NOVEMBRE 2013

Commenti

Transcript

NOVEMBRE 2013
NOVEMBRE 2013
La Liguria in Europa - www.casaliguria.org
Il Notiziario Europeo ha lo scopo di fornire al lettore
una panoramica delle principali novità riguardanti l’attività
delle Istituzioni dell’Unione Europea e dell’Ufficio di Bruxelles della Regione
Liguria
Regione Liguria– Sede di Bruxelles
Rue d’Alsace Lorraine, 44
Addresse:
1050 Bruxelles
Tel: +322 289 13 89
Fax: +322 289 13 99
E-mail [email protected]
[email protected]
Saremo lieti di ricevere le Vostre richieste d’informazioni, di chiarimenti o
d’approfondimento sulle notizie riportate
Le fonti principali del Notiziario Europeo sono:
1) Agence Europe - Bollettino quotidiano europeo
2) Rapid (a cura del servizio Stampa e Comunicazione della Commissione
europea): http://europa.eu./rapid/
3) Eurostat:
http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page?_pageid=1090,1&_dad=portal&
_schema=PORTAL
4) Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea:
http://eur-lex.europa.eu/JOIndex.do?ihmlang=it
1
AGENDA EUROPEA
Parlamento Europeo
Commissioni parlamentari
Commissione per gli affari esteri
Sotto-commissione per i diritti dell’uomo
Sotto-commissione per la sicurezza e la difesa
Commissione per lo sviluppo
Commissione per il commercio internazionale
Commissione per i bilanci
Commissione per il controllo dei bilanci
Commissione per i problemi economici e monetari
Commissione per l’occupazione e gli affari sociali:
Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica
e la sicurezza alimentare:
Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia
Commissione per il mercato interno
e la protezione dei consumatori
Commissione per i trasporti e il turismo
Commissione per lo sviluppo regionale
Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale
Commissione per la pesca
Commissione per la cultura e istruzione
Commissione giuridica
Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari
interni
Commissione per gli affari costituzionali
Commissione per i diritti delle donne e le uguaglianze
di genere
Commissione per le petizioni
Date riunioni Dicembre
5-18-20-21
2-12
2-12
9-18
16-17
2-17
2-5-16-17
2-5-16-17
2-5-9-12-17
2-16-17
2-5-16-17-18
16-17
16-17
18
2-16-17
16-17
17
16-17
2-5-9-16-17-18
16-17
5-16
5-16
Consultare il link:
http://www.europarl.europa.eu/committees/it/parliamentary-committees.html
Consiglio dell’Unione Europea
Presidenza: Lituania (1 Luglio- 31 Dicembre)
Consiglio
Consiglio Affari Economici e Finanziari
Consiglio Affari Generali e Relazioni Esterne
Consiglio Giustizia e Affari Interni
Consiglio Competitività:
Date
10 Dicembre
17-3-12 Dicembre
5 Dicembre
2 Dicembre
Consiglio Occupazione, politica sociale,
salute e consumatori:
Consiglio Trasporti, telecomunicazioni e
energia
Consiglio Agricoltura e Pesca
9 Dicembre
5-6-12
16 Dicembre
2
Il calendario delle attività della Presidenza Lituana del Consiglio Europeo è
disponibile alla pagina:
http://www.eu2013.lt/en/events
Comitato delle Regioni
Commissioni
Commissione Politica di coesione territoriale
(COTER)
Commissione Politica economia e sociale
(ECOS)
Commissione
Ambiente,
cambiamenti
climatici ed energia (ENVE)
Commissione Risorse naturali (NAT)
Date
17 Dicembre
11 Dicembre
5 Dicembre
12 Dicembre
Il Calendario delle attività del Comitato delle Regioni è disponibile alla pagina:
http://cor.europa.eu/it/activities/commissions/civex/Pages/civex.aspx
UFFICIO DI BRUXELLES DELLA REGIONE LIGURIA
Lo Staff della Regione Liguria, ha partecipato ai seguenti eventi:
5 Novembre, Bruxelles- Kick-off meeting del progetto WiderMoS
Nella sede dell’Agenzia Esecutiva TEN-T si è tenuto il
kick-off meeting di WiderMoS, progetto co-finanziato
dall’Unione Europea nell’ambito del programma multiannuale TEN – T 2013 e promosso dall’Autorità
Portuale della Spezia. All’incontro erano presenti tutti i
partners (tra cui la Regione Liguria) con il supporto e la guida del coordinatore europeo della
rete TEN-T Josè Anselmo, per discutere della gestione del budget (2.970.000 Euro l’importo
finanziato dall’Unione europea copertura di 50% del costo totale), dell’agenda e degli obiettivi
concreti del progetto. Per i dettagli sull’iniziativa Widermos si rimanda al Rapporto di attività
2010-2013 relativo ai Progetti europei tematici approvati alla Liguria, oltre che all’indirizzo:
http://www.tentdays2013.eu/guide_SUPERFINAL_101013_web.pdf.
3
Foto di gruppo dei partner coinvolti nel progetto “WiderMos”
6 Novembre, Bruxelles- Città Europee dello Sport 2014
Festa per le Città Europee dello Sport 2014, a Bruxelles. Fra le 40 città divise per categorie
che l’anno prossimo saranno sotto i riflettori di eventi sportivi, la Liguria è ufficialmente
presente con Rapallo, nella categoria City, oltre i 25 mila abitanti e Arenzano, inserita nella
categoria “Town”, sotto la soglia dei 25 mila abitanti. La cerimonia promossa da Aces Europa
e Aces Liguria, le due associazioni che rappresentano la Federazione delle capitali e città
europee dello sport, si è svolta presso il Parlamento Europeo. Fra i partecipanti erano presenti
anche il sindaco del Comune di Rapallo Giorgio Costa, l’Assessore alle finanze del comune di
Arenzano Salvatore Muscatello, l’assessore allo sport della Regione Liguria Matteo Rossi che
ha auspicato come l’obiettivo della Liguria sia quello creare una rete tra comuni e città insigniti
del riconoscimento, in modo che lo sport sia sempre più considerato prioritario in termini di
investimento, ponendolo al centro dell’azione politica anche degli enti locali.
Delegazione al Parlamento europeo capitanata dal Sindaco di Rapallo Giorgio Costa e l’Assessore
allo sport Matteo Rossi
4
14 Novembre, Roma- Incontro ANCE
I Giovani Imprenditori Edili, hanno invitano i rappresentanti della pubblica amministrazione a
partecipare, ad una giornata di approfondimento congiunto su tematiche di interesse
fondamentale per il futuro e la competitività del territorio quali i finanziamenti diretti e indiretti
dell’Unione Europea, con particolare riguardo all’assorbimento della programmazione 20142020. In questo contesto Simona Costa responsabile dell’ufficio della Regione Liguria ha
presentato l’esperienza dell’ufficio regionale a Bruxelles sulla progettazione europea.
Dott. Filippo Delle Piane (presidente dell’associazione Giovani ANCE nazionale), Sarah Zotti
(Presidente Ligure) e l’Assessore Francesco Oddone, durante la firma del gemellaggio tra le città di
Genova, Napoli e Benevento.
18 Novembre Genova- Infoday “L’integrazione socio-sanitaria tra programmazione
europea 2014-2020 e le priorità regionali”
La Regione Liguria con il Dipartimento salute e servizi sociali, il Dipartimento Affari europei e
l’ufficio di Bruxelles, in collaborazione con l’iniziativa del Mattone Internazionale promossa dal
Ministero della Salute, volta a migliorare la performance di successo dei progetti europei tra
enti territoriali regionali nell’ambito socio-sanitario, hanno organizzano questa giornata,
svoltasi presso la sede della Regione Liguria. L’incontro ha visto la partecipazione
dell’Assessore alle Politiche Sociali Lorena Rambaudi e l’Assessore alla Formazione Sergio
Rossetti, è stato l’occasione di illustrare i nuovi programmi Salute Pubblica e Horzion2020,
approvati recentemente per il periodo 2014-2020. L’ufficio di Bruxelles della Regione Liguria, è
stata parte attiva nell’organizzazione della giornata. L’infoday ha inaugurato una nuova
metodologia di lavoro, ove Asl, Distretti sociali e i 3 Poli liguri di ricerca e innovazione,
avvieranno una collaborazione.
