FESTIVAL DI TEATRO LULTIMAPROVINCIA

Commenti

Transcript

FESTIVAL DI TEATRO LULTIMAPROVINCIA
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
MANICOMICS Teatro
In collaborazione con
Comune di Agazzano
Comune di Castell’Arquato
Comune di Carpaneto
Comune di Gragnano Trebbiense
Comune di Farini
Comune di Piacenza
Comune di Ponte dell’Olio
Comune di Rivergaro
Comune di Rottofreno
Comune di Travo
Comune di Vigolzone.
1
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
LULTIMAPROVINCIA … “25esima edizione”,
come uno scalatore che arriva sulla cima di un montagna,
voltarsi e vedere tutti gli artisti che sono saliti con noi,
gioire con la gente che ci ha spinto a continuare questa scalata,
riconoscere le persone che hanno creduto in noi.
Ringraziamo tutti nell’unico modo che sappiamo,
portando e facendo teatro in mezzo alla gente.
Quest’anno torneremo in luoghi già conosciuti, per la prima volta arriveremo nella
tenace Farini e cercheremo, come farfalle, di posarci all’Hospice La Casa di Iris.
Intanto da questa cima riusciamo a vedere altre montagne e continueremo a scalare.
MANICOMICS TEATRO
La direzione artistica di MANICOMICS Teatro
Mauro Caminati, Mauro Mozzani, Paolo Pisi, Allegra Spernanzoni e Rolando Tarquini.
La direzione tecnica
Agostino Bossi e Graziano Marafante.
Lo staff organizzativo
Matteo Ghisalberti, Fabio Piazzi, Samantha Oldani, Graziella Rimondi, Maria Spelta e Maria
Cristina Tarquini.
INFO LINE:
Mobile 39 349.3542866
www.manicomics.it
[email protected]
2
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
25 ANNI DI FESTIVAL
Tanti luoghi per tante tipologie di pubblico.
Tanti teatri per tante aspettative.
25 anni fa
Manicomics Teatro era una giovane Compagnia,
Piacenza era una città da ri-animare,
fu un incontro “speciale”, sostenuto con convinzione dall’Amministrazione
comunale e dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Piacenza.
La Compagnia era reduce dalle prime presenze in festival internazionali all’estero
ed aveva mantenuto il contatto con alcune compagnie europee con cui
condivideva non solo le scelte artistiche, ma soprattutto, l’idea di un teatro per la
gente e fatto tra la gente; nelle strade, nelle piazze, nei cortili.
Manicomics ci mise tutte le forze, le capacità, l’entusiasmo ed anche gli errori
affinchè il festival potesse raggiungere gli obbiettivi che si era proposto: portare il
teatro fuori dai luoghi convenzionali e consegnarlo alla città.
Mai si erano visti sfilare artisti, musicisti, trampolieri per il centro della città,
nemmeno musicisti e attori provare sotto le arcate del “Gotico”, tantomeno
compagnie di artisti polacchi agire tra i banchi del mercato.
Fu un grande successo.
La partecipazione dei cittadini fu eccezionale e la proposta artistica fu recepita in
tutte le sue forme, con linguaggi scenici anche molto diversi uno dall’altro.
In questo quarto di secolo, dopo aver attraversato alcuni momenti faticosi ma
anche anni felicissimi, il Festival si è trasformato, ha allargato i suoi confini ad altri
comuni della Provincia, ha collaborato con altri festival e rassegne nazionali ed
internazionali, ha ospitato compagnie riconosciute in tutto il mondo e giovani
artisti.
Per il suo venticinquesimo compleanno il Festival si ripropone, la compagnia
Manicomics è diventata più adulta ma conserva lo stesso entusiasmo degli inizi,
Piacenza forse è più giovane e moderna ma ha sempre un grande bisogno di
essere ri-animata.
La VENTICINQUESIMA edizione del Festival LULTMAPROVINCIA sarà una edizione speciale
che vuole mettere in primo piano tutte quelle commistioni di linguaggi che in questi anni
hanno segnato la programmazione del festival e che vanno dal teatro comico al teatro
acrobatico, dal clown al circo, al teatro per ragazzi, anche per celebrare le ultime esperienze
della compagnia nell’ambito del nuovo circo e nell’ambito di una ricerca teatrale che
sperimenta commistioni di linguaggi e nuove vie narrative.
LULTIMAPROVINCIA è un festival "itinerante" tra la città e le caratteristiche 4 valli
circostanti.
3
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Come ogni anno il festival LULTIMAPROVINCIA si muoverà tra Piacenza e provincia con un
cartellone diversificato in funzione dei pubblici e delle intenzioni delle amministrazioni che
aderiscono all’iniziativa nel periodo che va dal 19 agosto all’11 settembre.
Verranno proposti come è caratteristico della filosofia della rassegna spettacoli che vanno
non solo verso gli appassionati di teatro presentando un teatro “popolare” che rappresenti gli
aspetti impegnati e sociali ma anche comici ed ironici della drammaturgia contemporanea e
che possa essere anche stimolo di incontro e di riflessioni comuni.
Un teatro itinerante, che si muove, che va verso un pubblico che a volte per limiti territoriali
non ha possibilità di frequentare ed apprezzare spettacoli teatrali professionali di qualità.
Un pubblico che in questi anni ci ha ha appoggiato e seguito ma anche un pubblico di nuove
generazioni appassionate che si avvicinano ora al fantastico mondo dello spettacolo dal vivo.
La direzione artistica
Manicomics Teatro
Nel corso della sua storia LULTIMAPROVINCIA ha collaborato con diverse istituzioni culturali
pubbliche e private del territorio.
Regione Emilia Romagna, Provincia di Piacenza,
Comuni: Piacenza, Agazzano, Alseno, Carpaneto, Castellarquato, Castel San Giovanni,
Fiorenzuola, Gragnano Trebbiense, Lugagnano, Podenzano, Ponte dell’Olio, Pontenure,
Rivergaro, Rottofreno, San Giorgio P.no, San Nicolò, Sarmato, Vigolzone.
Istituzioni:
Fondazione di Piacenza e Vigevano, Ospizi Civili di Piacenza, Festival
International de Theatre Action (Belgio),
Privati: Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Rassegna Teatro in darsena di Magadino
(Svizzera), Comitato Operatori Economici di Piacenza,…..
4
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
LULTIMAPROVINCIA 2016
PROGRAMMA
19 agosto
TRAVO
Piazza Trento
Caminati&Oldani
Piacere Gianni
Circo Zoe
Naufragata
Piazza Marconi
Manicomics Teatro
I Popolli Unplugged
MANICOMICS Teatro
Cosa bolle in pentola
The Black Blues
Brothers
They are back in black
20 agosto
FARINI
21 agosto
CARMIANO
24 agosto
GRAGNANO
Piazza della
Chiesa
Piazza della Pace
25 agosto
CARPANETO
Via Scotti
Compagnia
MILO&OLIVIA
Vicini di casa
26 agosto
S. NICOLO’
Pista Polivalente
Les Jolies
Fantastique
Fantajolies
27 agosto
PONTE DELL’OLIO
Duo Full House
Action Comedy
28 agosto
CASTELL’ARQUATO
Via Ghizzoni
Giardini Fornace
Piazza S. Carlo
Compagnia
Lannutti & Corbo
All’incirco Varietà
30 agosto
VIGOLZONE
Piazza del Castello
FILARMONICA
CLOWN
Faust, il prezzo del
successo.
