1. Il mercato del lavoro in Bulgaria

Commenti

Transcript

1. Il mercato del lavoro in Bulgaria
Bulgaria
Il presente report è stato prodotto nel quadro delle attività di indagine previste dal Progetto RETI - Ricerca Europea
Tirocini Internazionali (PA 2003/0012Ab), finanziato da ARSTUD di Bologna nell’ambito del programma FSE Ob. 3 Mis.
A2 – Anno 2003.
Il progetto è stato realizzato dall’Associazione Temporanea di Impresa composta da PROFINGEST, ASTER,
FONDAZIONE ALDINI VALERIANI (FAV).
Il report fa parte di una collana che comprende i seguenti titoli:
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
Work experiences in Austria, a cura di Antonella Tajani – ASTER
Work experiences in Belgio, a cura di Claudia Cantagalli - FAV
Work experiences in Bulgaria, a cura di Boyan Zahariev - ASTER
Work experiences in Danimarca, a cura di Sandra Massarenti - PROFINGEST
Work experiences in Finlandia, a cura di Sandra Massarenti - PROFINGEST
Work experiences in Francia, a cura di Raffaella Naldi – ASTER
Work experiences in Germania, a cura di Raffaella Naldi – ASTER
Work experiences in Grecia, a cura di Antonella Tajani – ASTER
Work experiences in Irlanda, a cura di Raffaella Naldi – ASTER
Work experiences in Lussemburgo, a cura di Claudia Cantagalli - FAV
Work experiences in Polonia, a cura di Marta Chmielewska Anielak - ASTER
Work experiences in Portogallo, a cura di Antonella Tajani – ASTER
Work experiences in Romania, a cura di LuminiĠa Daneú - ASTER
Work experiences in Slovenia, , a cura di Maja Mezgec - ASTER
Work experiences in Spagna, a cura di Raffaella Naldi – ASTER
Work experiences in Svezia, a cura di Sandra Massarenti - PROFINGEST
Work experiences in Ungheria, a cura di Dobó Katalin - ASTER
Work experiences nei Paesi Bassi, a cura di C. Cantagalli – FAV e S. Massarenti – PROFINGEST
Work experiences nel Regno Unito, a cura di Raffaella Naldi – ASTER
Work experiences nella Repubblica Ceca, a cura di OndrČj Gbelec – ASTER
Work experiences nella Repubblica Slovacca, a cura di Tomas Krutek - ASTER
Le attività di indagine documentaria e di redazione dei report sono state coordinate da Maria Grazia D’Angelo ASTER
Bologna, maggio 2004
Bulgaria
INDICE
PARTE PRIMA: ACCESS
1
1. Il mercato del lavoro in Bulgaria
1.1. Quadro socio-economico di base
1.2. Relazioni economiche con l’Italia
1.3. L’accesso al mercato del lavoro per giovani con elevata scolarità: opportunità nei diversi settori
2
2
14
17
2. Lo stage in Bulgaria
2.1. Definizione
2.2. Quadro normativo di riferimento
2.3. Durata
2.4. Indennità/Compenso
20
20
20
22
22
3. L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
3.1. Diritto di soggiorno, assistenza sanitaria, copertura assicurativa
3.2. Procedure per organizzare una work experience al di fuori dei programmi comunitari
3.3. Strumenti per il contatto con le imprese
23
23
23
28
4. Enti che promuovono tirocini
4.1. I soggetti che possono promuovere i tirocini e loro configurazione giuridica
40
40
5. Altre opportunità di work experience in Bulgaria
5.1. Il lavoro stagionale: riferimenti e contatti
5.2. Il volontariato: riferimenti e contatti
42
42
42
PARTE SECONDA: IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
43
6. L’ordinamento degli studi universitari
6.1. Le principali Università
6.2. La regolamentazione normativa degli studi universitari
44
44
44
7. Il sistema del diritto allo studio universitario
7.1. Il quadro normativo di riferimento
7.2. I soggetti istituzionali competenti
48
48
48
8. I servizi per il diritto allo studio
8.1. I servizi erogati
8.2. I requisiti per l’accesso ai servizi
49
49
49
PARTE TERZA: SERVICES & REFERENCES
50
9. Servizi di supporto
9.1. I servizi di orientamento
9.2. I servizi di accoglienza e accomodation
51
51
51
10. Riferimenti e contatti
10.1. Agenzie e associazioni
10.2. Siti internet con offerta di stage
10.3. Riviste
10.4. Imprese che accolgono tirocinanti stranieri: alcuni riferimenti
53
53
55
56
56
PARTE QUARTA: PARTNERSHIP & NETWORK
63
11. Descrizione di strutture che organizzano tirocini
64
Bulgaria
PARTE PRIMA:
ACCESS
Access
1
Bulgaria
1. Il mercato del lavoro in Bulgaria
1.1. Quadro socio-economico di base
Informazioni Generali
Nome completo: Repubblica di Bulgaria
Superficie: 110.993 kmq
Popolazione: 7,93 milioni
Capitale: Sofia (pop. 1.1 milioni)
Lingua ufficiale: Bulgaro
Religione: 86% Ortodossa bulgara, 13% Musulmana
Ordinamento dello Stato: Repubblica parlamentare
PIL: US$34,9 miliardi
PIL pro capite: US$4300
Tasso annuale di crescita: 5,8%
Inflazione: 11,4
Suddivisione amministrativa e territoriale
Il territorio della Repubblica di Bulgaria si divide in 278 municipalità e 28 regioni. Le municipalità
sono entità giuridiche con diritto di proprietà e bilanci municipali indipendenti. Il consiglio
municipale è l’autorità governativa locale, alla quale spetta definire le politiche per lo sviluppo
della municipalità.
Le regioni sono unità territoriali amministrative, che traducono in pratica la politica regionale del
governo centrale. La gestione regionale è affidata a un governatore e a un’amministrazione; i
costi amministrativi sono a carico del bilancio dello stato. I governatori regionali sono nominati
dal Consiglio dei Ministri.
Governo
La Bulgaria è una repubblica parlamentare che si attiene alla Costituzione della Repubblica
promulgata dalla Grande Assemblea Nazionale nel Luglio 1991. La Costituzione della
Repubblica di Bulgaria è la legge suprema del paese e nessuna altra legge, contraria alle sue
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
2
Bulgaria
disposizioni, può avere validità e forza di legge. Tutti i trattati internazionali, ratificati nel rispetto
della procedura costituzionale, sono considerati come parte della legislazione nazionale.
L’Assemblea Nazionale è un parlamento monocamerale, formato da 240 Membri eletti
direttamente ogni quattro anni. Si tratta di un organo esecutivo permanente, diretto da un
consiglio di Presidenti che comprende un Presidente dell’Assemblea Nazionale.
Il capo dello stato è il Presidente, che incarna l’unità della nazione e rappresenta la Repubblica
di Bulgaria nelle sue relazioni internazionali.
Il Consiglio dei Ministri è l’organo esecutivo dello stato che indirizza la politica interna ed estera
del paese. Il governo gestisce il progetto di bilancio dello stato, organizza la gestione delle
proprietà di stato e ratifica o abroga determinate categorie di trattati internazionali, indicati nella
costituzione.
Popolazione
La popolazione della Bulgaria è diminuita del 2% dal 1994, scendendo a 7,93 milioni. Un tasso
inferiore di natalità e un’emigrazione pari a circa 1/1000 della popolazione hanno contribuito a
questo calo. Il paese ha una struttura abbastanza omogenea, con un’etnia bulgara che
raggiunge l’86% della popolazione.
Religione
Circa l’85% della popolazione si dichiara ortodosso bulgaro praticante, mentre i musulmani
arrivano al 13% della popolazione. Dopo la caduta del blocco comunista è stata ristabilita la
libertà religiosa e le festività si celebrano apertamente.
Festività ufficiali
1 Gennaio – Capodanno;
3 Marzo – Festa Nazionale;
Pasqua e Lunedì di Pasqua;
1 Maggio – Festa del lavoro;
6 Maggio – Gergyovden e la giornata dell’esercito bulgaro;
24 Maggio – Giorno di Cirillo e Metodio;
6 Settembre – Giorno dell’unione;
22 Settembre – Giorno dell’indipendenza;
1 Novembre – Festa del risorgimento
24,25,26 Dicembre – Festività natalizie
Economia
Dopo il crollo del blocco comunista l’economia bulgara ha subito un rapido declino della
produzione, determinato dalla scomparsa dei giganti dell’industria, inadatti alla competizione in
un’economia di mercato aperta. Settori tradizionalmente forti, come turismo e agricoltura, hanno
iniziato un processo di ripresa. I settori delle tecnologie avanzate e dei servizi sono
decisamente in crescita, fin dalla seconda metà degli anni novanta.
In Bulgaria il turismo è uno dei settori chiave dell’economia, per l’eccellente ubicazione
geografica, la natura straordinariamente rigogliosa, la varietà dei rilievi montuosi e il clima
continentale moderato.
La costa sul Mar Nero offre attraenti centri balneari di villeggiatura. L’esposizione al sole
raggiunge una media annuale da record, con quasi 300 giorni di sole. Ai turisti si offrono
molteplici opportunità di cura, climatica e balneare, di intrattenimento e di sport (vela, surf, sci
d’acqua, immersioni, pesca subacquea e altri sport acquatici). Speciali itinerari permettono di
combinare turismo e vacanza, con la possibilità di escursioni a piedi, in bici o a cavallo; il
turismo fotografico ed ecologico sono molto praticati, con visite a parchi naturali, siti
archeologici e culturali.
Rila, Pirin, Vitosha, i monti Rodope, e le Montagne dei Balcani offrono ottime possibilità per chi
ama sci ed escursionismo in montagna. Nelle stazioni sciistiche internazionali di Pamporovo,
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
3
Bulgaria
Borovets e Bansko, si possono trovare condizioni d’innevamento tra le migliori in Europa, da
Natale fino a Pasqua, con piste per principianti e professionisti di ogni livello. Le scuole di sci,
per lezioni individuali o di gruppo, sono numerose.
Oltre 600 sorgenti calde, tiepide e fredde, con diverse proprietà fisico – chimiche,
mineralizzazione, gas terapeutici e tracce di elementi biologicamente attivi, incentivano lo
sviluppo del turismo per balneoterapia. Molti hotel offrono talassoterapia, bagni di perla,
idromassaggio, fitoterapia, fanghi, inalazioni, massaggio manuale, paraffina, agopuntura, elioterapia, insufflazioni, diete dimagranti, cosmesi naturale.
La Bulgaria gode di condizioni naturali eccellenti per lo sviluppo del settore agricolo e
forestale. I terreni agricoli coltivati occupano circa 4,9 milioni di ettari, cioè il 44% del territorio
nazionale. Il clima favorevole ai raccolti, la disponibilità di terreni agricoli e le lunghe tradizioni
hanno favorito lo sviluppo ottimale delle coltivazioni e degli allevamenti, con l’ulteriore incentivo
dei costi contenuti del lavoro e della formazione in agricoltura moderna e in allevamento di
animali, offerta dalle scuole secondarie superiori. La terra non può essere acquistata da
stranieri ma la Legge per l’Investimento Estero ha rimosso le restrizioni sull’acquisizione di
terreni da parte di società registrate localmente, partecipate da società straniere.
Le principali coltivazioni comprendono: pomodori, pepe, tabacco, uva, grano, granoturco, fagioli,
patate, girasole, pesche, albicocche, mele, meloni, e noci. Sono tradizionali gli allevamenti di
pecore, maiali e bestiame, l’apicoltura e l’allevamento di polli.
Da sempre la Bulgaria primeggia nelle esportazioni verso mercati europei di uve, tabacco
orientale, pomodori, albicocche e altri prodotti agricoli.
Oltre 1.100 imprese, in maggioranza piccole, operano nel settore delle tecnologie avanzate. Si
stanno ora pianificando parchi tecnologici (incubatori) per incoraggiare l’investimento estero in
prodotti di alta tecnologia fabbricati in Bulgaria. Tra i fattori di successo di questo settore sono
compresi l’esistenza di un considerevole potenziale scientifico, istituti di ricerca e sviluppo,
servizi e strutture per la produzione, sommati a un eccellente sistema d’istruzione. L’avanzato
livello d’istruzione, assicurato dalle facoltà di scienza e tecnologia delle università bulgare, ha
prodotto scienziati che detengono ruoli prestigiosi a livello mondiale, il cui lavoro contribuisce
efficacemente allo sviluppo delle tecnologie avanzate e delle comunicazioni.
La posizione geografica della Bulgaria, il sistema dei trasporti, le infrastrutture, i magazzini, il
sistema doganale, l’esperienza e la forza lavoro concorrono a definire un buon potenziale di
sviluppo per trasporti e logistica.
La rete stradale bulgara si sviluppa su oltre 37.000 km, con 416 km di autostrade. Le ferrovie
sono sviluppate per 6.500 km, con un elettrificazione superiore al 64%. I principali porti bulgari
sono Bourgas e Varna. Entrambi servono oltre il 60% del commercio estero della Bulgaria. Il
fiume Danubio è la via d’acqua internazionale del paese. Gli aeroporti internazionali sono 5:
Sofia, Varna, Bourgas, Plovdiv e Gorna Oriahovitsa (quest’ultimo è usato in particolare per voli
cargo).
Geografia
La Bulgaria è situata nel sud est dell’Europa, nella parte orientale della penisola balcanica.
Confina al nord con la Romania, a est con il Mar Nero, a sud con Turchia e Grecia, a ovest con
Serbia e Macedonia. Al nord il confine del paese è il fiume Danubio, che permette rapidi accessi
all’Europa centrale.
Posizione
Paesi confinanti
Territorio
Popolazione
Capitale
Città principali
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
Al centro dell’Europa sud orientale
Grecia, Turchia, Macedonia, Serbia e Romania
110.912 kmq
7,93 milioni al censimento del 2001
Sofia – 1.200.000 abitanti
Plovdiv (370.000), Varna (300.000), Bourgas (220.000)
Rousse (170.000), Stara Zagora (150.000), Pleven
(128.000), Dobrich (110.000)
4
Bulgaria
Clima
Il clima della Bulgaria è regolato da quattro stagioni ben differenziate. Nel nord del paese il
clima è moderato continentale, mentre la Bulgaria del sud ha un clima intermedio tra il
continentale e il mediterraneo, con una tendenza a quest’ultimo. Il clima delle regioni a 19002000 m sul livello del mare è montano. Nelle regioni costiere il clima invernale è più mite,
mentre quello estivo è più fresco, rispetto al clima delle regioni interne. La media annuale della
temperatura è di 10°C. In estate la temperatura media dell’aria è di 30°. La temperatura media
dell’acqua è di 25°C.
Lingua
La lingua ufficiale è il bulgaro, con l’uso dell’alfabeto cirillico. Alcune etnie turche parlano turco
come madre lingua ma usano in genere il bulgaro come seconda lingua. Anche il russo, che è
stato materia scolastica obbligatoria, è parlato diffusamente. L’inglese è ora la seconda lingua
più studiata, seguito da tedesco e francese.
Valuta
La valuta è il “lev” (nuovo leva Bulgaro) o „Balgarski lev“ (BGN) = 100 stotinki (centesimi di lev).
Il lev è quotato al cambio ufficiale al tasso di 1,95583 lev per 1 euro. Le informazioni sui tassi di
cambio e gli indirizzi dei siti web della banche attive in Bulgaria si trovano sul sito della Banca
Nazionale Bulgara.
(NdT: nel seguito si troveranno cifre espresse in “leva”; si tratta del vecchio leva (BGL); le
informazioni valutarie del sito http://www.bulgaria-italia.com/bg/info/turismo/info_valutarie.asp
avvertono che i vecchi leva non sono più in circolazione; 1 lev vale mille vecchi leva)
Arrivare in aereo
L’accesso principale alla Bulgaria è l’aeroporto di Sofia Airport. L’aeroporto si trova a 30 - 40
minuti di autobus dal centro della città, secondo l’ora del giorno. Il capolinea dell’autobus è
vicino a uno dei più grandi parchi di Sofia, a tre minuti di cammino dall’università. La linea di
minibus N. 30 collega l’aeroporto al lato opposto della città, passando per il centro. Il biglietto
dell’autobus, da acquistare all’autostazione, in speciali chioschi o dagli autisti, costa 50 stotinki
(1/2 lev, cioè circa 27 centesimi). La contravvenzione per passeggeri senza biglietto è di 5 lev. I
biglietti per le linee di minibus costano attualmente 1 lev (54 centesimi). I minibus si possono
prendere in qualunque punto del loro percorso, alzando una mano per farli fermare e
acquistando il biglietto dall’autista. L’uso del taxi richiede la cautela di prendere solo quelli
parcheggiati all’esterno degli arrivi e partenze, evitando le offerte di trasporto non autorizzato.
La tariffa normale dei taxi è circa ½ lev per km. Il costo normale di un tragitto fino al centro della
città si aggira sui 4-5 lev (fino a 3 euro). Nei pressi dell’aeroporto e delle stazioni centrali
ferroviarie o degli autobus si trovano taxi non registrati che applicano tariffe 10-20 volte
superiori al normale.
Bulgaria Air offre biglietti di andata e ritorno Sofia-Roma al prezzo di 200 lev (meno di 100
euro), con validità 3 mesi, 219 lev con validità 6 mesi e 239 lev con validità 1 anno (prezzi
aggiornati alla primavera del 2004).
Viaggiare in corriera
Alcune compagnie bulgare di autoservizi offrono collegamenti in corriera con la maggior parte
delle capitali europee e con alcune delle città principali. I prezzi sono economici ma il servizio
non è consigliabile per chi non abbia il gusto dell’avventura. Lavoratori stagionali e immigranti
illegali usano a volte questi collegamenti, causando soste prolungate ai confini per i controlli
doganali. Un biglietto di andata e ritorno Sofia-Roma costa circa 150 euro.
Un servizio molto affidabile è offerto dagli autobus interurbani. Le principali compagnie di
autoservizi sono una decina; le migliori si chiamano Group, Etap e Bodivali. In corriera si
possono raggiungere fino a 50 destinazioni, con corse a intervalli regolari, da 2 a 14 volte al
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
5
Bulgaria
giorno. I prezzi variano da 5 a 25 lev, in funzione della distanza. L’autostazione principale si
trova di fronte alla stazione ferroviaria centrale, vicino all’Hotel Princess – uno dei più grandi di
Sofia.
Viaggiare in Treno
Le ferrovie sono generalmente accettabili ma non raggiungono il livello degli stati membri della
UE. La gestione statale è in deficit e il materiale rotabile, le carrozze in particolare, è antiquato. I
ritardi degli arrivi e delle partenze non sono cosa insolita, quindi per viaggi di lavoro i treni sono
poco raccomandabili. I prezzi dei biglietti di prima classe, compresa la prenotazione del posto,
sono simili a quelli dei collegamenti in corriera. I biglietti di seconda classe costano il 30% in
meno ma nelle ore di punta, sui percorsi brevi, e nei periodi di ferie, sui percorsi lunghi, le
carrozze di seconda classe possono essere affollate. Normalmente le prenotazioni non sono
possibili nelle stazioni intermedie; per essere sicuri di trovare posto un biglietto di prima classe è
spesso sufficiente. Le destinazioni secondarie, rispetto alla rete ferroviaria principale, si
raggiungono a volte cambiando treno. Le informazioni ferroviarie si trovano sul sito delle
Ferrovie dello Stato Bulgaro.
Da Sofia vi sono sei linee principali - per Varna o Burgas sulla costa del Mar Nero, per Plovdiv e
oltre sul confine con la Turchia, per Kalotina sul confine con la Yugoslavia, per Kulata sul
confine con la Grecia e per Ruse sul confine con la Romania. Vi sono anche collegamenti
giornalieri per Belgrado (durata: 8 ore), Bucarest (11 ore), Budapest (16 ore), Istanbul (15 ore),
Kiev (38 ore), Mosca (45 ore), San Pietroburgo (65 ore) e Salonicco (10 ore). Un biglietto di sola
andata costa circa 6-10 lev.
Le Ferrovie dello Stato Bulgaro non offrono riduzioni a studenti stranieri, per le linee interne ed
esterne. Gli studenti bulgari hanno una riduzione del 30%.
