Guarda la stella, invoca Maria!

Transcript

Guarda la stella, invoca Maria!
Foglio mensile della Parrocchia ss. Nazaro e Celso alla Barona - apriie 2010 - registr. tribunale di milano 3.6.1988 n° 385 - direttore responsabile Giovanni Negri- Redazione:
Claudio Brambilla, Anna Corsi, Gustavo Pedrinelli, Alberto Rabaiotti, Patrizio Ranzani, Don G. Salatino, Responsabile per la distribuzione: Luca De Boni
l'indirizzo del sito parrocchiale è: www.parrocchiabarona.it
Guarda la stella, invoca Maria!
Beato Angelico:
L'Annunciazione.
O tu che nell’instabilità continua della vita presente
t’accorgi di essere sballottato tra le tempeste
senza punto sicuro dove appoggiarti,
tieni ben fisso lo sguardo al fulgore di questa stella
se non vuoi essere travolto dalla bufera.
spaventato al terribile pensiero del giudizio,
stai per precipitare nel baratro della tristezza
e nell’abisso della disperazione, pensa a Maria!
Se insorgono i venti delle tentazioni
e se vai a sbattere contro gli scogli delle tribolazioni,
guarda la stella, invoca Maria!
Maria sia sempre sulla tua bocca e nel tuo cuore.
E per ottenere la sua intercessione, segui i suoi esempi.
Se i flutti dell’orgoglio, dell’ambizione,
della calunnia e dell’invidia
ti spingono di qua e di là, guarda la stella, invoca Maria!
Nei pericoli, nelle angustie, nelle perplessità,
pensa a Maria, invoca Maria!
Se la segui non ti smarrerai,
se la preghi non perderai la speranza,
se pensi a lei non sbaglierai.
Se l’ira, l’avarizia, l’edonismo
squassano la navicella della tua anima,
volgi il pensiero a Maria!
Sostenuto da lei non cadrai,
difeso da lei non temerai,
con la sua guida non ti stancherai,
con la sua benevolenza giungerai a destinazione.
Se turbato per l’enormità dei tuoi peccati,
confuso per le brutture della tua coscienza,
S. Bernardo da Chiaravalle
Prega per noi adesso
Chiesa dell'Isola del Torcello (Venezia): particolare dell'Iconostasi - sec XIV - XV
Santa Maria, Madre di Dio, prega
per noi ….
Adesso: per tutti quelli che hanno
perso o stanno perdendo il lavoro
e non sanno più come tirare avanti
e per quelli che sono in grado di
garantire qualche possibilità di
lavoro, perché non si scoraggino
ma trovino nel tuo Figlio la forza di impegnarsi in questa forma
sublime di carità.
Adesso: per le pesanti situazioni di
disagio scolastico che esistono fra i
nostri giovani. Dona la Tua pazienza di Madre a tutti coloro che sono
impegnati in questo campo: genitori, maestri, educatori, rendendoli
sempre più coscienti che è negli
anni della scuola dei primi livelli
che si pongono le radici per lo
sviluppo umano e culturale delle
persone.
Adesso: per questa atmosfera di
continui sospetti, di chiacchiere e
di maldicenze che avvelena la nostra vita sociale, perché si ritrovi
a tutti i livelli il gusto di lavorare
per il bene comune, pur tutelando
i propri legittimi interessi.
Adesso: per tutte le chiusure che
si devono constatare; ovunque sia
necessario, al contrario, uno spirito
di accoglienza che faccia fiorire la
capacità di attenzione e di rispetto,
senza dimenticare la giustizia e la
verità delle situazioni.
Adesso: per la nostra comunità
della Barona, la quale sente il
peso del numero sempre calante
di coloro che vogliono impegnarsi contrapposto ai bisogni sempre
crescenti della gente; che il Signore mandi nuovi operai nella
Sua vigna!
Adesso: per i nostri ammalati,
gli anziani, le persone sole e per
quelli che hanno il coraggio di non
voltarsi dall’altra parte e cercano
di andare incontro ai loro bisogni,
a partire da quello di avere un po’
di compagnia, qualcuno che si almeno si ricordi di loro.