31 agosto
GRAGNANO
Piazza della Pace
DUOKAOS
Da Boof
2 settembre
ROTTOFRENO
I Lucchettino
Lucchettino Classic
3 settembre
AGAZZANO
Pista Polivalente
Via Tobagi
Piazza Europa
Manicomics Teatro
Un chilo di libri per un
panino
6 settembre
VIGOLZONE
Piazza del Castello
Eccentrici Dadarò
Operativi
7 settembre
PIACENZA
Palazzo Farnese
Compagnia Rezza
Mastrella
Io
9 settembre
PIACENZA
Teatro S.Matteo
Rita Pelusio
Eva. Diario di una
costola
10 settembre
PIACENZA
Hospice La Casa
di Iris
Manicomics Teatro
Pigiama Hotel
11 settembre
RIVERGARO
Piazza Paolo
Microband
Classica for dummies
Spettacolo Evento “IO” INGRESSO 10€ prezzo unico
IN CASO DI BRUTTO TEMPO TUTTI GLI SPETTACOLI SARANNO COMUNQUE REALIZZATI ED OSPITATI
IN SPAZI AL CHIUSO
5
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
LULTIMAPROVINCIA 2016
IN SINTESI
La proposta del Festival in Provincia
Il festival in provincia si articolerà dal 19 agosto all’11 settembre. Nelle piazze e nei cortili saranno
presentati 15 spettacoli come una vetrina di varie tipologie di linguaggi teatrali: teatro circo, teatro
comico, teatro acrobatico, teatro clown e teatro per ragazzi. Spettacoli all’insegna del divertimento
intelligente che possa raggiungere un pubblico di tutte le età portati in scena da compagnie di esperienza
internazionale come “Circo Zoè”
La proposta del Festival in Piacenza
Il Festival a Piacenza è interamente dedicato al teatro d’attore. Il 7 settembre presso il cortile di Palazzo
Farnese sarà presentato per la prima volta in città “IO” della compagnia Rezza Mastrella. Il 9 settembre al
Teatro San Matteo sarà il turno di “Eva. Diario di una costola” gradito ritorno di Rita Pelusio, clown
donna, prestata con successo alla televisione ed alla radio nazionale. “Pigiama Hotel” produzione della
compagnia organizzatrice Manicomics chiuderà la finestra del festival dedicata alla città, portando il teatro
all’hospice La Casa di Iris in un evento veramente speciale organizzato in collaborazione con
L’Associazione Casa di Iris ed il sostegno dell’associazione Casa Clizia.
19 agosto TRAVO Piazza Trento
CAMINATI & OLDANI - Piacere Gianni (teatro ragazzi) h.21
UN piccolo omaggio a Gianni Rodari, grande maestro della fantasia.
CIRCO ZOE - Naufragata (teatro circo) FRANCIA
h.22
Uno spettacolo di circo originale, d’impatto, accattivante
e poetico, in cui musica e circo creano un mondo atemporale
dove naufragare sbalorditi.
20 agosto FARINI Piazza Marconi h.21
MANICOMICS Teatro -I Popolli Unplugged (teatro clown)
Un clown ed una violoncellista s’incontrano e si perdono tra le magiche e divertenti storie di Roald Dahl.
21 agosto CARMIANO Piazza della Chiesa h.21
MANICOMICS Teatro - Cosa bolle in pentola (teatro ragazzi)
Un cuoco ha sempre ricette magiche e non si sa chissà cosa bolle nella sua pentola… semplicemente un’idea, un
desiderio, un sogno.
6
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
24 agosto GRAGNANO Piazza della Pace h.21
BLUES BLACK BROTHERS - They are back in black (teatro acrobatico)
150 repliche in festival internazionali, finalisti a “Tu si que vales”, cinque acrobati con il
ritmo e l’energia dell’Africa fanno rivivere il mito dei Blues Brothers in uno show per
tutti.
25 agosto CARPANETO Via Scotti h.21
Compagnia MILO&OLIVIA – I vicini di casa (teatro circo)
Un delicato equilibrio tra teatro e circo, un’intensa simbiosi tra gesti, acrobazie mozzafiato, parole, musica, luci e
scenografia.
26 agosto S. NICOLO’ Pista Polivalente via Togliatti h.21
LES JOLIES FANTASTIQUE – Fantajolies (teatro circo)
Tra cabaret, comicità e acrobazie sorprendenti. In scena il dramma di tre donne che dal palco precipitano nella
realtà.
27 agosto PONTE DELL’OLIO Piazza delle Fornaci h.21
DUO FULL HOUSE - Action Comedy (teatro comico e circo) SVIZZERA
Dalla Svizzera una esilarante kermesse, tra improbabili equilibri, giocolerie, gag, musica dal vivo e quant’altro.
28 agosto CASTELL’ARQUATO Piazza S.Carlo h.21
Compagnia LANNUTTI & CORBO - All’incirco Varietà (teatro circo)
Lo spettacolo è godibile dai 0 ai 100 anni, può essere degustato a qualsiasi ora del giorno e della notte, prima e dopo
i pasti.
30 agosto VIGOLZONE Piazza del Castello h.21
FILARMONICA CLOWN – Faust, il prezzo del successo (teatro comico)
L’avventura di un Faust-attore che ha venduto la propria anima al diavolo raccontata dalla miglior compagnia di
clown italiana.
31 agosto GRAGNANO Piazza della Pace h.21
DUOKAOS – Da Boof (circo)
Uno spettacolo di forte impatto visivo e di una poetica impeccabile che amalgama con grande finezza e destrezza il
circo contemporaneo con il teatro comico.
2 settembre ROTTOFRENO Pista Polivalente via Tobagi h.21
I LUCCHETTINO – Lucchettino Classic (teatro clown)
Uno show esplosivo che si basa sui migliori sketch, le gag più esilaranti del duo comico più internazionale del teatro
italiano.
3 settembre AGAZZANO Piazza Europa h.21
MANICOMICS Teatro - Un chilo di libri per un panino (teatro ragazzi)
I libri per regalare emozioni ed evocare situazioni. Per crescere, perché non si smette mai di crescere neanche a
novant’anni.
7
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
6 settembre VIGOLZONE Piazza del Castello h.21
ECCENTRICI DADARO’ – Operativi (teatro clown)
Tre clown-soldati, reduci di tutte le guerre della storia, arrivano alla guida della loro jeep militare per ricordarci
quanta stupidità ci sia stata nella storia.
7 settembre PIACENZA Palazzo Farnese h.21
COMPAGNIA REZZA MASTRELLA – IO (teatro)
Per la prima volta a Piacenza con lo spettacolo IO la comicità nera e provocatoria
del duo più anarchico e geniale.
INGRESSO 10€ prevendita presso i luoghi del festival
9 settembre PIACENZA Teatro S.Matteo h.21
RITA PELUSIO – Eva. Diario di una costola (teatro)
Eva è ingenua, beffarda, è clown; è una donna sola nel “vuoto” paradiso. Rita Pelusio torna al festival dopo i grandi
successi televisivi e radiofonici.
10 settembre PIACENZA presso Hospice La Casa di Iris h.21
MANICOMICS Teatro - Pigiama Hotel (teatro clown)
Evento in collaborazione con Associazione La Casa di Iris e il sostegno di Associazione Casa Clizia
Dal tragico “possibile” nasce spontaneo un esilarante sorriso, incredulo, liberatorio, scaramantico.
11 settembre RIVERGARO Piazza Paolo h.21
MICROBAND - Classic for dummies (teatro comico musicale)
“I fratelli Marx della musica comica” nel mondo della musica
classica. Imperdibile.
8
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Travo – Piazzetta dell’asilo
19 agosto - h. 21
Caminati e Oldani
Piacere, Gianni.
Teatro ragazzi
Liberamente ispirato alla vita e alle opere di Gianni Rodari
con Mauro Caminati e Samantha Oldani
in collaborazione con Manicomics Teatro e Raffinerie Cobaiasci
“…per fare tutto ci vuole un fiore”
G.Rodari
Gianni vende magnifici fiori.
Ada ama immensamente le rose. Appassite!
I due si vedono da anni, ma non si sono mai parlati.
Un giorno Gianni, incuriosito, la segue e scopre la sua
incredibile storia.
Ada vive in un giardino di rose sfiorite, sospesa nel
tempo; molti anni prima, ha perso l’amore e insieme la
capacità di “immaginare una vita”.
Sarà Gianni, con le sue mirabolanti “invenzioni”, le storie
e le filastrocche sgangherate ad insegnarle come tutto sia
possibile se si allena la fantasia.
Solo così Ada potrà ricominciare a vivere, come una rosa
appena sbocciata.
Un piccolo omaggio a Gianni Rodari, grande maestro della fantasia, che attraverso le sue
poesie, i racconti e le filastrocche ha tinteggiato un mondo straordinario che forse vorremmo
più simile al nostro.
Dedicato a bambini e ragazzi e a tutti coloro che, ormai cresciuti, ricordano con un
sorriso le sue incredibili storie.
9
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Travo – Piazza Trento
19 agosto - h. 21
Circo Zoè (Francia)
Naufragata
Circo teatro
Artisti e autori
Chiara Sicoli, Anouck Blanchet, Simone Benedetti, Adrien Fretard, Gael Manipoud,
Diego Zanoli, Marco Ghezzo e Yoann Breton.
uno spettacolo di circo d’autore originale, d'impatto, accattivante e poetico allo stesso
tempo, dove musica e circo creano un mondo atemporale dove naufragare per 50 minuti.
