Bere responsabile

Transcript

Bere responsabile
MENO È MEGLIO
INTENDËNZA LADINA
Therapiezentrum Bad Bachgart
Hands
Ärztekammer der Provinz Bozen
Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani - ACLI
Katholischer Verband der Werktätigen – KVW
Südtiroler Jugendring
Förderer:
www.io-rinuncio.it
Mitgetragen von:
Projektträger:
1.3.- 15.4.2006
Personale
“Io rinuncio” come progetto transfrontaliero che coinvolge il Tirolo, l’Alto Adige e Salisburgo prende
l’avvio per la seconda volta quest’anno. Il progetto può dare un importante contributo per favorire una
pubblica discussione sul significato di un consumo salutare.
Nello stesso tempo chi vi parteciperà potrà vivere un’esperienza personale arricchente.
Per uno sviluppo sano della personalità è importante periodicamente prendere le distanze dalle proprie
abitudini. In forza di ciò sarà possibile prevenire un possibile passaggio dai comportamenti abitudinari in
comportamenti dipendenti e saranno possibili nuovi sviluppi. La Quaresima può dare impulso a vivere in
un tempo ben definito questa distanza.
Di che cosa si tratta?
In queste sei settimane, tra il Mercoledì delle Ceneri e Pasqua rinuncio in tutto o parzialmente all’alcol
(anche ridurre il consumo a metà o al fine settimana è una possibilità di rinuncia).
Bambini e giovani rinunciano in questo periodo ai dolci o ne riducono le quantità.
In famiglia
La decorazione per la Quaresima
Tutte le famiglie sono invitate a creare una decorazione speciale durante il periodo della Quaresima.
Il Mercoledì delle Ceneri la famiglia recide insieme dei rami da una forsizia, mettendoli poi in un vaso.
Durante il periodo tra il Mercoledì delle Ceneri e la Domenica di Pasqua questa decorazione simbolizza una
possibile crescita spirituale in noi: l’unione nella famiglia, la fede in Dio o un proposito di propria scelta.
Questo cammino alla fioritura e all’abbondanza è accompagnato e manifestato dalla decorazione di questi
rami quaresimali, alla quale può partecipare tutta la famiglia. Bambini e adulti li possono decorare,
quotidianamente o settimanalmente, in modi diversi, per esempio con:
• un simbolo che corrisponda a ciò che deve crescere dentro di me;
• una propria foto;
• intercessioni o auguri per i membri della famiglia;
• un nastro o un fiore speciale di un colore particolare per
ogni buona azione;
• fiori, uccellini o farfalle di carta colorate;
• una piccola poesia di primavera,
che ognuno prova a scrivere;
• i piaceri che potranno
essere riassaporati
una volta finita
la Quaresima
(da scrivere o
disegnare su un
foglio di carta).
La decorazione
dei rami quaresimali può naturalmente
essere esposta anche in
chiesa, all’asilo o a scuola.
Le famiglie che prendono parte
all’iniziativa hanno la possibilità
di partecipare al sorteggio per vincere
una piccola sorpresa:
inviateci semplicemente una foto della vostra
decorazione, eventualmente con dei piccoli pensieri o
un desiderio particolare della famiglia.
Vi preghiamo di mandare questa foto entro il 17 aprile 2006 all’”Associazione Cattolica per le famiglie
dell’Alto Adige”, Via Dr. Streiter 10/b, 39100 Bolzano o tramite e-mail a [email protected]
Le foto più belle saranno esposte in occasione dell’assemblea generale dell’Associazione prevista per il
29 aprile 2006.
Nei gruppi parrocchiali
Tradizionalmente nel periodo della Quaresima i cristiani s’impongono delle limitazioni nel mangiare e nel bere.
Questo periodo viene dedicato al raccoglimento, alla preghiera e all’orientamento spirituale.
Nelle diverse parrocchie la rinuncia consapevole all’alcol può essere sostenuta in vari modi:
• il tema “la rinuncia“ viene trattato durante la Messa;
• dopo la funzione religiosa, le persone vengono invitate a un piccolo rinfresco in cui verranno servite
solamente bevande analcoliche;
• nelle parrocchie vengono organizzati incontri informativi sul pericolo del consumo di alcolici;
• durante tutte le manifestazioni e gli incontri si rinuncia all’alcol;
• i membri delle parrocchie stipulano tra di loro una sorta di contratto in cui si impegnano a rinunciare
durante la Quaresima al consumo di alcolici. Quest’iniziativa viene sostenuta dai parroci, dal Consiglio
Pastorale Parrocchiale e dai gruppi parrocchiali Caritas che organizzano incontri settimanali di dialogo
e preghiera.
Aiuto e sostegno per realizzare queste idee o per proporre altre iniziative parrocchiali legate al tema
“Io rinuncio” si possono richiedere presso la Caritas Diocesi Bolzano-Bressanone,
Ufficio per il volontariato e Caritas parrocchiali; Via Talvera 4, 39100 Bolzano, tel. 0471-304 330,
e-mail: [email protected]
Nella scuola
L’azione “Io rinuncio” verrà presentata anche quest’anno come progetto di prevenzione per le scuole.
Tramite i referenti in educazione alla salute agli studenti delle varie scuole superiori della provincia
verrà presentato questo progetto, che vuole aiutare a far riflettere sui comportamenti abituali di uso ma
anche di abuso rispetto ad alcune sostanze sia legali che illegali. Ma soprattutto il focus dell’intervento è
centrato sull’attenzione al passaggio magari non consapevole a comportamenti di dipendenza.
La richiesta di astinenza o di riduzione dell’assunzione di alcune sostanze è una opportunità per verificare
con se stessi quanto effettivamente è faticoso prendere le distanze da qualcosa che ci piace o diminuirne