Gli studenti italiani di età inferiore a 31 anni possono acquistare biglietti di andata e ritorno per
la Bulgaria in Italia, presso gli uffici di Usit Colours. Il prezzo è ridotto per chi non ha superato i
26 anni. Un biglietto sulla linea Venezia-Sofia costa circa 110 euro senza la prenotazione di un
posto. A Lubiana e Belgrado si cambia treno.
Viaggiare in auto
I nomi delle località, sui cartelli lungo le strade principali, sono in caratteri cirillici e latini - sulle
strade secondarie possono essere solo in cirillico – ma la segnaletica stradale è internazionale.
Le stazioni di rifornimento si trovano alle uscite delle città più grandi, sulle strade principali, e
ogni 30 - 40km lungo le autostrade; sulle strade secondarie possono essere poche e molto
distanziate tra loro. L’età minima per poter guidare è 18 anni. Si guida tenendo la destra. I limiti
di velocità sono 120km ora sulle autostrade, 90km ora sulle strade extra urbane, 50km ora nelle
aree urbane. La percentuale massima di alcool nel sangue per chi guida è 0.05%. È
obbligatorio circolare con una polizza auto e una carta verde. Le patenti del Regno Unito e le
patenti rosa della UE sono valide anche in Bulgaria.
Salari
Il compenso mensile medio in Bulgaria, nel 2003, era di 284 leva, che al tasso di cambio fisso
della Banca Centrale bulgara è pari a 145,21 euro. Il compenso minimo era stabilito in 110 leva
(56.24 euro). Il settore pubblico offre ancora un salario medio più alto del settore privato: 343
leva rispetto ai 248 leva del settore privato.
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
6
Bulgaria
Stipendi/compensi nel 2003 (BGN)
I
400
XII
II
350
300
250
XI
III
200
150
100
50
Tutti i settori
0
X
IV
Settore pubblico
Settore privato
IX
V
VIII
VI
VII
I settori con i salari più alti della Bulgaria sono: l’intermediazione finanziaria; alcuni servizi di
pubblica utilità, come la fornitura dell’energia elettrica, del gas e dell’acqua; le miniere e le cave.
Queste ultime tuttavia sono entrambe in declino; molte hanno già chiuso o hanno deciso di
chiudere nel prossimo futuro.
Compensi/salari per settori 2003
800
Totale
Agricoltura, caccia, foreste e pesca
700
Miniere e cave
Manifatture
600
Forniture elettricità, gas e acqua
Edilizia
500
Commercio, riparazioni di veicoli a motore e
personal and
elettrodomestici
Alberghi e ristoranti
400
Trasporti, stoccaggio merci e comunicazioni
Intermediazione finanziaria
300
Immobiliari, affitti e affari
Pubblica amministrazione; previdenza sociale
200
Istruzione
Sanità e assistenza sociale
100
Altri servizi comunitari, sociali e personali
service
Bilanci
0
I trimestre
II trimestre
III trimestre
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
IV trimestre
compensi annuali
IV trim. (tredicesime)
Organizzazioni autofinanzianti
7
Bulgaria
La domanda di lavoro (1)
L’analisi della domanda di lavoro si basa sulle statistiche amministrative dell’Agenzia Bulgara
per l’Occupazione, che eroga il 30,4% dei servizi per l’occupazione del paese. Nel 2002 la
percentuale dei servizi erogati era pari al 28,2%.
Nel 2003 i programmi di promozione dell’occupazione hanno permesso di registrare un totale di
144.510 posti di lavoro – con un aumento del 20,0% rispetto al 2002.
Posti di lavoro vacanti annunciati nel 2003
numero
50000
t o t a le
p r o gr a m m i p r o m o z io n e o c c u p a z io n e
m e r c a t o p r im a r io
45000
40000
35000
30000
25000
20000
15000
10000
5000
0
01.03
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12.03
mese
Negli anni scorsi il mercato del lavoro è stato caratterizzato in modo prevalente dall’impatto dei
programmi di promozione dell’occupazione, mentre il mercato primario era quello dell’impiego
stagionale. I picchi annuali della creazione di nuovi posti di lavoro si accentrano nei mesi in cui
hanno inizio i programmi di promozione dell’occupazione. Nel 2003 questi mesi sono stati
Gennaio e Febbraio, quando sono state registrate la maggior parte delle offerte di lavoro. Anche
il picco di Dicembre dello scorso anno è stato determinato dall’elevato numero di impieghi creati
da programmi di promozione dell’occupazione, che sono andati ad equilibrare la domanda e
l’offerta invernale del mercato del lavoro, quando tradizionalmente il mercato primario è
fiacco2[2]. Giugno e Settembre, quando l’impatto del mercato primario è più forte a causa
dell’andamento stagionale dell’occupazione, sono stati gli altri mesi di maggiore attività, in
termini di offerte di lavoro annunciate. In Giugno la fase attiva della stagione estiva ha rafforzato
l’avvio delle misure di sostegno alla formazione e all’occupazione. Il picco di Settembre è da
mettere in relazione con l’inizio dell’anno scolastico e quindi è dovuto all’andamento stagionale
della domanda di insegnanti.
Nel 2003 la domanda di lavoro sul mercato primario ha raggiunto i 163.325 posti – con un
aumento del 7,7 % rispetto al 2002. A differenza di quanto avvenuto nel 2002, quando i picchi
delle domanda sul mercato primario sono stati registrati in Settembre, nel 2003 la maggior parte
La stima della domanda di lavoro si basa sui posti di lavoro registrati, assegnati e vacanti, dichiarati alla fine di ogni mese dagli
uffici per l’impiego.
1
2[2]
I programmi per la promozione dell’occupazione sono esclusi
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
8
Bulgaria
della domanda di nuovi posti si è avuta in Giugno, dimostrando che i datori di lavoro reagiscono
positivamente alle misure d’incentivazione della formazione professionale e dell’impiego.
Settembre si colloca al secondo posto. Il periodo Aprile-Maggio è in terza posizione, con un
mercato del lavoro vivacizzato dai preparativi per la stagione estiva e da un offerta di posti di
lavoro in prevalenza nel settore privato. Nell’ultimo trimestre dell’anno il mercato primario
mostra solitamente una domanda di lavoro in fase discendente.
La tendenza all’aumento dei posti di lavoro offerti dal settore privato, iniziata nel 1999, si è
mantenuta costante. Nel 2003 sono stati annunciati 121.478 posti di lavoro, con un incremento
del 13,5% rispetto al 2002. La percentuale dei datori di lavoro privati ha così raggiunto il 74,4%
delle offerte di lavoro complessive annunciate nel 2003, con un aumento di 3,8 punti rispetto al
2002. I mesi più attivi, nel settore del mercato del lavoro privato, sono stati Febbraio, Marzo,
Aprile e Maggio, quando si prepara e inizia la stagione per il lavoro nell’agricoltura, nell’edilizia e
nel turismo; oltre a Giugno, quando il settore privato ha annunciato la maggior parte dei propri
posti di lavoro. Le misure per l’occupazione, annunciate dagli uffici del lavoro, hanno motivato la
crescita del numero dei posti di lavoro.
Anche il numero delle nuove occupazioni è aumentato, arrivando a 37.180 – il 16,6% in più
rispetto al 2002. Molte tra queste sono state offerte in Giugno, per effetto delle misure
preferenziali per l’impiego e la formazione.
I datori di lavoro mostrano un crescente interesse per le misure di promozione dell’impiego,
definite dalla Legge per la Promozione dell’Occupazione, specialmente per quelle indirizzate ai
giovani, alle categorie svantaggiate, ai disoccupati cronici, oppure per quelle relative al lavoro
part-time, ai tirocini o all’apprendistato. I posti di lavoro vacanti annunciati, con riferimento alle
preferenze citate dalla Legge per la Promozione dell’Occupazione, sono stati 19.250 (22.978
nel 2002); la cifra si riferisce tuttavia alla sola seconda metà dell’anno, per il ritardo con cui sono
state introdotte le misure previste dalla Legge.
Gli incentivi all’occupazione registrano un aumento del 36,3%, in termini di offerta di posti di
lavoro vacanti (144.510). Il merito dell’aumento è da attribuire a una politica d’incentivazione più
attiva e meglio indirizzata. Il maggior numero di posti vacanti è stato annunciato nell’ambito del
programma nazionale “Dai benefici sociali all’occupazione”.
Nel 2003 sono stati assegnati un totale di 273.752 posti di lavoro, includendo anche quelli che
hanno ottenuto sussidi per gli incentivi all’occupazione. Rispetto al 2002 si è avuto un aumento
del 22,8%. L’andamento dei posti assegnati segue quello degli annunci dei posti vacanti, con
una correlazione quasi perfetta con i massimi e i minimi dei vari mesi.
Posti di lavoro vacanti annunciati e assegnati nel 2003
numero
50000
45000
40000
35000
30000
25000
20000
15000
10000
5000
0
01'03
02
03
04
annunciati
ass.ati
05
07
06
08
09
10
11
12'03
mese
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
9
Bulgaria
Sul mercato primario del lavoro, nel 2003, sono stati assegnati 142.154 posti vacanti – il 12,1%
in più rispetto all’anno precedente. La maggior parte dei posti sono stati assegnati in Settembre,
Aprile, Maggio e Giugno – nei periodi di maggior vivacità della domanda di lavoro.
I posti di lavoro vacanti assegnati nell’ambito dei programmi di promozione dell’occupazione
sono stati 131.598 – con un aumento del 36,8% rispetto al 2002. La maggior parte dei posti
sono stati assegnati all’inizio dell’anno (Gennaio e Febbraio), in corrispondenza dell’inizio del
programma nazionale “Dai benefici sociali all’occupazione”. In Novembre il numero di posti
assegnati sul mercato primario è diminuito, mentre i posti assegnati nell’ambito dei programmi
di promozione sono aumentati.
La percentuale di disoccupati privi di qualificazioni o di esperienza è stata la più alta, sia nei
posti annunciati, sia nei posti assegnati – una situazione simile a quella del 2002. Questa
situazione è coerente con la struttura dell’istruzione e della qualificazione nelle liste di
disoccupazione.
Nel 2003 una media di 15.303 posti di lavoro, alla fine di ogni mese, sono rimasti non assegnati;
tra questi 8.992 erano nel mercato primario. Una parte dei posti di lavoro vacanti del mercato
primario resta tale in modo permanente, cioè per almeno tre mesi a partire dal loro primo
annuncio. Il 31 Dicembre il loro numero era 1.092.
Il migliore indicatore dell’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro è il rapporto tra il numero
dei posti di lavoro vacanti assegnati e il numero i quelli che erano stati annunciati. Nel 2002
questo indicatore era stato pari al 86,9%, mentre nel 2003 ha registrato un aumento all’88,9%,
manifestando un miglioramento dell’efficienza nell’intermediazione del lavoro.
Occupazione
Nel 2003 l’occupazione ha continuato a crescere. I dati raccolti dall’osservatorio della forza
lavoro, mantenuto dall’Istituto Nazionale di Statistica, mostrano una media annuale di 2.834.800
occupati – con un aumento di 95.200 rispetto all’anno precedente.
La tendenza sopra mostrata è rafforzata dall’aumento del numero dei contratti di lavoro a lungo
termine nel 2003, che ha raggiunto una media mensile di 199.000, con 93.000 contratti in più
rispetto al 2002, conclusi soprattutto nel settore privato.
Occupazione rilevata dall’osservatorio
dell’Istituto Nazionale di Statistica
n
u
m
e
r
o
2940,0
2910,0
2880,0
2850,0
2820,0
2790,0
2760,0
"000 2730,0
2700,0
2670,0
2640,0
2610,0
2580,0
2550,0
2520,0
3,2002
6,2002
9,2002
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
12,2002
3,2003
6,2003
9,2003
12,2003
10
Bulgaria
Disoccupazione
Nel 2003 la media annuale dei disoccupati, rilevata a partire dal 1999, ha toccato il suo valore
più basso: 528.041, con 127.957 disoccupati in meno rispetto all’anno precedente.
Disoccupati registrati Gennaio 2003 - Gennaio 2004
800000
700000
600000
500000
n
u
m
e
r
o
400000
646757 611727
581350 552068 528718 506424 489343 480881 472614 476326 489618 500664 537137
300000
200000
100000
0
1,2003
2,2003
3,2003
4,2003
5,2003
6,2003
7,2003
8,2003
9,2003 10,2003 11,2003 12,2003 1,2004
Tra Gennaio e Settembre 2003 la disoccupazione è diminuita in modo costante. Dai 646.757
disoccupati del Gennaio 2003, quando è stato raggiunto un massimo annuale, si è passati a
472.614 nel mese di Settembre.
Disoccupati registrati
numero
700000
600000
2002
2003
500000
400000
300000
200000
100000
0
Aventi diritto indennità
Non aventi
diritto ind.
Disoccupati
registrati (totale)
La diminuita disoccupazione del 2003 è stata dovuta soprattutto al maggior numero di persone
che hanno iniziato a lavorare – 44.319 in più rispetto al 2002 – oltre all’effetto positivo degli
incentivi per l’occupazione, con le misure e la formazione che sono state avviate nel contesto di
una nuova politica, indirizzata al rilancio dell’occupazione e all’abbandono degli strumenti di
assistenza.
Il tasso di disoccupazione (numero di disoccupati ogni 100 persone della popolazione attiva) ha
registrato un calo di 3,45 punti, raggiungendo un minimo quadriennale pari al 14,25%.
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
11
Bulgaria
%
19,50
19,00
18,50
18,00
17,50
17,00
16,50
16,00
15,50
15,00
14,50
14,00
13,50
13,00
12,50
12,00
Tassi di disoccupazione nel 2002 e nel 2003
18,57
18,46
18,06
18,32
18,19 17,79
2002
17,64
17,46
17,55
17,4
2003
17,71
17,39
16,87
16,51
16,27
15,69
14,90
14,27
14,25
13,52
13,67
13,21
01
02
03
04
05
06
07
13,22
12,98
12,76
12,86
08
09
10
11
media
12
I tassi territoriali di disoccupazione mostrano forti differenze.
In 10 distretti il tasso è inferiore alla media nazionale, mentre nei restanti 18 il tasso è più alto
della media. Alle due estremità dei valori del tasso si trovano la città di Sofia con il 3,92% di
disoccupazione e il distretto di Targovishte con il 30,37%.
Tasso di disoccupazione nei 28 distretti della Bulgaria (livello NUTS-3)
Distretto
1.Blagoevgrad
2.Bourgas
3.Varna
4.Veliko Tarnovo
5.Vidin
6.Vratza
7.Gabrovo
8.Dobrich
9.Kardjali
10.Kyustendil
%
10,55
10,97
11,69
16,83
23,04
21,88
9,01
18,79
15,59
12,98
Distretto
11.Lovech
12.Montana
13.Pazardjik
14.Pernik
15.Pleven
16.Plovdiv
17.Ɋɚɡɝɪɚɞ
18.Rousse
19.Sinistra
20.Sliven
%
16,52
25,45
18,51
12,76
18,43
12,43
23,09
15,95
20,21
18,63
Distretto
21.Smolyan
22.Sofia città
23.Sofia distretto
24.Stara Zagora
25.Ɍargovishte
26.Haskovo
27.Shoumen
28.Yambol
Media nazionale
%
22,45
3,92
13,55
12,76
30,37
15,37
21,43
19,26
14,25
Durante lo scorso anno il numero totale di disoccupati è diminuito. Il deflusso dal bacino della
disoccupazione ne è la causa. Il rapporto tra il numero di persone iscritte e non iscritte, nelle
liste degli uffici del lavoro, è pari a 1:1,2.
L’afflusso è dovuto a disoccupati che si registrano per la prima volta e che rinnovano la
registrazione. Si contano 548.821 disoccupati: una piccola diminuzione dell’1,2% rispetto al
2002.
Il deflusso è aumentato del 5,8% (35.714 persone), arrivando all’assegnazione di 650.681 posti
vacanti a disoccupati.
La percentuale di donne disoccupate per lunghi periodi è cresciuta di 2,0 punti, fino al 54,8%. I
giovani (29 anni o meno) disoccupati per lunghi periodi sono aumentati di 0,9 punti, fino al
24,3%.
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
12
Bulgaria
Nume ro di disoc c upati pe r lung hi pe riodi
350000
325000
300000
275000
250000
n
u
m
e
r
o
225000
200000
175000
332472
281451
336217 308406 294930 294160 290666 279130 265217 260122 258224 259819 264438 266078
2002
2003
1,2003
150000
125000
100000
75000
50000
25000
0
2,2003
3,2003
4,2003
5,2003
6,2003
7,2003
8,2003
9,2003 10,2003 11,2003 12,2003
La media annuale di disoccupati registrati è stata di 286.297 donne e 241.744 uomini. Gli
uomini disoccupati trovano lavoro più facilmente e il loro numero è diminuito del 22,7%, rispetto
alla diminuzione del 16,6% di donne disoccupate.
Disoccupati registrati per sesso
500000
Donne
Uomini
450000
400000
350000
N
u
m
e
r
o
300000
250000
200000
150000
100000
50000
0
20
02
20
03
1,2
00
3
2,2
00
3
3,2
00
3
4,2
00
3
5,2
00
3
6,2
00
3
7,2
00
3
8,2
00
3
9,2
00
3
10,
20
03
11,
20
03
12,
20
03
La media annuale dei disoccupati di ogni gruppo di età è in diminuzione. La maggior
diminuzione si è avuta per il gruppo di età comprese tra 30 e 44 anni (una diminuzione
dell’8,0%), seguita dai gruppi di età dei giovani disoccupati (fino a 24 anni e dai 25 ai 29 anni
(3,2% e 2,9% rispettivamente).
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
13
Bulgaria
1.2 Relazioni economiche con l’Italia
L’Italia è uno dei maggiori partner commerciali della Bulgaria. Si stima che gli scambi tra
Bulgaria Italia raggiungeranno quest’anno i 1.700 milioni di EURO.
L’ufficio di Sofia dell’Istituto Italiano del Commercio Estero ha predisposto il progetto Bulgaria
2004, per la promozione dei marchi del “Made in Italy. Il vice ministro dell’economia ha
annunciato che per la prima volta, nel 2004, gli scambi commerciali tra Bulgaria e Italia
supereranno prevedibilmente quelli degli altri partner della Bulgaria.
L’Italia è il maggiore importatore di beni di consumo bulgari e il terzo tra i paesi che esportano
verso la Bulgaria. L’interesse delle imprese italiane per la Bulgaria è in aumento.