La necessità del movimento, non sostare per non arrivare mai. Sapere che la nostra arte
come la nostra vita si genera dal cambiamento, dal movimento perpetuo. Le isole non sono
che sogno vano, perché il giorno in cui penseremo di essere arrivati allora sarà la nostra fine.
Ora respiriamo quell'aria di soave leggerezza e soddisfazione che ci conduce a voler ripartire
esattamente da quel punto di arrivo, perché quel punto di arrivo non sia la fine, bensì parte
viva di quel moto perpetuo che ci rende oltre che esseri viventi, artisti che non cercano una
terra ferma sulla quale approdare. Il viaggio corsaro è qualche cosa di più di una metafora
per il nostro spettacolo, è quella sottile, ma profonda linea di congiunzione che da sempre
associa l'itineranza di una compagnia di circo al viaggio in mare di un battello o una nave
corsara. Allora la nostra necessità, in questa creazione, è stata quella di raccontare
l'impossibilità di arrivare, ed ogni volta al posto di approdare e scendere, si riparte ma si
resta vivi...
...e il Naufragar m’é dolce in questo mar..
La compagnia
Circo Zoé è una compagnia italo-francese di Circo d’Autore nata dall’incontro di giovani
artisti di circo provenienti da diversi universi artistici, e da due musicisti/compositori.
Debutta nel 2012 al teatro Astra di Torino con la prima creazione “Zoé”. Dopo una tournée
internazionale, la compagnia crea « Naufragata » nel 2014, spettacolo attualmente in
tournée
10
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Farini – Piazza Marconi
20 agosto - h. 21
Manicomics Teatro
I Popolli unplugged.
Teatro clown
partitura da favola per Violoncello e Clown
liberamente ispirata alle ballate di Roald Dahl
con Elena Castagnola al violoncello e Mauro Mozzani al clown
produzione Manicomics Teatro
Un impacciato presentatore annuncia l’inizio del concerto, ma all’apertura del sipario solo la
violoncellista sta accordando lo strumento.
Il violinista è misteriosamente sparito abbandonando tra le quinte il frac e la custodia del
violino.Lo spettacolo deve andare avanti! Il povero presentatore si trasforma in un
improbabile musicista, improvvisando storie impossibili ed inventando situazioni assurde.
Mauro Mozzani, attore di Manicomics Teatro e clown del Cirque du Soleil, ha estratto alcuni
brani da “Versi Perversi”, “Sporche Bestie” e altri racconti dello scrittore norvegese Roald
Dahl creando una partitura dove si intrecciano poesie, note, smorfie, accordi, racconti,
rumori.
Uno spettacolo dove la parola si trasforma in gesto mentre la musica accompagna, avvolge e
diventa solista, per poi essere improvvisamente ... silenzio.
Il pubblico ascolta, guarda e partecipa alle storie.
Il pubblico diventa personaggio nelle situazioni, crea i rumori di foresta, fa le foto alla mucca
che vola, aiuta il lupo a “vincere per la prima volta”.
Lo spettacolo è rivolto ai bambini dai 5 ai 10 anni ed ad un pubblico di famiglie
Mauro Mozzani nel 1979 iniza la sua attività teatrale e
nel 1985, con Filippo Arcelloni, Rolando Tarquini e Franco
Sartori fonda Manicomics Teatro di cui e' attore regista e
creatore. Nel 1987 frequenta la Scuola Arsenale di
Spreafico e Ida, avvicinandosi al metodo Lecoq.
Nel 2005 partecipa alla creazione di Corteo, produzione
del Cirque du Soleil (Canada), creando ed interpretando
il personaggio principale “Dreamer Clown”. Dopo aver
girato tutto il mondo nel dicembre 2015 termina la
collaborazione con il circo canadese.
11
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Carmiano – Piazza della Chiesa
21 agosto - h. 21
MANICOMICS Teatro
Cosa bolle in pentola
Teatro ragazzi
con Paolo Pisi e Graziano Marafante
Tra pentole e pentoloni si crea un momento conviviale con gli spettatori. Vengono cucinate
bizzarre ricette, tra magie che fanno apparire biscotti da teglie vuote o magiche spremute di
arancia che tanto fanno bene in inverno. I cuochi diventano giocolieri facendo danzare nel
cielo mele e zucchine al ritmo della musica.
I momenti narrativi si alternano a momenti surreali, poetici o a momenti comici come
quando i cuochi vanno in guerra contro zanzare e mosconi indossando armature di ferro o
come quando giocano a tennis improvvisando una partita con un fantasma.
Per cucinare i cuochi usano sempre ingredienti sani e genuini, presi dagli amici coltivatori e
allevatori della zona. E allora cosa bolle in pentola???? Forse asparagi, carote, barbabietole?
O magari sugo al pomodoro, pasta con i broccoli, risotto all’ortolana???
Oh chissà, magari bolle in pentola qualcosa di molto più misterioso come un drago farcito?
Una strega arrosto? Uno gnomo lesso? Oppure chissà bolle in pentola semplicemente
un’idea, un desiderio, un sogno.......
Uno spettacolo in cui la parola si alterna a momenti visivi, a musiche e rumori evocativi. Non
mancano situazioni comiche e di movimento, con azioni di giocoliere, magia e slapstick.
12
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Gragnano - Piazza della Pace
24 agosto - h. 21
BLUES BLACK BROTHERS
They are back in black
Teatro acrobatico
Una produzione Circo e Dintorni
Con oltre 150 repliche in teatri e festival internazionali, e finalisti a Tu sì que vales, i cinque
acrobati in stile americano con il ritmo e l’energia dell’Africa nel sangue fanno rivivere il mito
dei divertentissimi Blues Brothers in uno show per tutti.
Uno spettacolo dinamico, con una forte componente musicale e comica, in cui i cinque
bravissimi acrobati dal Kenya, equilibristi, sbandieratori saltatori e giocolieri del fuoco
propongono in chiave Blues Brothers, e con molte simpatiche gag che prevedono anche il
coinvolgimento del pubblico, incredibili piramidi umane, il limbo col fuoco, fantastici salti con
la corda e in due cerchi.
Sulle note della colonna sonora del leggendario film ecco uno spettacolo adatto a un pubblico
internazionale, dove a parlare sono la musica e il virtuosismo acrobatico. E’ presente una
scenografia teatrale che può essere adattata anche all’aperto.
13
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Carpaneto – Via Scotti
25 agosto - h. 21
Compagnia MILO e OLIVIA
I vicini di casa
Circo teatro
con Milo Scotton e Olivia Ferrari
Un Paese tranquillo ai confini del mondo. Ma una mattina tutto cambia... Basta una parola
per capire che l'uomo che occuperà l'appartamento sfitto è STRANIERO. Lui parla strano,
veste strano, insoliti capelli e poi...lui sorride alle persone, ma a nessuno importa. Uno
spettacolo comico e poetico, ambientato tra gli appartamenti di un piccolo condominio; una
scelta non casuale, ma basata sulle relazioni o meglio “non-relazioni” bizzarre che si
instaurano spesso tra i coinquilini di uno stesso edificio, nella realtà attualissima della vita in
città. A volte sconosciuti, ancor più spesso ignorati, solamente per mancanza di
un'occasione. Noi forniamo questa occasione ai personaggi per scoprire di fronte agli occhi
degli spettatori cosa potrebbe accadere se...
Kolòk vuole, rappresentando stralci di quotidiana realtà, incentivare adulti e bambini a non
esitare a regalare un sorriso, un aiuto, o anche solo due parole a chi condivide con loro la
porta d'ingresso, le scale, chi vede le stesse cose se butta lo sguardo fuori dalla finestra... In
fin dei conti se togliessimo la parete frontale a un qualunque condomino scopriremmo come
viviamo incredibilmente tutti sotto lo stesso tetto... Inoltre in Kolòk si tratterà, sempre in
maniera delicata e divertente il problema attuale della comunicazione. Raniero, nuovo
abitante dell'appartamento sfitto da mesi, parla una lingua differente dagli abitanti del posto
e così subentra la paura del diverso, ma cos'è infine il diverso? Chi è diverso? In fin dei conti
siamo tutti diversamente uguali.
