Per La stanza di Verdi all`Ospedale di Villanova sono

Commenti

Transcript

Per La stanza di Verdi all`Ospedale di Villanova sono
Per La stanza di Verdi all’Ospedale di Villanova
sono iniziati i lavori di ristrutturazione
Sono iniziati i lavori di ristrutturazione per “La stanza di Verdi”, lo spazio museale
all’interno dell’ospedale ‘G. Verdi’ di Villanova sull’Arda che le Verdissime.com dedicano al
fondatore per il bicentenario della sua nascita.
L’iniziativa già accolta con favore da varie istituzioni del territorio ha ottenuto il
riconoscimento da parte del Comitato Nazionale per le celebrazioni verdiane con un
cofinanziamento che si va ad aggiungere alle altre realtà che hanno contribuito quali la
Fondazione di Piacenza e Vigevano, la Sais spa, la Osram, la Confindustria di Piacenza e
tutti coloro che hanno sostenuto il progetto con le loro offerte.
La stanza è collocata a pian terreno nell’edifico storico di fronte alla biblioteca; in questi
giorni si sta procedendo per recuperare lo spazio come era stato progettato. In questo
senso si sta eliminando il controsoffitto e il vecchio linoleum del pavimento che verrà
sostituito con una ceramica grès di colore grigio. A seguire si procederà al rifacimento
dell’impianto elettrico, al tinteggio delle pareti e della volta prima di iniziare l’allestimento
dell’arredo che conterrà i documenti.
Verdissime.com, sempre libera
c/o Amministrazione Provinciale Via Garibaldi, 50 – 29121 Piacenza
sito web: www.verdissime.com
Per ultimo verrà collocato il “tavolo del suono” che contiene vari materiali, per lo più
riferiti all'opera dell'Otello (composta negli anni in cui è stato costruito l’ospedale); il
tavolo è tripartito orizzontalmente e ospita una vetrata centrale. Gli espositori del “tavolo
del suono”, sono estraibili verticalmente; all'atto della consultazione, a ogni espositore in
esso contenuto, corrisponde un particolare evento sonoro. Secondo il progetto ideato dai
quattro studenti della Facoltà di Architettura dell’Università di Parma: Andrea Valcavi,
Nicolaas Johannes Fransen, Roberto Bertozzi e Stefano Montanari, vogliono essere
queste le corde della memoria, fatte vibrare dai visitatori in una sorta di dialogo tra
passato e presente.
In questo senso il filo della memoria parte dal parco dell'ospedale e lì richiama i visitatori,
invitandoli a seguirlo con continuità fino all'interno della stanza stessa, il cui ingresso
sarà senza porta e la luce non verrà data dalla finestra (chiusa da uno schermo per la
proiezione) ma da un sensore che rileverà la presenza di persone all’interno della stanza.
Il lavori di ristrutturazione sono eseguiti da: A.E.C. Elettrotecnica Industriale di Carini
Agostino di Pontetrebbia, la ditta Zelanti Marino di Soragna per il tinteggio della stanza e
la costruzioni Degan Emiliani di Villanova sull’Arda per le parti in muratura.
Sovrintendono: l’arch. Paolo Cremona responsabile dell’ufficio tecnico del comune di
Villanova, l’ing. Luigi Gruppi, il geom. Andrea Masini e l’ing. Capra dell’Azienda USL di
Piacenza.
L’inaugurazione e l’apertura al pubblico della stanza sono previste per sabato 9 novembre
2013.
Verdissime.com, sempre libera
c/o Amministrazione Provinciale Via Garibaldi, 50 – 29121 Piacenza
sito web: www.verdissime.com

Documenti analoghi