il consumo. Sorprendente è quanto gli studenti possano accorgersi di come sostanze o alimenti, magari
rispetto ai quali non pensavano di avere un rapporto così vincolante, appaiano in questo periodo come
quelle alle quali è più difficile rinunciare.
Dopo questo periodo di Quaresima, con la consapevolezza di cosa può essere più pericoloso e di quanto
sia difficile rinunciare a ciò che ci crea piacere, gli studenti possono decidere se ricominciare con il loro
solito consumo oppure prendere le distanze da ciò che può diventare un problema.
Nelle scuole italiane l’azione “Io rinuncio” sarà perciò abbinata ai percorsi proposti dal Servizio di
Educazione alla Salute nell’ambito della prevenzione alle dipendenze.
Quindi alle classi che nell’anno 2005/06 si iscriveranno al corso “Cosa c’è dietro l’angolo? Riflessioni e
discussioni sulle dipendenze”, sarà proposto di partecipare all’azione “Io rinuncio”, proprio come
prosecuzione degli interventi formativi e come valutazione dell’impatto degli stessi sui comportamenti
degli studenti.
Agli studenti come vademecum di questo percorso di modifica dei propri comportamenti sarà inoltre
distribuito un questionario finale dove annotare tutte le loro impressioni, azioni, rinuncie o difficoltà
incontrate in questi quaranta giorni. Naturalmente ogni studente delle classi interessate potrà scegliere
liberamente di partecipare o meno all’azione proposta. A chi decide di partecipare sarà distribuito il
questionario di rilevamento.
Il percorso di prevenzione alle dipendenze “Cosa c’è dietro l’angolo? Riflessioni e discussioni sulle
dipendenze” sarà articolato quindi nel seguente modo:
• informazione ai referenti di Educazione alla Salute dell’articolazione degli incontri sulle dipendenze in
più fasi
• incontri informativi e di riflessione sui propri stili di comportamento con gli studenti delle classi che si
iscriveranno al corso condotto da referenti esterni. Durante questi incontri verrà spiegato agli studenti
il senso e gli obiettivi del progetto “Io rinuncio” e proposto loro di parteciparvi, per incentivare con
una azione concreta la fase di riflessione già svolta ed avere quindi un riscontro pratico dei propri modi
di consumo e sulle difficoltà o meno nella gestione delle sostanze. A questo percorso di rinuncia potrà
partecipare tutta la classe o anche solo gli studenti che lo desiderano.
Dott.ssa Annalisa Gallegati
SOVRINTENDENZA SCOLASTICA ITALIANA
Servizio di educazione alla salute
Via del Ronco 2
39100 Bolzano
Tel. 0471/411353
Nei gruppi giovanili
Ricettario per la Quaresima
Nei tempi passati, la Quaresima era una di quelle occasioni che aiutava la gente a porsi dei limiti. Un
aspetto importante era la preparazione di cibi volutamente semplici. La cucina della Quaresima era una
cucina essenziale. Esiste ancora oggi? I giovani conoscono ancora le usanze dei tempi passati? Conoscono
le ricette per la preparazione delle pietanze quaresimali tradizionali? Sanno preparare i piatti tipici della
Quaresima? Hanno forse il genio culinario per inventare una “nuova” ricetta per una pietanza quaresimale
(una portata, una bevanda, del pane o altro)?
Vuole essere un invito rivolto a tutti i giovani (singolarmente o in gruppo) a mettere per iscritto le proprie
ricette apprese o inventate e a inviarle all’indirizzo sotto indicato (con suggerimenti, consigli per la
preparazione, ingredienti, rilievi storici, aneddoti e fotografie).
Ogni giovane, ogni gruppo che invierà una proposta di ricetta riceverà in regalo un libro.
Le migliori ricette, quelle più interessanti e originali saranno scelte da una giuria e saranno pubblicate in
un “libro di cucina” per giovani.
Le ricette dovranno essere inviate entro e non oltre il 20 marzo 2006 a:
Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige
Ufficio Servizio giovani
Via del Ronco 2, 39100 Bolzano
e-mail: [email protected]
Informazioni e materiale vario
sul tema “alcol” e “tabacco”
Fondate e obiettive informazioni scientifiche sono la chiave per approfondire le proprie conoscenze e
agire in modo consapevole nel trattare questi temi.
Scolaresche, gruppi giovanili e di adulti, ma anche singole persone interessate, possono ordinare presso
il Forum Prevenzione il materiale informativo appositamente scelto per questa campagna sul tema alcol e
tabacco. In questo materiale si possono trovare informazione sugli effetti e sui pericoli rispetto a queste
sostanze e vengono anche trattati temi quali l’alcol e tabacco in famiglia, alcol e tabacco nel posto di
lavoro, alcol e tabacco fra i giovani e consigli di auto aiuto per fumatori e fumatrici. La biblioteca del
Forum Prevenzione offre inoltre letteratura specialistica nei settori della dipendenza, della prevenzione,
delle sostanze legali e illegali, dei giovani, delle culture giovanili, dei consigli ai genitori, ma anche
materiale pedagogico e didattico, film e cd. La biblioteca specialistica è una risorsa per tutte le persone
interessate ad approfondire questi temi. Il team del Forum Prevenzione è a disposizione delle persone per
lavori specifici o per ricerche.
Per il materiale e per ulteriori informazioni potete rivolgervi a: Forum Prevenzione, Via Monte Tondo 1B,
39100 Bolzano, tel. 0471 324801, e-mail: [email protected], www.forum-p.it
Informazioni e materiali: www.io-rinuncio.it

Documenti analoghi