comunicato stampa - Teatro Lirico di Cagliari

Commenti

Transcript

comunicato stampa - Teatro Lirico di Cagliari
COMUNICATO STAMPA
Suggestioni jazz e ritmi americani con David Levi e Signum
Saxophone Quartet, il 14-15 marzo, per la Stagione concertistica 2014
La Stagione concertistica 2014 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue, venerdì 14 marzo alle
20.30 (turno A) e sabato 15 marzo alle 19 (turno B), con il settimo appuntamento: David Levi,
presenza apprezzata e gradita delle stagioni musicali cagliaritane, dirige l’Orchestra del Teatro
Lirico in un accattivante programma, di matrice squisitamente americana. Solista d’eccezione lo
strepitoso Signum Saxophone Quartet (Blaž Kemperle sassofono soprano, Erik Nestler
sassofono alto, Alan Lužar sassofono tenore, David Brand sassofono baritono), giovane ed
acclamato ensemble che raccoglie unanimi consensi di pubblico e critica.
Il concerto è interamente incentrato su autori americani ed un mondo musicale di grande
suggestione e calore: apre la serata la preziosa Cuban Overture di George Gershwin (New York,
1898 - Beverly Hills, California, 1937), una vera e propria festa di ritmi caraibici e si prosegue con
Rhythm of the Americas, per quartetto di sassofoni e orchestra, brano del celebre jazzista Bob
Mintzer (New Rochelle, New York, 1953) ed occasione unica per ascoltare un complesso
strumentale dalla timbrica accattivante. La seconda parte prevede il celebre Adagio per archi op. 11
di Samuel Barber (West Chester, Pennsylvania, 1910 - New York, 1981) e lo spettacolare An
American in Paris di George Gershwin.
La Stagione concertistica 2014 si avvale del contributo della Fondazione Banco di Sardegna.
Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia
€ 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore
giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).
La Biglietteria, esclusivamente in occasione della campagna abbonamenti per la Stagione
lirica e di balletto 2014, è aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 e la
domenica dalle 10 alle 14.
Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono +39
0704082230 - +39 0704082249, fax +39 0704082223, [email protected],
www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter,
YouTube.
David Levi - Cresciuto a New York, consegue i suoi studi in Psicologia all’Università di Harvard e
poi studia pianoforte, direzione orchestrale ed accompagnamento al canto alla Manhattan School of
Music con Donal Nold e Martin Katz. Dal 1993 al 1997 è assistente di James Conlon all’Opera di
Colonia, dove cura la direzione musicale ed orchestrale della nuova produzione di Il Naso di
Šostakovič (regia di Harry Kupfer) e di Sweeney Todd di Sondheim (regia di Torsten Fischer).
Dirige, inoltre, La dannazione di Faust, Elektra con Gabriele Schnaut ed Hanna Schwarz, Evgenij
Onegin, Otello, Hänsel und Gretel, La Traviata. Nel 1989 David Levi avvia lo Spanga Opera
Festival (Paesi Bassi) insieme alla regista Corina van Eijk, dove dirige diverse produzioni (L’elisir
d’amore, Rigoletto, Les contes d’Hoffmann, The Rake’s Progress, Ariadne auf Naxos, Samson et
Dalila, Falstaff, Il Trittico, Aida, Mavra, Sancta Susanna). Compone Donna Giovanna, una
rielaborazione di Don Giovanni, che ha un grande successo di pubblico e critica, come anche
Elektra di Richard Strauss nel 2009 (per cui scrive una riduzione per un’orchestra di 34 musicisti), e
Ufficio Stampa
via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari - Italia
telefono +39 0704082 232-261-209 - fax +39 0704082216
[email protected]
www.teatroliricodicagliari.it
Carmen nel 2010. David Levi dirige anche le colonne sonore di due film-opera prodotti dall’Opera
Spanga: Rigoletto nel 2003 e Samson et Dalila nel 2006. Dirige le musica dei film Une Vie à
t’attendre e Le Héros de la famille di David Moreau, per quest’ultimo, è stato anche maestro di
canto di Emmanuelle Béart e Cathérine Deneuve. Nel 1996 lavora alla Metropolitan Opera come
assistente di James Levine. Dal 1997 al 2002 è Direttore del Coro dell’Opéra National de Paris. In
Francia, dal 2002, dirige diverse produzione nei teatri d’opera di Montpellier, Longjumeau e
Massy; oltre ad alcuni concerti con l’Orchestre National des Pays de la Loire e le orchestre di
Strasburgo e Nancy. David Levi collabora regolarmente con l’Orchestre National d’Île de France:
alla Cité de la Musique di Parigi ha diretto Mass di Leonard Bernstein, alla Salle Gaveau Trois
Petites Liturgies di Messiaen, alla Salle Pleyel L’Enfant et les Sortilèges e Pink Martini. Ha inoltre
diretto alcuni concerti con un coro di 1500 bambini della regione parigina: uno con Patricia Petibon
dedicato alla musica di Broadway ed un altro con il cantante Lénine dedicato all’anno del Brasile.