5
Da sinistra a destra: Cristina Battaglia (Dirigente Settore Ricerca Innovazione ed Energia, Dipartimento
Sviluppo Economico Regione Liguria), Ing. Gabriella Paoli (Regione Liguria), Lorena Rambaudi
(Assessore alle politiche sociali), Simona Costa (Responsabile dell’ufficio di Bruxelles della Regione
Liguria) e Lisa Leonardini (Project Manager del Progetto Mattone Internazionale)
Da sinistra a destra: Sergio Rossetti (Assessore alla Formazione), Simona Costa (Responsabile
dell’ufficio della Regione Liguria di Bruxelles), Dott. Ernesto Palummeri (Ente Galliera) e Dott.ssa
Tiziana Lang (National Contact point, ISFOL)
6
19 Novembre Genova- Workshop Opportunità per le imprese high-tech nella nuova
programmazione europea Horizon 2020
Confindustria Genova e Dixet, in collaborazione con Associazione Genova 2021 hanno
organizzato un workshop presso la Banca d’Italia, per discutere della nuova programmazione
Horizon2020, nonché le opportunità di crescita per le Piccole Medie Imprese.
25 -26 Novembre, Bruxelles- Invecchiamento attivo “Conferenza dei Reference Sites e
dei gruppi di lavoro”
Nell’ambito del partenariato europeo tra i Reference site per l’Invecchiamento attivo, il 25 e il
26 novembre si è svolto un incontro, con l’obiettivo di promuovere attività di gemellaggio tra le
Regioni. Il Prof. Ernesto Palummeri e il Dott. Lorenzo Bertorello hanno partecipato attivamente
alla discussione.
29 Novembre 2013, Genova- Lezione LNG presso l’Università degli Studi di Genova,
Facoltà di Scienze Sociali
Nell’ambito del Corso di Laurea
Magistrale
in
Economia
e
Management Marittimo e Portuale
(LM-EMMP), grazie al dialogo con la
Prof.ssa Hilda Ghiara del Dipartimento
di Economia, l’ufficio di Bruxelles della
Regione Liguria ha tenuto una lezione
incentrata
sull’impiego del Gas
Naturale Liquefatto (LNG) come
combustibile alternativo per le navi.
Una tematica estremamente attuale
che è risultata di particolare interesse
per
studenti
caratterizzati
da
background differenti (dal 2012 il corso
è infatti mutuato da LM in Scienze del Mare) e sottolinea i cambiamenti e le sfide che il settore
dello shipping dovrà affrontare nel prossimo futuro: da un quadro normativo in costante
evoluzione agli ostacoli all’implementazione delle necessarie infrastrutture per il bunkeraggio
di LNG. La lezione è stata poi l’occasione per promuovere il Progetto COSTA (co-finanziato
dall’Unione Europea tramite l’Agenzia Esecutiva TEN-T) e il ruolo di Casaliguria tanto nel
progetto stesso quanto nel più ampio contesto delle relazioni internazionali e di partecipazione
alle attività di definizione dei quadri normativi dell’Unione.
7
Giacomo Pepe Benedetti, incaricato ai trasporti dell’Ufficio della Regione Liguria a Bruxelles, illustra
agli studenti il futuro assetto dei corridoi europei.
Ampio spazio è stato infine lasciato al confronto con e tra gli studenti riguardo alle figure
professionali per cui è prevedibile una crescente richiesta nel settore marittimo, dei trasporti
e della logistica: non solo quindi profili già positivamente promossi da Its Accademia Marina
Mercantile e dall’Assessorato alla formazione e al bilancio della Regione Liguria nell’ambito
delle “professioni del mare”, ma anche percorsi occupazionali che passino
necessariamente per una formazione universitaria mirata.
EVENTI IN PREVISIONE
2-4 Dicembre Bruxelles: “Priorità Sanitarie nella Prossima Programmazione (20142020)”
Queste tre giornate verranno organizzate dal Progetto Mattone Internazionale, e
permetteranno ai referenti regionali, i funzionari del settore socio-sanitario e le Regioni Italiane
di partecipare a seminari e workshop illustrativi relativi al futuro periodo di programmazione
europea . Durante la prima giornata rappresentanti di alto livello della Commissione europea,
quale la dott.ssa Paola Testori Coggi, Direttore Generale – SANCO e dal Ministero della
salute italiano presenteranno le priorità del nuovo periodo di programmazione e
approfondiranno l’importanza della collaborazione a livello europeo, nazionale e regionale. La
seconda giornata sarà ospitata dalla Rappresentanza Permanente italiana presso l'Unione
europea. I partecipanti incontreranno l’Ambasciatore Stefano Sannino e il dott. Davide
Lecchini. Nella giornata del 3 dicembre il pubblico potrà inoltre prendere parte alla Conferenza
di alto livello della rete regionale europea Euregha. L'evento dal titolo: ’Governance’ nella
ricerca: strategie sanitarie regionali’ si terrà presso il Parlamento europeo.
4 Dicembre Bruxelles: “Implementing the leadership 2020”
L’On. Cofferati in collaborazione con l’On. Le-Page, organizzano un evento presso il
Parlamento europeo per fare il punto sulla situazione della cantieristica dopo il lancio
dell’iniziativa Leadership 2020. L’Assessore Renzo Guccinelli della Regione Liguria e la
Prof.ssa Paola Gualeni dell’Università degli studi di Genova, parteciperanno alla tavola
rotonda.
Febbraio, Genova: “Industria Creativa”
Si comunica che nel mese di febbraio, si terrà l’Infoday sull’Industria Creativa a Genova con
data ancora da definire.
8
COMUNICAZIONI SPECIALI
QUADRO FINANZIARIO PLURIENNALE 2014-2020: 956 MILIARDI DI EURO E UN
GRUPPO DI LAVORO SULLE “RISORSE PROPRIE”
Il Parlamento ha dato il via libera al nuovo bilancio che finanzierà le politiche europee nei
prossimi sette anni: 956 miliardi di euro a fronte dei 1.045 chiesti dalla Commissione e dal
Parlamento. Il dato di maggior rilevanza è la riduzione in termini assoluti dei programmi quali
l’agricoltura, la coesione e la ricerca al centro della strategia 2020, per un’Europa della
crescita intelligente sostenibile e inclusiva. Saranno subito disponibili, invece, quasi 2 miliardi
e mezzo di euro per sostenere l’occupazione giovanile.
Voci di bilancio
2007-2013
%
2014-2020
%
Competitività per la
crescita e l’occupazione
Politica di coesione
Politica Agricola
Comune
Cittadinanza, libertà e
sicurezza
L’UE come attore
globale
Amministrazione
90.203
9
125.614
13
348.415
412.611
35.6
42.5
325.149
373.179
33.8
38.8
12.216
1.3
15.686
1.6
55.935
5.7
58.704
6.1
55.535
5.8
61.629
6.4
Per poter usufruire dei finanziamenti europei della prossima programmazione 2014-2020
bisognerà essere più innovativi e dimostrare di saper usare in modo efficace le risorse. Sarà
inoltre obbligatoria una forte sinergia tra i fondi strutturali, erogati da Stati e regioni e gli altri
fondi pertinenti - Orizzonte 2020, PSCI, Erasmus per tutti, COSME, LIFE, ecc. - con obiettivi
strategici ben definiti e un approccio basato sul risultato.
Qui di seguito si riporta una sintesi dei diversi regolamenti approvati:
Nome Programma
Programma europeo
per la tutela dei
consumatori (20142020)
Salute per la
Crescita
Horizon 2020
Descrizione
Obiettivi
Promuove la sicurezza
Educazione,
dei consumatori, la
Applicazione delle
disponibilità di prodotti
norme, Sicurezza
sicuri, un mercato
unico efficiente,
Mira a sostenere gli
Promuovere
Stati Membri ad
l’innovazione in
affrontare con efficacia
campo sanitario,
le sfide economiche e
Promuovere e
demografiche
migliorare la salute
permettere alla
dei cittadini
popolazione di vivere
in buona salute
Migliorare il quadro
Lo stanziamento del
dei finanziamenti
programma EaSI
europei per la ricerca e (815 milioni di euro)
Bilancio
189 milioni
398,4 milioni
70,2 miliardi
9
COSME
CEF Connecting
Europe facility
(Meccanismo per
collegare l’Europa)
Programma per
l’ambiente e l’azione
per il clima LIFE
Meccanismo
dell’Unione per la
protezione civile
Europa Creativa
Europa per i
cittadini
Erasmus+ 2014-
l’innovazione
sarà ripartito tra i tre
attraverso la
sotto-programmi nel
semplificazione e
seguente modo:
l’aggregazione in un
PROGRESS, 61%
unico strumento dei
Microcredito, 21%
precedenti programmi EURES,
(7FP, CIP, IET-Istituto
18%
Europeo di
innovazione e
tecnologia
Sostiene interventi per
Facilitare l’accesso
la competitività e lo
al credito da parte
sviluppo sostenibile
delle PMI,
delle imprese,
Incentivi alle nuove
all’imprenditorialità
imprese
Il "meccanismo per
Il programma mira a
collegare l'Europa"
completare il
sostituirà gli attuali
mercato unico
programmi:TEN-T europeo delle reti di
TEN-E - Marco Polo 2. trasporto, di energia
e digitali.