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
14
3.230
20.023
7.299
22.046
289
3.004
545
7.283
4.110
3.526
6.804
29.325
03 - Alimenti, bevande e tabacco
04 – Tessili, abbigliamento
05 – Tessili e maglieria
06 - Calzature e prodotti di cuoio/pellame
07 – Prodotti di legno e sughero (mobili esclusi)
08 - Carta e prodotti di carta, tipografia e editoria
09 – Prodotti della raffinazione del petrolio
10 – Prodotti chimici e farmaceutici
11 – Prodotti di gomma e plastica
12 – Materiali da costruzione non metallici, vetro e ceramica
13 - Metalli e prodotti in metallo
14 - Macchine ed elettrodomestici
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
146
24.054
8.823
2.160
3.991
8.040
638
2.394
328
18.109
7.386
22.794
2.445
67
-17,98
29,66
-38,75
-2,88
10,40
17,12
-20,31
13,39
-17,86
1,19
13,84
-24,31
-53,88
9.309
40.875
2.138
2.114
12.008
11.830
341
3.270
30.745
30.285
12.247
1.690
1.430
1.180
02 – Prodotti dell’industria mineraria
873
47,70
591
01 – Prodotti agricoli, forestali e ittici
7.754
22.380
3.838
2.350
13.517
44
741
2.518
28.192
28.873
18.124
2.305
1.907
1.715
2004
Gen-Feb
2003
Gen-Feb
Var.%
2003
Gen-Feb
Settori
2004
Gen-Feb
Importazioni
Esportazioni
Italia - Bulgaria : Scambi commerciali per settore
Paese dichiarante: Italia
Periodo: Gennaio - Febbraio 2004
(cifre in migliaia di euro)
-16,70
-45,25
79,53
11,18
12,56
-99,63
117,42
-23,00
-8,30
-4,66
47,98
36,39
33,43
45,31
Var.%
20.016
-34.071
1.388
1.996
-4.725
-11.285
2.663
-2.981
-8.700
-22.986
7.776
1.541
-1.284
-589
2003
Gen-Feb
16.300
-13.558
-1.679
1.642
-5.477
594
1.653
-2.190
-10.083
-21.487
4.670
141
-1.840
-842
2004
Gen-Feb
Bilanci Assoluti
51,81
-71,46
24,51
32,08
-24,49
-91,20
79,62
-83,74
-16,48
-61,16
24,10
31,31
-81,47
-33,26
15
51,24
-43,45
-27,99
25,89
-25,40
87,21
52,71
-76,94
-21,78
-59,26
11,41
2,96
-93,18
-32,54
Standardiz. (%)
2004
Gen2003
Gen-Feb Feb
7.033
3.372
2.394
1.383
20
135.895
16 – Veicoli a motore e ricambi
17 – Altri mezzi di trasporto
18 - Mobili
19 – Altri prodotti dell’industria manifatturiera (mobili esclusi)
20 – Prodotti energetici
Totale
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
Fonte: dati ISTAT elaborati dall’ICE
13.470
15 – Macchine elettriche e apparecchiature elettriche e di precisione
134.422
66
1.312
3.136
237
11.545
16.023
-1,08
230,66
-5,16
30,97
-92,96
64,15
18,95
170.114
70
432
1.415
287
425
8.024
144.630
60
242
2.310
90
263
7.407
-14,98
-14,80
-43,87
63,25
-68,47
-38,12
-7,69
-34.219
-50
952
979
3.086
6.608
5.446
-10.208
6
1.070
826
147
11.283
8.616
-11,18
-55,60
52,45
25,71
84,33
88,61
25,34
16
-3,66
5,10
68,83
15,16
44,84
95,55
36,77
Bulgaria
Nella sola Plovdiv – la seconda tra le città bulgare più grandi – operano con successo circa 200
imprese italiane. Si tratta della più grande concentrazione di imprese italiane in una sola città. In
Bulgaria ce ne sono, in tutto, circa 500. Sul sito web dell’Istituto Italiano del Commercio Estero
si trova l’elenco delle imprese italiane che hanno filiali o uffici in Bulgaria, sono rappresentate da
imprese bulgare o controllano imprese bulgare.
L’Italia è anche un paese che attrae i laureati bulgari. L’Istituto di Cultura Italiana di Sofia offre
diversi corsi di lingua italiana, insieme a possibilità di aiuto economico a giovani bulgari che
vogliono studiare, fare tirocini o corsi di lingua italiana in Italia.
1.3 L’accesso al mercato del lavoro per giovani con elevata scolarità:
opportunità nei diversi settori
Le opportunità di trovare un impiego nei diversi settori dell’economia, per i giovani con
istruzione secondaria inferiore e superiore, dipendono dalla struttura d’insieme dell’economia e
dagli incentivi, disponibili sul mercato del lavoro, a premiare l’istruzione.
La mancanza di esperienza è uno dei problemi cruciali, che sul mercato del lavoro hanno il
tipico effetto di aumentare le possibilità di disoccupazione giovanile; è molto importante che
questo naturale svantaggio iniziale non sia rafforzato da altri fattori avversi. Tra i disoccupati, la
percentuale di persone che non hanno una professione è molto più alta della loro stessa
percentuale in tutta la popolazione, il che mostra chiaramente come il mercato del lavoro
bulgaro sia premiante per chi ha un’istruzione. Grazie, quindi, alla loro istruzione, i giovani
laureati possono controbilanciare la mancanza di esperienza e servirsi della propria situazione
per cogliere buone opportunità.
Distribuzione dei disoccupati secondo la professione
400000
350000
n
u
250000 m
e
200000 r
o
300000
150000
Specialisti (17.1%)
100000
20 20
02 03
10, 11, 12,
1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9,
03 03 03 03 03
03 03 03 03 03 03 03
50000
Professionisti
Colletti blu (22.0%)
0
Senza professione (60.9%)
( % percentuale nel 2003)
Il numero dei disoccupati privi di specializzazioni e di qualificazioni ha avuto un massimo nel
2003, pari a 321.726, pur essendovi stata una diminuzione 19,1% rispetto al 2002.
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
17
Bulgaria
Disoccupati registrati
per livello d’istruzione
400000
350000
300000
250000
n
u
m
e
r
o
200000
150000
Superiore (6.6%)
100000
50000
0
1,
03
2,
03
3,
03
4,
03
5,
03
6,
03
7,
03
8,
03
12,
9, 10, 11,
03
03 03 03
Secondaria inferiore (7.9%)
Secondaria speciale e
formazione (28.3%)
Primaria e inferiore (57.2%)
(dati in %)
La disoccupazione è relativamente alta tra i giovani fino ai 24 anni. Il grafico sottostante mostra
un numero di disoccupati, per età comprese tra 25 e 29 anni, superiore a quello delle età
comprese tra 45 e 49 anni. Il numero di disoccupati con meno di 25 anni è ancora più alto,
anche se una parte della popolazione in questo gruppo di età non è ancora entrata nel mercato
del lavoro, per continuare gli studi.
Disoccupazione registrata per gruppi di età
250000
225000
200000
175000
N
u
m
e
r
o
150000
125000
100000
- da 30 a 44 (184633)
- oltre 50 (128854)
- fino a 24 (81728)
- da 25 a 29 (66457)
75000
50000
25000
0
1, 2, 3, 4,
5, 6, 7, 8,
03 03 03 03
9, 10, 11,
12,
03 03 03 03
03 03 03
03
- da 45 a 49 (66368)
Media mensile
La percentuale di disoccupati registrati privi di qualificazioni è aumentata per tre anni successivi,
raggiungendo il 60,9% nel 2003. La percentuale di disoccupati non qualificati, con esperienza
come colletti blu, è leggermente diminuita fino al 22,0%, mentre la percentuale degli specialisti
(lavoratori qualificati) è aumentata di 0,5 punti fino al 17,1%.
La media annuale del numero di disoccupati, per tutti i livelli di istruzione, è diminuita. La
diminuzione varia tra il 14,1% di chi ha un’istruzione secondaria superiore e il 20,1% di chi ha
un’istruzione secondaria specialistica e una formazione professionale.
La percentuale di disoccupati con istruzione primaria o inferiore è stata la più alta, con
variazione quasi nulla rispetto all’anno precedente. Questo andamento è stato tipico dell’intero
periodo di transizione in cui molti posti di lavoro non qualificato o poco qualificato, nell’industria
pesante, sono stati eliminati. Questo tipo di situazione era sfavorevole all’occupazione
giovanile, che nella seconda metà degli anni novanta era influenzata da una tendenza
all’aumento dei tassi di abbandono degli studi, quindi da una forza lavoro non qualificata di
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
18
Bulgaria
potenziali giovani disoccupati. Negli anni scorsi si è tuttavia registrata una inversione di questa
tendenza.
Una buona idea delle opportunità di entrare nel mondo del lavoro, per giovani con una buona
istruzione, si trova nelle statistiche di una delle principali attività di intermediazione del lavoro,
accessibile sul Web sotto il nome “Job tiger”. Questo tipo di servizi è destinato principalmente
ad essere usato dai giovani. Le categorie di occupazione utile ad entrare nel mercato del lavoro
sono diverse – si tratta di impieghi che permettono di acquistare esperienza, anche se non sono
strettamente collegate alle qualifiche dei giovani lavoratori e non permettono di percepire
compensi elevati. Nel settore dei servizi queste occupazioni comportano mansioni impiegatizie
commerciali, di marketing e pubblicitarie. Si noti che le occupazioni nel marketing, nella
pubblicità e nelle relazioni pubbliche sono spesso associate alla vendita al dettaglio di beni di
consumo, in cambio di una percentuale sulle vendite.
Vi sono tuttavia opportunità di iniziare con una occupazione professionale, per giovani che
abbiano buoni titoli di studio nel campo della tecnologia dell’informazione, delle
telecomunicazioni e della finanza, specialmente se accompagnati da dimostrabili risultati
accademici e dalla capacità di gestire il proprio apprendimento professionale. Nel settore nonservizi si trovano soprattutto industrie chimiche, farmaceutiche e dell’edilizia. Si deve tuttavia
notare che i posti di lavoro nell’edilizia sono di rado permanenti, specialmente quelli offerti da
PMI; spesso si tratta di occupazioni limitate alla durata di qualche contratto per l’effettuazione di
lavori edili.
servizi amministrativi e di supporto (1013 - 12%)
bancario/finanziario/investimenti (446 - 5%)
militare (6 - 0%)
sport/svago (26 - 0%)
elettronica/elettrotecnica (149 - 1%)
energia/elettricità (37 - 0%)
assicurazioni (119 - 1%)
sanità (178 - 2%)
ingegneria (468 - 5%)
Internet/commercio elettronico (408 - 4%)
tecnologia dell’informazione (1005 - 11%)
computer hardware (558 - 6%)
computer software (200 - 2%)
computer design (78 - 0%)
consulenza (293 - 3%)
pubblicità/marketing/PR (837 - 9%)
media (236 - 2%)
arte/spettacolo (16 - 0%)
minerario (14 - 0%)
scienze (10 - 0%)
beni immobili (95 - 1%)
istruzione/formazione/biblioteche (120 - 1%)
non-profit/servizi sociali (96 - 1%)
Politica (1 - 0%)
Governo/municipalità (66 - 0%)
giustizia/polizia (49 - 0%)
Servizi per l’architettura (128 - 1%)
Manifattura/produzione (527 - 6%)
ristorazione/alimentazione (158 - 1%)
agricoltura, foreste e pesca (36 - 0%)
edilizia (266 - 3%)
contabilità/revisione dei conti (435 - 5%)
industria tessile (64 - 0%)
telecomunicazioni (372 - 4%)
manutenzione e riparazione (174 - 2%)
trasporti (213 - 2%)
turismo/alloggio (206 - 2%)
commercio – dettaglio/ingrosso (1748 - 20%)
RU/occupazione (81 - 0%)
cura personale (59 - 0%)
farmaceutico/biotecnologico (229 - 2%)
altro (378 - 4%)
corriere espresso (13 - 0%)
Il mercato del lavoro in Bulgaria
Access
19
Bulgaria
2. Lo stage in Bulgaria
2.1. Definizione
In Bulgaria manca ancora un sistema consolidato di tirocini per giovani laureati, o per i giovani
in generale, pur essendo chiaro il rischio crescente di disoccupazione prolungata che questi si
trovano ad affrontare.
Le sole opzioni disponibili sono quelle esistenti per tutte le categorie di disoccupati, accessibili
solo per chi non è riuscito a trovarsi un lavoro, dopo essersi registrato come disoccupato in uno
degli uffici del lavoro. Solo in questo contesto si può parlare di periodi di collocamento o di
tirocini, che sono istituzionalizzati e sostenuti dal governo. È quanto succede quando un corso
di formazione, finanziato dal governo, si conclude con un periodo di pratica in un impresa.
Oltre al periodo di pratica lo statuto dei lavoratori definisce periodi di prova con durata da tre a
sei mesi, che permettono ai datori di lavoro di fare contratti che scadono automaticamente dopo
il periodo specificato, se entrambe le parti concordano di non prolungarlo. In questo modo i
datori di lavoro hanno l’opzione di non tenere dipendenti con prestazioni inferiori alle
aspettative, che altrimenti richiederebbero una procedura di licenziamento molto complessa, se
il licenziamento non è giustificato dalla necessità di chiudere reparti o entità produttive. Il
periodo di prova non può essere considerato un vero e proprio tirocinio ma ha una funzione
molto simile; è usato come se fosse un tirocinio da datori di lavoro che hanno una politica di
assunzione orientata a investire nei giovani.
Un’altra opzione, molto simile al concetto di tirocinio, è rappresentata dalle cosiddette
“occupazioni d’avviamento al lavoro”, solitamente poco qualificate, mal pagate e con garanzie di
continuità quasi nulle. Sono tuttavia una delle possibilità d’ingresso nel mercato del lavoro per i
giovani, che permettono di acquisire un po’ di esperienza prima di passare alla professione per
cui sono qualificati. Questo tipo di occupazioni sono frequenti nel commercio al dettaglio, nel
turismo e nei servizi amministrativi e impiegatizi.
Nel caso della Bulgaria è quindi utile disporre di una definizione più ampia del significato di
tirocinio. Il tirocinio è ancora praticato in maniera rudimentale, ma nei prossimi anni dovrà
senz’altro evolvere in un sistema in grado di garantire opportunità di collocamento per i giovani,
nel contesto dell’ingresso della Bulgaria nella UE ed in ottemperanza con la normativa
recentemente fissata.
2.2. Quadro normativo di riferimento
In Bulgaria il quadro normativo di riferimento, per giovani tirocinanti, è dato dall’intersezione tra il
sistema dell’istruzione e il sistema dei servizi per l’occupazione, che sono quindi descritti nel
seguito.
Il Ministero del Lavoro e della Politica Sociale e il Ministero della Scienza e dell’Istruzione sono i
due organi governativi responsabili per le politiche del lavoro e della formazione. Il Ministero
dell’Istruzione è l’organo competente per il riconoscimento dei certificati e dei diplomi necessari
per praticare determinate professioni.
L’Agenzia per l’Occupazione è l’organo preposto a definire i contratti con l’estero, con i datori di
lavoro, con gli intermediari pubblicamente riconosciuti e con le istituzioni di riferimento,
sostenendo i costi dell’intermediazione, per concludere contratti di assunzione di cittadini
Bulgari in altri paesi.
L’Agenzia per l’Occupazione gestisce la maggior parte delle procedure per rilasciare permessi
di lavoro, anche per periodi di tirocinio formativo. I contatti con l’agenzia si mantengono tramite
le organizzazioni che forniscono servizi di intermediazione del lavoro, o tramite le istituzioni
pubbliche con funzioni simili.
Lo stage in Bulgaria
Access
20
Bulgaria
Il sistema d’istruzione della scuola bulgara comprende le scuole tradizionali nei due livelli,
primario e secondario, scuole professionali e licei specializzati, a partire dal livello secondario,
oltre a scuole speciali per bambini con disabilità diverse o in posizioni sociali svantaggiate.
Il sistema d’istruzione superiore comprende istituzioni pubbliche e private – università, istituti,
college – con i loro dipartimenti e succursali.
Le scuole pubbliche sono gestite dal Ministero dell’Istruzione o dalle autorità municipali, fino al
termine delle secondarie. In entrambi i casi l’istruzione è gratuita, quindi non si pagano tasse
d’iscrizione. L’istruzione scolastica è tuttavia associata a costi privati sostenuti, in costante
aumento, soprattutto ma non esclusivamente dovuti ai libri di testo, che nel vecchio sistema
erano forniti senza addebiti. Questa consuetudine è stata abbandonata e durante il periodo di
transizione al nuovo sistema il costo delle pubblicazioni ha subito aumenti considerevoli.
Negli scorsi anni il sistema formativo bulgaro è diventato più flessibile, decentralizzato e
competitivo, con la disponibilità di nuove opportunità di qualificazione e di istruzione
permanente, che vanno oltre il sistema scolastico formale.
Il Ministero del Lavoro e della Politica Sociale ha iniziato a enfatizzare, in modo particolare, la
qualità della formazione come principale strumento di accrescimento della qualificazione
professionale e della mobilità della forza lavoro. La formazione dei disoccupati, per tentare di
mantenersi allineati alle migliori consuetudini europee, si svolge ora in modo da includere un
periodo di tirocinio presso un datore di lavoro.
Il numero di disoccupati che lo scorso anno ha partecipato a corsi di qualificazione è stato pari
a 38.216, che è un massimo per i dati degli ultimi 10 anni. Il 41,5% di questi ha partecipato a
programmi di diverso tipo, che comprendevano un modulo dedicato alla formazione. La
percentuale di disoccupati che ha seguito corsi di formazione è tuttavia ancora limitata a una
media annuale del 7,2%. In un anno gli uffici del lavoro hanno organizzato 1.482 corsi di
qualificazione professionale, il 69,6% (1.032) dei quali ha avuto una durata inferiore ai 3 mesi.
Oltre la metà di coloro che hanno partecipato a corsi di qualificazione (59,1%) hanno
un’istruzione a livello di scuola secondaria, con una percentuale crescente di persone che
hanno un’istruzione di base al livello delle secondarie inferiori.
Persone che iniziano corsi di qualifica-zione per livello d’istruzione (2003)
secondar.
59,1%
elem.
17,4%
elem. o inf.
3,7%
sup.
19,8%
Tra tutti i gruppi di età la percentuale di giovani fino a 29 anni è la più alta, il che conferma che i
programmi di formazione stanno diventando più attraenti per i giovani, oltre a offrire migliori
opportunità di occupazione, specialmente se sono associati a esperienze concrete di lavoro.
Una ulteriore conferma la si trova nel fatto che la percentuale di coloro che trova un lavoro,
dopo la formazione per la qualificazione, sta aumentando. Tra coloro che hanno completato
positivamente il periodo di formazione il 48,9% è riuscito a trovare un lavoro, anche se soltanto
il 19,9% (2.848 persone) aveva un contratto con un datore di lavoro, la cui validità era
condizionata al conseguimento della nuova qualificazione.
Lo stage in Bulgaria
Access
21
Bulgaria
L’Agenzia per l’Occupazione ora è autorizzata a finanziare anche i centri privati di formazione,
tramite i suoi uffici locali. Questa possibilità si è aperta dopo la costituzione di una Agenzia
Nazionale per l’Istruzione Professionale e la Formazione (NAVET). Si tratta di un organismo
subordinato al Ministero dell’Istruzione, creato tre anni fa con l’assistenza tecnica ed economica
della UE. Il suo compito consiste nel concedere licenze a fornitori privati di servizi per
l’istruzione e la formazione professionale permanente, con lo scopo di creare un mercato
competitivo per questo tipo di servizi, precedentemente forniti solo da scuole professionali e,
con qualche limitazione, da alcune università. Fino ad oggi NAVET ha concesso licenze a circa
180 centri di formazione in tutto il paese; tra questi sono inclusi i Centri di Formazione
Professionale Tedesco Bulgari, costituiti con finanziamenti del governo tedesco, che
dispongono di proprie strutture di accoglienza e di strumenti modernissimi per la formazione
professionale in diversi settori chiave. L’elenco di tutti i centri che hanno ottenuto la licenza si
trova sulle pagine web di NAVET (solo in lingua bulgara).
2.3. Durata
La durata dei tirocini in Bulgaria non può superare i dodici mesi; in pratica i periodi di tirocinio
sono molto più brevi.
2.4. Indennità/Compenso
La principale fonte di compenso, per la formazione in Bulgaria, proviene dai programmi per le
politiche attive del lavoro, gestiti dall’Agenzia per l’Occupazione. Si tratta di borse di studio,
solitamente destinate a disoccupati che vogliono aggiornare la propria qualificazione. Coprono
le spese di trasporto e alloggio. Gli importi delle borse di studio non possono superare l’importo
del salario minimo, definito dal governo. E’ a discrezione del datore di lavoro decidere di
integrare eventualemente questa cifra nei confronti del tirocinante. I cittadini stranieri non sono
inclusi tra gli aventi diritto a queste borse di studio.
In sintesi
I cosiddetti “posti di lavoro finanziati” sono la forma di collocamento, praticata nella realtà
bulgara, più vicina al concetto di tirocinio; si tratta di occupazioni per le quali i costi del salario e
della previdenza sociale sono a carico del bilancio dello stato, tramite uffici del lavoro che
operano come organizzazioni governative, con lo statuto di unità locali di un’agenzia centrale
del Ministero del Lavoro.
Le aziende usano in effetti una forma di assunzione temporanea, molto simile al tirocinio,
offrendo lavoro a studenti e neolaureati per periodi di tre o sei mesi. Questo modo di operare è
tuttavia mirato soprattutto a proteggere gli interessi del datore di lavoro, piuttosto che ad aiutare
i giovani neolaureati. In questo caso il collocamento è offerto direttamente da organizzazioni
commerciali private. Un altro modello recente e ancora poco diffuso, usato da alcune aziende
innovative, consiste nell’assunzione temporanea (ad esempio durante le vacanze) di studenti
universitari, allo scopo di attirare e formare i migliori giovani specialisti; è un buon esempio di
equilibrio tra gli interessi del datore di lavoro e del giovane dipendente.