Un delicato equilibrio tra circo e teatro, in maniera da creare un intenso sistema tra gesti,
acrobazie mozzafiato, parole, musica, luci e scenografia; chissà se è più giusto parlare di un
circo innovativo o di un teatro stravagante, a noi interessa fare spettacolo, emozionare,
divertire, fare assieme al pubblico il primo passo verso l'inizio di un sogno...
Gli spettacoli di “ Milo e Olivia ”
sono riconosciuti per come il
pubblico possa rivivere momenti di
personale realtà, resi surreali da
piccole pazzie e una dolce poesia,
cosicché gli spettatori possano
emozionarsi e divertirsi rivivendo
ricordi
intimi
con
ironia,
spensieratezza,
divertimento
e
perché no, gioia. I personaggi sono
infatti studiati in modo che il
pubblico
si
immedesimi
nelle
situazioni rappresentate, partendo
da azioni sceniche possibili nella vita
di tutti i giorni.
Lo spettacolo non è basato solamente su un testo parlato predeterminato; le voci, quando
14
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
presenti, saranno anche in “Grammelot”, un linguaggio teatrale inventato nel quale la parola
perde la sua forma, ma non il messaggio che vuole trasmettere; il modo in cui lo si esprime
diventa essenziale. Sono dunque importanti la dinamica e l'energia che sostengono il modo
comunicativo scelto dagli artisti per raggiungere il pubblico. Fondamentali diventano la
postura del corpo, l'euforia e l'enfasi che animano gli scambi verbali, pochi e facilmente
decodificabili.
Un gioco teatrale bizzarro che si intreccia con fili di poesia alle discipline circensi: scala
acrobatica, tessuti aerei, verticalismo, giocoleria luminosa, clave,cerchio aereo, diablo
acrobatico.
La compagnia
Il duo Milo e Olivia nasce nel 2003 e dall'unione delle loro due personalità esplode un nuovo
modo di fare circo e di concepire il teatro: un genere che affonda le radici nel nouveau
cirque, ma con un intento narrativo più marcato grazie ad una solida drammaturgia e
all'approfondimento teatrale dei loro studi.
Diplomatisi infatti all' Accademia d'Arte Dinamico Drammatica della California (Dell'Arte
International), Milo e Olivia non si sono mai accontentati della mera esecuzione tecnica di
difficili numeri acrobatici. Ma scavando nei meandri della realtà vanno alla ricerca della
commistione totale fra i principali generi della rappresentazione dal vivo (teatro, circo,
danza), territorio di confine tra reale e surreale, tra significante e significato, partendo dalla
rappresentazione di situazioni quotidiane plausibili, ma vissute e trasposte grazie alle loro
abilità speciali da attori acrobati.
Una formazione circense ai più alti livelli conseguita presso l'Ecole Nationale de Cirque de
Montreal e l'Accademia d'Arte Circense di Verona permette loro infatti, grazie ad una non
comune poliedricità artistica, di diventare di volta in volta attori, equilibristi, giocolieri,
danzatori, acrobati, riuscendo a trascinare il pubblico in modo raffinato e mai banale nelle
trame dei loro spettacoli. Un' appassionata ricerca sta alla base della loro produzione
creativa in cui fantasia e immaginazione si alternano a rigore e disciplina, con l'intento di
creare un intenso sistema tra movimenti, gesti, situazioni comiche e acrobazie mozzafiato.
Una scrittura drammaturgica che non si ispira a testi pre-esistenti, ma sempre originale e
capace di rivelarsi, grazie al concepimento in "partitura doppia", adatta ai bambini e agli
adulti contemporaneamente, anche se in modalità e con significati diversi.
15
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
San Nicolò- Pista Polivalente
via Togliatti
26 agosto - h. 21
MLES JOLIES FANTASIQUELO e OLIVIA
Fantajolies
Circo teatro
con Silvia Martini, Francesca Donnangelo e Olivia Ferrari
La presentatrice di un grande show, si trova sola in mezzo ad un palco in attesa di
soubrettes, contorsioniste, lanciatrici di coltelli, trapeziste, verticaliste.. ragazze bellissime..
perfette!
L’ingresso sul palco delle “JOLIES FANTASTIQUES” viene annunciato più volte, ma da dietro
le quinte non compaiono ne cosce lunghe, ne piume, ne labbra rosse e capelli cotonati
..........Si vede solo Julie ... disperata.. occhi segnati dal pianto.. quello che lei pensava fosse
il suo fidanzato l’ha lasciata ! Sofie ... oggi si vede grassa, Rosy
non riesce a infilarsi le scarpette con il tacco e in più sembra oggi il naso sia veramente
troppo grande in centro al viso ...... E Marie? Marie non ne vuole parlare ... Tre donne certe
di essere perfette una sera realizzano quello che non può essere considerato un capriccio ...
Tra cabaret, comicità, acrobazie sorprendenti ... in scena il dramma di tre donne che dal
palco precipitano nella realtà! Uno spettacolo dinamico, comico, ricco di sorprese tra circo e
teatro!
La Compagnia
Tre ragazze capitanate da Olivia Ferraris della
storica compagnia “Milo e Olivia”, portano in
scena un circo teatro tutto al femminile!
Discipline di circo stravaganti ed insolite: Hula
Hoop, Cinghie aeree, Cerchio Aereo, Giocoleria,
Verticalismo, Filo Teso, Corda aerea, Verticalismo
e Lancio di coltelli!
Olivia Ferraris nasce in una famiglia di circo già ai suoi tempi nuova e poetica, il Microcirco!
Cresce e lavora nel circo di famiglia per poi andare in Canada a formarsi nel mondo del circo
contemporaneo dove conosce Milo Scotton che lavora al Cirque du Soleil. Insieme
perfezionano le loro doti teatrali presso l’Accademia D’Arte Dinamico Drammatica della
California. Gli spettacoli della Compagnia “Milo e Olivia” sono tutt’ora rappresentati nei più
importanti teatri d’Europa.
Silvia Martini, ex ginnasta agonista di ginnastica ritmica, studia poi discipline circensi presso
la scuola di circo di Buenos Aires.
Francesca Donnangelo, ballerina professionista, si diploma alla rinomata scuola di cirko
Vertigo di Torino e approfondisce in seguito gli studi in Francia presso L’ Ecole du Cirque di
Chambery.
16
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Ponte dell’olio – piazza delle Fornaci
27 agosto - h. 21
DUO FULL HOUS (Svizzera/Usa)
Action Comedy
Circo e teatro comico
con Henry Camus e Gaby Shmutz
Spettacolo comico-musicale-circense per tutta la famiglia!
Henry Camus di origine Newyorkese e Gaby Schmutz
svizzera della cittadina di Oberunterlunkenhofen, sono due
giocolieri acrobati dei più alti livelli. Il loro è uno spettacolo
che ha letteralmente girato il mondo, e che in ogni paese,
in ogni situazione conquista il pubblico grazie a
quell’insieme unico di cabaret comico e superbe acrobazie.
Con un gusto estetico eccentrico che mescola lo humor
pungente e metropolitano di Henry, alla schietta ingenuità
di Gaby, il palcoscenico si trasforma nel teatro di una
esilarante kermesse, tra
improbabili equilibri, giocolerie, gag, musica dal vivo e
quant’altro.
Questi due infaticabili artisti, hanno perlustrato ogni angolo
del pianeta nel portare in giro questa performance,
vincendo numerosi premi, tra i quali ricordiamo quello del
festival mondiale di teatro di strada del Giappone.
Attualmente si esibiscono in Festival, Gran Gala, programmi
televisivi con un sempre maggior successo. Questo
girovagare fa di loro anche degli autentici poliglotti.
La Compagnia
Henry Camus (New York): Figlio di una cellista e di un direttore d'orchestra, a soli 4 anni
impara a suonare il violino. A 4 anni e 2 mesi si prende una prima pausa artistica. A 6 anni
scopre il suo amore per il pianoforte. Lo suona per 14 anni, rischiando quindi
di intraprendere una carriera musicale. Ma decide di intraprendere un lungo viaggio alla
scoperta del mondo e passa a Parigi alla ricerca di scuole circensi e assetato di imparare più
lingue possibili. Diventa un giocoliere musicale e a Verona incontra la sua futura partner e
decide di interpretare la parte maschile del Duo Full House.