Programma Life 2014Il nuovo
2020 sostituisce
sottoprogramma
l'attuale programma
specifico Azione per
Life+
il clima; Nuove
opportunità
connesse ai progetti
integrati su larga
scala
Coordinare ed integrare
Migliorare
gli interventi degli Stati
l’efficacia dei
Membri per la
sistemi di protezione
protezione civile
civile,
Il programma
Nuovo strumento
sostituisce 3
per facilitare
programmi:
l’accesso al credito
- Cultura per i settori
da parte PMI ed
culturali e creativi organizzazioni che
Media per il settore
operano nei settori
audiovisivo - Media
culturali e creativi.
Mundus azione
trasversale, per tutti i
settori
Sensibilizzare i
Sostenere
cittadini ai diversi
finanziariamente
aspetti della
gemellaggi e reti tra
cittadinanza europea
comuni e città
europee,
Programma per
Azioni nel nuovo
2,3 miliardi
29,3 miliardi
3.057,2
miliardi
198,2 milioni
1,4 miliardi
185,4 milioni
70,2 miliardi
10
2020
Employment and
Social Innovation
EaSI
Diritti e cittadinanza
Giustizia
Programma Hercule
III
Fondo per la
Sicurezza Interna
Politica di coesione
l’Apprendimento
Permanente (Leonardo,
Comenius, Grundtvig,
Erasmus e azioni Jean
Monnet), Gioventù in
Azione ed altri cinque
programmi compresi
Erasmus Mundus e
Tempus.
Il programma
dedicherà particolare
attenzione alle
soluzioni innovative
per rilanciare
l’occupazione e
combattere l’esclusione
sociale.
Riunisce i precedenti
programmi Daphne III
e Diritti Fondamentali
e Cittadinanza
Sostituisce i seguenti
attuali programmi:
- Giustizia Penale
- Giustizia Civile
- Prevenzione e
informazione in
materia di droga.
Continuerà a sostenere
la cooperazione fra gli
Stati membri nella lotta
contro la frode e la
corruzione
Sostituisce il
precedente Fondo
europeo per le frontiere
esterne, e due
programmi specifici
ISEC e CIPS
Nuovo approccio ai
fondi
di coesione, mirato agli
investimenti secondo
un principio
partecipativo degli enti
locali
settore di
competenza
europea, lo sport.
Formazione,
insegnamento e
volontariato
internazionali,
destinati a studenti
Microcredito ed
Imprese sociali
EURES,
PROGRESS (sottoprogramma per
l’occupazione e la
solidarietà sociale)
Sostenere iniziative
volte a promuovere,
i diritti dei cittadini
europei, la parità di
genere
Sostegno finanziario
per la cooperazione
giudiziaria in
materia civile e
penale
Assistenza tecnica
alle autorità
competenti degli
Stati, Formazione
professionale
specializzata
Azioni per
controllare i confini
esterni dell'UE,
Sostenere lo
sviluppo di nuovi
sistemi IT, quali il
futuro sistema di
ingresso/uscita.
Consentirà alle
regioni europee di
ottenere
finanziamenti per
promuovere lo
sviluppo regionale,
con una forte
815 milioni
389,2 milioni
334,4 milioni
110 milioni
3.318 milioni
325 miliardi
11
Fondo europeo di
sviluppo regionale
Fondo sociale
europeo
PAC
attenzione a lavoro,
efficienza
energetica,
innovazione e
ricerca
Il testo approvato offre,
Favorire
un quadro più chiaro e
innovazione e
semplice per gli
ricerca, agenda
investimenti
digitale,
garantendo un miglior sostegno alle PMI ed
coordinamento con gli efficienza energetica
altri regolamenti
ed energie
specifici dei fondi.
rinnovabili
Sarà destinato alla
Promozione
promozione
dell’occupazione e
dell’inclusione sociale
della mobilità
e alla lotta contro la
professionale;
povertà e almeno 3
Investimento
miliardi di euro
nell’istruzione,
di finanziamento
Promozione
saranno utilizzati per
dell’inclusione
combattere la
sociale;
disoccupazione
Rafforzamento del
giovanile.
le capacità
istituzionali
La nuova PAC sarà
mirata a preservare la
tutela ambientale,
garantire una
più equa distribuzione
dei fondi Ue
Benefici per i
giovani agricoltori
ai quali viene
garantito un
ulteriore 25% nei
pagamenti
aggiuntivi
per i primi 25-90
ettari.
100 miliardi
75 miliardi
33,4 miliardi
AGRICOLTURA E PESCA
4 Novembre, Bruxelles
Ogm: coltivazione mais torna sul tavolo della Commissione europea
Torna mercoledì sul tavolo della Commissione europea il dossier sull'autorizzazione a coltivare
nell'Unione europea, il mais Ogm 1507. Bruxelles deve infatti pronunciarsi sul caso dopo esser
stata condannata dal Tribunale europeo, per aver ritardato la procedura di autorizzazione del
dossier. In caso di rilancio della procedura sarà il Consiglio europeo a decidere sul via libera o
meno alla coltivazione, la quale è in sospeso dal 25 febbraio 2009, quando l'allora Comitato
europeo di autorizzazione, non era riuscito ad esprime sul dossier né una maggioranza a
favore, né una contraria.
12
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/agroalimentare/2013/10/31/Ogm-coltivazione-mais1507-torna-tavolo-Commissione-Ue_9549584.html
8 Novembre, Bruxelles
€ 35 milioni di euro per promuovere la qualità dei prodotti agricoli europea
L'Unione europea può da regolamento cofinanziare azioni di informazione e di promozione dei
prodotti agricoli sul proprio mercato interno e nei paesi terzi. In tale contesto, la Commissione
europea ha approvato il finanziamento di 22 programmi, in gran parte triennali, per una
dotazione complessiva di € 70 milioni, di cui la metà sarà a carico dell'Unione europea. Tra i
programmi prescelti 15 interessano il mercato interno, mentre 7 sono relativi a paesi terzi. I
territori extra europei coinvolti sono: Nordamerica, Russia, America latina, Norvegia, Svizzera,
Medio Oriente, Serbia, Montenegro, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, BosniaErzegovina, Kosovo.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/35-milioni-di-euro-per-promuovere-la-qualita-deiprodotti/0,1254,74_ART_4606,00.html
13 Novembre, Bruxelles
Dop-Igp in Giappone e Corea
Il Commissario europeo all'agricoltura Dacian Ciolos accompagnato da 31 delegati di aziende,
europee tra cui le italiane Ciolos sono 'Amico Bio' (ortaggi freschi bio); 'EOS' (speck, vino e
mela dell'Alto Adige); 'MGM-Mondo del vino' (vini Dop e Igp); 'Monini' (olio d'oliva extravergine,
olive da tavola e Aceto Balsamico di Modena); 'Oranfrizer' (agrumi, frutta e succhi di agrumi
biologici Igp), si è recato in Giappone e Corea del Sud per promuovere, le eccellenze
dell'agroalimentare europeo, in particolare le denominazioni e indicazioni geografiche protette
(Dop e Igp). L'obiettivo: contribuire a stabilire contatti commerciali, accrescere le esportazioni
europee verso quei mercati, sensibilizzando i consumatori a scegliere cibi e bevande che
riportano sull'etichetta il marcio di alta qualità comunitario. Le cinque aziende italiane in
missione con il commissario.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/agroalimentare/2013/11/12/Alimentare-Ciolosambasciatore-Dop-Igp-Giappone-Corea_9608168.html
27 Novembre, Bruxelles
Una clausola di salvaguardia per difendere i produttori di riso
Si è svolto ieri a Bruxelles un primo incontro tra alcuni parlamentari europei della
Commissione Agricoltura, presieduta da Paolo De Castro, e i rappresentanti del settore
risicolo europeo, per affrontare il tema della riduzione del prezzo del riso a causa dell'arrivo sul
mercato europeo del riso cambogiano, a seguito dell'applicazione dell'accordo Eba
("everything but arms") in vigore con alcuni paesi asiatici. Carlo Fidanza, membro della
Commissione Agri, afferma in una nota che «dopo aver fatto il massimo per tutelare il settore
risicolo nella nuova Pac, ora dobbiamo affrontare tempestivamente questa emergenza,
possibilmente prima della nuova semina che rischia di vedere un’ulteriore riduzione di superfici
a riso se i risicoltori non percepiranno un impegno concreto a loro difesa».
