dalla moda al cinema

Commenti

Transcript

dalla moda al cinema
ANNO 24 # 02_FEBBRAIO 2012_MASSIMO MARINO EDITORE
www.viviroma.tv
FEBBRAIO 2012
IN QUESTO NUMERO:
MUSICA: RAPHAEL GUALAZZI, SUBSONICA,
JOVANOTTI, DAVID SYLVIAN, MARIO BIONDI,
LITFIBA /// CINEMA: HUGO CABRET, I MUPPET,
LE USCITE AL CINEMA E DVD /// TEATRO:
CELESTINI AL PALLADIUM, PIPPO FRANCO
AL SALONE MARGHERITA, VALERIA SOLARINO
ALL’ELISEO E MOLTI ALTRI /// LOCALI /// DISCO
/// GOSSIP /// ARTE /// OPINIONI
E TANTO ALTRO ANCORA…
SVEVA
ALVITI
dalla moda al cinema
INTERVISTA A PAG. 8
Viviroma Magazine_ 4
www.viviroma.tv
web\www.viviroma.tv
VIVIROMA
REDAZIONE\
DIRETTORE RESPONSABILE
GABRIELLA SASSONE \
DIRETTORE EDITORIALE M.M. \
COLLABORATORI MAX MONET,
ANDREA ARRIGA, PAOLA
MASSARI, ANDREA BELFIORE,
HENRY PASS, FEDERICA ELMI,
LALLA PALMA \ SETTORE
PUBBLICITÀ GIORGIO BUZZI
\ GRAFICA CITTAGIARDINO
\ DIREZIONE, REDAZIONE E
PUBBLICITÀ TEL. FAX 06.273.222
\ GIORGIO BUZZI 328.4610570 \
MASSIMO MARINO 333.7444715 \
EMAIL [email protected]
TV \ VIA AVERSA, 18 - 00177
ROMA \ STAMPA UNION PRINTING
S.P.A. - ROMA \ REG. TRIB.
ROMA N. 604/89 DEL 30 -10 -1989
\ DISTRIBUZIONE GRATUITA \
CONSULENZA LEGALE AVV. NINO
MARAZZITA \ EDITORE MASSIMO
MARINO\\
06\
LE OPINIONI RIFLESSE NEGLI ARTICOLI SONO
DA ATTRIBUIRE AI SINGOLI AUTORI DEI QUALI SI
INTENDE RISPETTARE LA LIBERTÀ DI GIUDIZIO
E LE CONVINZIONI ESPRESSE. PER MOTIVI
ORGANIZZATIVI TESTI, FOTO E DISEGNI INVIATI IN
REDAZIONE NON VENGONO RESTITUITI.
SI RINGRAZIANO GLI INSERZIONISTI PER IL
LORO SENSIBILE CONTRIBUTO CHE CONSENTE
LA PUBBLICAZIONE E LA DIVULGAZIONE DEL
PERIODICO.
IL CONTENUTO DELLA PUBBLICAZIONE È
COPERTO DALLE NORME SUL DIRITTO D’AUTORE.
È VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE\.
VIVIROMA
PUBBLICITÀ\
PER LA PUBBLICITÀ
ESCLUSIVAMENTE 06.273.222
\ 333.7444715 \ EMAIL
[email protected] \
VIA AVERSA 18 - 00177 ROMA\.
