Atalanta a Monza, prove libere di Coppa

Commenti

Transcript

Atalanta a Monza, prove libere di Coppa
SPORT
L’ECO DI BERGAMO
GIOVEDÌ 19 AGOSTO 2004
35
Atalanta a Monza, prove libere di Coppa
Questa sera al Brianteo l’amichevole contro la squadra di C2 rilevata dal vicepresidente Begnini
Mandorlini: «Spazio a chi ha giocato meno, con un occhio al derby». Probabile rientro di Pià e Saudati
Migliorare la condizio- giovanni, Lorenzi (l’attacne, recuperare gli infortu- cante) e Bombardieri che
nati e preparare il derby già si erano messi in evicon l’AlbinoLeffe. Di più l’A- denza nell’amichevole con
talanta non può proprio la Fiorente.
chiedere all’amichevole di
Quella si stasera, per
stasera (ore 20,30) allo sta- certi versi, potrebbe essedio «Brianteo» col Monza. re considerata una sorta di
«Sarà un test soprattut- partita in famiglia viste le
to per chi ha giocato meno molte facce conosciute nel
e per i reduci dagli infor- club brianzolo. Da Giantuni, un buon allenamen- battista Begnini nel doppio
to insomma» sottolinea su- ruolo di presidente del
bito Andrea Mandorlini che Monza e vicepresidente
all’orizzonte intravede già dell’Atalanta, a Luciano
la Coppa Italia. «È chiaro Passirani d.g.
che l’obiettivo che più condei brianzoli, fino a qualta per noi è la partita di do- che mese fa team manager
menica, ma l’amichevole nerazzurro. E poi i giocacol Monza sarà un passo di tori, i prodotti del vivaio
avvicinamento al derby. La orobico Wilson, Espinal,
squadra sta bene, ci stia- Pontarollo e Magrin, ma
mo allenando bene, questa anche il portiere bergamapartita servirà per miglio- sco (ex Trevigliese) Carrarare la condizione. Qual- ra e poi Campi, Grossi e
cuno giocherà un’ora, Ferrari che vantano un
qualcun altro l’ultima passato nell’Alzano.
mezz’ora, altri riposeranSenza dimenticare un
no. Deciderò prima della giocatore come Anselmo
partita chi far giocare».
Robbiati, che con Bergamo
In ogni caso, anche se e l’Atalanta non c’entra
trattasi solo di amichevo- nulla, ma che per la C2 è
le, Mandorlini darà un oc- decisamente un lusso. Inchio anche al risultato: somma, i motivi d’interes«L’Atalanta è sempre l’Ata- se anche stasera non manlanta e cioè una squadra di cheranno. Ne è convinto
serie A. Ogni volta che an- anche il presidente Ivan
diamo in giro, dobbiamo ri- Ruggeri, desideroso di vecordarci che
dere all’opeportiamo adra la sua
dosso dei cocreatura e
Il mister: «Conta
lori che van- soprattutto la partita già più che
no rispettasoddisfatto
di domenica». Il
ti».
dopo il poker
Vietate
presidente Ruggeri: di Coppa
brutte figure,
al Vi«Questa squadra mi servito
anche
se
cenza. «Sarà
piace. Il mercato?
partite del
un buon algenere naAspettiamo gli altri» lenamento scondono
attacca sorrisempre padendo il nurecchie insidie, a maggior mero uno nerazzurro, freragione se di fronte ci sarà sco di vacanze in quel di
un’ambiziosa formazione Capri e atteso stasera al
di C2 che vorrà senz’altro Brianteo - ma l’appuntaben figurare, rifarsi della mento che conta sarà dosconfitta di ieri nella Cop- menica. Comunque quepa Italia di C con la Pro Se- st’Atalanta mi sta già piasto (1-0) e magari replica- cendo, mi sembra una
re lo sgambetto di due set- buona squadra che è partimane fa all’AlbinoLeffe. tita già bene. Ora dobbiaIn ogni caso, anche se al- mo solo continuare su quecuni dei titolari (vedi Tai- sta strada. Di certo anche
bi ad esempio) riposeran- in campionato non saremo
no, l’Atalanta di stasera la squadra materasso».
schiererà comunque una Inevitabile toccare l’argoformazione di tutto rispet- mento mercato e qui lo
to. Naturalmente l’atten- sguardo del presidente si
zione ricadrà su quei gio- fa subito più pensieroso:
catori che nei giorni pas- «Budan? Abbiamo accetsati sono rimasti ai box per tato tutte le condizioni che
acciacchi vari: in partico- ci ha posto il Palermo, l’aclare sarà interessante ve- cordo c’è anche se solo verdere se e quanto gioche- bale, però loro martedì ci
ranno Pià e Saudati.
hanno chiesto ancora una
I due attaccanti ieri po- settimana di tempo. Non so
meriggio hanno preso par- più che cosa pensare...