Per ulteriori informazioni:
13
http://www.europarlamento24.eu/una-clausola-di-salvaguardia-per-difendere-iproduttori-di-riso/0,1254,74_ART_4903,00.html
AFFARI SOCIALI
8 Novembre, Bruxelles
Lavoratori licenziati: l'Unione europea estende periodo e categorie di aiuto
Nel quadro di un accordo provvisorio tra la Commissione Occupazione e Affari Sociali del
Parlamento europeo e la Presidenza lituana dell'Unione europea, gli aiuti dell'Unione europea
ai lavoratori licenziati continuerebbero per il periodo 2014-2020, andando anche a nuove
categorie di lavoratori come quelli autonomi e a contratto temporaneo. Approvato in prima
lettura dalla Commissione parlamentare con 38 voti a favore, 2 voti contrari e 3 astensioni,
l'accordo attende ora l'adozione formale, per poter entrare in vigore dal 1° gennaio 2014.
Grazie a tale decisione, il campo di applicazione del Fondo europeo di adeguamento alla
globalizzazione (Feg) verrà ampliato, così da rendere l'aiuto nuovamente disponibile per le
persone che hanno perso il lavoro a causa della crisi economica, oltre all'obiettivo primario di
attenuare gli effetti della globalizzazione.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/lavoratori-licenziati-l-ue-estende-periodo-e-categoriedi-aiuto/0,1254,72_ART_4575,00.html
18 Novembre, Bruxelles
Missione europea nel Mediterraneo
I ministri degli Esteri dell'Unione europea, valuteranno la proposta italiana di una missione
comunitaria nel Mediterraneo contro l'immigrazione illegale, ma per ora non prenderanno
alcuna decisione formale. Lo ha dichiarato il Ministro degli Esteri Emma Bonino, arrivando al
Consiglio Affari esteri oggi a Bruxelles. L'obiettivo dell'Italia, ha spiegato il ministro, è ottenere
una valutazione, “anche alla luce degli ultimi avvenimenti libici che sembrano sempre più
preoccupanti”.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/sociale/8128-immigrazione-bonino-nessuna-decisione-sumissione-ue.html
19 Novembre, Bruxelles
La Commissione propone di migliorare i diritti dei lavoratori della Gente di Mare.
Una proposta per includere gli iscritti al registro nel campo di applicazione di cinque direttive
europee sul diritto del lavoro è stata presentata lunedì 18 novembre dalla Commissione
europea. La proposta, in estrema sintesi, intende attribuire alla gente di mare gli stessi diritti
del personale di terra in termini di informazione e consultazione nei 28 Stati membri
dell'Unione Europea in caso di licenziamenti collettivi e trasferimenti d’azienda. La categoria
avrebbe anche diritto a partecipare a comitati aziendali europei. La proposta verrà presentata
ora al Consiglio dei ministri dell'Unione Europea e al Parlamento europeo per l'approvazione.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-1094_en.htm
14
AFFARI ISTITUZIONALI E CONCORRENZA
5 Novembre, Bruxelles
Elezioni europee 2014: le 4 priorità
Lavoro, specie per i giovani, accesso al credito, specie per le Pmi, Unione per il Mediterraneo
e soprattutto, ritrovare la fiducia. Sono queste le quattro priorità indicate dal presidente del
Parlamento europeo Martin Schulz, oggi ad Atene per le prossime elezioni. Per il Presidente
l’essere ad Atene oggi non fa più pensare alla crisi, ma alla speranza, alla crescita, al lavoro.
Crescita e lavoro non possono ridursi a un binomio rituale: ci vogliono politiche che li
inneschino; e in fretta. Se l’Unione europea arriverà alle elezioni con l’unico mantra del rigore
e delle regole, i cittadini la sanzioneranno, disertando le urne e riempiendo l’aula di Strasburgo
di voci critiche dell’integrazione e contrarie all’euro e all’Unione europea.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/8040-elezioni-europee-2014-le-4-priorita-di-schulz.html
21 Novembre, Bruxelles
Eurodeputati: Parlamento europeo deve decidere l’ubicazione delle sue sedi
In una risoluzione approvata mercoledì, gli eurodeputati chiedono il diritto di decidere dove e
quando incontrarsi. Pertanto, si chiede di aprire una procedura di revisione dei trattati europei
per consentire al Parlamento europeo, piuttosto che agli Stati membri all'unanimità, di
decidere l'ubicazione delle sue sedi e la sua organizzazione interno. "Il Parlamento europeo
sarebbe più efficiente, opportuno e rispettoso dell'ambiente se fosse situato in un unico luogo",
dicono i deputati. Il Parlamento europeo, intende avviare una procedura ordinaria di revisione
dei trattati, come sancito ai sensi del trattato sull''Unione europea (TUE). La risoluzione
evidenzia che i costi annuali supplementari risultanti dalla dispersione geografica del
Parlamento (tra Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo) oscillano tra i 156 e i 204 milioni di
euro, includendo anche i costi aggiuntivi della sede di Strasburgo, che ammontano a 103
milioni.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarl.europa.eu/news/it/news-room/content/20131118IPR25529/html/IlParlamento-deve-poter-decidere-su-ubicazione-delle-sue-sedi
27 Novembre, Bruxelles
Atene presenta il logo per la presidenza del primo semestre 2014
Sono stati presentati ad Atene loghi e slogan che rappresenteranno i simboli distintivi della
presidenza greca di turno al Consiglio dell'Unione europea durante il primo semestre del 2014.
La Grecia precederà l'Italia che si insedierà nel secondo semestre dell'anno. Il logo raffigura
una nave con le vele spiegate formato con le iniziali dell'Unione europea e appare su uno
sfondo di colore del mare. ''Si caratterizza per la sua austerità - dicono da Atene - e
rappresenta una nota di realistico ottimismo. Aspira a unire i valori europei comuni e l'identità
unica della Grecia, i principi solidi che formano il nostro passato con le nostre comuni
aspirazioni per il futuro''. Il logo sarà utilizzato su tutte le pubblicazioni cartacee e online che
saranno prodotte dalla presidenza greca e sarà esposto anche all'interno del Palazzo Justus
Lipsius a Bruxelles, sede principale del Consiglio dell'Unione europea.
Per ulteriori informazioni:
15
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/politica/2013/11/26/Ue-Atene-presenta-logopresidenza-primo-semestre-2014_9681674.html
AMBIENTE E TURISMO
5 Novembre, Bruxelles
Bruxelles dichiara guerra alle buste plastica monouso
Offensiva della Commissione europea per ridurre l'inquinamento provocato dalle buste di
plastica più leggere, spesso usate una sola volta e che finiscono soprattutto in mare.
L'esecutivo europeo ha deciso di lanciare una proposta che richiede agli Stati membri di
ridurre il loro impiego, dandogli la scelta su quale misura adottare, come una tassa, target
nazionali di riduzione o un divieto. Un'ipotesi che potrebbe tirare fuori l'Italia da una procedura
d'infrazione ancora aperta proprio per il divieto di uso delle buste di plastica non
biodegradabili. Gli italiani risultano fra i maggiori inquinatori, considerando che ogni anno
impiegano in media 181 buste di plastica "usa e getta", contro una media europea di 175,
mentre i più morigerati sono danesi e finlandesi, che si fermano appena a quattro. Nel 2010 si
stima siano stati 98,6 miliardi i sacchetti di plastica immessi sul mercato dell'Unione europea,
sia monouso che multiuso, con una media di 198 buste impiegate ogni anno a testa.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/ambienteenergia/2013/11/04/Bruxelles-dichiaraguerra-buste-plastica-monouso_9566098.html
13 Novembre, Bruxelles
Turismo accessibile: premiate 19 destinazioni europee
Premiate a Bruxelles con il trofeo Eden (European Destinations of Excellence) 19 destinazioni
europee che si sono distinte per il loro sforzo nell'offrire un turismo di tipo accessibile e
sostenibile, ad esempio con la creazione di percorsi per disabili. Eden è un riconoscimento
che la Commissione europea assegna da sei anni, con l'intento di fornire maggiore visibilità al
concetto di turismo accessibile e incoraggiare le altre destinazioni europee a seguire l'esempio
delle vincitrici. Uno dei settori turistici che in Europa rimane infatti poco sfruttato è quello che si
rivolge ai cittadini più anziani o a un utenza con particolari esigenze. Sviluppando quest'ultimo
non solo si supportano le pari opportunità e i diritti umani, ma si migliora anche la qualità
globale delle destinazioni turistiche.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/turismo-accessibile-premiate-19-destinazionieuropee/0,1254,73_ART_4637,00.html
14 Novembre, Bruxelles
Libero accesso ai dati satellitari dell'Unione europea a vantaggio dell'ambiente
La Commissione europea fornirà gratuitamente un accesso completo e aperto a una grande
varietà di importanti dati ambientali raccolti da Copernicus, il sistema europeo di osservazione
della Terra. Il nuovo regime di divulgazione di dati aperti, contribuirà al compito fondamentale
di monitoraggio dell'ambiente e aiuterà inoltre le imprese europee grazie alla creazione di
nuovi posti di lavoro e di opportunità commerciali. A ricevere un impulso positivo da
Copernicus, saranno probabilmente il settore dei servizi per la produzione e la divulgazione di
16
dati ambientali come pure il segmento manifatturiero del settore spaziale. Una serie di altri
segmenti economici (trasporti, petrolio e gas, assicurazioni e agricoltura), beneficerà
indirettamente dei vantaggi derivanti da un'accurata osservazione della Terra. Gli studi
indicano che Copernicus, che prevede sei missioni satellitari dedicate, i cosiddetti satelliti
Sentinel, il cui lancio è previsto tra il 2014 e 2021, potrebbe generare un utile dell'ordine di 30
miliardi di euro e creare circa 50 000 posti di lavoro entro il 2030.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-1067_it.htm
27 Novembre, Bruxelles
Dall’ Eurocamera primo sì alla direttiva sui carburanti alternativi
Entro il 2020 l'Unione europea dovrà dotarsi di un'efficiente e capillare rete di distribuzione dei
carburanti alternativi per ridurre la dipendenza dal petrolio e tagliare le emissioni di gas serra.
