PRIMA PERSONA
07
Un approccio
sempre più
sistemico
«
MAURIZIO
CARRARA
PRESIDENTE
DI UNICREDIT FOUNDATION
08
INTERVENTI
IN PRIMA PERSONA
LETTERA AI COLLEGHI
Cari
colleghi,
il settore della filantropia sta vivendo un momento di
grande ripensamento e sta guadagnando una centralità
che qualche anno fa non aveva. Si tratta di un fenomeno
non solo italiano, penso alla discussione sulla riforma
del Terzo settore, dell’impresa sociale e del servizio civile
universale, ma soprattutto internazionale. «Il mondo è
sulla soglia di una rivoluzione che modificherà a lungo
il modo in cui affrontiamo i problemi sociali. La forza
che guiderà questa rivoluzione si chiama “investimento
a impatto sociale”», per rifarsi a una citazione di sir
Ronald Cohen, il chair della Task Force sull’impatto
sociale istituita in ambito G8 e fortemente voluta dal
premier britannico David Cameron.
Questa riflessione ha inciso naturalmente anche sulle
nostre policies. I nostri interventi, più che essere iniziative
spot che vanno a dare una risposta
all’emergenza acuta e immediata,
puntano a creare e supportare modelli
di sviluppo economico e sociale
attraverso la messa in rete non solo di
enti non profit, ma anche di soggetti
pubblici o di natura profit.
come leva di attivazione dei dipendenti del Gruppo,
ma anche come strumento di rilevazione per mettere
a fuoco le necessità, piccole o grandi che siano, che
esprimono i territori in cui operiamo. I dati ci dicono
che dal 2003 al 2014 la curva dei partecipanti al
programma è sempre cresciuta.
Oggi i dipendenti coinvolti nel GMP sono oltre 15.500;
aumentano le iniziative di promozione dei progetti
organizzate dai colleghi, e l’affezione al programma
è dimostrata anche dall’alto numero di colleghi in
pensione che partecipano al GMP. Questo trend
conferma che il programma non si è limitato ad
essere un modo per donare, ma sta contribuendo ad
avvicinare e integrare la nostra Fondazione al corpo
sociale dell’intero Gruppo. Per usare il linguaggio
IL GMP HA UN IMPATTO SOCIALE NON SOLO
ALL’ESTERNO, MA ANCHE ALL’INTERNO DELL’AZIENDA.
IL NOSTRO OBIETTIVO È DARE RISPOSTE ALLE
ESIGENZE CHE ESPRIMONO LE COMUNITÀ
Il nostro approccio sempre di più vuole
essere sistemico, contribuendo a
fornire risposte ai bisogni delle comunità dei Paesi e
delle aree in cui operiamo attraverso il coinvolgimento
di tutta la catena dei nostri stakeholder. Da ciascuno
di loro possono arrivare stimoli e risorse che abbiamo
l’obbligo di far fruttare al meglio in termini di impatto
sociale.
In questo senso il meccanismo del Gift Matching
Program acquisisce una rilevanza strategica non solo
di Cohen, il GMP ha dimostrato di avere un impatto
sociale non solo all’esterno, ma anche all’interno
dell’azienda. Detto questo: i margini di miglioramento
naturalmente ci sono e sono anche ampi. Nei prossimi
anni lavoreremo per colmarli. E lo faremo sapendo di
poter contare sull’attenzione e la vicinanza di molti
dipendenti e del management.
Buona lettura!
INTERVENTI
IN PRIMA PERSONA
09
Il moltiplicatore
della
solidarietà
«
GMP, ovvero Gift Matching Program. In dodici edizioni, dal
2003 al 2014 questa sorta di moltiplicatore della solidarietà
ha permesso di sostenere 4.400 progetti, grazie a una
donazione complessiva di 40 milioni di euro (21 dei quali
versati dai dipendenti, e il resto dalla Fondazione). Il GMP a
livello di contributi elargiti è la più consistente delle iniziative
sostenute da UniCredit Foundation. Il meccanismo è
semplice. La Fondazione integra (raddoppiando l’importo
fino ad esaurimento fondi) le donazioni effettuate da gruppi
di dipendenti a favore di un’organizzazione senza scopo di
lucro a loro scelta. Le organizzazioni beneficiarie devono
però rispettare i criteri definiti dal Regolamento promosso
ogni anno dalla Fondazione.
Le modalità di partecipazione sono due: la Classic Option e
la Positive List Option.
10
PRESENTAZIONE
IN PRIMA PERSONA
COS'È IL GMP
→ Dal 2003 al 2014
il Gift Matching Program
ha permesso di sostenere
4.400 progetti sociali
Con la prima le organizzazioni beneficiarie vengono scelte
dagli stessi dipendenti e i gruppi di donazione sono
coordinati da dipendenti che se ne fanno promotori. Con
la seconda i dipendenti aderiscono a gruppi di donazione
a favore di organizzazioni non profit individuate dalla banca
locale di appartenenza. In entrambi i casi il Regolamento
richiede un numero minimo di partecipanti e un ammontare
minimo di donazione per gruppo, specifici per ciascun
Paese. Nel 2014 sono stati 9 i Paesi a partecipare tramite la
Classic Option, 6 quelli tramite Positive List.
Il GMP in questi anni non hai mai interrotto il suo trend di
crescita a livello di coinvolgimento dei colleghi: i dipendenti
coinvolti nel 2014 hanno toccato il picco record di 15.514.
Decisivo in questo senso è il ruolo dei coordinatori dei
gruppi di donazione, veri e propri animatori di comunità
(virtuali e reali) interni alle varie realtà del nostro Gruppo.
Ai coordinatori spetta il compito di coordinare le donazioni,
verificarne la correttezza, informare i colleghi-donatori
sulle fasi di avanzamento dell’iniziativa. Questa attività,
spesso duratura negli anni, è il segno di un coinvolgimento
personale, a sua volta specchio della consapevolezza dei
coordinatori di ricoprire un ruolo socialmente importante sia
in qualità di semplici cittadini, sia in quella di dipendenti di
una realtà attenta alla responsabilità sociale.
Le prossime pagine sono dedicate proprio a loro. Iniziando
da Michele Betetto, dipendente UniCredit di Verona, che il
10 marzo 2015 alla presenza del Presidente di UniCredit,
Giuseppe Vita, e del Presidente di UniCredit Foundation,
Maurizio Carrara, è stato nominato Ambasciatore del Gift
Matching Program.
PRESENTAZIONE
IN PRIMA PERSONA
11
I settori di intervento
20%
educazione
e giovani
19%
salute e
ricerca
12
PRESENTAZIONE
IN PRIMA PERSONA
5%
2%
supporto
alle emergenze
ambiente
18%
36%
minori
welfare
COS'È IL GMP
Progetti dal 2003 al 2014
15.514
€ 1.815.050
partecipanti
2003
2005
2007
2009
PROGETTI
SOSTENUTI
2011
2013
4.400
+
21
mln
donazioni
=
EURO
DONATI DAI
DIPENDENTI
19
mln
EURO
INTEGRATI DALLA
FONDAZIONE
€ DONAZIONE
40 mln
COMPLESSIVA
Progetti 2014
PROGETTI
SOSTENUTI
15.514
DIPENDENTI
COINVOLTI
473
€ 1.815.050
DONATI
DAI COLLEGHI
Eligibilità delle donazioni:
effettuate dal 1° gennaio 2014 al
28 novembre 2014
Periodo di apertura del tool per
aderire: 1° ottobre 2014 - 28
novembre 2014
PRESENTAZIONE
IN PRIMA PERSONA
13
I coordinatori
del GMP
«
MICHELE
BETETTO
AMBASCIATORE
GIFT MATCHING PROGRAM
14
NOI
IN PRIMA PERSONA
LE PERSONE DEL GMP
Di cosa si occupa in UniCredit?
Da circa 6 anni sono impegnato nel campo della
prevenzione frodi sui nostri POS e sulle carte di credito.
Ad oggi quanti bambini avete accolto?
Facciamo 20 viaggi umanitari l’anno: finora abbiamo
salvato circa 80 bambini.
Hobby?
Mi piaceva viaggiare. Fino al 2007 sono stato arbitro nazionale di pallacanestro, poi è subentrato l’impegno associativo che ormai occupa gran parte del tempo libero.
Quante volte è stato in Kosovo?
Io due volte. Ho il desiderio che ad ogni viaggio vadano i
volontari dell’associazione perché possano toccare con
mano quella realtà. Abbiamo 15 associati e 15 volontari.
Siamo piccoli, anche perché c’è l’esigenza di contare su
un personale di piena fiducia: abbiamo a che fare con
neonati malati. Non è un contesto facile, bisogna avere
un buon autocontrollo.
Mai fatto attività politica?
No, mai.
Da quanto tempo è coinvolto nel GMP?
Da sei anni, da quando ho iniziato a raccogliere fondi per
la Onlus di cui sono stato uno dei fondatori: il Castello dei
Sorrisi. Organizziamo viaggi umanitari finalizzati a curare
Portate le famiglie in Italia?
Solo le mamme. All’inizio erano sempre le famiglie
dell’associazione a ospitarle. Ora ci siamo dotati di
un appartamento in cui riusciamo ad
accogliere 3-4 gruppi in contemporanea.
Anche se ancora adesso in caso di
necessità le nostre famiglie sono pronte
ad aprire le porte di casa. L’ospitalità è
gratuita, anche se prima della partenza
chiediamo a chi ha la possibilità di lasciare
un contributo che mettiamo a disposizione
dei bambini più poveri.
Lo scorso 10 marzo è stato nominato primo
ambasciatore del Gift Matching Program,
dopo che per anni ha guidato (per distacco)
la classica del coordinatore più efficiente nel
coinvolgimento dei dipendenti.
Padovano, ma dal ‘94 veronese d’adozione,
dipendente della nostra Banca da allora,
Michele Betetto è sposato e padre di due
bambini.
bambini o neonati che non possono esserlo nei loro Paesi
di origine. Li portiamo a Verona e li seguiamo per tutta
la durata del ricovero e della convalescenza. In questo
quadro ci occupiamo di ospitalità extraospedaliera.
Quando i medici dicono che i bambini possono tornare a
casa li rimpatriamo, ma continuiamo a seguirli a distanza
per i controlli e le terapie farmacologiche.
Di che tipo di malattie vi occupate?
Generalmente cardiopatie congenite: si tratta di
interventi urgenti che, se fatti nei tempi giusti, danno
ottime prospettive di vita.
In quali Paesi operate?
Per lo più in Kosovo. Siamo stati coinvolti dal nostro
contingente militare. Ci hanno contattati attraverso il sito
internet perché tante madri disperate andavano da loro
per chiedere aiuto. Ora siamo in contatto con la Caritas
italiana e altre Ong che operano in Kosovo oltre che con
alcuni medici dell’ospedale di Pristina.
In questi sei anni di GMP quanto
ha raccolto?
Fra i 15 e i 18mila euro l’anno (circa il 20%
del bilancio dell’associazione). Devo dire
che sei anni fa era più facile raccogliere
donazioni perché non si sentiva il peso
della crisi. Ogni anno mando circa 2mila
mail e mi rispondono un centinaio di
colleghi. Fra di loro c’è uno zoccolo duro
importante che garantisce il risultato:
sono persone che nel corso degli anni hanno potuto
visitare la nostra associazione e conoscere i bambini.
Contate anche su fondi pubblici?
Fondi, no. Grazie alla Regione Veneto però abbiamo la
possibilità di curare gratuitamente un tot di bambini, il
numero varia di anno in anno, grazie a un programma di
assistenza sanitaria a fini umanitari. Altrimenti in media
ogni intervento costa circa 18mila euro.
Cosa c’è nel futuro della sua associazione?
Con le autorità sanitarie kosovare stiamo lavorando per
creare un protocollo stabile tra l’ospedale di Verona e il
sistema sanitario locale che permetterebbe di aver un
costo inferiore per il singolo intervento, grazie a fondi
del Ministero della sanità kosovara. Potremmo così
essere sollevati dall’aspetto economico e concentrarci
sull’accoglienza dei bambini.
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
15
→ Spero che
questa iniziativa
si sviluppi negli
anni, perché è
un aiuto davvero
tangibile a favore
di chi ha bisogno
Gianluca Guaitani
46 anni • Milano
«Il mio impegno è stato davvero poca cosa. Piuttosto un’intuizione: capire che si potevano far incontrare l’esigenza di
un’organizzazione meritevole,
tra le tantissime meritevoli, fatte di uomini e donne quotidianamente impegnati, e la voglia
di tanti d’essere d’aiuto. È bastato chiedere. Un gesto semplice che ben motivato ha colto quanto di
stupendo tanti hanno nell’animo. Animo generoso e disponibile. UniCredit Foundation ha poi fatto il resto incrementando il raccolto e rendendolo ancora più prezioso. Ancora una volta davvero grazie a tutti quelli
che, in qualche modo, nel modo per ognuno possibile, guardano oltre e
cercano nel loro piccolo di rendere il nostro mondo migliore».
Diego Sannino
56 anni • Milano
«Io e mia moglie siamo sostenitori
da alcuni anni di Africa Tremila,
una Onlus di Bergamo piccola,
ma molto attiva. È inutile dire
che uno dei più grossi problemi
è trovare gli aiuti economici per
finalizzare i progetti e l’unica
via è allargare il numero dei
sostenitori, facendosi conoscere
e coinvolgendo le persone.
L’iniziativa GMP è perfetta sotto
questo aspetto e quindi ogni
anno colgo questa splendida
opportunità
cercando
di
coinvolgere i tanti colleghi che ho incrociato in oltre 30 anni di lavoro nel Gruppo
UniCredit. Quest’anno in particolare abbiamo deciso di sostenere il progetto
“Mamme Migranti”, finalizzato alla scolarizzazione delle donne immigrate, che
giungono in Italia insieme alla famiglia e che molto spesso, per problematiche
sociali o religiose, sono prive di istruzione, con conseguenti grossi problemi di
inserimento nella società italiana e problemi nel seguire i figli nella loro crescita.
Non nascondo che il primo anno in cui ho deciso di chiedere l’aiuto dei colleghi
per sostenere Africa Tremila mi sono trovato un po’ in difficoltà e imbarazzo,
pensando che in pochi avrebbero colto il mio appello.
Ho inviato comunque un messaggio ai tanti colleghi che conosco nel quale ho
cercato di trasmettere le motivazioni che mi spingevano a chiedere il loro aiuto.
Ebbene, la risposta positiva e soprattutto motivata di tantissimi colleghi mi ha
dato molta gioia e mi ha confermato che se si fanno le cose giuste si è certi di
ottenere la solidarietà delle persone, perché in tantissimi di noi ci sono valori
forti e radicati. Indubbiamente il regalo che UniCredit Foundation fa ogni anno
raddoppiando le offerte dei colleghi è un volano enorme, anche dal punto di vista
psicologico. Spero quindi che questa iniziativa continui e si sviluppi negli anni,
sia perché è un aiuto davvero tangibile a favore di chi ha bisogno nel mondo,
sia perché è un momento di forte coinvolgimento ed aggregazione tra colleghi,
donando a tutti quella sensazione di benessere che si prova quando si è certi di
star facendo del bene».
16
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
LE PERSONE DEL GMP
«Era la primavera del 1995 quando Bruno Cavallo chiamò per ragioni
di lavoro il mio collega Riccardo (all’epoca Bruno lavorava nella
nostra Banca) col quale spesso parlava anche delle sue attività di
volontariato. Quella volta chiese a Riccardo se se la sentiva di fare
da autista per portare degli aiuti umanitari in Bosnia. Riccardo rispose
di no, ma gli disse: “Aspetta un attimo che chiedo a Paolo”. Io non
conoscevo Bruno, ma alla richiesta rivoltami a bruciapelo risposi subito
affermativamente e fu così che mi trovai in poco tempo coinvolto a
capofitto in questa nuova esperienza. Alla prima autocolonna, ne
seguirono tantissime altre e io facevo sempre il viaggio con Bruno con
il quale anno dopo anno si creò una bellissima amicizia che a distanza
di vent’anni è sempre più solida. Per la raccolta dei materiali da portare
ai profughi della Bosnia e ad alcune suore che avevano creato una
struttura di accoglienza per bambini orfani e abbandonati, si creò la
necessità di costituire un’Associazione vera e propria, anche al fine
di dare una garanzia maggiore a tutti i colleghi e amici che si erano
prestati per sostenerci in questa attività. Ecco quindi che nacque prima
il Comitato e poi l’Associazione Maria Madre della Provvidenza Ammp
«Sono entrata a far parte del progetto “Fare moda ad Addis
Abeba” già qualche anno fa dando una mano al precedente
Coordinatore per l’aspetto amministrativo. Nel 2014 sono
diventata Coordinatore del progetto, la cui paternità è dell’ex
collega Alfredo Morlacchini, che ha messo in piedi questa
iniziativa molto bella per aiutare chi è meno fortunato. Con
l’aiuto consistente dei colleghi e di UniCredit Fondation è
stata creata una piccola azienda produttrice di abbigliamento
ad Addis Abeba, un laboratorio di moda che attualmente
produce una collezione completa anche di accessori.
Il progetto mi è piaciuto da subito perché l’obiettivo,
ambizioso, è quello di formare le persone sul posto: sono
stati coinvolti insegnanti universitari di Milano che sono andati
ad Addis Abeba per insegnare le tecniche di produzione.
Il risultato è eccellente tanto è vero che quest’anno
l’Associazione parteciperà alla settimana della moda di Addis
Abeba. Il risultato raggiunto è la dimostrazione che unendo
le conoscenze dell’occidente moderno con le tradizioni dei
Paesi meno industrializzati si possono fare grandi cose. Ho
scoperto che coinvolgere le persone è molto semplice. È
piacevolmente sorprendente scoprire quanta solidarietà,
sensibilità e buon cuore esiste nelle persone: è sufficiente far
girare la voce e i versamenti arrivano».
Onlus. Fin dai primi anni un gruppo di circa 40 colleghi continua a
sostenerci, chi attraverso un bonifico mensile, chi attraverso offerte
sporadiche. Naturalmente la Bosnia, seppur ancora presente tra i
nostri progetti, non è più la prima delle priorità. Da allora progetti
internazionali e domestici si sono moltiplicati, così come si sono
moltiplicate anche le sedi della nostra Associazione in Piemonte,
Lombardia ed Emilia. Infatti ci siamo voluti ispirare alla Provvidenza
anche nel nome e questa non si è fatta attendere mettendoci in
contatto con tanta gente di buona volontà disposta a spendere un
po’ del proprio tempo e delle proprie risorse per aiutare chi fa più
fatica. Come da un po’ di tempo succede, la crisi economica ha
portato ad un aumento enorme di richieste di aiuto qui in Italia. Così
gli ultimi progetti da noi attuati sono localizzati in Torino città. L’ultimo
è di quest’anno e consiste nella realizzazione di una struttura in un
locale non utilizzato di proprietà dei Fratelli delle Scuole Cristiane. In
questi locali sono state costruite delle docce e una mensa serale ad
utilizzo dei senza tetto della città, che se ne servono gratuitamente
prima di andare nei dormitori.
Tengo a dire che la nostra Associazione è tra le pochissime che può
vantare la certificazione dell’AID (Istituto Nazionale delle Donazioni)
che rilascia tale certificato sulla base di un controllo scrupolosissimo
delle scritture contabili e dei bilanci. Questo perché abbiamo
sempre voluto avere la massima trasparenza nella gestione delle
entrate e delle spese che sono tutte documentate fino all’ultimo
euro. Un grazie riconoscente va infine alla nostra Banca che da tanti
anni ci aiuta duplicando le offerte dei colleghi. In questo caso la
Provvidenza ha un nome: UniCredit Foundation».
Paolo Ostorero
54 anni • San Giorgio di Susa (Torino)
Silvana Radice
52 anni • Carnate (Monza-Brianza)
Giuseppina Giovanelli
58 anni • Ancona
«La Lega del Filo d’Oro è una Onlus che assiste, cura e soprattutto educa alla vita persone, in particolare bambini, con gravi menomazioni
sensoriali. La sede principale è nelle Marche. Visitare una delle loro sedi significa fare un percorso emotivo forte e uscirne sentendosi
diversi da come si è entrati: in pace, in equilibrio, contenti di vivere anche quando si ha un momento difficile.
Lì ci sono persone che si affidano al tocco di una mano, all’umidità dell’aria per capire dove sono, se è giorno o se è notte…
Eppure sorridono, si impegnano per anni per imparare un nuovo gesto che li renda più autonomi!
Questa è la motivazione che mi ha spinto a impegnarmi per una raccolta fondi con i colleghi. So che il nostro piccolo contributo unito a
tanti altri contributi può regalare a un bambino l’autonomia che non ha, può spingere la ricerca a trovare soluzioni all’isolamento in cui
vive chi ha difficoltà di apprendimento. Ho approfittato del Gift Matching Program 2014; ho aperto l’iniziativa “Aiuta chi non sente e non
vede”, poi ho fatto molte chat e un po’ di telefonate. La “Lega” è conosciuta, i versamenti sono arrivati. Bastava incominciare!»
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
17
Clara Popescu
46 anni • Bucarest,
Romania
«Sono venuta a conoscenza del Gift Matching Program nel
2007. Ho iniziato l'anno successivo come ambasciatrice per
promuovere un progetto dedicato ai bambini che soffrono di
tumore. Il fatto che mio padre sia morto nel 2007 a causa di un
tumore ha avuto un ruolo importante. Anche se ho selezionato
la fondazione in base inizialmente a informazioni ottenute su
internet, volevo essere sicura che i soldi raccolti sarebbero stati
usati per il progetto. Successivamente sono stata coinvolta
anche come volontaria. Il tempo che ho passato là mi ha fatto
capire quanto il nostro aiuto conti per loro. Per coinvolgere i
miei colleghi uso messaggi personalizzati, comunicativi, che
cambiano di anno in anno (lettere, piccoli quadri, origami). Ho
visitato i bambini e gli ho portato regali di Natale con i colleghi
interessati a venire. La fantastica energia che l'intero team
→ Quando riesco a persuadere altri
colleghi a sostenere le organizzazioni,
mi sento ancora più motivato
Andreas Frey • 52 anni
Kaufbeuren, Germania
«Come impiegato
della nostra banca e anche a livello
personale
penso
che sia importante
che dimostriamo il
nostro impegno attivamente in campo
sociale. Parlando in
termini finanziari il
Gift Matching Program è una fantastica opportunità per fare veramente
la differenza. A Kaufbeuren sto al momento organizzando attività per sostenere i progetti Humedica e Mercyships. Quest'anno siamo stati in grado di donare di circa
41.000 euro. Penso che questo sia un grande successo.
Abbiamo sostenuto queste due organizzazioni per molti
anni.
Entrambe hanno uffici registrati a Kaufbeuren e sono conosciute in tutto il mondo. Quello che mi ha convinto a
scegliere questi progetti è che possiamo conoscere in
modo diretto le loro iniziative, e che siamo in grado di
conoscere le persone che hanno un ruolo nei progetti.
Per questo siamo sicuri che le donazioni saranno effettivamente ricevute dalle persone che veramente hanno bisogno di aiuto. Dal momento che le organizzazioni sono
situate direttamente a Kaufbeuren le loro attività sono
più tangibili per i miei colleghi che sono in grado di farne
18
NOI
IN PRIMA PERSONA
esperienza direttamente. Anche i media locali sono stati
una fonte di informazione. Io inoltro anche informazioni
su progetti in corso ai miei colleghi, per esempio nel caso
di una catastrofe umanitaria. Il mio input è accompagnato da una richiesta per promuovere ulteriormente questa
causa. Penso che sia importante portare il lavoro fatto
dall'organizzazione più vicino ai miei colleghi portandoli
ai meeting, o invitando l'organizzazione a visitare la filiale.
Naturalmente è sempre soddisfacente vedere quanti colleghi sostengono l'organizzazione e l'ammontare di fondi
in donazioni che siamo in grado di raccogliere.
L'evento più emozionante di quest'anno, tuttavia, è stata
una presentazione fatta da Mercyships per gli impiegati
della nostra filiale.
Lì, le persone incaricate ci hanno presentato il progetto in
modo dettagliato, hanno illustrato le difficoltà sopportate
dalle persone con immagini toccanti, e ci hanno spiegato
come le nostre donazioni fanno la differenza. Questa presentazione è stata molto emozionante e ha dimostrato a
tutti quanto importante sia il sostegno finanziario. A livello
personale sto facendo un buon lavoro. Voglio sostenere
quelle persone che hanno bisogno di aiuto ed è una cosa
molto positiva che la mia donazione venga raddoppiata.
Il supporto reso direttamente sul posto mi dà una maggiore conoscenza del processo lavorativo delle charity e
ora so come lavorano sistematicamente. E quando riesco a persuadere altri colleghi a sostenere le organizzazioni, mi sento ancora più motivato».
LE PERSONE DEL GMP
mette nel raccogliere il denaro e il feedback e le reazioni
che abbiamo dai beneficiari è l'aspetto più entusiasmante
del mio coinvolgimento nel GMP. A livello personale
quest'esperienza mi ha riempito di emozioni che sono
difficili da descrivere a parole... Un sorriso, un abbraccio, la
gioia di bambini che vivono a volte più di 6 mesi all'anno in
ospedale o la gratitudine delle persone che lavorano nella
fondazione e che vedono che il loro progetti diventano realtà
grazie al nostro contributo. È anche un cambiamento a
livello personale, dal momento che precedentemente sono
stata coinvolta in altri progetti organizzati dalla banca. Sono
diventata più rispettosa dell'ambiente. Riciclo di più, uso di
più la mia bici (che mi hanno regalato i miei colleghi) e mi
prendo più cura delle cose importanti della mia vita».
Can Özyurt
48 anni
Istanbul, Turchia
«Mi piace aiutare gli altri ma non è facile convincere
gli altri a condividere questa idea: tuttavia, quando
imparano che il GMP raddoppia le loro donazioni, sono
molto più propensi a fare parte del progetto e a invitare
gli altri a fare la stessa cosa. Ottenere successo è molto
più facile grazie al GMP.
Prima di tutto mando un messaggio che descrive il
programma e chiedo ai miei colleghi di condividere
l'informazione con i loro team. Condivido questo
messaggio solamente con due o tre vicepresidenti
aggiunti così che posso facilmente monitorare i risultati
delle donazioni dei loro team.
La maggior parte dei miei colleghi aspetta tutto l'anno il
GMP, che magicamente trasforma un euro di donazione
in due euro, anziché fare donazioni ad altri progetti
più convenzionali. È indubbio che il GMP è un grande
fattore motivazionale per quanto riguarda il crescente
numero di donatori e le quantità di denaro raccolte ogni
anno. Grazie al GMP, i colleghi mi chiedono consigli sul
fund raising e ho osservato che c'è un impatto positivo
per quanto riguarda la crescita del networking nella mia
vita professionale.
Grazie al GMP, ho avuto la possibilità di incontrare su un
terreno comune dei colleghi e il risultato è che la nostra
relazione professionale è diventata ancora più forte».
«Ho deciso di sostenere la Ong People in Need a
causa della mia personale e positiva esperienza con
questa organizzazione. Ho fatto volontariato con
loro per molti anni, insegnando a bambini e adulti
svantaggiati socialmente nella Repubblica Ceca e in
parte in Slovacchia. La Ong People in Need ha una
lunga storia (esiste dal 1992) e una buona reputazione
nella Repubblica Ceca. Il progetto ‘The Real Gift’ si
concentra su importanti questioni umanitarie e di
sviluppo.
Il progetto è unico nel suo genere dal momento
che consente ai partecipanti di scegliere l'area
in cui vogliono aiutare e di personalizzare il loro
contributo (per esempio, darlo come regalo ai loro
amici). Ho coinvolto i miei colleghi (e i partecipanti
precedentemente coinvolti nel nostro progetto)
contattandoli via mail. Ho anche diffuso dei volantini
informativi. Poi ho presentato brevemente il GMP e il
progetto The Real Gift, i suoi benefici e le opportunità
offerte dalla partecipazione che potevano interessare
i miei colleghi. Molti partecipanti degli anni precedenti
mi hanno contattato in anticipo per mostrare il loro
interesse nel continuare a sostenere il progetto.
Il GMP presenta due importanti aspetti.
Da un lato ci sono molte persone sensibili nella banca
che sono pronte a sostenere progetti di filantropia. Il
GMP è uno strumento che dà motivazione e porta
ad attivarsi. Dall'altra parte ci sono molte Ong, che
lavorano molto e che hanno importanti agende, che
possono essere presentate e sostenute grazie al GMP.
Come organizzatrice, posso attivarmi in entrambi i
modi, come sostenitrice di un buon progetto di una
Ong e anche come donatore (non solo al mio progetto).
Le persone bisognose hanno un posto speciale nel
mio cuore.
Sono felice di essere riuscita a contribuire con una
somma significativa in questi anni passati grazie
all'aiuto del fondo GMP. È anche fonte di ispirazione
vedere i colleghi diventare entusiasti di aiutare persone
bisognose. Questa esperienza mi avvicina a molti
colleghi e al Gruppo in una maniera molto positiva». Ivana Kolenová
Praga
Repubblica Ceca
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
19
«Quello che mi ha attirato del progetto è stato il fatto che è
molto importante per la nostra Banca perché promuove la
responsabilità sociale e costruisce relazioni sostenibili tra
i nostri impiegati e la comunità. Il fatto che il nostro Paese
sia sopravvissuto a molte difficoltà e che le persone siano
abituate ad aiutarsi ha reso il compito di coinvolgere i miei
colleghi molto facile. A essere onesta, non ho dovuto mettere
assieme parole speciali, ho detto loro semplicemente che
qualcuno aveva bisogno del nostro aiuto.
Grazie a questa esperienza e a quelle che ho avuto in passato
ho realizzato che mi sento meglio quando aiuto la gente e
la gente è più riconoscente quando è aiutata in maniera
inaspettata da una persona... Ho anche realizzato che la
filantropia unisce le persone».
Ivana Kalaba • 37 anni
Banja Luka, Bosnia ed Erzegovina
Mihaela Sosea
35 anni
Bucarest, Romania
«Sono l'ambasciatrice del progetto “Social farm – social
house Saint Archangels Mihail & Gavril”, nella contea di
Giurgiu (circa 70 km da Bucarest). Molti dei miei colleghi
di Bucarest hanno aiutato i bambini in questo centro di
accoglienza con denaro o vestiti, ma pochi conoscono il
motivo per cui noi (la filiale di Bucarest) abbiamo deciso di
aiutarli. E così come tutte le cose buone hanno una storia,
anche in questo caso c'è una storia che inizia nel 2012.
Alla fine del 2102 ho vinto il concorso “Make an assist
for UniCredit” e, tra le altre cose, il premio includeva la
possibilità di donare 10.000 euro a una Ong di mia scelta.
Dopo avere fatto ricerche sulle attività di diverse Ong e avere
incontrato alcuni dei loro rappresentanti, sono andata in un
centro di accoglienza a Giurgiu che era sostenuto dalla
Ong Pro-Vita Bucharest, e vedendo là i bambini e le loro
madri e i bisogni che hanno, sono giunta alla conclusione
che la donazione aveva letteralmente “trovato la sua casa”.
Il centro di accoglienza Saint Archangels Mihail & Gavril
fornisce alloggio e counselling per bambini e madri vittime
di violenza domestica e che non hanno nessun posto in
cui stare. Sostiene anche l'istruzione scolastica di circa 40
bambini. Se all'inizio sono stata motivata dall'esigenza di
trovare un posto a cui fare la donazione in denaro, dopo
avere visitato il centro e visto i bambini, il mio cuore stesso
ha chiesto che li vedessi ogni anno e che li aiutassi in ogni
modo possibile.