te alla partitella in famiglia, Purtroppo dipendiamo sosono parsi in recupero e lo dagli altri, quel che postasera potrebbero trovare tevamo fare l’abbiamo fatsubito spazio. Anche Gon- to. Siamo in attesa di rinella, Lorenzi e Pinardi sa- sposte e vale anche per
ranno della partita, così di l’arrivo di un centrocampifatto l’unico indisponibile sta, ad esempio Giacosarà Albertini. Mandorlini, mazzi». Sia per Budan che
come detto, mischierà le per Giacomazzi si parla di
carte, anche in previsione prestito con diritto di ridell’impegno di domenica scatto della comproprietà.
con l’AlbinoLeffe, e nella ri- Ora non resta che attenpresa concederà qualche dere, con tanta, tanta paminuto a qualche Prima- zienza.
vera, come Morosini, SanGuido Maconi
block notes
IN BREVE
Coppa Italia, derby arbitrato da Girardi
FORMAZIONI
MONZA (4-4-2):
Questo il programma della 2ª giornata della Coppa Italia, in programma domenica. Girone 1: Genoa-Lumezzane (20,45): Romeo di Verona; Torino-Empoli (20,30): Bergonzi di Genova; Girone 2: Pro Patria-Vicenza (20,30): Carlucci di Molfetta; Atalanta-Albinoleffe (20,30): Girardi di San Donà di Piave; Girone
3: Triestina-Venezia (20,30): Castellani di Verona; Treviso-Modena (a Oderzo, 17): De Marco di Chiavari; Girone 4: Arezzo-Cesena (a Cesena, 20.45): Pantana di Macerata; Livorno-Ascoli
(20.45): Brighi di Cesena; Girone 5: Fiorentina-Como (a Lucca,
20.45): Tagliavento di Terni; Verona-Piacenza (a Trento 17.45):
Rocchi di Firenze; Girone 6: Rimini-Perugia (21): Stefanini di
Prato; Girone 7: Salernitana-Catania (20,45): Squillace di Catanzaro; Catanzaro-Avellino (20,30): P. Mazzoleni di Bergamo;
Girone 8: Messina-Acireale (17,30): Dattilo di Locri.
Carrara; Melani, Campi, Giaretta, Barjie;
Espinal, Grossi, Magrin, Pontarollo; Basilico, Robbiati. A disposizione Righi, Nicolussi, Wilson, Menassi, Pagani, Scazzola, Daldosso, Ferrari. All. Trainini.
ATALANTA (4-31-2): Calderoni; Innocenti, Gonnella, Lorenzi, Rustico; Zenoni, Mingazzini, Lazzari; Pinardi; Pià, Comandini. A disposizione Caglioni, Canini, Sala, Bombardieri, Rivalta, Bernardini, Morosini, Marcolini, Sangiovanni, Lorenzi (85), Saudati.
All. Mandorlini
I prezzi del derby di Coppa Italia
Questi i prezzi dei biglietti di Atalanta-AlbinoLeffe di domenica
sera: poltroncina 60 euro; tribuna centrale 40 (ridotto 25); tribuna laterale 30 (20); parterre 13 (8); tribuna centrale Creberg
20 (12); parterre Creberg 13 (8); curva Pisani e sud 10 (5).
A Zingonia allenamenti a raffica
Mister Mandorlini non fa sconti, l’Atalanta si allenerà anche stamattina (ore 10) a Zingonia e poi stasera affronterà in amichevole il Monza. Domani è prevista una doppia seduta (9,30
al mattino, 18 al pomeriggio), mentre sabato ci sarà la consueta rifinitura, probabilmente al pomeriggio, anche se in questo
caso il programma potrebbe essere soggetto a cambiamenti.
I prezzi
di stasera
Questi i prezzi dei biglietti stabiliti dal
Monza per la partita
amichevole di questa
sera contro l’Atalanta. Il calcio d’inizio
allo stadio «Brianteo»
è previsto per le
20,30. I prezzi: tribuna vip 30 euro; tribuna centrale 15 euro;
curve 5 euro.
Primavera, battuto l’Oggiono 2-0
Torna al successo la Primavera dell’Atalanta allenata da Giancarlo Finardi: i nerazzurri infatti ieri pomeriggio hanno battuto
2-0 in amichevole l’Oggiono (serie D). Reti del difensore Capelli
e dell’attaccante Lombardo. Per la punta italo-canadese è il primo centro in nerazzurro. Oggi scenderà in campo la Berretti atalantina, da quest’anno allenata da Giuseppe Butti: alle 16,30
affronterà a Meda in amichevole la formazione locale.