Una terza forma di offerta di tirocini è usata da organizzazioni non-profit. È molto simile all’idea
originale di tirocinio e consiste di un aiuto finanziario diretto a neo-laureati, associato a
formazione e orientamento. Questo approccio è stato promosso da diversi programmi finanziati
dalla UE. Un progetto simile è stato avviato con l’inclusione di uno schema di sovvenzioni per le
ONG e per le società commerciali; entro la fine di quest’anno saranno attuate diverse decine di
iniziative dello stesso tipo.
Lo stage in Bulgaria
Access
22
Bulgaria
3. L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
3.1. Diritto di soggiorno, assistenza sanitaria, copertura assicurativa
A tutt’oggi le direttive della UE, per la regolamentazione del libero movimento delle persone,
sono ancora prive di validità in Bulgaria. Lo stesso si può dire per gli schemi della sicurezza
sociale. Questi provvedimenti legislativi entreranno in vigore immediatamente dopo l’ingresso
della Bulgaria nella UE, senza periodi di transizione. Questo si pensa possa succedere all’inizio
del 2007. Attualmente un cittadino della UE deve ottenere un permesso per lavorare in Bulgaria,
sia per un periodo di collocamento sia per un tirocinio.
Gli stranieri che soggiornano brevemente in Bulgaria, compresi coloro che vi arrivano per
periodi di collocamento, non sono assicurabili per la legislazione bulgara attuale. Le polizze di
assicurazione della UE non sono ancora valide. I pazienti stranieri devono pagare il costo delle
cure mediche. Il rimborso di queste spese può naturalmente essere oggetto di accordi con una
compagnia privata di assicurazione. È consigliabile procurarsi una copertura per spese mediche
di ogni tipo e per altri rischi, prima di lasciare il paese di origine.
Alcune categorie di stranieri beneficiano dei provvedimenti di accordi internazionali sottoscritti
anche dalla Bulgaria, nel qual caso le spese per cure mediche sono assicurate in modo diverso
oppure non sono fatte pagare. Questi accordi comunque non si applicano agli stranieri che
vengono in Bulgaria privatamente.
Conviene assicurarsi preventivamente anche per altri rischi. Alcune delle principali compagnie
di assicurazione offrono polizze per una gamma completa di rischi anche a stranieri, ma
normalmente non è possibile procurarsi una polizza valida sul territorio bulgaro quando si è già
arrivati. L’assicurazione contro alcuni rischi può essere indipendente dalla nazionalità, ad
esempio i passeggeri di mezzi pubblici di trasporto e dei veicoli a motore sono assicurati per
tutti i tipi di incidente stradale. Lo stesso può dirsi per alcune categorie di posto di lavoro che
comportano rischi per la salute. La cosa più prudente è assicurarsi in anticipo, includendo le
cure mediche e dentali, oltre al rimpatrio in situazioni di emergenza.
3.2 Procedure per organizzare una work experience al di fuori dei
programmi comunitari
Non ci sono specifici provvedimenti legislativi riguardanti il tirocinio formativo di stranieri,
neppure per i cittadini della UE. La legge sugli stranieri nella Repubblica di Bulgaria contiene
disposizioni che sono applicate anche a questo caso, ad esempio le disposizioni per la richiesta
di un permesso di lavoro, tranne che per alcuni casi speciali, che non comprendono i periodi di
collocamento formativo – si tratta delle disposizioni per i lavoratori distaccati.
Per l’attuale mancanza di disposizioni speciali, riguardanti i tirocini per cittadini della UE, il solo
modo possibile di fare una esperienza di lavoro in Bulgaria, di breve o media durata, si basa
sulla conoscenza di strade alternative. Tra queste ci sono le disposizioni per lavorare in
Bulgaria con un contratto offerto da un’impresa locale, oppure per il lavoro nell’ambito di accordi
bilaterali con paesi della UE e per il lavoro distaccato. Si deve inoltre tenere presente che per
soggiorni di durata superiore a 1 mese occorre un visto, anche per i cittadini della UE.
Per alcune professioni è inoltre necessario che le qualificazioni di ciascun lavoratore siano
approvate dal Ministero dell’Istruzione. Un’ordinanza sul riconoscimento dei titoli di studio e
delle certificazioni di qualificazioni professionali, sulla base di documenti rilasciati all’estero, è
stata approvata dal Ministero dell’Istruzione e della Scienza in Aprile 2003. L’atto legislativo
nazionale è stato preparato con riferimento alle raccomandazioni della Commissione Europea,
per ottenere una chiara distinzione tra il riconoscimento di titoli “accademici” e di titoli
“professionali”. L’atto definisce termini e condizioni per il riconoscimento dell’istruzione e delle
qualificazioni conseguite all’estero, nell’ambito del sistema secondario, alla scopo di avere
accesso all’istruzione superiore e al mercato del lavoro.
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
23
Bulgaria
Permessi di lavoro
Uno straniero di qualunque nazionalità può lavorare legalmente, o secondo il mandato
ricevuto, nell’ambito della prestazione di servizi sul territorio della Repubblica di Bulgaria, dal
momento in cui ottiene un permesso di lavoro conforme ai requisiti della legge bulgara e degli
accordi internazionali. Questo vale per tutte le nazionalità della UE, attualmente senza
eccezioni per i periodi di collocamento o per i tirocini.
I permessi sono rilasciati dall’Agenzia per l’Occupazione su richiesta di datori di lavoro locali. I
permessi di lavoro per gli stranieri sono rilasciati se i posti occupati non richiedono, per legge,
il possesso della cittadinanza bulgara. Gli stranieri che hanno residenza permanente nella
Repubblica di Bulgaria o che hanno ottenuto asilo, o altro provvedimento umanitario, non
hanno bisogno di un permesso di lavoro. Le condizioni e i criteri di ammissione, per gli
stranieri che hanno un mandato per la prestazione di servizi nella Repubblica di Bulgaria,
sono ulteriormente dettagliati dalla legislazione secondaria - ordinanze del Consiglio dei
Ministri.
I permessi di lavoro si rilasciano per periodi di 1 anno. La loro scadenza può essere estesa se
non sono venute meno le condizioni per cui è stato concesso. Per ottenere il rilascio e
l’estensione di un permesso il datore di lavoro locale deve pagare una tassa di 600 lev. Per il
lavoro stagionale, fino a 6 mesi nel periodo di un anno, oppure per il lavoro di un lettore nella
scuola secondaria inferiore e superiore, la tassa è di 300 lev. Per un duplicato di un permesso
di lavoro, dopo la perdita o la distruzione del documento, si paga una tassa di 200 lev. Le
relazioni degli stranieri assunti nel territorio della Repubblica di Bulgaria, da datori di lavoro
locali, per questioni occupazionali e assicurative, sono soggette alla disposizioni della
legislazione bulgara per il lavoro e la copertura assicurativa.
I cittadini di nazionalità estera, per i quali è stato ottenuto il rilascio di un permesso, possono
lavorare solo per il datore di lavoro e per il periodo di tempo specificati nel permesso.
I cittadini di nazionalità estera che lavorano nella Repubblica di Bulgaria grazie a un permesso,
rilasciato dall’autorità competente, hanno i diritti e i doveri dei cittadini bulgari, salvo diversa
disposizione di un accordo internazionale sottoscritto anche dalla Repubblica di Bulgaria. I
permessi di residenza a lunga scadenza possono essere concessi a cittadini di diversa
nazionalità che abbiano ottenuto, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il permesso
di lavorare nella Repubblica di Bulgaria nell’ambito di relazioni per l’occupazione.
Sono stati presi provvedimenti per arrivare a eliminare la necessità dei permessi, sottoscrivendo
accordi bilaterali o multilaterali, sia per l’assunzione in Bulgaria di cittadini degli stati membri, sia
per l’assunzione negli stati membri di cittadini bulgari. La Bulgaria non ha attualmente alcun
accordo di questo tipo con l’Italia.
Uno straniero che intende rimanere per sempre nel territorio della Repubblica di Bulgaria, per
svolgere un’attività come professionista autonomo (free-lance), può ottenere un visto o un
permesso di soggiorno illimitato se soddisfa le condizioni stabilite per legge sull’ingresso e la
permanenza nel paese; un modulo di domanda e un permesso per lo svolgimento di un’attività
autonoma dovranno essere presentati in una sede diplomatica o consolare, all’ufficio per il
controllo amministrativo degli stranieri. In base alla legislazione della Bulgaria si definisce
“free-lance" ogni attività economica svolta a titolo personale, senza l’assunzione di impegni
rispetto a un datore di lavoro.
I permessi per lo svolgimento di lavoro autonomo sono rilasciati dalle sedi del Ministero del
Lavoro e della Politica Sociale. Le condizioni per il rilascio, il rifiuto e la revoca dei permessi a
svolgere attività autonome, richiesti da stranieri, sono stabilite da un’ordinanza emessa dal
Ministero del Lavoro e della Politica Sociale, in coordinamento con il Ministero degli Interni e il
Ministero delle Finanze. Gli stranieri che soddisfano le condizioni stabilite dalla legge, per lo
svolgimento della propria attività autonoma, sono esonerati dall’obbligo di ottenere il rilascio di
un permesso, quando ciò sia consentito da un accordo internazionale sottoscritto dalla
Repubblica di Bulgaria.
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
24
Bulgaria
Gli emendamenti previsti alla legislazione corrente si riferiscono al graduale ingresso della
Bulgaria nell’EURES. Il loro scopo è la realizzazione di un quadro normativo che permetta al
Servizio Nazionale per l’Impiego di cooperare con gli analoghi servizi degli stati membri, per
sviluppare e attuare una procedura che permetta a ciascun servizio di operare come agente per
l’occupazione di cittadini dei rispettivi stati membri sul territorio della Repubblica di Bulgaria,
oppure di cittadini bulgari negli stati membri.
Il permesso di lavoro è un documento rilasciato in lingua bulgara dall’Agenzia per
l’Occupazione, con una validità massima di 1 anno. Sul fronte del documento il testo in lingua
bulgara ha il seguente formato, mentre sul retro sono descritti i doveri del titolare del permesso
– in Bulgaro, Inglese e Francese.
REPUBBLICA DI BULGARIA
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE
POLITICHE SOCIALI
AGENZIA PER L’OCCUPAZIONE
Datore di lavoro/Lavoratore distaccato
a.....................................
.....................................
Sede (città/paese).........
Indirizzo:..........................
PERMESSO
DI LAVORO
ʋ
Indirizzo sede di lavoro................
....................................
(società, ufficio)
Indirizzo:...................
....................................
Funzione:..................
....................................
il permesso è valido per il periodo:......
.....................................
da........ a....................
foto
rilasciato a......................
(nomi come da passaporto scritti in
Cirillico)
.....................................
(nomi come da passaporto scritti in
Latino)
nata/o:...........................
passaporto:.......................
nazionalità:...............
(Paese)
Funzionario incaricato:
.....................................
(firma, timbro)
Sofia ..........20.....
NOTE:..............
...................................
...................................
...................................
...................................
...................................
...................................
...................................
...................................
...................................
...................................
...................................
Il Permesso di Lavoro è
un documento personale
retro
Bulgaro
Inglese
ɉɪɢɬɟɠɚɬɟɥɹɬ
ɧɚ ɪɚɡɪɟɲɟɧɢɟ ɡɚ
ɪɚɛɨɬɚ ɟ ɞɥɴɠɟɧ:
1. Ⱦɚ ɧɨɫɢ ɫɴɫ ɫɟɛɟ ɫɢ
ɪɚɡɪɟɲɟɧɢɟɬɨ ɡɚ ɪɚɛɨɬɚ,
ɞɚ ɝɨ ɩɚɡɢ ɨɬ ɩɨɜɪɟɞɢ,
ɭɧɢɳɨɠɚɜɚɧɟ, ɢɡɝɭɛɜɚɧɟ.
Il titolare di un
permesso di lavoro
è tenuto a:
1. Portare con se il
permesso di lavoro.
Preservarlo da danni,
distruzione, perdite.
2. Ⱦɚ ɝɨ ɩɪɟɞɨɫɬɚɜɢ ɩɪɢ
ɩɨɢɫɤɜɚɧɟ ɡɚ ɩɪɨɜɟɪɤɚ
ɨɬ ɤɨɧɬɪɨɥɧɢɬɟ ɨɪɝɚɧɢ
ɧɚ ɆɌɋɉ.
3. ɉɪɢ ɢɡɝɭɛɜɚɧɟ ɢɥɢ
ɭɧɢɳɨɠɚɜɚɧɟ ɧɚ ɪɚɡɪɟɲɟɧɢɟɬɨ ɧɟɡɚɛɚɜɧɨ ɞɚ
ɭɜɟɞɨɦɢ ɪɚɛɨɬɨɞɚɬɟɥɹ.
Francese
Le posseseur
du permis de travail
est oblige de:
1. Porter avec lui le
permis de travail, de
le
proteger contre
endommagement, destruction,
2. Esibirlo quando
richiesto da controlli
perte.
autorizzati da un dipartimento
2. Presenter en cas
del MLPS.
de
3. Informare immediatamente il datore demande pour
di lavoro, in caso di perdita o
verification
distruzione del permesso di lavoro.
de la part des
organes
4. Denunciare la propria permanenza de controle du
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
25
Bulgaria
4. ɉɪɢ ɩɪɢɫɬɢɝɚɧɟɬɨ ɫɢ
ɧɚ ɬɟɪɢɬɨɪɢɹɬɚ ɧɚ Ɋɟɩɭɛɥɢɤɚ Ȼɴɥɝɚɪɢɹ ɞɚ ɭɪɟɞɢ
ɫɜɨɟɬɨ ɩɪɟɛɢɜɚɜɚɧɟ ɩɪɟɞ
ɩɨɥɢɰɟɣɫɤɢɬɟ ɜɥɚɫɬɢ.
5. Ⱦɚ ɜɴɪɧɟ ɧɚ ɪɚɛɨɬɨɞɚɬɟɥɹ ɪɚɡɪɟɲɟɧɢɟɬɨ ɡɚ
ɪɚɛɨɬɚ ɩɪɢ ɩɪɟɞɫɪɨɱɧɨ
ɩɪɟɤɪɚɬɹɜɚɧɟ ɧɚ
ɡɚɟɬɨɫɬɬɚ.
sul territorio della
Repubblica di Bulgaria presso una
stazione di polizia al momento
dell’arrivo.
MLPS.
3. Informer
immediatement l'employeur en
cas
5. Consegnare il permesso di lavoro al de perte ou de
datore di lavoro, nel caso il rapporto destruction du permis de
occupazionale termini
travail.
anticipatamente.
4. Regler son sejour
aupres de la police,
au
moment de son
arrivee
sur le territorire de la
Republique de
Bulgarie.
5. Rendre le permis
de
travail a l'employeur
en
cas de suspension
avant
le terme de l'emploi.
Nel 2003 sono stati rilasciati a stranieri, o rinnovati, 578 permessi di lavoro. In base al numero di
permessi rilasciati alle diverse nazionalità si verifica che per cittadini americani (USA) ne sono
stati richiesti 332, seguiti da Turchia – 169, Ucraina – 165, Russia – 152, Grecia – 135,
Repubblica federale jugoslava – 125, Romania – 123, Inghilterra – 112, Germania – 102,
Macedonia – 101, Italia – 90, Francia – 88, Belgio – 31, Paesi Bassi – 19, ecc. Nel periodo
01.09.1994 - 31.12.2001 è stato rifiutato il rilascio di 133 permessi di lavoro – soprattutto perché
i lavoratori stranieri non hanno presentato la documentazione comprovante il possesso delle
qualificazioni richieste per la posizione.
La maggior percentuale di permessi di lavoro è rilasciata a personale direttivo senior, assunto
da investitori esteri di paesi europei e degli USA. Al secondo posto si collocano i permessi per
consulenti e personale tecnico o specializzato – con un livello di formazione elevato e
documentato. Molto spesso si tratta di trasferimenti aziendali interni, di personale con ruoli
importanti. Vengono quindi i permessi rilasciati a insegnanti stranieri che lavorano in Bulgaria,
nelle università e nelle scuole secondarie.
I permessi di lavoro non sono richiesti a quegli stranieri che sono in possesso di un permesso di
residenza nella Repubblica di Bulgaria, per diritti acquisiti in seguito a concessione di asilo a
rifugiati o per motivi umanitari. Le disposizioni sul possesso di un permesso di lavoro possono
essere evase per effetto di trattati internazionali, sottoscritta dalla Bulgaria.
Accordi internazionali e accordi per lo scambio di forza lavoro.
Gli accordi internazionali attualmente in vigore comprendono gli accordi bilaterali tra la Bulgaria
e paesi membri della UE o dell’area europea di libero scambio. Questo tipo di relazioni è molto
sviluppato tra Bulgaria e Svizzera e tra Bulgaria e Germania.
I principali accordi internazionali, in vigore a Gennaio 2004, comprendono:
Accordo intergovernativo con la Germania riguardante l’assunzione di lavoratori provenienti da
imprese bulgare con contratti a partire dal 12.03.1991.
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
26
Bulgaria
Registrazione:
- contratti di assunzione
- allegati
Gennaio 2004
26
5
Accordo intergovernativo con la Germania riguardante l’assunzione di lavoratori che vogliono
migliorare le proprie competenze professionali e linguistiche; dal 04.02.1992
Contratti di assunzione e permessi d’ingresso rilasciati ai candidati
Gennaio 2004
39
Accordo per l’intermediazione a favore di lavoratori bulgari che fanno domanda di lavoro
temporaneo in attività alberghiere e di ristorazione; dal 15.09.1999
Contratti di assunzione firmati
Gennaio 2004
81
Accordo intergovernativo con la Svizzera per scambi di tirocinanti; dal 05.04.1995
Domande di candidati ricevute, evase e inoltrate alle autorità svizzere
Permessi di lavoro rilasciati ai candidati
Gennaio 2004
6
3
Accordo intergovernativo con il Lussemburgo per scambi di tirocinanti; dal 06.12.2002
Gennaio 2004
Domande di candidati ricevute, evase e inoltrate alle autorità del
Lussemburgo
Permessi di lavoro rilasciati ai candidati
1
-
Accordo con la Spagna per la regolamentazione del lavoro migratorio tra i due paesi; firmato il
28.10.2003
Intermediazione a favore di candidati a lavoro stagionale
Gennaio 2004
15
A Gennaio 2004 sono stati rilasciati a stranieri 72 permessi di lavoro in Bulgaria. Questo induce
ad attendersi un significativo aumento rispetto all’anno precedente. Il numero delle domande e
dei permessi è tuttavia ancora molto piccolo.
Lavoratori distaccati
Un’altra opzione di lavoro in Bulgaria, relativamente più semplice da usare, consiste nell’invio di
lavoratori distaccati, nell’ambito delle attività di fornitura di servizi. Questa nuova possibilità è
accessibile dal 17 Settembre 2002.
Si tratta di stranieri, distaccati nella Repubblica di Bulgaria da datori di lavoro esteri per periodi
di tempo determinati, allo scopo di svolgere un’attività descritta da un contratto per la fornitura di
servizi, nel quale le parti sono il datore di lavoro straniero e le persone locali che accolgono i
lavoratori distaccati. Un’altra opzione si presenta quando il datore di lavoro straniero ha una
sede registrata in Bulgaria o una succursale. In questo caso una persona può essere mandata
a svolgere compiti specifici, relativi alle attività della sede o della succursale bulgara. Il
lavoratore distaccato ha una relazione occupazionale con un datore di lavoro, che ha la propria
sede all’estero, e in base ad essa è assegnato a svolgere nel territorio della Repubblica di
Bulgaria le attività descritte nell’Articolo 1, paragrafo 1.
Nel caso di lavoratori distaccati devono essere applicate e rispettate le disposizioni delle
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
27
Bulgaria
vigenti leggi bulgare. Lo statuto bulgaro dei lavoratori sancisce la durata massima della
settimana e della giornata lavorativa, la durata minima del riposo durante il giorno, tra due giorni
lavorativi e infrasettimanale; l’importo salariale minimo; la facoltà di compiere lavoro
straordinario e la sua durata; il periodo minimo di ferie pagate; la sicurezza e la salute sul
lavoro; le misure di protezione speciali per le persone di età inferiore ai 18 anni, le donne in
periodi di maternità e di allattamento, le persone con ridotte capacità lavorative; la parità tra
uomini e donne; la non discriminazione.
