MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A

Commenti

Transcript

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A
MANUALE DI INSTALLAZIONE
SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL
SU HYUNDAI TUCSON 2.0i (EURO 4)
• Anno: dal 2004 • kW: 104 • Sigla Motore: G4GC
• Iniezione: elettronica multipoint Siemens
• Accensione: elettronica
PRIMA DI PROCEDERE ALL’INSTALLAZIONE CONSULTARE IL MANUALE
PER L’USO DEL SISTEMA SEQUENT
Manuale FSG0514300A-1 del 23-03-2007 annulla FSG0514300A del 01-03-2007
1/9
PARTE POSTERIORE
SERBATOIO
Il serbatoio va inserito nel vano ruota di scorta
come da figura 1 e va fissato come da figura 2.
La canalina di protezione tubi gas, indicata nelle
figg. 2 e 3, va utilizzata solo dopo aver raccordato i tubi gas sulla multivalvola.
Utilizzando dei rivetti, fissare la lamiera di protezione come in fig. 4.
Fig. 1
SERBATOIO
PIANALE VASCA
PORTARUOTA
CANALINA DI PROTEZIONE
TUBAZIONI
Fig. 2
CANALINA DI PROTEZIONE
TUBAZIONI
TUBAZIONI GAS E CABLAGGI
MULTIVALVOLA
Fig. 3
FISSAGGI CON RIVETTI
Fig. 4
2/9
FSG0514300A-1
PRESA CARICA GPL
Inserire la presa carica GPL nel vano bocchettone benzina.
PRESA CARICA GPL
Fig. 5
PASSAGGIO TUBI VERSO MOTORE
Far passare il tubo gas con cablaggio multivalvola a sinistra del serbatoio benzina e a sinistra
dello scatolato centrale sinistro come da figg. 6 e
TUBO GAS
7, eliminando una parte dei 2 carter sufficiente a
permettere il passaggio della tubazione.
SERBATOIO BENZINA
ANTERIORE VETTURA
Fig. 6
TUBO GAS
Fig. 7
3/9
FSG0514300A-1
PARTE ANTERIORE
DISLOCAZIONE COMPONENTI
LEGENDA
1 - ELETTROVALVOLA GPL
2 - RIDUTTORE GENIUS
3 - FILTRO FJ1 HE
4 - RAIL FASTNESS CON INIETTORI BRC
(sotto il carter)
5 - CENTRALINA FLY SF (sotto la batteria)
6 - MODULAR LD (in basso a destra della
vaschetta liquido idroguida)
7 - SENSORE P1
8 - SENSORE MAP
9 - FUSIBILI E RELE’
1
8
7
3
4
2
6
5
9
Fig. 8
ELETTROVALVOLA GPL E RIDUTTORE
ELETTROVALVOLA
GPL
GENIUS
VITE ORIGINALE
Fissare l’elettrovalvola e il riduttore Genius alla
staffa in dotazione. Bloccare il gruppo
staffa/componenti al foro e alla vite originale di
FORO
ORIGINALE
figura 9.
Realizzare il circuito acqua interrompendo la
mandata ed il ritorno acqua riscaldamento abitacolo.
RIDUTTORE GENIUS
Raccordare il tubo gas proveniente dal posterio-
Fig. 9
re vettura all’elettrovalvola GPL.
CORPO FARFALLATO
“T”
ACQUA
Fig. 10
4/9
FSG0514300A-1
DEPRESSIONE RIDUTTORE GENIUS
La depressione per il riduttore Genius va realizUGELLO
DEPRESSIONE
zata praticando un foro ø 5 mm nel punto indicato in figura 11, a destra del corpo farfallato ed
avvitandovi l’apposito ugello (utilizzare della
Loctite n° 83-21).
Raccordare la tubazione depressione tra Genius
ed ugello.
CORPO FARFALLATO
Fig. 11
FILTRO FJ1 HE
Fissare il filtro FJ1 HE al prigioniero originale
FILTRO
FJ1 HE
presente sulla paratia motore, a destra della
vaschetta del liquido idroguida (fig. 12).
VASCHETTA LIQUIDO
IDROGUIDA
Fig. 12
MONTAGGIO UGELLI
DISTANZA PER FORATURA UGELLI
Punzonare i collettori seguendo le indicazioni
delle figg. 13 e 14, dopodichè attenendosi alle
INIETTORI
BENZINA