HTTP://WWW.VIVIROMA.TV/
14\ 18\
08 \ COPERTINA \
26 \ TEATRO \
INTERVISTA
A SVEVA ALVITI
CELESTINI, SOLARINO,
ALBANESE, ACCORSI,
IACCHETTI, COVATTA…
14 \ CONCERTI \
…E TANTI ALTRI
RAPHAEL GUALAZZI,
JOVANOTTI,
SUBSONICA,LITFIBA,
DAVID SYLVIAN…
42 \ INVITO ALLA CULTURA \
I MUSEI CAPITOLINI
PALAZZO DEI CONSERVATORI
…E TANTO ALTRO
18 \ CINEMA \
46 \ IN LIBRERIA \
HUGO CABRET,
I MUPPET…
A CURA DELLA REDAZIONE
…E TANTO ALTRO
INVITO ALLA LETTURA
www.viviroma.tv
5 _Viviroma Magazine
16\
30\
37\
78\
88\
52 \ VIVIROMA TELEVISION \
66 \ NIGHT LIFE \
74 \ CELEBRITY \
LE MIRABOLANTI
AVVENTURE
DI MASSIMO MARINO
PROFESSIONE DJ
TUTTO DI TUTTI
DI ANDREA BELFIORE
A CURA DELLA REDAZIONE
IMPERATORE DELLA NOTTE
68 \ SEGNALI NOTTURNI \
56 \ COOL PLACES \
IL TAM TAM
DELLA NOTTE
FROM DISCO TO DISCO
DI HENRY PASS
84 \ OROSCOPO \
GLI ASTRI DI
FEBBRAIO 2012
A CURA DI ASTROLOGIAEVOLUTIVA.IT
DI MAX MONET
58 \ VIVIROMA E DINTORNI \
MERCATINI,
SAGRE E FIERE
DI PAOLA MASSARI
70 \ RADIO+MUSICA \
86 \ VIPPANDO\
RADIO ELMI
FRIZZI, LAZZI E
PAPARAZZI
DI FEDERICA ELMI
DI ANDREA ARRIGA
Viviroma Magazine_ 8
www.viviroma.tv
www.viviroma.tv
9 _Viviroma Magazine
vrmagcover
a cura della REDAZIONE // WWW.VIVIROMA.TV
SVEVA
ALVITI
4
veva Alviti, 27 anni romana, a 18 anni si trasferisce a a New York dove diventa
una Top Model affermata, sfila sulle più importanti passerelle internazionali e
lavora con i più importanti fotografi e per le migliori riviste di moda internazionali. Oggi è approdata al cinema.
All’ultimo Festival del cinema di Venezia è stata presente con Alice, il cortometraggio di cui è
co-protagonista per la regia di Roberto De Paolis. La vedremo prossimamente al cinema in
Ameriqua con Robert Kennedy III.
Recentemente Sveva è stata protagonista di uno spettacolo teatrale multimediale ispirato alle
poesie di Virginia Von Furstemberg evento creato per lanciare la nuova collezione di moda disegnata dalla stilista presentata a Milano. Tornata a Roma è andata in scena al Teatro Quirino
con “Alla ricerca della romanità perduta” recitando un monologo di Monica Vitti tratto dal film
“Il dramma della gelosia” di Ettore scola e al Teatro Colosseo con Passpartout spettacolo di di
Massimiliano Bruno sempre con un monologo di Monica Vitti.
È, inoltre, la protagonista di IMAGO VOCIS, cortometraggio di Tiziano Cella che andrà in onda
il 4 febbraio su Coming Soon Television, Canale 49 del digitale terrestre.
È stata testimonial di numerose campagne pubblicitarie come quella di Cesare Paciotti eyewear, Giorgio Armani eyewear, Costume National, Elle UK, Levi’s di Steven Klein, Ray Ban,
Campagna Sisley (Robyn Sinclair).
Viviroma Magazine_ 10
www.viviroma.tv
… IL MONDO DELLA MODA MI HA LASCIATO MOLTISSIMO,
MI HA PERMESSO DI VIAGGIARE SIN DA PICCOLA E DI
CONOSCERE E APRIRMI AL MONDO DEL LAVORO
E DIVENTARE PIÙ ESTROVERSA…
a tua carriera comincia come
modella. Cosa ti ha lasciato il
mondo delle “passerelle”?
Il mondo della moda mi ha lasciato moltissimo, mi ha permesso di viaggiare sin da
piccola e di conoscere e aprirmi sia al mondo
del lavoro e diventare più estroversa, mi ha
aperto nuove prospettive e mi ha dato la possibilità di fare delle esperienze straordinarie e
di arricchirmi ogni giorno
L
Hai cominciato la tua carriera a New
York. Quali sono i ricordi di questa meravigliosa città?