Gaby Schmutz (Oberunterlunkenhofen): È figlia di un pilota e una stewardess. A 7 anni
muove i suoi primi passi musicali con il flauto dolce e più tardi è promossa a "primo
triangolo" nella Guggenmusig "Die Goldige Krähfüess". Per contro già a 8 anni impara a
camminare sulle mani e a penzolare dal trapezio. In età adolescente, dopo aver raccolto
esperienza artistica a sufficienza nel Kinderzirkus Robinson, riinventa insieme ad altre 4
ragazze l'arte della strada. Di seguito studia
sport alla ETH di Zurigo o è in giro per il mondo. Partecipa a tournées, impara molte lingue e
incontra a Verona il suo futuro partner e decide di fondare con lui il Duo Full House e di
prenderne il ruolo femminile.
17
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Castell’Arquato – Piazza S. Carlo
28 agosto h. 21
Compagnia Lannutti & Corbo
All’Incirco Varietà
Teatro comico e circo
Di e con Gaby Corbo e Domenico Lannutti
ALL’ INCIRCO Varietà è un crescendo pirotecnico di comicità, magia, acrobazia, poesia e
follia. Uno spettacolo d’arte varia a cavallo tra il circo teatro e il varietà cabarettistico .
Lannutti e Corbo danno vita ad un varietà surreal-popolare, popolato da personaggi bizzarri
e assurdi: un imbonitore, una soubrette, Saverio l’oggetto del desiderio, un acrobata che
vuole vivere in un mondo alla rovescia, un ventriloquo muto, Frank-Stein, il mago della
Maiella e la sua assistente, e altri eventuali e vari. All’ incirco Varietà fa ridere e sognare con
la pancia, la testa e il cuore. Lo spettacolo è godibile dai 0 ai 100 anni, può essere degustato
a qualsiasi ora del giorno e della notte, prima e dopo i pasti.
La Compagnia nasce dall’incontro di due artisti nella vita e sul palco; Domenico Lannutti
(Italia) e Gaby Corbo (Argentina) entrambi artisticamente attivi dal 1995. Domenico
Lannutti: comico, attore, mago, autore, regista e insegnante di teatro comico. Gaby Corbo:
acrobata, attrice e insegnante di circo teatro.
I loro spettacoli fondono comicità, magia, acrobazia, trasformismo, poesia e follia; e sono
adatti a qualsiasi tipo di pubblico. Nel 2012 fondano insieme la P. I. P. P. U. Piccola Impresa
Per Produrre Umorismo, con l'obiettivo di fondere le arti per produrre meraviglia a 360°.
18
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Vigolzone - Piazza del castello
30 agosto h. 21
FILARMONICA CLOWN
"Faust, il prezzo del successo"
teatro comico
con Valerio Bongiorno, Piero Leonardon e Carlo Rossi
L'avventura di un Faust-attore che ha venduto la propria anima al diavolo. Dopo aver vinto
per la diciottesima volta consecutiva il premio assegnato al ‘miglior attore del mondo’,
Maurizio Cavallo decide di celebrare la nuova vittoria misurandosi in un'impresa impossibile:
declamare integralmente, canto dopo canto, la Divina Commedia, “suprema espressione
dell'arte drammatica”.
Ma due misteriosi cavalieri erranti giungono ad interrompere il suo istrionico viaggio nel
mondo di Dante: sono due demoni, in cerca dell'anima smarrita e, per rintracciarla, chiedono
aiuto proprio all'attore.
La drammaticità assume improvvisamente un inevitabile risvolto comico. L'attore riesce a
raggirare temporaneamente i demoni, convincendoli a firmare un contratto che gli consenta
almeno di portare a termine la sua performance dantesca, ormai trasformata in un percorso
personale ed in un'introspezione sull'esistenza, allietati da una piacevole comicità e dall'estro
tipico della tradizione clownesca della Filarmonica
La FILARMONICA CLOWN è un trio formato da Valerio Bongiorno , Piero Lenardon e Carlo
Rossi (conosciuto al grande pubblico dei più piccoli come Empirio de’ L'Albero Azzurro). Nata
nel 1978, sin dagli esordi ha testimoniato un'originale elaborazione del linguaggio della
clownerie. nella ricerca sul Comico a Teatro ha collaborato tra gli altri con B.Poliva, R.Sarti,
G.Pizzol, D.Moretti. Tra gli spettacoli da ricordare il DON CHISCIOTTE di Poliva.
Nel 2004 Un Uomo di Nome Francesco, progetto originale per il delicato e riuscito
19
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
accostamento tra il linguaggio del Teatro Popolare e il riferimento obbligato al Sacro, vede
felicemente coinvolta la regista Letizia Quintavalla. Nel 2005 con Renata Coluccini per la
messa in scena di COME E’ BELLA PANAMA spettacolo per le materne e NUMBERT Il
Passeggero del Secolo dell’autore Catalano Gerard Vazquez con Valerio Bongiorno. Nel
Febbraio del 2006 debutta a Milano FAUST IL PREZZO DEL SUCCESSO (faust) con la
collaborazione drammaturgica di Bruno Stori e Letizia Quintavalla. La compagnia ha
partecipato a numerosi festival e rassegne internazionali a Praga, Brno, Ginevra,
Francoforte, Berlino, Wroclaw, Moers, Insbruck. Dall’estate ‘99 la Filarmonica Clown è
prodotta dal Teatro de Gli Incamminati (teatro stabile di Milano)
20
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Gragnano - Piazza della Pace
31 agosto - h. 21
DUOKAOS
"Da Boof"
circo teatro
Il Duo Kaos presenta “ Boof ” uno spettacolo di circo teatro comico ambientato in un piccolo
ed elegante ristorante. Un bizzarro cameriere, Boof,si prepara al meglio per ricevere i suoi
clienti,ma non appena apre si ritrova alle prese con una stravagante signorina che ,dal tono
altolocato,promette di lasciare una grossa mancia. Boof si fa in quattro ,con rocambolesche
evoluzioni,spaghetti acrobatici e bottiglie di vino volanti.
Ma le sventure non vengono mai da sole...e al momento più atteso, cioè quello del conto, la
signorina si accorge di non avere un soldo nel portafoglio. Costretta ad uno stratagemma per
evitare la brutta figura cerca di conquistare il suo bel cameriere... Ce la fará ???? E’ uno
spettacolo di forte impatto visivo e di una poetica impeccabile che amalgama con grande
finezza e destrezza il circo contemporaneo con il teatro comico, evidenziando i pregi di
entrambi e gli infiniti punti di contatto utilizzando un linguaggio universale e originale. Tra
euforia e peripezie circensi di ogni tipo la esigente cliente scoprirà che dalle delusioni
possono nascere grandi sorprese! Il pubblico sarà trascinato in un vortice di risate.
21
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Rottofreno - Pista Polivalente di via Tobagi
2 settembre - h. 21
I LUCCHETTINO
“Lucchettino Classics”
teatro clown
con Tino Fimani e Luca Regina
Dopo i successi televisivi di Zelig Circus e la collaborazione col grande trasformista Arturo
Brachetti, i Lucchettino presentano uno show esplosivo che si basa sui migliori sketch, le gag
più esilaranti e gli effetti magici più deliranti proposti in 20 anni di attività.
Uno spettacolo in continuo divenire, replicato centinaia e centinaia di volte davanti a un
qualsiasi tipo di pubblico. Una performance comica, magica e coinvolgente dal risultato
garantito!
La Compagnia
L’eccentrica coppia della comicità italiana formata da Luca Regina e Tino Fimiani affonda le
sue radici nella tradizione clowne- sca, nel mondo del circo e nella commedia dell'arte. Si
rifanno alla scuola dei clown non parlati come Jacques Tati, Mr Bean e Jango Edwards.
Il loro destino si unisce in un giorno, all’apparenza normale, del 1993, in un negozio di magia
a Torino. L’incontro è casuale, tra mazzi di carte e bastoni volanti.
Incominciano insieme con il teatro di strada: le piazze di tutta Europa (ma anche dell’Africa e
dell’America) diventano la loro casa, esibendosi ovunque, anche a Mercantia, il prestigioso
Festival internazionale del Teatro di Strada di Certaldo.
Poco per volta iniziano a contaminarsi, mescolando in giuste dosi illusionismo, cabaret, arti
circensi e recitazione pura. La loro naturale vocazione alla comicità fa il resto. Il pubblico,
trascinato dalla risata, risponde immediatamente.