Questa è la storia di come, a partire dal 2013, mi sono
iscritta al Gift Matching Program e ho iniziato a sostenere
le esigenze del centro di accoglienza. Nel 2013, avendo
donato i 10.000 euro, ho incontrato il nostro ex Country
20
NOI
IN PRIMA PERSONA
Manager, Gabriella Golfrè, e siamo andate assieme a vedere
la fattoria e il centro di accoglienza. Quella visita è stata il
momento in cui i bisogni di quei bambini, i loro problemi e
anche la speranza nei loro occhi sono entrati nei nostri cuori
e ci sono rimasti per farci ricordare. Ci fa ricordare che ci
sono così tanti bambini meno fortunati che hanno bisogno
di ogni tipo di aiuto che noi e la società in generale possiamo
dare loro. Ci fa ricordare del potere che abbiamo di aiutarli
e di cambiare le loro vite. Questo potere è nei nostri cuori!
Nel 2013, dopo molti meeting con tutti i colleghi nella sede
di Bucarest nei quali Gabriella e io abbiamo descritto quello
che avevamo visto con i nostri stessi occhi, siamo riuscite
a coinvolgere circa 180 colleghi e abbiamo raccolto una
grande selezione di vestiti, cibo, e oggetti domestici usando
lo slogan “Ho ancora bisogno di quello di cui tu non hai più
bisogno”.
Abbiamo messo tutti gli oggetti donati su un camion e poi con
un gruppo di colleghi siamo andati a Giurgiu. Come ho detto
prima, quando vedi la sofferenza negli occhi dei bambini e
noti che continuano a sorridere, non puoi rimanere inattivo. Il
gruppo di colleghi che è andato a Giurgiu quel giorno è, infatti,
il gruppo che mi ha aiutato negli ultimi 2 anni ad organizzare
diverse iniziative per raccogliere denaro per il Gift Matching
Program. Nessuno può farcela da solo, ma assieme siamo
un team che si sostiene a vicenda. Uno degli aspetti più
emozionanti è la sensazione incredibile di lavorare assieme
in un team formato da persone diverse che conoscono poco
l'una dell'altra, ma che lavorano tutte insieme, desiderose
di riuscire in uno scopo importante: raccogliere quante
più donazioni possibili per aiutare i bambini nel centro di
accoglienza. In fondo, quando vedi che con le tue stesse
mani sei riuscito a creare un prodotto che ha portato denaro
che può essere donato, provi una sensazione incredibile.
Per coloro che non capiscono quello che intendo dire,
devo specificare in primo luogo che in Romania pochissime
persone fanno donazioni in denaro senza ricevere qualcosa
in cambio. Per raccogliere donazioni abbiamo lavorato
in team in cucina preparando sandwich, bevande come
succhi freschi, milkshake, pancake e cookies. Siamo riusciti
a farlo velocemente a casa o al lavoro per venderli ai nostri
→ Se ti capita di
vedere la sofferenza
negli occhi dei
bambini e noti
che continuano a
sorridere, non puoi
rimanere inattivo
colleghi. Fare e vendere 200 sandwich in un paio d'ore può
essere un lavoro fisico molto impegnativo, ma essendo in
un team in cui ognuno è in trepidante attesa del risultato
finale, l'emozione arriva proprio alla fine. Abbiamo raccolto
l'intera somma e l'abbiamo donata al centro d'accoglienza
e quando vedi il risultato, per esempio che hai aiutato un
bambino ad avere nuovi vestiti o un nuovo letto in cui dormire,
questo è l'aspetto più entusiasmante del GMP. Riuscire ad
aiutare gli altri è una sensazione incredibile! Devo confessare
che all'inizio ero un poco spaventata dal momento che
volevo fare cosi tante cose e aiutare le persone bisognose,
ma non sapevo come. Pensavo che il mio aiuto sarebbe
stato troppo piccolo per essere di un qualche valore; avevo
paura che la mia vita fosse troppo impegnata, avevo paura
di non avere tempo per dare aiuto agli altri... Solitamente le
persone sono molto individualiste, e anche se il cuore vuole
qualcosa, ci sono delle ragioni nella nostra mente che a
volte ci impediscono di fare certe azioni.
Ma da quando ho iniziato il viaggio, ho imparato moltissimo
su me stessa e ho iniziato a sorridere più spesso. Sono
stata al centro di accoglienza tre mesi fa e, rispetto a tre
anni fa, il centro si è sviluppato moltissimo. Ora hanno un
nuovo soffitto in cui non entra più la pioggia; i bagni sono
stati tutti ristrutturati; hanno l'acqua calda; quasi tutte le
stanze da letto sono state rinnovate e c'è una fattoria più
grande con più animali. Quindi il centro si è sviluppato e la
qualità della vita dei bambini è migliorata. Quando vedi tutto
ciò e realizzi che centinaia di persone hanno aiutato e stanno
ancora aiutando coloro che sono meno fortunati di noi, puoi
solo sorridere e credere nella gentilezza delle persone. Il
piccolo aiuto che io posso dare, moltiplicato per centinaia
di persone, è diventato il grande aiuto di cui gli altri hanno
bisogno. Vorrei cogliere questa opportunità per aggiungere
qualcosa sul Gift Matching Program in Romania. Noi,
come Gift Matching Program team, abbiamo organizzato
moltissime iniziative per raccogliere fondi per 5 progetti nel
2014. Siamo riusciti a coinvolgere 630 colleghi, cioè 440 a
Bucarest e 190 a Iaşi, in circa 20 iniziative diverse (UBIS
Romania ha 2 location, una a Bucarest e l'altra a Iaşi)».
LE PERSONE DEL GMP
«Ho aderito al Gift Matching Program per sostenere
Monar – un'istituzione che è conosciuta in Polonia
da molti anni. È un'associazione che si occupa della
prevenzione della dipendenza da droghe, dei senzatetto
e di esclusione sociale. Ho deciso di sostenere Monar
perché conosco questa istituzione molto bene. Conosco
la sua missione. Conosco le persone che ci lavorano
e so quanto lavoro, capacità, dedizione e impegno
richiede questo lavoro. So anche quanto grandi sono
i loro bisogni. La mia convinzione che Monar sia
un'istituzione che vale la pena sostenere nasce dalla mia
esperienza personale: un trattamento efficace a Monar
ha salvato mio figlio di diciassette anni dalla dipendenza
dalle droghe. Grazie al Gift Matching Program ho potuto
mostrare ai miei colleghi come Monar lavora veramente e
ho potuto parlare della mia esperienza personale. Il GMP
mi ha dato l'opportunità di sostenere finanziariamente
un'associazione che sono assolutamente certa che
userà il denaro donato in modo appropriato. Sono stata
in grado di coinvolgere i miei colleghi condividendo
la mia storia con loro. Per me è stata una sorta di
situazione di coming out - molte persone, quelle che
non mi conoscono bene non sapevano dei problemi
che mio figlio aveva con le droghe. Molti di loro sono
rimasti probabilmente sorpresi da questa notizia. Non
avevo dubbi riguardo alla mia decisione, ma sono
rimasta sorpresa dalle tante parole affettuose che ho
ricevuto dopo avere inviato una mail per iniziare il “mio”
progetto. Ho ricevuto allo stesso tempo mail da persone
che conoscevo e che non conoscevo, e che tenevano le
loro dite incrociate per me e per mio figlio: molte parole
affettuose di sostegno. Ciascuna di queste mail mi ha
dato l'impressione che qualcuno credesse in noi e che
volesse supportarci. Non mi dimenticherò mai come
mi sono sentita in quei giorni. Quest'esperienza mi ha
mostrato l'intera cerchia di persone così affettuose che
mi circondano. In secondo luogo mi ha dato moltissima
soddisfazione. D'altra parte la partecipazione al GMP mi
ha rafforzato e mi ha dato la forza e l'energia di cui avevo
molto bisogno a quel punto della mia vita».
Tatiana Kuwak-Frentzel
44 anni • Varsavia, Polonia
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
21
«Ho deciso di partecipare a questo progetto perché i
bambini con bisogni speciali sono la categoria che più
di ogni altra ha bisogno del nostro aiuto. I colleghi che
hanno partecipato al programma e hanno supportato la
mia proposta con i loro contributi condividono pienamente
quest'opinione. La cultura del dono e dell'aiutarsi
vicendevolmente è molto presente a UniCredit. Si riflette in
“azioni interne” frequenti di raccolta fondi per le persone
bisognose. Nel 2010 ho proposto per il Gift Matching
Program la Association of Parents of Children with Special
Ilija Musić
38 anni
Tomislavgrad
Bosnia ed
Erzegovina
Needs "Hope" Tomislavgrad (Udruga roditelja djece s
posebnim potrebama Nada – Tomislavgrad). La proposta
è stata approvata da UniCredit Foundation. Siamo riusciti a
raccogliere 4.655 Km e abbiamo ricevuto un'integrazione
di 2.142,09 euro da parte di UniCredit Foundation. Quando
il Gift Matching Program è stato lanciato nel 2014, ho
proposto nuovamente la stessa associazione e la proposta
è stata accettata. Siamo riusciti a raccogliere 3.130.00 Km
e successivamente abbiamo ricevuto un'integrazione di
1.600 euro da parte di UniCredit Foundation. La somma
totale di fondi donati attraverso queste due azioni è
stata di 15.103,89 Km (7.722,50 euro). Coinvolgere i
miei colleghi è stata la parte più facile del Gift Matching
Program. Attraverso contatti diretti e indiretti ho fatto loro
una breve presentazione sulle attività dell'associazione e
su chi sarebbero stati i beneficiari delle nostre donazioni:
c'è stata una risposta positiva da parte dei nostri
colleghi. Partecipare alle attività di una organizzazione
di beneficenza o a un progetto, fare sì che i colleghi la
sostengano, essere testimoni della soddisfazione di coloro
che sono aiutati, e sentirsi orgogliosi perché abbiamo
aiutato qualcuno è qualcosa che è senza prezzo per tutti.
Dare il nostro tempo e donare alcune delle nostre risorse,
anche una piccola quantità, può generare una sensazione
di felicità e soddisfazione per altre persone. È semplice.
Sono grato a UniCredit Foundation per avere accettato le
mie proposte e per avere integrato le somme e sono anche
particolarmente grato ai miei colleghi che hanno accettato
l'invito a fare donazioni in denaro».
→ È proprio della
natura dell'uomo
essere contento
quando è nella
posizione di
potere aiutare
qualcuno
Jasna Uzelac Braunović
40 anni • Belgrado, Serbia
22
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
LE PERSONE DEL GMP
Szilárd Furjes
46 anni
Košice, Slovacchia
«Ho scelto questo progetto perché sono consapevole della
situazione finanziaria nel mondo dello sport in Slovacchia.
Mi piace molto nuotare e mi sta molto a cuore la salute
dei bambini; quindi voglio evitare che siano corrotti da
cattive influenze come il doping etc. La Delphinus Civic
Association è stata fondata nel 2008 per sostenere giovani
nuotatori di talento che vengono da famiglie socialmente
svantaggiate. Offre aiuto per organizzare gare di nuoto per
giovani nuotatori di talento. All'inizio, solo poche persone
sono state supportate dall'Associazione, ma dopo tutto
il club e l'Associazione civica, con il mio sostegno, ha
iniziato a cooperare e lo fa fino ad ora. Mi è spiaciuto per
i nuotatori che non hanno potuto fare parte di campi di
addestramento o gare semplicemente perché non avevano
abbastanza fondi o perché indossavano vecchi e consunti
costumi da bagno. La Delphinus Civic Association dirige i
suoi aiuti verso questi nuotatori. La passione è contagiosa.
Dal momento che i miei colleghi hanno sempre saputo che
sono un ambasciatore devoto del nuoto e che mi sono
impegnato nel “business del nuoto” per 10 anni, sono
consapevoli di quanto mio denaro ho investito e questo è
il motivo per cui non hanno esitato a sostenere le attività
dell'associazione ogni anno su base regolare. E i risultati
sono visibili a tutti. Sono arrivato a credere che non ci
siano limiti se siamo veramente impegnati e appassionati
a qualche cosa, specialmente se stiamo lavorando per
una buona causa. Le facce felici dei genitori e dei giovani
nuotatori durante le gare sono la mia ricompensa».
«Ho deciso ancora una volta di dare un aiuto significativo
all'organizzazione umanitaria maliVEliki ljudi, creata nel
2007, in virtù della forte relazione di lungo termine che si è
sviluppata con l'organizzazione stessa. L'organizzazione
mira a migliorare e arricchire la qualità della vita dei
bambini a rischio di esclusione sociale attraverso vari
eventi divertenti ed educativi.
Nel 2014, ho avuto l'opportunità di partecipare ai
tradizionali “Games without frontiers” estivi organizzati
per bambini che vivono in case di accoglienza, con lo
scopo di fare uno spettacolo e di dare un'opportunità
di socializzazione ai bambini, di sviluppare uno spirito
competitivo e di uscire dalle loro case dove passano
tutta la vita.
Tutte le gare sono adatte a bambini con disabilità dello
sviluppo. Abbiamo anche sostenuto la slitta di Babbo
Natale grazie alla quale tutti i bambini che vivono in
un istituto ricevono un regalo per l'anno nuovo. Sono
orgogliosa di avere colleghi in UniCredit che sono
molto contenti di partecipare in iniziative in cui hanno la
possibilità di mostrare la loro umanità.
È proprio della natura dell'uomo essere contento quando
è nella posizione di potere aiutare qualcuno, specialmente
quando si tratta di aiutare i bambini.
Vorrei aggiungere che è un compito di lungo periodo
mantenere gli impiegati interessati in queste iniziative e lo
puoi fare solo se organizzi costantemente iniziative filan-
tropiche e mostri i risultati. Non è sufficiente coinvolgere
i colleghi solo una volta all'anno. Quindi abbiamo anche
un'iniziativa molto molto popolare qui in Serbia che si
chiama “Old doll for a new smile”.
Si svolge nel periodo
pre-natalizio quando tutti i nostri impiegati danno vecchi
giocattoli e vestiti dei loro bambini a bambini che vivono
in case di accoglienza.
Ci sono molte altre iniziative ma posso affermare che i
nostri impiegati non vedono l'ora di mostrare che grandi
cuori hanno.
Parlando di bambini, l'aspetto più entusiasmante di
questa iniziativa è sicuramente il sorriso dei bambini e
il fatto di sentire che personalmente ho fatto anche
solo un piccolo passo nel migliorare la loro vita di tutti
i giorni e che sono riuscita ad essere un buon esempio
affinché altri colleghi facciano la stessa cosa. I momenti
di motivazione sono cruciali.
Se sei in grado di mostrare empatia e di coinvolgere
almeno un collega sei sulla strada giusta. Inoltre, quando
vedo come le persone possono diventare unite ed essere
generose quando si tratta di sostenere le persone in
difficoltà so che posso fidarmi dei miei colleghi anche
fuori dall'ufficio.
Come madre di due bambini so che il sorriso e la felicità
di un bambino sono i doni più preziosi. E sapendo quanto
significa questo sostegno ai bambini che vivono in case
di accoglienza... Mi dà una gioia incredibile».
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
23
→ Ho conosciuto molti validi colleghi
e ho realizzato che la nostra Banca
non è solo un'istituzione,
è parte tangibile delle nostre vite
«La filantropia ha un ruolo importante anche nella mia vita e nella mia famiglia Per questo ho aderito al
programma anni fa per dare un pranzo caldo a quanti più bambini possibile. Sono stato onesta riguardo
a questo con i miei amici e i miei conoscenti nella banca e al di fuori. Preservare la salute dei bambini è
la forza trainante dei progetti di Csr della banca. Tra le organizzazioni idonee nel network della banca ho
realizzato che c'era qualcosa che mancava riguardo ai bambini. Questo è il motivo per cui ho deciso di
iniziare il mio progetto con il GMP. La cosa più entusiasmante per me è stata dirigere l'attenzione dei miei
colleghi verso il problema dei pasti dei bambini. Possiamo anche essere più attivi e coraggiosi. È bello
avere mobilitato molti colleghi e spero che ogni anno sempre più persone faranno parte del progetto».
Tunde Fejes
37 anni • Budapest, Ungheria
Mirko Hršak
32 anni • Zagabria, Croazia
24
INTRO
IN PRIMA PERSONA
«Appena sono venuto a conoscenza del progetto ho subito
deciso di partecipare. Sono un genitore di un bambino con la
Sindrome di Down, quindi sono molto consapevole di quanto
aiuto sia necessario e di quanto sia importante fare la nostra
parte per ottenere risultati positivi. Anche la mia collega
Mihaela è un'ambasciatrice della Croatian Down Syndrome
Association ed entrambi abbiamo motivato i mostri colleghi
attraverso una comunicazione diretta. Abbiamo anche
mandato delle mail che raccontavano la nostra esperienza
personale. Le conversazioni con i colleghi sono servite a creare
consapevolezza sulle sfide che le persone con la Sindrome
di Down affrontano ogni giorno. C'è anche Intranet dove
abbiamo postato molto materiale e un video nel quale i nostri
ambasciatori hanno raccontato le loro storie e incoraggiato i
colleghi a sostenerli. Essere parte di questo progetto di valore
e l'opportunità di essere ambasciatore è un grande onore
che considero un successo personale. Ma quello che mi ha
colpito di più è stato il sostegno dei miei colleghi che non
solo hanno fatto una donazione, ma mi hanno anche dato
un incredibile feedback e hanno sostenuto la mia decisione
di promuovere un'azione così buona. È gratificante realizzare
che anche con un piccolo contributo posso aiutare a educare
la società sui vari problemi che ci circondano. Ho conosciuto
molti validi colleghi e ho realizzato che la nostra Banca non
è solo un'istituzione – è parte delle nostre vite. Siamo una
grande famiglia che sostiene la comunità in cui viviamo, ed è
per questo che sono orgoglioso di farne parte».
LE PERSONE DEL GMP
Viktoriia Torianyk
31 anni
Kiev, Ucraina
«Qui alla Banca
UniCredit dell'Ucraina
crediamo che nel
cuore di ognuno di
noi ci sia un posto per
azioni buone e sincere.
Questo convincimento
serve da motto
quando si iniziano
e si portano avanti
iniziative di filantropia.
Ogni nostra campagna ha lo scopo di risvegliare la bontà
dei nostri impiegati, di unire tutti in uno scopo comune e
consolidare gli sforzi per aiutare gli altri. Il Gift Matching Program
è una delle nostre attività principali di filantropia. Anche se
siamo entrati a fare parte del programma solo 3 anni fa e nel
2014 era la seconda volta che veniva realizzato in Ucraina, i
nostri impiegati erano davvero entusiasti dell'iniziativa. Molte
delle nostre azioni di filantropia comportano il prendersi cura
di bambini privati della cura dei loro genitori o che soffrono
di malattie. Nel 2014 abbiamo organizzato il progetto
GMP assieme alla Ong Dermatologists for Children e al
centro Debra Ukraine. Era dedicato ad aiutare bambini che
soffrono di una malattia congenita, la Epidermolysis bullosa
(EB). Questa malattia provoca cambiamenti alla pelle e alle
membrane mucose che diventano molto sottili e possono
essere facilmente ferite. Quindi anche un colpo molto lieve al
paziente provoca ferite che richiedono un tempo molto lungo
per guarire.
Le persone che hanno l'EB raramente vivono più di 30 anni,
quindi è considerata una malattia dei bambini. I bambini
con questa malattia sono come farfalle: fragili e teneri.
Medicine costose e una mancanza di fondi per la cura di
questi bambini sono un problema cruciale della malattia EB
in Ucraina. Aiuti di Stato che vanno da 700 a 1000 UAH sono
appena sufficienti per comprare uno o due cerotti per coprire
le ferite. Inoltre, a causa degli avvenimenti recenti in Ucraina,
il costo della cura è di più di mille dollari al mese e il salario di
una famiglia ucraina non può coprire questa spesa. In più le
madri che si prendono cura dei bambini-farfalla normalmente
non possono lavorare.
Devono costantemente prendersi cura dei loro bambini,
trattare le ferite ogni giorno, e dare loro un'alimentazione
speciale. Quindi la famiglia è supportata unicamente dal
salario del padre. Quest'anno il problema della mancanza di
fondi è diventato più grave a causa del prezzo in aumento
delle medicine. Quindi oggi i genitori delle “farfalle” non hanno
i fondi nemmeno per la cura più bassa. Quindi le “farfalle”
oggi hanno bisogno urgentemente del nostro aiuto più che
mai. Crediamo che possiamo davvero rendere le loro vite
migliori e alleviare le loro sofferenze giornaliere. Tutti i fondi
raccolti con il GMP sono finalizzati ad acquistare medicine
speciali e alle strutture di cura. L'autunno del 2014 è stato
un momento difficile per il nostro Paese per la situazione
politica ed economica. Ma c'è stato un aspetto positivo:
le difficoltà hanno motivato i miei colleghi a impegnarsi nel
programma. Molte persone erano impegnate nel movimento
di volontariato finalizzato ad aiutare i rifugiati dell'Ucraina
dell'Est. Pensavamo che molte meno persone avrebbero
desiderato supportare il GMP nel 2014. Per questo abbiamo
deciso di organizzare la Fair of Good Deeds (“Fiera delle
Buone Azioni”) per attrarre l'attenzione dei nostri impiegati
su questo importante progetto e per raccogliere quanto più
denaro possibile. Quindi abbiamo chiesto ai nostri impiegati
talentuosi di portare i loro oggetti fatti a mano per la fiera e
di valutarli. Poi abbiamo messo le foto di questi oggetti sulla
sezione speciale di Intranet indicando il nome della persona
che ha fatto l'oggetto e il prezzo. Abbiamo organizzato
un'asta online e abbiamo contrassegnato ciascun articolo
venduto con il nome del compratore: 25 impiegati hanno
presentato i loro oggetti fatti a mano e più di 200 impiegati
sono diventati compratori. Il nostro team I&C ha fatto un
disegno di farfalle che è diventato uno degli oggetti più
costosi della fiera. Il secondo step è stato la fiera off-line.
C'erano oggetti presentati dalla Banca e anche oggetti degli
impiegati. La Fair of Good Deeds ha portato sul conto del
centro Debra Ukraine 16.080 UAH: 6.880 UAH della somma
totale sono stati raccolti durante la fiera offline. Tutti i fondi
derivati dalle vendite sono stati poi trasferiti sul conto di
Debra Ukraine.
I bambini farfalla sono stati il motore di tutto questo ed è
stato per loro che abbiamo organizzato i nostri sforzi. Questi
bambini combattono con la loro malattia ogni giorno. Quindi
cercavamo ogni possibilità per sostenerli in questa battaglia.
L'attitudine della gente è l'aspetto più emozionante in questa
impresa. Per quanto sia difficile la situazione, nonostante le
difficoltà o le sfide, quando invitiamo i nostri impiegati a unirsi
all'iniziativa filantropica, loro ci sostengono sempre. Inoltre i
nostri top manager sono molto coinvolti nell'iniziativa. Quasi
tutti hanno partecipato alla parte off-line della Fair of Good
Deeds nel 2014 e hanno comprato oggetti in favore del
centro Debra Ukraine. Essendo stata molto coinvolta nel
GMP per il terzo anno di fila, posso fare delle osservazioni.
In primo luogo, per rendere l'iniziativa filantropica efficiente,
bisogna veicolare una comunicazione veramente toccante,
regolare ed efficace. Se gli impiegati non sono toccati dal
modo in cui promuovi il progetto filantropico, è improbabile
che ti sostengano. Le emozioni sono la chiave. In secondo
luogo è importante capire che cosa attrae l'attenzione degli
impiegati in quel periodo di tempo specifico per spostare
la loro attenzione e coinvolgerli nel progetto. In terzo luogo
coloro che hanno sostenuto il GMP una volta, di regola
continuano a sostenerlo nel futuro. Quindi è molto importante
trovare il modo di coinvolgere nuove persone nel progetto».
PERSONE
IN PRIMA PERSONA
25
Le onlus
fondate dai
dipendenti di
UniCredit
26
NOI
IN PRIMA PERSONA
«
LE PERSONE DEL GMP
→ Anche nel caso delle
iniziative organizzate dalle diverse
onlus fondate dai dipendenti,
UniCredit Foundation provvede a
integrare la cifra donata
Oltre al Gift Matching Program, i dipendenti di UniCredit
sono coinvolti in prima persona anche in altre iniziative di
solidarietà organizzate in ambito locale dalla associazioni
nate per iniziativa dei colleghi di varie sedi territoriali, dal
Piemonte al Veneto, dal Trentino al Friuli Venezia Giulia.
Tutte create per aiutare chi è in difficoltà con azioni
concrete e iniziative di raccolte fondi ad hoc. Anche nel
caso delle iniziative organizzate dalle diverse associazioni
di dipendenti, UniCredit Foundation provvede a integrare
le donazioni raddoppiando la cifra che poi viene devoluta
ai progetti e agli enti assistenziali che operano su territorio.
L’iniziativa più recente, N.O.I. di UniCredit - Nord Ovest
Insieme Onlus, è nata nel 2011 a Genova ma opera in tutta la
Liguria e anche in Piemonte e Valle d’Aosta. «L’associazione
è stata pensata come momento aggregativo per raccogliere
tutte le iniziative che i colleghi facevano da sempre», dice la
coordinatrice Donatella Chiarelli. «Coinvolgiamo i donatori
attraverso cene e aste benefiche periodiche organizzate
localmente. E una volta all’anno, nel periodo natalizio, c’è la
cena sociale: a quella che si è tenuta al Teatro della Venaria
un paio di anni fa sono intervenute ben 800 persone. Per
quest’anno stiamo cercando di coinvolgere un personaggio
di grande richiamo».
L’associazione più “antica” è invece Credito&Solidarietà
Onlus di Torino, nata fin dal 1999. «L’iniziativa si deve ad
alcuni colleghi della ex Banca CRT intenzionati a operare
nel campo della solidarietà. Molti di loro sono ora in
pensione ma continuano ancora oggi a collaborare. Siamo
tutti volontari e abbiamo scelto di evitare qualsiasi spesa
di gestione, nell’ottica della spending review», spiega il
coordinatore Enrico Cauda. In passato i soci della onlus
hanno seguito vari progetti: «Ci è capitato di inviare aiuti
a un missionario in Bolivia e beni di prima necessità in
Mozambico a seguito della tremenda alluvione del 2000.
Abbiamo sostenuto il “Progetto Kami” per la costruzione
di una centrale idroelettrica in Bolivia con il lavoro di tecnici
volontari e pensionati italiani che darà energia e lavoro
in una regione grande come il Piemonte e il progetto
“Una mucca per la vita” che ha permesso l’avvio di una
cooperativa agricola in Bosnia dove lavorano circa 200
persone nella regione di Mostar», aggiunge Cauda. Oggi
l’attività di Credito&Solidarietà si è focalizzata sull’assistenza
alimentare alle mense per i poveri o alle istituzioni che
aiutano i più bisognosi.
Anche l’Associazione Caritro per la solidarietà di Trento
ha scelto nell’ultimo anno di focalizzare il suo impegno
→
LE PERSONE
IN PRIMA PERSONA
27
1
2
3
4
5
6
7
GIANLUIGI COLTRI
Coordinatore UniSolidarietà di Vicenza
DONATELLA CHIARELLI
Coordinatore NOI - Nord Ovest Insieme onlus
GRAZIELLA RANDI
Presidente Ass. Caritro per la solidarietà di Trento
ANGELO MAGAROTTO
Presidente UniCredit Treviso per la solidarietà
ALESSANDRO BRENTARO
Presidente UniVerona Onlus
ENRICO CAUDA
Coordinatore Credito & Solidarietà Onlus
STEFANO FANTI
Presidente dell’Associazione UniCredit FVG per la Solidarietà
4
sull’aiuto alimentare alle famiglie del territorio che si trovano
in difficoltà economica. «Non gestiamo progetti in maniera
diretta, ma appoggiamo quelli delle associazioni territoriali
che finanziamo attraverso la raccolta fondi. A questo scopo
organizziamo due cene sociali all’anno invitando tutti i
colleghi del Trentino. Per noi sono momenti importanti di
socializzazione ma rappresentano anche l’occasione per
presentare le attività e i volontari delle associazioni che
aiutiamo», dice il coordinatore Maria Grazia Valduga.
A Treviso è attiva invece dal 2002 l’associazione UniCredit
Treviso per la solidarietà, attiva anche nelle province
di Venezia e Belluno, come racconta il coordinatore
Gino Simonetti: «La nostra sede di Portobuffolè è stata
inaugurata nel 2009 in un locale che il Comune ci ha dato
in comodato e una volta al mese ci ritroviamo per decidere
le varie iniziative a favore delle onlus locali. Invece una volta
l’anno organizziamo una grande cena sociale con circa 500
partecipanti. Lo scorso anno la raccolta fondi ha fruttato
circa 30mila euro con cui abbiamo acquistato un pulmino e
ausili per i disabili e avviato quattro adozioni a distanza con
Terres des Hommes: tre in Sudamerica e una in Africa».
Ma l’associazione trevigiana è anche molto conosciuta
sul territorio per l’iniziativa “Come Antichi Cantastorie -
28
LE PERSONE
IN PRIMA PERSONA
LE PERSONE DEL GMP
1
2
3
5
6
7
Colora canevasse”, un concorso a tema con raccolta fondi
che coinvolge oltre 1.500 ragazzi delle scuole di tutto il
comprensorio e che da cinque anni in primavera colora
le vie e le piazze di Portobuffolè con migliaia di canovacci
da cucina colorati (“canevasse”), creando uno stupendo
impatto scenografico.
L’esempio dei colleghi di Treviso ha fatto scuola nella vicina
provincia vicentina, dove è nata UniSolidarietà - UniCredit
Vicenza per il sociale Onlus, che ha festeggiato nel mese di
maggio il decennale dalla nascita. «In questi anni abbiamo
erogato 250mila euro di contributi. Per scelta dei soci
fondatori le attività sono state indirizzate prevalentemente a
sostenere famiglie e persone in gravi difficoltà economiche e
finanziarie, ma anche all’acquisto di attrezzature e materiali
per aiutare le associazioni di volontariato», commenta il
coordinatore Gianluigi Coltri. Attualmente UniSolidarietà,
che conta soci anche nelle province di Padova e Vicenza,
è impegnata nel progetto degli Orti Sociali in collaborazione
con i volontari Auser in un quartiere degradato di Vicenza.
«In questo caso», spiega Coltri, «invece di provvedere alla
spesa alimentare di alcune famiglie si darà loro sollievo
attraverso l’autoproduzione di ortaggi in appezzamenti di
terreno messi a disposizione dal Comune».
Nel 2015 festeggia il decennale anche UniVerona Onlus,
fondata da 26 soci nel 2005 e presieduta da Alessandro
Brentaro, subentrato un anno fa allo storico presidente Fabio
Lazzarini. «Serviva un cambio generazionale e quando mi
hanno proposto di subentrare ho aderito volentieri perché ho
sempre partecipato attivamente alla vita dell’associazione,
che in questi anni ha donato circa 300mila euro e può
contare sulla collaborazione di tanti colleghi che ci aiutano
gratuitamente. Ultimamente la nostra attività associativa si
è concentrata sui bambini diversamente abili con difficoltà
di apprendimento e per noi il momento più significativo e
toccante è l’incontro che organizziamo una volta all’anno
con i referenti delle associazioni a cui vanno le nostre
donazioni», dice Brentaro.