È la città che mi ha dato di più sia in campo
professionale che umano. Ricordo ancora
la prima volta che atterrai nella big apple,
Foto in alto: abito Fendi per
l’arrivo alla 68ª Mostra del
Cinema di Venezia per la
presentazione di “Alice”.
rimasi a lungo sbalordita dalla grandezza di questa città. Mi sembrava di vivere in uno di
quei film che vedevo da bambina al cinema. Ho avuto subito la fortuna di iniziare a lavorare
come modella. Il mio primo lavoro fu subito di grande livello, mi scelsero per la campagna
di Costume National scattata dal grande Terry Richardson dopo solo una settimana dal
mio arrivo. NYC è per me la città perfetta per eccellenza poichè unisce diverse etnie dove
ognuno trova la sua strada e dove si rincorre l’american dream che spesso si realizza. A
New Yoork non ti senti mai perso perchè ad ogni angolo della strada succede qualcosa di
interessante.
Com’è nata la passione per il cinema?
Non la chiamerei passione per il cinema ma per la recitazione, e questa passione ha iniziato
a svilupparsi dentro di me a NYC dove sentivo di aver bisogno di qualcosa di più del semplice
posare per i giornali di moda, sentivo un fuoco dentro di me che doveva trova sfogo. C’era la
voglia di conoscersi e di conoscere e di usare la mia fragilità in modo costruttivo e così iniziai ad
andare ad alcuni corsi di recitazione. Capii immediatamente che recitare sarebbe stato quello
che volevo fare al quale avrei dedicato tutta la mia vita.
www.viviroma.tv
11 _Viviroma Magazine
Il tuo modello di riferimento è Monica Vitti. Che cosa ti accomuna a lei?
Monica Vitti è un’icona italiana di grazia e sensualità al tempo stesso
la sua ilarità si sposa benissimo con una grandissima sensualità due
qualità che sento di avere e mi piacerebbe sviluppare. Lungi da me
l’idea di paragonarmi ad una tale legenda da lei posso soltanto imparare dai suoi film, posso solo prendere esempio delle qualità che deve
avere una brava attrice
Sveva Alviti in ”Alice” di Roberto De Paolis
Cosa ti attrae di più di Monica Vitti, l’aspetto comico o drammatico?
Di Monica mi attrae sia l’aspetto comico che drammatico, lei è un’attrice eclettica e spero anch’io un giorno di riuscire ad avere l’abilità di
cimentarmi in tutte e due i generi, perchè più cresco con la mia recitazione più mi rendo conto che ho una vena comica e buffa che vorrei far
uscire senza vergogna, questa è la grandezza di un’attrice come lei.
Quest’anno sarai impegnata in un film con Virgina Von Zu Furstemberg, quale sarà il tuo ruolo?
Virginia mi ha scelto per interpretare se stessa in una sua sfilataperformance dove ho recitato delle sue poesie molto intense ed intime.
Mentre leggevo per la prima volta mi sono commossa, e così è nato un
feeling molto speciale che ci porterà nuovamente a lavorare insieme
questa volta per il suo film.
… SVEVA NELLA VITA PRIVATA È TANTE COSE INSIEME, A
VOLTE MI SVEGLIO LA MATTINA E MI SENTO FELICISSIMA E
PIENA DI VITA, CON LA VOGLIA DI CONOSCERE IL MONDO…
Viviroma Magazine_ 12
www.viviroma.tv
Quale personaggio ti piacerebbe interpretare al cinema?
E’ molto difficile per me poter rispondere a questa domanda perchè so
che ogni personaggio che interpreterò sarà parte di me; ma dovessi scegliere mi piacerebbe interpretare un personaggio drammatico,
complesso, un’anima dark perchè in questo momento della mia vita
sento il bisogno di cimentarmi il mio lato oscuro.
