Un Camion Carico di Salute - Diario di Bordo [file]

Commenti

Transcript

Un Camion Carico di Salute - Diario di Bordo [file]
1683
Diario di bordo
Un camion carico di salute
Lunedì 01 agosto.
Appuntamento alle 7 del mattino per la partenza destinazione Koumbri. Abbiamo 287 chilometri da
percorrere tra asfalto e pista. L’emozione è fortissima non sappiamo ancora chi e cosa ci aspetta.
La nostra equipe e quella locale ancora si deve conoscere, d’altronde ci siamo incontrati con i
nostri compagni di viaggio per la prima volta due giorni prima. Dopo quasi sei ore di viaggio tra
asfalto e pista raggiungiamo la nostra meta. E’ già ora di pranzo ma non abbiamo tempo per
mangiare e riposarci. Tra poche ore il sole calerà e ci restano al massimo cinque ore utili per
organizzare la logistica. Prima cosa allestire il dispensario mobile, quindi occorre raggruppare tutte
le forze per svuotare il camion, predisporlo per le visite, montare le scale, montare l’intelaiatura di
una tenda della protezione civile con il telo per l’ombra da utilizzare come sala d’attesa per i
pazienti. In men che non si dica il lavoro è terminato. Adesso di corsa presso il nostro campo tenda
a preparare il tutto. Decidiamo di dividerci in gruppi da 2 a rotazione per i diversi interventi. Occorre
pulire il posto, disinfestarlo, montare le tende, organizzare il campo cucina, allestire le docce e il
bagno e procurare dell’acqua di pozzo. In due ore è tutto pronto. Meravigliati anche noi dei tempi
record, siamo stanchi ma soddisfatti, pronti finalmente per preparare la cena e finalmente riposare.
Martedi 02 agosto
Presi dall’entusiasmo non avevamo messo in conto le temperature. La notte passata è per tutti un
inferno. Siamo proprio nel Sahel. E’ ancora buio e già iniziamo a lavarci e a preparare il primo dei
tanti caffè della giornata. Distrutti ma motivati oggi è il grande giorno. Incontreremo i pazienti.
Incoraggiamo Maddalena al suo lavoro che insieme al medico oculista visiterà i malati. Non sono
neanche le sette del mattino. Si distribuiscono i numeri per l’accesso alla prestazione in ordine di
arrivo. Capiamo inoltre che il 95% dei presenti non ha mai avuto accesso alla sanità se non quella
tradizionale. Occorre dotarli del libretto sanitario. Bisogna anche aiutarli a salire le scale. Non
sanno leggere il numero che gli abbiamo dato. Allora occorre disporli seduti in ordine crescente. Il
caldo si fa sentire cerchiamo una buvette per acquistare dell’acqua potabile da distribuire. Ne
ordiniamo altra anche per il pomeriggio. Il primo giorno è finito. Stasera a cena organizzeremo una
bella “maccarronada” per tutta l’equipe.
Mercoledì 03 agosto
La notte si ripete. Niente riposo caldo infernale, pelle ustionata. Il sahel inizia a mietere qualche
vittima. Il ventre di alcuni di noi cede. Ma le cure amorevoli dei compagni di missione rimettono in
piedi in una mattinata gli sfortunati. L’equipe medica prosegue le visite, un altro gruppo si sposta
nel capoluogo di provincia alla ricerca del ghiaccio per i farmaci altri assistono i pazienti per la
salita nel camion e la distribuzione dell’acqua. Stanotte arriva il chirurgo perché domani sarà la
giornata degli interventi. La sera e la notte è lunga perché Francois Compaoré il chirurgo ci
raggiunge intorno alle 4 del mattino. Sono sufficienti due ore di sonno per rimettersi in piedi.
Giovedì 04 agosto
Sede operativa: Lodè (Nu)
C. IBAN (IT 78 Z 02008 17302 000401230440)
