deliberazione di giunta comunale

Commenti

Transcript

deliberazione di giunta comunale
Determinazione del Segretario Generale n. 401 del 27/03/2015
OGGETTO: FATTURAZIONE ELETTRONICA. PRENOTAZIONE DELLA SPESA.
Premesso che
- il decreto legge 24 aprile 2014, n.66 recante “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”
convertito in legge 23 giugno 2014, n. 89, stabilisce che, a partire dal 31 marzo 2015, le amministrazioni
locali hanno l’obbligo di accettare le fatture esclusivamente in formato elettronico;
- con Deliberazione di Giunta comunale n. 67 del 19/03/2015 sono stati individuati gli uffici comunali
da accreditare all’IPA per la ricezione della fatturazione elettronica;
- in base a quanto stabilito dalla norma, alle fatture elettroniche deve essere assegnato un numero di
protocollo di entrata, ogni fattura deve essere accettata o rigettata dall’Ente, inviata al registro unico
delle fatture e conservata digitalmente a norma;
A tal fine occorre attivare le procedure informatiche per:
- l’acquisizione automatica delle fatture all’interno del software di gestione del protocollo generale,
- la trasmissione degli elenchi delle fatture protocollate al registro unico delle fatture,
- attivare le procedure di conservazione sostitutiva;
Considerato che
il software di gestione del protocollo informatico attualmente utilizzato, della ditta AP Systems, prevede
un modulo, gratuito, da configurare opportunamente, per l’acquisizione automatica delle fatture,
protocollandole senza l’intervento degli operatori;
al fine di utilizzarlo e consentire la gestione delle fatture elettroniche protocollate (accettazione,
rigetto..) da parte degli operatori individuati occorre effettuare formazione tecnica e operativa agli
addetti;
Visto il preventivo della APSYSTEMS, protocollo n. 10586 del 20/03/2015 in base al quale si prevede
il pacchetto di sette sessioni di incontri formativi al costo di 3.360,00 IVA esente, che si allega alla
presente per formarne parte integrante e sostanziale;
Visto inoltre che occorre garantire la conservazione dei documenti informatici prodotti e che tale
operazione può essere eseguita solo da certificatori che offrano idonee garanzie organizzative e
tecnologiche per la conservazione dei documenti informatici e certificazione della conformità del
relativo processo;
Visto il preventivo della W-ENTERPRISE, acquisito al protocollo comunale n. 9449 del 12/03/2015,
che si allega alla presente per formarne parte integrante e sostanziale, in base al quale si prevede il
pacchetto conservazione documentale prodotto da InfoCert S.p.a., appartenente all’elenco dei
conservatori attivi accreditati presso AgID, come da Circolare Agid n. 65/2014, al costo di euro
5.060,00 oltre IVA al 22% per un totale di € 6.173,20, così suddiviso:
-una tantum (attivazione LegalDoc e indicizzazione) € 3.800,00 oltre IVA al 22% per un totale di €
4.636,00;
-canone annuo del servizio € 900,00 oltre IVA al 22% per un totale di € 1.098,00;
-spazio di 5 Gb per la conservazione, a norma comprensiva di dieci anni di mantenimento € 360,00
oltre IVA al 22% per un totale di € 439,20.
Dato atto che, ai sensi dell’art. 80, comma 1, del D. Lgs. n.118/2011, dal 1° gennaio 2015 trovano
applicazione le disposizioni inerenti il nuovo ordinamento contabile, laddove non diversamente
disposto;
Richiamato l’art.10 del D.Lgs. n.118/2011 ed in particolare:
a)
il comma 12, in base al quale “nel 2015 gli enti di cui al comma 1 adottano gli schemi di bilancio e di
rendiconto vigenti nel 2014, che conservano valore a tutti gli effetti giuridici, anche con riguardo alla funzione
Determinazione del Segretario Generale n. 401 del 27/03/2015
autorizzatoria, ai quali affiancano quelli previsti dal comma 1, cui è attribuita funzione conoscitiva. Il bilancio
pluriennale 2015-2017 adottato secondo lo schema vigente nel 2014 svolge funzione autorizzatoria”, fatto
salvo quanto previsto dal comma 15 per gli enti che hanno partecipato alla sperimentazione;
b)
il comma 16, in base al quale “In caso di esercizio provvisorio o gestione provvisoria nell'esercizio 2015, gli
enti di cui al comma 1 applicano la relativa disciplina vigente nel 2014, ad esclusione degli enti che nel 2014
hanno partecipato alla sperimentazione di cui all'art. 78, per i quali trova applicazione la disciplina