Nei casi in cui il Ministro del Lavoro e della Politica Sociale, per effetto delle disposizioni dello
statuto dei lavoratori, abbia esteso l’applicazione del contratto collettivo di lavoro, stipulato a
livello settoriale o aziendale da tutte le organizzazioni sindacali in rappresentanza dei lavoratori
e da quelle delegate a rappresentare i datori di lavoro, il datore di lavoro straniero dovrà
attenersi alle condizioni di lavoro pattuite che sono più favorevoli, rispetto ai minimi stabiliti dalla
legislazione bulgara.
Nel caso di assemblaggi di apparecchiature, che siano parte integrante di un contratto per la
fornitura di beni e che si rendano necessari per l’utilizzazione dei beni forniti, non si richiede il
permesso di lavoro, a condizione che il lavoratore distaccato sia stato assegnato per un periodo
di tempo non superiore agli 8 giorni solari.
Quando il trattamento previsto per il periodo minimo di ferie annuali pagate, oltre alle ferie
addizionali definite dalla legislazione bulgara, risulta meno favorevole del trattamento di cui si
beneficerebbe per la legislazione dello stato sul cui territorio ha sede il datore di lavoro
straniero, la persona locale che accoglie il lavoratore distaccato deve concedere il trattamento
migliore.
La persona3 locale che accoglie il lavoratore distaccato deve presentare notifica scritta alla
Direzione dell’Ufficio del Lavoro, consegnando i documenti necessari per il rilascio dei permessi
di lavoro.
3.3. Strumenti per il contatto con le imprese
Il modo più facile per entrare in contatto con le imprese, specialmente dall’estero, è servirsi di
Internet. A questo scopo conviene usare uno dei servizi, disponibili on-line, di registrazione e di
intermediazione (l’elenco è fornito nel seguito). Alle aziende multinazionali ci si può rivolgere
direttamente, usando la lingua inglese. Alcune tra le più grandi società di servizi e di
produzione, in particolare quelle che sono state create o privatizzate con investimenti
dall’estero, mantengono una loro banca dati, accessibile su Internet, per la registrazione delle
domande di lavoro. Si deve tuttavia ricordare che i periodi di collocamento, specie se brevi,
sono solo una piccolissima parte delle offerte di lavoro.
Nel seguito compaiono alcuni Curriculum vitae e modelli di lettera di accompagnamento, nei
formati consigliati dagli intermediari del mercato del lavoro.
Modello di Curriculum vitae
Esempio di formato per CV da registrare in una banca dati on-line
Modelli ed esempi di CV
Curriculum Vitae
Nome
In questo caso per “persona locale” s’intende la persona fisica o giuridica, registrata in modo conforme alle disposizioni della legge
bulgara, che utilizza per la propria attività servizi resi da stranieri distaccati.
3
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
28
Bulgaria
Storia professionale:
Da mese/anno – ad oggi
(Ultima occupazione)
Nome dell’azienda, Ruolo ricoperto
Breve descrizione delle mansioni e delle responsabilità associate al ruolo ricoperto.
Da mese/anno – a mese/anno
(Precedente occupazione)
Nome dell’azienda, Ruolo ricoperto
Breve descrizione delle mansioni e delle responsabilità associate al ruolo ricoperto.
Da mese/anno – a mese/anno
(Precedente occupazione)
Nome dell’azienda, Ruolo ricoperto
Breve descrizione delle mansioni e delle responsabilità associate al ruolo ricoperto.
Da mese/anno – a mese/anno
(Prima occupazione)
Nome dell’azienda, Ruolo ricoperto
Breve descrizione delle mansioni e delle responsabilità associate al ruolo ricoperto.
Istruzione:
Dall’anno – all’anno
Nome dell’istituto/struttura – istruzione superiore
Corso, Titolo ottenuto
Data prevista di conseguimento del titolo (per gli studenti)
Corsi principali (per studenti con limitata o nessuna esperienza)
Dall’anno – all’anno
Nome dell’istituto – scuola secondaria
Specializzazione (da dichiarare solo se offerta dalla scuola)
Ulteriori qualificazioni:
Tipo di corso di formazione, istituto che ha svolto il programma di formazione, durata (periodo in
cui è stata effettuata la formazione), certificati/diplomi (se significativi)
Workshop, istituto che ha svolto il programma del workshop, durata (periodo in cui è stata
effettuata la formazione)
Ulteriori competenze:
Lingue: lingua conosciuta – livello di padronanza parlata, scritta e comprensione
Informatica: elenco delle applicazioni usate
Patente di guida: si/no
Altro: dattilografia, design di siti web, pubblicità creativa, competenze finanziarie, gestione di
persone, ecc.
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
29
Bulgaria
Dati personali:
Età
Recapiti
Curriculum Vitae
Nome
Storia professionale:
Settore di attività, Posizione (la più elevata), numero di anni in posizione equivalente
Aziende per cui si è ricoperta la posizione
Competenze professionali associate alla posizione
Posizioni subordinate (se ricoperte)
Risultati importanti ottenuti
Settore di attività, Posizione (di livello inferiore), numero di anni in posizione equivalente
Aziende per cui si è ricoperta la posizione
Competenze professionali associate alla posizione
Posizioni subordinate (se ricoperte)
Risultati importanti ottenuti
Settore di attività, Posizione (iniziale), numero di anni in posizione equivalente
Aziende per cui si è ricoperta la posizione
Competenze professionali associate alla posizione
Risultati importanti ottenuti
Istruzione:
Dall’anno – all’anno
Nome dell’istituto/struttura – istruzione superiore
Corso, Titolo ottenuto
Data prevista di conseguimento del titolo (per gli studenti)
Corsi principali (per studenti con limitata o nessuna esperienza)
Dall’anno – all’anno
Nome dell’istituto – scuola secondaria
Specializzazione (da dichiarare solo se offerta dalla scuola)
Ulteriori qualificazioni:
Tipo di corso di formazione, istituto che ha svolto il programma di formazione, durata (periodo in
cui è stata effettuata la formazione), certificati/diplomi (se significativi)
Workshop, istituto che ha svolto il programma del workshop, durata (periodo in cui è stata
effettuata la formazione)
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
30
Bulgaria
Ulteriori competenze:
Lingue: lingua conosciuta – livello di padronanza parlata, scritta e comprensione
Informatica: elenco delle applicazioni usate
Patente di guida: si/no
Altro: dattilografia, design di siti web, pubblicità creativa, competenze finanziarie, gestione di
persone, ecc.
Dati personali:
Età
Recapiti
Curriculum Vitae
Victor Nikolov
Storia professionale:
Da Settembre 1996 – ad oggi
Real& Real, Responsabile nazionale per le vendite
Gestione operativa delle vendite a livello nazionale per 5 marchi alimentari e 3 marchi di bibite,
con il mantenimento di una rete di distribuzione affidata a un gruppo di 20 rappresentanti. Ha
definito e attuato diverse strategie di vendita.
Da Marzo 1993 a Settembre 1996
ABC Trading, Responsabile regionale per le vendite
Gestione operativa delle vendite di gomma da masticare nell’ovest della Bulgaria. Ha sviluppato
la rete di distribuzione nella regione e lanciato due nuovi marchi di gomma da masticare.
Da Novembre 1991 a Marzo 1993
ABC Trading, Rappresentante vendite
Responsabile per le vendite di gomma da masticare a Sofia. Ha avviato e mantenuto contatti
con i clienti, contrattato forniture e concluso affari.
Istruzione:
Dal 1986 al 1990
Università dell’Economia Nazionale e Mondiale,
Corso: Marketing, Master
Dal 1981 al 1986
Scuola di lingua inglese, Sofia
Ulteriori qualificazioni:
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
31
Bulgaria
Formazione alle vendite, ABC Trading Vienna, Settembre 1992
Vendita avanzata, ABC Trading, Vienna, Marzo 1993
Gestione del territorio, ABC Trading, Vienna, Giugno 1995
Gestione vendite, Real & Real, Londra, Febbraio 1997
Gestione persone, IPD, Londra, Giugno 1998
Ulteriori competenze:
Lingue: Inglese fluente, Francese ottimo
Informatica: MS Office, VBA, Internet
Patente di guida: si
Altro:provate capacità di gestione persone
Servizio militare assolto
Dati personali:
Età: 33 anni
Recapiti: (+359 2) 458569 (casa); 088 343434
Curriculum Vitae
Miroslav Petrov
Storia professionale:
Direttore Risorse Umane - 5 anni; Responsabile formazione - 2 anni; Assistente RU - 3 anni
Gemini Trans, Real & Real, Seanders
Competenze professionali:
Pianificazione risorse umane
Selezione e assunzione
Analisi e verifica delle prestazioni
Formazione
Compensi e benefici
Relazioni con organizzazioni sindacali
Posizioni subordinate:
Responsabile formazione
Responsabile assunzioni
Responsabile compensi e benefici
Maggiori risultati conseguiti nelle posizioni citate:
Sviluppo e realizzazione di procedure per la gestione del personale
Sviluppo e organizzazione di un centro di formazione e di valutazione
Sviluppo di uno schema di analisi e verifica delle prestazioni
Contabilità, buste paga, 1anno e 6 mesi
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
32
Bulgaria
Competenze professionali come
consulente contabile:
Preparazione stipendi per aziende di grandi dimensioni, con revisione giustificativi di spese
per viaggi e missioni, per aspettative pagate e per congedi di maternità
Istruzione:
Dal 1982 al 1987
Università dell’Economia Nazionale e Mondiale,
Corso: Marketing, Master
Dal 1978 al 1982
Scuola di Lingua Inglese, Sofia
Ulteriori qualificazioni:
Gestione risorse umane, Gemini Trans, Vienna, Settembre 1999
Management, IPD, Londra, Giugno 1998
Ulteriori competenze:
Lingue: Inglese fluente, Francese ottimo
Informatica: MS Office, VBA, Internet
Patente di guida: si
Altro:provate capacità di gestione finanziaria
Servizio militare assolto
Dati personali:
Età: 37 anni
Recapiti: (+359 2) 235669 (casa); 088 565656
Modello di lettera di accompagnamento
Ecco alcuni modelli di lettera di accompagnamento, consigliati da noti intermediari del lavoro.
L’uso di questo tipo di lettere è però limitato alle più importanti aziende del settore dei servizi,
nelle grandi città. La redazione della lettera in inglese, come negli esempi di seguito evidenziati,
sarà normalmente accettata dalle società con partecipazione internazionale.
12 October 2000
Dear Ms. Pencheva
This letter is with reference to your announcement for Chief Accountant as of 7 October 2000 in
Capital. I am very much interested in the position and would like to apply for it because I feel
certain that my qualifications, experience and personality match the requirements specified in
the advertisement:
Your requirements / my qualifications
1. At least 3 years of experience in accounting, cash flow management, and financial analysis
in a production enterprise
I have acquired more than 7 years of accounting experience, 3 of which as Chief Accountant in
newly privatized heavy industry plant. I have been responsible for the management of the
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
33
Bulgaria
accounting process, preparation of financial reports, budgeting and cash flow management. I
have been engaged in the feasibility studies of several big investment projects.
2.
Knowledge of International Accounting Standards
My experience so far is solely with international companies, in which I have regularly prepared
reports under the IAS. My present company has passed several successful audits under IAS.
3.
Managerial experience
As Chief Accountant I have managed a team of 7 accountants and I have learned how to
allocate tasks according to their individual strengths, how to motivate them to perform at their
best and how to control their work. I feel happy that in spite of the numerous opportunities for
accountants there is no turnover in my department.
4.
Computer literacy and knowledge of SAP or other ERP software
One of my first projects as Chief Accountant has been the implementation of ERP system. I
have been actively involved in the adaptation of the system for the plant specifics. Indicated in
my enclosed CVs are the programs that I have experience with as well as the degree of
proficiency in each one of them.
5.
Strong personality, ability to meet tight deadlines and work under pressure.
I have successfully implemented ERP software a month earlier than planned overcoming the
resentment of some members of the accounting department.
I would appreciate if you consider my application. I will be happy to discuss with you my
professional qualifications and my career plans. Please contact me at 33 33 33 at your
convenience. I look forward to hearing from you.
Yours sincerely
Maria Petrova
Lettera di accompagnamento standard per domanda di lavoro
Lilia Stoicheva
10 Luilak Str,
Sofia 1000
Tel: 444444
E-mail:[email protected]
12 October 2000
Dear Sir/Madam
This letter is to express my interest in the position of Human Resources Consultant, (Ref.
61/TX), published in the 24 Hours/Trud newspapers.
Your announcement provoked my interest because it is in a field that I plan to develop myself. I
have acquired two years of experience in the field, focusing on human resource consulting and
recruitment. During that time, in addition to my professional knowledge and skills, I have gained
experience in dealing with clients from wide range of industries. I have been developing the
abilities to quickly retrieve information, assist clients in need definition and to get along with
people from various backgrounds.
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
34
Bulgaria
During my work experience so far I have been given assignments with increased scope of
responsibilities through which I have been able to master my organisational, managerial and
communication skills. That is why I believe that I will be able to meet the high professional
standards required by your organization.
What appeals to me in human resource consulting is the variety of assignments, the challenge
of coming up with an innovative solution and the dynamics that requires continuous learning and
application of the knowledge. Being at the beginning of my professional development I am
eager to be exposed to new methods of work and to join teams in which I can broaden my
knowledge. I am looking for an opportunity to work for an organization that has high standards
of performance and true professionalism. In case I am given the chance to join your team of
experts, my skills, knowledge and genuine desire to work will contribute to the performance of
your company.
I would appreciate if you consider my application for this position. Furthermore, I would be
delighted to discuss with you my CV and plans for development at your convenience. I am
looking forward to hearing from you.
Yours faithfully
Lilia Stoicheva
Enclosure: CV
Lettera con modulo di risposta
Violeta Marcheva
31 Nezabravka St.
Sofia 1111
Tel: (+359 2) 585858
E-mail: [email protected]
12 October
Todor Nikolov
Marketing Manager
WXY
Dear Mr. Nikolov
I am a Business Administration graduate from the Sofia University. I am very much interested in
marketing and I would like to apply for a trainee position with the Marketing Department of WXY.
During my studies at the university I have participated in three marketing projects for promoting
of fast moving consumer goods. These projects allowed me to gain insight into the practical
aspects of marketing and I have been very much excited about them.
Marketing provoked my deepest interest because it provides the opportunity to be creative and
apply non-standard approaches to problems.
I am enthusiastic to work and to develop professionally. I am eager to be exposed to new
approaches and I would appreciate if I can learn from your innovative and pro-active style of
work.
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
35
Bulgaria
My enthusiasm for work and desire to perform at high standards makes me believe that I will be
able to live up to your requirements. I am eager to contribute with fresh ideas, initiative and hard
work to the success of your company.
I would appreciate if you consider my application. I will be happy to meet you and discuss with
you my career plans and qualifications. Please call me at 585858 or return the enclosed
response form.
I look forward to hearing from you.
Yours sincerely
Violeta Marcheva
From:
Mr. Todor Nikolov
WXY
Dear Ms. Marcheva
I’d like to meet you. Please call (number)
for an appointment.
I would like to talk to you to discuss some issues, so please contact me at
(number)
I am not in charge of recruitment activities at the moment. You should contact:
Name:
Title:
Phone:
We are not hiring now. Please re-contact me after
We are not hiring now. You can try this company:
Name:
Title:
Company:
Street:
Address:
Phone:
Comments:
Lettera di presentazione standard
Dimitar Petrov
Maldost 4, bl.444,
Sofia 1111
Tel.: +359 2 767676
E-mail: [email protected]
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
36
Bulgaria
12 October, 2000
Dear Sir / Madam
By this letter I would like to express my interest in employment with your company. I am a sales
professional with more than 5 years of experience in direct sales and sales management of fast
moving consumer goods. I would appreciate if you consider me for senior sales position.
As indicated by my enclosed CV during my employments so far I have been involved in the
whole sales process starting from direct sales and targeting customers through managing small
regional sales team to establishing and developing national distribution network. My
professional qualifications and varied experience makes me believe that I will be able to
contribute to the achievement of the goals of your company.
Moreover, through my direct sales experience I have learned how to identify potential customers
and establish contacts with people from various backgrounds. I have also came to realize the
importance of maintaining good personal relations with clients for achieving good sales results.
During my employment as sales representative for “ABC” I have mastered my presentation and
negotiation skills. This experience makes me feel certain that I will be able to meet your rigorous
requirements.
I have also developed excellent organizational and people management skills. I have a
managed a team of 6 employees and I have acquired extensive experience in allocating tasks,
monitoring and controlling performance as well as maintaining friendly terms with team
members to enhance team performance. I have learnt how to motivate subordinates for the
completion of common goals.
I am enthusiastic and open-minded person who seeks new challenges. I believe that my sales
and managerial experience will be a valuable contribution to your team and will bring positive
results.
I will appreciate if you consider my application. I would be happy to discuss the details of my
career and my future plans with you. I look forward to hearing from you at your earliest
convenience.
Yours faithfully
Dimitar Petrov
Enclosure: CV
Lettera innovative
Young, ambitious and creative professional with broad experience in account management in
several advertising agencies is looking for a challenging new position to inspire clients for
exciting campaigns and magnificent successes.
Account Manager
The ideal organization:
High achieving one with ambitious plans for business development, in which innovative and
entrepreneurial atmosphere is the norm and team spirit is fostered by both staff and
management.
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
37
Bulgaria
The ideal job:
One that provides you the freedom to work more than 40 hours a week, that requires to
experiment and bear the consequences of successes and learning opportunities and that calls
for high degree of creativity and innovation.
The ideal offer:
Wide experience backed up by proven track record of successful performance and outstanding
results combined with strong dedication to high achievements and hard work. Communicative
personality determined to find the right approach to everyone.
You can miss the opportunity to add to your team
Ivan Nikolov:
Nadejda 3, bl. 345, entr. A, ap. 1
Sofia 1230
Tel: (+359 2) 363636
E-mail: [email protected]
Available for interviews at your earliest convenience.
Lettera a un amico per chiedere informazioni
Nikolay Nikolov
Lulin 7, 755, entr. A, ap. 1
Sofia 1333
Tel: 22 22 22
E-mail: [email protected]
12 October 2000
George Petrov
ABC Bank
Dear George,
We have known each other since our university days in Sofia University, Faculty of
Management and Business Administration. As you know I have embarked on a career in the
real estate business. For the past five years I have been managing a successful real estate
agency, which have been engaged on several big investment projects. My work so far has been
very challenging and intellectually stimulating for me but I feel that the time has come to
concentrate my expertise and energy for the development of large-scale projects.
In addition to my private practice, my previous experience in Building International has exposed
me to various problems and cases from the business. I have developed an in-depth
understanding of the real estate market in Bulgaria and neighboring countries. During those
years I have broadened my expertise through several courses organized by leading companies
in real estate business worldwide. My professional qualifications are combined with intensive
managerial experience through leading big projects and managing the real estate agency.
I am enthusiastic about stepping into a position, which will allow me to utilize my professional
expertise and managerial skills. I am looking forward to experiencing new challenges and
opportunities that will come from the larger scale of the responsibilities. I would like to be in
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
38
Bulgaria
charge of real estate activities of a reputable bank or construction company in which strong
spirit for achievements exists.
I have enclosed a copy of my resume. Please feel free to pass along copies to any of yours
business partners that you think might have an interest.
I plan to call you within the next two weeks to be sure you received this letter and to ask if you
have any ideas about people I should contact, or specific positions I should pursue. I appreciate
your taking time to consider my situation, and I look forward to hearing from you.
Best regards
Nikolay Nikolov
L’organizzazione dello stage per un giovane della UE
Access
39
Bulgaria
4. Enti che promuovono tirocini
4.1. I soggetti che possono promuovere i tirocini e loro configurazione
giuridica
Gli uffici del lavoro sono i principali promotori dei tirocini. Gli studenti che vogliono lavorare nel
tempo libero sono legalmente riconosciuti come persone in cerca di lavoro, quindi possono
iscriversi nelle liste degli uffici del lavoro.