Inacio Pià oggi potrebbe giocare a Monza dopo il lieve infortunio che l’ha colpito durante la preparazione (foto Magni)
L’AlbinoLeffe-due contro il Calcio fa cinquina
Gustinetti fa riposare molti titolari, Joelson fa tre gol e Araboni una doppietta. Bernardi segna per i padroni di casa
CALCIO
ALBINOLEFFE
1
5
RETI: 34’ pt e 9’ st Araboni, 43’
pt, 1’ e 22’ st Joelson, 3’ st Bernardi.
CALCIO: Parravicini, Crippa,
Piegari (1’st Bisbano), Bertoni
(1’ st Mignani), Forlani (1’ st
Rinaldi), Baronchelli, Pizzocchero (1’st Donda), Tardivo (1’
st Piletti), Pulina (1’st Jean),
Bernardi, Esposito (1’ st Di Girolamo). In panchina: Sternieri. All. Ciulli.
ALBINOLEFFE (4-4-1-1): Coser;
Colombo (1’ st Minelli), Di Cesare (15’ st Garlini), Sonzogni,
Gorzegno (1’ st Cristiano); Gori, Previtali, Poloni, Diamanti
(15’ st Carobbio); Joelson; Araboni. In panchina: Acerbis. All.
Gustinetti.
ARBITRO: Motta di Bergamo.
CALCIO Araboni chiama,
Joelson risponde, Diamanti
non sta a guardare.
Doppietta del Toro, tripletta del brasiliano, verve e buoni colpi di Diamantino: l’attacco numero due di casa AlbinoLeffe
regala un sorriso a Gustinetti, il sospirato rientro
di Garlini e la voglia di
Sonzogni completano il
quadro dell’allenamento-
Il brasiliano Joelson ha segnato una tripletta
Il nuovo acquisto Diamanti in azione ieri a Calcio (foto Thomas Magni)
test nella Bassa.
E fanno buon brodo in
vista del derby di Coppa di
domenica sera. Come annunciato, un po’ per evitare guai a quattro giorni dal
derby, un po’ per permettere al resto della truppa di
rodare il motore, Gustinetti lascia ad Albino trequarti della squadra titolare
(Possanzini, Bonazzi, Testini, Raimondi, Del Prato,
Regonesi e Teani, tutti affidati alle cure del preparatore atletico Frasca), va-
rando un AlbinoLeffe 2.
Obiettivo: verificare i progressi dei nuovi, compreso
Di Cesare, fresco di firma
sul contratto (biennale), e
oliare per bene la condizione dei «vecchietti» Sonzogni
e Poloni (entrambi belli
pimpanti) e di Toro Araboni. Perciò, 4-4-1-1 con Di
Cesare-Sonzogni coppia
centrale difensiva, PoloniPrevitali venti metri più
avanti, Joelson formato Bonazzi dietro Araboni.
Ma l’avvio è tutto di Dia-
manti, che conferma quanto di buono mostrato nei test precedenti: suo il sinistro
di controbalzo su cross di
Joelson (da destra), sua la
punizione alta di un soffio,
unici lampi della prima
mezz’ora. Il Calcio, in cam-
VOLLEY MASCHILE A2 Ingaggiati in prova lo sloveno Cuturic e il croato Laninovic. Cinque gli atleti confermati
Allegrini Bergamo, raduno con due stranieri sotto esame
Sandro Fabbiani, confermato all’Allegrini Bergamo
Vacanze finite in casa Allegrini Bergamo, il nuovo nome
con cui lo Scanzo parteciperà al
campionato di serie A2 maschile di pallavolo.
Dopo il raduno che si è svolto nella sala consiliare del Comune di Scanzorosciate, dove
l’assessore allo Sport, Davide Casati, si è congratulato con i dirigenti, tecnici e gli atleti per la
splendida stagione passata, contrassegnata dalla promozione in
serie A2 e dalla vittoria della
Coppa Italia, i ragazzi allenati dal
confermatissimo tecnico Luca
Monti si sono messi al lavoro per
preparare al meglio la loro prima stagione in A2.
A causa dell’indisponibilità del
palasport, i bergamaschi si alleneranno, fino alla fine del mese,
alla palestra di Celadina. Per
questi primi giorni, sarà un’Allegrini Bergamo tutta italiana
quella a disposizione di Luca
Monti. All’appello, per il momento, mancano lo sloveno Vladimir Cuturic e il croato Dejan
Laninovic, che il nuovo direttore sportivo Alberto Gavazzi ha ingaggiato in prova per due settimane. I due schiacciatori stranieri però si metteranno al lavoro, insieme ai nuovi compagni,
dalla prossima settimana: il primo infatti è impegnato con la sua
nazionale, mentre il secondo ha
avuto qualche problema all’ultimo momento nel trasferirsi subito a Bergamo. Vladimir Cuturic dovrebbe rappresentare una
sicurezza nell’attacco della nuova Allegrini Bergamo, mentre
Dejan Laninovic, pur rispondendo alle caratteristiche richieste da Luca Monti, è reduce
da un intervento al ginocchio,
quindi verrà provato nelle prossime settimane. Sono comunque
sotto osservazione altri schiacciatori stranieri: l’argentino Ge-
ronimo Bidegain (201 centimetri, 26 anni e un passato nella
Daytona Modena di A1), il venezuelano Luis Diaz (198, 22), l’olandese Jeroen Trommel (191,
24) e il giapponese Song Ju Fei
(196, 29).