In Friuli Venezia Giulia è attiva l’associazione UniCredit FVG
per la solidarietà, che per non disperdere le donazioni in
troppi rivoli ha scelto di focalizzare la sua attenzione sui
bambini con handicap o disagio sociale. «Il nostro scopo è
sintetizzato nel motto “tante piccole gocce per donare tanti
sorrisi”. Raccogliamo sul territorio le iniziative che le diverse
associazioni hanno in atto, dall’acquisto di macchinari a
progetti di inserimento, e nel nostro piccolo qualche risultato
siamo riusciti a ottenerlo. Ma vorremmo poter fare molto di
più», precisa il vicepresidente, Giovanni Costaperaria.
LE PERSONE
IN PRIMA PERSONA
29
«
Identikit
delle 7 onlus
UNICREDIT TREVISO PER LA
SOLIDARIETÀ - EX CASSAMARCA
Veneto
Partecipanti:187
Totale raccolto: 59.400 euro
Numero progetti: 14
Coordinatore: Gino Simonetti
Presidente: Angelo Magarotto
Nata nel 2002 dalla fusione tra Cassamarca
e UniCredit, dal 2009 l’associazione ha
una nuova sede a Portobuffolè dove una
volta al mese si incontrano i soci, tra cui
diversi pensionati. Le attività di donazione
coprono le province di Treviso, Venezia e
Belluno e riguardano in genere l’acquisto di
automezzi e ausili (pulmini, sedie a rotelle)
per le associazioni del territorio ma anche
alcuni progetti di adozioni a distanza a favore
di Terres des Hommes (3 in Sudamerica
e 1 in Africa). Inoltre UniCredit Treviso per
la solidarietà cura da cinque edizioni il
concorso di pittura per le scuole “Come
antichi cantastorie Colora Canevasse”, a cui
partecipano anche ragazzi disabili.
30
LE PERSONE
IN PRIMA PERSONA
UNISOLIDARIETÀ – UNICREDIT
VICENZA PER IL SOCIALE ONLUS
Veneto
Partecipanti: Totale raccolto: Numero progetti: Coordinatore: Presidente: 317
68.122 euro
31
Gianluigi Coltri
Carlo Pepe
Anche l’associazione UniSolidarietà
quest’anno festeggia i dieci anni di vita. I
soci sono sparsi tra le province di Vicenza,
Padova e Venezia e circa una cinquantina
tra loro opera attivamente, o partecipando
al Consiglio, o seguendo e segnalando
direttamente situazioni di intervento e di
sostegno. Dal 2006, primo anno di operatività,
al 30 settembre 2014, UniSolidarietà ha
erogato complessivamente più di 200mila
euro di contributi, raccolti attraverso iniziative
che hanno coinvolto i soci e le loro famiglie,
e ha contribuito a sostenere circa 80 progetti,
da quelli per contrastare le nuove povertà
all’acquisto di un pullmino attrezzato per il
trasporto delle persone affette da patologie
oncologiche. L’impegno più recente riguarda
invece il finanziamento degli Orti sociali avviati
da Auser in un quartiere degradato di Vicenza.
UNIVERONA ONLUS
Veneto
Partecipanti: Totale raccolto: Numero progetti: Coordinatore: Presidente: 172
14.000 euro
1
Fabio Lazzarini
Alessandro Brentaro
L’associazione di volontariato veronese
è nata nel febbraio 2005 e persegue il
fine esclusivo della solidarietà nel campo
dell’assistenza sociale e socio-sanitaria,
focalizzata soprattutto al sostegno dei
bambini diversamente abili. In dieci anni di
attività ha donato oltre 300mila euro. Lo scorso anno le donazioni sono andate
a favore della casa famiglia C.A.M.- Centro
Aiuto Minori Onlus di Verona che aveva
bisogno di ristrutturare un locale da destinare
a spazio-giochi per i bambini ospitati. Una
volta all’anno viene organizzata la Festa di
Primavera: allargata a tutti i colleghi della
provincia, è un momento di aggregazione
importante non solo per la raccolta fondi ma
anche per far conoscere direttamente ai soci
l’attività delle onlus che vengono aiutate con
le donazioni.
LE PERSONE DEL GMP
N.O.I. DI UNICREDIT – NORD OVEST
INSIEME ONLUS
Piemonte
Partecipanti: Totale raccolto: Numero progetti: Coordinatore: Presidente: 1.223
45.184 euro
11
Donatella Chiarelli
Luigino Raimondi
ASSOCIAZIONE CARITRO PER LA
SOLIDARIETÀ
Trentino Alto Adige
Partecipanti:151
Totale raccolto: 21.020 euro
Numero progetti: 2
Coordinatore: Maria Grazia Valduga
Presidente:
Graziella Randi
L’associazione è stata fondata nel 2011
a Genova per raccogliere le iniziative di
solidarietà che molti colleghi già facevano
ed è diventata un polo di aggregazione che
coinvolge un gran numero di persone in tre
regioni: Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta.
La raccolta fondi, fatta anche attraverso
cene sociali con i prodotti del territorio o
aste benefiche, lo scorso anno ha permesso
l’acquisto di strumentazioni all’avanguardia
per la sede della Lega italiana contro i tumori
di Biella e una donazione di circa 5.000 euro
a beneficio di Casa Oz, che a Torino offre
sostegno alle famiglie di bambini malati.
L’associazione è nata 10 anni fa per volontà
di un gruppo di colleghi della sede di Trento
e ora ha soci in tutte le filiali del Trentino.
Della raccolta fondi dello scorso anno hanno
beneficiato due onlus trentine: Pachamama
Madre Terra, che opera in Ecuador, e
Associazione Africa Project di Rovereto. L’anno
precedente invece le donazioni sono servite per
fornire aiuto alimentare alle famiglie in difficoltà.
CREDITO&SOLIDARIETÀ ONLUS
ASSOCIAZIONE UNICREDIT FVG PER LA SOLIDARIETÀ
Piemonte
Partecipanti: Totale raccolto: Numero progetti: Coordinatore:
Presidente: 313
57.264 euro
10
Enrico Cauda
Lino De Vita
Fondata l’11 novembre 1999, l’associazione
torinese è la capostipite tra le Onlus costituite
da dipendenti di UniCredit. La sua attività è
rivolta principalmente al sostegno mirato di
12 mense dei poveri di Torino e provincia.
In pratica con i fondi raccolti vengono
acquistati, su segnalazione delle stesse
mense, i generi alimentari mancanti. Un
impegno che riesce a coprire dal 20% al
45% del fabbisogno. L’associazione assiste
anche persone e famiglie in difficoltà con
l’obiettivo di aiutarle a ritornare autonome.
Friuli Venezia Giulia
Partecipanti: Totale raccolto: Numero progetti: Coordinatore: Presidente: 213
26.540 euro
8
Livio Visintin
Stefano Fanti
“Tante piccole gocce per donare tanti
sorrisi”: è questo lo slogan dell’associazione
fondata nel 2004 da un piccolo gruppo
di colleghi impegnati nel sociale che ora
conta oltre 200 soci con una presenza
capillare in tutte le province della Regione.
Per non disperdere le donazioni, gli aiuti
sono destinati principalmente ai bisogni dei
bambini con handicap o disagio sociale. Ogni
anno viene organizzata una cena sociale alla
quale partecipano anche i rappresentanti
delle associazioni aiutate che operano sul
territorio. Lo scorso anno i progetti “adottati”
sono stati otto.
LE PERSONE
IN PRIMA PERSONA
31
I progetti
32
NOI
IN PRIMA PERSONA
Austria
Bosnia ed Erzegovina
Croazia
Germania
Italia
Polonia
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Slovacchia
Slovenia
Turchia
Ucraina
Ungheria
NOI
IN PRIMA PERSONA
33
AIUTI UMANITARI IN SERBIA, BOSNIA E CROAZIA
AUSTRIA
Associazione:
Caritas Österreich
Coordinatore del gruppo: Claudia Fichtenbauer
Partecipanti: 41
Totale donato: 10.080 euro
Settore: cooperazione internazionale
AIUTI AI BAMBINI DI PAESI IN VIA DI SVILUPPO
Associazione:
World Vision Oesterreich
Coordinatore del gruppo: Brigitte Einkemmer
Partecipanti: 26
Totale donato: 2.670 euro
Settore:
cooperazione internazionale
Sostegno all’organizzazione cristiana impegnata in
attività di cooperazione allo sviluppo a lungo termine.
Il suo obiettivo è aiutare i bambini, le loro famiglie e
comunità indipendentemente da etnia e orientamento
religioso.
AIUTI SANITARI ALLA POPOLAZIONE RUMENA E MOLDAVA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Austria pro Moldavia
Pieringer Thomas
18
3.090 euro
ricerca e salute
Con l’aiuto dell’associazione il dottor Helmut Euler porta avanti
da quasi 30 anni un piano di aiuti sanitari nelle regioni povere
della Romania e della Moldavia: ausili per la deambulazione,
apparecchiature mediche e farmaci. L’organizzazione ha inoltre
coperto i costi di interventi chirurgici per i bambini che hanno
dovuto essere operati all’estero.
AIUTI UMANITARI D’EMERGENZA
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Ärzte ohne Grenzen
Andrea Strohmayer
71
26.720 euro
supporto all’emergenza
Sostegno a Medici Senza Frontiere, che ha sede anche
in Austria, dove raccoglie fondi per fornire assistenza
medica d’emergenza alle popolazioni colpite da guerre,
epidemie, malnutrizione o catastrofi naturali. Nel 1999
l’organizzazione ha ricevuto il premio Nobel per la Pace.
34
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Il progetto “Caritas Katastrophenhilfe in Südosteuropa”
è dedicato alle persone (circa 3 milioni, tra cui 500.000
bambini) colpite nel 2014 da inondazioni in Serbia,
Bosnia e Croazia per garantire loro di tornare alla
normalità il più presto possibile.
AIUTO AI BAMBINI BOSNIACI
Associazione: Futurebag - Eine Tasche für die Zukunft
Coordinatore del gruppo: Sabina Salihbasic
Partecipanti: 23
Totale donato: 3.220 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’associazione, che ha sede a Vienna ed è gestita
da volontari bosniaci, si propone di aiutare i bambini
bisognosi che vivono in Bosnia-Erzegovina, fornendo
loro un corredo attrezzato per andare a scuola.
Fondata nel 2011, ha consegnato finora più di 10mila
borse.
AIUTO AI BAMBINI CON PROBLEMI DI UDITO
Associazione:Audiamus
Coordinatore del gruppo: Claudia Stuksa
Partecipanti: 27
Totale donato: 2.670 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni sono destinate all’organizzazione
Audiamus, istituita nel 2011 da alcune madri di bambini
con problemi di udito per affrontare i costi delle cure, in
Austria molto elevati, e per fornire sostegno finanziario e
morale alle famiglie dei piccoli malati.
AIUTO AI DISABILI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Diakonie de La Tour
Helmut Siutz
85
10.642 euro
welfare sociale
Contributi a sostegno del progetto “One for me” che
fornisce equipaggiamenti sportivi specifici alle persone
con disabilità. L’iniziativa viene organizzata dalla
fondazione luterana de La Tour, impegnata da oltre
cento anni contro il disagio sociale.
AUSTRIA
AIUTO AI MIGRANTI
Associazione:
Coordinatori del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Verein Purple Sheep
Andrea e Michael Resch
16
10.280 euro
supporto all’emergenza
ASSISTENZA AI RIFUGIATI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore:
Caritas Österreich
Georg Koch
18
2.770 euro
supporto all’emergenza
Programma di sostegno rivolto ai migranti.
L’organizzazione aiuta i richiedenti asilo affinché
possano rimanere a vivere all’interno dell’Unione
Europea fornendo assistenza medica, alimentare e
legale e garantendo che siano tutelati i loro diritti.
Le donazioni sostengono il progetto di assistenza
ai rifugiati provenienti dall’Iraq e dalla Siria costretti
all’esilio per le loro convinzioni religiose. Gli aiuti forniti
coprono le spese relative alle cure mediche, ma anche a
cibo, acqua, materassi e coperte.
ASSISTENZA AGLI ORFANI
THAILANDESI
ASSISTENZA MEDICO OCULISTICA
Associazione:
Förderverein Baan Doi Kinderhaus am schönen Berg
Coordinatore del gruppo: Annemarie Willinger
Partecipanti: 24
Totale donato: 8.670 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’associazione sostiene la costruzione di un centro di
accoglienza per bambini senza genitori che si chiama
Baan Doi e si trova nel nord della Thailandia. Alcuni
orfani sono gravemente malati di HIV e necessitano di
terapie mediche adeguate. Attualmente i bambini seguiti
sono 12.
ASSISTENZA AI BAMBINI AUTISTICI
Associazione:
Dachverband Österreichische Autistenhilfe
Coordinatore del gruppo: Heidi Kaschik
Partecipanti: 23
Totale donato: 2.250 euro
Settore: welfare sociale
Sostegno all’associazione che si occupa di bambini
con autismo per dare loro la possibilità di completare
gli studi. L’organizzazione fornisce anche terapie volte
a costruire competenze chiave, nonché assistenza e
supporto alle famiglie.
ASSISTENZA AI BAMBINI DI STRADA
IN ROMANIA
Associazione:
Stift Klosterneuburg für Concordia Ein Zuhause für Straßenkinder
Coordinatore nazionale: Andrea Strohmayer
Partecipanti: 19
Totale donato: 7.010 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:
Licht für die Welt - Christoffel Entwicklungszusammenarbeit
Coordinatore nazionale: Andrea Strohmayer
Partecipanti: 26
Totale donato: 4.006 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’associazione fondata nel 1988 per fornire
aiuto alle persone non vedenti e ipovedenti. 158 i
progetti sanitari in Africa, Asia, America Latina e sud
dell’Europa. L’obiettivo è che entro il 2020 nessuno
diventi più cieco per mancanza di prestazioni mediche.
ASSISTENZA PSICO-SOCIALE
Associazione:Lichtblick
Coordinatore del gruppo: Theresa Zwickl
Partecipanti: 15
Totale donato:
2.088 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni confluiscono nella raccolta fondi a favore
del progetto psico-sociale “Raggio di speranza”, che si
occupa di bambini e giovani malati mentali in Carinzia,
per offrire supporto e assistenza a domicilio o nelle
vicinanze dei luoghi di residenza.
ATTIVITÀ SCOLASTICA PER I RIFUGIATI
Associazione:
BIÖ - Bildungsinitiative Österreich
Coordinatore del gruppo: Claudia Fichtenbauer
Partecipanti: 16
Totale donato:
3.382 euro
Settore: supporto all’emergenza
Grazie al progetto “Prosa” i giovani rifugiati hanno
l’opportunità di conseguire una istruzione formale in una
scuola di Vienna dove seguono corsi di tedesco, al fine
di padroneggiare la lingua e così raggiungere una piena
integrazione.
Nel 1991, il padre gesuita Georg Sporschill venne inviato
a Bucarest, in Romania, per fornire assistenza ai tanti
bambini di strada abbandonati. Da allora Padre Georg
ha aperto una fattoria, diverse case di accoglienza e un
centro sociale a cui vanno i fondi raccolti.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
35
CONTRO LA VIOLENZA DOMESTICA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Verein Das Nest
Manfred Murg
15
2.088 euro
welfare sociale
Con il progetto “Contro la violenza nei confronti delle
donne e dei bambini - Aiutare invece di distogliere lo
sguardo”, l’organizzazione Das Nest di Linz fornisce
sostegno a donne e bambini per superare i traumi legati
alla violenza domestica.
CONSULENZE PSICOLOGICHE
Associazione:Fairtherapy
Coordinatore del gruppo: Friederike Kotz
Partecipanti: 16
Totale donato: 2.230 euro
Settore: welfare sociale
Il centro Fairtherapy, che ha sede a Vienna, fornisce
sedute di psicoterapia di supporto per le persone che
hanno subito traumi, ma non possono permettersi di
pagare le terapie.
Le sessioni vengono finanziate attraverso
sponsorizzazioni e donazioni.
CONTROLLO DELLE NASCITE
Associazione:
AKTION REGEN - Verein für Entwicklungszusammenarbeit
Coordinatore del gruppo: Elisabeth Wolf
Partecipanti: 20
Totale donato: 2.306 euro
Settore: ricerca e salute
Supporto all’organizzazione fondata nel 1989 dalla
ginecologa Maria Hengstberger che durante uno dei
suoi viaggi in Etiopia ha capito l’importanza di fornire
informazioni alle donne sul controllo delle nascite.
Oggi questi seminari sono organizzati in oltre 30 Paesi
del mondo.
COSTRUIRE LA TOLLERANZA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Frieden leben
Teresa Zwickl
18
2.088 euro
welfare sociale
Il progetto “Vivere la pace” si rivolge ai bambini per
aiutarli ad affrontare in modo adeguato situazioni di
conflitto in famiglia o a scuola.
L’obiettivo è quello di insegnare come comunicare in
modo efficace per incoraggiarli a costruire la tolleranza
e a rispettare le opinioni altrui.
36
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
CURE MEDICHE PER DISABILI E ANZIANI
Associazione:
Coordinatore nazionale:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Caritas Österreich
Andrea Strohmayer
41
15.514 euro
cooperazione internazionale
Sostegno alle attività che Caritas Austria ha in
corso attraverso diversi progetti in tutto il mondo.
L’organizzazione è sostenuta da volontari che
forniscono cure mediche, servizi, assistenza e hospice
per disabili e anziani indipendentemente dall’etnia o
dalla religione.
DARE SPERANZA
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Stiftung Kindertraum
Mario Castellitz
30
5.480
welfare sociale
Le donazioni vanno a sostegno dell’associazione che
opera per realizzare i desideri di bambini e giovani
gravemente malati o portatori di handicap in Austria. Un
esempio è il progetto “Un cane per Lukas”, dedicato
al sogno di un bimbo malato di diabete che vorrebbe
avere un cagnolino addestrato.
DIALOGO INTERCULTURALE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Projekt Integrationshaus
Dorit Winkler
19
3.070 euro
welfare sociale
Istituita nel 1995 con l’obiettivo di fornire sostegno
ai rifugiati e agli immigrati, l’organizzazione non si
preoccupa solo di trovare loro un alloggio o di fornire
assistenza medica, ma anche di creare un dialogo
interculturale; per questo ha avviato diversi progetti di
integrazione a favore delle persone in cerca di asilo.
EMANCIPAZIONE IN AFRICA
Associazione:
Africa Amini Alama
Coordinatore del gruppo: Lieselotte Höwarth-Hammerl
Partecipanti: 35
Totale donato: 11.620 euro
Settore: cooperazione internazionale
I medici austriaci Christine Wallner e sua figlia
Cornelia Wallner-Frisee hanno fondato in Tanzania
l’Africa Amini Alama, un’organizzazione che, oltre a
fornire cure mediche, ha creato una scuola calcio per
bambini di talento e giovani adulti come strumento di
emancipazione.
AUSTRIA
ESCURSIONE PER BENEFICENZA
INTERVENTI UMANITARI
Ogni anno Wolfgang Buchinger organizza un’escursione per
insegnare ai bambini la protezione dell’ambiente. L’iniziativa
è anche l’occasione per raccogliere fondi a favore della
Kinder-Krebs-Hilfe Wien, un’organizzazione che fornisce
supporto ai bambini malati di cancro e alle loro famiglie.
Sostegno alle attività della Croce Rossa austriaca.
Fondata nel 1880, è diventata la più grande
organizzazione umanitaria in Austria impegnata nelle
aree più disagiate del mondo in interventi d’emergenza
per aiutare le persone che sono state colpite da
catastrofi.
Associazione:Kinder-Krebs-Hilfe für Wien, NÖ und Bgld.
Coordinatore del gruppo: Wolfgang Buchinger
Partecipanti:
25
Totale donato: 7.274 euro
Settore: ambiente
INTEGRAZIONE DEI MINORI RIFUGIATI
Associazione:
Asylkoordination Österreich
Responsabile del gruppo: Flora Krauhs
Partecipanti: 30
Totale donato: 2.620 euro
Settore: welfare sociale
Il progetto “Connecting People” curato dall’associazione
è rivolto ai minori rifugiati non accompagnati per
costruire, attraverso il contributo degli operatori sociali
locali, un percorso a lungo termine, far loro conoscere
la cultura austriaca, fornire istruzione e integrarli nella
società.
INTERVENTI D’EMERGENZA
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Nachbar in Not
Andrea Strohmayer
15
4.900 euro
supporto all’emergenza
Nachbar in Not (“Prossimo bisognoso”) è
un’organizzazione austriaca fondata nel 1992 dopo
la guerra in Jugoslavia a cui è stato donato finora un
importo totale di 199 milioni di euro.
Opera attraverso aiuti alle vittime di catastrofi, come
tsunami, inondazioni e terremoti.
INTERVENTI IN RWANDA
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Care Austria
Andrea Strohmayer
54
17.854 euro
cooperazione internazionale
Sostegno all’organizzazione non profit indipendente
istituita nel 1986 che ha lanciato un progetto chiamato
“Nkundabana-coloro che amano i bambini” per aiutare
i piccoli orfani in Rwanda. Nel complesso, l’iniziativa
andrà a beneficio di 225 bambini.
Associazione:
Österreichisches Rotes Kreuz
Coordinatore nazionale: Andrea Strohmayer
Partecipanti:
28
Totale donato: 4.386 euro
Settore:
supporto all’emergenza
IPPOTERAPIA
Associazione:
E.motion - Verein für Equotherapie
Responsabile del gruppo: Renate Stalla
Partecipanti: 18
Totale donato: 2.370 euro
Settore: ricerca e salute
L’organizzazione E.motion fornisce supporto a bambini
e ragazzi attraverso una particolare forma di trattamento
conosciuto come “Equotherapy”.
Questa esperienza terapeutica permette e incoraggia
la comunicazione non verbale tra i cavalli addestrati e i
bambini.
LITTLE STAR
Associazione: Arbeitskreis Weltkirche, Entwicklung und Frieden Wiener Neustadt, Vikariat Süd, Erzdiözese Wien
Coordinatore del gruppo: Gabriele Groll
Partecipanti: 17
Totale donato: 2.200 euro
Settore: cooperazione internazionale
“Little Star” è un programma educativo per i bambini di
Ratnapur, in Sri Lanka. Supporta e incoraggia le famiglie di
raccoglitori di tè che, a causa della loro estrazione sociale e di
altri fattori ambientali, vivono al di sotto della soglia di povertà.
MIGLIORARE LA VITA DEI BAMBINI FARFALLA
Associazione: Debra Austria - Interessensgemeinschaft Epidermolysis bullosa
Coordinatore nazionale: Andrea Strohmayer
Partecipanti: 26
Totale donato:
3.210 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’organizzazione fondata nel 1995 dai
genitori dei cosiddetti “bambini farfalla”, colpiti da
Epidermolisi bollosa, una malattia della pelle incurabile.
Debra Austria segue circa 500 persone, investe nella
ricerca e ha realizzato a Salisburgo la clinica EB House.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
37
OPPORTUNITÀ PER I BAMBINI - UGANDA
PREVENZIONE ANTIVIOLENZA A SCUOLA
Fondata nel 2008 da Stefan Pelger e Gabi Ziller,
l’organizzazione opera a favore dei bambini orfani che
vivono in Uganda. Per loro poter andare a scuola è
un’opportunità di sviluppo per spezzare il circolo vizioso
della povertà. Questi bambini sono aiutati attraverso
sponsorizzazioni e donazioni.
Dal 2014 il Rotary Club di Salisburgo-St. Rupert ha
avviato il progetto “Männerwelten” di prevenzione
della violenza nelle scuole, in particolare tra gli studenti
di sesso maschile. Il progetto sensibilizza l’opinione
pubblica coinvolgendo gli studenti, i genitori e gli
insegnanti.
OSPEDALE IN NIGERIA
PREVENZIONE DEL RANDAGISMO
Associazione:
Kindern eine Chance
Coordinatore del gruppo: Dorit Winkler
Partecipanti: 16
Totale donato: 2.830 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:
Coordinatori del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: One Heart Umunohu
Ingrid Michalek e Luci Zehndorfer
32
11.600 euro
cooperazione internazionale
Sostegno ai progetti di assistenza finanziaria e
medica che l’associazione porta avanti in Nigeria
in collaborazione con il medico nigeriano Emeka
Emeakaroha. Fra le ultime iniziative c’è quella volta a
fornire ambulanze all’ospedale di Ihitte-Uboma.
OSPEDALI IN INDIA
Associazione:Helphospital
Coordinatore del gruppo: Renate Gaigg
Partecipanti: 24
Totale donato:
3.480 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni contribuiscono al completamento
dell’ospedale di Jadan nella regione del Rajasthan, nel
nord dell’India. Helphospital è una realtà non profit, con
sede a Vienna, che costruisce centri sanitari in India,
dove periodicamente invia operatori volontari.
PERCORSI DI AUTONOMIA
PER GIOVANI
Associazione:
Rotary Club Salzburg - St. Rupert
Coordinatore del gruppo: Claudia Fichtenbauer
Partecipanti: 15
Totale donato: 2.088 euro
Settore: welfare sociale
Associazione:
Österreichische Tierhilfe Buksi
Coordinatore del gruppo: Sabine Schröder
Partecipanti:
44
Totale donato: 19.906 euro
Settore: ambiente
I contributi servono per finanziare l’associazione che ha
avviato vari progetti per aiutare i cani randagi, fornendo
loro cibo, riparo e cure mediche. Un altro obiettivo è di
aumentare la consapevolezza circa la responsabilità che
gli esseri umani hanno verso la vita degli animali.
PROGETTO MOMO
Associazione:
Wiener Kinderhospiz gGmbH
Coordinatore del gruppo: Claudia Fichtenbauer
Partecipanti:
18
Totale donato: 17.140 euro
Settore: icerca e salute
I contributi sostengono l’attività dell’associazione
che aiuta le famiglie nelle cure domiciliari a bambini
gravemente malati attraverso il progetto “Momo”.
Offre assistenza medica e infermieristica oltre a
consulenza psicologica ai genitori e ai fratelli dei piccoli
pazienti per preparali a quello che succederà.
PROGETTI PER L’ETIOPIA
Associazione:
PFLASTER - Verein zur Unterstützung
sozial geschädigter Kinder und Jugendlicher
Coordinatore del gruppo: Johann Herowitsch
Partecipanti: 23
Totale donato: 4.790 euro
Settore: welfare sociale
Associazione:
Menschen für Menschen - Karlheinz Böhms Äthiopienhilfe, Verein zur Hilfeleistung für Menschen in Entwicklungsländern
Coordinatore nazionale: Andrea Strohmayer
Partecipanti:
26
Totale donato: 8.564
Settore: cooperazione internazionale
I contributi servono a finanziare percorsi scolastici e
progetti individuali di formazione professionale per
aiutare i giovani che escono dalla comunità residenziale
socio-educativa FühlDichWohl e accompagnarli nei loro
primi passi verso l’indipendenza.
Sostegno all’organizzazione istituita dal famoso attore
austriaco Karlheinz Böhm che si occupa di progetti a
lungo termine in 7 regioni dell’Etiopia: progetti agricoli e
agro-ecologici, costruzione di pozzi, case residenziali,
scuole e strutture sanitarie.
38
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
AUSTRIA
PROTEZIONE DEGLI ANIMALI
RICOSTRUZIONE IN TIBET
Supporto a un ricovero per animali abbandonati o
maltrattati che si trova in Alta Austria. Le cure mediche
e il cibo forniti agli animali sono finanziati attraverso
adozioni, sponsorizzazioni e donazioni, nonché
attraverso le entrate derivanti dalla vendita dei libri di
Doris Hofner-Foltin.
A causa dei cambiamenti climatici, la stagione dei
monsoni in Tibet ora dura per circa quattro mesi invece
di tre. Da qui il progetto “Aiuto per Suja”, che mira ad
aiutare a ricostruire case e alloggi.
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Tierparadies Schabenreith
Claudia Stuksa
24
5.110 euro
ambiente
PROTEZIONE DEI CONIGLI
Associazione:Kaninchen-Helpline
Coordinatore del gruppo: Dagmar Coome
Partecipanti: 22
Totale donato: 5.164 euro
Settore:
ambiente
Sostegno dell’associazione che si prende cura dei conigli
abbandonati che vengono poi affidati a persone che
sono disposte a occuparsi di loro in modo adeguato. A
costoro i volontari dell’associazione offrono consulenza
sul benessere e l’alimentazione degli animali.
RESIDENZA PER DISABILI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Verein “Wir leben”
Susanne Hackl
20
2.088 euro
ricerca e salute
Le donazioni sono destinate al supporto delle attività
della residenza per persone con gravi disabilità di St.
Margarethen, nel Burgernland, che fornisce servizi di
assistenza e trattamenti specializzati a 18 persone dai
15 ai 50 anni provenienti da tutta l’Austria.
RICERCA SCIENTIFICA
Associazione:
St. Anna Kinderkrebsforschung
Coordinatore nazionale: Andrea Strohmayer
Partecipanti: 90
Totale donato: 20.312 euro
Settore:
ricerca e salute
Sostegno al centro viennese per la ricerca sul cancro
fondato da genitori di bambini malati e noto a livello
internazionale. Grazie a nuove tecnologie nella
diagnostica, è possibile diagnosticare le prime fasi
del cancro nei bambini, consentendo così terapie più
efficaci.
Associazione:
SOS Kinderdorf Tibetean Childrens Villages
Coordinatore del gruppo: Brigitte Wagner
Partecipanti:
18
Totale donato:
2.230 euro
Settore: cooperazione internazionale
RIPARARE LE FINESTRE IN UCRAINA
ORIENTALE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Caritas Wien
Günther Fritthum
30
4.440 euro
supporto all’emergenza
Il progetto lanciato dalla Caritas di Vienna intende
fornire un aiuto immediato alle abitazioni delle persone
che vivono nella parte orientale dell’Ucraina. Gran parte
delle finestre sono state distrutte a causa della guerra
civile e del rigidissimo inverno. Riparare una finestra
comporta un costo di 30 euro.
SCUOLA IN KENYA
Associazione:
Schulprojekt St. Michael in Eldoret - Kenya
Coordinatore del gruppo: Karin Toth
Partecipanti: 25
Totale donato: 9.348 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni vanno a favore della costruzione di
una scuola secondaria dedicata al commercio e alla
tecnologia per studenti dai 14 ai 18 anni a Eldoret, in
Kenya, e per l’accompagnamento alla vita del college.
SCUOLA IN UGANDA
Associazione:
ÖUFG Österr. Ungandische Freundschaftsgesellschaft
Coordinatore del gruppo: Thomas Pieringer
Partecipanti: 22
Totale donato: 6.520 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’istruzione è importante per costruire una solida base
per la vita, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo.
L’associazione austriaco-ugandese ha istituito una
scuola elementare in Uganda, dove sono iscritti circa
200 bambini. Sostiene inoltre gli orfani pagando loro le
tasse.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
39
SOSTEGNO IN SUDAFRICA
Associazione:
Ihtuba/s2arch - social and sustainable architecture
Coordinatore nazionale: Andrea Strohmayer
Partecipanti. 18
Totale donato: 5.950 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il termine zulu “Ithuba” significa “fortuna” ed è il nome
dell’associazione per l’architettura sociale e sostenibile
fondata nel 2008 a Johannesburg e, oggi, impegnata
nella costruzione dell’Ithuba Wild Coast college per dare
opportunità d’istruzione ai bambini del territorio.