In Italia, in particolare, dovranno essere costruiti almeno 72 mila punti di ricarica per i veicoli
elettrici. E' quanto prevede la proposta di direttiva approvata a larga maggioranza (30 voti a
favore e 7 contrari) dalla commissione Trasporti del Parlamento europeo che ora sarà al
centro di un negoziato con il Consiglio europeo. Il testo prevede requisiti e obiettivi minimi
obbligatori entro il 2020, per la realizzazione in ogni Stato membro di un numero minimo di
punti di ricarica per veicoli elettrici e di rifornimento per veicoli a gas naturale e idrogeno. La
direttiva propone inoltre standard unici per i punti di ricarica delle auto elettriche, in modo da
favorire lo sviluppo di una rete uniforme. L'Italia è il Paese europeo che dovrà costruire il
maggior numero di punti di ricarica per i veicoli elettrici dopo la Germania (86 mila) e davanti a
Regno Unito (70 mila) e Francia (55 mila).
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/ambienteenergia/2013/11/26/Pe-chiede-72-milapunti-ricarica-veicoli-elettrici-Italia_9683864.html
CULTURA E GIOVENTU’
5 Novembre, Bruxelles
Cultura: Eurobarometro, consumi giù in Europa, crollo in Italia
Un italiano su due ha una "bassa pratica culturale", appena 8 su cento hanno un interesse tra
"alto" e "molto alto" per i prodotti culturali. Sono alcuni dati dell'Eurobarometro pubblicato dalla
Commissione europea che dimostra una contrazione generale dei consumi culturali
nell’Unione europea ed un vero e proprio crollo in Italia anche a causa della crisi economica.
Nello studio statistico, compiuto tra aprile e maggio scorsi intervistando oltre 26mila persone
nei 27 paesi dell'Unione, emerge che in Italia si è ridotto anche il consumo di programmi
culturali in Tv e Radio (solo il 60% ha detto di averne visto 'almeno uno' negli ultimi 12 mesi,
con un calo di 14 punti). Giù in Italia anche tutti gli altri tipi di consumi culturali: -7 per la lettura
di libri (solo il 56% ne ha letto almeno uno in un anno), -1 per la frequentazione dei cinema, -8
per le visite a monumenti storici, -4 per le visite a musei e gallerie, -5 per i concerti e per le
viste alle biblioteche pubbliche, -2 per i teatri e -3 per balletto e opera.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/internetsocieta/2013/11/04/Cultura-Eurobarometroconsumi-giu-Ue-crollo-Italia_9565561.html
17
12 Novembre, Bruxelles
L'Europa deve investire in ICT per creare lavoro per i giovani
Le tecnologie della comunicazione e dell'informazione (ICT) sono un settore in cui
l'occupazione potrebbe crescere, come dimostra l'incremento dei dipendenti del 2% nei 26
paesi dell'Eurozona tra il 2011 e il 2012. L'ultimo rapporto dell’European Vacancy Monitor, il
bollettino trimestrale pubblicato dalla Direzione generale della Commissione per l'impiego, gli
affari sociali e l'inclusione della Commissione europea, evidenzia come il settore dell’ICT
possa rappresentare una fonte per l'occupazione, specialmente per i giovani e sottolinea come
il calo del numero di studenti universitari nel campo dell'ICT rischi di portare a future carenze
di personale per il settore. Necessario, dunque, incentivare la formazione in campo
tecnologico.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/l-europa-deve-investire-in-ict-per-creare-lavoroper/0,1254,76_ART_4633,00.html
18 Novembre, Bruxelles
Sei città italiane candidate a Capitale europea della cultura 2019
La giuria di selezione incaricata di valutare le candidature delle città italiane per l'attribuzione
del titolo di Capitale europea della cultura 2019 si è riunita venerdì 15 novembre a Roma e ha
raccomandato l'inserimento di Cagliari, Lecce, Matera, Perugia, Ravenna e Siena in un elenco
ristretto. Una volta che l'Italia avrà avallato tale raccomandazione, le città preselezionate
compileranno l'atto di candidatura entro l'estate prossima. La giuria si riunirà nuovamente nel
terzo trimestre del 2014 e raccomanderà la città italiana da designarsi Capitale europea della
cultura 2019. Conformemente alla decisione del Parlamento europeo e del Consiglio dei
ministri, che definisce i criteri per il conferimento del titolo di Capitale europea della cultura,
l’Italia e la Bulgaria sono i due Stati membri che ospiteranno la manifestazione nel 2019. La
preselezione in Bulgaria avrà luogo il mese prossimo.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-1092_it.htm?locale=en
GIUSTIZIA, LIBERTA’ E SICUREZZA
28 Novembre, Bruxelles
Commissione europea: si alla relazione di valutazione sul programma di controllo delle
transazioni finanziarie dei terroristi (TFTP)
La Commissione europea ha adottato oggi la relazione di valutazione sul programma di
controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi (Terrorist Finance Tracking Programme,
TFTP) e una relazione sulla verifica congiunta dell'accordo con gli USA sui dati del codice di
prenotazione (Passenger Name Record, PNR). I dati del programma TFTP consentono di
approfondire la comprensione delle reti di sostegno finanziario alle organizzazioni terroristiche,
contribuendo a individuare nuovi metodi di finanziamento del terrorismo e le persone coinvolte
negli Stati Uniti, nell’Unione europea o altrove. Negli ultimi tre anni 924 filoni investigativi sono
stati aperti in seguito a dati ottenuti dal programma TFTP in risposta a 158 richieste
complessive degli Stati membri e dell'Unione europea.
18
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-1160_it.htm
RELAZIONI ESTERE E ALLARGAMENTO
4 Novembre, Bruxelles
Commissione europea: ok a 15 milioni di aiuti extra per le comunità serbe
Appello del capo della diplomazia europeo, Catherine Ashton, alla popolazione del Kosovo e
in particolare alla comunità serba, perché partecipi al voto delle amministrative del prossimo 3
novembre. "Capisco le preoccupazioni, specie nel Nord, ma la partecipazione è il modo
migliore per far sentire la propria voce" afferma Ashton, che chiede al premier kosovaro
Hashim Thaci e al premier serbo Ivica Dacic di mostrare "lo stesso coraggio" che hanno avuto
nel raggiungere lo storico accordo di aprile, assicurando "elezioni eque ed inclusive".
"L'Unione europea seguirà da vicino la condotta delle elezioni" afferma la Commissaria
Ashton, che sollecita i due leader ad affrontare ogni sfida rimasta per la giornata delle elezioni.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/politica/2013/10/31/Kosovo-Ue-serbi-Nordpartecipate-elezioni_9549594.html
8 Novembre, Bruxelles
Balcani: cooperazione per le infrastrutture chiave
Le istituzioni finanziarie europee ed internazionali hanno deciso di intensificare la loro
cooperazione per investimenti in infrastrutture chiave nei Paesi dei Balcani occidentali. A fare
da apripista la Commissione europea, che ha annunciato di voler impiegare a questo scopo
fino a un miliardo dei cosiddetti "fondi di pre-adesione" destinati a Paesi candidati o potenziali
candidati, per il periodo 2014-2020. Combinati insieme ai soldi di altre istituzioni finanziarie, i
fondi europei puntano ad attirare capitali privati per investimenti di almeno € 10 miliardi nella
regione, mirando su interventi prioritari come quelli nel campo delle infrastrutture e dello
sviluppo economico. I Paesi dei Balcani occidentali saranno in grado di accedere a questo
meccanismo di finanziamento, così come al sostegno di bilancio e alla formazione,
migliorando i propri sistemi di governance economica e facendo l'uso migliore dei budget
nazionali.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/politica/2013/11/07/Balcani-Ue-rafforzacooperazione-infrastrutture-chiave_9582748.html
26 Novembre, Bruxelles
Italia-Russia, vertice Trieste per rilancio cooperazione
MOSCA: accordi governativi, alcuni dei quali innovativi a livello europeo come il “Corridoio
Verde” doganale, intese economiche alla presenze dei top manager di grandi aziende, lancio
ufficiale dell'anno incrociato del turismo, confronto su temi internazionali come Siria e Iran, con
sullo sfondo forse anche Alitalia: è un menù ricco quello del vertice intergovernativo italo-russo
a Trieste, dove si incontreranno il Premier Enrico Letta e il leader del Cremlino Vladimir Putin
accompagnati da una decina di ministri. L'ultimo vertice si tenne a Soci nel 2010. Poi solo
19
rinvii, per varie contingenze politico-elettorali nei due Paesi. Ma il dialogo e la cooperazione
sono proseguiti, con un interscambio che a fine anno dovrebbe superare i 26 miliardi di euro
(+11%) e un export oltre gli 11 miliardi di euro (+15%): valori superiori a quelli record del 2008,
prima della crisi.
