SCHEMA CONVENZIONE corretta

Commenti

Transcript

SCHEMA CONVENZIONE corretta
N._____ Repertorio
N._____ Raccolta
CONVENZIONE URBANISTICA
(Piano di Recupero di Iniziativa Privata)
REPUBBLICA ITALIANA
L'anno duemilasedici il giorno_________ del mese di________ in Oleggio ed in Via________ n.___ avanti a me
Dottor_________________________, Notaio in________ con studio in_________________________ n.___
iscritto al Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di__________________________________, sono presenti i
Signori:
SCARAMOZZINO GIUSEPPE, nato San Lorenzo il 19 settembre 1961, il quale interviene ed agisce al presente
atto unicamente nella sua qualità di Dirigente dell'Area Tecnica del COMUNE DI OLEGGIO, con sede in Oleggio,
Via Novara n.5, Codice Fiscale 00165200031, tale nominato con provvedimento n.___ del____________ del
Sindaco del Comune di Oleggio che, in copia conforme all'originale, si allega al presente atto, e autorizzato in
forza di deliberazione di Giunta Comunale n.___ in data_________ ,che in copia conforme all'originale, si allega
al presente atto sotto la lettera "B";
BRUNELLI MARIELLA, nata a Novara il 9 dicembre 1958, la quale interviene ed agisce al presente con il diritto
di Usufrutto per 1/1 in regime di separazione dei beni.
AZZOLIN RICCARDO, nato a Borgomanero il 24 ottobre 1993, il quale interviene ed agisce al presente con il
diritto di Nuda proprietà per 1/1
Detti comparenti, della cui identità personale, qualifica e poteri io Notaio sono certo, mi fanno richiesta perché
riceva il presente atto in forza del quale convengono e stipulano quanto segue:
PREMESSO CHE:
Mariella Brunelli e Azzolin Riccardo sono proprietari del fabbricato eretto su area contraddistinta nella mappa del
Catasto Fabbricati al Foglio 38 (trentotto) Particella 127 (centoventisette) Subalterno 5 (cinque), composto da:
1 (uno) piano interrato destinato a cantina più 3 (tre) piani fuori terra, categoria A/4, classe 2, consistenza 4,5
vani, rendita Euro 190,57.
Confini delle unità immobiliari: c.so Matteotti, mappali 134 e 8743 salvo altri e comprende la comproprietà del
terreno rappresentato nella mappa del Catasto Terreni al foglio 38 (trentotto) Particella 127 (centoventisette)
Subalterno 5 (cinque).
Gli immobili sopra descritti sono compresi nella zona "Centro Storico" del Piano Regolatore del Comune di
Oleggio approvato con DGR 52.16349 del 29 giugno 1992;
per la Ristrutturazione Edilizia del fabbricato di c.so Matteotti n.61 è stato predisposto progetto di Piano di
recupero a firma dell'Architetto Jose Sebastiàn Medina Labayru, iscritto all'Ordine degli Architetti, Pianificatori,
Paesaggisti e conservatori della Provincia di Novara sezione A al n.1629, secondo i dispositivi dell'articolo 41 bis
della L.R. 56/77 e successive modifiche e integrazioni, costituito dai seguenti elaborati:
Tav. 1 – estratto catastale, estratto di PRG, prospetti;
Tav. 2 – stato di fatto, confronto, progetto, calcolo rapporto aerante illuminante;
Tav. 3 – Calcolo s.u.l. stato di fatto, calcolo s.u.l. progetto, Confronto volumetrico;
Relazione Tecnico illustrativa;
Rendering e inserimento fotografico;
Documentazione fotografica;
Titolo di proprietà – visure catastali
Foto aerea
Norme di attuazione del piano;
Bozza di Convenzione;
Sul progetto di Piano di Recupero si è espressa la Commissione Consiliare permanente lavori pubblici urbanistica - ambiente - viabilità come da parere emesso nella adunanza del___________________;
vista la deliberazione di Giunta Comunale n.___ del _________________ di adozione del Piano di Recupero;
detto Piano di Recupero, ai sensi degli articoli 28 e 30 della Legge 5 agosto 1978 n. 457 e degli articoli 38-39-40
e 41 bis della Legge Regionale n. 56 del 5 dicembre 1977 e successive modifiche e integrazioni, è stato
pubblicato all’Albo Pretorio on line e sul sito del Comune di Oleggio, affinché chiunque potesse prenderne visione
durante il periodo di deposito di 30 (trenta) giorni consecutivi a decorrere dal ______________e nei 30 (trenta)
giorni successivi al deposito chiunque potesse presentare, a norma di legge, osservazioni o proposte scritte;
visto che _____ sono pervenute osservazioni e proposte;
visto il parere della Commissione Locale per il Paesaggio espresso in data _________ nella seduta n. _____;
vista la deliberazione della Giunta Comunale n.______ del___________ di approvazione del Piano di Recupero;
I proprietari Brunelli Mariella e Azzolin Riccardo dichiarano di essere in grado di assumere tutti gli impegni
contenuti nella presente convenzione.
Tutto ciò premesso si conviene e si stipula quanto segue:
ARTICOLO 1
L'attuazione del progetto di Piano di Recupero, dell'edificio sito in Comune di Oleggio in Corso Matteotti n.61,
approvato con deliberazione della Giunta Comunale n.______ del____________ avverrà in conformità delle
norme di cui all'articolo 26 delle NTA del PRG e delle norme allegate alla presente convenzione, nonché secondo