SOSTEGNO AI DISABILI
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE
HSC Graz
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Ulf Arlati
19
40.000 euro
welfare sociale
Le donazioni confluiscono nella raccolta fondi promossa
ogni anno dalla squadra di pallamano della città di Graz.
I fondi vanno ad associazioni impegnate in attività di
assistenza alle famiglie con bambini afflitti da disabilità
motorie, intellettive e relazionali.
SOSTEGNO ALL’HOSPICE
Licht ins Dunkel
Andrea Strohmayer
25
6.000 euro
welfare sociale.
Associazione:Sterntalerhof
Coordinatore del gruppo: Gabriele Mercsanits
Partecipanti: 29
Totale donato: 19.504 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’associazione che da oltre 30 anni si
impegna ad aiutare dal punto di vista cognitivo e fisico
i bambini disabili in Austria. Lo scopo dell’associazione
è quello di fornire un sostegno finanziario e non ai
bambini con bisogni speciali, alle loro famiglie e a chi ha
difficoltà di apprendimento.
L’associazione gestisce un hospice, situato nel
Burgenland, che fornisce aiuto e sostegno alle famiglie
di bambini incurabili che trovano ospitalità negli ultimi
giorni della loro vita.
Le sedute di terapia e altri servizi sono finanziati
attraverso donazioni e grazie alla devozione dei
volontari.
SOSTEGNO AI MALATI
SOSTEGNO PSICOLOGICO
Associazione:
Oesterreichische Rett Syndrom Gesellschaft
Coordinatore del gruppo: Stella Peckary
Partecipanti: 38
Totale donato: 17.636 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’associazione che dal 1996 opera per
dare informazioni e consulenza alle famiglie che hanno
un familiare colpito dalla Sindrome di Rett, malattia
neurologica progressiva ancora incurabile che provoca
disabilità multiple e colpisce soprattutto le ragazze.
SOSTEGNO AI RIFUGIATI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Rainbows - Bundesverein
Susanne Hackl
22
2.590 euro
welfare sociale
L’associazione fornisce aiuto psicologico e assistenza
a bambini e ragazzi che devono far fronte a circostanze
difficili come il divorzio dei genitori o la morte di una
persona cara. I bambini e gli adolescenti sono invitati a
parlare dei loro problemi in piccoli gruppi.
SOSTEGNO PSICOLOGICO
Diakonie Flüchtlingsdienst
Sonja Six
16
2.088 euro
supporto all’emergenza
Sostegno a un’organizzazione che da oltre 5 anni
fornisce riparo, cure mediche, sessioni di terapia e
consulenza legale gratuita a richiedenti asilo, rifugiati
e immigrati e sensibilizza l’opinione pubblica contro
il razzismo e la discriminazione attraverso corsi di
formazione.
40
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Rainbows Burgenland
Theresa Zwickl
15
2.236 euro
welfare sociale
Sostegno all’organizzazione che opera in varie province
austriache, come il Burgenland, per aiutare bambini
e ragazzi a far fronte alle circostanze difficili che si
possono incontrare nella vita e ritrovare serenità
confrontandosi in piccoli gruppi.
AUSTRIA
SPORT PER I DISABILI
Associazione:
Verein fuer Freizeit Para-Special-Outdoorsports
Coordinatore del gruppo: Robert Fabijan
Partecipanti: 24
Totale donato: 5.290 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni permettono la realizzazione di attività
sportive che l’associazione con sede a Schladming,
in Stiria, organizza nell’ambito del progetto PSO ParaSpecial-Sport.
L’obiettivo è quello di offrire attività sportive e per il
tempo libero alle persone con diversi tipi di disabilità.
UN AIUTO PER SHIRLEY
Associazione: FALTA-Österreichische Hilfsprojekte für Kinder in Not
Coordinatori del gruppo: Andrea e Michael Resch
Partecipanti: 257
Totale donato: 40.000 euro
Settore: welfare sociale
Nel gennaio 2013, Sabine Lercher è morto di cancro,
lasciando tre figli piccoli tra cui Shirley, 9 anni, che soffre
della “sindrome di Franceschetti” e ha bisogno di cure
continue. Il progetto “Un aiuto per Shirley a Salisburgo”,
curato dall’associazione non profit Falta, è interamente
dedicato a lei.
UN FUTURO PER I BAMBINI IN RWANDA
Associazione:
Verein Future for Kids - Zukunft für Kinder in Rwanda
Coordinatore del gruppo: Grete Wohlmuth
Partecipanti: 19
Totale donato: 11.290 euro
Settore: cooperazione internazionale
Sostegno all’attività di questa piccola organizzazione
che fornisce aiuti allo sviluppo per i bambini in Rwanda
per permettere alle nuove generazioni una migliore
qualità di vita. Il progetto di alfabetizzazione e di
nutrizione è attivo dal 2007 ed è condotto con l’aiuto di
volontari.
UN RIFUGIO PER GLI ORFANI
Associazione:
Sozialwerke Clara Fey der Schwestern vom armen Kinde Jesu
Coordinatore del gruppo: Ingrid Winkler
Partecipanti: 16
Totale donato: 6.436 euro
Settore: welfare sociale
UN RIPARO PER I GATTI
Associazione:
Österreichischer Katzenschutzverein
Coordinatore del gruppo: Sabine Schröder
Partecipanti: 62
Totale donato: 11.166 euro
Settore: ambiente
Fornire cure adeguate, cibo e riparo ai gatti abbandonati
e trovare persone disposte a prendersene cura è la
mission dell’organizzazione non-profit, fondata da Josef
Casson nel 1957. Fino ad oggi il rifugio è stato in grado
di fornire una casa a circa 400 gatti abbandonati.
UN RIPARO PER I SENZATETTO
Associazione:Neunerhaus
Coordinatore del gruppo: Astrid Zaoral
Partecipanti: 25
Totale donato: 5.084 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni vengono fatte all’organizzazione non
profit viennese che assicura una vita dignitosa ai senza
fissa dimora e che fornisce alloggi e cure mediche e
dentistiche a circa 3000 persone. Nelle strutture trovano
riparo anche i loro animali domestici.
UN SORRISO PER I BAMBINI DISABILI
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Stiftung Kindertraum
Walter Wiesmüller
16
9.482 euro
supporto all’emergenza
Sostegno all’organizzazione privata che realizza i
desideri dei bambini e ragazzi disabili fondata nel 1998
dal Dr. Breinls, il cui sogno era quello di porre un sorriso
sui loro volti. Con i soldi donati saranno esauditi almeno
tre desideri.
UN TREKKING PER NON DIMENTICARE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Alpine Peace Crossing Verein für Flüchtlingshilfe
Gerhard Holba
18
40.000 euro
supporto all’emergenza
L’associazione organizza ogni anno un trekking
attraverso il passo Krimmler Tauern per rievocare la fuga
nel 1947 di 5.000 profughi ebrei verso Israele. Il fine
dell’iniziativa, ricordando quel dramma, è raccogliere
fondi per quanti oggi vivono la condizione di rifugiati.
Le donazioni sostengono La casa per bambini Clara Fey
di Vienna, un’organizzazione che offre rifugio agli orfani
con l’obiettivo di insegnare i principi cristiani basati
sulla tolleranza e il rispetto per ogni essere umano e
incoraggiare a vivere una vita buona e felice.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
41
UNA FAMIGLIA PER OGNI BAMBINO
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: SOS-Kinderdorf Österreich
Andrea Strohmayer
44
13.198 euro
welfare sociale
Le donazioni vanno a sostenere l’associazione Villaggi
SOS (fondata nel 1959 da Hermann Gmeiner) che in
tutto il mondo lavora per assicurare una famiglia a ogni
bambino. L’obiettivo è perseguito attraverso il sostegno
all’affido, la creazione di comunità d’accoglienza e aiuti
alla famiglia d’origine.
VACANZE IN AGRITURISMO PER BAMBINI SVANTAGGIATI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Ein Stueck von Herzen
Angela Baumann
20
14.412 euro
welfare sociale
Le donazioni vanno a sostenere l’organizzazione che si
occupa di bambini socialmente svantaggiati e che nel
2014 ha avviato l’iniziativa “Sonnenpferdchen helfen
Kindern”, che consente ai piccoli e alle loro famiglie di
trascorrere una vacanza gratuita in agriturismo.
VIVERE BENE INSIEME
Associazione:
Okay. Zusammen leben - Projektstelle für Zuwanderung und Integration
Coordinatore del gruppo: Veronika Gerer-Gassner
Partecipanti: 18
Totale donato: 2.088 euro
Settore: welfare sociale
Supporto al progetto per l’integrazione “Vivere bene
insieme” che si rivolge agli immigrati giovani adulti con
lo scopo di fornire adeguate competenze linguistiche
per contribuire al loro successo nella vita, nel lavoro e
negli studi.
BOSNIA ED ERZEGOVINA
AIUTO AI BAMBINI DOWN
Associazione: Association for Down Syndrome, Mostar
Coordinatore nazionale: Amina Maglajlija
Partecipanti: 17
Totale donato: 772 euro
Settore: ricerca e salute
L’associazione, fondata a Mostar dai genitori di
30 bambini con Sindrome di Down, ha bisogno di
finanziamenti significativi per pagare gli specialisti
(logopedisti, psicologi) della riabilitazione, acquistare
materiale per l’apprendimento e trovare una sede in cui
operare.
EMERGENZA ABITATIVA
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Nevladino humanitarno udruženje “Oslonac”, Tešanj
Amina Maglajlija
4
154 euro
supporto all’emergenza
Le donazioni in denaro o beni materiali vanno
all’associazione umanitaria che opera con l’obiettivo di
fornire abitazioni a famiglie e persone che vivono in una
situazione di povertà estrema.
PROGRAMMA EDUCATIVO
Associazione:
Association for Cultural and Media Decontamination - UKMD
Coordinatore nazionale: Amina Maglajlija
Partecipanti: 5
Totale donato: 122 euro
Settore: welfare sociale
I contributi sostengono l’attività dell’organizzazione
non governativa che organizza progetti di educazione e
formazione e attualmente sta aiutando i bambini delle
zone inondate fornendo loro supporto psicologico,
materiale scolastico, vestiti, scarpe e giocattoli.
PROGRAMMI DI RIABILITAZIONE SANITARIA
Associazione:
Education - Rehabilitation Center Rainbow Novi Travnik
Coordinatore nazionale: Amina Maglajlija
Partecipanti: 6
Totale donato: 52 euro
Settore: ricerca e salute
42
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
AUSTRIA • BOSNIA ED ERZEGOVINA • CROAZIA
L’associazione ha sede a Novi Travnik e le donazioni
servono per assicurare i servizi a favore delle persone
con bisogni speciali. L’obiettivo principale è migliorare la
vita di 80 pazienti. Con i bambini lavora una squadra di
riabilitatori specializzati.
assiste più di 50 persone affette da distrofia muscolare
e malattie muscolari correlate e le forma per consentire
loro di lavorare nel settore della stampa. Gli importi
raccolti sono stati utilizzati anche per riparare i danni
delle recenti inondazioni.
SUPPORTO ALLA DISABILITÀ
CORSI DI FORMAZIONE PER DONNE
Fondata nel 2012, è la prima associazione nel comune
di Posušje che si occupa di bambini e giovani con
disabilità mentale o fisica per migliorarne la qualità e
le condizioni di vita. Necessita di finanziamenti per la
formazione scolastica e l’assistenza sanitaria.
Gli importi raccolti vanno a sostegno dell’associazione,
che organizza corsi di formazione professionale per
le donne senza lavoro e ne stimola la partecipazione
civica, e dell’iniziativa culturale “Restart” per la
ricostruzione del fondo della biblioteca comunale,
distrutta dall’alluvione.
Associazione:
Association of Parents of Children with Special Needs “Angels” Posušje
Coordinatore nazionale: Amina Maglajlija
Partecipanti: 29
Totale donato: 502 euro
Settore: welfare sociale
Associazione:
Coordinatore nazionale:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Udruženja žena (Association of women) - Šamac
Ivana Jovanovic
7
94 euro
welfare sociale
UN AIUTO AI BAMBINI
Associazione:
The Association of Parents of Children
with Special Needs “Hope” Tomislavgrad
Coordinatore nazionale: Amina Maglajlija
Partecipanti: 32
Totale donato: 3.200 euro
Settore: welfare sociale
Sostegno all’Associazione che dal 2003 organizza gli
aiuti ai bambini con bisogni speciali nel Comune di
Tomislavgrad acquistando strisce per la misurazione
della glicemia (20 utenti), pannolini (25 utenti), cateteri (3
utenti), farina senza glutine (21 utenti).
AIUTO ALLE FAMIGLIE POVERE
Associazione:
Coordinatore nazionale:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: ToPeeR (Tolerance toward diversity) - Doboj
Ivana Jovanovic
4
32 euro
welfare sociale
Le donazioni sono a favore dell’associazione “Tolleranza
verso la diversità” fondata dodici anni fa a Doboj da
un gruppo di cittadini e impegnata a fornire aiuti alle
famiglie vulnerabili con bambini, le cui case hanno
subito danni significativi a causa delle recenti alluvioni.
ASSISTENZA AI MALATI DI DISTROFIA
Associazione:
Udruženje distrofičara (Association of people with muscular dystrophy) - Doboj
Coordinatore nazionale:
Ivana Jovanovic
Partecipanti: 16
Totale donato: 352 euro
Settore: welfare sociale
Sostegno all’associazione della città di Doboj che
CROAZIA
AIUTO ALL’APPRENDIMENTO
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Inclusive Support Center Idem
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
23
466 euro
welfare sociale
Da oltre 20 anni il centro Idem con le sue 8 filiali
cura programmi di assistenza per l’apprendimento e
fornisce supporto riabilitativo in base alle possibilità e
potenzialità di tutti gli studenti. Le attività sono svolte in
piccoli gruppi organizzati per fasce di età.
AIUTO AI DISABILI
Associazione:
Udruga Loco Moto Slavonski Brod
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 191
Totale donato: 6.522 euro
Settore: supporto all’emergenza
L’associazione opera dal 1984 nella città di Slavonski
Brod dove quest’anno ha inaugurato una sede più
grande e adatta alle esigenze delle persone disabili. I
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
43
fondi raccolti sono stati destinati a disabili e bambini in
difficoltà provenienti da zone allagate.
contribuire alla qualità della loro vita attraverso percorsi
di riabilitazione e istruzione.
APPRENDIMENTO PRECOCE
CORSI DI IPPOTERAPIA
Associazione:
Coordinatori nazionali:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Udruga Oblačić
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
40
1.298 euro
welfare sociale
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Udruga Nada Vrbove
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
34
2.694 euro
ambiente
Le donazioni sostengono l’associazione che si
occupa di apprendimento precoce e potenziamento
dell’autostima nei bambini, compresi i figli dei detenuti.
L’attenzione si concentra sullo sviluppo di abilità
linguistiche, matematiche, creative e sensomotorie.
Sostegno all’associazione che si occupa di ippoterapia.
Si tratta di percorsi riabilitativi e ricreativi che si
svolgono in un maneggio dove le persone vengono
a contatto con il cavallo, imparano ad accudirlo e a
cavalcarlo grazie all’assistenza di tutor specializzati.
ASSISTENZA AI BAMBINI CARDIOPATICI
EDUCARE AL VOLONTARIATO
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Veliko srce malom srcu
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
111
1.112 euro
ricerca e salute
Sostegno all’associazione “Un po’ di cuore grande
cuore” fondata nel 1994 a Zagabria da medici, operatori
sanitari e genitori di bambini con deficit cardiaci
congeniti per dotarla di un laboratorio con attrezzature
d’avanguardia, il cui costo ammonta a 10 milioni di euro.
ASSISTENZA AI BAMBINI MALATI DI TUMORE
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Ljubav Na Djel
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
103
3.228 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione di genitori di bambini
che soffrono di malattie maligne, fornendo aiuto per
affrontare i costi degli alloggi a Zagabria per la terapia,
le spese per le operazioni di emergenza o quelle
funerarie.
ATTIVITÀ PER DISABILI
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Association of Persons with
Disabilities Rovinj
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
11
1.552 euro
welfare sociale
I contributi vanno a sostegno di un’associazione locale
con sede a Rovigno che si occupa di organizzare attività
di mezza giornata per le persone con disabilità per
44
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Association of Salesian Collaborators Local Center Jarun
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 17
Totale donato: 946 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni vanno alla sezione locale di Jarun
dell’associazione salesiana che si occupa di formazione
a bambini e giovani per educarli all’impegno sociale
nel tempo libero. I beneficiari di oggi diventeranno poi i
futuri partecipanti al progetto.
EMERGENZA INONDAZIONI
Associazione:
Society of People with disabilities
“Zvjezdice” Gunja
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 47
Totale donato: 1.744 euro
Settore: supporto all’emergenza
Donazioni destinate alla ristrutturazione dei locali,
all’acquisto di attrezzature didattiche e a corsi
di formazione per il centro “La Stella” di Gunja,
impegnato nell’assistenza a bambini e giovani disabili,
pesantemente danneggiato dalle inondazioni che hanno
colpito la zona.
EMERGENZA POVERTÀ
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipnati:
Totale donato: Settore: Udruga Beskrajna milost
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
92
898 euro
welfare sociale
Le donazioni aiutano l’associazione che impegna 28
CROAZIA
volontari e che negli ultimi anni si è prodigata verso i
nuovi poveri con attività di assistenza e fornitura di cibo
e medicinali a 15 famiglie bisognose che vivono al di
sotto della soglia di povertà.
FORNITURE AI SENZATETTO
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Hrvatska mreža za beskućnike
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
53
2.056 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione croata con sedi in diverse
città del Paese che si occupa di ottenere le necessarie
forniture per i senzatetto. Dopo sei anni di lavoro l'ente è
riuscito a creare la prima rete nazionale di aiuti destinati
agli homeless.
LABORATORI CREATIVI
Sostegno all’associazione impegnata a diffondere
l’applicazione dei diritti umani in particolare nei confronti
delle persone con paralisi cerebrale e dei bambini con
deficit di sviluppo, promuovendo i loro diritti attraverso
attività di mediazione.
ORFANOTROFIO IN TANZANIA
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Kolajna ljubavi
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
16
452 euro
cooperazione internazionale
I fondi raccolti nel 2014 sono stati utilizzati per la
costruzione di servizi igienici nell’orfanotrofio di Matogoro e
per finanziare gli asili nell’orfanotrofio S. Antonio di Songea
in Tanzania. I nuovi fondi saranno destinati a questo
secondo orfanotrofio, che si prende cura di 34 orfani.
Associazione:
Društvo za poboljšanje kvalitete života
siromašne i nezbrinute djece “Mali zmaj” - Zagreb
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 19
Totale donato: 926 euro
Settore: welfare sociale
PERCORSI PERSONALIZZATI
Sostegno ai “laboratori per la crescita creativa”
dedicati ai bambini a basso reddito dai 6 ai 18 anni. In
programma nel 2015 ci sono 20 workshop, al termine
dei quali sarà organizzata una mostra con vendita delle
opere per finanziare l’associazione.
Le donazioni vanno a sostenere le attività
dell’associazione che si occupa di persone con Sindrome
di Down. L’associazione organizza percorsi personalizzati
per i disabili anche attraverso ausili tecnologici e incontri
informativi di supporto per le famiglie.
LOTTA ALLE DISCRIMINAZIONI
PREVENIRE IL DIABETE
Associazione:
Udruga osoba s invaliditetom Sisačko-moslavačke županije
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 27
Totale donato: 878 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni contribuiscono alle attività dell’associazione
che organizza campagne, manifestazioni e attività
per combattere le discriminazioni di cui sono vittime
le persone con disabilità. La raccolta è destinata
all’acquisto di attrezzature didattiche e computer.
MONITORAGGIO DEI BISOGNI
Associazione:
Hrvatski savez udruga cerebralne i dječje paralize
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 16
Totale donato: 358 euro
Settore: ricerca e salute
Associazione:
Hrvatska Zajednica Za Down Sindrom
Coordinatori nazionali:
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 171
Totale donato: 4.112 euro
Settore: welfare sociale
Associazione:Zagrebačko Dijabetičko Društvo
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti:40
Totale donato: 2.752 euro
Settore: ricerca e salute
Raccolta fondi per il progetto “Il diabete senza frontiere
e pregiudizi” organizzato a Zara e ideato da madri di
ragazze con diabete di tipo 1, a cura dell’associazione
di medici, infermieri e volontari impegnata da 60 anni in
campagne informative sul diabete.
PROTEZIONE DEGLI ANIMALI
Associazione:
Coordinatori nazionali:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Noina Arka
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
30
4.494 euro
ambiente
Sostegno all’associazione croata Arca di Noè nata nel
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
45
1973 per prendersi cura degli animali abbandonati,
soprattutto cani e gatti, fornendo cibo e assistenza. Gli
aiuti dei privati servono per l’acquisto del cibo e per
mantenere la struttura efficiente e pulita.
si prende cura di 243 bambini e giovani senza famiglia
in due Villaggi (Lekenik e Ladimirevci) e quattro Case
del Giovane (Osijek, Velika Gorica e Zagabria) e fornisce
loro l’istruzione necessaria.
SOSTEGNO AI BAMBINI ORFANI
UN AIUTO PER DRAŽENKA
Associazione: Humanitarna udruga za pomoć i socijalno ugroženim u domovini i inozemstvu Sveta Bakhita
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 48
Totale donato: 12.358 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:
Association of people affected by ALS and other rare diseases “Neuron”
Coordinatori nazionali: Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
Partecipanti: 260
Totale donato: 11.646 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni vanno all’associazione umanitaria che
in Benin, grazie ai volontari, agli aiuti spontanei e
alle adozioni a distanza, fornisce borse di studio per
i bambini orfani di Adjarri, dove è anche in corso la
costruzione del dormitorio per gli studenti.
I contributi sono destinati all’associazione che si occupa
di malati di SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) e altre
malattie neurologiche, e confluiscono nella raccolta
fondi per il trattamento medico in Cina della collega
Draženka Cecelja, in pensione dopo essersi ammalata
di SLA.
SOSTEGNO ALLA GRAVIDANZA
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Udruga Anđeo Gabrijel
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
22
1.148 euro
welfare sociale
La Società per la vita nascente “Gabriele”, impegnata
a diffondere l’applicazione dei diritti umani, fornisce
supporto e una sistemazione alternativa per giovani
che devono affrontare una gravidanza non pianificata,
tutelando il diritto alla nascita.
SPORT PER TUTTI
Associazione:
Coordinatori nazionali:
Partecipanti:
Totale donato: Settore: Foundation Paraolimpijac
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
65
3.532 euro
welfare sociale
Sostegno all’organizzazione che cura programmi locali
per atleti disabili, al fine di creare un ambiente adatto
alla pratica dello sport e attrarre le nuove generazioni
di atleti con disabilità, fornendo le condizioni materiali
necessarie per raggiungere l’eccellenza.
TUTELA DELL’INFANZIA
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: SOS Children’s Village Croatia
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
50
2.054 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione attiva in Croazia dal 1992 che
46
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
UN PASTO AL GIORNO
Associazione:
Coordinatori nazionali: Partecipanti: Totale donato: Settore: Marijini Obroci
Ivona Filej Ribarić e Nikolina Simek Novak
96
5.450 euro
cooperazione internazionale
Sostegno all’associazione che fa parte del Movimento
internazionale di Mary’s Meal, che cura progetti di
alimentazione nei Paesi poveri. I contributi sostengono
un progetto volto a garantire un pasto al giorno ai 600
bambini di una scuola elementare di Hozin, in Benin.
CROAZIA • GERMANIA
AIUTI AI BAMBINI
GERMANIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: AIUTARE, RICERCARE, INFORMARE
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Deutsche Krebshilfe e. V.
31
3.960 euro
ricerca e salute
Sostegno all’associazione che lavora per la prevenzione
dei tumori e promuove gruppi di auto-mutuo-aiuto
per i malati e i loro familiari. Per questo il motto
dell’associazione è “Aiuto, Ricerca, Informazione”.
AIUTI AD ANZIANI E DISABILI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Caritas Augsburg Cab
27
2.920 euro
welfare sociale
Le donazioni sono destinate all’associazione che
fornisce servizi sociali ed è articolata in 22 strutture che
offrono supporto ad anziani e disabili. Nel Dipartimento
di Augsburg sono curate circa 1.800 persone disabili.
AIUTI AGLI ALLUVIONATI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Aktion Deutschland hilft
58
17.170 euro
supporto all’emergenza
Tutte le donazioni vanno a favore della raccolta fondi per
aiutare le famiglie che hanno subito gravi danni a causa
delle inondazioni del 2013 in Germania. L’iniziativa è
stata promossa da un organismo composto da dieci
organizzazioni umanitarie.
AIUTI AGLI EMARGINATI
Associazione:Humedica
Partecipanti: 50
Totale donato: 18.810 euro
Settore: supporto all’emergenza
L’associazione agisce in oltre novanta paesi in tutto il
mondo ed è impegnata su diversi fronti nel campo del
sociale. Fornisce agli emerginati medicinali, cibo, vestiti
e altri oggetti necessari al fabbisogno giornaliero in casi
di emergenza.
Kindernothilfe e. V.
26
11.080 euro
cooperazione internazionale
Da oltre 55 anni l’organizzazione sostiene i bambini
bisognosi di tutto il mondo ed è attivamente impegnata
per difendere i loro diritti attraverso programmi di
sviluppo che combattono malattie, analfabetismo e
malnutrizione.
AIUTI AI TOSSICODIPENDENTI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Christliche Drogenarbeit e.V.
15
24.320 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione che ha avviato un programma
d’integrazione a favore di persone con alle spalle
esperienze di tossicodipendenza, allo scopo di far
seguire loro un corso di formazione per tornare a
lavorare.
AIUTI ALLA RICERCA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: settore: Förderverein HSP Forschung
17
12.580 euro
ricerca e salute
Le donazioni contribuiscono alla raccolta fondi
destinata alla ricerca scientifica sulla paraplegia
spastica ereditaria, malattia che costringe a muoversi in
carrozzina per tutta la vita.
AIUTI IN BRASILE E MOZAMBICO
Associazione:Missionsprokura des Klosters Maria Stern
Partecipanti: 17
Totale donato:
2.028 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il progetto è finalizzato al sostegno dell’attività delle
suore che dal 1998 operano in Brasile e Mozambico.
L’estrema povertà, la malnutrizione, la mancanza
di istruzione e malattie come l’Aids, la malaria e la
tubercolosi sono gli enormi problemi da risolvere nei
due Paesi.
AIUTI IN BURKINA FASO
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Förderverein Burkina Faso macht Schule e.V.
24
4.310 euro
cooperazione internazionale
Con donazioni private, l’associazione da qualche anno
sta costruendo in Burkina Faso diverse strutture per
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
47
migliorare la qualità della vita delle popolazioni. Fra le
opere realizzate: pozzi d’acqua potabile, distribuzione di
cibo, dispensari medici.
AIUTI IN CAMBOGIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Hilfe für Kinder in Kambodscha
19
2.600 euro
cooperazione internazionale
L’associazione svolge in Cambogia, nella provincia di
Siem Reap, progetti a favore di bambini, adolescenti
e giovani adulti. Per farlo, investe in progetti di tipo
educativo, di scolarizzazione e di lotta alla malnutrizione.
AIUTI IN COLOMBIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Stiftung Weg der Hoffnung
20
5.330 euro
cooperazione internazionale
Tutte le donazioni vanno all’associazione che aiuta i
giovani socialmente svantaggiati in Colombia. Con i
fondi raccolti, l’associazione ha aiutato 327 bambini
poveri e 167 bambini disabili acquistando per loro sedie
a rotelle e dispositivi per la fisioterapia.
AIUTI IN ETIOPIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Menschen für Menschen -
Karl Heinz Böhms Äthopienhilfe
25
3.766 euro
cooperazione internazionale
Sostegno alle attività dell’associazione fondata nel
1981 da Karlheinz Böhm che, dopo aver viaggiato per
l’Etiopia, decise di aiutarne la popolazione. Sono già
stati creati 4 villaggi dotati di tutti i servizi essenziali per
una vita dignitosa.
AIUTI IN GERMANIA E ALL’ESTERO
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Deutsches Rotes Kreuz
39
9.112 euro
supporto all’emergenza
Le donazioni sostengono la Croce Rossa tedesca che aiuta
le popolazioni in situazioni di emergenza e assiste i poveri
e i bisognosi; attività che svolge in Germania e all’estero
insieme alle omologhe organizzazioni degli altri Paesi.
AIUTI IN TANZANIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: 48
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Jambo Bukoba e.V.
73
18.810 euro
ricerca e salute
Le donazioni sostengono l’associazione che opera in
Tanzania a Bukoba. L’obiettivo è migliorare la qualità
della vita dei giovani attraverso un programma di
prevenzione dell’Aids.
AIUTI NEI QUARTIERI MULTICULTURALI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Aktivspielplatz Gostenhof e.V.
29
2.150 euro
welfare sociale
L’associazione lavora con i bambini e i ragazzi di età
compresa tra i 6 e i 14 anni del quartiere multiculturale
Gostenhofer di Norimberga. In particolare, le iniziative
riguardano istruzione, educazione alla legalità ed
educazione alimentare.
AIUTI NEL SUD DEL MONDO
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Assisi in Solidarity
19
5.640 euro
cooperazione internazionale
Le donazioni vanno alle Missioni delle Suore
Francescane di Assisi, presenti da oltre 100 anni in
13 Paesi del sud del mondo. Le loro attività sono
varie: da quelle di assistenza negli ospedali a quelle di
prevenzione delle malattie.
AIUTI PER I DISABILI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Lebenshilfe Nürnberg e.V. /
Bereich Ambulantes Wohnen
16
2.384
welfare sociale
Le donazioni vanno all’associazione che permette alle
persone con disabilità mentali di continuare a vivere
nella propria casa, offrendo vari tipi di sostegno,
dall’aiuto domestico alla consulenza su problemi
personali.
AIUTI PER I GIOVANI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Die Arche
31
7.910 euro
welfare sociale
Tutti i progetti dell’associazione si focalizzano sui
giovani che devono tornare ad essere il centro della
società. Obiettivo principale della raccolta è offrire
un’alternativa alla strada ai bambini di diverse città
tedesche che vivono in condizioni sociali svantaggiate.
GERMANIA
AIUTI PER L’INTEGRAZIONE
AIUTO ALLE FAMIGLIE
Lebenshilfe è l’associazione che aiuta genitori,
professionisti, famiglie e organizzazioni nel supporto
di persone con disabilità intellettiva. L’obiettivo
è raggiungere il grado massimo di uguaglianza e
partecipazione nella società.
Sostegno alle attività dell’associazione che si occupa
di far fronte ai bisogni di famiglie in difficoltà e vittime
della povertà. Le attività si svolgono principalmente a
Monaco di Baviera e nei paesi limitrofi.
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: AIUTI SANITARI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Bundesvereinigung Lebenshilfe e.V.
17
2.060 euro
welfare sociale
Ärzte ohne Grenzen
179
40.000 euro
supporto all’emergenza
L’obiettivo dell’organizzazione è fornire assistenza
medica di emergenza attraverso l’attivazione di centri
sanitari e cliniche mobili nelle aree rurali e nelle zone più
povere dei Paesi del sud del mondo.
Stiftung Antenne Bayern hilft
25
3.750 euro
welfare sociale
L’associazione ha sede a Ismaning, un comune situato a
pochi chilometri a nord-est di Monaco di Baviera. Si prende
cura e supporta le persone che, nei quartieri della città,
vivono situazione di disagio ed emarginazione sociale.