E certo, santa Madre di Dio, prega
per noi anche quando sarà il momento di tornare alla Casa del
Padre: ricordati allora di stare al
nostro fianco e di guidarci da tuo
Figlio, tuo e nostro Signore, e dà
consolazione e coraggio a quelli
che restano, ancora impegnati nel
cammino.
Amen!
PER TUTTO IL MESE DI MAGGIO (SALVO IL SABATO E LA DOMENICA), ALLE ORE 20.30,
IN CHIESA, VERRA’ RECITATO IL S. ROSARIO; A SECONDA DEGLI ACCORDI PRESI CON
GLI INTERESSATI, IL ROSARIO POTRA’ ESSERE RECITATO ANCHE NEI CASEGGIATI.
G.P..
La festa patronale
Il Consiglio Pastorale Parrocchiale del 16 aprile scorso ha approvato il programma che di seguito esponiamo, precisando che quest’anno il tema della Festa sarà DUE VOCAZIONI, UN SOLO SIGNORE.
Per approfondire il tema il 29 aprile, alle ore 21, in Parrocchia, un futuro diacono ed una coppia ci parleranno della loro vocazione.
7 maggio
8 maggio 9 maggio
all’ora che verrà comunicata, partenza del Pellegrinaggio alla Madonna di Caravaggio,
dove verrà celebrata la santa Messa;
alle ore 21.00 Processione mariana, in cui verranno coinvolte le comunità straniere presenti in Parrocchia;
alle ore 11.00 Concelebrazione, a cui saranno invitati anche i Sacerdoti che hanno operato
in Parrocchia negli anni passati;
alle ore 12.30 pranzo, preparato a cura della Commissione Organizzativa;
nel pomeriggio: giochi in Oratorio;
alle ore 21.00 Coro Gospel.
Il 10 maggio, alle ore 21, verrà celebrata la santa Messa per tutti i Defunti della Parrocchia.
COME ERAVAMO
Sul Sito internet della Parrocchia sono state pubblicate molte vecchie fotografie riguardanti la nostra comunità parrocchiale; mentre vi facciamo omaggio di
due di tali foto, vi invitiamo a prendere visione delle
altre, perché conoscere il passato aiuta talora a rivalutare il presente ed a riprendere fiato per proseguire il
cammino. L’indirizzo del Sito è www.parrocchiabarona.it – per visualizzare le immagini sul navigatore a
sinistra, voce “STORIA” e quindi “Come eravamo”.
Sempre sul sito, alla voce “Barona” potrete trovare
la storia della Parrocchia, fortemente voluta da don
Ezio. Infine, chi avesse materiale fotografico riguardante la storia della comunità parrocchiale può sottoporlo per la pubblicazione. Grazie!
Due esempi dell'archivio
fotografico:
a sinistra: la nostra Chiesa
con le mucche al pascolo,
anno 1953;
sotto: l'oratorio in acqua,
anno 1946.
LA COMMISSIONE ORGANIZZATIVA COMUNICA CHE IL RICAVATO DELLA “FESTA DEI
FIORI” CON IL MERCATINO DI PRIMAVERA DEL 18 C.M. E’ STATO PARI AD € 2.400,00 ED È
STATO DESTINATO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ E SENZA LAVORO.
RICORDIAMO CHE IL 30 APRILE, NELLA BASILICA DEI SS. APOSTOLI E NAZARO MAGGIORE, IN PIAZZA S. NAZARO , 5 (MM3 MISSORI/CROCETTA) SI TERRÁ LA VEGLIA PER IL
LAVORO; ALLE 20.30 ACCOGLIENZA, ALLE 21 VEGLIA DI PREGHIERA E RIFLESSIONE.
L’Assemblea dell'Associazione Sviluppo e Promozione
Il giorno 15 aprile scorso l’Associazione Sviluppo e
Promozione Onlus ha celebrato un’Assemblea degli
Associati particolarmente importante; la parte ordinaria, oltre all’esame del Bilancio 2009, prevedeva il
rinnovo delle cariche sociali; la parte straordinaria,
l’autorizzazione all’avvio delle pratiche per il riconoscimento della personalità giuridica dell’Associazione stessa, cosa che avrebbe limitato la responsabilità
finanziaria del Presidente al solo importo (o cespite)
costituito come garanzia.