Strette di mano e pacche sulle spalle per i cinque atleti confermati (l’alzatore Vittorio Verderio, il centrale Giorgio Baldi,
l’opposto Sandro Fabbiani e gli
schiacciatori Giorgio Domenghini e Davide Gatti), ma riflettori
puntati sui nuovi: i centrali Massimo Gelli e Matteo Burgstaller,
l’alzatore Marco Visentin e il libero Giovanni Grappa.
Unico assente il bergamasco
Tommaso Invernici, destinato a
diventare il vice Fabbiani, ruolo che ha già ricoperto tre anni
fa a Crema, in B1.
«Dopo aver trascorso due stagioni in A1 arrivo a Bergamo con
grandi motivazioni», spiega il li-
bero Giovanni Grappa, cui fanno eco prima Massimo Gelli: «Ho
scelto Bergamo perché tutti mi
hanno detto che è una società
seria»; e poi Marco Visentin: «Per
me si tratta di una grande opportunità e spero di ripagare la
fiducia di chi mi ha voluto a Bergamo».
Su di loro punta molto il tecnico Luca Monti: «Abbiamo scelto solo giocatori con grandissime motivazioni e se ciascuno di
loro metterà in campo tutta la
voglia di emergere, potremmo
anche ottenere risultati decisamente superiori alle aspettative».
Infine una nota di merito per
il presidente Giancarlo Viti, che
per la serie A2 non solo ha attrezzato una squadra all’altezza
della situazione, ma ha dato alla sua società anche una struttura ed un’organizzazione degna
di questo campionato.
Silvio Molinara
la rosa
Alzatori: Marco Visentin, Vittorio Verderio.
Centrali: Giorgio
Baldi, Matteo Burgstaller, Massimo Gelli.
Opposti: Sandro
Fabbiani, Tommaso Invernici.
Schiacciatori:
Giorgio Domenghini,
Davide Gatti, Vladimir
Cuturic, Dejan Laninovic.
Libero: Giovanni
Grappa.
Allenatori: Luca
Monti, Stefano Saja.
Presidente: Giancarlo Viti.
Direttore sportivo: Alberto Gavazzi.
po con un 4-3-3 disinvolto senza Tarallo (affaticamento muscolare), tiene
bene e quando parte in velocità (niente male Pulina),
costringe la difesa seriana,
registrata da Sonzogni (siamo sicuri che il vecchio capitano sia da panchina?), a
tenere alte le antenne. L’AlbinoLeffe 2 fatica a trovare
sincronismi e intese, e occorre la prima vera iniziativa di Gori a destra, imbeccato da Joelson, per
mettere sul destro di Araboni la palla buona: girata sottomisura e palla in
fondo al sacco. Buon per il
Toro, buon per Joelson che
la difesa biancogranata
s’impappini sul corner di
Diamanti regalando al brasiliano il tap-in del 2-0.
Dentro Cristiano e Minelli nella ripresa, difesa ridisegnata: Cristiano a sinistra per Gorzegno, Minelli
al centro con Sonzogni, Di
Cesare a destra. Avvio
sprint: Joelson al 1’ (bello
spunto) e Araboni al 9’ (bella incornata) timbrano il
cartellino (doppio per entrambi), Bernardi (3’) punisce un’uscita allegra di
Coser, graziato dalla traversa su incornata di Baronchelli (6’). Poi tocca a
Carobbio e finalmente a
Garlini, al rientro in 90’ più
o meno agonistici dopo dieci mesi di odissea operatoria (pre e post). E Ruben
pensa bene di lasciare il segno spedendo sulla testa di
Joelson la palla del 5-1: bello scatto del terzino, grande inzuccata del brasiliano
per il suo centro numero
tre.
Il resto è tran-tran d’agosto, con il sorriso raggiante di Garlini («Sensazioni? Decisamente positive, anche se sono ancora
un po’ bloccato mentalmente. Ma il primo passo
l’ho fatto, va bene così») come cartolina finale. Archiviato il pomeriggio di Calcio, oggi (ore 17) seduta al
completo ad Albino. Infine
il mercato: dopo Manzini
e Longhi, il Palazzolo vuole
Gritti (accordo possibile).
Per Alberto Colombo offerta della Pro Vercelli, con il
Como, prima scelta del centrocampista, alla finestra.
Simone Pesce

Documenti analoghi