I Lucchettino hanno partecipato a tutti i più prestigiosi festival di teatro comico italiani e
internazionali, esibendosi in italiano, inglese, greco, russo (e altre lingue improvvisate ma
non per questo meno comprensibili) ai quattro angoli del pianeta.
Proprio nel retro di uno di questi palcoscenici, tra le quinte in una parte imprecisata del
mondo, conoscono il grande clown Jango Edwards che si innamora di loro pronunciando la
frase "You are fucking clown". È il primo degli incontri che segneranno la loro carriera. Nel
giro di una manciata di mesi nasce “CATZ”, prodotto e diretto da Edwards stesso, che miete
22
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
successi e consensi ben oltre i confini del nostro Paese. Nel 2003 CATZ è presente in Spagna
e durante la Fiera del teatro di Tarrega viene definito “uno dei migliori spettacoli in cartellone
in assoluto”.
Un altro artista che incide sulla loro carriera è il celebre attore greco Ieroclis Mihailidis
(Agami Thite show), con cui realizzano un’intensa tournée in Grecia, con oltre 300 spettacoli,
tra il 2003 e il 2005.
Negli anni perfezionano la loro arte, frequentando la celebre Scuola di Circo di Stato di Mosca
e la stimata Scuola di teatro fisico di Philip Radice a Torino.
Il loro percorso professionale è costellato di premi e riconoscimenti: oltre a quelli ricevuti per
CATZ, nel 2000 hanno vinto il Premio nazionale “Comunque anomali” e successivamente il
Premio nazionale di Martinafranca.
Esplorano anche il mondo televisivo partecipando a importanti trasmissioni tra cui Zelig
Circus, Zelig Off e Maurizio Costanzo Show, oltre che Danger (con l’amico e collega Marco
Berry) e Non chiamatelo circo. Nel 2006 Luca partecipa ad Atene a Eurovi- sion.
Per un certo periodo lavorano separatamente e si ritrovano nel 2012, grazie
all’incoraggiamento di Arturo Brachetti, mito viven- te nel mondo del teatro e della visual
performing art. Luca e Tino condividono con Arturo la filosofia di fare spettacolo, capace di
aprirsi alla varietà di discipline che il teatro contem- poraneo offre, rivolgendosi al grande
pubblico e non rinunciando mai alla qualità della proposta.
I Lucchettino sono parte del cast di Magiko! Lo spettacolo prodotto da Arte Brachetti che ha
debuttato a fine 2012
Da luglio 2013 a gennaio 2015 partecipano con Arturo Brachetti, Vincent C, Alain Choquette,
Darcy Oake, Luca Bono e Theo Dary, vere icone del panorama magico mondiale, allo show
Magik Comedy Cho prodotto da Just pour Rire, che sbanca il botte- ghino in Canada, Francia,
Belgio e Scizzera con più' di 300 repliche.
Nel 2015 /2016 si esibiscono in Brachetti che sorpresa! Spettacolo campione d'incassi in
Italia, sempre capitanati dal grande Arturo Brachetti.
23
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Agazzano - Piazza Europa
3 settembre - h. 21
MANICOMICS TEATRO
"Un chilo di libri per un panino"
teatro ragazzi
Di e con Mauro Caminati e Paolo Pisi
Regia Valerio Bongiorno
Oggi è una giornata speciale: l’innaugurazione della nuova biblioteca della scuola.
Per l’occasione è invitato un importante personaggio: l’attore Pippo Bellavoce, per narrare e raccontare
storie, ma il grande attore non arriverà mai così il preside e il bidello sono costretti ad “improvvisarsi”
attori in sostituzione del grande artista.
Due bizzarri personaggi, simpatici e amanti del loro lavoro.
Condividono la passione per i libri, per le avventure e per il gioco creando col pubblico momenti di intima
confidenza, tra immaginazione e poesia, alternando momenti narrativi a situazioni comiche; come quando
il manuale di danza diventa una radio e il bidello si esibisce muovendo alcuni passi di danza classica o
come quando i personaggi sembrano prendere vita dai libri, attraverso oggetti ed effetti sonori che
interagiscono con loro. Il bidello non disdegna neppure il ricettario di cucina e il suo ultimo libro letto è il
vocabolario.
I due personaggi sono certo stravaganti, amano tutti i romanzi specie quelli di avventura per bambini o
poetici, come “Il piccolo principe”…… ……e dall’immaginario alla realtà : appaiono due burattini che
recitano momenti carichi di significato…il bidello si diletta nell’arte circense e diventa giocoliere e mago,
seguendo le lezioni del “manuale del piccolo circo” ……
…..certo in biblioteca si può trovare di tutto, per ogni curiosità o passione…..
TOC!! TOC!! CHI E’?????
Bussano alla porta, è arrivato il prosciuttaio che ogni mese scambia un chilo di libri per un paninooooo! !!!!
Uno spettacolo in cui la parola si alterna a momenti visivi ed evocativi. Non mancano situazioni comiche e
di movimento, in cui i personaggi diventano ballerini, giocolieri, cuochi e maghi a seconda del libro
trovato. Dalla parola, alla musica, alla giocoleria, agli effetti sonori al tetro di figura, per poi cedere
nuovamente il passo al racconto, e suggerirci ancora una volta quanto sia gustoso leggere o per dirci di
quelle belle emozioni che a volte un libro è in grado di regalare o più semplicemente per dirci quanto i libri
siano utili per crescere, perché si sà non si finisce mai di crescere, neppure a novant’anni!!
24
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
Vigolzone – Piazza del castello
6 settembre h. 21
ECCENTRICI DADARO’
“Operativi”
teatro clown
una produzione Eccentrici Dadarò e I Fratelli Caproni
con Dadde Visconti, Alessandro Larocca e Andrea Ruberti
Vincitore Concorso Nazionale “Cantieri 2014” - Sezione Di Piazza In Piazza e del Premio
Giovanna Bolzan
Ci sono un tedesco, un americano e un italiano. Sembra l’inizio di una barzelletta, ma questa
è una storia vera. Una storia senza tempo, come i suoi tre protagonisti,come quello che li
muove, come quello da cui scappano.
Tre clown-soldati, reduci di tutte le guerre della storia,che arrivano alla guida della loro jeep
militare nelle nostre piazze,sui palcoscenici dei nostri teatri, ovunque ci sia qualcuno ad
aspettarli, per innalzare un monumento ai caduti di ogni guerra e ricordare quanta stupidità
ci sia stata nella storia. E così, anche se gli stupidi ai nostri occhi sembrano loro,con tutte le
debolezze, ingenuità e comicità tipiche del clown,i veri stupidi in realtà risultiamo essere noi,
che non impariamo mai dalla storia e dimentichiamo tutto. Per questo bisogna innalzare
monumenti a imperitura memoria, per non dimenticare.
Ma se accade che siano proprio loro a ricadere nel vizio che denunciano mentre elevano il
loro monito alla storia, ecco che allora si confonde tutto e si finisce a ridere della stupidità
della stupidità, tra gags classiche e sorprendenti, fraintendimenti e tradimenti, guardando
con i nostri occhi di sempre l’ingenuità dei clown e la debolezza dell’uomo, per ridere di
entrambi in uno spettacolo e per ripensarci tornando a casa. (Arrivano realmente su una
jeep, animando la piazza)
25
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
PIACENZA – Cortile Palazzo Farnese
7 settembre - h. 21.00
SPETTACOLO EVENTO DEL FESTIVAL INGRESSO 10 €
COMPAGNIA REZZA MASTRELLA
IO
teatro
Como poco innanto tra clamori e vanto così l'idea dell'inventura porta la mente
a vita duratura.
uno spettacolo di Flavia Mastrella e Antonio Rezza
con Antonio Rezza
(mai) scritto da Antonio Rezza
assistente alla creazione Massimo Camilli
disegno luci Maria Pastore consulente tecnico Mattia Vigo
Il radiologo esaurito fa le lastre sui cappotti dei pazienti mentre un essere impersonale
oltraggia i luoghi della provenienza ansimando su un campo fatto a calcio.
Io cresce inumando e disumano, inventando lavatrici e strumenti di quieto vivere. Il
radiologo spossato avvolge un neonato con l'affetto della madre, un individualista piega
lenzora a tutto spiano fino ad unirsi ad esse per lasciare tracce di seme sul tessuto del
lavoro.