Per ulteriori informazioni:
http://www.ansa.it/nuova_europa/it/notizie/rubriche/altrenews/2013/11/25/Italia-Russiavertice-Trieste-rilancio-cooperazione_9678288.html
POLITICA ECONOMICA E IMPRESE
4 Novembre, Bruxelles
3 giorni per aprire un’impresa
Aprire un'impresa in 3 giorni, abbattere i costi ed i tempi della burocrazia e accelerare quelli
della giustizia civile. Sono queste le tre linee guida indicate dal Vicepresidente della
Commissione europea e titolare all'Industria Antonio Tajani in occasione del Convegno
tenutosi a Bruxelles sull'efficienza della Pubblica Amministrazione. La Commissione europea
ha affermato nella conferenza stampa finale che è molto impegnata nel diminuire il peso della
burocrazia, ora si chiede anche agli Stati membri di impegnarsi con forza per diminuire questo
che è un ostacolo alla competitività. Tra le misure concrete, il Vicepresidente della
Commissione ha promesso una risoluzione per ridurre a 3 giorni i tempi per creare un'impresa,
che verrà posi sottoposta a Parlamento e Consiglio europeo.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2013/10/29/Tajani-3-giorni-aprireimpresa-obiettivo-Ue_9539190.html
7 Novembre, Bruxelles
Settore della moda: serve piano d'azione europeo
Serve un piano d'azione europeo anche per i settori della moda e dell'alta gamma, in modo da
rafforzare la competitività a lungo termine del settore europeo e contribuire alla ripresa
economica. E' una delle priorità evidenziate dal Vicepresidente della Commissione europea,
Antonio Tajani in vista dell'incontro con i rappresentanti del comparto che si terrà a Parigi. Tra
questi, l'Union Française des Industries de l'Habillement, l'Union des Industries Textiles, la
Fédération Française de la Chaussure, l'Union des Fabricants e l'Institut Français de la Mode.
L'importanza del rafforzamento della politica industriale europea, la protezione dei diritti di
proprietà intellettuale e la lotta ai prodotti contraffatti, nonché i modi per migliorare l'accesso al
credito delle Pmi della moda sono i temi chiave in discussione, che prepareranno le basi per la
conferenza di Londra del 3 dicembre, durante la quale sarà adottato un piano d'azione per
dare impulso a questi settori.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/industriatrasporti/2013/11/06/Moda-Tajani-servepiano-azione-Ue-alta-gamma_9577195.html
13 Novembre, Bruxelles
La governance economica dell'Unione europea in dettaglio
Gli insegnamenti tratti dalla recente crisi economica, finanziaria e del debito sovrano hanno
20
portato a successive riforme delle norme europee con l'introduzione, tra l'altro, di nuovi sistemi
di sorveglianza delle politiche economiche e di bilancio e di un nuovo calendario. Le nuove
disposizioni (introdotte con il "six pack", il "two pack" e il trattato sulla stabilità, sul
coordinamento e sulla governance) sono integrate nel calendario decisionale dell'Unione
europea, denominato "semestre europeo". Questo sistema integrato garantisce norme più
chiare, un migliore coordinamento delle politiche nazionali nel corso dell'intero anno, la verifica
regolare e l'applicazione più rapida di sanzioni in caso di violazione delle norme. Gli Stati
membri sono in tal modo incitati a rispettare i loro impegni di riforma e di bilancio rendendo
così più solida l'Unione economica e monetaria nel suo complesso.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-13-979_it.htm
15 Ottobre, Bruxelles
14 Novembre, Bruxelles
Nuova porta per il “Made in Italy” nel Sud Est asiatico
La nuova porta verso l'Asia e il suo mercato sconfinato, che può permettere al 'Made in Italy',
dalla moda ai macchinari al legno, di vivere una seconda giovinezza e rigenerarsi
incontrandosi con l'Oriente. E' il Vietnam, la nuova 'Eldorado' del Sud Est Asiatico, a cui le
imprese italiane stanno cominciando a guardare con sempre maggiore interesse muovendosi
insieme al sistema Italia e all'Unione europea. Non è infatti un caso che la prima tappa della
nuova missione per la crescita guidata dal Vicepresidente della Commissione europea Antonio
Tajani sia stata proprio Ho Chi Minh City, il cuore pulsante dell'economia vietnamita, con una
crescita del Pil nel 2012 del 5,1% nonostante la crisi. Anche gli stessi scambi commerciali con
l'Italia registrano un aumento costante, passando da € 1,8 miliardi del 2011 (pari a +38%
rispetto al 2010) ai 2,3 del 2012 (+13%), mentre per il 2013 si punta a chiudere sui € 3 miliardi.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2013/11/12/Vietnam-nuova-porta-MadeItaly-Sud-Est-asiatico_9609971.html
15 Novembre, Bruxelles
Pmi: in Italia la metà non ottiene finanziamenti chiesti
In Italia negli ultimi sei mesi una piccola e media impresa su due non è riuscita ad ottenere
tutti i finanziamenti su cui aveva contato per portare avanti la propria attività: è quanto emerge
da un'indagine sull'accesso al credito pubblicata dalla Commissione europea e dalla Banca
centrale europea. In media, in tutta l'Unione europea, il 65% delle aziende che ha chiesto un
prestito alle banche è riuscita ad ottenerlo nella sua totalità, mentre in Italia si scende poco
sopra al 50%. Nel 16% dei casi un'impresa italiana si è vista rifiutare la domanda di credito,
mentre in circa tre casi su dieci l'importo concesso è stato inferiore a quanto richiesto. L'1%
delle imprese ha inoltre respinto l'offerta ricevuta dalla banca in quanto ha ritenuto inaccettabili
le condizioni proposte. La quota di richieste respinte ha registrato le punte massime in Grecia
e in Olanda (31%), seguite dalla Lituania (24%).
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/industriatrasporti/2013/11/14/Pmi-Ue-Italia-metaottiene-finanziamenti-chiesti_9618947.html
21 Novembre, Bruxelles
Conto corrente di base: un diritto per tutti i residenti europei
Tutte le persone che risiedono legalmente nell'Unione europea devono avere il diritto di aprire
21
in banca un conto corrente di base e questo diritto non dovrebbe essere negato a causa della
nazionalità o del luogo di residenza, ha sostenuto la Commissione affari economici e monetari,
emendando un progetto di legge al riguardo. Il testo, approvato dalla Commissione a larga
maggioranza, verrà messo ai voti durante la plenaria di dicembre, prima che si avviino i
negoziati con gli Stati membri dell'Unione europea per mettere a punto la legge. Infine,
secondo il testo approvato, i clienti dovrebbero essere in grado di spostarsi da una banca
europea all'altra ad una cifra ragionevole tenendo sempre aggiornati tutti i dettagli del conto di
pagamento.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/conto-corrente-di-base-un-diritto-per-tutti-iresidenti/0,1254,72_ART_4803,00.html
25 Novembre, Bruxelles
Pagamenti: l’On. Cofferati, tutelare consumatori
“La proposta di revisione della direttiva sui sistemi di pagamento avanzata dalla Commissione
europea, che pure può essere migliorata, rappresenta un primo passo avanti. Accanto a
questa misura deve esserci una progressiva eliminazione dei rincari e degli altri metodi
d'indirizzo dei consumatori” afferma l’On. Cofferati. In generale, questa proposta, insieme al
provvedimento avanzato precedentemente dalla Commissione europea riguardante i conti
europei di pagamento di base, la comparabilità delle commissioni e il cambio di conti di
pagamento, costituisce un importante passo avanti per un mercato europeo dei pagamenti
elettronici che sia davvero più trasparente, più sicuro e più vantaggioso per i consumatori. Il
Parlamento europeo dovrà in tal senso agire e vigilare perché siano tutelati i diritti e le
condizioni materiali dei consumatori, senza cedere agli interessi dei grandi istituti e prestatori
di servizi finanziari.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/economia-finanza/8174-pagamenti-cofferati-a-euractivevitare-rincari-a-danno-dei-consumatori.html
26 Novembre, Bruxelles
I vincitori dell'edizione 2013 del premio europeo per la promozione d'impresa
19 organismi pubblici e partenariati pubblico-privati che hanno promosso efficacemente le
imprese e l'imprenditoria nel 2013 sono stati premiati ieri, 25 novembre, in occasione della
settima edizione dei Premi europei per la promozione d'impresa. Organizzazioni di 26 paesi
dell'Unione Europea, si sono cimentate per vincere un premio specifico di categoria o il gran
premio della giuria. Inizialmente, centinaia di progetti hanno partecipato a competizioni
nazionali e successivamente 53 progetti nazionali vincenti sono stati ammessi a partecipare
alla competizione a livello europeo. Il vincitore del Gran Premio della Giuria nella categoria
Migliorare il contesto imprenditoriale è stato il progetto "Think Small First” (Pensare anzitutto in
piccolo) sviluppato dalla Camera di commercio e dell’industria lettone (LCCI); secondo
classificato nella stessa categoria, “Incredibol!”, un progetto di innovazione creativa a Bologna,
che supporta le professioni creative dell'Emilia-Romagna.
