Città di Granarolo dell`Emilia - Comune di Granarolo dell`Emilia

Commenti

Transcript

Città di Granarolo dell`Emilia - Comune di Granarolo dell`Emilia
Città di Granarolo dell’Emilia
Provincia di Bologna
Dal 1 ottobre 2014 al 31 marzo 2015
LIMITAZIONI AL TRAFFICO PER LA QUALITA’ DELL’ARIA
L’Accordo di Programma per la qualità dell'aria, sottoscritto da Regione, Province e Comuni, individua il complesso di
misure da applicare per il risanamento della qualità dell'aria e in particolare per la riduzione della concentrazioni di
PM10 nel territorio per ridurre gli effetti nocivi sulla salute umana e sull'ambiente.
La limitazione alla circolazione stradale riguarda
la strada comunale Via San Donato, nel tratto
dall’intersezione con la S.P. 86 – Lungosavena fino
all’intersezione con via del Lavoro (Quarto Inferiore)
per consentire l’accesso alla zona industriale
dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30
Il divieto è per tutti i veicoli a motore:
1.
non omologati secondo la direttiva 91/441 CEE o successive;
2.
ad accensione spontanea (diesel) Euro 1 (conformi alle direttive 91/441 e successive
immatricolati prima del 31.12.1992);
3.
ad accensione spontanea (diesel) Euro 2 (conformi alle direttive 91/542, 94/12 o
successive) qualora sprovvisti di filtro antiparticolato - FAP;
4.
ciclomotori e motocicli a due tempi non rispondenti alla normativa Euro 1
(direttiva 97/24/CE e successive) anche se provvisti di bollino blu;
5.
ad accensione spontanea (diesel) categoria M2, M3, N1, N2, N2 precedenti
all’Euro 3;
•
•
Il presente provvedimento non si applica nelle giornate festive comprese
nel periodo sopra richiamato
Il divieto non riguarda i veicoli afferenti ai parcheggi pubblici a cui si
accede dalla S.P. n. 5 San Donato
Sono esclusi dalla limitazione i seguenti veicoli:
• con almeno 3 persone a bordo (car-pooling) se omologate a 4 o più posti, oppure con almeno 2 persone a
bordo se omologate a 2 posti;
• condivisi (car-sharing);
• elettrici o ibridi;
• a gas metano o GPL;
• autoveicoli immatricolati per trasporti specifici ed autoveicoli per usi speciali, così come definiti dall’art. 54 del
D.Lgs 285/92 e classificati dall’art. 203 del D.P.R. 495/92 – Regolamento di esecuzione a attuazione del codice
della Strada;
• diesel di categoria M2, M3, N1, N2 e N3 che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistemi di riduzione
della massa di particolato con marchio di omologazione ed inquadrabili ai fini dell’inquinamento da massa di
particolato almeno EURO 3 o categoria superiore;
Le violazioni verranno sanzionate ai sensi dell’art. 7 D.Lgs. 30.04.1992 n. 285
(Codice della Strada) e successive modificazioni.
Ordinanza n. 64/2014
L’Amministrazione Comunale
Città di Granarolo dell’Emilia
Provincia di Bologna
Le limitazioni alla circolazione di cui alla presente ordinanza non riguardano:
1. veicoli di emergenza e soccorso compreso il soccorso stradale e la pubblica assistenza;
2. veicoli di turnisti e di operatori in servizio di reperibilità muniti di certificazione del datore di lavoro;
3. veicoli appartenenti ad Istituti di Vigilanza;
4. veicoli per trasporto persone immatricolati per trasporto pubblico (taxi, noleggio con conducente con auto e/o
autobus, autobus di linea, scuolabus, ecc.);
5. veicoli a servizio di persone invalide provvisti di contrassegno "H" (handicap);
6. veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura di malattie gravi
(o per visite e trattamenti sanitari programmati) in grado di esibire la relativa certificazione medica e attestato di
prenotazione della prestazione sanitaria;
7. veicoli di paramedici e assistenti domiciliari in servizio di assistenza domiciliare con attestazione rilasciata dalla
struttura pubblica o privata di appartenenza, veicoli di medici/veterinari in visita domiciliare urgente muniti del
contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine;
8. veicoli adibiti al trasporto di prodotti deperibili, farmaci e prodotti per uso medico (gas terapeutici, ecc.);
9. veicoli adibiti al trasporto di stampa periodica;
10. veicoli di autoscuole muniti di logo identificativo, durante lo svolgimento delle esercitazioni di guida (almeno due
persone a bordo);
11. veicoli di interesse storico e collezionistico, di cui all'art. 60 del Nuovo Codice della Strada, iscritti in uno dei
seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI, limitatamente alle manifestazioni
organizzate;
12. carri funebri e veicoli al seguito;
13. veicoli per matrimoni e cortei nuziali;
14. veicoli utilizzati dagli Uffici Giudiziari:
15. veicoli in servizio smaltimento rifiuti e a tutela igienico ambientale;
16. veicoli al servizio di manifestazioni regolarmente autorizzate;
17. veicoli destinati al trasporto di carburanti, liquidi o gassosi, destinati alla distribuzione e consumo;
18. veicoli adibiti allo spurgo di pozzi neri o condotti fognari;
19. veicoli degli operatori dell'informazione con certificazione del datore di lavoro o muniti di tesserino di
riconoscimento;
20. veicoli che trasportano attrezzature e merci per il rifornimento di ospedali, scuole, mense, cantieri;
21. veicoli a servizio del recapito/raccolta postale e assimilati, come attestato dall'Ente o dalla ditta che esercita il
servizio;
22. veicoli a servizio di operatori del commercio su area pubblica, per i soli spostamenti da/per le aree mercatali
assegnate, muniti di apposita dichiarazione;
23. veicoli al servizio di Organi costituzionali, del Consiglio Regionale, degli Organi della Provincia, dei Comuni,
limitatamente alla partecipazione alle rispettive sedute provate da lettera di convocazione;
24. veicoli dei sacerdoti e dei ministri del culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero;
25. veicoli a servizio di persone soggiornanti presso alberghi situati nelle aree delimitate, esclusivamente per
arrivare/partire dall'albergo medesimo;
26. veicoli che debbono recarsi, utilizzando il percorso più breve, al collaudo/revisione già programmata, purché muniti
di apposito documento di prenotazione rilasciato dall'Ente/Azienda che esegue la verifica;
27. veicoli diretti agli istituti scolastici per l'accompagnamento degli alunni di asili nido, scuole materne, elementari e
medie inferiori, muniti di attestato di frequenza indicante l'orario di entrata e di uscita, limitatamente ai 30 minuti prima
e dopo tali orari;
28. veicoli condotti da agenti di commercio nello svolgimento dell'attività di impresa, muniti di idonea certificazione
rilasciata dalla Camera di Commercio;
29. veicoli di proprietà del Comune di Granarolo dell’Emilia in servizio e della Provincia di Bologna e ANAS-Settore
viabilità -durante lo svolgimento dei compiti di costruzione e manutenzione stradale.
Per consentire l'attività di controllo degli organi addetti alla vigilanza è fatto obbligo di esporre in modo ben visibile i
contrassegni e di esibire, su richiesta, agli organi addetti alla vigilanza, le certificazioni indicate ai punti precedenti.
L'uso improprio del contrassegno o certificazione ne comporta il ritiro.
L'inosservanza delle prescrizioni di cui alla presente ordinanza è punita con sanzione amministrativa mediante
pagamento della somma prevista dall'Art. 7 D.Lgs. 30.04.1992 n. 285 (Codice della Strada) e successive modificazioni.

Documenti analoghi