Tre persone vegliano il sonno a chi lo sta facendo mentre il piegatore di lenzora, appesantito
dal suo stesso seme, scivola sotto l'acqua che si fa doccia e dolce zampillare. Io mangia la
vita bevendo acqua rotta che è portavoce dell'amaro nascere, il piegatore di lenzora parte
per la galassia rompendo l'idillio con il tessuto amato. Si gioca all'oca, parte il dado di
sottecchio, Io si affida alla bellezza del profilo per passare sotto infissi angusti. Ogni tanto un
torneo, un uomo che cimenta in imprese impossibili ma rese rare dalla sua enfasi, un ufo
26
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
giallo scrutante esseri e parole, un visionario vede vulva nelle orecchie altrui. E Io, affacciato
sul mondo terzo dove scopre che, tra piaghe e miseria, serpeggia l'appetito non supportato
dalla tavola imbandita.
Infine la catastrofe: Io si ridimensiona...
Como poco innanto tra clamori e vanto così l'idea dell'inventura porta la mente a vita
duratura.
SCENA E STRUTTURA
Anche questo allestimento scenico si avvale dei quadri di scena o teli intesi come arte. Le
scene sono coinvolte completamente nell'azione drammaturgica, la struttura è di metallo
sottile, sostiene i teli che, disposti in vari piani, risentono del movimento del corpo... Tutto
barcolla.
Il colore dei quadri si espande, il metallo si insinua nella stoffa, i cambiamenti di scena
frequenti rinnovano in continuazione l'andatura cromatica. Il giallo, il rosso, il blu di vari
tessuti e intensità rispondono in modo diverso alla luce che ne esalta inoltre le diversità della
trama.
I verdi in velo, i bianchi di seta, rete o traforati, compatti o trasparenti coprono il corpo
rivelandone i contorni; i quadri mutanti hanno vita breve e vengono abbandonati in terra
formando macchie colorate sparse in un mondo buio. La simmetria non esiste, le forme
giocano in verticale, i personaggi siano essi solitari o raggruppati, risultano sempre simpatici
e vittime di un'agglomerazione.
27
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
PIACENZA – Teatro San Matteo
9 settembre - h. 21.00
RITA PELUSIO
Eva – diario di una costola
teatro comico
con Rita Pelusio
regia Marco Rampoldi
scritto con Alessandra Faiella, Marianna Stefanucci, Riccardo Piferi
"E Dio creò la donna...". Eva. Sì, ma quale Eva? Dopo il successo di "Suonata" e "Pianto tutto" Rita Pelusio
torna in scena per dare vita a una figura curiosa e ribelle che si affaccia al mondo con uno sguardo ancora
puro, ispirata al "Diario di Eva" di Mark Twain. Eva è un clown, molto lontano dall'immagine della bella,
bionda e ingenua a cui l'iconografia ci ha abituati. Un “fou” irriverente che si trova alle prese, prima della
storia, con la più grande scelta dell'umanità: accettare le regole o disubbidire. Una trasgressione
all'insegna della scoperta, di cui la mela è simbolo: morderla o non morderla? In un misto di
consapevolezza e disincanto, Eva si chiede cosa succederà dopo, proiettandosi nella contemporaneità delle
donne di oggi. Dalla suora in crisi mistica alla madre di figlio maschio, dalla manager multitasking
all'anziana innamorata: umane nella loro imperfezione raccontano il coraggio di chi ogni giorno combatte
per la propria felicità. Perché la diversità manda avanti il mondo. Perché il paradiso sarà pur perfetto, ma
la vita è tutta un'altra cosa.
Biografia
Rita inizia la sua formazione teatrale frequentando il laboratorio tecnico per attori presso il Fontana teatro
di Milano condotto da Carlos Alsina .Segue il percorso di mimo ed espressione corporea condotto da
Eugenio Ravo(assistente di Etienne Decroux) .Sceglie di dedicarsi al teatro comico frequentando la scuola
di Jean Mening e approfondendo il clown teatrale.segue il percorso formativo sull’attore comico condotto
da Philip Radice(metodo Lecoq – Atelier Teatro Fisico – Torino. Partecipa ai seminari sulla Commedia
dell’Arte condotti da Sandra Cavallini (Scuola Internazionale dell’attore comico di A. Fava. Frequenta il
seminario “Il ridere”, con Jos Houben(Theatre De La Complicità).Prende parte al laboratorio “ Il comico e il
suo contrario” condotto da Alessandra Faiella (Spazio Alato, Bologna). Approfondisce l’uso della maschera
studiando con Kuniaki Ida(“Santarcangelo dei Teatri” Rimini).Con Stefano Zuffi e Barbara Valentino studia
28
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
voce e canto popolare (Bologna).Segue il laboratorio teatrale condotto da Leo Bassi (Perugia). Studia il
clown musicale con Eric De Bont e continua il percorso sullo studio vocale con Silvia Lodi.
1994 - Lavora nel musical “Il Corsaro Nero”, prodotto dal “Teatro dei Giullari”, regia di Alberto Canepa e
nello spettacolo “Camminando nella notte” regia di Eugenio Ravo. Entrambe le produzioni sono state
realizzate per la manifestazione di Bologna Sogna Open Festival.
1995 - Lavora in diverse produzioni di teatro comico al femminile, tra cui “...anche i Power Ranger hanno
la salmonella “ regia di Olga Durano.
Produce lo spettacolo di varietà “ Grangalashnikov”regia di Philip Radice.
1996 - 2000 - Collabora con il Parco Tematico Italia in miniatura (Rimini) in qualità di direttrice artistica,
regista e attrice negli spettacoli”Sarchiapone Circuì” e “Teresa e i suoi ragazzi”
1998 - Fonda con Natalino Balasso ,Corrado Nuzzo,Bruno Nadaloni e Domenico Lannutti la Compagnia
degli Gnorri, producendo il ciclo di commedie “L’isola degli Gnorri” regia di Natalino Balasso (Teatro
Massari, Rimini).
1999 – 2000 - La Compagnia degli Gnorri produce “ Gnorri(!) “Spettacolo comico mutevole e mutante
scritto e diretto da Natalino Balasso, rappresentato per l’intera stagione a Zelig (Milano). Partecipa al
festival Santarcangelo dei Teatri con lo spettacolo “Cimò” di cui è autrice con Corrado Nuzzo.
2000 – 2001 - Partecipa al 34° Premio Andersen Festival(Sestri Levante) con lo spettacolo “lunabark” di
cui è autrice insieme a Claudio Cremonesi ,Corrado Nuzzo, Michele Cafaggi e Giorgio Branca. Lo spettacolo
“Gnorri (!)” viene replicato al Festival del Ticino (Varese), Ukulele Festival (Bologna), Teatropolis (Torino)
e 13° Festival Internazionale del Teatro Comico di Sant’Omero (Teramo).Produce lo spettacolo “Pentola a
Pressione” di cui è autrice insieme a Corrado Nuzzo regia di Philip Radice.
2002 - Oltre a continuare le repliche degli altri spettacoli produce il suo spettacolo “Suonata”con la regia di
Luca Domenicali.
2003 - E’ impegnata, oltre che con le repliche del suo spettacolo, nella commedia “Dammi il tuo cuore mi
serve “ con Natalino Balasso, regia Natalino Balasso.