AIUTO PER SUPERARE IL TRAUMA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Adventskalender für Gute Werke der S
53
14.632 euro
welfare sociale
ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA PER I SENZATETTO
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Biss e.V.
31
3732 euro
welfare sociale
La raccolta fondi è destinata a cause sociali e in particolare
mira all’organizzazione di corsi di alfabetizzazione
informatica per persone senza fissa dimora.
AMBURGO, AIUTI AI SENZATETTO
AIUTO AGLI ABBANDONATI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Aetas Kinderstiftung
24
3.040 euro
welfare sociale
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Hilfspunkt e.V.
15
2.260 euro
welfare sociale
Il progetto è rivolto agli homeless. L’iniziativa si svolge
ad Amburgo durante tutti i fine settimana quando molti
dei centri di accoglienza sono chiusi. Con le donazioni
raccolte si acquistano coperte, vestiti e pasti caldi.
ASILI PER I BAMBINI RIFUGIATI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Deutschland Hilfe für Kinder in Thailand e.V. (O.P.C.)
34
5.142 euro
cooperazione internazionale
La Fondazione, con sede a Monaco di Baviera, si è
posta l’obiettivo di sostenere i bambini e i giovani dopo
un evento traumatico come la morte improvvisa di un
genitore, l’essere stato testimone di un tragico incidente
o l’aver vissuto un’esperienza violenta.
Le donazioni contribuiscono alla gestione di un asilo
per bambini rifugiati nella zona Shan al confine tra
la Birmania e il nord della Thailandia. L’associazione
fornisce cibo, indumenti, prodotti sanitari, coperte e
cure mediche di base.
AIUTO PER SUPERARE LA CRISI
ASSISTENZA AGLI ORFANI
L’obiettivo dell’associazione Tabalauga è quello di
aiutare i bambini, i giovani e le loro famiglie durante
i periodi difficili e in tempi di crisi profonde. Il tutto
attraverso progetti che contribuiscono al miglioramento
a lungo termine della loro situazione.
“Ekukhanyeni” significa “montagna di luce e di
speranza”. Nella provincia sudafricana di KwaZuluNatal, l’organizzazione ha creato numerosi centri di
assistenza per gli orfani. I bambini vengono accuditi e
ricevono cibo e vestiti.
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Tabaluga Kinderstiftung
45
3.280 euro
welfare sociale
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Ekukhanyeni e.V.
28
4.000 euro
cooperazione internazionale
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
49
BALLARE PER VINCERE LA LEUCEMIA
DISTRIBUZIONE ALIMENTARE
L’associazione organizza corsi di ballo per i malati di
cancro e per le loro famiglie. La diagnosi della malattia
ha forti implicazioni sul paziente che molte volte perde la
fiducia nel proprio corpo. Attraverso il ballo torna invece
in contatto con se stesso e riesce ad esprimere i propri
sentimenti.
Ci sono più di 900 organizzazioni Tafel in tutta la
Germania; queste si avvalgono dell’aiuto di 50mila
volontari che ogni giorno distribuiscono alle persone
bisognose prodotti alimentari di ottima qualità che
rischiano di andare sprecati.
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Tanztherapie nach Krebs e.V.
27
3.100 euro
ricerca e salute
BAMBINI E OSPEDALI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Klinik Clowns e. V.
30
12.432 euro
ricerca e salute
CONTRO LE INGIUSTIZIE SOCIALI
World Vision
36
21.418 euro
cooperazione internazionale
World Vision è impegnata in iniziative di cooperazione
allo sviluppo e in interventi di emergenza. Le donazioni
contribuiscono alla realizzazione di attività che mirano a
combattere ogni forma di ingiustizia sociale.
DALL’ASILO ALLA SCUOLA PRIMARIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: One Small Seed e.V.
18
6.200 euro
cooperazione internazionale
Sostegno all’associazione che a Muvwalamani, in
Malawi, uno dei Paesi più poveri del mondo, sta
costruendo un asilo e una scuola primaria. Il progetto
serve per dare continuità al percorso scolastico di base.
DIRITTI DEI BAMBINI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Unicef Kinderhilfswerk Deutschland
48
31.740 euro
cooperazione internazionale
Sostegno a Unicef, organizzazione umanitaria mondiale
che tutela i diritti dei bambini e ne promuove lo
sviluppo. Con gli altri operatori umanitari lavora in tutto
il mondo per superare povertà, violenza, malattie e
discriminazioni.
50
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Schweinfurter Tafel e.V.
15
2.000 euro
welfare sociale
FINE VITA
Sostegno all’associazione nata per alleviare la permanenza
dei bambini in ospedale e che porta nei reparti pediatrici
i propri animatori, lavorando per migliorare l’approccio di
medici e infermieri nei confronti dei bambini.
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Förderverein Kinderhospiz Sternenbrücke e. V.
57
6.946 euro
welfare sociale
Le donazioni contribuiscono alle gestione di un hospice
per i bambini malati. Nella struttura, la famiglia trascorre
le ultime fasi di vita del bambino, ricevendo un sostegno
psicologico tenendo conto delle esigenze mediche, di
privacy e della dignità umana.
I DESIDERI DEI BAMBINI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Round Table’s Childrens Wish
19
2.060 euro
welfare sociale
Tutte le donazioni fatte a favore dell’associazione
vengono impiegate nella realizzazione del desiderio di
un bambino malato. Il primo desiderio realizzato risale
al 1980 quando la raccolta fondi ha permesso a un
bambino di visitare Disneyland.
IN CONGO AIUTI AI BAMBINI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore:
Matadi/ DR Kongo
36
9.430 euro
cooperazione internazionale
Grazie alle donazioni effettuate a favore di questo
progetto, in Congo si è riusciti ad ottenere aiuti per 225
bambini e a supportare 5 scuole e ospedali. Inoltre è
stato possibile pagare le tasse scolastiche dei bambini e
si progetta la costruzione di servizi igienici.
IN UGANDA PER COMBATTERE L’AIDS
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Kinderhilfswerks Stiftung Global-Care
20
5.710 euro
cooperazione internazionale
Le donazioni saranno impiegate per sviluppare progetti
di sensibilizzazione e prevenzione all’Aids in Uganda.
GERMANIA
Kinderhilfswerks Stiftung Global-Care si occupa di
cooperazione internazionale dal 1967. L’associazione
garantisce assistenza in 16 Paesi.
INGEGNERI SUL CAMPO
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Ingenieure ohne Grenzen
21
5.460 euro
cooperazione internazionale
L’elemento centrale di tutti i progetti di Ingegneri Senza
Frontiere, che opera in Africa, Asia, America Latina e
Oceania, è il trasferimento di conoscenze ai cittadini del
posto. Una particolare attenzione è data alla sostenibilità
economica, ambientale e sociale, che è garantita, tra
l’altro, dall’uso di risorse prevalentemente locali.
LA NAVE OSPEDALE
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Mercy Ships Deutschland e.V.
19
22.620
ricerca e salute
Sostegno a Mercy Ships, la più grande nave ospedale
del mondo, con un equipaggio permanente di oltre 400
volontari provenienti da circa 40 nazioni. Dal 1978 a
oggi sono stati eseguiti decine di migliaia di interventi
chirurgici attraccando in 561 porti di 170 Paesi.
LA SCUOLA INCLUSIVA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Sinn statt Sucht Jugendstiftung
16
2.266
welfare sociale
Tutte le donazioni sosterranno le attività della scuola,
inclusiva e aperta a tutti, che ha come obiettivo
principale quello di far lavorare insieme bambini
normodotati con quelli che invece presentano disabilità,
per favorirne l’integrazione.
LOTTA ALL’ABUSO DEL LAVORO MINORILE IN INDIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Indienhilfe e.V.
19
2.870 euro
cooperazione internazionale
Le donazioni rafforzano il programma che l’associazione
sta portando avanti contro l’abuso del lavoro minorile
in India. Per prevenire lo sfruttamento dei minori
l’associazione coinvolge i bambini in attività di pre e
dopo scuola.
LOTTA ALLA POVERTÀ
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Deutsche Welthungerhilfe
49
12.220 euro
supporto all’emergenza
Sostegno all’associazione che lavora nel campo
dell’assistenza sociale per combattere la fame e la
povertà. L’associazione porta aiuti in caso di catastrofi
naturali e guerre. Insieme ai partner locali promuove
programmi di sviluppo.
PROGETTI DI SVILUPPO IN NEPAL
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Von Philipp Foundation
22
2.372 euro
cooperazione internazionale
La Fondazione svolge programmi di cooperazione
allo sviluppo in Germania e all’estero. Gli interventi
vanno dagli aiuti in caso di emergenze umanitarie al
supporto per i giovani provenienti da famiglie povere.
Le donazioni andranno al Rainbow Children Home a
Pokhara in Nepal.
PROGETTI EDUCATIVI
Associazione:
Partecipanti:
Totale donato: Settore: Stiftung Engel für Kinder
18
2.870 euro
cooperazione internazionale
Sostegno all’associazione che aiuta i bambini nelle
aree più povere del mondo e che con i contributi
raccolti finanzia progetti educativi occupandosi
della costruzione e della manutenzione di strutture
scolastiche e sanitarie.
PROGETTI SCOLASTICI IN MYANMAR
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Zukunft für Kinder der Welt
19
2.372 euro
cooperazione internazionale
Sostegno all’associazione che in Myanmar ha realizzato
alcuni presidi scolastici nei villaggi di montagna.
Oltre alla sistemazione edile delle costruzioni, provvede
al pagamento degli insegnanti e all’acquisto dei materiali
scolastici.
PROTEGGERE L’AMBIENTE
Associazione:Greenpeace
Partecipanti: 38
Totale donato: 9.326 euro
Settore: ambiente
Le donazioni sostengono l’organizzazione che a livello
internazionale agisce per modificare atteggiamenti e
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
51
comportamenti degli individui al fine di proteggere,
tutelare e conservare l’ambiente.
PROTEZIONE DEGLI ANIMALI E
DELL’AMBIENTE
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: WWF Deutschland
36
8.434 euro
ambiente
Le donazioni sostengono le attività dell’associazione
creata da un gruppo di genitori con un figlio malato di
cancro che hanno unito i loro sforzi per affrontare la
malattia, condividere informazioni e per non sentirsi soli.
SOSTEGNO AI RIFUGIATI SIRIANI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Orienthelfer e.V.
30
5.880 euro
cooperazione internazionale
Sostegno alla fondazione nazionale dell’organizzazione
impegnata nella protezione della biodiversità e
dell’ambiente naturale, che concentra i suoi sforzi nella
tutela delle diverse specie animali.
Sostegno all’organizzazione che è stata fondata nel
2012 a Monaco di Baviera con l’obiettivo di garantire
assistenza umanitaria alle vittime del conflitto siriano.
REALIZZARE UN DESIDERIO
SOSTEGNO AI VILLAGGI DEI BAMBINI
Le donazioni permettono all’associazione di organizzare
un progetto chiamato “Lista dei desideri”.
I bambini malati indicano un regalo che vorrebbero
ricevere e l’associazione cerca di esaudire il loro
desiderio.
SOS Villaggi dei Bambini è attiva anche in Germania,
dove ha il ruolo di fornitore di servizi per i giovani
socialmente svantaggiati e che vivono in condizioni di
povertà. L’associazione gestisce comunità dove trovano
ospitalità bambini allontanati dalle famiglie d’origine.
SCUOLE E OSPEDALI PER IL KENYA
SOSTEGNO ALL’INCLUSIONE SOCIALE
L’obiettivo principale dell’associazione è aiutare a sviluppare,
in Kenya, un sistema sanitario efficiente, conveniente ed
equo che sia accessibile a tutti i cittadini.
I fondi raccolti saranno investiti nella realizzazione di edifici
scolastici.
Tutte le donazioni vanno all’associazione istituita nel
1999 ad Amburgo. L’obiettivo principale è difendere e
tutelare le persone con sindrome di Down attraverso
servizi di consulenza e l’organizzazione di eventi
informativi.
SOSTEGNO AI BAMBINI IN UGANDA
SOSTEGNO IN TANZANIA
Le donazioni sono destinate all’adozione a distanza dei
bambini in Uganda. L’associazione, infatti, lavora nel
Paese africano offrendo istruzione e cibo per permettere
una crescita adeguata alle nuove generazioni.
L’associazione lavora dal 1981 in Tanzania, nell’Africa
orientale, che è uno dei Paesi più poveri del mondo.
Attraverso le donazioni si impegna a concludere la
realizzazione di un asilo a Nyangao.
SOSTEGNO AI GENITORI
SUPPORTO AI GIOVANI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Kinderhaus AtemReich
29
4.660 euro
welfare sociale
School of Hope - Disciples of Mercy
21
3.410 euro
cooperazione internazionale
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: 52
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Kinder Raising Voices
61
9.430
cooperazione internazionale
Elterninitiative Krebskranke
Kinder München e.V.
22
5.340 euro
ricerca e salute
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione:
Partecipanti: Totale donato: settore: SOS Kinderdorf e. V.
88
25.192 euro
welfare sociale
KIDS Hamburg e.V.
19
9.132 euro
welfare sociale
Associazione:Tansaniahilfe
Partecipanti: 25
Totale donato: 5.300 euro
Settore:
cooperazione internazionale
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Hilfe für Kids
25
4.200 euro
welfare sociale
GERMANIA
Tutte le donazioni vanno all’associazione che aiuta
i bambini e i giovani in condizioni di povertà e
socialmente svantaggiati. Attualmente l’organizzazione
Kreisjugendring Munich City sostiene 49 centri ricreativi
tra cui l’asilo Clubmäuse.
SUPPORTO ALLE FAMIGLIE E AGLI AMMALATI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Standbein e.V.
18
7.250 euro
ricerca e salute
I fondi donati sono destinati a finanziare l’operazione
di un bambino polacco di sei anni. L’associazione è un
gruppo di auto-aiuto, fondato nell’agosto del 2007, per
le persone affette da Pffd o Tibiadefecten (malformazioni
della tibia o del femore) e per le loro famiglie.
TUTELA DEI DIRITTI UMANI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Amnesty International e. V.
25
8.604 euro
cooperazione internazionale
Le donazioni a sostegno dell’associazione vengono
impegnate nella salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle
libertà fondamentali, promuovendo campagne, eventi
e progetti educativi al fine di sensibilizzare l’opinione
pubblica.
UN FUTURO MIGLIORE PER I BAMBINI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Plan International Deutschland e. V.
46
25.258 euro
cooperazione internazionale
Contributi al Piano internazionale tedesco che svolge
diverse attività di cooperazione e ha l’obiettivo di creare
le condizioni per far diminuire il numero dei bambini
malnutriti e analfabeti che vivono in contesti di povertà.
UNA SCUOLA PER IL BANGLADESH
Associazione:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Stiftung Brücke
15
2.040 euro
cooperazione internazionale
Il progetto di sviluppo Mati ha lavorato fin dal 1997 nel
nord del Bangladesh, in diversi villaggi nella regione di
Chandrokona nella zona di Sherpur, vicino al confine
indiano.
Le donazioni vengono utilizzate per la realizzazione di
una scuola elementare in questa regione.
UNA SCUOLA PER TUTTI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Lebenshilfe Nürnberg e.V. / Jakob Muth Schule
17
2.340 euro
welfare sociale
Tutte le donazioni sostengono l’associazione che dal
1973 ha avviato il progetto “Una scuola per tutti”.
La scuola è di tipo inclusivo, e ha come obiettivo
principale quello di inserire all’interno delle classi anche
bambini affetti da disabilità per migliorarne il processo
d’integrazione.
UNA SPERANZA PER I BAMBINI
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Sternstunden e.V.
49
9.960 euro
welfare sociale
Le donazioni vanno all’associazione che si è posta
come obiettivo principale quello di alleviare le sofferenze
dei bambini malati, disabili o che vivono in condizioni di
povertà, in Germania ma anche nel resto del mondo.
UNA VITA MIGLIORE PER I BAMBINI DI CITTÀ DEL MESSICO
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Mexicohilfe e.V.
20
4.460
cooperazione internazionale
Sostegno all’associazione impegnata ad aiutare
i bambini che vivono nelle discariche di Città del
Messico, offrendo loro cibo e opportunità educative.
L’associazione è nata in occasione dei Mondiali di calcio
del 1986 su iniziativa della Federazione tedesca.
UNA VOCE CONTRO LA LEUCEMIA
Associazione:
Partecipanti: Totale donato: Settore:
José Carreras Stiftung
16
5.130
ricerca e salute
Il tenore spagnolo José Carreras era malato di leucemia.
Riuscì a guarire grazie al sostegno dei medici e della
famiglia. In segno di gratitudine ha fondato prima a
Barcellona nel 1988, e poi a Monaco di Baviera nel
1995, l’associazione che ha l’obiettivo di rendere
curabile la leucemia.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
53
ITALIA
La Fondazione AVSI sostiene oltre 34mila bambini.
Il sostegno a distanza è una forma di condivisione
realizzata attraverso un contributo economico stabile e
continuativo versato da un soggetto italiano a favore di
un bambino beneficiario ben identificato.
ADOZIONI A DISTANZA IN NEPAL
ACCOMPAGNAMENTO ALL’AUTONOMIA
ABITATIVA
Associazione:L’Ancora
Coordinatore del gruppo:
Annamaria Actis
Partecipanti: 21
Totale donato: 2.560 euro
Settore: welfare sociale
Sostegno all’associazione di Torino nata per iniziativa
dei genitori di giovani con handicap intellettivo,
complicato da difficoltà comportamentali. Il progetto
è finalizzato all’utilizzo di un piccolo alloggio per
permettere ai giovani di vivere uno spiraglio di vera
autonomia.
ACQUA, FONTE DI VITA - ETIOPIA
Associazione:
CIAI - Centro Italiano Aiuti all’Infanzia
Coordinatore del gruppo: Alberto Villa
Partecipanti: 14
Totale donato: 10.124 euro
Settore: cooperazione internazionale
Sostegno al villaggio di Ropi, centro di riferimento
per circa 30mila persone considerando anche la
popolazione rurale della zona circostante. Il progetto
è destinato alla fornitura di servizi di base, come
l’accesso all’acqua potabile, la cui mancanza crea gravi
conseguenze.
ADEGUAMENTO SOFTWARE PER ALVEARE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Alveare Onlus
Marco Origgi
13
3.388 euro
welfare sociale
Alveare è una Onlus con sede a Bollate (MI), nata
nel 2001 con l’obiettivo di individuare e favorire
l’inserimento lavorativo delle persone “svantaggiate”.
Il progetto è finalizzato all’adeguamento della rete
software dell’associazione.
ADOZIONI A DISTANZA AVSI
Associazione:
Fondazione AVSI
Coordinatore del gruppo: Mariarosa Moiraghi
Partecipanti: 35
Totale donato:
23.178 euro
Settore: cooperazione internazionale
54
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Fondazione Irma Romagnoli Onlus
Coordinatore del gruppo: Michele Beghelli
Partecipanti: 14
Totale donato:
2.840 euro
Settore: cooperazione internazionale
In Nepal l’istruzione è gratuita fino alle “primary school”,
che equivalgono alle scuole elementari italiane. La
Fondazione intende attivare un servizio di adozione a
distanza per permettere a questi bimbi di continuare gli
studi in istituti qualificati.
ADOZIONI E AIUTI A DISTANZA PER I RAGAZZI
DEGLI SLUMS DI NAIROBI
Associazione:
Istituto Missioni Consolata
Coordinatore del gruppo: Gianfelice Demarie
Partecipanti: 13
Totale donato:
9.120 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’organizzazione non governativa di ispirazione cristiana
è stata fondata dall’Istituto Missioni Consolata, un
Istituto religioso a composizione internazionale nato
nel 1901 e attivo in Africa, America Latina e Asia. Le
donazioni sostengono le adozioni a distanza in Kenya.
AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA
Associazione:AMMP Onlus – Associazione Maria Madre
della Provvidenza
Coordinatore del gruppo: Paolo Ostorero
Partecipanti: 44
Totale donato: 40.000 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni sostengono l’associazione AMMP Onlus.
L’associazione, attiva in diversi campi, gestisce anche,
in Via Cumiana 2 a Torino presso l’istituto Madre
Mazzarello delle Suore Figlie di Maria Ausiliatrice, la
mensa dei poveri domenicale.
AIUTA CHI AIUTA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Centro di Solidarietà-Carità
Riccardo Canella
31
12.620 euro
welfare sociale
La crisi, con la perdita del lavoro, ha messo in difficoltà
tante famiglie sia italiane che straniere. Quest’anno
il Centro Solidarietà Caritas ha deciso di chiedere un
ITALIA
contributo per sostenere le spese del magazzino e
quelle della prossima Colletta Alimentare.
AIUTA CHI NON VEDE E NON SENTE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Lega del Filo d’Oro
Giuseppina Giovanelli
50
6.340 euro
welfare sociale
Le donazioni servono per dotare l’associazione di un
automezzo modificato e allestito per il trasporto delle
persone disabili. Una struttura di trasporto adeguata è
infatti necessaria per facilitare le attività assistenziali ed
educativo-riabilitative.
AIUTACI A CONTINUARE!
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore:
Associazione Sorriso Onlus
Camilla Pedraglio
10
1.150 euro
welfare sociale
L’Associazione, nata nel 2000 a Cusano Milanino (MI), ha
una duplice finalità: permettere ai ragazzi di raggiungere
un buon livello di autonomia personale e rispondere
ai bisogni quotidiani dei disabili e delle loro famiglie,
organizzando e promuovendo attività di tempo libero.
AIUTACI A CONTROLLARE
UN CUORE CHE BATTE
Associazione:
Ospedale Dolce Casa Onlus
Coordinatore del gruppo: Alice Boni
Partecipanti:
27
Totale donato: 4.160 euro
Settore:
ricerca e salute
Il progetto è finalizzato all’acquisto di un
elettrocardiografo computerizzato e quattro monitor
multiparametrici per realizzare una nuova e moderna
Pediatria e Neonatologia dell’ospedale di Ciriè in
provincia di Torino, con posti letto dotati di moderni
dispositivi sanitari.
AIUTI AI BAMBINI POVERI DI HAITI
Associazione:
Madian Orizzonti Onlus
Coordinatore del gruppo: Carmine Di Lella
Partecipanti: 23
Totale donato: 4.080 euro
Settore: cooperazione internazionale
AIUTI AI SENZATETTO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore:
MIA - Milano in Azione
Giuseppe Sgarra
13
1.330 euro
welfare sociale
MIA è un’associazione fondata nel 2012 e costituita da
un gruppo di cittadini milanesi, con l’obiettivo di dare
sostegno ai senzatetto. L’associazione è aperta a tutte
le persone che vogliono contribuire alle attività e ai
progetti con il proprio tempo e le proprie risorse.
AIUTI PER IAIA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Il sogno di Iaia
Laura Spotorno
20
15.332 euro
ricerca e salute
Il Sogno di Iaia Onlus è nato nel 2014 dal desiderio
della famiglia di aiutare Iaia, una bambina affetta da
neuroblastoma, a realizzare il suo sogno di continuare a
vivere. Grazie alle donazioni la bambina è riuscita partita
per New York per ricevere cure altamente specializzate.
AIUTI PER L’ORFANOTROFIO
CASA EGITTO SARAJEVO
Associazione: Associazione Amici della Bosnia Onlus
Coordinatore del gruppo: Loredana Silvestrelli
Partecipanti: 11
Totale donato: 11.720 euro
Settore: cooperazione internazionale
La Onlus Associazione Amici della Bosnia si occupa di
dare sostegno all’orfanotrofio Casa Egitto di Sarajevo
gestito dalle suore Ancelle del Bambin Gesù, che si
prendono cura di bambini orfani o bisognosi presso
l’asilo e l’orfanotrofio Stadierov Djecji Dom Egipat.
AIUTIAMO ASIA
Associazione:
Nazionale italiana dell’amicizia
Coordinatore del gruppo:
Paolo D’Auria
Partecipanti: 10
Totale donato: 2.600 euro
Settore: ricerca e salute
Il progetto è interamente dedicato a una bambina affetta
dalla Sindrome di West e dalla lissencefalia quasi totale,
che potrà sostenere grazie alle donazioni il primo ciclo
di terapie presso gli Istituti Fay a Querceta in provincia
di Lucca.
Con le donazioni l’associazione sostiene i bambini ospiti
del Foyer Camille di Port-au-Prince di Haiti.
La struttura comprende un ospedale pediatrico,
un centro nutrizionale e un ambulatorio. Inoltre
l’associazione è impegnata nella costruzione di alcuni
villaggi: villaggio Vita, della Gioia e della Pace.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
55
AIUTIAMO I BAMBINI DI KIRTIPUR - NEPAL
AMICI DI KEOOGO
Le donazioni contribuiscono al mantenimento
dell’ospedale a Kirtipur in Nepal che cura i bambini poveri
ed è dedicato a Giuliano De Marchi, medico e alpinista
bellunese, scomparso nel 2009, celebre per la spedizione
K2 del 2004 e la traversata del McKinley nel 2007.
Il progetto vuole garantire ai bambini di Ouagadougou
che vivono in situazioni disagiate l’opportunità
di accedere e frequentare la scuola. I bambini di
strada, rimasti orfani o allontanati dalle famiglie che
li maltrattavano, vengono aiutati dal punto di vista
scolastico, sociale e sanitario.
AIUTIAMO IL MAROCCO PIÙ POVERO
AMPLIAMENTO HOSPICE CASA DEI GELSI
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione Ambulatorio De Marchi a Kirtipur-Nepal
Danilo Zanon
22
4.190 euro
cooperazione internazionale
Associazione:
CEFA - Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura
Coordinatore del gruppo:
Franca De Giovanni
Partecipanti: 14
Totale donato: 1.940 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:Associazione internazionale Ring14 Onlus
Coordinatore del gruppo: Daniela Melotti
Partecipanti: 21
Totale donato: 19.590 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’associazione di Reggio Emilia nata per
iniziativa di un gruppo di famiglie con bambini colpiti da
una malattia genetica rara, provocata da alterazioni del
Cromosoma 14. Obiettivo del progetto è continuare a
stimolare la ricerca scientifica.
ALIMENTI PER I PIÙ POVERI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Banco alimentare della Daunia F. Vassalli Onlus
Paolo Umberto Mengoni
12
20.200 euro
welfare sociale
Raccolta fondi destinata all’attività ordinaria del Banco
Alimentare che consiste nella raccolta di alimenti
da industria e grande distribuzione da redistribuire
gratuitamente a mense ed enti di assistenza.
Attualmente sono circa 13mila gli assistiti tra Puglia e
Basilicata.
56
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Progetto Mondo Mlal
Fiorenzo Marcon
17
3.480 euro
cooperazione internazionale
Advar Onlus
Stefania Danesin
33
11.890 euro
welfare sociale
Le donazioni raccolte con il progetto sono destinate
alle opere di ampliamento dell’Hospice Casa dei Gelsi
di Treviso, una struttura residenziale socio-sanitaria che
offre un intervento integrativo nell’assistenza ai malati
terminali di cancro.
Le donazioni sono finalizzate al sostegno del progetto
di alfabetizzazione delle donne in Marocco: con un
contributo di 100 euro si permette a una persona di
seguire un corso annuale per imparare a leggere e
scrivere e apprendere le basi della matematica.
AIUTO E RICERCA PER BAMBINI AFFETTI
DA MALATTIE GENETICHE RARE
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: AVANTI TUTTA!
Associazione:
Associazione Avanti Tutta! Onlus
Coordinatore del gruppo: Cristina Sassu
Partecipanti: 30
Totale donato: 7.048 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni sono destinate alla realizzazione di una
serie di progetti per migliorare la qualità di vita dei
pazienti oncologici dell’Ospedale Santa Maria della
Misericordia di Perugia tra cui: palestra, poltrone
speciali per la chemioterapia e attrezzature portatili.
BAOBAB - COMMERCIO EQUO SOLIDALE
Associazione:Baobab
Coordinatore del gruppo: Giuseppe Albonico
Partecipanti: 20
Totale donato: 21.020 euro
Settore: welfare sociale
L’associazione Baobab Onlus nasce ad Opera nel
1998, con lo scopo principale di diffondere una
cultura di solidarietà, sobrietà degli stili di vita, rispetto
dell’ambiente, convivenza tra le culture. Per questo
tutte le donazioni sostengono i progetti di commercio
equo e solidale.
ITALIA
BETLEMME: AIUTO ALLE FAMIGLIE
Associazione:
Associazione Uomo Mondo Onlus
Coordinatore del gruppo:
Maurizio Roggio
Partecipanti: 10
Totale donato: 9.430 euro
Settore: cooperazione internazionale
BORSE DI STUDIO PER LE DONNE DELLA
REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
Associazione:
Associazione Equiliberi Onlus
Coordinatore del gruppo: Michele Isoardi
Partecipanti: 13
Totale donato: 13.500 euro
Settore:
cooperazione internazionale
Le donazioni sostengono il progetto pluriennale
“Betlemme-aiuto alle famiglie” che comprende diverse
iniziative tra cui: la creazione di opportunità di lavoro;
sostegno alle emergenze sanitarie ed alimentari delle
famiglie; formazione per favorire la riconciliazione
sociale tra israeliani e palestinesi.
Le donazioni sostengono l’associazione Equiliberi
Onlus che si impegna a promuovere l’autonomia
socioeconomica delle donne in Congo attraverso borse
di studio che permettano loro di completare il percorso
formativo e rafforzare le capacità professionali.
BIAGIO NON MOLLARE
CARS E FAMIGLIE DOPO DI NOI
Il missionario laico Biagio Conte, che ha fondato la sua
missione a Palermo nel 1991, si è rifugiato in montagna
in preghiera perché non riesce più ad assicurare un
pasto caldo agli indigenti della città e si è sentito
abbandonato dalle istituzioni.
Con le donazioni si spera di contribuire al riacquisto del
pulmino che è stato recentemente rubato.
Sostegno all’organizzazione di Verona che aiuta le
famiglie delle persone con disabilità gravi e chi è rimasto
senza l’appoggio dei familiari. Un’esperienza che è diretta
a preparare i disabili al “dopo di noi”, quando dovranno
affrontare la perdita dei genitori.
Associazione:
Missione di Speranza e Carità
Coordinatore del gruppo: Marisa Di Giovanni
Partecipanti: 19
Totale donato: 11.310 euro
Settore: sostegno all’emergenza
BICICLETTE PER INSEGNANTI E STUDENTI DI NEISU
Associazione:
Gruppo musicale Amici e voci
Coordinatore del gruppo: Alessia Piovanelli
Partecipanti: 20
Totale donato:
9.800 euro
Settore: cooperazione internazionale
Neisu (“Cuore” in lingua locale Kimbetu) si trova nel
territorio di Rungu, nella provincia orientale della
République Démocratique du Congo.
Il progetto è finalizzato all’acquisto di biciclette per i 45
studenti che percorrono a piedi ogni giorno dagli 8 ai 20
chilometri per andare a scuola.
BIMBI BRAVI
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Comitato Pollicino
Gabriella Loi
11
8.000 euro
welfare sociale
Le donazioni sostengono il Comitato Pollicino che,
attraverso gli strumenti della musica e del gioco, si
impegna a promuovere l’apprendimento e l’integrazione
dei bambini non italiani che vivono nella provincia di
Belluno.