I disoccupati di età inferiore ai 29 anni, compresi coloro che non hanno diritto a un’indennità di
disoccupazione e che stanno per essere affidati all’assistenza sociale, possono richiedere
servizi professionali d’informazione e di consulenza; formazione motivazionale; formazione
finalizzata a qualificazione professionale; definizione di un piano di ricerca lavoro; offerta di un
impiego. Si tratta di attività che possono essere rese disponibili sostenendo economicamente
il costo di un posto di lavoro per un imprenditore, cioè i versamenti alla previdenza sociale e
l’importo del minimo salariale.
Non mancano i segni di un crescente interesse dei privati per aiutare i laureati, rendendo
disponibili dei tirocini senza ottenere sovvenzioni governative.
Best practices per la facilitazione dell’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro
Il 6 Ottobre 2000 la Sofiyska Voda AD ha acquisito la gestione dei servizi di distribuzione
dell’acqua e di smaltimento delle acque reflue delle città di Sofia, con un accordo di
concessione di 25 anni, sottoscritto dalla Municipalità di Sofia e dalla International Water/ United
Utilities. L’accordo permette alla città di procurarsi, senza rischi e senza indugi, i benefici a
lungo termine di servizi moderni, a livello europeo, per la distribuzione dell’acqua e lo
smaltimento delle acque reflue. La concessionaria, la società Sofiyska Voda AD, ha il diritto di
gestire i servizi di distribuzione dell’acqua e di smaltimento delle acque reflue per la Municipalità
di Sofia facendo anche degli investimenti, senza alterare gli investimenti pubblici (gli impianti di
depurazione e le condotte) che rimangono di proprietà della Città. In virtù dell’accordo di
concessione le azioni della società sono ripartite tra le parti: la Municipalità di Sofia, che
controlla il 25% del pacchetto azionario, e l’International Water/ United Utilities, che controlla il
restante 75%.
Sofiyska voda AD (Sofia Water JSC) è una delle società che hanno avviato iniziative a favore
dell’occupazione giovanile e all’integrazione di gruppi di persone svantaggiate. Le iniziative
adottate in Bulgaria dalla Sofiyska voda sono un modo di operare buono ed efficiente, che può
essere additato come esempio. Il Programma di Tirocini della compagnia, con il lavoro svolto
nell’ambito della Partnership tra Pubblico e Privato, oltre ad altre iniziative della Sofiyska voda,
è stato incluso nel Catalogo Regionale dei Migliori Modi di Operare per l’Occupazione
Giovanile.
Nel 2002 la Sofiiska voda ha avviato un programma di tirocini su grande scala, con 50
partecipanti, tutti studenti dell’ultimo anno o neo laureati, che hanno avuto l’opportunità di
acquisire esperienze pratiche, lavorando nella compagnia. Dieci di quei partecipanti sono entrati
a far parte del personale della società. Nel 2003 la Sofiiska voda ha accolto 28 nuovi tirocinanti,
ai migliori tra i quali è stato offerto un contratto permanente. Gli studenti e i laureati provengono
di regola da un ampio spettro di specializzazioni, come: Sistemi di distribuzione e di smaltimento
delle acque, Chimica organica, Giurisprudenza, Idrobiologia, Biologia, Finanza, Chimica,
Ingegneria civile, Informatica, Matematica applicata, Contabilità, Logistica aziendale,
Amministrazione aziendale, Economia di mercato, Telecomunicazioni, Filologia inglese,
Biblioteche e archivi.
Gli studenti che hanno partecipato durante i primi due anni provenivano da: l’Università per
l’Architettura, l’Ingegneria Civile e il Monitoraggio del territorio, l’Università dell’Economia
Nazionale e Mondiale, l’Università di Sofia, l’Università Americana in Bulgaria, l’Università
Tecnica e l’Università della Metallurgia e della Tecnologia Chimica.
Enti che promuovono tirocini
Access
40
Bulgaria
Con le proprie iniziative la Sofiiska voda esprime il convincimento che questo modo di operare
arrechi benefici sia all’azienda sia ai giovani.
I tirocinanti traggono benefici da:
x acquisizione di esperienza pratica nel proprio campo d’interessi
x migliore comprensione del modo di funzionare di un’azienda
x percezione del più ampio contesto operativo di un’azienda attiva in
diversi settori – economia, ingegneria, diritto ecc.
L’azienda trae benefici da:
x nuove idee e diverse prospettive di giovani specialisti con un ampio
bagaglio di conoscenze teoriche
x opportunità di individuare giovani specialisti di talento, con qualificazioni
e conoscenze in settori diversi
x creazione di una immagine aziendale positiva, con un ruolo di datore di
lavoro e socialmente responsabile, per le opportunità d’ingresso nel
mondo del lavoro offerte ai giovani
Il programma di tirocini della Sofiiska voda è un buon esempio di un approccio ispirato dal
concetto di responsabilità sociale aziendale.
Un altro esempio è il modello pilota, per l’integrazione dei giovani nel mercato del lavoro,
predisposto dal Centro di Consultazione Pubblica “Partnership” della città di Rousse – in
collaborazione con il Consiglio d’Europa e con l’IMO. Questo centro ha l’obiettivo d’informare,
anche sul piano normativo, i cittadini potenzialmente inclini a una emigrazione basata sui
principi, enunciati a Roma, d’integrazione giovanile nel mercato del lavoro. S’intende così
creare un comportamento dei cittadini, che vogliono visitare paesi stranieri, consapevole del
quadro normativo esistente. Il lavoro del centro è stato presentato come esempio di “buon modo
di operare” al meeting internazionale di Sofia, organizzato in Ottobre 2002 dal Consiglio
d’Europa, e in una serie di workshop organizzati dall’IMO nella provincia della città di Rousse.
Enti che promuovono tirocini
Access
41
Bulgaria
5. Altre opportunità di work experience in Bulgaria
5.1. Il lavoro stagionale: riferimenti e contatti
La Bulgaria è soprattutto un paese esportatore di lavoratori stagionali, oltre che di giovani
disposti a fare esperienze in paesi della UE, con mete preferenziali come Grecia, Italia, Spagna
e, per una buona parte degli studenti universitari, Inghilterra. I lavoratori stagionali bulgari
cercano impiego soprattutto nel settore agricolo. Il lavoro stagionale giovanile è possibile anche
in Bulgaria, nell’agricoltura, nel turismo e, in misura inferiore, nell’edilizia; l’andamento della
domanda di lavoro stagionale è determinato dalle condizioni climatiche e dalla situazione del
settore turistico. Il lavoro stagionale per i giovani provenienti dalla UE, come anche per gli
stranieri in generale, non è solo un fenomeno marginale, come dimostrano le statistiche del
rilascio di permessi di lavoro, richiesti anche per tutti i lavoratori stagionali legalmente ammessi.
La cosa è comprensibile se si tengono presenti i bassi stipendi e gli alti tassi di disoccupazione.
Le migliori opportunità per i neolaureati provenienti dalla UE sono nel settore turistico,
specialmente in estate. In questa stagione è molto richiesta la conoscenza di lingue straniere e i
guadagni (maggiorati da diversi tipi di complementi del salario o “fringe benefits”) nel settore
alberghiero e della ristorazione possono essere elevati per gli standard bulgari; un cuoco
qualificato, ad esempio, può percepire 500-600 euro + vitto e alloggio. L’elenco dei contatti
fornito nel seguito, per la richiesta di periodi di collocamento, comprende gli operatori del settore
turistico.
5.2. Il volontariato: riferimenti e contatti
Il volontariato in Bulgaria ha iniziato a svilupparsi durante il periodo di transizione, diventando
gradualmente più popolare, senza però acquistare l’importanza di un possibile inizio di carriera
per i giovani. Nella situazione bulgara la possibilità di guadagnare un po’ di soldi e di far fronte
al costo della vita non è ancora meno prioritaria della possibilità di fare esperienze.
Il volontariato tuttavia esiste come modalità operativa nel settore delle ONG; si sono anche avuti
esempi di volontari (specialmente giovani) che sono venuti in Bulgaria ripetutamente. Vitto e
alloggio sono solitamente forniti. Nel caso di volontari bulgari devono essere versati i contributi
alla previdenza sociale, anche se non sono corrisposti compensi. Questa disposizione di legge
non è comunque sempre rispettata e non si applica ai cittadini della UE, che non possono
ancora essere assicurati in Bulgaria. In alcuni casi volontari stranieri sono stati distaccati da
organizzazioni internazionali che coprono tutti i costi con esclusione dell’alloggio, che deve
essere
fornito
dall’organizzazione
ospitante.
La
Croce
Rossa
Bulgara
(http://www.redcross.bg/index_en.html) è il miglior referente per il volontariato in Bulgaria. Due
anni fa la CRB ha attuato, ad esempio, il progetto “Gioventù in aiuto della gioventù", che ha
promosso e sostenuto lo scambio di giovani volontari tra la sezione della CRB nella città di
Russe e tre comitati di distretto della Croce Rossa Olandese.
Un catalogo in inglese di ONG bulgare(http://catalogue.ngorc.icb.bg/eng/alphasearch.asp), ben
fatto e completo, si trova sul sito web della Fondazione per un Centro Risorse
(http://catalogue.ngorc.icb.bg/eng/default.asp). Lo stesso Centro Risorse può essere disposto a
collaborare per lo sviluppo di tirocini gestiti insieme agli scambi. Anche i contatti con la struttura
si trovano sul sito web del catalogo.
Altre opportunità di work experience in Bulgaria
Access
42
Bulgaria
PARTE SECONDA:
IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO
Il diritto allo studio universitario
43
Bulgaria
6. L’ordinamento degli studi universitari
6.1. Le principali Università
Il numero delle università bulgare è aumentato molto durante il periodo di transizione. Sono
sorte diverse università private, anche se alcune hanno avuto vita breve. Le università
tradizionali hanno aperto in varie città dipartimenti e succursali, che operano come entità semi
autonome. Nell’elenco qui di seguito sono riportate solo le istituzioni più affermate per
l’istruzione superiore, con gli indirizzi dei loro siti web (le versioni in inglese, quando sono
disponibili).
Istituzioni pubbliche per l’istruzione superiore:
Università di Sofia – la più antica università in Bulgaria
Università di Veliko Tarnovo
Università di Plovdiv
Università Sud Occidentale di Blagoevgrad
Università di Shumen
Università della Tracia di Stara Zagora
Accademia di Economia di Tsenov
Istituto di Economia di Varna
Università dell’Economia Nazionale e Mondiale
Università di Architettura Costruzione e Geodesia
Istituto Superiore dell’Industria Alimentare
Istituto Superiore per la Medicina
Istituto Geologico e Minerario
Università Tecnica di Gabrovo
Università Tecnica di Sofia
Università Agraria di Plovdiv
Università:
Nuova Università Bulgara
Università Americana in Bulgaria
Libera Università di Varna
Scuola Superiore di Assicurazione e Finanza
6.2. La regolamentazione normativa degli studi universitari
Istruzione non-universitaria
Prima della nuova Legge sull’Istruzione Superiore esistevano degli istituti semi-superiori che
formavano specialisti in diversi settori professionali (turismo, pedagogia, ecc.), con corsi della
durata di 2,5 - 3 anni. Chi superava con successo il proprio esame di stato riceveva un Diploma
d’Istruzione Semi-Superiore, che attestava la specializzazione e la qualificazione in base alle
quali acquistava il diritto di continuare la propria istruzione o di iniziare a praticare la propria
professione. Era quindi possibile migliorare e integrare la qualificazione individuale, nel quadro
di riferimento della specializzazione di ciascuno, ottenendo il rilascio di un certificato. Per effetto
della nuova Legge sull’Istruzione Superiore gli studenti di scuole universitarie ora ricevono corsi
di formazione che hanno una durata minima di 3 anni. Le scuole universitarie offrono istruzione
non universitaria (ISCED’97 livello 5ȼ4, secondo i programmi d’istruzione nazionale assegnati
4 Secondo il Manuale per l’attuazione di ISCED-97 nei paesi dell’OECD un programma 5B soddisfa solitamente i
seguenti requisiti:
L' ordinamento degli studi universitari
Il diritto allo studio universitario
44
Bulgaria
dal Ministero dell’Istruzione). I titoli di studio rilasciati da scuole universitarie conferiscono il
grado d’istruzione e la qualificazione di specialista, che abilita a praticare la professione
corrispondente e a continuare gli studi presso un altro istituto d’istruzione superiore.
I diplomi d’istruzione semi-superiore, rilasciati prima dell’entrata in vigore della nuova Legge
sull’Istruzione Superiore, conferiscono a chi li ottiene il titolo di studio di Specialista in....
Istruzione universitaria
Prima dell’adozione della nuova Legge sull’Istruzione Superiore (1995), il sistema degli studi
superiori organizzava la formazione post scuola secondaria in corsi della durata di 4-5 (6)-anni.
Il titolo rilasciato da un istituto di studi superiori, al termine di un corso completo nell’ambito del
proprio programma, era un Diploma d’Istruzione Superiore.
I possessori di un diploma d’istruzione superiore potevano continuare la loro istruzione con studi
post diploma di durata variabile (da 1 mese a 2 anni), fino a ottenere il rilascio di documenti
attestanti la loro ulteriore qualificazione, precisamente:
x Certificato di Qualificazione di uno Specialista con Istruzione Superiore, rilasciato per l’ulteriore
qualificazione ottenuta nell’ambito della propria specializzazione, dopo un piano di studi a lungo
termine in svariate forme di qualificazione post diploma, permessa dal riconoscimento
dell’istruzione e della qualificazione superiore già acquisite;
x Certificato per la Specializzazione e la Qualificazione di uno Specialista con Istruzione
Superiore, rilasciato al termine di un tipo di formazione completata solo per quanto concerne la
qualificazione alla pratica di una professione, senza la parte necessaria per ottenere un ulteriore
titolo di studio.
x Certificato per l’Aggiornamento della Qualificazione di uno Specialista con Istruzione Superiore,
rilasciato dopo un breve periodo d’istruzione in svariati tipi di qualificazione post diploma.
Le disposizioni della nuova Legge sull’Istruzione Superiore introducono pari opportunità di
organizzazione dei corsi di aggiornamento professionale per le scuole superiori. Questo tipo di
corsi non permette di acquisire un titolo di studio o una specializzazione. I sopra citati
documenti per l’attestazione di un aggiornamento professionale subiranno modifiche di forma e
contenuto.
Prima dell’adozione della nuova Legge, i possessori di diplomi d’istruzione superiore potevano
continuare la propria istruzione con studi regolari post diploma della durata minima di tre anni (i
cosiddetti “aspirantura”)3 . L’iscrizione agli studi post diploma era subordinata al superamento di
esami di ammissione scritti e orali per le discipline prescelte, oltre a un esame di conoscenza di
lingue straniere. L’istruzione veniva impartita in base a un programma individuale, sotto la guida
di un supervisore accademico, con lezioni e seminari, corsi di lingua e preparazione di una tesi.
Dopo il superamento degli esami previsti dal programma e di un esame di lingua straniera,
seguiti dalla discussione di una tesi di fronte a un consiglio accademico, la Commissione per gli
Attestati di Studio Superiori conferiva il titolo accademico di Candidato delle Scienze (Kandidat
na naukite). In conformità alla decisione della Commissione veniva rilasciato un Diploma di
Candidate delle Scienze.
La nuova Legge sull’Istruzione Superiore ha introdotto cambiamenti considerevoli nella struttura
dell’istruzione superiore, con la comparsa dei seguenti titoli di studio:
Primo titolo di studio – richiede un corso di studi non inferiore a 4 anni, al termine del quale si
può ottenere il titolo di Bachelor. Per ogni disciplina la formazione si conclude sostenendo un
-ha un orientamento più pratico ed occupazionale dei programmi a livello ISCED 5A e non prepara gli studenti per
l’accesso diretto ai programmi di ricerca avanzata;
-ha una durata minima equivalente a due anni di tempo pieno; per i sistemi in cui le qualificazioni sono assegnate per
accumulo di crediti, la durata e l’impegno devono essere confrontabili;
-il programma è concepito per preparare gli studenti a una particolare occupazione.
3Esisteva
anche la possibilità di studi esterni (con un corso non inferiore a 4 anni) e indipendenti post-diploma.
L' ordinamento degli studi universitari
Il diritto allo studio universitario
45
Bulgaria
esame di stato o discutendo una tesi. L’esame di stato o la discussione della tesi si tengono di
fronte a una commissione statale di istruttori, con titoli accademici. Anche persone esterne
all’istituto d’istruzione superiore possono far parte della commissione.
Secondo titolo di studio – richiede un corso di studi non inferiore a 5 anni, o un anno aggiuntivo
per chi è in possesso del titolo di Bachelor, al termine del quale si può ottenere il titolo di
Master. Per ogni disciplina la formazione si conclude sostenendo un esame di stato o
discutendo una tesi. L’esame di stato o la discussione della tesi si tengono di fronte a una
commissione statale di istruttori, con titoli accademici. Anche persone esterne all’istituto
d’istruzione superiore possono far parte della commissione.
L’ammissione all’istruzione superiore è subordinata al superamento degli esami previsti da
ciascuna istituzione accademica. Gli esami previsti sono stabiliti in relazione ai contenuti dei
corsi di ogni facoltà universitaria, non sono stabiliti per legge. Solitamente si basano su prove
scritte e sulle votazioni del titolo di studio di scuola secondaria. L’autonomia accademica
comprende il diritto di definire ogni anno i criteri di ammissione, pubblicandoli sull’annuario
istituzionale: una questione molto delicata, oggetto di un dibattito tra il Ministero dell’Istruzione e
le Università, per la recente introduzione di esami d’iscrizione che dovrebbero sostituire gli
esami di ammissione. I nuovi esami permetterebbero di ridurre i costi per la selezione degli
studenti, restituendo però al governo una buona parte dell’autonomia accademica, da poco
conquistata. I tentativi di introdurli sono tuttavia falliti diverse volte, fino a farli diventare una
difficile questione politica. L’opinione pubblica, espressa da studenti e genitori, non è favorevole
a questa politica del Ministero dell’Istruzione, che si vede costretto a considerare gli esami
d’iscrizione solo opzionali e a cercare incentivi per incoraggiarne la scelta.
Terzo titolo di studio - richiede un corso di studi non inferiore a 3 anni, dopo aver ottenuto il
titolo di Master, al termine dei quali si può ottenere il titolo di Dottore. Un istituto accademico
può offrire un corso per il terzo titolo di studio, in una determinata disciplina scientifica, per la
quale sia stato accreditato. Gli studenti di un corso per il titolo di Dottore seguono un piano di
studi individuale e devono preparare e discutere una tesi. Lo svolgimento del corso avviene
sotto il controllo di un supervisore accademico, nominato dal Consiglio di Facoltà. Anche
organizzazioni di ricerca scientifica, come l’Accademia Bulgara delle Scienze, l’Accademia
dell’Agricoltura, ecc., possono offrire corsi per un titolo di Dottore nelle discipline scientifiche per
cui sono state accreditate. Il titolo di Dottore è conferito agli studenti che hanno superato
l’esame previsto dal piano di studi e hanno discusso la loro tesi, come richiesto dalla Legge sui
titoli di studio accademico.
Le università rilasciano un diploma di completamento di un corso e un certificato di
qualificazione professionale; entrambi sono riconosciuti dallo Stato quando la formazione dello
studente soddisfa i requisiti di Legge per il titolo di studio, la specializzazione o la qualificazione
professionale.
I Diplomi d’istruzione superiore, ottenuti prima dell’entrata in vigore della nuova Legge
sull’Istruzione Superiore, conferiscono ai loro possessori i diritti di chi ha ottenuto il titolo di
Master. I possessori di diploma di Candidato delle Scienze hanno i diritti di un Dottore.
L’anno accademico si divide in due semestri per una durata totale di circa 9 mesi – da Ottobre
fino a Giugno. Le vacanze di Natale e di Pasqua sono fissate per legge, mentre le università e
gli istituti hanno la facoltà di definire la durata e le date dei brevi periodi di vacanza tra i due
semestri. Ciascun semestre si conclude con una sessione di esami. Anche il numero, le date e
la successione degli esami sono decisi dalle università.