Per ulteriori informazioni:
http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-13-1024_it.htm
22
28 Novembre, Bruxelles
Monte dei Paschi di Siena: Bruxelles, sì al piano di ristrutturazione
Via libero definitivo. La Commissione europea ha approvato il piano di ristrutturazione del
Monte dei Paschi di Siena, dando il suo via libera definitivo al piano di ristrutturazione del
Monte dei Paschi di Siena. La decisione è stata ufficializzata mercoledì mattina dal
vicepresidente della Commissione con delega alla Concorrenza Joaquin Almunia. Le
operazioni già pianificate dall’istituto di credito sono in grado di garantire il ritorno alla
redditività. Si chiude così definitivamente una lunga stagione di contrasti tra Siena e Bruxelles.
Il problema era nato a metà luglio, quando la Direzione generale alla Concorrenza aveva
messo sotto la lente il prestito da € 4 miliardi erogato dal Governo Monti alla banca. In una
lettera indirizzata al ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni erano stati criticati diversi
elementi dell’operazione, i tagli dei costi troppo timidi e l’esposizione ai rischi sovrani giudicata
troppo alta.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/8201-mps-commissione-approva-il-piano-diristrutturazione.html
ENERGIA E TRASPORTI
6 Novembre, Bruxelles
Veicoli commerciali: taglio di emissioni entro 2020
La Commissione Ambiente del Parlamento europeo ha approvato la bozza di legislazione che
taglia entro il 2020 le emissione dei veicoli commerciali leggeri. Dagli attuali 203 g/km si dovrà
scendere a 175 g/km dopo il 2017 e a 147 g/km entro il 2020. Il testo prevede che si prendano
in considerazioni ulteriori riduzioni dopo il 2020 e chiede alla Commissione europea di
introdurre entro il primo gennaio 2017 un nuovo protocollo per i test sulle emissioni, adottando
il 'World Light Duty Test Procedure' (Wltp) definito dalle Nazioni Unite come più realistico per
quantificare le emissioni nelle condizioni reali di guida.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/economia/2013/11/05/Veicoli-commerciali-taglioemissioni-entro-2020-primo-ok-Pe_9572209.html
7 Novembre, Bruxelles
Finanziare le rinnovabili
Intervenendo al convegno 'Energia Sostenibile: Prospettive e strategie in Europa', promosso
dall'eurodeputato Antonio Cancian, il Ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato, ha
proposto di emettere obbligazioni per diluire il pagamento dei costi connessi agli incentivi alle
rinnovabili. Le rinnovabili sono un elemento chiave della strategia Europa 2020 per la crescita
intelligente, sostenibile e inclusiva, nell'ambito delle misure per la riduzione delle emissioni
inquinanti e il contrasto ai cambiamenti climatici. Nel corso del convegno, che ha visto la
partecipazione del Commissario per l'Energia Gunther Oettinger e del Ministro all'Ambiente
Andrea Orlando, il Ministro Zanonato ha parlato anche di shale gas e rigassificatori.
Anticipando l'interesse dei Governo su entrambi i fronti: da una parte, sono state individuate le
aree di possibile estrazione; dall'altra, si è prospettato la realizzazione di rigassificatori per
importare il gas americano.
23
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/ambiente-energia/8050-energia-zanonato-bond-perfinanziare-rinnovabili.html
14 Novembre, Bruxelles
Aerei: smartphone e tablet utilizzabili anche in decollo
Presto smartphone, tablet, e-readers e mp3 potranno essere utilizzati in aereo, in modalità
'flight' anche durante le fasi di rullaggio, decollo e atterraggio. Lo ha reso noto l'Agenzia
europea per la sicurezza aerea (Easa) annunciando che entro fine mese saranno pubblicate le
apposite linee guida. Attualmente questi dispositivi elettronici possono essere usati, in
modalità flight, solo durante il volo e dopo il relativo annuncio fatto dal personale di cabina. "Si
tratta di un nuovo importante passo in avanti verso il libero utilizzo di questi apparecchi a
bordo degli aeroplani", ha detto il direttore dell'Easa, Patrick Ky. Le nuove disposizioni saranno
applicabili sui voli delle compagnie europee. Guardando sul lungo termine, l'Easa inoltre, sta
lavorando per consentire un uso certificato e soprattutto sicuro dei telefoni cellulari e degli
smartphone a bordo anche per telefonare.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/consumatori/2013/11/13/Aerei-smartphone-tabletutilizzabili-anche-decollo_9615716.html
25 Novembre, Bruxelles
Sospetto accordo sui prezzi rotte di linea da/verso Europa
L'Antitrust europeo ha aperto un'inchiesta su una sospetta intesa sui prezzi tra compagnie
marittime che effettuano il trasporto di container su rotte di linea, come per esempio tra i porti
asiatici di Singapore, Shanghai e Hong Kong e quelli europei di Rotterdam, Amburgo e
Southampton. La Commissione europea, che come da prassi non fa i nomi delle società
coinvolte, ha notato che dal 2009 alcune compagnie marittime annunciano regolarmente la
loro intenzione di aumentare i prezzi tramite comunicati stampa o pubblicazioni specializzate.
Gli annunci vengono effettuati più volte l'anno segnalando il preciso aumento delle tariffe e la
data della loro entrata in vigore e questi vengono replicati da tutte le società, che
progressivamente rendono noti aumenti e tempistiche simili.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/industriatrasporti/2013/11/22/Trasporti-Ue-indagaintesa-compagnie-marittime-container_9664256.html
29 Novembre, Bruxelles
Fissato il massimo del rumore per le automobili
Entro il 2025 il rumore delle automobili dovrà essere ridotto a un massimo di 68 decibel dagli
attuali 74, con alcune eccezioni previste per i veicoli più potenti. A chiederlo è un testo
approvato a larga maggioranza (45 voti favorevoli, 11 contrari e 1 astensione) dalla
commissione Ambiente del Parlamento europeo, che ha così dato il proprio via libera a un
accordo concluso con il Consiglio europeo. L'obiettivo degli eurodeputati è ridurre il rumore del
traffico cittadino, che secondo una ricerca dell'Agenzia europea per l'ambiente altera il
funzionamento degli organi e contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari. ''Si tratta di
un ottimo compromesso che contribuirà alla tutela della salute dei cittadini europei'', ha
commentato il relatore del gruppo conservatore Miroslav Ouzky.
Per ulteriori informazioni:
24
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/industriatrasporti/2013/11/28/Auto-Pe-fissa-limiterumore-entro-2025-massimo-68-decibel_9694919.html
RICERCA E INNOVAZIONE
7 Novembre, Bruxelles
Open data in Italia
Qual è lo 'stato di salute' di Internet in Italia rispetto al resto dell'Europa e del mondo? Il nostro
paese potrebbe impegnarsi di più, sotto molti punti di vista. A dirlo sono alcuni tra i più
autorevoli centri di ricerca internazionali. Risale a fine ottobre la pubblicazione dell'Open Data
Barometer, che monitora il rilascio in formato 'aperto' dei dati pubblici da parte dei governi di
tutto il mondo. Una ricerca condotta dalla Word Wide Web Foundation, in collaborazione con
l'Open Data Institute. Premesso che, in generale, l'uso degli open data da parte dei governi si
trova ancora in una fase di sviluppo (infancy), l'indagine prova a stilare la classifica delle
prestazioni di 77 paesi sparsi tra i cinque continenti. Sul gradino più alto del podio, c'è il Regno
Unito, seguito dagli Stati Uniti. L'Italia si trova alla ventesima posizione, ex equo con la Russia.