Con quale regista vorresti lavorare?
Mi piacerebbe tantissimo lavorare con Paolo Virzi’, il suo modo di
fare cinema mi affascina moltissimo e lo trovo bravissimo a dirigere
gli attori. Chissà se leggendo questa intervista gli venga in mente
di chiamarmi.
Sul red carpett a Roma con un abito Fendi
Qual è il tuo segreto per calarti in un personaggio?
Non ho un vero segreto , ma una tecnica ed è quella dello studio
approfondito sul personaggio per creare la tridimensionalità che poi
vivrà in scena attraverso il mio corpo e la mia voce; quindi posso dire
che in ogni mio personaggio non so mai dove finisce Sveva e dove
inizia il personaggio.
È un po’ quello che vedremo sul digitale terrestre nel corto di
Tiziano Cella, che ti vede come protagonista, dove hai recitato
insieme ad attori che interpretavano dei sordo-muti. Qui hai
dovuto un po’, anche tu, utilizzare le tue capacità corporali per
calarti nel personaggio?
Assolutamente si nel senso che il mio personaggio è un personaggio
che durante il cortometraggio cambia totalmente faccia, all’inizio è
buono poi però inizia ad impazzire e diventa una killer, quindi dare
questa doppia facciata del personaggio non è stato facile in un corto di
10 minuti; ma ho lavorato come poi riuscirete a vedere su un animale
ben specifico che mi ha permesso di cambiare movenze e attitudini
all’interno del mio corpo e di trovare così anche quell’aggressività e
quella cattiveria che non sarei riuscita altrimenti a trovare.
www.viviroma.tv
13 _Viviroma Magazine
… SE POTESSI SCEGLIERE MI PIACEREBBE INTERPRETARE
UN PERSONAGGIO DRAMMATICO, COMPLESSO, UN’ANIMA
DARK PERCHÈ IN QUESTO MOMENTO DELLA MIA VITA SENTO
IL BISOGNO DI CIMENTARMI IL MIO LATO OSCURO…
Chi è Sveva nella vita privata?
Sveva nella vita privata è tante cose insieme, a volte mi sveglio
la mattina e mi sento felicissima e piena di vita, con la voglia di
conoscere il mondo che mi circonda, di conoscere nuove cose, di
viaggiare, di amare… altri giorni mi sveglio con tanta malinconia e
con la voglia di rimanere chiusa nel mio nido e nel mio darkside.
In ogni caso più cresco e più divento consapevole della vita e del
mondo e a volte tutto ciò mi terrorizza, ma ho la fortuna di recitare
e questo mestiere mi dà la possibilità di accettare tutti i miei stati
d’animo e di usarli nella recitazione.
Qualche anticipazione sui tuoi progetti futuri?
C’è cinema forse televisione ancora teatro ma non voglio dirti nulla
per scaramanzia.
Nel tuo privato c’è qualcosa che desideri realizzare?
Spero un giorno di metter su famiglia , ancora non ho un forte istinto
materno ma sono sicura di volere una famiglia numerosa con il mio
attuale fidanzato.
Hai un tatuaggio sul braccio che ti rappresenta. Ce ne vuoi
parlare?
La frase che mi sono tatuata sul braccio “life is not about running
away from the storm, it’s about dancing in the rain”. Rappresenta la
metafora della vita e della sua essenza. Ogni volta che affrontiamo dei
problemi o dei momenti bui, invece di evitarli e fuggire si dovrebbe
avere la forza e di combatterli e affrontarli con spirito positivo perchè
a tutto c’è un motivo.
Come vuoi salutare i lettori del Viviroma Magazine?
Vorrei salutarti con un grande in bocca al lupo per questo nuovo
anno e spero che la nostra Italia possa uscire dalla crisi e ritrovare
il sorriso. Grazie VIVIROMA per avermi ospitato nel vostro magazine
vi seguo sempre.
Abito Fendi, alla mostra fotografica
di Mario Testino Todo o Nada a Roma