Insieme a Patricia Petibon, David Levi ha diretto vari concerti con la Filarmonica di Tokyo e con
l’Orchestre Nationale des Pays de la Loire. Nel 2002 viene invitato in Austria, all’Opera di Graz per
dirigere la ripresa di Turandot e due nuove produzioni: Cabaret e Sweeney Todd. È regolarmente
invitato alla Volksoper di Vienna, dove ha debuttato nel 2002 con diverse rappresentazioni di Tutti
insieme appassionatamente e di La principessa della Czárdás di Kalman. In seguito dirige un Gala
dedicato ai musical (con Ferruccio Furlanetto). Il successo di tali rappresentazioni l’ha riportato a
Vienna per dirigere il nuovo balletto Anna Karenina di Boris Eifman; una nuova produzione di My
Fair Lady; nel 2010 il musical South Pacific con Ferruccio Furlanetto e Marjana Lipovsek e, nel
2011, Dolci vizi al foro. In Italia, David Levi è conosciuto per le sue collaborazioni con il balletto,
recentemente per Anna Karenina (al Teatro Verdi di Trieste ed al Teatro Carlo Felice di Genova) e
Red Giselle (al Teatro Verdi di Trieste) con l’Eifman Ballet di San Pietroburgo, oltre a
Petruška/L’Après-Midi d’un Faune/Les noces al Teatro Comunale di Bologna. A settembre 2010
dirige il balletto Napoli di Bournonville del Royal Danish Ballet a Copenhagen. Nel 2012 dirige lo
stesso balletto al Palais Garnier di Parigi e lo spettacolo Graham, Humphrey, Limon, Ailey al Teatro
dell’Opera di Roma, dove aveva già debuttato nel 2011 con la prima produzione europea dell’opera
di William Bolcom Uno sguardo dal ponte. Ultimamente ha debuttato con il New York City Ballet
e ha diretto Il castello di Barbablú a Bogotá.
Orchestra del Teatro Lirico - È stata fondata nel 1933 e ha consolidato, negli anni, un fecondo
rapporto con i maggiori direttori italiani, tra cui Tullio Serafin, Vittorio Gui, Antonino Votto, Guido
Cantelli, Franco Ferrara, Franco Capuana, Willy Ferrero, e con compositori quali Ottorino
Respighi, Ildebrando Pizzetti, Ermanno Wolf Ferrari, Riccardo Zandonai, Alfredo Casella.
