proposta delibera adozione variante PDF CIMITERO M MARIA

Commenti

Transcript

proposta delibera adozione variante PDF CIMITERO M MARIA
COMUNE DI OLBIA
Settore pianificazione e gestione del territorio, edilizia privata e pubblica
PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL
CONSIGLIO COMUNALE
N.27 DEL 24/02/2016
Ufficio Proponente: Servizio pianificazione e gestione del territorio, edilizia privata e pubblica
Settore Proponente: Settore pianificazione e gestione del territorio, edilizia privata e pubblica
Assessore Proponente: Carlo Careddu
Il Dirigente: Costantino Azzena
Il Responsabile: Antonio Marongiu
OGGETTO: Adozione variante al Programma di Fabbricazione per ampliamento cimitero di Multa
Maria
PREMESSO che:
- la società ASCO nel 2015 ha sottoscritto con l’Amministrazione Comunale di Olbia la
rimodulazione del contratto relativo alla concessione per la manutenzione e gestione dei cimiteri di
Olbia e delle frazioni di San Giovanni, San Michele e Su Trainu Moltu, all’ampliamento,
manutenzione e gestione dei cimiteri delle frazioni di San Pantaleo, Berchineddu e Muddizza Piana
ed alla costruzione e gestione del Cimitero Centrale di Olbia in località Su Lizzu;
- l’approfondito raffronto avviato con l’Amministrazione e gli uffici comunali ha portato in
evidenza la condizione del cimitero dello Spiritu Santu in frazione Murta Maria, in particolare è
emersa la necessità di un intervento di manutenzione straordinaria sul sistema cimiteriale della
frazione che preveda il recupero, l’ampliamento e la gestione del cimitero stesso;
- a seguito del manifestato intendimento dell’Amministrazione Comunale di intervenire sul
cimitero su indicato si è provveduto ad elaborare lo studio di fattibilità avente lo scopo di
verificare il recupero, la sistemazione, l’ampliamento e la gestione del cimitero esistente in Comune
di Olbia presso la frazione Murta Maria;
- la società ASCO si è proposta per risolvere le criticità sopra evidenziate attraverso una estensione
dei contenuti della convenzione in essere per la gestione del cimitero in oggetto; restano ovviamente
immutati i fondamenti che regolano i rapporti fra Concessionario e Pubblica Amministrazione in
iniziative di finanza di progetto per i quali le condizioni utili all’equilibrio del Piano Economico
Finanziario vanno salvaguardate dalle parti;
- il progetto comprende la sistemazione, il completamento e l’ampliamento del cimitero esistente
con una nuova area;
Proposta n.27 del 24/02/2016
Pag. 1
- l’iniziativa prevede l’esecuzione di un intervento edilizio in cui coesistono diverse funzioni ed
attività, quali ricevimento feretri e accoglienza dolenti, servizi cimiteriali di inumazione e
tumulazione, realizzazione di area a parcheggio e a parco-giardino;
CHE al fine di dare avvio all’iter procedurale il Settore Ambiente e Manutenzioni con prot.76815
del 06.08.2015, ha depositato presso questo Settore pianificazione e gestione del territorio, edilizia
privata e pubblica, il progetto preliminare riguardante la “ristrutturazione e il ripristino del cimitero
di Spiritu Santu in Murta Maria Frazione del Comune di Olbia”, risultante composto dai seguenti
elaborati grafici:
 tavola REL01 relazione tecnico illustrativa
 tavola REL02 fascicolo planimetrie catastali e visura
 tavola SF01 inquadramento generale-estratti cartografici
 tavola SF02 planimetria stato di fatto-documentazione fotografica
 tavola SF03 planimetria di progetto-indicazione dei manufatti
 tavola SF04 pianta progetto-quotatura generale
 tavola SF05 sovrapposizione catastale-sovrapposizione aerofoto
CONSIDERATO che, eccezion fatta per la particella A del foglio 62, (cimitero intestato al
Comune di Terranova Pausania) le ulteriori aree interessate, ubicate in agro del comune di Olbia,
località Spiritu Santu, distinte al foglio 62 particella 73, 107 parte e foglio 63 particella 146 parte
risultano essere di proprietà privata, così come si evince dalle visure catastali e pertanto occorre
procedere alla loro acquisizione a mezzo di procedura espropriativa;
EVIDENZIATO che ai sensi dell'articolo 1, comma 1, del DPR 327 del 8.6.2001 e smi, l'esproprio
per pubblica utilità può essere disposto per la realizzazione di un’opera pubblica utilità come nel
caso in oggetto;
EVIDENZIATO altresì che il vincolo urbanistico preordinato all’esproprio e la previsione
dell’opera nello strumento urbanistico sono alcune delle condizione necessarie per poter espropriare
le aree occorrenti per la realizzazione dell’intervento in questione;
CHE urbanisticamente le aree interessate, nel Piano di Fabbricazione vigente, risultano attualmente
classificate in Zona “E” Agricola e pertanto si rende necessario procedere all’apposizione del
vincolo preordinato all’esproprio, per la riclassificazione, da zona “E” a zona “AE” cimiteriale oltre
alla previsione della relativa fascia di rispetto cimiteriale “HA”, ciò mediante approvazione di
apposita variante al P.d.F., ciò al fine di localizzare l’opera in progetto e renderla coerente alla
destinazione urbanistica dell’area sulla quale insiste, siccome così disposto dall’art.19, commi 1 e 2
del D.P.R. 327/2001 e sue ss.mm.ii.;
CHE allo scopo si è pertanto provveduto a predisporre la variante al vigente Programma di
Fabbricazione, redatta dal competente Settore pianificazione e gestione del territorio, edilizia
privata e pubblica, che risulta costituita dalle tavole in appresso riportate:
Tavola 10.02 azzonamento extraurbano zona sud (PDF 2004)
Tavola 10.02x azzonamento extraurbano zona sud (adozione variante)
DATO ATTO CHE il Settore pianificazione e gestione del territorio, edilizia privata e pubblica,
Servizio Espropri, al fine di consentire ai proprietari delle aree interessate dall’esproprio la giusta
partecipazione al procedimento, ha provveduto a comunicare le prescritte comunicazioni di avvio
del procedimento siccome prevista dall’art.7 della L. 241/90, nonché ai sensi dell’art.11 D.P.R. n.
327/2001 e sue ss.mm.ii.;
CONSIDERATO che nel termine dei 30 giorni concessi per poter presentare osservazioni e
valutazioni in merito agli elaborati depositati e riguardo la localizzazione e l’opportunità dell’opera
in progetto, con prot.84728 del 09.09.2015 è pervenuta un osservazione da parte della Sig.ra
Pireddu Antonietta per tramite degli avvocati fiduciari Rocco Baldassini e Mariarita Tollis;
Proposta n.27 del 24/02/2016
Pag. 2
RITENUTO che la precitata osservazione non sia accoglibile per le motivazioni meglio riportate
nel documento “Relazione istruttoria – Esame delle osservazioni” allegato alla presente per farne
parte integrante e sostanziale (Allegato “A”) e si possa pertanto procedere all’approvazione del
progetto preliminare e contestuale adozione della variante al Piano di Fabbricazione;
Visto il parere favorevole espresso dalla Commissione urbanistica con verbale n° 2 del 12.01.2016;
VISTO il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;
VISTO il D.p.r. 327/2001 e sue successive modifiche ed integrazioni;
VISTI gli artt. 20 e 21 della L.R. n° 45/89;
CONSIDERATO che:
- in esecuzione all’art. 39 del D.lgs. 33/2013 la presente proposta ed i relativi allegati saranno
pubblicati nell’apposita sezione di amministrazione trasparente prima che siano portati
all’approvazione del Consiglio Comunale;
- successivamente all’approvazione da parte del Consiglio Comunale, la deliberazione adottata verrà
pubblicata nella medesima sezione.
VISTO l’art. 49, del D.lgs. 18.08.2000, n. 267, così come modificato dal D.L. n. 174 del 10 ottobre
2012, si rilascia il parere tecnico amministrativo favorevole e poiché la presente proposta può
comportare riflessi diretti e/o indiretti sulla situazione economico finanziaria dell’ente, necessita del
parere tecnico contabile che unitamente al parere tecnico amministrativo verranno inseriti nella
deliberazione;
Tutto ciò premesso e considerato,
PROPONE
Le premesse fanno parte integrante e sostanziale del presente atto;
Di non accogliere l’osservazione prot.84728 del 09.09.2015 pervenuta dalla Sig.ra Pireddu
Antonietta per tramite degli avvocati fiduciari Rocco Baldassini e Mariarita Tollis per le
motivazioni meglio riportate nel documento “Relazione istruttoria – Esame delle
osservazioni” allegato alla presente per farne parte integrante e sostanziale (Allegato “A”)
Di approvare il progetto preliminare redatto dal Settore Ambiente e Manutenzioni
riguardante la “ristrutturazione e il ripristino del cimitero di Spiritu Santu in Murta Maria
Frazione del Comune di Olbia” composto dai seguenti elaborati grafici:







tavola REL01
tavola REL02
tavola SF01
tavola SF02
tavola SF03
tavola SF04
tavola SF05
relazione tecnico illustrativa
fascicolo planimetrie catastali e visura
inquadramento generale-estratti cartografici
planimetria stato di fatto-documentazione fotografica
planimetria di progetto-indicazione dei manufatti
pianta progetto-quotatura generale
sovrapposizione catastale-sovrapposizione aerofoto
Di adottare, ai sensi degli artt. 20 e 21 della L.R. n. 45/89, la variante al Programma di
Fabbricazione riguardante la “ristrutturazione e il ripristino del cimitero di Spiritu Santu in
Murta Maria Frazione del Comune di Olbia”, predisposta dal competente Settore
pianificazione e gestione del territorio, edilizia privata e pubblica in conformità alle direttive
regionali e costituita dai seguenti elaborati progettuali, allegati alla presente deliberazione
per farne parte integrante e sostanziale;
 Tavola 10.02 azzonamento extraurbano zona sud (PDF 2004)
 Tavola 10.02x azzonamento extraurbano zona sud (adozione variante)
Proposta n.27 del 24/02/2016
Pag. 3
Di prendere atto che le somme necessarie per l’acquisizione delle aree oggetto di esproprio
ai sensi e per gli effetti di cui al DPR 327/2001, verranno individuate con separato
provvedimento a valere sul Bilancio Pluriennale 2016/2018;
Di dare mandato al dirigente del Settore pianificazione e gestione del territorio, edilizia
privata e pubblica, affinché provveda a porre in essere gli atti conseguenti al presente
provvedimento;
Di dichiarare il provvedimento di approvazione della presente proposta urgente e, come tale,
immediatamente esecutivo, ai sensi dell’art. 134, 4° comma, del D. Lgs. 18 agosto 2000, n.
267.
Proposta n.27 del 24/02/2016
Pag. 4

Documenti analoghi