avvertenze di carattere generale riportate nel
COLLETTORE
manuale Sequent per l’installatore, procedere
MOTORE
con una punta ø 5 mm alla realizzazione dei fori.
I fori devono essere eseguiti perpendicolarmente
al collettore ad una distanza di circa 15 mm dalla
FORATURA
COLLETTORE
Ø 5 mm
battuta del collettore (vedi fig. 13).
15 mm
Inclinare i fori sul primo e sul terzo collettore di
Fig. 13
30° verso il quarto collettore.
Inclinare i fori sul secondo e sul quarto collettore
INCLINAZIONE UGELLI GAS
di 30° verso il primo collettore (vedi fig. 14).
Eseguire con un maschio M6 la filettatura dei fori
30°
30°
30°
30°
precedentemente eseguiti.
Con l’ausilio di due chiavi da 10 mm avvitare
ogni singolo ugello al raccordo della tubazione
4x10.
Coll. 1
Coll. 2
Coll. 3
Coll. 4
Avvitare sui fori dei collettori gli ugelli con la relativa tubazione, utilizzando sulle filettature il sigillante consigliato (Loctite n° 83-21).
Fig. 14
5/9
FSG0514300A-1
UGELLI
Fig. 15
RAIL CON INIETTORI BRC
FISSAGGI STAFFA
RAIL
Fissare il Rail con iniettori BRC e sensore alla
staffa.
Fissare la staffa con Rail alla vettura utilizzando i
due fori originali filettati presenti sulla testata
motore.
Raccordare le tubazioni ugelli sugli iniettori, la
RAIL
tubazione proveniente dal filtro FJ1 HE all’ingresso del Rail e quella relativa al P1 sulla curvetta a 90° presente sul Rail.
Fig. 16
Trattare i 4 distanziali con della Loctite e avvitarli
nei fori originali indicati in figura 17.
DISTANZIALI
RAIL
Fig. 17
SENSORE P1
Fissare il sensore P1 al foro originale nei pressi
SENSORE P1
del duomo destro (fig. 18).
DUOMO DESTRO
Fig. 18
6/9
FSG0514300A-1
SENSORE MAP
Fissare il sensore MAP al prigioniero presente
UGELLO MAP
FISSAGGIO
SENSORE MAP
sulla paratia a destra del motore.
Praticare un foro ø 5 mm nel punto indicato in
figura 19 e avvitarvi l’apposito ugello (utilizzare
sulla filettatura della Loctite n° 83-21).
Raccordare la tubazione proveniente dal sensore MAP all’ugello appena montato.
Fig. 19
CENTRALINA FLY SF
Fissare la centralina tramite una staffa ai fori ori-
FISSAGGI CENTRALINA
ginali presenti sotto il cestello batteria (fig. 20).
LO
NG
AR
ON
ES
INIS
TR
O
FLY SF
Fig. 20
MONTAGGIO LD, RELE’ E FUSIBILI
Fascettare il modular LD al cablaggio originale
benzina nel punto indicato in figura 21.
Fissare fusibili e relè dietro al fanale sinistro, fisVASCHETTA
LIQUIDO IDROGUIDA
sandoli all’apposita staffa e alla vite originale
come da fig. 22.
MODULAR LD
Fig. 21
VITE ORIGINALE
RELE’
FUSIBILI
Fig. 22
7/9
FSG0514300A-1
MONTAGGIO COMMUTATORE
L’installazione del commutatore è a discrezione
dell’installatore, qualora si scelga la soluzione
indicata in figura è necessario utilizzare l’attrezzo di foratura sede commutatore ad incasso cod.
90AV99000043 (fig. 23).
Fig. 23
COLLEGAMENTI ELETTRICI
A questo punto, con riferimento allo schema elettrico specifico, eseguire le connessioni elettriche,
sia nel vano motore che all’interno dell’abitacolo
seguendo le precauzioni d’installazione contenute nel manuale Sequent per l’installatore 1/3.
Ad installazione e connessioni ultimate seguire
