lettera_inizio_anno_scolastico - Benvenuti nel sito della nostra

Commenti

Transcript

lettera_inizio_anno_scolastico - Benvenuti nel sito della nostra
CITTA’ DI SIRACUSA
C. F. 80001010893 - P. IVA: 00192600898
SETTORE POLITICHE EDUCATIVE, SCOLASTICHE ED UNIVERSITÀ'
SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE
Piazza Minerva, 5 – 96100 Siracusa tel. 0931/483357 Fax: 0931/61806
*************************
Carissimi bambini e bambine, dirigenti, insegnanti, genitori e personale delle scuole,
Rivolgiamo a tutti voi , un caro saluto e il più sincero augurio di buon lavoro per l’inizio del nuovo
anno scolastico.
L’apertura del nuovo anno è un momento denso di impegno e di emozione, e lo è ancor di più
quest’anno, agli esordi di una riforma, che si porta dietro tante critiche, tante incertezze, ma anche
tante aspettative, una riforma che cambierà il volto della scuola.
Ma per costruire la nostra Buona Scuola, non occorre solo un testo di legge, ma occorre l’impegno
di tutti. Occorre rinsaldare quella comunità scuola che faticosamente ognuno di noi lo scorso anno
ha contribuito a costruire, in nome di un patto di responsabilità condivisa, che è stato ed è alla base
delle nostre azioni quotidiane.
Molti piccoli e grandi obiettivi lo scorso anno sono stati raggiunti proprio grazie a questo principio.
Siamo riusciti insieme a dialogare, coprogettare servizi e progetti, garantire il diritto allo studio,
porre le basi per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e costruire azioni virtuose e
piani di azione condivisi, attraverso le voci , le esperienze e le competenze di tutti, dall’Ufficio
Scolastico Provinciale ai Dirigenti scolastici, dagli insegnanti ai genitori e i nostri piccoli studenti.
A tutti i nostri piccoli studenti vogliamo oggi rivolgere il nostro più caro saluto, augurando che
l'anno scolastico possa rappresentare un ulteriore pezzo di quel meraviglioso puzzle che è la loro
vita. Cari bambini abbiate il coraggio di volare e di osare, siate protagonisti delle avventure del
sapere e vedrete che la scuola sarà più bella, se imparerete a vedere e non soltanto a guardare, a
sentire non solo con le vostre orecchie, ma con il vostro cuore.
A voi Dirigenti Scolastici, da quest'anno detentori non soltanto di maggiori poteri, ma soprattutto di
maggiori responsabilità, esprimiamo tutta la nostra vicinanza, ma soprattutto la nostra fattiva
collaborazione. Di fronte alla crisi educativa che oggi più che mai si fa sentire, è importante non
soltanto la costruzione del dialogo tra ente locale e scuola, ma l'impegno condiviso nella
costruzione di azioni pedagogiche in grado di propagarsi oltre la scuola, per abbracciare la città. In
virtù di quella Scuola aperta, che sta alla base della riforma, che non si chiude dentro le mura di
un'agenzia educativa, ma è in grado di connettersi ai bisogni del territorio, mettendo a sistema e in
sinergia tutte le realtà formali e non che rappresentano il sistema educativo.
A voi Insegnanti, che assolvete ad uno dei ruoli più importanti nella vita dei nostri bambini, quello
di educatori, auguriamo che le vostre fatiche possano essere ben ripagate, dai piccoli e grandi
traguardi che i vostri alunni saranno in grado di raggiungere.
In un momento in cui la tendenza attuale è quella di sovraccaricare la scuola di nuovi compiti, che
fanno dell’apprendimento un’esperienza tutta cognitiva più che emotiva, che non trascurino o
dimentichino di educare le emozioni ed alimentare “l'intelligenza emotiva dei bambini".
L' apprendimento passa attraverso una relazione, quella tra insegnante ed alunno, ricca di spazi di
dialogo carichi di significati emotivi, che migliorano i rapporti interpersonali e facilitano
l’apprendimento stesso. Trascurarla vuol dire negare l’essenza stessa di educare ed istruire.
A voi genitori che seguite i vostri figli con attenzione e preoccupazione, va il nostro augurio e
ringraziamento per la fattiva collaborazione dimostrata già lo scorso anno, senza il vostro prezioso
contributo molti obiettivi non sarebbero stati raggiunti.
La scuola è una squadra fatta da tanti giocatori, ognuno con il proprio ruolo, e affinché il "Patto di
Corresponsabilità educativa " non rimanga inchiostro sulla carta, ma sia capace di prender forma e
trasformarsi in azione, occorre che famiglia e scuola siano la trama e l'ordito su cui tessere
l'itinerario educativo.
Un saluto a tutto il personale ausiliario e non docente cui rivolgiamo il ringraziamento per la loro
attività di supporto , indispensabile affinché ogni istituto scolastico possa funzionare.
Come Amministrazione, siamo consapevoli che numerose sono ancora le problematiche da
risolvere e ancora molti i traguardi da raggiungere, ma abbiamo già iniziato a solcare un sentiero
comune, in nome della Nostra buona scuola . Ai nastri di partenza di questo nuovo anno scolastico
riconfermiamo il nostro impegno nella salvaguardia delle risorse finanziarie, per condurre e
promuovere politiche educative capaci di porre le basi per una scuola di territorio in grado di
condividere obbiettivi e azioni, nel perseguimento di quella Città Educativa che rappresenta per noi
un investimento sul futuro.
Buon inizio e buon lavoro a tutti noi.
Il Sindaco
Giancarlo Garozzo
L'Assessore alla Pubblica Istruzione e Politiche Educative
Valeria Troia