L’istruzione superiore e l’inserimento nel mondo del lavoro sono regolamentati da norme
primarie e secondarie, tra le quali:
1. Legge sull’Istruzione Superiore (LIS), Gazzetta Ufficiale, N. 112/ 27 Dicembre 1995.
L' ordinamento degli studi universitari
Il diritto allo studio universitario
46
Bulgaria
2. Legge sull’Istruzione Professionale e la Formazione, Gazzetta Ufficiale, N. 68/ 30 Luglio
1999
3. Statuto dei lavoratori, Sofia, 1996.
4. Legge sulla Promozione dell’Occupazione, Gazzetta Ufficiale, N. 112 / 29 Dicembre 2001.
5. Numerose norme secondarie, ad esempio: ordinanze del Consiglio dei ministri.
6. Strategia di settore nel campo dell’Istruzione nel periodo 2000-2006. MES, Sofia, 1999.
L' ordinamento degli studi universitari
Il diritto allo studio universitario
47
Bulgaria
7. Il sistema del diritto allo studio universitario
7.1. Il quadro normativo di riferimento
Le università, per la legge del settore, sono entità legali che promuovono lo studio universitario
con attività nei seguenti campi:
1. Formazione di specialisti capaci di sviluppare e di applicare il sapere scientifico in diverse
sfere delle attività umane.
2. Aggiornamento delle qualificazioni degli specialisti.
3. Promozione dell’avanzamento della scienza e della cultura.
Gli strumenti usati per finanziare l’istruzione superiore comprendono:
1. Sviluppo e attuazione della politica nazionale per la promozione dell’istruzione superiore,
salvaguardando l’autonomia accademica della scuola superiore;
2. Accertamento della qualità della formazione di specialisti e della ricerca;
3. Sostegno economico per la formazione di studenti nelle scuole statali superiori e per la
concessione di borse di studio a studenti meritevoli, con alloggio pagato;
4. Concessione di prestiti agevolati e di assistenza sociale a studenti di corsi di laurea, di corsi
post laurea e di corsi di specializzazione;
5. Concessione di proprietà immobiliari agli istituti statali superiori, con sgravi fiscali e di altri
oneri per lo svolgimento delle loro attività;
6. Organizzazione del lavoro dell’Agenzia Nazionale di Valutazione e Accreditamento;
7. Creazione delle condizioni per il riconoscimento statale dei diplomi rilasciati dalle scuole
superiori nazionali ed estere.
7.2. I soggetti istituzionali competenti
Per attuare programmi di studio non discriminanti per gli studenti, le università ricevono
sovvenzioni governative, oltre ad essere autorizzate a realizzare e ad impiegare i propri utili. Le
università sono completamente indipendenti. Le università pubbliche gestiscono i propri bilanci.
I proventi in eccesso al termine dell’anno sono reinvestiti come flusso di cassa nel bilancio
dell’anno successivo.
Altre forme di supporto provengono da organizzazioni civiche, come consigli studenteschi
universitari, club di giovani imprenditori, club studenteschi. Le risorse di queste organizzazioni
sono frutto di volontariato, piccole quote associative, raccolta di fondi e progetti finanziati dalla
UE. La gamma dei loro servizi è abbastanza ampia. Alcuni tra questi sono: il counselling di
carriera; la consulenza legale su aspetti dell’istruzione superiore e i diritti a sovvenzioni
governative; le attività per il tempo libero.
Il sistema del diritto allo studio universitario
Il diritto allo studio universitario
48
Bulgaria
8. I servizi per il diritto allo studio
8.1. I servizi erogati
Gli studenti dei corsi di laurea, dei corsi post laurea e dei corsi di specializzazione pagano tasse
d’iscrizione agli studi il cui importo annuo, nelle scuole statali, è fissato dal Consiglio dei Ministri.
Gli studenti stranieri pagano tasse d’iscrizione il cui importo è determinato dal costo
dell’insegnamento. Ciò non vale per gli studenti iscritti per effetto di decreti del Consiglio dei
Ministri o di accordi intergovernativi, le cui tasse d’iscrizione sono a carico del bilancio dello
Stato.
Alcune categorie di studenti sono assistite dal governo, che sostiene per intero le loro tasse
d’iscrizione. Si tratta principalmente di orfani, persone con invalidità di primo e secondo grado,
persone educate in orfanotrofi, neolaureati che frequentano gli ultimi due anni di un corso di
dottorato.
Gli studenti di corsi di laurea e di corsi post laurea hanno anche diritto a ricevere prestiti per il
pagamento delle tasse d’iscrizione e per il proprio mantenimento; le condizioni per la
concessione dei prestiti sono stabilite dalla legge.
L’alloggio presso la cosiddetta città dello studente di Sofia ha un costo sensibilmente inferiore ai
prezzi di mercato; possono accedervi gli studenti non residenti a Sofia e anche gli studenti
stranieri.
Il costo indicativo di una stanza è di 30/40 euro al mese, spese incluse.
Presso tutte le principali università statali si trovano mense studentesche con pasti a prezzi
modici, che beneficiano di sovvenzioni dell’erario. Il costo indicativo di un pasto è di 1 euro,
sebbene la qualità non sia delle migliori. Nelle grandi città ci sono numerosi piccoli ristoranti
abitualmente frequentati dagli impiegati. Il prezzo di un pasto di un buon livello di qualità oscilla
fra i 3 e i 6 euro a seconda della localizzazione e del tipo di ristorante.
8.2. I requisiti per l’accesso ai servizi
I criteri decisionali per la concessione di agevolazioni economiche a studenti di corsi di laurea e
post laurea sono dettati da condizioni disagiate, sociali o di altro genere. Le sovvenzioni per
forme di disagio sociale comprendono la concessione di fellowship, di borse di studio e di
sussidi a mense e pensioni studentesche. I sussidi statali per le spese sociali sono una voce
importante nel bilancio delle università.
Un altro criterio decisionale è il merito accademico. Un certo numero di borse di studio è
riservato a studenti che ottengono risultati superiori alla media, senza beneficiare dell’esenzione
dal pagamento delle tasse d’iscrizione. L’importo delle borse di studio, in questi casi, copre più
o meno le tasse di un anno di frequenza – che variano da una facoltà all’altra, mentre le borse
di studio hanno un importo fisso.
I servizi per il diritto allo studio
Il diritto allo studio universitario
49
Bulgaria
PARTE TERZA
SERVICES & REFERENCES
Services & References
50
Bulgaria
9. Servizi di supporto
9.1. I servizi di orientamento
Nell’ambito del mercato del lavoro i servizi di orientamento professionale e per la carriera, forniti
principalmente dalla rete degli uffici del lavoro, si indirizzano a disoccupati, persone a rischio di
disoccupazione, oltre a coloro che desiderano cambiare professione o aggiornare le proprie
qualificazioni. Per questo gli uffici del lavoro dispongono delle cosiddette unità d’informazione e
di consultazione. Le unità sono organizzate come Centri d’informazione professionale o come
Club del lavoro. In entrambi i casi le unità possono essere consultate per casi personali,
orientamento di carriera e assistenza, materiale divulgativo sulle diverse professioni e i requisiti
necessari a esercitarle, opportunità di lavoro, prospettive di sviluppo professionale, oltre a video
e prodotti multimediali; questi ultimi trattano temi diversi, tra i quali si trovano i profili di varie
professioni e i consigli su come fare una domanda di lavoro, preparare un CV e prepararsi per
un’intervista, eccetera. Sono anche disponibili programmi software interattivi, che guidano
attraverso diversi settori professionali, aiutando a fare scelte realistiche e prive di errori.
I servizi di orientamento professionale e per la carriera sono anche reperibili presso società
private e ONG. Alcune tra le migliori sono nell’elenco che segue:
Centro Nazionale per la Formazione Professionale (http://www.educationbulgaria.org/index_en.htm) della Camera di Commercio e dell’Industria Bulgara (CCIB).
Il CCIB, operante nell’ambito della CCIB, è il centro bulgaro di formazione con la più vasta rete
di filiali; la sua attività è svolta su licenza dell’Agenzia Nazionale per l’Istruzione e la Formazione
Professionale. Il CCIB offre i propri servizi alle aziende cooperando con 28 CCIB regionali. Le
principali attività del CCIB comprendono: lo studio dei bisogni dei datori di lavoro; l’offerta di
formazione in 30 professioni moderne, disponibile in 16 città con il partenariato delle
organizzazioni di settore e delle associazioni professionali; lo sviluppo di piani di formazione
continua in diverse professioni; l’attuazione di progetti pilota concreti in regioni con elevato
livello di disoccupazione.
Centro Risorse Nazionali per l’Orientamento Professionale
(http://nrcvg.hrdc.bg/eng/default.htm), nell’ambito del Centro per lo Sviluppo delle Risorse
Umane
Il Centro Risorse ha un ruolo nella ricerca di risposte alle domande dei consiglieri per la
formazione professionale, quindi indirettamente alle domande dei giovani riguardanti le
opportunità di studio, formazione e lavoro, sia nel proprio paese sia all’estero.
Il Centro Risorse si propone, come obiettivo, di contribuire allo sviluppo della funzione dei
consiglieri in Bulgaria, migliorando la qualità dell’informazione sull’orientamento e la formazione
professionale nei paesi della UE.
Likora (http://www.likora.com)5- Centro Nazionale per l’Orientamento Professionale che offre
una gamma di servizi – formazione di qualificazione e riqualificazione a breve termine;
orientamento di carriera; ricerca e selezione di opportunità di tirocinio.
9.2. I servizi di accoglienza e accomodation
In Bulgaria non si trovano servizi di accoglienza specifici per studenti. Questo tipo di servizi è
offerto, come attività esclusivamente commerciale, da società private del settore turismo.
Usit Colours effettua prenotazioni a prezzi ridotti per studenti in tutti gli alberghi di Sofia e in
alcuni altri in Bulgaria. Si possono anche trovare sistemazioni in pensioni nella cosiddetta città
5
Sito accessibile solo in lingua bulgara
Servizi di supporto
Services & References
51
Bulgaria
degli studenti a Sofia, che si trova nella periferia di Sofia, sulle pendici della montagna Vitosha.
Gli alloggi si trovano in quartieri periferici. Ogni stanza ha normalmente due letti e un bagno/wc
separato. Altre possibilità di alloggio a Sofia possono trovarsi presso l’albergo di proprietà
dell’Università Tecnica, oppure presso un ostello della gioventù con 3+ letti in una stanza.
Un buon motore di ricerca di alberghi in Bulgaria è disponibile in inglese
(http://travel.bg/index.jsp?ID=5&lang=0). Un altro modo di fare ricerche si trova in Hotelbg
(http://www.hotelbg.com/en/search/).
Gli affitti hanno importi che variano in modo notevole da una città all’altra e da un quartiere
all’altro delle grandi città. A Sofia partono da 70-80 euro al mese per un monolocale in periferia
e possono superare i 1000 euro per appartamenti di 3 camere nel centro della città. Per circa
200 euro si può trovare una sistemazione piuttosto buona (50-60 mq.) non lontana dal centro
della città. I prezzi delle altre grandi città sono simili a quelli di Sofia. Nelle città più piccole i
prezzi sono molto inferiori, specialmente nella fascia dei prezzi più alti.
Le informazioni sui prezzi si possono ottenere dalle agenzie di intermediazione. Il miglior
servizio
on-line
per
conoscere
la
situazione
degli
affitti
è
Imotibg
(http://www.imotibg.com/?l=english&).
Servizi di supporto
Services & References
52
Bulgaria
10. Riferimenti e contatti
10.1. Agenzie e associazioni
Governo Bulgaro
Ministero del Lavoro e della Politica Sociale
Ministero dell’Istruzione e della Scienza
Agenzia per l’Occupazione
Indirizzo: N. 3 Dondukov Blvd
1000 Sofia
Bulgaria
Tel.: (+359 2) 91408
Fax: (+359 2) 988 44 05; 986 13 18
Agenzia Nazionale per l’Istruzione e la Formazione Professionale
125 Tsarigradsko Shosse Blvd., Bl. No5
1113 Sofia
Bulgaria
Tel.: +359 2 8750 223, 722 184
Fax: + 359 2 973 33 58
E-mail: [email protected]
Centro Risorse Nazionali per l’Orientamento Professionale
15, Graf Ignatiev Str., 4° piano
1000 Sofia, BULGARIA
Tel.: +359 2 9155 014
Fax:+359 2 9155 049
E-mail: [email protected]
Responsabile: Alexander Geoshev
ONG
Centro per lo Sviluppo di Carriera presso la NBU
21 Montevideo Str., palazzo 1 – stanza 126
1618 Sofia
Bulgaria
Tel./fax.: 00359 2 9555291/ext. 1126
Ass. Prof. Emilia Alexieva, Ph.D. – Direttore del Centro
e-mal: [email protected]
Stanimira Taneva – Specialista del Centro
e-mail: [email protected]
Centro Nazionale per la Formazione Professionale
Tel.: +359 2 981 34 19
Fax: +3259 2 981 34 19
E-mail [email protected]
Fondo per la Qualificazione
12 Vitosha Blvd., 4° piano
1000 Sofia
Bulgaria
Riferimenti e contatti
Services & References
53
Bulgaria
E-mail: [email protected]
Comitato Sociale Nazionale “Bambini della Bulgaria”
E-mail: [email protected]
CROCE ROSSA DELLA GIOVENTÙ BULGARA
76 James Boucher Blvd.
1407 Sofia
BULGARIA
Tel.: +359 2 65 71 85
Tel./fax: + 359 2 65 61 39
E-mail: [email protected]
Persone a cui rivolgersi:
Mr. Hristo Paunov – Presidente della CRGB
Mr. Jordan Tankovski – Direttore della gioventù
Fondazione Centro Risorse
ʋ20, Serdika St
1000 Sofia
Bulgaria
Tel./359/ 2 915 48 10
Antitza Stoyanova
Nadezhda Nicheva
Centro di Consultazione Pubblica “Partnership”
78 Borissova St., P.O. box 7
7012 Rousse
Bulgaria
Tel./fax: +359 82 / 822 773, 821 186, 821 187
E-mail: [email protected]
Associazioni studentesche
AIESEC Bulgaria
Indirizzo: 10 Narodno Sabranie Square, 4° piano
1000 Sofia
Bulgaria
Web: http://bg.aiesec.org
Tel.: +359 2 9871681
Fax: +359 2 9871681
Ajda Mustafova – Presidente
Bura Kogal – Responsabile per gli studenti in arrivo
Usit Colours
35 Vassil Levski Blvd
1000 Sofia
Bulgaria
Tel./fax: +359 2 9811900
E-mail: [email protected]
Web: http://www.usitcolours.bg/en/
Aeroporto di Sofia – Partenze
Tel.: +359 2 9373175
E-mail: [email protected]
Riferimenti e contatti
Services & References
54
Bulgaria
Uffici di Sofia dell’Istituto per il Commercio Estero
27 Patriarch Evtimii Blvd.
1040 Sofia
Bulgaria
Tel.: +359 2/ 9861574, 9861624, 9861618
Fax: (00359 2) 9817346
E-mail: [email protected]
Società
Likora - Centro Nazionale per l’Orientamento Professionale
5B, Triaditza St., 4° piano, ufficio 415
1000 Sofia
Bulgaria
Tel./fax: +359 2 9816245, Cellulare: +359 888 766 1549
E-mail: [email protected]
Web: http://www.likora.com/
Responsabile: Gergana Markova
Sofiyska voda AD (Sofia Water JSC)
Tel. +359 2/ 974 44 13, 974 54 35, 974 41 62
Fax: +359 2/ 75 01 68
Web: http://www.sofiyskavoda.bg/
10.2. Siti internet con offerta di stage
Nel corso degli ultimi 5 anni molti intermediari hanno iniziato a fornire servizi per la selezione di
personale e per la ricerca di un impiego, a chi offre e a chi cerca lavoro. Alcuni tra questi
intermediari, specialmente quelli che indirizzano principalmente i giovani (di non oltre 20 anni),
hanno acquistato una presenza importante su internet. Si tratta soprattutto di imprese
commerciali che operano richiedendo, al dipendente e al datore di lavoro, il pagamento di una
parcella quando il loro aiuto ha permesso di concludere un contratto. In questo caso è
consuetudine un accordo con lavoratore per il pagamento di una percentuale del primo
stipendio – di solito il 50%. Ci sono tuttavia intermediari che chiedono il pagamento di piccole
somme per il loro servizio, anche nel caso il contratto non venga fatto; ad esempio, il
pagamento può essere motivato dall’inserimento del lavoratore nella banca dati dei potenziali
candidati ai posti che si rendono disponibili. L’accordo con il datore di lavoro riguarda invece
normalmente il pagamento delle spese per la procedura di selezione dei candidati (cioè
inserzioni, telefonate, tempo usato per le interviste ecc.), oltre a una tariffa fissa. L’uso di questo
servizio da parte delle grandi aziende è sempre più frequente, per cui le inserzioni di ricerca
personale iniziano ad esempio con “Un’azienda nostra cliente, produttrice in rapida espansione
di beni di consumo, ricerca …”. Non sono quasi mai presenti informazioni che permettano di
riconoscere il cliente. Questo evita al datore di lavoro di ricevere direttamente le richieste di
intervista dei candidati, assicurando inoltre il controllo professionale della procedura di
selezione.
I principali siti per la ricerca di collocamento sono:
Job Tiger
Job Universe
Econ
Ad-bg
Jobs
http://www.jobtiger.bg
http://www.jobuniverse.bg
http://www.econ.bg/work.html
http://www.ad-bg.net
http://www.jobs.bg
Riferimenti e contatti
Services & References
55
Bulgaria
Karieri
http://www.karieri.bg
Quest’ultimo è il sito per il lavoro di uno dei maggiori settimanali – Capital.
Il sito “Jobs” è anche in versione inglese per la ricerca di diverse categorie di lavoro. Molte delle
posizioni disponibili sono offerte da imprese a partecipazione straniera.
Oltre il 90% delle inserzioni con offerte di lavoro riguardano l’occupazione a tempo pieno, circa il
4% sono posti di lavoro part-time, il 3% sono incarichi per professionisti free-lance e solo il 2%
sono tirocini.
10.3. Riviste
24 Chasa (24 Ore) e Trud (Lavoro).
Le inserzioni di ricerca/offerta lavoro sono pubblicate sui sopra indicati quotidiani, ad alta
tiratura. I loro lettori rappresentano un pubblico molto ampio, con persone di ogni gruppo
sociale. La maggior parte delle occupazioni sono nella fascia bassa delle qualificazioni e delle
paghe. La popolarità di 24 Chasa e di Trud fuori dalla capitale è tuttavia molto minore, per il
maggior numero di lettori che scelgono i diversi quotidiani regionali. Le inserzioni di lavoro sui
quotidiani centrali non hanno infatti una classificazione “per regione”. Il quotidiano Marita,
pubblicato nella regione di Plovdiv, dove si trovano molte imprese di proprietà italiana, è un
buon esempio.
Il comune di Sofia distribuiva gratuitamente il giornale di inserzioni Rabota (Lavoro), la cui
pubblicazione è cessata per difficoltà finanziarie.
Kapital
Il settimanale Kapital (Capitale) si rivolge soprattutto a un pubblico istruito della classe media;
oltre alle notizie contiene analisi approfondite su diversi aspetti dell’economia e della politica. Un
inserto speciale di Kapital, carriere Capital, è dedicato alle inserzioni per la ricerca di giovani ad
alta qualificazione. Le occupazioni offerte sono per lo più nel settore servizi - finanza,
contabilità, informatica, consulenza di direzione – con opportunità anche nel settore produttivo.
10.4. Imprese che accolgono tirocinanti stranieri: alcuni riferimenti
Le aziende privatizzate, oppure quelle costituite grazie a investimenti stranieri, assumono in
genere personale internazionale, cittadini del paese che ha fatto investimenti in posizioni di
responsabilità medio alta, a seconda delle dimensioni dell’azienda. Molto spesso in queste
aziende la lingua di lavoro è l’inglese, oppure la lingua del paese da cui provengono gli
investimenti.