Associazione:
L’Officina dell’Aias cooperativa sociale
Coordinatore del gruppo: Stefano Ganelli
Partecipanti: 16
Totale donato:
4.380 euro
Settore: welfare sociale
CASA FAMIGLIA MARIA-GABRIEL - ROMANIA
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: SOS Bambini Onlus
Rossella Pellini
20
7.830 euro
cooperazione internazionale
Dal 2013 l’associazione sostiene a Cluj, in Romania,
la casa famiglia che accoglie orfani in situazioni
di grave disagio, offre un percorso scolastico e
l’accompagnamento al lavoro. Attualmente ci vivono 8
ragazze tra i 7 e i 19 anni e una ragazza di 26 con grave
disabilità.
CASA MAMMA BAMBINO
Associazione:Associazione di volontariato Il Noce Onlus
Coordinatore del gruppo: Nadia Drigo
Partecipanti: 27
Totale donato:
40.000 euro
Settore: welfare sociale
L’associazione spazia in molti settori, dal banco
alimentare ai sostegni a distanza, dalle famiglie adottive
al doposcuola. Il progetto ultimo nato è la casa che
accoglie mamme in difficoltà. Operativa da due anni, ha
accolto più di una decina di mamme.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
57
CASA ORTO 2015- ACCOGLIENZA PER I
BAMBINI DI FUKUSHIMA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Orto dei Sogni
Maria Luisa Arena
16
1.610 euro
welfare sociale
CENTRO PER L’INFANZIA LUCIANO CALDANA
Associazione:
Associazione Italia-Nicaragua Onlus
Coordinatore del gruppo: Mariagrazia Valduga
Partecipanti: 13
Totale donato:
8.530 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il programma prevede un mese di soggiorno in Italia per
i bambini di Fukushima. L’obiettivo è liberare i bambini
dalle preoccupazioni relative alle radiazioni.
Mangiare sano e giocare aumenta le loro difese
immunitarie e li aiuta a mantenersi in buona salute.
Il Centro per l’Infanzia di Waslala, aperto da maggio
2014, è frequentato da bambini che non sono mai
stati inseriti nell’ambito scolastico o che ne sono usciti
prematuramente, figli di ragazze madri, vittime di
violenza intrafamiliare, bambini-lavoratori o con problemi
di malnutrizione.
CASA NOSTRA
CHI SALVA UN BAMBINO SALVA IL MONDO
La Fondazione è nata Felina (Re), si rivolge a famiglie,
donne e minori in particolari condizioni di disagio
socio-sanitario, culturale ed economico. Le donazioni
sostengono la realizzazione di case famiglia per giovani
madri in difficoltà.
L’azione dell’associazione si basa sulla cooperazione
con le comunità e i partner locali nell’attivazione di
progetti di sviluppo sociale ed economico a lungo
termine che coinvolgano le popolazioni. Si occupa,
inoltre, di educazione e di adozioni a distanza.
CENTRO D’ASCOLTO
COLLETTIVO FOTOSOCIAL
Associazione:
Fondazione don Artemio Zanni
Coordinatore del gruppo: Cristina Corbelli
Partecipanti:
12
Totale donato: 3.450 euro
Settore: welfare sociale
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Mons. Carlo Angeleri Onlus
Giovanni Perruchon
24
31.170 euro
welfare sociale
Le donazioni sostengono l’associazione Monsignor
Carlo Angeleri Onlus. Angeleri è stato Vescovo Ausiliare
di Tortona dal 1948 al 1979. L’associazione, a lui
intitolata, ha sede nel comune di Lungavilla, in provincia
di Pavia, e si impegna nella realizzazione di centri
d’ascolto.
CENTRO DIURNO NICORESTI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Collettivo Fotosocial
Coordinatore del gruppo: Luca Toffolon
Partecipanti:12
Totale donato:
4.200 euro
Settore: welfare sociale
Fondato nel 2008, l’organismo è composto da fotografi
che cercano di proporre una forma di comunicazione e
fotogiornalismo più etica e sociale. Il progetto è rivolto
all’implementazione del settore di fotografia terapeutica
e documentazione in Messico e Albania.
CONTRIBUTI PER L’ACQUISTO DI PROTESI
Noiperloro Onlus
Rosaria Rosa
11
5.480 euro
welfare sociale
Noiperloro nasce nel 2004, con supporto morale
e finanziario dall’Italia, per un gruppo di persone
impegnate in Romania. L’obiettivo primario della
missione è quello di aiutare bambini bisognosi,
abbandonati e disabili, ospitandoli in case famiglia.
58
Associazione:
Associazione Gruppi Insieme si può
Coordinatore del gruppo: Antonella Sacchet
Partecipanti: 38
Totale donato: 38.140 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Io Riparto
Marco Leccioli
12
1.140 euro
ricerca e salute
Supporto ai pazienti amputati che non hanno possibilità
di far fronte al costo delle protesi, non comprese tra
le prestazioni protesiche inserite nel nomenclatore
nazionale. Lo scopo è quello di consentire il
raggiungimento della piena autonomia e il ritorno ad una
vita quasi normale.
ITALIA
CON TSÈDAQUA PER IL MONDO
Associazione:
Vis ONG - Associazione Tsèdaqua
Coordinatore del gruppo:
Adriano Isoardi
Partecipanti: 24
Totale donato:
35.510 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’associazione ha due fronti d’intervento: in Cina, con il
supporto al lebbrosario e a un villaggio del Tibet cinese
che necessita di interventi socio sanitari, e in Nigeria,
con la realizzazione delle “fondamenta” della Boys
Home a Ibadan per la riabilitazione dei ragazzi di strada.
CONTINUIAMO CON L’AIUTO CONCRETO PER
LA RICERCA SULLE MALATTIE RARE
Associazione:
Associazione F.O.P. Italia Onlus
Coordinatore del gruppo: Andrea Bertamini
Partecipanti: 17
Totale donato:
2.940 euro
Settore:
ricerca e salute
L’associazione è costituita da genitori e parenti
di persone, principalmente bambini, malati di
Fibrodisplasia Ossificante Progressiva.
L’intento è quello di dare un aiuto, attraverso lo scambio
di informazioni, a tutte le famiglie che si trovano ad
affrontare questa malattia genetica rara.
CORSO DI FORMAZIONE NELLE FILIPPINE
Associazione:
Associazione via Pacis Onlus
Coordinatore del gruppo: Camilla Meneghelli
Partecipanti: 14
Totale donato:
10.200 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni vanno all’associazione che si propone di
essere “prossimo” per coloro che sono ancora esclusi
dai più essenziali diritti umani.
In modo particolare i contributi ricevuti finanzieranno
progetti di adozione a distanza e sostegno per lo studio
dei bambini nei paesi asiatici.
CORTE DEI COLORI - ROMANIA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione Tapioca
Roberto Ghiroldi
11
6.050 euro
welfare sociale
Il progetto nasce con l’intento di dare accoglienza,
formazione umana, culturale e professionale, a ragazze
senza famiglia in Romania che, ospiti degli istituti statali
fino alla maggiore età, al compimento dei 18 anni si
ritrovano per strada, senza casa e senza lavoro.
COSTRUIAMO INSIEME LA NOSTRA
AUTONOMIA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Durante Noi Umbria
Maria Ferretti
13
3.220 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione costituita da un gruppo di
genitori con figli cerebrolesi e disabili per la realizzazione
di un progetto di residenzialità in una struttura del
territorio, facilitando i processi di integrazione sociale e
promuovendo le relazioni interpersonali.
COSTRUIAMO UN BAR SOLIDALE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Lo Specchio Onlus
Chiara Magistris
21
16.180 euro
welfare sociale
Il progetto promuove opportunità di lavoro per giovani
con disabilità psichica in una zona periferica di Milano.
L’obiettivo è avviare un “bar sociale” di quartiere gestito
dalla cooperativa e sostenere l’inserimento di tre giovani
disabili, offrendo loro un periodo di apprendistato.
COSTRUZIONE BAGNO E SOSTEGNO DI
TODETHI JYOTHY - KUCHIPUDI - ANDRHA
PRADESH - SUD INDIA
Associazione:
Associazione Da Kuchipudi a... Onlus
Coordinatore del gruppo:
Andrea Maistrello
Partecipanti: 10
Totale donato: 3.992 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il progetto è a favore di Jyothy, una ragazza ora di 22
anni che dall’età di quattro anni è completamente cieca.
Pur avendo studiato in una scuola per non vedenti
grazie all’aiuto della missione delle Suore Dorotee
di Vicenza, non riesce a trovare lavoro e vive in una
capanna senza bagno.
COSTRUZIONE SCUOLA E
MINIPOLIAMBULATORIO - NIGERIA
Associazione: Missione di Solidarietà e Fraternità Onlus
Coordinatore del gruppo: Rosa Cocuzza
Partecipanti: 12
Totale donato:
4.990 euro
Settore: cooperazione internazionale
La Missione di Solidarietà e Fraternità Onlus è
un'associazione con sede a Messina che si occupa di
progetti di solidarietà per le popolazioni dell’Africa. Il
progetto è finalizzato al completamento della scuola e di
un minipoliambulatorio a Umueme in Nigeria.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
59
COSTRUZIONE SCUOLA IN GHANA
DALLA PARTE DEL CUORE
Costruzione della quinta scuola nella Central Region in
Ghana e mantenimento delle strutture già realizzate dalla
Onlus (1 scuola elementare e 3 materne, con alloggi per
insegnanti e nursery). Le scuole vengono costruite con il
coinvolgimento delle famiglie del villaggio.
Sostegno all’associazione nata nel 2008 a Castel
d’Azzano (VR) per dare accoglienza ai “bimbi di
Chernobyl”. Il primo è stato Altin, un bambino
cardiopatico salvato con un intervento cardiochirurgico.
Le donazioni contribuiscono ad avviare altri progetti a
favore dei minori.
Associazione:
Fort Amsterdam Onlus
Coordinatore del gruppo:
Silvia Cavadenti
Partecipanti:15
Totale donato: 5.780 euro
Settore: cooperazione internazionale
CRESCERE ASSIEME AD AISIWH
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: AISIWH Onlus
Giuseppe Caniglia
26
17.360 euro
welfare sociale
Finanziamento sia dei progetti “centrali” rivolti
espressamente ai ragazzi affetti dalla Sindrome di Wolf
Hirschhorn, sia di quelli “territoriali”, per far sviluppare
nuove competenze ai ragazzi con disabilità, tra cui
il nuovo progetto di creare una piccola orchestra
“integrata”.
CUORE SOLIDALE
Associazione:
Banco di solidarietà di Campobasso
Coordinatore del gruppo: Giuseppe Stefano Leone
Partecipanti: 18
Totale donato:
15.360 euro
Settore: welfare sociale
Il progetto prevede tre livelli di attività principali:
l’educazione alla solidarietà dei volontari; l’aiuto e il
sostegno alle famiglie bisognose, la condivisione delle
sinergie e dei bisogni con una rete di associazioni e
organizzazioni nazionali.
CURE PALLIATIVE NELLE VALLI DI LANZO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Fondazione Onlus F.A.R.O.
Maria Luigia Peroglio
14
7.250 euro
ricerca e salute
La fondazione offre cure palliative domiciliari ai malati
oncologici in fase terminale residenti nelle valli di Lanzo.
Le case dei pazienti che ricevono assistenza domiciliare
sono rese più accoglienti e adatte per effettuare la
terapia in serenità.
60
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore:
Il Castello dei Sorrisi Onlus
Michele Betetto
66
22.890 euro
ricerca e salute
DIRITTO ALLE CURE DOMICILIARI PER LE
PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI
Associazione:
Fondazione Promozione Sociale Onlus
Coordinatore del gruppo: Roberto Gerbi
Partecipanti: 15
Totale donato:
17.500 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’organizzazione impegnata nelle cure
domiciliari e nella realizzazione di centri diurni dedicati
ad anziani malati non autosufficienti, con particolare
attenzione alle persone affette da demenza, Alzheimer o
con disabilità intellettiva grave.
DOPOSCUOLA GUATEMALA
Associazione:
Movimento sviluppo e pace
Coordinatore del gruppo: Maria Luigia Peroglio
Partecipanti: 11
Totale donato: 11.170 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il progetto del doposcuola di Olopa, in Guatemala, ha
lo scopo di contrastare l’analfabetismo. I beneficiari
sono ragazzi con genitori analfabeti che non li possono
aiutare nello studio e comprende anche un pasto
equilibrato, per molti l’unico della giornata.
EDUCAZIONE ALLE AUTONOMIE PER BAMBINI
E I GIOVANI CON AUTISMO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: ANGSA - Ass. Nazionale Genitori Soggetti Autistici
Maurizio Rocca
12
18.750 euro
ricerca e salute
Le donazioni sostengono l’Associazione Nazionale
Genitori Soggetti Autistici che è nata nel 1985 per
difendere i diritti delle persone con autismo e delle
loro famiglie. Costituita da genitori, familiari e tutori
di persone con disturbi dello spettro autistico, è
un’associazione senza scopo di lucro.
ITALIA
EDUCAZIONE E CARITÀ
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Centro di solidarietà C.D.O. Don Bonfardino
Francesco Ciofalo
11
1.240 euro
welfare sociale
Le donazioni sostengono il progetto dell’associazione
che si rivolge agli studenti delle scuole medie inferiori.
Aiuta i bambini nello svolgimento dei compiti e
nell’acquisizione di un metodo di studio. Ai ragazzi
vengono forniti libri e materiale scolastico.
Associazione:
Fondazione Avsi
Coordinatore del gruppo: Patrizia Sala
Partecipanti: 33
Totale donato: 16.720 euro
Settore: cooperazione internazionale
La Fondazione è nata nel 1972 ed è impegnata con 107
progetti di cooperazione allo sviluppo in 30 Paesi del
mondo di Africa, America Latina e Caraibi, Est Europa,
Medio Oriente, Asia. Con le donazioni promuove una
campagna di informazione e sensibilizzazione sull’ebola
in Sierra Leone.
EMERGENZA PEDIATRICA AD ARCHANGEL’SK
Associazione:
Aiutateci a salvare i bambini Onlus
Coordinatore del gruppo: Lucia Lazzara
Partecipanti: 11
Totale donato:
2.200 euro
Settore: ricerca e salute
Archangel’sk, città della Russia del nord, presenta un
clima dove si sviluppano patologie respiratorie gravi
che rappresentano il 19% dei casi di morte infantile.
Il Progetto “Emergenza pediatrica Archangel’sk” ha
donato due autoambulanze completamente attrezzate.
L’obiettivo è la donazione di una terza.
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione:
Sacra Famiglia Soc. Coop. Soc.
Coordinatore del gruppo:
Elena Scalini
Partecipanti: 10
Totale donato:
2.810 euro
Settore: welfare sociale
L’associazione Sacra Famiglia di Faenza propone con i
suoi educatori e volontari pomeriggi di aiuto allo studio
e compagnia nel tempo libero, per evitare che vengano
vissuti in modo casuale o totalmente immersi nel
mondo virtuale del web.
FONDO DI SOLIDARIETÀ
EMERGENZA EBOLA
EMERGENZA SIRIA
FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI
Associazione di Terra Santa
Massimiliano Panizza
25
6.160 euro
supporto all’emergenza
Dal 2011 la guerra civile ha causato sofferenze indicibili
nella popolazione siriana.
Le donazioni vanno ai quattro centri di accoglienza
creati dai frati della Custodia Terrae Sanctae che
provvedono ai bisogni più immediati dei profughi in fuga
dalla guerra.
Associazione:
Cooperativa Sociale Il Pellicano
Coordinatore del gruppo: Fabio Rossi
Partecipanti: 14
Totale donato: 10.500 euro
Settore: welfare sociale
Il progetto della cooperativa sociale di Milano, che ha
nel suo statuto l’inserimento lavorativo delle persone
svantaggiate, si pone l’obiettivo di sostenere famiglie
in stato di bisogno e con disabili presenti all’interno del
nucleo familiare.
GODAM SCHOOL NEPAL
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Hanuman Onlus
Irene Pujatti
31
40.000
cooperazione internazionale
Il progetto prevede la costruzione di una nuova scuola
nella vallata di Kathmandu per 100 studenti della
scuola superiore, attualmente costretti a percorrere
un’ora di strada per raggiungere la scuola più vicina.
L’associazione ha già realizzato 12 scuole e una casafamiglia con sostegno a distanza di 80 bambini dai 5 ai
18 anni.
GRANAI E MULINI CONTRO LE CARESTIE
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Gaom Onlus
Cristina Corbelli
11
1.450 euro
cooperazione internazionale
Le donazioni sostengono il Gaom che a Roph, in
Etiopia, ha avviato un progetto per la conservazione dei
cereali. L’obiettivo è costruire granai e mulini per i piccoli
agricoltori locali, in modo da immagazzinare i raccolti e
creare riserve per le annate peggiori.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
61
GUARDERIA DIVINO NINO - BOLIVIA
IL SEME DELL’ACCOGLIENZA
Il progetto è finalizzato a coprire i costi di gestione
dell’asilo nido di Santa Cruz che ospita un centinaio
di bambini fino ai 3 anni. L’opera è nata per volontà di
monsignor Tito Solari, arcivescovo di Cochabamba e del
suo segretario padre Vincenzo Brunelli, garanti in loco.
L’associazione è nata con lo scopo di aiutare, attraverso
progetti educativi, i bambini ed i ragazzi di Campo
Velho, a Quixadà, nel nordest del Brasile. L’obiettivo
del progetto è di dare la possibilità a questi ragazzi di
riscattarsi da situazioni di degrado sociale.
HEALTH FOR WOMEN IN SENEGAL
IL SOGNO DELLE BIMBE CDKL5
Associazione:
Associazione Amici della Bolivia Onlus
Coordinatore del gruppo: Elena Sartori
Partecipanti: 22
Totale donato: 17.628 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:
Comitato Lifenet Onlus
Coordinatore del gruppo: Chiara Mondo
Partecipanti: 13
Totale donato: 4.700 euro
Settore: cooperazione internazionale
Realizzazione di un ospedale di maternità e pediatria
in Senegal, nella regione del Fatik, caratterizzata da
emergenza idrica ed alimentare, oltre che sanitaria per
la prima infanzia. Al progetto hanno contribuito medici
milanesi affiancati da missionari ed enti religiosi.
HOSPITAL CLAUDIO BENATI - ECUADOR
Associazione:
Associazione Sierra Andina Onlus
Coordinatore del gruppo: Lorenzo Zanotti
Partecipanti: 20
Totale donato: 32.060 euro
Settore: sostegno all’emergenza
Sostegno all’unico ospedale in tutto l’Ecuador, situato
a circa 4000 metri sulla Cordigliera andina, che presta
assistenza gratuita ai campesinos, non gode di nessun
tipo di aiuto statale ed è aiutato solo da gruppi di
volontari dell’Operazione Mato Grosso.
I BAMBINI DI BANGUI
STABILE PER L’ACCOGLIENZA
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione Amici per il Centrafrica Onlus
Franco Cerana
31
11.220 euro
cooperazione internazionale
Le donazioni vanno alla costruzione dello stabile
che accoglierà i bambini della scuola primaria e
secondaria e fa parte di un progetto più ampio, dalla
scuola materna al dispensario pediatrico, per offrire
educazione, assistenza e cibo a oltre 800 bambini al
giorno.
62
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Graodemostarda Onlus
Coordinatore del gruppo: Annamaria Bolognini
Partecipanti: 18
Totale donato: 14.760 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:
L’albero di Greta Onlus -
Associazione italiana CDKL5
Coordinatore del gruppo: Danilo Gherlone
Partecipanti: 10
Totale donato: 11.300 euro
Settore: ricerca e salute
Tutte le donazioni vanno all’associazione che vuole
sostenere gli studi dei ricercatori che si occupano
dell’identificazione dei pathway molecolari alterati nelle
patologie dovute alle mutazioni del gene CDKL5, che
codifica una proteina essenziale per il normale sviluppo
cerebrale.
IL SOLE DI MARZO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Il Sole di Marzo Onlus
Francesco Codispoti
21
1.530 euro
ricerca e salute
Sostegno all’associazione che, oltre a realizzare progetti
di beneficenza diretta a pazienti sottoposti a dialisi,
in cura per insufficienza renale cronica o portatori di
trapianto renale, aiuta le strutture ospedaliere nei reparti
di nefrologia.
IO DICO STOP
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore:
Project for People Onlus
Barbara Perellicippo
2
1.516 euro
ricerca e salute
In Benin, per ridurre la diseguaglianza, l’associazione si
è impegnata per lo sviluppo di servizi sanitari primari. In
questo contesto si sviluppa il progetto, che ha messo a
disposizione un lotto di materiali per l’equipaggiamento
e il supporto al centro sanitario locale di Gouka.
ITALIA
INFORMATICA SOLIDALE
Associazione:
Associazione Centro Come Noi -
Organizzazione Sermig di Volontariato
Coordinatore del gruppo: Giovanni Giletti
Partecipanti: 38
Totale donato: 40.000 euro
Settore: welfare sociale
L’associazione (che accoglie a Torino, San Paolo in
Brasile e a Madaba in Giordania più di 2000 persone a
notte) sa bene che fornire strumenti tecnologici adeguati
a popolazioni del terzo mondo e a persone escluse dal
mondo produttivo permette di elevarne il livello di vita.
Associazione:
Centro sociale polivalente Laila Onlus
Coordinatore del gruppo: Giuseppina Palazzo
Partecipanti: 11
Totale donato: 2.800 euro
Settore: welfare sociale
Il Centro Laila di Castel Volturno in provincia di Caserta
è nato per accogliere 14 bambini figli di immigrati e
seguirli per tutto l’anno scolastico aiutandoli con il
doposcuola, facendo fare attività sportiva e dando
supporto psicologico e sanitario.
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Le donazioni sostengono l’Associazione Volontari
Ospedalieri, aperta a chiunque abbia il desiderio di
mettere al servizio degli ammalati degenti negli ospedali
parte del proprio tempo. Il progetto Laboratorio Giovani
è volto ad incrementare il numero dei volontari giovani.
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Chico Onlus
Maurizio Rocca
10
5.100 euro
ricerca e salute
LABORATORI DI AUTONOMIA SOCIALE
La Carovana Onlus
Manuela Cortese
15
22.400 euro
welfare sociale
Le donazioni sostengono l’associazione, impegnata
nella creazione di laboratori di sostegno volti a far
acquisire alle persone disabili competenze utili per le
autonomie sociali. Tra i laboratori organizzati ci sono
quello di cucina e di educazione stradale.
BattiCuore... Batti - Onlus
Vincenzo Marino
12
4.800 euro
ricerca e salute
Sostegno alle attività dell’associazione che ha sede a
Trapani, impegnata a livello nazionale in un’opera di
prevenzione delle malattie cardiologiche. Le donazioni
contribuiscono alla campagna d’informazione sullo
“screening elettrocardiografico” salva vita.
LA RICERCA DEL CUORE
Le donazioni sono destinate all’associazione che si
occupa di solidarietà nel settore socio sanitario e
in particolare di cura e ricerca sul labbro leporino. Il
progetto riguarda l’acquisto di materiali e strutture, il
sostegno psicologico, l’assunzione dell’onere della
terapia.
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione: AVO - Associazione Volontari Ospedalieri
Coordinatore del gruppo: Francesco Luigi Colombo
Partecipanti: 22
Totale donato:
2.760 euro
Settore: ricerca e salute
LA MORTE IMPROVVISA GIOVANILE
IO NON SONO SOLO
LABIOPALATOSCHISI
LABORATORIO GIOVANI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Gruppo Cuore Nuovo
Angela Monica Volo
11
12.480 euro
ricerca e salute
L’associazione di volontariato è impegnata a far
conoscere e diffondere la riabilitazione post-infarto e
post-intervento cardiochirurgico. Le donazioni vanno a
contribuire alla ricerca scientifica per la prevenzione e la
cura di patologie cardiovascolari.
LA ZATTERA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Kuore di Roma Onlus
Paola Cupelli
16
20.804 euro
welfare sociale
Il progetto riguarda un luogo di aggregazione e incontro
diurno che accoglie i bambini offrendo loro un posto
sicuro dove stare e sentirsi a “casa” sottraendoli a
situazioni familiari precarie. Attualmente l’assistenza
quotidiana riguarda circa 30 minori.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
63
L’EDUCAZIONE INIZIA PRIMA DELLA NASCITA
MAMME MIGRANTI - SCUOLA E NARRAZIONE
La Fondazione Internazionale Omraam Villa di Vico
Onlus promuove lo sviluppo armonico dell’essere
umano attraverso l’Insegnamento del filosofo francobulgaro Omraam Mikhaël Aïvanhov, attivando percorsi
di educazione nelle scuole e di risoluzione dei conflitti.
Le donazioni sostengono il progetto che si occupa
dell’insegnamento della lingua italiana alle migliaia di donne
(e ai loro figli) che arrivano in Italia dai Paesi in via di sviluppo.
Africa Tremila è stata costituita a Bergamo nel 1995.
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Fondazione Omraam Onlus
Roberta Frediani
13
10.710 euro
welfare sociale
LIFE EDUCATION PROGRAM
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Ekta Center
Maria Castelli
12
1.490 euro
cooperazione internazionale
Nel Tamil Nadu, dopo lo tsunami del 2004, Ekta ha
costruito la casa “Nambikkai” per ospitare adolescenti
rimasti orfani o che si trovano in situazioni familiari
disagiate. La casa garantisce ospitalità, cure mediche e
supporto scolastico.
LOTTA CONTRO L’AIDS - ZIMBABWE
Associazione:
Associazione Spagnolli-Bazzoni Onlus
Coordinatore del gruppo: Sebastiano Bazzoni
Partecipanti: 28
Totale donato: 19.804 euro
Settore: ricerca e salute
Mission dell’associazione nata nel 2011 è quella di
promuovere e sostenere progetti umanitari in Paesi in
via di sviluppo. Questo progetto è finalizzato a finanziare
un programma sanitario a favore di 900 pazienti affetti
da Aids in Zimbabwe per fornire medicinali e sostegno.
MACHAKA PROJECT
Associazione:
Trame Africane Onlus
Coordinatore del gruppo: Maria Iolanda Galasso
Partecipanti: 28
Totale donato: 29.440 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il progetto nasce e si sviluppa a sostegno del villaggio
di Machaka, in Kenya, e dei villaggi vicini di Kiirua
e Maigene. Le donazioni contribuiscono anche
all’istruzione e alla formazione professionale tramite la
costruzione di infrastrutture in Kenya e Congo.
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Africa Tremila Onlus
Diego Sannino
54
11.130 euro
welfare sociale
MISSIONI A CAPO VERDE
Associazione:
Amses Onlus
Coordinatore del gruppo: Walter Roasio
Partecipanti: 10
Totale donato: 5.810 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni sostengono l’Amses, che realizza progetti
di sviluppo nell’arcipelago di Capo Verde nel settore
della cooperazione internazionale, dell’assistenza
sociale, socio sanitaria e dell’istruzione.
NGOMA - SOSTEGNO NUTRIZIONALE
E SANITARIO
Associazione:
San Massimiliano Kolbe Onlus
Coordinatore del gruppo: Claudio Savattero
Partecipanti: 19
Totale donato: 27.820 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni sono destinate a finanziare il programma
Ngoma, a cura dell’associazione internazionale che
opera nei Paesi più poveri del mondo, per il recupero
della denutrizione infantile e il sostegno sanitario nel
distretto di Ngoma in Rwanda.
NON LASCIATECI AL BUIO
Associazione:
Associazione Frontiere Nuove - Cefa
Onlus
Coordinatore del gruppo: Stefania Mantiero
Partecipanti: 13
Totale donato: 7.560 euro
Settore: ambiente
Il progetto ha l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita della
popolazione della Kata di Ikondo e del villaggio di Boma,
in Tanzania, attraverso l’apporto della corrente elettrica: si
vogliono realizzare linee di media e bassa tensione.
NUTRIRE IL PIANETA
Associazione:
Associazione Gruppi Insieme si può
Coordinatore del gruppo: Patrizia Da Canal
Partecipanti: 32
Totale donato:
39.200 euro
Settore: cooperazione internazionale
64
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
ITALIA
L’Associazione Gruppi Insieme si può è
un’Organizzazione Non Governativa fondata nel 1983.
In oltre 30 Paesi del Sud del mondo l’associazione
promuove progetti di cooperazione internazionale. Le
donazioni sostengono il progetto Agroforesty in Uganda.
NON SEI SOLA
Associazione:
Associazione Albero di Cirene Onlus
Coordinatore del gruppo: Marco Merighi
Partecipanti: 16
Totale donato: 9.910 euro
Settore: welfare sociale
Il progetto ha come fine quello di difendere le ragazze
di strada dalla prostituzione coatta. L’Albero di Cirene
di Bologna offre a queste donne, oltre ad un alloggio
sicuro, anche l’accompagnamento necessario per
raggiungere l’autonomia, attuando percorsi di crescita.
OLTRE LA PORTA
Associazione:
Associazione don Bosco 2000 Onlus
Coordinatore del gruppo: Mariella Graglia
Partecipanti: 12
Totale donato:
4.320 euro
Settore: welfare sociale
L’associazione ospita dal 2000, in una struttura a
Torino, giovani stranieri favorendone l’integrazione. Le
donazioni serviranno per coprire i costi delle utenze,
delle spese ordinarie di manutenzione, delle spese di
riscaldamento, e la sostituzione degli arredi usurati.
OPERE EDUCATIVE IN BRASILE
Associazione:
Condividere Onlus
Coordinatore del gruppo: Riccardo Verdini
Partecipanti: 11
Totale donato: 11.500 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le attività sono rivolte ai giovani che vivono in gravi
situazioni di povertà e abbandono nelle favelas brasiliane.
La Onlus gestisce asili, una casa di accoglienza,
organizza un doposcuola e offre la possibilità di
apprendere un mestiere nelle scuole professionali.
ORFANOTROFIO DI MACHAKOS - KENYA
Associazione:
Associazione La Focaccia di Zarepta Onlus
Coordinatore del gruppo: Gianluca Guaitani
Partecipanti: 46
Totale donato: 4.350 euro
Settore: cooperazione internazionale
La Focaccia di Zarepta Onlus è un’associazione
senza fini di lucro fondata da un gruppo di volontari
concorezzesi nel 2006. Tutte le donazioni sostengono
le iniziative a favore dei bambini ospiti dell’orfanotrofio
dove svolge il suo apostolato Suor Giusy Cesana,
missionaria di Concorezzo.
OSPEDALE PEDIATRICO N.P.H. SAINT DAMIEN
Associazione:
Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus
Coordinatore del gruppo: Barbara Pilo
Partecipanti: 16
Totale donato: 2.104 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni sostengono la Fondazione che ha dato un
contributo fondamentale per la realizzazione dell’Ospedale
Saint Damien, ad Haiti, il più grande ospedale pediatrico
dei Caraibi e centro di riferimento per tutta l’isola.
OSPEDALE SAO JULIAO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Oasi Fraternità Onlus
Aldo Frola
11
20.400 euro
ricerca e salute
Le donazioni vanno alla Fraternità che sostiene una
struttura ospedaliera per la cura della lebbra in Brasile
presso la città di Campogrande nello stato del Mato
Grosso del Sud. La struttura, gratuita, è gestita da oltre
40 anni dai volontari italiani dell’Operazione Mato Grosso.
OSPITALITÀ 2015 - ACCOGLIENZA IN ITALIA
DI BAMBINI BIELORUSSI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Comitato Girotondo Onlus
Antonio Casciano
16
10.740 euro
welfare sociale
Le donazioni sostengono l’associazione che ha
organizzato e coordinato l’ospitalità in Italia di bambini
bielorussi di età compresa tra 7 e 10 anni, colpiti dalle
conseguenze della nube tossica di Chernobyl e residenti
in zone contaminate della Bielorussia.