gli elaborati del Piano di Recupero stesso che fanno parte integrante e sostanziale del presente atto. La
convenzione ed il Piano di Recupero hanno una validità di anni dieci dalla data di stipula della presente
convenzione.
ARTICOLO 2
Il Piano di Recupero ha per oggetto la Ristrutturazione Edilizia con aumento di volume del fabbricato sito nel
Comune di Oleggio in Corso Matteotti n.61 identificato nella mappa del Catasto Terreni al foglio 38 (trentotto),
Particella 127 (centoventisette) Subalterno 5 (cinque) ed i cui dati catastali e coerenze descritti in premessa
devono intendersi qui integralmente riportati e trascritti, così come descritto delle tavole di progetto Tav.01 –
Estratto di PRGI, Estratto Catastale, Prospetti; Tav.02 - Stato di Fatto -Progetto – Confronto – Calcolo Rapporto
aerante e illuminante; Tav.03 – Calcolo s.u.l. stato di fatto e di progetto - Confronto volumetrico.
Il piano di recupero prevede la Ristrutturazione parziale del fabbricato con il risanamento della facciata
dell'edificio anzidetto ed il conseguente realizzo di due solai e la divisione dell'unità immobiliare esistente in due
unità abitative con Superficie Utile Lorda Totale di mq 118,34 al fine di abitazione.
La disposizione planimetrica del vano, il profilo, le caratteristiche dell'intervento e la tipologia della struttura
indicata negli elaborati di progetto e nella relazione tecnica sono prescrittivi, anche con riferimento alla
destinazione d'uso ed ai materiali utilizzati per la sopraelevazione, inoltre i materiali di finitura ed i colori di
facciata dovranno essere quelli indicati negli elaborati grafici.
La destinazione d'uso del locale non potrà essere modificata per tutta la durata della convenzione e oltre tale
termine solo nel rispetto delle leggi vigenti.
ARTICOLO 3
I lavori dovranno essere eseguiti nel rispetto della normativa prevista dall'articolo 26 delle Norme di Attuazione
del Piano Regolatore Generale Intercomunale e nel rispetto delle caratteristiche storiche ed ambientali dell'area
in cui si trova inserito l'edificio e del regolamento edilizio vigente all'epoca del rilascio del Permesso di Costruire
ed in particolare:
le pareti saranno intonacate a civile e tinteggiate con vernice da esterno i colori sono indicati nelle tavole di
progetto.
I canali di gronda, le scossaline ed i pluviali saranno in rame.
ARTICOLO 4
Considerato che è ammessa la monetizzazione delle aree per standard non reperite nell'ambito del
comprensorio del Piano di Recupero, si stabilisce fin d'ora, in forma impegnativa, che è stato concordato un
contributo di 8.000€, destinati alla realizzazione di bagni pubblici all'interno di Villa Calini.
ARTICOLO 5
La proprietà si dichiara consapevole di dover ottenere regolare Permesso di Costruire per l'intervento da
realizzare nell'ambito del Piano di Recupero. L'istanza di Permesso di Costruire per la realizzazione dell'opera
sarà presentata entro 6 (sei) mesi dalla stipula della presente convenzione.
ARTICOLO 6
Per il contributo di costruzione si applicano le disposizioni de cui al D.P.R. 380 del 6 giugno 2001.
Resta inteso che il contributo è a carico del richiedente del Permesso di Costruire per l'intervento edilizio e
pertanto ogni determinazione al riguardo deve essere intrapresa in relazione alle disposizioni vigenti all'atto della
domanda stessa.
Ne consegue che le disposizioni devono intendersi sottoposte agli eventuali aggiornamenti che questo Comune
potrà adottare per l'intero territorio comunale.
ARTICOLO 7
Tutte le spese relative e conseguenti alla presente convenzione comprese quelle relative alla sua trascrizione nei
registri della proprietà immobiliare, saranno a totale carico dei proprietari. All'uopo viene chiesto il trattamento
fiscale di cui alla legge 28 giugno 1943, oltre l'applicazione di altri eventuali successivi benefici più favorevoli.
ARTICOLO 8
I proponenti dichiarano espressamente di rinunciare ad ogni diritto di iscrizione all'ipoteca legale, che potesse
eventualmente competere in dipendenza della presente convenzione nei registri immobiliari.
ARTICOLO 9
Per quanto non contenuto nella presente convenzione si fa riferimento alle leggi statali e regionali ed ai
regolamenti in vigore ed in particolare alla legge urbanistica 17 agosto 1942 n.1150, D.P.R. 380 del 6 giugno
2001 e della legge regionale n.56/1977 e successive modifiche ed integrazioni. Le parti dispensano me Notaio
dalla lettura degli allegati dichiarando di averne esatta conoscenza. Spese e tasse del presente atto, connesse e
dipendenti, sono a totale carico della società.
Richiesto io Notaio ho ricevuto il presente atto, scritto parte a macchina da persona di mia fiducia e parte di mio
pugno su ____ pagine, è stato quindi da me Notaio letto ai comparenti che lo approvano in questo conforme alla
loro manifestata volontà e con me lo sottoscrivo alle ore_______
Firmato in originale
Brunelli Mariella
Azzolin Riccardo
Scaramozzino Giuseppe
Notaio

Documenti analoghi