non mi arrendo - Gianni Stellavato

Commenti

Transcript

non mi arrendo - Gianni Stellavato
NON MI ARRENDO
Moderato
Musica di G.STELLAVATO / F.ZAGAMI
Testo di A.MENGHI / M.ROTA
1. Strofa:
Anche l’amore un tempo mi si offrì
ma dal suo inganno mi ritrassi via.
E poi il dolore alla mia porta bussò
ma scappai per non morire di più..
E l’ambizione un giorno mi chiamò
ma gli imprevisti li temetti così
come un uccello cha ha paura del vento
e non si lancia nel blu..
In equilibrio sopra i cerchi che girano
intorno a Saturno e me,
non cedo al vuoto e all’apatia.
Ho un cuore vero in cerca di una nuova poesia.
Ma soprattutto..
Rit.:
2. Strofa:
Non mi arrendo e voglio fare da me
perché io sono ribelle e sento sulla mia pelle
tutto il male che fa.
E quindi amore io pretendo,
ma senza ipocrisia..
Io non mi arrendo
perché questa è la vita mia.
Giorni d’estate e notti umide
le coincidenze come virgole.
Nascosta dietro ai miei limiti
annegai della mia triste realtà.
Ma adesso il vento non temo più,
se cerco un senso alla vita
arrivo alla follia..
Slegando le mie ali quaggiù
io sono pronta a volare via.
Ma soprattutto..
.
Rit.:
Non mi arrendo e voglio fare da me
perché io sono ribelle e sento sulla mia pelle
tutto il male che fa.
E quindi amore ti pretendo,
ma senza ipocrisia..
Io non mi arrendo
perché questa è la vita mia.
Bridge:
La vita mia.
Si, la vita mia..
E non mi arrendo!
Orch.
Rit.:
E quindi amore ti pretendo,
ma senza ipocrisia..
Io non mi arrendo
perché questa è la vita mia.
Si, non mi arrendo
perché questa è la vita mia.
Io non mi arrendo
perché questa è la vita mia.