PIAGÙ: VIVERE LA MONTAGNA E LAVORARE
PER I POVERI
Associazione: Aria nuova associazione di volontariato
Coordinatore del gruppo: Lucia Grubissich
Partecipanti: 22
Totale donato: 12.690 euro
Settore: ambiente
Le donazioni sostengono l’associazione che si occupa
del recupero dell’area di Piagù, in provincia di Trento.
La zona, composta da un piccolo nucleo di case
immerse in un bosco secolare, era abbandonata da 50
anni. Tra le varia attività c’è il ripristino dei pascoli e la
coltivazione dei terreni.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
65
PALESTRA DI VITA
PROGETTO 5 PER 4
Le donazioni sostengono l’associazione nata a Modena
nel 2001, che organizza momenti formativi e informativi
legati alla genitorialità, alla convivenza tra diverse
culture, alla convivenza tra diverse generazioni. Si
occupa di prevenzione del disagio giovanile attraverso
lo sport.
Il progetto 5 per 4 (5 euro al mese per 4 bambini)
prevede l’adozione a distanza di bambini indiani in
situazioni di estrema povertà e disagio sociale. Molti
bambini, in India, finiscono in orfanotrofio o al “lavoro
forzato” solo perché la famiglia non è in grado di
mantenerli. Per aiutarli basta un contributo minimo di
200 euro.
Associazione:
Associazione tra Campi e Quadre
Coordinatore del gruppo: Maria Cristina Zanotti
Partecipanti: 2
Totale donato:
4.420 euro
Settore: welfare sociale
PERSONE COME NOI - ETIOPIA
Associazione:
Persone come noi
Coordinatore del gruppo: Gianni Naro
Partecipanti: 11
Totale donato: 2.760 euro
Settore: cooperazione internazionale
Nata nel 2001, l’associazione che ha sede a Busca,
in provincia di Cuneo, opera attualmente in 11 Paesi
del mondo. Il progetto di cooperazione è dedicato a
sostenere la formazione primaria e professionale di
bambini e adolescenti in Etiopia.
PRIMA DELLA CRISI
Associazione:
Adelante società cooperativa
Coordinatore del gruppo: Corrado Bordignon
Partecipanti: 19
Totale donato: 20.010 euro
Settore:
welfare sociale
Il progetto prevede interventi co-progettati con i
destinatari (in particolare giovani), per promuovere la
corresponsabilità, l’autonomia e il potenziamento di
risorse, per prevenire emergenze alimentari, lavorative,
abitative o sociali.
PRIMA LE MAMME E I BAMBINI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Medici con l’Africa Cuamm
Valentina Putoto
29
34.000 euro
ricerca e salute
Il progetto è finalizzato a garantire un parto sicuro
alle mamme e la cura dei piccoli in Africa, dove
l’associazione Medici con l’Africa Cuamm opera da
oltre 50 anni seguendo il motto: “La salute è un diritto,
battersi per il suo rispetto è un dovere”.
66
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Namastè onore a te
Coordinatore del gruppo: Gabriele Benetti
Partecipanti: 14
Totale donato: 4.352 euro
Settore: cooperazione internazionale
PROGETTO BRAGINSIEME
Associazione:
Associazione S. Matteo Onlus
Coordinatore del gruppo: Cinzia Favata
Partecipanti: 11
Totale donato:
10.300 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il progetto accoglie i bambini bielorussi colpiti dalla
radioattività causata dall’esplosione del reattore di
Černobyl.
Soggiornare per almeno 30 giorni in luoghi non
contaminati permette ai bambini di perdere dal 40% al
60% della radioattività assorbita.
PROGETTO FARE MODA AD ADDIS ABEBA
Associazione:
Bottega delle arti e dei mestieri
Coordinatore del gruppo: Silvana Radice
Partecipanti: 56
Totale donato: 10.000 euro
Settore: cooperazione internazionale
Attraverso l’associazione di promozione sociale Bam
di Milano, le donazioni sono destinate a promuovere
l’imprenditoria autosufficiente in Etiopia attraverso un
laboratorio creativo che elabora il know-how tradizionale
traghettandolo verso nuove forme.
PROGETTO GEMMA - ADOZIONE PARENTALE
A DISTANZA
Associazione:
Centro di Aiuto alla Vita Onlus
Coordinatore del gruppo: Antonella Sacchet
Partecipanti: 13
Totale donato: 19.610 euro
Settore: welfare sociale
Progetto Gemma, nato nel 1994, offre a tutte le donne
in attesa di un bambino e con difficoltà economica, un
sostegno che può consentire loro di portare a termine,
con serenità, il periodo di gestazione e le accompagna
nel primo anno di vita del bambino.
ITALIA
PROGETTO GUATEMALA - UN TETTO PER LA SCUOLA
PROGETTO SPAZIO VITA
Associazione:
Passi per il mondo
Coordinatore del gruppo: Cinzia Atzeni
Partecipanti: 29
Totale donato: 8.190 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione: Coordinatore del gruppo:
Partecipanti:
Totale donato: Settore: Sostegno all’associazione che ha sede in Sardegna
a Selargius (CA) impegnata in progetti di solidarietà
internazionale. Le donazioni sono destinate al
rifacimento del tetto della scuola presso la missione
domenicana nel dipartimento di Petén in Guatemala.
Il progetto è finalizzato alla realizzazione di un centro
polifunzionale direttamente collegato all’Unità Spinale,
destinato alle attività del percorso di riabilitazione per
persone con lesione al midollo spinale, bambini del
Centro Spina Bifida e con altre disabilità.
PROGETTO MAMA BILA SHIDA - TANZANIA
PROGETTO SCUOLA MATERNA Associazione:
Associazione Bertoni
Cooperazione - Sviluppo Terzo Mondo
Coordinatore del gruppo: Flavio Bertaiola
Partecipanti:
21
Totale donato: 40.000 euro
Settore:
cooperazione internazionale
Associazione Unità Spinale Niguarda Onlus
Carlo Aloisio
15
2.330 euro
ricerca e salute
A DAKAR - SENEGAL
Associazione: Toolou Khady - Il giardino di Khady Onlus
Coordinatore del gruppo: Sonia Borella
Partecipanti: 13
Totale donato: 9.530 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni sono destinate all’associazione di laici,
nata nel 1986 a Verona e vicina ai Missionari stimmatini,
che opera nel Sud del mondo. Il progetto riguarda
metodiche e strumentazioni per diagnosi prenatali da
fornire all’ospedale del villaggio di Msange in Tanzania.
Sostegno all’associazione nata per contribuire al
miglioramento delle condizioni di vita dei bambini nelle
banlieue di Dakar. Il progetto è finalizzato alla creazione
di una nuova struttura che offra un’alternativa alle
strutture sovraffollate e fatiscenti presenti in loco.
PROGETTO MATERNITÀ
PROGETTO TEENS
In certi casi l’attesa di un figlio può essere vissuta con
paura, ansia, preoccupazione ed un profondo senso di
solitudine. Il progetto prevede l’accompagnamento di
mamme in difficoltà per tutto il periodo della gravidanza
e fino a quando il bimbo compie un anno.
Il progetto Teens nasce per dare una risposta
all’aumento degli allontanamenti famigliari di minori per
problematiche relative alla gestione educativa e alla
conflittualità intra-familiare. In via Zurigo 65 a Milano
sorgerà il Centro Diurno Teen che accoglierà 15 ragazzi.
PROGETTO PASITOS
PROGETTO TRENCADIS
Associazione:
Centro Aiuto alla Vita Mangiagalli
Coordinatore del gruppo: Alberto Petroni
Partecipanti: 12
Totale donato:
2.880 euro
Settore: welfare sociale
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: La Gotita Onlus
Micaela Martinelli
13
19.000 euro
welfare sociale
Dal 2011 l’associazione milanese si occupa di supporto
fisiologico, psicologico e cognitivo a bambini disabili.
Il progetto coinvolge oggi circa 60 bambini, la maggior
parte proveniente da famiglie che vivono in condizioni di
grave disagio economico e sociale.
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: CAF Onlus
Cristiana Vai
15
4.750 euro
welfare sociale
I belong S.C.S.
Giordano Schiavi
17
20.320 euro
welfare sociale
Il Trencadis è la tecnica che, utilizzando frammenti di
ceramica di scarto, ricopre le superfici rendendole opere
d’arte. L’iniziativa si svolge su 3 tipi di recupero: giovani
laureati disoccupati, luoghi delle opere sociali che
necessitano di manutenzione, e materiali di riuso.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
67
PROGETTO VOLARE: ATTIVITÀ DI
SOCIALIZZAZIONE NEI QUARTIERI DISAGIATI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Asd Volare Onlus
Aldo Quarantiello
11
15.000 euro
welfare sociale
Tutte le donazioni sostengono l’associazione di
Benevento che si occupa di recupero e attività di
socializzazione di bambini disabili e ragazzi che vivono
in quartieri disagiati. Lo fa attraverso l’implementazione
di programmi sportivi gratuiti.
PROGETTO YAMBANGAI PER I BAMBINI DEL
RIABILITAZIONE ATTRAVERSO IL LAVORO
Associazione: S. Gaetano Thiene- Cooperativa Sociale
Coordinatore del gruppo: Luigino Bertuolo
Partecipanti: 11
Totale donato: 3.600 euro
Settore:
welfare sociale
Le donazioni sostengono la cooperativa sociale di tipo
B che ha come finalità l’inserimento sociale e lavorativo
di persone con disagio.
La missione della cooperativa è di aiutarle nella
riabilitazione attraverso il lavoro.
RICERCA
PER COMBATTERE LA SINDROME DI
ANGELMAN
CONGO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: La Comunità Promozione e Sviluppo è
un’organizzazione che opera in vari Paesi emergenti. In
Congo - Brazzaville sostiene l’orfanotrofio di Yambangai
dove aiuta i bambini orfani a causa delle varie guerre
civili che hanno insanguinato il Paese.
La sindrome di Angelman è una patologia del
neurosviluppo. Alcune della conseguenze della malattia
sono disabilità intellettiva medio-grave, assenza di
linguaggio e disturbo del sonno. Il progetto si prefigge di
approfondire gli aspetti genetici al fine di individuare una
cura migliorativa del sonno.
Associazione:
Comunità Promozione e Sviluppo
Coordinatore del gruppo: Rosanna Langella
Partecipanti: 15
Totale donato: 4.860 euro
Settore: cooperazione internazionale
PROMOZIONE INFANZIA BISOGNOSA DEL
MONDO IMPOVERITO
Associazione:
A.P.I.Bi.M.I. Onlus
Coordinatore del gruppo: Paolo Gretter
Partecipanti: 10
Totale donato: 4.680 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’associazione cura diversi progetti di sviluppo e di
adozione a distanza che sono rivolti al sostentamento
della crescita e della formazione dell’infanzia che versa in
condizioni di bisogno nei Paesi poveri del terzo mondo.
QUALITÀ DELLA VITA NEL DISTRETTO DELLA
FUNA - KINSHASA
Associazione:
Associazione Persone come noi ONG Onlus
Coordinatore del gruppo: Michele Isoardi
Partecipanti: 11
Totale donato: 11.940 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni sostengono il progetto che intende
contribuire all’auto presa in carico delle comunità della
Città-Provincia di Kinshasa (Congo), per migliorare il
soddisfacimento di bisogni primari: accesso all’acqua,
al cibo, alle medicine e all’istruzione.
68
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Orsa - Organizzazione Sidrome di Angelman
Gianpietro Viviani
12
10.700 euro
ricerca e salute
RICOSTRUZIONE
VILLAGGIO IN BURUNDI
Associazione:
V.I.S. Onlus - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
Coordinatore del gruppo: Teresa Gamberini
Partecipanti: 15
Totale donato: 8.200 euro
Settore: supporto all’emergenza
Il progetto riguarda un grave episodio di inondazione
che ha travolto la popolazione di Buterere in Burundi
alla quale il Volontariato Internazionale per lo
Sviluppo, che si sta anche facendo carico dei costi di
ricostruzione del villaggio, ha offerto la struttura del
Santuario come riparo.
RIEDUCAZIONE
EQUESTRE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione Nevada
Beatrice Borsini
11
3.800 euro
welfare sociale
Da circa dieci anni l’associazione opera nel campo
dell’ippoterapia per il recupero di soggetti diversamente
abili. Il centro di Santa Paolina ad Osimo ha 40
iscritti che fruiscono dell’attività svolta da operatori
specializzati affiancati da assistenti volontari.
ITALIA
RISTRUTTURAZIONE ASILO STELLA DI
DAVIDE IN NICARAGUA
Associazione:
La ragnatela della solidarietà
Coordinatore del gruppo: Marco Ogliaro
Partecipanti: 10
Totale donato: 4.800 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni sostengono l’associazione che ha
come obiettivo la ristrutturazione dell’asilo costruito
a Managua (Nicaragua) per permettere a sempre più
bambini di accedere ai corsi di educazione popolare e
alfabetizzazione sia primaria che secondaria.
RISTRUTTURAZIONE CASA SCOUT I BOSCHI
Associazione:
Agesci - Gruppo scout Imola 4
Coordinatore del gruppo: Luca Salvadori
Partecipanti: 12
Totale donato: 9.920 euro
Settore: welfare sociale
Il sempre crescente utilizzo della casa scout I Boschi da
parte di molteplici soggetti (singoli, gruppi, popolazione
del territorio) ha evidenziato la necessità di ristrutturare
i servizi igienici della zona notte, in modo da rendere la
struttura più moderna ed accogliente.
SCOUTISMO, UN CAMMINO DI CRESCITA
RIVOLTO A TUTTI
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione di Volontariato San Benedetto
Salvatore Angelo Troia
10
2.400 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione che ha l’obiettivo di agevolare
l’inserimento dei giovani nel mondo dello scoutismo,
ambiente nel quale si riceve una formazione umana e
cristiana che contribuisce allo sviluppo del senso civico.
SCUOLA DI CITTADINANZA E PACE IN
BURUNDI
Associazione: V.I.S. Onlus - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
Coordinatore del gruppo: Arianna Pagani
Partecipanti: 18
Totale donato: 22.400 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il progetto sostiene la realizzazione di una Scuola di
Cittadinanza e di Pace in Burundi. La scuola, che verrà
gestita da Missionari Salesiani e da volontari, vuole
promuovere corsi di educazione e alfabetizzazione per i
ragazzi africani che la frequenteranno.
SCUOLE DI PACE INDIA/NEPAL
Associazione:
Centro studi Platone Onlus
Coordinatore del gruppo: Antonella Morelli
Partecipanti: 15
Totale donato: 5.816 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’associazione, nata nel 1990, opera per il
miglioramento delle condizioni economiche, sociali
e culturali delle popolazioni svantaggiate. Il progetto
“Scuole di Pace” si ispira a principi multietnici e
multireligiosi e si occupa di sostegno a distanza.
SCUOLINA DI ADDIS
Associazione:
Toadd Onlus
Coordinatore del gruppo: Massimo Dante
Partecipanti: 11
Totale donato:
3.486 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni vengono utilizzate per sostenere un
piccolo asilo nella zona più povera di Addis Abeba.
Nell’asilo sono ospitati 80 bambini. Oltre all’aspetto
educativo, una particolare attenzione è rivolta allo
sviluppo di un programma sanitario e alimentare.
SOCCORSO NELLE CALAMITÀ NATURALI
Associazione:
Ana Protezione civile Val d’Illasi
Coordinatore del gruppo: Graziella Colombari
Partecipanti:
11
Totale donato: 2.600 euro
Settore: ambiente
Le donazioni sostengono l’associazione che si occupa
di attività relative alla protezione civile: interventi in
caso di disastri e calamità per portare soccorso,
(la cosiddetta “gestione dell’emergenza”) e attività
destinate alla previsione e prevenzione.
SOSTEGNO A BAMBINI CON DIFFICOLTÀ DI APPRENDIMENTO
Associazione:
Associazione l’Albero delle mele Onlus
Coordinatore del gruppo: Cesare Mucciante
Partecipanti: 24
Totale donato:
4.260 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni sostengono l’associazione l’Albero delle
mele Onlus, con sede a Verona.
L’associazione ha l’obiettivo di costruire un piano
d’intervento pedagogico e riabilitativo per le difficoltà
specifiche dello sviluppo del bambino.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
69
SOSTEGNO A DISTANZA
SOSTEGNO
A DISTANZA IN ROMANIA
Le donazioni sostengono l’associazione che si occupa
di attività di volontariato internazionale.
Le attività interessano prevalentemente azioni finalizzate
alla promozione della persona umana e dei suoi valori
fondamentali, con iniziative di formazione e interventi di
solidarietà, quali il sostegno a distanza.
Il contributo permette di dare un sostegno per l’acquisto
di alimenti, vestiti, cure mediche e spese scolastiche
a favore sia di bambini accolti presso il villaggio dei
ragazzi Fabio-Sergio-Guido a Ciocanari (a 25 km da
Bucarest) sia di altri minori che abitano con le loro
famiglie di origine.
SOSTEGNO A DISTANZA
SOSTEGNO
ALL’ACCOGLIENZA
L’associazione si occupa del sostegno a distanza dei
bambini nei Paesi poveri. Ha iniziato negli anni ’70
quando la guerra in Libano ha lasciato orfani molti
bambini. Attraverso un contributo economico ai parenti,
i bambini hanno avuto la possibilità di crescere nel
Paese d’origine.
Le donazioni sostengo l’associazione nata nel 1986 per
volontà del Cardinale Carlo Maria Martini.
L’obiettivo dell’associazione è accogliere e integrare gli
stranieri perseguitati per motivi politici, religiosi, etnici,
profughi di guerra, e altri esuli a vario titolo.
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Uomo Mondo Onlus
Stefano Huller
12
4.720 euro
cooperazione internazionale
Associazione:
Associazione Famiglie Nuove Onlus
Coordinatore del gruppo: Stefano Huller
Partecipanti: 13
Totale donato: 7.392 euro
Settore: cooperazione internazionale
SOSTEGNO A DISTANZA A KABGAYI E
GATENGA - RWANDA
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Amici dei popoli
Francesco Tiana
14
8.100 euro
cooperazione internazionale
Le donazioni sostengono le attività che l’associazione,
impegnata da quarant’anni in Africa, ha attualmente in
corso in Rwanda. In particolare i contributi andranno a
sostenere attività scolastiche e servizi socio-sanitari nei
villaggi di Kabgayi e Gatenga.
SOSTEGNO A DISTANZA IN KENYA
Associazione:
La Gomena Onlus
Coordinatore del gruppo: Flavio Faina
Partecipanti: 15
Totale donato:
6.890 euro
Settore: cooperazione internazionale
In Kenya il tasso di alfabetizzazione è molto basso. Il
progetto sostiene finanziariamente i bambini perché
riescano a studiare. Con una quota annuale di 500 euro
viene coperta l’iscrizione per la scuola, i libri, la divisa e
un pasto al giorno per tutta la durata dell’anno scolastico.
70
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Associazione Punto Missione Onlus
Coordinatore del gruppo: Davide Lovato
Partecipanti: 17
Totale donato: 21.200 euro
Settore: cooperazione internazionale
Associazione:
Associazione La Grangia di Monluè
Coordinatore del gruppo: Claudio Corradini
Partecipanti: 10
Totale donato:
2.320 euro
Settore: welfare sociale
SOSTEGNO
ALLA COMUNICAZIONE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione Per gli Angeli
Gianpietro Viviani
11
6.680 euro
ricerca e salute
Il progetto prevede l’introduzione e lo sviluppo
degli aspetti comunicativi tramite la comunicazione
aumentativa ed alternativa (C.A.A.) in soggetti con
difficoltà comunicative e deficit psicomotori.
Lo fa attraverso l’intervento di logopedisti specializzati e
psicomotricisti.
SOSTEGNO
ALLA MISSIONE DI KAMI BOLIVIA
Associazione: V.I.S. Onlus - Volontariato Internazionale
per lo Sviluppo
Coordinatore del gruppo: Enrico Cauda
Partecipanti: 14
Totale donato: 5.340 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni servono a sostenere le attività della
missione di Kami nelle Ande boliviane, che ospita
ragazzi che non avrebbero la possibilità di recarsi a
scuola ogni giorno.
Le iniziative vanno dall’adozione dei bambini ospiti
dell’internato all’aiuto per l’ultimazione dei lavori per la
diga fino al collegamento all’energia elettrica.
ITALIA
SOSTEGNO ALLA RICERCA SULLE MUTAZIONI
DEL GENE PCDH19
Associazione:
Insieme per la Ricerca PCDH19 Onlus
Coordinatore del gruppo: Paolo Torroni
Partecipanti: 12
Totale donato: 14.100 euro
Settore: ricerca e salute
L’espressione anomala della protocaderina 19 determina
la comparsa di crisi epilettiche nei primi anni di vita. Il
meccanismo tramite il quale le mutazioni del PCDH19
determinano questa condizione clinica è a tutt’oggi
sconosciuto. Le donazioni sostengono la ricerca sulle
mutazioni di questo gene.
SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE POVERE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Associazione Cappuccini
Francesca Tripoli
12
2.064 euro
welfare sociale
L’associazione Cappuccini è un’associazione di
volontariato che opera da circa 20 anni nel quartiere
Cappuccini di Catania. Assiste circa 100 famiglie
disagiate, incontra i bisogni della gente e accompagna
molti ragazzi nel loro percorso di crescita.
STORIE, STORIE, STORIE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Il telaio Onlus
Roberto Riva
17
13.000 euro
welfare sociale
Storie storie storie, la rassegna bresciana di teatro per
ragazzi e scuola organizzata dal Teatro Telaio, giunge
quest’anno alla diciottesima edizione.
La bontà dell’iniziativa è confermata anche dalla forte
affluenza del pubblico, che raggiunge ogni anno più di
15.000 unità.
SUPPORTO AI BAMBINI AFFETTI DA PARALISI
CELEBRALE
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Fondazione Ariel
Alberto Covin
24
3.302 euro
ricerca e salute
In Italia, un bambino su 500 nuovi nati è affetto da
Paralisi cerebrale infantile, una malattia causata da
un danno irreversibile al sistema nervoso centrale.
Fondazione Ariel aiuta mamme, papà, fratelli, nonni
e l’intero nucleo familiare a vivere con serenità la loro
esperienza.
SUPPORTO
PER I BAMBINI IN INDIA
Associazione:
Care & Share Onlus Ong
Coordinatore del gruppo: Fabio Bompani
Partecipanti: 19
Totale donato: 2.500 euro
Settore: cooperazione internazionale
Sostegno all’associazione fondata nel 1991 in India per
provvedere all’istruzione e all’assistenza dei bambini
indiani poveri e bisognosi residenti in zone disastrate
dell’India. Gli aiuti si basano su un programma “da
persona a persona”, che crea un legame tra chi dona e
il bambino.
SVILUPPO DI METODI PER RIDURRE I FALSI
POSITIVI NELLO SCREENING NEONATALE
Associazione:
Cometa - Associazione Studio Malattie Metaboliche Ereditarie
Coordinatore del gruppo: Francesca Spampani
Partecipanti: 11
Totale donato:
13.864 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’associazione nata nel 1992 che
rappresenta i genitori con figli affetti da malattie
metaboliche ereditarie in cura nel Dipartimento di
Pediatria dell’Università di Padova.
Il progetto è per dire stop ai falsi positivi dello screening
neonatale.
TRA NATURA E CAVALLI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Aiasport Onlus
Elisa Sanguinetti
15
4.500 euro
ricerca e salute
Progetto pilota per realizzare un percorso di
riabilitazione equestre per adolescenti con disturbi del
comportamento alimentare ricoverati nel reparto di
Neuropsichiatria infantile del Policlinico S. Orsola di
Bologna e bambini con gravi disturbi neuromotori.
UN ANNO DI ASSISTENZA IN PIÙ - UGANDA
Associazione:Sorrisi
Coordinatore del gruppo: Massimo Basso
Partecipanti: 24
Totale donato: 5.660 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni sono a favore dell’associazione di Biella
impegnata nel sostegno alla scolarizzazione dei Paesi
poveri. Il progetto “Un posto per studiare” riguarda la
realizzazione di un doposcuola in Uganda.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
71
UN ASCENSORE PER CHI NON CE LA FA
Associazione:
Associazione Cilla Emilia Romagna
Coordinatore del gruppo: Luciano Ruggeri
Partecipanti: 11
Totale donato:
5.100 euro
Settore:
welfare sociale
Le donazioni sono destinate all’installazione di un
ascensore per permettere l’accesso alla casa di
accoglienza di Modena per le persone sofferenti di
particolari patologie e con problemi di deambulazione
che non riescono ad accedere agli appartamenti del
secondo e terzo piano.
UN ASILO NIDO PER OGNI BAMBINO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Aiutare i bambini Onlus
Emilio Profili
15
3.352 euro
welfare sociale
Il progetto vuole avviare strutture adibite ad asili nido
che offrano accoglienza anche ai bambini provenienti da
famiglie bisognose in zone socialmente svantaggiate.
In tredici anni di attività, l’associazione ha finanziato
1.034 progetti di aiuto in 72 Paesi.
UN SOSTEGNO PER CONTINUARE A
CAVALCARE
Associazione:
Associazione Cavalli per tutti
Coordinatore del gruppo: Caterina Zamborlin
Partecipanti: 22
Totale donato: 4.310 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni sostengono il progetto dell’associazione
che si occupa del mantenimento alimentare e della
gestione della struttura che ospita cavalli impiegati
in attività di riabilitazione per bambini e adulti con
disabilità.
UNA GOCCIA DI SOLIDARIETÀ PER UN SORRISO
Associazione:
Comitato Gocce di Sole Onlus
Coordinatore del gruppo: Gabriella Loi
Partecipanti:10
Totale donato: 3.060 euro
Settore:
ricerca e salute
Tutte le donazioni sostengono il Comitato Gocce di Sole
Onlus che realizza attività ed eventi di beneficenza volti
a sostenere bambini e ragazzi colpiti da malattie gravi
della Provincia di Belluno.
Inoltre si propone come punto di sostegno per le
famiglie dei giovani ammalati.
72
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
UNA MANO ALL’UOMO, TUTTI I GIORNI
Associazione:
Fondazione Opera San Francesco
per i poveri Onlus
Coordinatore del gruppo: Michelangelo Gigante
Partecipanti: 11
Totale donato: 1.990 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni sostengono Opera San Francesco per i
Poveri, fondata nel 1959 dai Frati Cappuccini di Viale
Piave a Milano. L’associazione offre ai poveri assistenza
gratuita e accoglienza. Oltre a soddisfare bisogni primari
e reali di persone in grave difficoltà, offre loro ascolto e
protezione.
UNA MELA AL GIORNO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Vivere con dignità
Franco Casarotti
18
15.320 euro
welfare sociale
Il progetto prevede il recupero di frutta e verdura da
grossisti, la cernita e la successiva distribuzione gratuita
a famiglie in forte difficoltà economica. Per migliorare
il servizio l’associazione si propone di acquistare un
mezzo per il trasporto, ora svolto con auto private.
UNA PALESTRA PER VILA ESPERANÇA
Associazione:
Gruppo di solidarietà per il Brasile Vila
Esperança
Coordinatore del gruppo: Pierpaolo Hinegk
Partecipanti: 10
Totale donato: 7.440 euro
Settore: cooperazione internazionale
L’associazione nasce nel 1994 con un gruppo di amici
a sostegno della scelta di Lucia Agostini che svolge
attività di volontariato a Goias, in Brasile.
Le donazioni serviranno per l’allestimento di una piccola
palestra per i bambini di Vila Esperança con handicap
psicofisici.
UNA SALA MULTIMEDIALE
PER UNA SOCIETÀ MULTIPLURALE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Arca di Noè
Teresa Gamberini
12
3.080 euro
welfare sociale
Le donazioni, in memoria di Andrea Molinari,
sostengono la spesa per l’acquisto di almeno tre pc
da offrire a persone richiedenti asilo o disabili. Sarà
allestito presso l’associazione un punto di educazione/
interrogazione/integrazione attraverso l’uso guidato dei
computer.
ITALIA
UNA SCUOLA RIFUGIO IN NICARAGUA
Associazione: Associazione Progetto Luciano America
latina Onlus
Coordinatore del gruppo: Lucia Grubissich
Partecipanti: 12
Totale donato: 8.820 euro
Settore: cooperazione internazionale
Il denaro raccolto serve a ricostruire e dotare di servizi
igienici alcuni edifici scolastici della comunità Kahkabila
di Laguna de Perlas in Nicaragua, che sono anche
adibiti a rifugio temporaneo per la popolazione in
occasione di calamità naturali.
UNO PSICOLOGO PER AMICO
Associazione:
Associazione siciliana Immunodeficienze Primitive Onlus
Coordinatore del gruppo: Carmela Demma
Partecipanti: 13
Totale donato: 18.478 euro
Settore: ricerca e salute
Le Immunodeficienze Primitive sono un gruppo
di malattie rare e poco conosciute. Le donazioni
sostengono l’iniziativa che intende contribuire
a garantire il sostegno psicologico ai pazienti
ricoverati presso U.O. di Onco-ematologia pediatrica
dell’Ospedale Civico di Palermo.
YOUNG FACTOR –
INSIEME PER UN PROGETTO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Hic et Nunc
Maria Pino
18
9.980 euro
welfare sociale
Tutte le donazioni sostengono l’associazione che ha
come obiettivo principale quello di supportare i giovani
che hanno smesso di studiare. Attraverso i contributi
ricevuti, l’associazione implementa programmi che
aiutano i ragazzi a cercare lavoro e a “rimettersi in
moto”.
YOUTH CENTRE - KIWANGA (UGANDA)
Associazione:
Impegnarsi serve Onlus - sez. Castello
Brianza
Coordinatore del gruppo: Stefano Appiani
Partecipanti: 13
Totale donato: 19.400 euro
Settore: welfare sociale
Migliorare le strutture del Centro Giovanile, fondato
nel 1985, per adeguarle alla richiesta attuale, al fine
di promuovere attività che aiutino i giovani a dotarsi
di conoscenze, capacità e abilità per iniziare piccole
attività di autofinanziamento.
VACANZE PER RAGAZZI DISABILI IN
AUTONOMIA
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: L’Aliante O.D.V.
Giovanni Croce
12
22.000 euro
welfare sociale
L’Aliante interviene a favore del miglioramento
delle autonomie delle persone disabili, e per il
soddisfacimento delle necessità sociali dei portatori di
handicap. Le donazioni sostengono l’associazione che
organizza vacanze per i ragazzi disabili, offrendo così
anche un sollievo alle loro famiglie.
VILLAGGIO DEI RAGAZZI FABIO SERGIO
GUIDO
Associazione:Mladita
Coordinatore del gruppo: Daniela Conotter
Partecipanti: 11
Totale donato: 11.070 euro
Settore: welfare sociale
Il Villaggio dei Ragazzi Fabio Sergio Guido è un’opera
di accoglienza di giovani in condizione di abbandono
e disagio sociale, finalizzata al loro inserimento nella
società attraverso un progetto di accoglienza ed
educazione in ambito familiare e successivamente di
formazione al lavoro.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
73
POLONIA
L’associazione utilizza tutte le donazioni ricevute per
sostenere un progetto di assistenza alle vittime di crisi
umanitarie. In modo particolare gli aiuti e le operazioni
in cui l’associazione è impegnata si concentrano in
Ucraina e Kurdistan.