Contatti: Giuseppangelo Scanu: [email protected]
Sito Internet www.agimis.org
I pazienti da operare sono in attesa ed è ancora buio. Alle 7 iniziano gli interventi che termineranno
alle 23. Maddalena la nostra infermiera li prepara e li assiste è instancabile. Noi ci mettiamo a
disposizione per rifocillare i malati e l’equipe medica. Capiamo che occorre fare qualcosa in più. I
pazienti operati passeranno la notte a Koumbri . Cerchiamo due buvette che ci organizzino i pasti
per i pazienti e i loro accompagnatori. Ordiniamo un luculliano “ris gras” per la cena, con la
distribuzione compresa. Troviamo adiacente al camion un loggiato lo convertiamo a ricovero
notturno per i malati. Lo ripuliamo, stendiamo dei teloni puliti, accendiamo gli zampironi per le
zanzare ed i nostri operati con gli accompagnatori possono dormire. Alle 23 i medici con
l’infermiera terminano il loro duro lavoro. Cena pronta. Il chirurgo riparte accompagnato dal nostro
autista nella capitale. L’indomani partirà per il Ghana per altri interventi. E finalmente piove…..
Venerdì 05 agosto
Ci alziamo riposati, il temporale di stanotte ha fatto calare la temperatura ed è la prima notte di
sonno che facciamo. In splendida forma l’oculista Gregoire Landoande e Maddalena Serusi
svolgono il controllo dei pazienti operati.
A noi tocca il compito di smontare il campo tenda del gruppo e dei pazienti.
Incontriamo i capi villaggi per i ringraziamenti rituali e la consegna dei doni.
Alle 13 la carovana riparte direzione Ouagadougou.
La missione è compiuta con successo
Scheda tecnica
Progetto “Un camion carico di salute”
Soggetto finanziatore
A.Gi.Mi.S Onlus
Partner e proprietario dei mezzi
Magis ong e Mission Land
Autorizzazione
Soggetti finanziatori A.Gi.Mi.S
Costo totale della missione sanitaria
Costo logistica partecipanti A.Gi.Mi.S
Area geografica d’intervento
Visite eseguite e consegna materiale
sanitario gratuito
Numero pazienti operati
Qualità intervento
Al controllo settimanale
Patologie prevalenti
Casi sostenuti da A.Gi.Mi.S per
approfondimenti clinici nella capitale
Difficoltà
Curiosità
Ministero della Sanità del Burkina Faso
Asl Nuoro, Valentina e Giampiero, Maria
Grazia, A.Gi.Mi.S
euro 2.500,00
a carico personale dei singoli componenti
provincia di Ouahigouyia, villaggio di Koumbri,
villaggi di provenienza ad un raggio di 75 km
numero 28
212
30
28 positivi , complicazioni 2 (1 edema corneale
ed una piccola emorragia)
30 pazienti con interventi e complicazioni risolte
infezioni, glaucoma, cataratta
3 (due glaucomi, ed una cecità infantile
sopraggiunta per un sovradosaggio di farmaci)
il microscopio è datato, non funziona la luce. La
luce operatoria è grande occupa troppo spazio.
L’equipe ha dovuto lavorare con le nostre pile.
costo prestazione medico chirurgo ad intervento
Sede operativa: Lodè (Nu)
C. IBAN (IT 78 Z 02008 17302 000401230440)
Contatti: Giuseppangelo Scanu: [email protected]
Sito Internet www.agimis.org
Obiettivi futuri
cataratta : euro 12,00
vista l’esperienza positiva, A.Gi.Mi.S, Magis e
Mission Land intendono coalizzarsi e dare
continuità all’attività intrapresa. Ci auguriamo
che la prossima missione si possa svolgere nel
mese di novembre.
Cordiali Saluti
Il Presidente
Giuseppangelo Scanu
____________________________________
Sede operativa: Lodè (Nu)
C. IBAN (IT 78 Z 02008 17302 000401230440)
Contatti: Giuseppangelo Scanu: [email protected]
Sito Internet www.agimis.org