E’ forse stata l’importanza degli argomenti da trattare
e delle scelte da operare che ha richiamato un insolito numero di Associati (48 ), portatori di 48 deleghe.
Il Presidente uscente, Claudio Bandini, che ha svolto
il suo compito per due mandati (6 anni), ha esordito
confermando la validità della funzione associativa,
che non riguarda solo la concreta attenzione agli ultimi, ma anche la promozione di forme credibili di
coesione sociale e ricordando che in tutti questi anni
l’Associazione è cresciuta, incontrando alcune criticità rispetto al suo modello organizzativo.
Ad esempio, abbiamo ormai 15 dipendenti, abbiamo
interessato Enti sia pubblici che privati per ottenere
finanziamenti; si sente la necessità di un presidio che
al momento l’organizzazione non riesce a gestire, in
quanto le nostre interfacce hanno regole e riferimenti
normativi troppo differenti; come può l’Associazione
rispondere efficacemente alle nuove esigenze?
Un’altra forte criticità è rappresentata dalla pesante
responsabilità che grava sul Presidente a fronte di
una veramente scarsa possibilità decisionale; inoltre:
il Consiglio Direttivo è un luogo dove si decide ed
ognuno è impegnato dalla decisione ovvero è un luogo in cui ci si confronta? Qual è il rapporto fra Associazione e Fondazione Sviluppo e Promozione? Lo
Statuto è chiaro, la realtà sembra diversa.
E’ arrivato il tempo in cui il Presidente dell’Associazione sia una persona che venga dalla storia dell’Associazione stessa e possa dedicarle il tempo necessario.
Infine, Bandini ha ringraziato coloro che l’avevano
aiutato in questi anni, in particolare il Segretario, Attilio Andena, Teresa Lorusso e Alberto Rabaiotti.. Ha
inoltre ricordato che alla Associazione si può destinare il 5 per mille (il codice fiscale è 97045510159).
La discussione che è seguita ha messo in evidenza
la necessità di rilanciare momenti specifici di studio,
in cui vengano indicate ed approfondite le sfide che
Il Presidente uscente: Claudio Bandini ed il Segretario Tesoriere,
uscente e rientrante: Attilio Andena.
l’Associazione deve affrontare e venga più largamente
coinvolta la base associativa. Si avverte poco nell’Associazione la questione del radicamento territoriale,
che invece è una grande risorsa; dobbiamo essere più
attenti a quel che si muove intorno a noi, dobbiamo
sentirci parte del territorio, non limitarci agli ambiti
parrocchiali e decanali. A questa affermazione è stato ribattuto che i “Progetti” non sono assolutamente
chiusi sulla Parrocchia; è invece vero che non sappiamo farci conoscere e promuovere la nostra immagine,
al punto che anche chi opera nei “Progetti”, a volte
non conosce la realtà associativa. Un’altra voce ha
poi ribadito la validità dell’intervento contestato.
Con un forte applauso l’Assemblea ha ringraziato
Claudio Bandini per il suo impegno.
L’Assemblea ha approvato all’unanimità sia i Bilanci dei singoli “Progetti” che il Bilancio consolidato
ed autorizzato l’avvio della pratica di riconoscimento
della personalità giuridica.
L’elezione dei 9 componenti del Consiglio Direttivo
hanno dato il seguente esito: Gabriele Rabaiotti 61
voti; Andrea Vergani 41; Roberto Resega 30; Attilio
Andena 27; Alberto Rabaiotti 24; don Roberto Rondanini 22; Aurelia Riva 20; Daniela Borgonovo 17;
Eugenio Garlaschelli 12. Hanno ottenuto voti anche
don Giovanni Salatino (11) ed Alberto Casella (7).
La prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo, in
cui sono stati cooptati i Responsabili di “Progetto”
non eletti dall’Assemblea, ha visto l’elezione del
nuovo Presidente, Gabriele Rabaiotti, del Vice Presidente, Eugenio Garlaschelli e, per acclamazione,
la conferma del Segretario Attilio Andena.
a cura di A.R.

Documenti analoghi