Oltre che per la trasparenza e per l'efficacia delle azioni governative, le performance dei
singoli paesi, sono state valutate anche in base all'impatto per le imprese e per il sistema
economico.
Per ulteriori informazioni:
http://www.euractiv.it/it/news/industria-innovazione/8057-internet-open-data-italia-alezione-d-inglese.html
19 Novembre, Bruxelles
Iniziativa “Maastricht della ricerca”
Pieno sostegno dall'Italia all'iniziativa 'Maastricht della ricerca' proposta dai parlamentari
europei Amalia Sartori (Pdl) e Luigi Berlinguer (Pd) per promuovere norme comuni e la
cooperazione fra gli enti pubblici di ricerca. lo ha promesso il presidente del Consiglio Enrico
Letta nella cerimonia organizzata a Roma per i 90 anni del Consiglio Nazionale delle Ricerche
(Cnr). ''Se è vero che l'Europa è importante, lo è ancora di più per la ricerca, l'innovazione e lo
sviluppo - ha detto Il Premier. Ma anche a livello europeo, ha proseguito, ci sono ''regole da
modificare''. La scommessa, per l'Italia, è anche presentarsi con le carte in regola per riuscire
ad avere un buon ritorno da Horizon 2020, il più grande programma di ricerca mai promosso
dall'Europa.
Per ulteriori informazioni:
http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2013/11/18/Letta-assicura-Italiasosterra-Maastricht-ricerca_9639314.html
SOCIETÁ DELL’INFORMAZIONE E MEDIA
15 Novembre, Bruxelles
Cinema: aiuti stato ok anche per la distribuzione e le sale
L’Unione europea incoraggia la "diversità culturale" ed allenta i freni sugli aiuti di stato al
cinema e all'industria audio-visiva in generale. La Commissione europea ha adottato oggi una
25
Comunicazione che aggiorna i criteri del 2001. Gli aiuti non dovranno più essere limitati alla
fase di produzione, ma potranno ora essere concessi a tutta la filiera, compresa la
distribuzione e la singola sala. Inoltre rivisti al rialzo i limiti: 50% dei costi, che salgono al 60%
in caso di co-produzioni e all'80% con vincoli di territorialità. L'obiettivo di questa revisione dei
regole, è quello di incoraggiare una vibrante produzione audio-visiva in Europa mantenendo la
diversità culturale ovunque nell’ Unione europea.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/industriatrasporti/2013/11/14/Cinema-Ue-aiutistato-ok-anche-distribuzione-sale_9619428.html
19 Novembre, Bruxelles
Misurare la competitività: nuovo sito
La Commissione europea, con l'Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo
(Ocse), ha lanciato il 18 novembre 2013 un nuovo strumento di autovalutazione on-line per le
università, esso consente agli istituti di valutare le loro prestazioni in sette aree: leadership e
governance, capacità organizzativa, insegnamento e apprendimento, percorsi per gli
imprenditori, scambio tra università e imprese, internazionalizzazione dell'istituto e
misurazione d'impatto.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarlamento24.eu/un-sito-fa-capire-quanto-e-competitiva-un-universitaeuropea/0,1254,76_ART_4772,00.html
25 Novembre, Bruxelles
Nuovo direttore italiano per i media e dati
L'italiano Giuseppe Abbamonte è stato nominato nuovo direttore per i media e i dati nella
direzione generale 'Connect' della Commissione europea che fa capo al Commissario
all'agenda digitale Neelie Kroes.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/internetsocieta/2013/11/22/Ue-italiano-nuovodirettore-media-dati-Commissione_9664280.html
29 Novembre, Bruxelles
Enti: garantire l’accesso universale a tutti i siti web
Oltre 100 milioni di persone in Europa non riescono ad avere accesso ai siti web degli enti
pubblici: sono necessarie nuove norme che permettano a tutti di consultare i servizi online,
compresi i disabili e gli anziani. E' quanto si chiede in un testo approvato a larga maggioranza
(30 voti a favore e 3 contrari) dalla Commissione per il Mercato interno del Parlamento
europeo. La proposta del Parlamento europeo, va oltre quella iniziale della Commissione
europea, che limitava l'obbligo di accessibilità a dodici categorie di siti. La Commissione
Mercato interno invita a estendere l'obbligo anche alle società private che svolgono funzioni
pubbliche, come la fornitura di gas ed elettricità, i servizi sanitari o i trasporti. Le discussioni
sulla nuova legislazione proseguiranno nelle prossime settimane tra il Parlamento e il
Consiglio europeo.
Per ulteriori informazioni:
http://ansa.it/europa/notizie/rubriche/internetsocieta/2013/11/28/Pe-garantire-accessouniversale-tutti-siti-web-enti_9696263.html
26
VARIE
12 Novembre, Bruxelles
Supertifone: Commissario Piebalgs riunisce ambasciatori europei
Il Commissario europeo per lo Sviluppo Andris Piebalgs, in visita nelle Filippine, ha annunciato
lo stanziamento di 8 milioni di euro per contribuire alla ripresa economica e sociale a
Mindanao, nelle aree scosse dal conflitto separatista che dagli anni Settanta ha causato
120mila morti. Piebalgs ha inoltre convocato una riunione d'urgenza con gli ambasciatori
dell'Unione Europea sulle conseguenze del supertifone Hayan. La visita di Piebalgs era stata
prevista prima del tifone Hayan, ma è stata inevitabilmente condizionata dalle circostanze. Il
commissario ha infatti convocato l'incontro con gli ambasciatori dell'Ue a Manila per ricevere
informazioni da parte degli esperti dell'Ufficio umanitario europeo sul campo, in merito alla
dimensione della devastazione e suggerimenti sulle forme di aiuto più urgente.
Per ulteriori informazioni:
http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/politica/2013/11/11/Supertifone-CommissarioPiebalgs-riunisce-ambasciatori-Ue_9603997.html
OPPORTUNITÀ DI LAVORO A BRUXELLES
FONTE: http://www.eurobrussels.com/
Ente proponente
Kellen Europe
United
Kingdom
Joint
Delegation to NATO
EFC - European Foundation
Centre
Coca-Cola Enterprises
Stefanini EMEA
Deloitte
ClientEarth
Profilo ricercato
Intern Consultant
Media, Communications
Officer
Communications Senior
Officer
Associate Director
Project Manager
Financial,
Services
Industry
Climate
&
Forests
Lawyer
Maggiori informazioni
Link
Link
Link
Link
Link
Link
Link
BANDI EUROPEI
Siete alla ricerca di un partner per la realizzazione di un progetto in ambito
comunitario? Le RICERCHE PARTNER per i bandi in oggetto sono pubblicate sul
nostro sito:
http://www.casaliguria.org/template1.asp?itemID=3&livello=1&codmenu=1&label=ri
cerca%20partner
27
SETTORE
EUROPA PER
I CITTADINI
(2014-2020)
ISTRUZIONE
E CULTURA
HORIZON
2020
DESCRIZIONE
Sostegno strutturale per gli
organismi di ricerca sulle
politiche pubbliche europee
(gruppi di riflessione) e le
organizzazioni della società
civile a livello europeo —
COMM-C2/01/13
Programma d’azione
Erasmus Mundus
2009-2013
Attuazione nel 2014
Invito destinato a
organizzazioni competenti
tra cui agenzie di ricerca,
istituti di ricerca, università,
organismi di
standardizzazione,
organizzazioni della società
civile o imprese per la
creazione di una
base dati di esperti
indipendenti che possono
essere chiamati ad assistere i
servizi della
Commissione nello
svolgimento di compiti
legati al programma
Orizzonte 2020 — Il
programma
quadro di ricerca e
innovazione
DATE
PUBBL/SC
AD
BUDGET
LINK DI
RIFERIMENT
O
6.760.000 €
LINK
78.660.000 €
LINK
Non
specificato
LINK
960.000 €
LINK
23.000.000 €
LINK
16/11/2013
20/12/2014
22/11/2013
03/03/2014
22/11/2013
31/12/2013
Settimo Programma Quadro
CAPACITA
COOPERAZIO
NE
Azioni comunitarie di
ricerca, sviluppo tecnologico
e dimostrazione
FP7-CDRP-2013-EUR-CD
Invito a presentare proposte
nell'ambito del piano di
attuazione dell'impresa
comune «Celle a
combustibile e idrogeno»
FCH-JU-2013-2
14/11/2013
15/04/2014
28/11/2013
27/02/2014
28