2004 - Continua le repliche del suo spettacolo” Suonata “ e di “Dammi il tuo cuore mi serve” di Natalino
Balasso regia di Natalino Balasso. E’ attrice e regista nella nuova produzione “Le Vedove Allegre SRL” per
la regia di Claudio Cremonesi
2006 - Continua le repliche del suo spettacolo” Suonata “ e “Le Vedove Allegre SRL” Collabora con
Marcella Volpe per Radio Popolare nella trasmissione “gli uomini preferiscono le fionde “ Partecipa alla
RaKKolta Differenziata per la regia diVasco Mirandola. Partecipa al varietà “Nuzzo Di Biase Live Show” con
Corrado Nuzzo e Maria Di Biase. Prende parte al laboratorio Zelig “Oggi Le Comiche”condotto da Teresa
Mannino Vince il 1° premio e il premio della critica al Concorso Cabaret Emergenti modena Vince il
“Premio Massimo Troisi” come miglior attrice comica. Da ottobre è ospite fissa nel programma di Piero
Chiambretti Markette in onda sulla 7 nel personaggio della bambina in rosso
2007 - Vince il premio della critica Vincenzo Cerami al concorso Bravo Grazie trasmesso su Rai 2 nel
gennaio 2007 con la conduzione di Gabriele Cirilli e Natasha Stefanenko. Partecipa alla Sit – com “Andata
e Ritorno” in onda su Rai 2 Partecipa alla Sit – com “Love Bugs” in onda su Italia1 Fa parte del cast di
Colorado Cafè su Italia I con i personaggi di “Teresa” e “Adelina”
2008 - Buona Domenica su Canale 5; Colorado Cafè su Italia 1 con “Adelina” la cameriera di Letizia
Moratti e il nuovo personaggio della “Sposa pugliese”
2009 - Colorado Cafè su Italia 1 con il nuovo personaggio della fatina Morchia delle “Winx”
2012 - FA PARTE DEL CAST DI COLORADO-‘STO CLASSICO INTERPRETANDO IL PERSONAGGIO DI
GOLLUM NELLA PARODIA DE “IL SIGNORE DEGLI ANELLI” – FA PARTE DEL CAST DI COLORADO
PRESENTATO DA PAOLO RUFFINI E BELEN, CON IL PERSONAGGIO DE “LA GIOVANNA”
2012/2013/2014 – FA PARTE DELLO SPETTACOLO “STASERA NON ESCORT” CON ALESSANDRA FAIELLA,
MARGHERITA ANTONELLI E CLAUDIA PENONI.
2013 – FA PARTE DEL PROGETTO TEATRALE DI “FERITE A MORTE” DI SERENA DANDINI
2013/2014 – FA PARTE DEL CAST DI COLORADO PRESENTATO DA DIEGO ABATANTUONO E CHIARA
FRANCINI 2014 – DEBUTTO CON IL NUOVO SPETTACOLO “EVA, DIARIO DI UNA COSTOLA” PER LA
REGIA DI MARCO RAMPOLDI
29
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
PIACENZA – Hospice La Casa di Iris
10 settembre - h. 21.00
Evento in collaborazione con Associazione La Casa di Iris
ed il sostegno di Casa Clizia
MANICOMICS TEATRO
Pigiama Hotel
teatro comico
con Mauro Caminati, Mauro Mozzani e Paolo Pisi
produzione Manicomics Teatro
E’ UNO SPETTACOLO PER PARLARE A TUTTI _ A TUTTI QUELLI CHE SONO STATI IN UN
OSPEDALE _ PER UNA RAGIONE O PER L’ALTRA _ AI MALATI _ A TUTTI QUELLI CHE SONO
STATI MALATI _ A CHI HA ACCOMPAGNATO QUALCUNO IN OSPEDALE _ A CHI HA
SCOPERTO UN GIORNO CHE ERA MALATO _ E CI E’ CADUTO DENTRO _ COME UN TUFFO
IMPROVVISO _ CHE SIA FREDDO CALDO PIACEVOLE FASTIDIOSO _ SAI CHE IL VENTO E’
CAMBIATO _ COME UNO SCHIAFFO O COME UNA CAREZZA _ UNA PARENTESI _ UNO
SPETTACOLO PER FAR SORRIDERE UNO SPETTACOLO PER PARLARE A TUTTI _
Tre grotteschi personaggi si incontrano loro malgrado nella dissestata macchina ospedaliera
di pigiama hotel, collocata al di fuori del tempo, tra fantasia e realtà. Quello che accade a
questi pazienti, moderni clown, è quello che potrebbe accadere, purtroppo talvolta accade,
ahimè, nelle corsie di molti ospedali. I tre protagonisti forse sono li per una semplice visita,
forse per una cura o forse per poter stare in compagnia, sperando che qualcuno finalmente li
possa ascoltare come “... quei pesci che hanno un’orecchia sola, così le cose che dici entrano
da quella parte e non escono dall’altra”
Quanto può essere facile sentire preoccupanti dialoghi surreali tra medici ed infermieri,
incontrare stravaganti compagni di stanza sempre pronti ad anticipare una diagnosi, ricevere
la visita di parenti che non sanno cosa dire (e portano cioccolatini che non si possono
mangiare)! Dal tragico ecco che nasce spontaneo un esilarante sorriso, incredulo,
liberatorio, scaramantico.
30
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
RIVERGARO – Piazza Paolo
11 settembre h. 21
MICROBAND
Classica for dummies
teatro comico musicale
Dopo un corteggiamento durato le centinaia di spettacoli effettuati nel corso di una
strepitosa carriera, Microband ha deciso di dedicare un intero spettacolo alla musica classica,
e lo ha fatto alla sua maniera, con le sue irresistibili gags, le sue magiche invenzioni, e
quella vena di comica follia che tanto li ha fatti apprezzare dai pubblici dei teatri europei
e da quello dei più prestigiosi festival internazionali. Musica classica " for Dummies", o
meglio, per "scriteriati", perché nulla è ortodosso in Microband : Luca Domenicali e Danilo
Maggio giocano con gli strumenti, li confondono, li mescolano, in un contagio sorprendente e
virtuoso; eppure in tanta bizzarria e in tanta abile confusione i brani dei grandi autori
acquistano nuova vita e ne escono magicamente esaltati. Chopin, Brahms, Paganini, Bizet,
Rossini, Handel, Mozart, Bach, Ravel, Beethoven, Verdi e tanti tra gli autori delle musiche più
clamorosamente belle di tutti i tempi, vengono riproposti per scandalizzare, ma anche per
incantare il pubblico della ‘Classica’. Ma "Classica for Dummies" é una piacevolissima
sorpresa anche per quelli che, pensando che la "Classica" sia una musica noiosa e per
bacchettoni, scopriranno
invece quanto possa essere frizzante e divertente,
anche "eversiva" nell'esilarante rilettura che ci viene offerta da questi due funamboli del
pentagramma.
Certo possiamo dire che quelli che il Frankfurter Allgemeine ha definito “I Fratelli Marx della
musica comica” e che l'Herald Tribune inserisce "nella tradizione di Laurel & Hardy e di
Spike Jones", hanno avuto un’ottima idea per festeggiare i 30 anni di carriera!
MICROBAND (la carriera)
Dopo essersi formata a Bologna a metà degli anni '80, ed avere mosso i suoi primi passi al
31
festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016 MANICOMICS teatro festival LULTIMAPROVINCIA 2016
mitico Pavese di Via del Pratello, ben presto la Microband, ovvero Luca Domenicali e Danilo
Maggio,inizia una carriera artistica di grande prestigio internazionale. I primi a credere nel
talento dei due furono Pupi Avati e Maurizio Nichetti, ma ancor più determinante e fortunato
fu l’incontro con Renzo Arbore. Dopo aver vinto il 1° Premio al Festival Internazionale di
Lipsia, nel 2000 Microband è stata invitata alla più prestigiosa vetrina internazionale di
teatro, il Festival di Edimburgo, dove il giornalista dell’ Herald, inserendola nella tradizione
di Laurel & Hardy e di Spike Jones, scrive “..brani classici e popolari come non li avete mai
visti né sentiti suonare prima...”
La Microband ha effettuato centinaia di repliche nei principali teatri e Festivals di tutta
Europa (Austria, Svizzera,Germania, Inghilterra, Danimarca, Olanda, Slovenia, Croazia,
Scozia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Azzorre, Azerbaijan, Belgio etc.) e tre tournées
in Giappone. Per due volte è stata invitata al Conservatorio di Zurigo, si è esibita anche al
Conservatorio di Winterthur, ed è stata ospite a sorpresa di uno dei più prestigiosi festival
europei dedicato alla musica barocca, il Musik Festspiele di Arolsen, in Germania; sempre in
Germania è stata invitata al Gala annuale dell’Orchestra della Televisione tedesca. Nel 2008
è stata ospite a Recklinghausen (Koln) del Gala organizzato per la prima europea dello
spettacolo teatrale con Kevin Spacey e Jeff Goldblum. Nel Gennaio 2013 ha partecipato al
Neue Jahr Konzert della Filarmonica di Essen insieme a Martina Gedeck e Sebastian Koch (Le
vite degli altri, Oscar 2006).
Nel Maggio 2013 ha preso parte (ed ha composto le musiche originali) a "Bennisuite",
produzione del Tieffe Teatro di Milano con Lucia Vasini, spettacolo apprezzatissimo dal
pubblico e dalla critica, tanto da venire ripreso per tre settimane di repliche nel 2014.
32

Documenti analoghi