scrupolosamente le procedure per la taratura e
la messa in moto descritte nel manuale del
software Sequent Fastness.
8/9
FSG0514300A-1
SCHEMA COLLEGAMENTO PARTE ELETTRICA
SEQUENT FASTNESS GPL
HYUNDAI TUCSON 2.0i 16V EURO4
INIEZIONE ELETTRONICA MULTIPOINT
Data:
23.03.07
Schema N°:
An. Sch. del:
Disegn.:
1
25.01.07
L.B.
Visto:
Presa
Diagnosi
Connettore
Commutatore
Fusibile Fusibile
5A
15A
Connettore
Sensore di livello
Relé
3 2 1
Connettore
Elettrovalvola Posteriore
"P"
Guaina
termorestringente
grigia
Connettore
10 Poli
collegamento
iniettori
FLY SF
"H"
"P1"
Blu
Bianco/Viola
Rosa
Giallo
Marrone
Tagliare
ed isolare
Non
collegare
"P4"
"P2"
Bianco/Rosso
Azzurro
Sensore
MAP
Pin n° 32 Blu (Segnale TPS)
"P3"
Pin n° 29 Verde (Segnale RPM)
Pin n° 22 Arancio (+12V Sotto chiave)
Pin n° 43 Verdino (Sonda lambda)
Pin n° 31 Verde/Marrone (Temp. Acqua motore)
1° Iniet.
Benz.
2° Iniet.
Benz.
3° Iniet.
Benz.
4° Iniet.
Benz.
Centralina
Iniezione
Benzina *
* situata nei pressi
del pedale frizione
Sensore
P1
"I4"
"I1"
1
2
"I2"
3
"I3"
4
"R"
Sensore
temperatura gas
1
2
3 4
Sequenza
iniettori
Benzina
Entrata
gas
Sequenza iniettori GAS
(-)
Longarone
anteriore
sinistro
"A"
(+)
Multivalvola
Europa
Elettrovalvola
Gpl
Nero
Nero
Rosso
Rosso
+
Batteria
ATTENZIONE:
- Seguire scrupolosamente la sequenza iniettori benzina ed iniettori gas come indicato nello schema.
- Non collegare mai a massa i fili dell'Elettrovalvola anteriore e posteriore.
- Per consentire una corretta diagnosi dell'Elettrovalvola anteriore e di quella posteriore non collegarle tra di loro.
- Non sostituire mai i fusibili con altri di portata superiore.
AVVERTENZE:
Attenzione alle auto per le quali la casa costruttrice sconsiglia o vieta di scollegare la batteria, per non alterare antifurti o autoadattatività - Non usare mai saldatori
collegati alla batteria della stessa auto - Eseguire i collegamenti con saldature a stagno opportunamente isolate - Posizionare i dispositivi elettrici BRC in zona
ben ventilata, al riparo da infiltrazioni d'acqua e da fonti di calore - Si raccomanda di isolare i fili della centralina BRC che non vengono collegati - BRC si riserva di
modificare il presente schema senza alcun preavviso - Si consiglia di verificare di essere in possesso dell'ultima revisione di schema redatta dalla BRC.
9/9
FSG0514300A-1

Documenti analoghi

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A Il serbatoio va inserito nel vano ruota di scorta come da figura 1 e va fissato come da figura 2. La canalina di protezione tubi gas, indicata nelle figg. 2 e 3, va utilizzata solo dopo aver raccor...

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU Il serbatoio va inserito nel vano ruota di scorta coma da figura 1 e va fissato come da figura 2. La canalina di protezione tubi gas, indicata nelle figg. 2 e 3, va utilizzata solo dopo aver raccor...

Dettagli

VERSIONE 8V E 16V

VERSIONE 8V E 16V Attenzione alle auto per le quali la casa costruttrice sconsiglia o vieta di scollegare la batteria, per non alterare antifurti o autoadattatività - Non usare mai saldatori collegati alla batteria ...

Dettagli