CAMERETTE PER I BAMBINI
AIUTI AI GATTI RANDAGI
Associazione:
Fundacja Międzynarodowy Ruch na Rzecz Zwierząt Viva! Grupa Koci Szczecin
Coordinatore del gruppo: Edyta Wierzchacz
Partecipanti: 9
Totale donato: 808 euro
Settore: ambiente
Le donazioni vanno all’associazione che si occupa di
gatti randagi, cura quelli abbandonati e quelli che sono
sopravvissuti a incidenti stradali e poi crea “corsi di
socializzazione” preparandoli per l’adozione.
AIUTO PER I BAMBINI POLACCHI IN LITUANIA
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti:
Totale donato: Settore: OSP Lenarty
Tomasz Skrocki
6
250 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione che promuove il progetto
“Aiuto per i bambini polacchi in Lituania”. Il progetto
ha come obiettivo principale quello di aiutare i bambini
polacchi e le loro mamme che si trovano nell’area tra
Vilnius e Kowalczuki.
RIFUGIO PER ANIMALI
Associazione:
Towarzystwo Opieki nad Zwierzetami w Polsce Oddział Gliwice
Coordinatore del gruppo: Monika Brodzińska
Partecipanti:
6
Totale donato: 1.554 euro
Settore: ambiente
Le donazioni sostengono l’associazione che si occupa
di creare un rifugio per animali, una struttura stabile
e duratura dove viene anche insegnato ai bambini e
agli adolescenti come entrare in sintonia con gli amici
a quattro zampe per sviluppare una sensibilità più
profonda nei loro confronti.
ASSISTENZA ALLE VITTIME DI CRISI
UMANITARIE
Associazione:
Polska Akcja Humanitarna
Coordinatore del gruppo: Wojciech Pilorz
Partecipanti: 5
Totale donato:
216 euro
Settore: cooperazione internazionale
74
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Stowarzyszenie Piękne Anioły
Coordinatore del gruppo:
Beata Kabacińska
Partecipanti: 17
Totale donato: 4.078 euro
Settore: welfare sociale
I fondi raccolti dall’associazione sono destinati ai
bambini di famiglie povere per regalare loro camerette
con letti, armadi e scrivanie dove potranno studiare.
Con il resto delle donazioni, invece, sono effettuati lavori
di ristrutturazione all’interno delle loro case.
NUOVO RIFUGIO PER I CANI
Associazione:
Fundacja Azylu pod Psim Aniołem
Coordinatore del gruppo: Katarzyna Wielgoszewska
Partecipanti: 7
Totale donato: 226 euro
Settore: ambiente
Sostegno al progetto “Budowa nowego schroniska”
della fondazione che si occupa di assistere i cani
randagi e che è finalizzato alla costruzione un canile.
SOS VILLAGGI DEI BAMBINI
Associazione:
Stowarzyszenie SOS Wioski Dziecięce
Coordinatore del gruppo: Bogda Żukowska
Partecipanti: 9
Totale donato:
630 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni sostengono le attività quotidiane della casa
famiglia dove si trovano i bambini rimasti orfani o che
provengono da contesti sociali e ambienti difficili. SOS
Villaggi dei Bambini rappresenta una possibilità per loro di
avere sempre un ambiente accogliente e una vita normale.
SOSTEGNO A KAJETAN MAJEWSKI
Associazione: Fundacja Avalon Bezposrednia Pomoc Niepelnosprawnym
Coordinatore del gruppo: Sebastian Zemankiewicz
Partecipanti:
6
Totale donato:
988 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni sostengono un progetto che ha l’obiettivo
di aiutare Kajetan Majewski, un bambino autistico di
due anni ipersensibile alla luce, ai suoni, agli odori, e
soprattutto al contatto fisico. Le terapie che finanzia
l’associazione lo aiutano ad abituarsi alle relazione con il
mondo esterno.
POLONIA
SOSTEGNO PER FRANIO
Associazione:
Stowarzyszenie na Rzecz Dzieci z Dysfunkcjami Rozwojowymi Bruno
Coordinatore del gruppo: Grażyna Dembna
Partecipanti: 5
Totale donato: 2.150 euro
Settore: ricerca e salute
L’associazione, fondata ad aprile del 2011, ha come
obiettivo principale quello di aiutare i bambini e le loro
famiglie ad affrontare i problemi legati alla disabilità.
Il progetto è finalizzato a sostenere le spese per la
riabilitazione del piccolo Franio.
STANDARD ELEVATI IN OSPEDALE
Associazione:
Wielka Orkiestra Świątecznej Pomocy
Coordinatore del gruppo:
Katarzyna Wielgoszewska
Partecipanti: 976
Totale donato: 27.094 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni contribuiscono ad alimentare la raccolta
fondi finalizzata al mantenimento di uno standard
elevato nella cura dei bambini all’interno dei reparti
pediatrici e oncologici. L’associazione si occupa anche
di fornire assistenza sanitaria agli anziani.
SUPPORTO AI BAMBINI CON AUTISMO
Associazione:
Niepubliczna Szkoła Podstawowa Specjalna dla Dzieci z Zaburzeniami Rozwoju w Kielcach prowadzona przez Stowarzyszenie
Krajowe Towarzystwo Autyzmu
Coordinatore del gruppo: Krzysztof Adler
Partecipanti: 5
Totale donato: 434 euro
Settore: welfare sociale
Sostegno all’associazione che segue le attività e i
programmi di formazione della scuola primaria speciale
per i bambini con disabilità. Il progetto si occupa in
particolare di bambini autistici.
UN AIUTO PER ADAŚ
Associazione:
Fundacja Dzieciom Zdążyć z Pomoc
Coordinatore del gruppo: Arkadiusz Bajur
Partecipanti:
9
Totale donato:
402 euro
Settore: ricerca e salute
Tutte le donazioni sostengono il progetto “Help for Adaś
Starzyński”. L’obiettivo è di finanziare la terapia e la
riabilitazione di Adaś, un bambino di tre anni che soffre
di distrofia muscolare. I trattamenti richiedono sedute di
riabilitazione quotidiana e attrezzature specialistiche.
UN AIUTO PER ALEXANDRA
Associazione:
Fundacja Dzieciom, Zdążyć z Pomocą
Coordinatore del gruppo: Bożena Josypenko
Partecipanti: 7
Totale donato: 620 euro
Settore: ricerca e salute
Il progetto “Pomoc dla Oli, Help for Ola” è dedicato
alla diciottenne Alexandra, che soffre di una grave
insufficienza del sistema linfatico e mira a contrastare
la diffusione dell’edema idiopatico attraverso l’ausilio di
trattamenti specialistici.
VIVERE BENE
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato: Settore: Fundacja Gajusz
Joanna Grzędowska
9
1.220 euro
welfare sociale
Quando in una famiglia c’è un bambino malato, le
conseguenze si ripercuotono anche su tutti gli altri
membri. Attraverso le donazioni l’associazione mira
a migliorare la qualità della vita dei bambini offrendo
loro la partecipazione ad attività come la danza e la
fotografia.
TRATTAMENTO DELLE DIPENDENZE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore:
Stowarzyszenie Monar
Tatiana Kuwak
21
1.176 euro
ricerca e salute
I fondi raccolti sono a favore del centro Monar
Ozorkow che effettua terapia di supporto e trattamento
farmacologico volontario per gli adolescenti tra i 14 e
i 18 anni affetti da dipendenze o che hanno subito un
trauma, sotto la supervisione di terapisti esperti.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
75
AIUTO AI BAMBINI PREMATURI
Associazione:Nadační fond “N”
Coordinatore del gruppo: Marketa Kastalanova
Partecipanti: 15
Totale donato: 1.972 euro
Settore: ricerca e salute
REPUBBLICA CECA
10 ANNI DI ATTIVITÀ
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: ParaCENTRUM Fenix
Janda Oldrich
12
2.632 euro
ricerca e salute
Sostegno all’associazione che da dieci anni aiuta i
malati con lesioni della colonna vertebrale e si occupa
di fornire servizi di riabilitazione, assistenza personale,
trasporti, attività sportive, ma anche opportunità di
business sociale e di socializzazione.
ADDESTRAMENTO CANI GUIDA
Associazione:
HELPPES - Centrum výcviku psů pro postižené
Coordinatore del gruppo: Hana Papouskova
Partecipanti: 21
Totale donato: 1.896 euro
Settore: welfare sociale
L’organizzazione addestra cani guida utilizzati
da persone con gravi disabilità. I cani sono i
loro insostituibili aiutanti verso l’integrazione e
l’indipendenza, ma il loro addestramento è lungo e
costoso e i contributi vengono destinati proprio a
questo scopo.
AIUTA I BAMBINI CON LA SINDROME DI WILLIAMS
Associazione:Občanské sdružení WILLÍK
Coordinatore del gruppo: Milos Kosek
Partecipanti: 22
Totale donato: 1.320 euro
Settore: ricerca e salute
Sostegno all’associazione dei bambini con la Sindrome
di Williams, una malattia genetica che causa disturbi
della crescita, malattie cardiovascolari, ritardi nello
sviluppo del linguaggio, handicap mentale. I fondi
sono destinati a finanziare attività di musicoterapia,
ippoterapia e pet therapy.
76
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Le donazioni confluiscono nel fondo di dotazione “N”,
istituito nel 1999 allo scopo di migliorare l’assistenza
neonatologica dell’Ospedale Universitario Motol di
Praga. La raccolta attuale è finalizzata all’acquisto di un
respiratore per i neonati prematuri.
ASSISTENZA AI MALATI TERMINALI E ALLE LORO FAMIGLIE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore:
Hospic knížete Václava
Hana Kozlerova
15
1.146 euro
ricerca e salute
Le donazioni contribuiscono ai servizi di assistenza
che l’associazione mette in atto a favore dei pazienti in
fase terminale. La mission non è quella di curare ma di
alleviare i dolori fisici, emotivi, sociali e mentali tenendo
conto della dignità della persona.
ASSISTENZA ANTI VIOLENZA
Associazione:
ACORUS centrum pro osoby ohrožené domácím násilím
Coordinatore del gruppo: Zuzana Serakova
Partecipanti: 18
Totale donato: 1.356 euro
Settore: welfare sociale
L’associazione “Aiutaci ad aiutare” fornisce assistenza
completa ai cittadini di Praga vittime di violenza
domestica, con l’obiettivo di superare la loro condizione
sociale svantaggiata e favorire l’integrazione.
I contributi sono destinati a finanziare questa attività.
ATTIVITÀ SPORTIVE
Associazione:Nadační fond Inspirace dětem
Coordinatore del gruppo: Jitka Muckova
Partecipanti: 12
Totale donato: 1.916 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni sono destinate all’associazione ceca
fondata da Tomas Slavata che si occupa di vari progetti
tra cui l’organizzazione di attività sportive per i bambini
socialmente svantaggiati, le giovani famiglie e i bambini
provenienti da orfanotrofi.
REPUBBLICA CECA
CLOWN DOCTORS
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Zdravotní Klaun
Jana Dudeskova
10
546 euro
welfare sociale
SPORT CLUB
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Handicap centrum Srdce
Bedrich Vychodil
9
1.348 euro
welfare sociale
Sostegno all’associazione, riconosciuta dal 2001, dei
Medici Clown che portano risate e felicità ai bambini
malati in tutta la Repubblica Ceca per alleviare il disagio,
attirare la loro attenzione attraverso il gioco e farli
sorridere. Un sorriso che aiuta a guarire.
Sostegno all’associazione “Cuore” che si occupa
di prevenire l’esclusione sociale delle persone con
disabilità mentale favorendone lo sviluppo e aiutandole
a condurre una vita piena e stimolante che consenta
loro di integrarsi il più possibile nella vita della comunità.
PROGETTO TANZANIA
SPORT PER TUTTI
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: HOME-START Tanzania
Petra Heckova
8
440 euro
cooperazione internazionale
Associazione: Sportovní club Jedličkova ústavu Praha
Coordinatore del gruppo: Denisa Kracmanova
Partecipanti: 17
Totale donato: 3.756 euro
Settore: welfare sociale
Si tratta di uno dei pochi progetti focalizzati sull’Africa
che invece di basarsi su un aiuto materiale immediato
mira a fornire assistenza a lungo termine alle famiglie e
ai bambini in Tanzania attraverso progetti educativi in un
apposito Centro gestito da volontari.
I contributi vanno a favore delle attività promozionali
dell’istituto per lo sport di Praga che si occupa di
organizzare le attività sportive dedicate alle persone
disabili promuovendo in particolare campagne
d’informazione e competizioni agonistiche.
RICOVERO PER I SENZATETTO
UNA CHANCE AI BAMBINI
Le donazioni vanno a favore della Caritas dell’arcidiocesi
di Praga. L’ente aiuta i bisognosi e tra le attività che
segue quotidianamente c’è anche la gestione del centro
Santa Teresa, ricovero diurno e notturno per i senzatetto
nel quartiere Karlin di Praga.
Sostegno all’organizzazione che fornisce assistenza
completa a bambini e giovani provenienti da 31 istituti
per l’infanzia in tutta la Repubblica Ceca. In oltre tre
anni di attività sono stati aiutati più di 2.000 bambini
e ragazzi e oltre 250 sono stati inclusi nei progetti
permanenti.
Associazione:
Coordinatore del gruppo:
Partecipanti: Totale donato:
Settore: Arcidiecézní charita Praha
Karel Novacek
8
15.368 euro
welfare sociale
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Dejme dětem Šanci
Pavla Kuchynkova
10
1.034 euro
welfare sociale
SOSTEGNO A PERSONE IN DIFFICOLTÀ ECONOMICA
Associazione:
Člověk v tísni
Coordinatore del gruppo: Ivana Ulicna
Partecipanti: 22
Totale donato: 1.980 euro
Settore: cooperazione internazionale
Le donazioni sono destinate all’associazione che
combatte la fame e la povertà nei Paesi in via di
sviluppo costruendo pozzi di acqua potabile, scuole e
ospedali e fornendo sostegno ai piccoli agricoltori in
modo che riescano a guadagnarsi da vivere.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
77
FESTEGGIARE LA GUARIGIONE
ROMANIA
REPUBBLICA
SERBA DI BOSNIA
ED ERZEGOVINA
AIUTARE I BAMBINI A RIMANERE A SCUOLA
Associazione:
Asociatia Umanitara Alexandra Nanu
Coordinatore nazionale:
Camelia Ioana-Dicu
Partecipanti: 100
Totale donato: 2.802 euro
Settore: welfare sociale
Lo scopo principale del progetto è garantire la
possibilità di continuare gli studi ai ragazzi dai 6
ai 19 anni che vivono condizioni familiari difficili.
L’associazione fornisce borse di studio e assistenza
finanziaria per agevolare il loro processo di
apprendimento.
AIUTI CONTRO LA VIOLENZA DOMESTICA
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti:
Totale donato:
Settore: Pro-vita for Born and Unborn Bucharest Branch
Camelia Ioana-Dicu
150
3.790 euro
welfare sociale
Il centro di assistenza Sfintii Arhangheli ospita 40
bambini e le loro madri che hanno subito violenza in
famiglia con l’obiettivo di reintegrarli nella società.
Quest’anno le donazioni finanziano il progetto “Fattoria
Sociale per la lavorazione e la distribuzione del latte”.
AIUTO AI BAMBINI AUTISTICI
Associazione:
Asociatia Crestina de Caritate, Misiune si Ajutor (ACCMA) - Betania
Coordinatore nazionale: Camelia Ioana-Dicu
Partecipanti: 150
Totale donato: 6.050 euro
Settore: ricerca e salute
Tutte le donazioni sostengono il centro diurno Il Delfino
che si prende cura dei bambini autistici. L’obiettivo è
quello di migliorare la qualità della vita dei piccoli e delle
loro famiglie. Tra i principali servizi offerti ci sono sedute
di logopedia e stimolazione sensoriale.
78
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
Associazione:
Little People Association Romania
Coordinatore nazionale: Corneliu Seiciu
Partecipanti: 8
Totale donato: 422 euro
Settore: welfare sociale
Le donazioni sostengono una comunità di adolescenti
sopravvissuti al cancro in Romania, che oggi conta più
di 400 iscritti. Si configura come il più grande gruppo
attivo di sostegno reciproco tra gli adolescenti in
Romania e, nel suo genere, è tra i più attivi in Europa.
CHERRY HOUSE
Associazione:
Save The Children Association Iaşi
Coordinatore nazionale: Corneliu Seiciu
Partecipanti: 5
Totale donato: 348 euro
Settore: welfare sociale
Il progetto “Cherry House” è dedicato ai bambini e si sviluppa
nell’arco di 12 mesi. Nel corso dell’anno vengono organizzati
corsi di sensibilizzazione su vari temi come l’Aids, violenze,
abusi, lettura, scrittura, regole di socializzazione.
CORSI DI FORMAZIONE PER CURARE
L’AUTISMO
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore:
Autism Valcea
Camelia Ioana-Dicu
130
4.550 euro
ricerca e salute
Lo scopo del progetto è quello di aiutare i bambini
con autismo a ricevere cure adeguate. Per questo
l’associazione si propone di organizzare corsi di
formazione dedicati ai terapeuti in modo che siano in
grado di garantire la migliore assistenza possibile.
GLI ECCEZIONALI
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Scoala De Valori
Corneliu Seiciu
13
300 euro
welfare sociale
Gli eccezionali è un progetto unico in Romania.
Riunisce studenti delle scuole superiori con capacità
di leadership, appassionati e motivati e offre loro un
ambiente costruttivo per lavorare insieme e sviluppare le
proprie competenze attraverso il lavoro di squadra.
ROMANIA
I NOSTRI BAMBINI SCELGONO LA SALUTE
RIABILITAZIONE PER I BAMBINI DISABILI
Le donazioni servono a sostenere l’associazione che si
occupa dei bambini e degli adolescenti malati di cancro
in Romania e che ha come motto “I nostri bambini
scelgono la salute”. Per questo vengono organizzati
corsi di gioco-terapia e di terapia occupazionale.
Obiettivo del progetto è prevenire l’emarginazione
sociale e migliorare la qualità della vita di 40 bambini
disabili e delle loro famiglie nella contea di Iasi.
L’associazione lo fa offrendo servizi di riabilitazione che
utilizzano la stimolazione multisensoriale.
SCUOLA D’ECCELLENZA PER BAMBINI DOTATI
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: IL SANGUE È VITA
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato:
Settore: P.A.V.E.L. Association
Corneliu Seiciu
78
5.974 euro
ricerca e salute
Star Storage Foundation
Corneliu Seiciu
10
276 euro
ricerca e salute
Associazione:
Bethany Social Services Foundation
Coordinatore nazionale: Corneliu Seiciu
Partecipanti:
28
Totale donato: 1.072 euro
Settore:
ricerca e salute
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Centrul Gifted Education
Corneliu Seiciu
25
1.356 euro
welfare sociale
Le donazioni sono impiegate per sostenere la
campagna “Il sangue è vita” del centro di trasfusioni di
Bucarest. L’obiettivo è garantire le condizioni ottimali
per la raccolta del sangue e per la sua conservazione;
ma soprattutto per incentivare le persone a diventare
donatori.
Per il quinto anno di seguito, le donazioni andranno a
sostenere il progetto “Scuola d’eccellenza per bambini
dotati”. Il progetto è rivolto a tutti quei bambini che
dimostrano di avere un enorme potenziale cognitivo
rispetto ai loro coetanei. Per loro si realizzano
programmi scolastici differenziati.
NUOVO INIZIO PER UN FUTURO DIGNITOSO
SUPPORTO AI BAMBINI IN OSPEDALE
Le donazioni vanno all’associazione che ha l’obiettivo
di abbassare il tasso dell’abbandono scolastico dei
ragazzi. Inoltre cerca di sradicare fenomeni come furto,
prostituzione e piccola criminalità organizzata da parte
dei più giovani.
Il progetto prevede la ristrutturazione del reparto di
pediatria dell’ospedale Marius Nasta con l’obiettivo di
migliorare la qualità della vita dei bambini ricoverati,
realizzando anche camere dedicate allo studio e ai
giochi.
PROGETTO MAGICAMP
Associazione:
Coordinatore nazionale:
Partecipanti: Totale donato: Settore:
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti:
Totale donato: Settore: Mia’s Children Association
Camelia Ioana-Dicu
100
1.826 euro
welfare sociale
MagiCAMP Association
Corneliu Seiciu
33
1.806 euro
welfare sociale
Le donazioni sostengono il progetto di un campo
speciale per i bambini affetti da cancro. L’obiettivo è
quello di restituire un po’ della serenità che la malattia
ha tolto loro e aumentare la fiducia in se stessi
attraverso varie attività, come ad esempio l’arrampicata.
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Faborisa Association
Corneliu Seiciu
26
18.480 euro
welfare sociale
UN REGALO SANO, UN FUTURO ASSICURATO
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Fencing For All Foundation
Corneliu Seiciu
69
9.260 euro
welfare sociale
Il progetto “Un regalo sano, un futuro assicurato” mira
a realizzare un programma di formazione attraverso
attività extrascolastiche in collaborazione con il Marin
Preda College, a Bucarest, al fine di garantire una
formazione completa che comprende attività educative,
culturali e sportive.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
79
UN SORRISO PER UNA VITA MIGLIORE
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Fundatia CMU-Regina Maria
Corneliu Seiciu
17
4.080 euro
ricerca e salute
L’associazione ha come obiettivo principale quello di
fornire l’accesso a prestazioni odontoiatriche a prezzi
accessibili ai cittadini di Bucarest che hanno un reddito
basso. Offrire questo tipo di servizi garantisce cura,
prevenzione e aumenta l’autostima.
UN SORRISO VALE PIÙ DI MILLE PAROLE
Associazione:
HOSPICE Casa Sperantei Foundation
Coordinatore nazionale: Corneliu Seiciu
Partecipanti: 77
Totale donato:
1.754 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni sostengono il progetto “Un sorriso vale
più di mille parole” L’iniziativa fornisce servizi di cure
palliative specialistiche a 200 tra bambini e pazienti
adulti di Fagaras, nella contea di Brasov, che soffrono di
malattie incurabili o di malattie genetiche rare.
RUSSIA
BIGLIETTO PER LA VITA
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: V tvoikh rukhah Foundation
Svetlana Tikhonova
72
2.822 euro
welfare sociale
Le donazioni finanziano il progetto “Biglietto per la
vita” dell’associazione che cura l’organizzazione di
corsi di formazione per tutti i giovani rimasti orfani a cui
piacerebbe esercitare la professione di parrucchiere.
L’associazione si occupa, inoltre, dell’allestimento delle
strutture dove si tengono i corsi.
CASE DI RIPOSO PER ANZIANI
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Starost v radost Foundation
Svetlana Tikhonova
141
6.956 euro
welfare sociale
L’obiettivo principale dell’associazione è l’acquisto delle
attrezzature mediche necessarie nelle case di riposo per
la terza età dislocate nelle varie regioni del Paese.
IPPOTERAPIA PER I BAMBINI AUTISTICI
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato:
Settore: Wings for all Fund for social and cultural initiatives
Svetlana Tikhonova
54
2.086 euro
welfare sociale
Le donazioni sono utilizzate dall’associazione per
organizzare, a Vladikavkaz, corsi di ippoterapia per i
bambini autistici. Stare all’area aperta e il contatto con i
cavalli aiuta i bambini ad acquistare più consapevolezza
di sé e a non sentirsi isolati.
80
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
ROMANIA • RUSSIA • SERBIA • SLOVACCHIA
PROGETTO COMFORT AND DIGNITY
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: VERA Hospice Charity Fund
Svetlana Tikhonova
47
1.316 euro
welfare sociale
Le donazioni sostengono il progetto “Comfort and
Dignity”. Il progetto ha come obiettivo principale quello
di riuscire ad acquistare attrezzature mediche adeguate
per la cura dei pazienti ospitati in diverse strutture
ospedaliere del Paese.
SERBIA
SLOVACCHIA
FAMIGLIE
AFFIDATARIE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: L’obiettivo della casa per bambini di Bratislava è di
aiutare i bambini e le famiglie che vivono situazioni di
crisi profonda dovuta a diversi fattori. L’organizzazione
si occupa di trovare una famiglia affidataria al bambino
che non può più vivere nel nucleo familiare d’origine.
PORTE APERTE
LE
AIUTI PER I BAMBINI ORFANI
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: O.z. Klokan
Valeria Misa
10
660 euro
welfare sociale
Mali Veliki Ljudi
Jasna Uzelac Braunović
51
1.060 euro
welfare sociale
Le donazioni vanno all’organizzazione umanitaria che
si prende cura dei bambini orfani nelle diverse strutture
del Paese. In modo particolare l’attenzione è rivolta ai
bambini che presentano difficoltà motorie e che quindi
necessitano di attenzioni speciali.
CURE PALLIATIVE
Associazione:BELhospice
Coordinatore nazionale: Jasna Uzelac Braunović
Partecipanti: 47
Totale donato: 814 euro
Settore: welfare sociale
Il progetto sostiene l’associazione BELhospice, nata
a Belgrado il 20 maggio 2004, la prima della Serbia
specializzata nel fornire cure palliative ai malati di
cancro durante le ultime fasi della malattia.
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: O.z. Votum
Maria Majtan
9
320 euro
welfare sociale
La missione dell’organizzazione è quella di aprire le
porte a tutte le persone della comunità di Devinska
Nova Ves in cerca di comprensione e accettazione, per
contribuire al cambiamento della loro vita attraverso
l’educazione, lo scambio di esperienze e servizi di
consulenza.
NUOTATORI
DI TALENTO
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Delphinus - podpora talentovaných plavcov
Szilard Furjes
19
6.840 euro
welfare sociale
Il progetto sostiene i giovani nuotatori di talento che
provengono da famiglie socialmente svantaggiate.
L’associazione fornisce assistenza ai più promettenti
finanziando la loro partecipazione a concorsi nazionali e
internazionali e l’acquisto di abbigliamento sportivo.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
81
RICERCHE PER I NEONATI MALATI
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato: Settore: Novorodenec sk n.o.
Martin Vojtek
15
520 euro
ricerca e salute
L’obiettivo dell’organizzazione è di unire gli sforzi
per sostenere la ricerca e curare i neonati malati.
Le donazioni sono impiegate nella formazione del
personale e nell’acquisto di strumenti medici adeguati
per diagnosticare e curare le varie patologie.
SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE
Associazione:
Coordinatore del gruppo: Partecipanti: Totale donato:
Settore: OZ Ekopatria
Peter Toth
8
620 euro
ambiente
L’organizzazione si occupa principalmente di protezione
ambientale. Lo fa avvicinando personalità già attive nel
settore e attente alle questioni ambientali alle istituzioni e
alle autorità slovacche per sensibilizzarle su questi temi.
SUPPORTO AI GENITORI
SLOVENIA
SUPPORTO AI GIOVANI
Associazione: Zveza prijateljev mladine Lj Moste Polje
Coordinatore nazionale: Neli Berger
Partecipanti: 430
Totale donato: 3.668 euro
Settore: welfare sociale
L’organizzazione aiuta bambini e ragazzi sloveni che
vivono situazioni sociali difficili e di svantaggio.
Attraverso il progetto “Botrstvo - GodfatherShip”
contribuisce a garantire loro la partecipazione alle attività
scolastiche e supporta le famiglie nell’acquisto dei libri.
TURCHIA
Associazione:Plamienok
Coordinatore del gruppo: Tomas Perdoch
Partecipanti:
10
Totale donato: 460 euro
Settore: welfare sociale
L’organizzazione si occupa di bambini affetti da malattie
incurabili e offre loro la possibilità di vivere la propria vita
a casa con le loro famiglie. Inoltre supporta le famiglie
dopo la morte del bambino attraverso incontri con
terapeuti e psicologi.
AIUTI PER I NON VEDENTI
Associazione:
Six Dots Foundation for the Blinds
Coordinatore del gruppo: Nur Erinc
Partecipanti: 107
Totale donato: 5.354 euro
Settore: welfare sociale
La fondazione nasce con l’obiettivo di educare, riabilitare e creare occupazione per le persone non vedenti.
Con le donazioni raccolte l’associazione si impegna
a sviluppare sintetizzatori vocali per i non vedenti per
agevolarli nella loro vita quotidiana.
SOSTEGNO AI BAMBINI MALATI DI LEUCEMIA
Associazione: Foundation for Children with Leukemia
Coordinatore del gruppo: Can Ozyurt
Partecipanti: 461
Totale donato: 30.638 euro
Settore:
ricerca e salute
Supporto all’associazione che mira a rendere quanto
più delicati e meno invasivi possibile i trattamenti per
i bambini malati di leucemia. Il progetto è finalizzato
all’acquisto di un’apparecchiatura (color doppler
ultrasonografico) per l’ospedale oncologico di Ankara.
82
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
SLOVACCHIA • SLOVENIA • TURCHIA • UCRAINA • UNGHERIA
UCRAINA
I BAMBINI FARFALLA HANNO BISOGNO DEL
NOSTRO AIUTO
Associazione:
International NGO Dermatologists for Children
Coordinatore nazionale: Kateryna Shengelia
Partecipanti: 87
Totale donato:
3.308 euro
Settore: ricerca e salute
Lo scopo del progetto “Debra-kit”è di raccogliere fondi
per l’acquisto di bende speciali, unguenti e creme
per curare le ferite dei “bambini farfalla” che hanno la
pelle delicata ed estremamente fragile. Sono prodotti
che hanno un costo molto elevato ma permettono un
significativo miglioramento della qualità della vita.
UNGHERIA
CENTRI
DI PRIMO INTERVENTO
Associazione:
Budapesti Korai Fejlesztő Központ
Coordinatore nazionale: Csilla Dudas
Partecipanti: 4
Totale donato: 178 euro
Settore: ricerca e salute
Attraverso le donazioni il centro di primo intervento
aiuta le famiglie a garantire un supporto speciale ai
bambini da 0 a 6 anni con problematiche relative
all’apprendimento e allo sviluppo cognitivo in tutte le
fasi della crescita.
ESAUDIRE
I DESIDERI DEI BAMBINI
Associazione:
Coordinatore nazionale: Partecipanti: Totale donato: Settore: Csodalámpa Alapítvány
Csilla Dudas
4
164 euro
welfare sociale
Con le donazioni ricevute, la fondazione si impegna a
realizzare i desideri di bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni
affetti da malattie che lasciano pochissime speranze di
guarigione. L’obiettivo è renderli più felici, anche se per
poche ore.
PARI
OPPORTUNITÀ
Associazione:
Adra-Vitium Esélyegyenlőség
Coordinatore del gruppo: Csilla Dudas
Partecipanti:
4
Totale donato: 214 euro
Settore: ricerca e salute
Le donazioni sono destinate a progetti di ricerca per
la prevenzione delle malattie cardiovascolari di cui
sofforno i bambini nati con malformazioni genetiche.
PASTI
CALDI PER BAMBINI
Associazione:
Gyermekétkeztetési Alapítvány
Coordinatore del gruppo: Csilla Dudas
Partecipanti: 5
Totale donato: 726 euro
Settore: ricerca e salute
Con le donazioni raccolte la fondazione ungherese, che
si occupa di nutrizione per l’infanzia, si impegna ad
acquistare attrezzature mediche specifiche e ambulanze
progettate appositamente per i pazienti più piccoli.
PROGETTI GMP
IN PRIMA PERSONA
83
UniCredit Foundation
Sede legale: Milano, via San Protaso, 3
Iscrizione nel registro delle persone
giuridiche della Prefettura di Milano
al numero d’ordine 414
in data 21 maggio 2003
Codice Fiscale: 97342960156
Grafica e impaginazione
IN.studio + New Target Srl Bergamo
Stampa
CPZ Spa
Costa di Mezzate - Bergamo
17880S
www.unicreditfoundation.org

Documenti analoghi