dell'esercizio provvisorio prevista dal principio contabile applicato della contabilità finanziaria di cui all'allegato
4/2”;
Visto il decreto del Ministro dell’Interno in data 24 dicembre 2014 (GU n. 301 in data 30 dicembre
2014), con il quale è stato differito al 31 marzo 2015 il termine per l’approvazione del bilancio di
previsione dell’esercizio 2015;
Visto il decreto del Ministro dell’Interno n. 0014180 protocollo in uscita del 18.03.2015, con il quale è
stato differito al 31 maggio 2015 il termine per l’approvazione del bilancio di previsione dell’esercizio
2015;
Visto l’articolo 163 del decreto legislativo n. 267/2000, nel testo vigente al 2015 che prevede al comma
3 che “l’esercizio provvisorio è autorizzato con … omissis … decreto del Ministero dell’Interno”;
Richiamati altresì la deliberazione di Consiglio Comunale n. 54 del 17 ottobre 2014, esecutiva, e
successive modificazioni ed integrazioni, con cui è stato approvato il bilancio di previsione per
l’esercizio 2014 nonché la relazione previsionale e programmatica ed il bilancio pluriennale per il
periodo 2014-2016;
Ritenuto di provvedere, stante la normativa cogente in tema di “fatturazione elettronica” citata in
premessa, onde evitare danni patrimoniali certi e gravi all’Ente, all’adeguamento del software di gestione
del protocollo informatico, alla conservazione dei documenti informatici prodotti, e alla formazione dei
dipendenti comunali coinvolti nel processo di gestione della fatturazione introdotto dal Decreto del
Ministero Economia e Finanze MEF n. 55 in data 3 aprile 2013;
Visto il vigente regolamento di Contabilità;
Visto l’articolo 12 del “Regolamento per la disciplina dei lavori, forniture e servizi da eseguire in
economia”;
Visto il “Regolamento per la disciplina delle attribuzioni dirigenziali” approvato con deliberazione di
Giunta comunale n. 124 del 6.03.2008 e successive modifiche;
DETERMINA
1) di impegnare nelle scritture contabili dell’esercizio 2015 l’importo complessivo di €
9.533,20 (totale) ai sensi dell’art.183 del D. Lgs. n. 267/2000 e del principio contabile
applicato all. 4/2 al D.Lgs. n.118/2011 al capitolo di spesa 1050 dell’intervento 1 01 02 03;
2) di approvare il preventivo di spesa, allegato alla presente, della ditta APSYSTEMS, già
fornitrice del software di gestione del protocollo informatico attualmente utilizzato, per
l’attività di configurazione tecnica del modulo di fatturazione elettronica già incluso nel
software di gestione del protocollo e la relativa formazione del personale dipendente come
in premessa, per € 3.360,00;
3) di approvare il preventivo di spesa, allegato alla presente, della ditta W-Enterprise per il
servizio di conservazione dei documenti informatici, inclusa la certificazione della
conformità del relativo processo per € 6.173,20;
4) di verificare la disponibilità anche su MEPA;
5) di accertare, ai fini del controllo preventivo di regolarità amministrativa-contabile di cui
all’articolo 147-bis, comma 1, del D. Lgs. n.267/2000, la regolarità tecnica del presente
provvedimento in ordine alla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa,
Determinazione del Segretario Generale n. 401 del 27/03/2015
il cui parere favorevole è reso unitamente alla sottoscrizione del presente provvedimento
da parte del responsabile del servizio;
6) di dare atto, ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dall’art. 147-bis, comma 1, del
D.Lgs. n. 267/2000 e dal regolamento comunale sui controlli interni, che il presente
provvedimento, non comporta ulteriori riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico
finanziaria o sul patrimonio dell’ente e pertanto sarà sottoposto al controllo contabile da
parte del Dirigente del Settore Bilancio, da rendersi mediante apposizione del visto di
regolarità contabile e dell’attestazione di copertura finanziaria allegati alla presente
determinazione come parte integrante e sostanziale;
7) di dare atto che il presente provvedimento non è rilevante ai fini dell’amministrazione
trasparente di cui al D. Lgs. n.33/2013
La presente determinazione sarà pubblicata on line all’Albo Pretorio on line ed ivi rimarrà per quindici
giorni consecutivi
IL CAPO SERVIZIO
SISTEMI INFORMATICI E STATISTICA
f.to FANO
IL SEGRETARIO GENERALE
f.to FIORENTINO

Documenti analoghi