A questo punto la conclusione può essere che ci sono due gruppi sovrapposti di aziende,
potenzialmente interessate a offrire tirocini a giovani laureati dei paesi della UE:
x Società operanti nelle importazioni/esportazioni
x Aziende a controllo o partecipazione straniero/a (ad esempio dell’Italia)
Elenco di aziende che potrebbero essere interessate ad accogliere giovani tirocinanti da paesi
membri della UE e dall’Italia in particolare:
Riferimenti e contatti
Services & References
56
Bulgaria
Pubblicità & Marketing
SOGECO
1407 Sofia, Via Viskjar Planina, 8 tel/fax 02/ 9624777, tel/fax 02/624261,
e-mail [email protected]
Presidente: Sig. Luigi Fossa Margutti
Attivita': Consulenza ad aziende italiane (ricerca produttori bulgari,
creazione joint venture, servizio interpreti, organizzazione incontri,
consulenza in progetti finanziati dalla Comunità Europea.)
I.B.O. INTERNATIONAL
BUSINESS ORGANIZZATION
1000 Sofia, Via F.Nansen,39,p.3
Sig. Marcello Ferranti
tel.: 02/652542
Attività Ricerche di mercato, consulenza
SETECO ITALIA
1606 Sofia, Bul. Makedonia, 19, vh.b
tel/fax 02/9526448, fax 951584, 520023
e-mail: [email protected]
Sig.Franco Campagni, Sig Liudmil Popov
Attività: Mediazione, servizi finanziari,
ricerche scientifiche
Banche, Assicurazioni &
Contabilità
BULBANK Unicredito
Attività: Servizi bancari
Sede: Sofia, Pl. Sveta Nedelia, 7,
tel.: 00359 2/9232841,
fax: 00359 2/9232844
In ITALIA: UNICREDITO
Piazza Cordusio, 20123 Miliano, tel: 02/88621
ATLAS UTILITIES
1407 Sofia, Bulv. Vapzarov, EXPO 2000, tel 02/9625482, fax 02/9625025
e-mail [email protected]
Dr. A.Diakovski, Sign. R.Ciancio
Infrastrutture, energia, ambiente
Agricoltura, Pesca &
Ambiente
EURO 2002
Sofia, Via Kniaz Boris I, 70, tel/fax: 02/9875436, e-mail
[email protected]
Sig. Michele Loscalzo
Attività: Settore ambiente
Governo & Politica
PANIDEA Projects
1641 SOFIA, Ul. Moreni, 4, tel/fax: 02/468474, 468319, e-mail
[email protected]
Arte, Artigianato & Design
Sig. Raimondo Flaccomio
Attività: studio di architettura.
Sanità
CENTRO MEDICO LEONARDO DA VINCI
Centro medico diagnostico specialistico
1000 Sofia,
Via Moskovska, 3,
tel.: 00359 2/ 9885161, fax 00359 2/ 9862326,
e-mail [email protected]
Scienze Biologiche & della
Riferimenti e contatti
Services & References
57
Bulgaria
Vita Umana
ALBENA INVEST Holding Plc
http://www.albhold.com/
BALKANTOURIST
Nelly Sandalska - Genkova
1040 Sofia, 1 Vitosha Blvd
(+359 2) 9818633,9810114
(+359 2) 9818633,9810114,9800832
[email protected]
http://www.balkantourist.bg
Alberghi, Ristorazione &
Turismo
PICCOLA ITALIA di Lanfranco e Simone Fittuccia
Sofia, Losenetz, Via Trepetlika, 7, tel: 02/468426, tel/fax 02/686470, email [email protected]
Attività: Servizi bar e ristorazione.
VENATUR Srl
1233 Sofia,Via.Gen.Stoletov,bl.38,ap.31
tel.02/9310559, fax 9310559
Sig.ra Velimira Kostova
Attività: Turismo; caccia
ATLAS UTILITIES
1407 Sofia, Bulv. Vapzarov, EXPO 2000, tel 02/9625482, fax 02/9625025
e-mail [email protected]
Dr. A.Diakovski, Sign. R.Ciancio
Infrastrutture, energia, ambiente
Edilizia & Costruzioni
TODINI COSTRUZIONI
2700 Blagoevgrad, Via Sveta gora, 1
tel. 073/34561, fax: 34562
Addetti 60
Edilizia civile
Lingue
BOGAL
Società commerciale e di servizi di consulenza bulgara
Bulgarian Consulting Services & Trading Company
1463 Sofia, Bul. Zarigradsko shosse, 4, bl. 2 vh. A, tel. 02 9434478, fax
9753265
Dr. Gabriele Parente
Organizzazione & Gestione
Aziendale
ALFA QUALITY SrL
Attività: Certificazione per ISO 9001
1164 Sofia,
Via Korab Planina 64, POBOX 49
tel/fax.: 00359 2/ 624903
www.alphacert.org
Leggi & Norme
CENTRO SERVIZI UE
1000 Sofia, Via Angel kanchev, 12, tel. 02/9804631, fax 02/9804632,
e-mail [email protected]
Sig. Valentino Vaccaro, Sig.ra Silvia Sterk
Attività: Consulenze commerciali, fiscali, legali, doganali.
CENTRO SERVIZI UE
1000 Sofia, Via Angel kanchev, 12, tel. 02/9804631, fax 02/9804632,
e-mail [email protected]
Sig. Valentino Vaccaro, Sig.ra Silvia Sterk
Riferimenti e contatti
Services & References
58
Bulgaria
Attività: Consulenze commerciali, fiscali, legali, doganali.
Agropolychim
Dimitriya Karayaneva
Responsabile risorse umane
tel. +359 52 661 512
e-mail: [email protected]
http://www.agropolychim.bg/
Balkanpharma
Indirizzo: Krasimira Kasabova, Dipartimento Risorse Umane,
Balkanpharma Holding, 2 "Maria Louisa" blvd., Business Center TZUM,
Sofia 1000
Fax: 9321-555
e-mail: [email protected]
Chimica & Farmaceutica
SOLVAY SODI DEVNIA
Sig. Bruno Brianzoli- Managing Director
Riccardo Sacchi (Dir.Risorse Umane)
tel. 052/602205, fax 052/605992
Renzo Ferrari - (Dir. Acquisti, Informatica e
Telematica)- tel. 0519/2171
Produzione di soda calcinata, bicarbonato di sodio
SYSTEMCOMMERCE JSC
Dimitar Nikolaev
24, Haidushka poliana str., 1618 Sofia
(+359 2) 9559378, 9559376
(+359 2) 9555437, 9559879
[email protected]e.com
Automazione di processi chimici
Tempo libero, Sport &
Salute
Arti classiche & Cultura
EUROBAG
5000 Veliko Tarnovo
Ul. Zelenka, 26, tel/fax.: 062/630368
Rappresentanti: Sig. Bruno Zappacosta, Sig.ra Nicolina Ruffini
Attività: Produzione e commercio di borse da donna e da uomo, piccola
pelletteria,commercializzazione articoli intimo donna-uomo, calzature
Manifattura & Produzione
ITAL PAPERS
Sofia, Zarigradsko shosse, 117,- 1124 tel: 02/750309, fax 02/752117, email [email protected]
Sig. D’Adamo Ennio
Attività: Produzione e commercio di cartelle e materiali da cancelleria,
editoria.
HOWALD INDUSTRIAL SYSTEMS
100% ital, 1998
Reg.Cam.Comm.
4000 Plovdiv, Via Leonardo Da Vinci 47 V,app.10, tel: 032/273236, fax
032/624284
e-mail [email protected]
Rappresentante: Renato Pasqua
Attività: Produzione di accessori per bagno. Stabilimento a Voivodino.
Riferimenti e contatti
Services & References
59
Bulgaria
KOTCHO TCHESTIMENSKI
4000 Plovdiv, Bul. Stamboliiski,8, tel: 032/771283, fax 032/776592
Attività: Produzione calzature
DEVNIA CIMENT
Sig. Fabrizio Denega – Direttore Generale
Sig. Fabrizio Pedetta – Direttore Esecutivo
Tel: 0519 2782 – segretaria Fax 0519 2748
Tel. diretto: 0519 2398
9160 Devnia, Devnia Ziment
tel. 0519 2420 (centralino)
fax Devnia Ziment 2420
Sig. Antonio Tarquinio (investimenti)
tel. 0519 2407, fax 3214
Sig. Paolo Colosio (manutenzione)
Produzione cemento
COMTEX
Sig. De Crignis Ezio
Via Green Planina 12B
1421 Sofia
Tel: 02/657139, Fax 651126
[email protected]
1. Riciclaggio metalli ed esportazione in Italia
2. Rappresentanti della COLMAR
metallici.
SALVAMED Spa
Attività: Produzione di materiale sanitario
2800 Sandanski
Industrial Area Sokolovez
tel.: 00359 746/31554
fax: 00359 746/621555,
e-mail: [email protected]
In ITALIA: Luigi Salvadori Spa
PO BOX 320
50100 Firenze
tel: 055 75441, 055 753686
Personale &
Amministrazione
Media & Editoria
E.T.A. INFORMATICA BG
1309 Sofia, Zona B 18, bl.5, tel/fax: 02/2927246
Rappresentante: Vittoriano Aurelio
Attività: Servizi di progettazione, servizi nel campo della topografia,
fotogrammetria ecc.
M3 Communications Group Inc.
http://www.m3bg.com/
Computer & Software
Scienze Fisiche &
Matematiche
Istruzione
Riferimenti e contatti
Services & References
ALFA QUALITY INTERNATIONAL SrL
Attività: Attività di istruzione ed insegnamento dei quadri per tutti i livelli
della produzione sociale,
editoria e software; consulenza aziendale.
1164 Sofia,
Via Korab Planina 64, POBOX 49
tel/fax: 00359 2/ 687531,
e-mail: [email protected]
www.alpha-quality-int.org
60
Bulgaria
CHRISTIAN OF ROMA Srl
Uff.: Plovdiv, Via Oborishte, 28, tel/fax.: 032/651355, 032/944933,
e-mail [email protected]
Presidente: Sig. Gaetano Cristiano
Attività: Produzione e commercio di cosmetici, profumeria ed affini;
commercio di prodotti
alimentari ed industriali; rappresentanza commerciale, distribuzione in
Bulgaria dei marchi Jalid e
Saphir della HBH GROUP (Roma) e i prodotti della ROLLAND (Bologna)
Vendita & Dettaglio
EM GI Srl
Sofia, Via Varna, 50, tel: 02/221340, fax 02/9201603, e-mail
[email protected]
Rappresentanti: Giorgio Martini Petia Garcheva
Attivita': Commercio di accessori in tessuto ed altri. Vendita
abbigliamento.
CEFIN BULGARIA OOD
1592 SOFIA , Ul.Bezimenna, 4, tel/fax: 02/429111
Sigg. R.Italiano, S. Ciccone
Attività: Concessionario IVECO – vendita di veicoli industriali IVECO,
manutenzione, riparazione,
ricambi.
ESTENSI INTERNATIONAL
1000 Sofia, Via Zar assen, 47 tel: 02/9885080, fax 02/9883250
Sig. Giancarlo Breveglieri
Attività: Commercio di materiali per l’edilizia.
ARGOS SOCIETA’ DI INGEGNERIA
Sig. Umberto di Nardo
tel: 02/624314
Attività: servizi di engineering
Ingegneria Meccanica &
Elettronica
CONSULT ENGINEERING 21
Sig.ra Ganka Cherneva
1797 Sofia, Bul. G.M.Dimitrov, bl.88, ap.8
tel/fax/707485, tel. 9870400
Rappresenta la ditta SPEA INGEGNERIA
EUROPEA Spa, del GRUPPO AUTOSTRADE
e della MPRESA GRASSETTO Spa
Del GRUPPO GAVIO
AGROCOMPLECT JSC
Lubomir Dobrev
54, Doundukov Blvd., 1000 Sofia
(+359 2) 9810922
(+359 2) 9885037
[email protected]
www.agrocomplect-bg.com
Ingegneria nel campo della bonifica irrigua, approvvigionamento idrico,
costruzioni agro-industriali e idrotecniche
Sicurezza & Difesa
Intrattenimento &
Spettacolo
Previdenza Sociale &
Assistenza Sanitaria
Riferimenti e contatti
Services & References
61
Bulgaria
Moda e Bellezza
Riferimenti e contatti
Services & References
VMZ-PEPPER MODNA INDUSTRIA Srl
Attività: Produzione di abbigliamento esterno
4330 Sopot,
POBox 5,
tel.: 00359 3134/2152
fax: 00359 3134/2583
In ITALIA: PEPPER INDUSTRIES Spa
Via Venezia,1, 35010 Trebaseleghe (PD)
tel: 049/9323111, fax 049/9385870
62
Bulgaria
PARTE QUARTA:
PARTNERSHIP & NETWORK
Partnership & network
63
Bulgaria
11. Descrizione di strutture che organizzano tirocini
Usit Colours
Usit Colours è un’agenzia turistica, specializzata esclusivamente in viaggi per giovani e
studenti, che la società si propone di rendere accessibili. Costituita nel 1996, come filiale della
catena internazionale USIT WORLD, la Usit Colours è dal 1999 tra i rappresentanti ufficiali del
CIEE (Consiglio per gli Scambi Internazionali “Educational”) in Bulgaria, con oltre 1500 studenti
partecipanti a programmi di scambio nel 2003. Il CIEE è una organizzazione non governativa
per l’acquisizione giovanile di conoscenze e di competenze, tramite l’inserimento in culture,
professioni e prospettive diverse. Fondato nel 1947, il CIEE è una realtà a livello mondiale nel
campo dei programmi internazionali di scambio. Per gli studenti bulgari sono aperte le seguenti
opportunità: Lavora e Viaggia negli USA, Tirocini e Formazione di Carriera Professionale [PCT]
negli USA. Dall’inizio del 2002 USIT COLOURS è di proprietà del GTS Group –
un’organizzazione turistica di primo piano, con uffici nell’Europa Centrale e Orientale, che ha
avuto un giro d’affari di 20 milioni di USD nel 2001. Nei quattro uffici USIT COLOURS lavorano
25 giovani specialisti, al servizio di oltre 20.000 clienti l’anno.
Il Fondo di Qualificazione
Il Fondo di Qualificazione è gestito dall’Organizzazione Giovanile per lo Sviluppo Socio
Economico (YOSED). Il “Fondo di Qualificazione” si propone i seguenti obiettivi:
x Creazione di solide opportunità di preparazione, esperienza e crescita per
studenti bulgari delle principali specializzazioni, utili allo sviluppo
dell’economia bulgara.
x Incentivazione alla partecipazione degli studenti bulgari dei corsi d’istruzione
superiore a forme innovative di apprendimento, con lo sviluppo di un dialogo
permanente tra questi e gli operatori economici, le organizzazioni sindacali e
le istituzioni governative.
x Creazione di una rete nazionale di partner, composta da organizzazioni locali,
regionali e nazionali operanti in Bulgaria nel campo dell’economia.
x Costruzione di un sistema di informazioni e di conoscenze, adeguate a
sostenere politiche educative, modi di operare efficaci e strategie innovative.
Il Fondo è destinato a un gruppo di studenti provenienti dalle migliori università bulgare, che
frequentino il secondo o il terzo anno di corsi di finanza pubblica e aziendale, gestione
d’impresa e relazioni internazionali.
I metodi di lavoro e le forme d’apprendimento comprendono discussioni di gruppo con
rappresentanti delle istituzioni governative, seminari, scuole di direzione aziendale, lezioni,
formazione in gruppi di lavoro, soluzione di problemi, analisi situazionali, stimolo del dialogo in
situazioni informali, apprendimento dei modi di operare e delle specializzazioni in campo
nazionale e in altri paesi, presentazioni e analisi interattive e multimediali, gruppi di discussione
e forum per mezzo su Internet.
Il Fondo di Qualificazione opera con il patrocinio di un ente pubblico molto grande: il Comitato
Sociale Nazionale “Bambini della Bulgaria”.
Centro di Sviluppo della Carriera presso la Nuova Università Bulgara
La fase preparatoria al lavoro del Centro di Sviluppo della Carriera (CSC) presso la Nuova
Università Bulgara ha avuto inizio nell’Aprile 2003. Il Centro è organizzato sul modello dei centri
di gestione di carriera, che operano in Europa Occidentale e negli USA. Il CSC è stato creato
per sostenere l’istruzione e la formazione professionale, oltre alle attitudini professionali degli
studenti. A lungo termine il Centro si propone di diventare una struttura multifunzionale, in grado
di sviluppare attività per i diversi stadi dell’orientamento professionale – scelta, pianificazione e
sviluppo della carriera. Durante i primi mesi, dopo la sua creazione, il Centro ha offerto servizi
Descrizione di strutture che organizzano tirocini
Partnership & network
64
Bulgaria
indirizzati in modo particolare agli studenti degli ultimi anni e a giovani specialisti. Il Centro
fornisce informazioni e assistenza nei seguenti settori:
x Scelta della carriera – studio delle qualità della personalità, competenze e
interessi, identificazione dei contesti più idonei alla realizzazione professionale
individuale; elaborazione di una previsione di percorso per il successo della
carriera scelta;
x Pianificazione della carriera – definizione degli obiettivi di carriera / pianificazione
strategica; acquisizione delle competenze per la ricerca di lavoro;
x Preparazione di bozze di documenti per le domande di lavoro – curriculum vitae,
lettera di accompagnamento, modulo di domanda;
x Disponibilità di informazioni aggiornate sul lavoro e i progetti di studio;
x Contatti con datori di lavoro e agenzie di collocamento;
x Disponibilità di informazioni aggiornate sulla situazione del mercato del lavoro in
Bulgaria e sui possibili contesti per la realizzazione professionale dei laureati della
NUB;
x Disponibilità di informazioni, sulla risposta del mercato del lavoro, per i
responsabili dei programmi della NUB che possono usarle per ottimizzare i
programmi d’istruzione.
Il CSC è ospitato presso la sede della Nuova Università Bulgara, per assicurare agli studenti la
sua accessibilità e per facilitare la promozione dei suoi servizi. Il personale del CSC è composto
da due dipendenti e dal volontariato degli studenti dell’università. Il CSC organizza anche brevi
corsi di formazione sui diversi aspetti dei servizi che gli competono.
L’informazione agli studenti sulla situazione del mercato del lavoro aiuta a scegliere tra i diversi
corsi universitari; i corsi sono molto flessibili e si possono combinare in vari modi, per dare agli
studenti le conoscenze e le competenze che desiderano procurarsi, in relazione a piani per la
loro carriera futura.
Una delle cose più importanti dell’attività del CSC è l’informazione sulla risposta del mercato del
lavoro, per fornire ai responsabili dei programmi della NUB uno strumento di adeguamento dei
piani di studio al mutevole andamento della domanda.
AIESEC Bulgaria
AIESEC è la più grande organizzazione studentesca internazionale, interamente gestita da
studenti, con sedi in 83 paesi, 750 università partecipanti e 50000 volontari. AIESEC-Bulgaria è
stata aperta nel 1990 e si compone di una rete con sezioni locali nelle principali università del
paese – l’Università Tecnica di Sofia, l’Università dell’Economia Nazionale e Mondiale di Sofia,
l’Università dei Santi Cirillo e Metodio di Veliko Tarnovo, l’Università di Economia di Varna,
l’Accademia di Economia di Svishtov e l’Università di Plovdiv. La sezione dell’Università Tecnica
di Sofia si dedica in modo particolare alle opportunità di carriera per chi studia tecnologia
dell’informazione, ingegneria, economia e gestione aziendale. Le sezioni locali offrono un ciclo
di formazione che indirizza le competenze manageriali, il lavoro di gruppo, la risoluzione dei
conflitti, la gestione del negoziato. Ogni ciclo inizia in genere con un seminario introduttivo
locale. Il seminario presenta ai nuovi associati le attività AIESEC a livello nazionale e
internazionale, le attività in cantiere e la cultura dell’organizzazione .
Descrizione di strutture che organizzano tirocini
Partnership & network
65

Documenti analoghi

chimica ed industrie associate

chimica ed industrie associate impiegati sono oltre 85 000 persone La quota maggiore hanno i prodotti minerali non metallici con un fatturato di € 1,13 miliardi L’importo totale della carta, cartone ed altri articoli ammonta a €...

Dettagli