Risalgono agli anni ‘50-’60 le apparizioni sul podio di Lorin Maazel, Lovro von Matacic, Claudio
Abbado, Sergiu Celibidache, Riccardo Muti, e le collaborazioni con Gioconda De Vito, Leonid
Kogan, Henryk Szering, Andrés Navarra, Dino Ciani, Maria Tipo, Nikita Magaloff, Wilhem
Kempff, Martha Argerich. In questi anni l’Orchestra ha collaborato, tra gli altri, con direttori come
Lorin Maazel, Georges Prêtre, Emmanuel Krivine, Mstislav Rostropovich, Ton Koopman, Iván
Fischer, Frans Brüggen, Carlo Maria Giulini, Gennadi Rozhdestvensky, Rafael Frühbeck de
Burgos, Neville Marriner, Christopher Hogwood, Hartmut Haenchen e con solisti come Martha
Argerich, Aldo Ciccolini, Kim Kashkashian, Viktoria Mullova, Misha Maisky, Truls Mørk, Sabine
Meyer, Yuri Bashmet, Salvatore Accardo. Dal 1999 al 2005 Gérard Korsten ha ricoperto il ruolo di
direttore musicale e ha, fra l’altro, diretto in prima esecuzione nazionale, Die ägyptische Helena di
Richard Strauss, Euryanthe di Weber e A Village Romeo and Juliet di Delius. Negli ultimi anni
l’Orchestra ha collaborato regolarmente con Lorin Maazel, compiendo nel 1999 una tournée in
Europa ed eseguendo con successo una serie di concerti. Nel 2002 ha rappresentato l’Italia nella
rassegna Italienische Nacht, organizzata dalla Bayerischer Rundfunk al Gasteig di Monaco di
Ufficio Stampa
via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari - Italia
telefono +39 0704082 232-261-209 - fax +39 0704082216
[email protected]
www.teatroliricodicagliari.it
Baviera e trasmessa in diretta dalla radio bavarese. Nel 2005 ha suonato in un concerto in onore del
Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi. Negli ultimi anni, anche nell’ambito
della rassegna “Cinque passi nel Novecento”, ha eseguito, in prima assoluta, composizioni per
orchestra che il Teatro Lirico di Cagliari ha commissionato a compositori come Sylvano Bussotti,
Giorgio Tedde, Azio Corghi, Fabio Nieder, Alberto Colla, Carlo Boccadoro, Franco Oppo,
Francesco Antonioni, Ivan Fedele. Per la casa discografica Dynamic ha inciso opere in prima
esecuzione in Italia, quali Die Feen di Wagner, Dalibor di Smetana, (premiate, rispettivamente, da
“Musica e Dischi” quale miglior disco operistico italiano del 1997, e da “Opéra International” col
“Timbre de Platine” - gennaio 2001), Čerevički e Opričnik di Čajkovskij, Die ägyptische Helena di
Richard Strauss, Euryanthe di Weber, Alfonso und Estrella di Schubert, Hans Heiling di Marschner,
Chérubin di Massenet, Lucia di Lammermoor di Donizetti. Ha inciso, inoltre, Goyescas di
Granados e La vida breve di De Falla, La Passione secondo Giovanni di Bach per la Dynamic e
Don Pasquale per Rai Trade. Per la Rai ha registrato, nel 1998, La Bohème trasmessa in tutto il
mondo.
Signum Saxophone Quartet - Il SIGNUM saxophone quartet conquista il pubblico delle metropoli
musicali con la sua straordinaria passione e l’entusiasmante gioia di fare musica. Dopo aver vinto
numerosi premi internazionali (Lugano, Berlino, Verona), il SIGNUM è invitato in alcune delle
maggiori sale quali: Konzerthaus di Berlino, Philharmonie di Colonia e di Monaco, Carnegie Hall
di New York ed in importanti festival, tra i quali: Mecklenburg-Vorpommern Festival, SchleswigHolstein Musik Festival, Musical Olympus Festival di San Pietroburgo, Ludwigsburger
Schlossfestspiele. Alla sua attività concertistica affianca progetti di formazione, per esempio nel
programma “Rhapsody in School” di Lars Vogt e “Philharmonie-Veedel” a Colonia, dove
l’ensemble risiede. I giovani musicisti (Blaž Kemperle e Alan Lužar dalla Slovenia, Erik Nestler e
David Brand dalla Germania) si sono incontrati a Colonia, dove hanno fondato l’ensemble nel 2006,
studiando anche a Vienna e ad Amsterdam. Le fonti di ispirazione rimangono sempre il Quartetto
Ébène, il Quartetto Artemis e Gabor Takács-Nágy. La duttilità e curiosità artistica dell’ensemble si
esprimono nell’ampio repertorio che spazia dal barocco al contemporaneo, con molte opere
commissionate e numerose trascrizioni dal repertorio sia cameristico che sinfonico. Il Quartetto
esegue i programmi a memoria per sentirsi più libero di creare suggestive coreografie con la
gestualità del corpo. La rarità, unita all’altissimo livello, di questo giovane ensemble è documentata
sin dal disco di esordio (ARS) con opere di Grieg, Ravel, Bartok, Šostakovič.
Cagliari, 12 marzo 2014
Pierluigi Corona
Responsabile Ufficio Stampa
Teatro Lirico di Cagliari, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari – Italia
telefono +39 0704082209 - fax +39 0704082216
[email protected] - www.teatroliricodicagliari.it
Ufficio Stampa
via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari - Italia
telefono +39 0704082 232-261-209 - fax +39 0704082216
[email protected]
www.teatroliricodicagliari.it