COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, Aw. Santi DELIA awsantidelia

Commenti

Transcript

COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, Aw. Santi DELIA awsantidelia
Ref. Ares(2011)353546 - 31/03/2011
COMMISSIONE EUROPEA
·&* *
•b
b
TV
■k *
*
*
*
*
DG Occupazione, affari sociali e pari opportunità
Protezione e integrazione sociale
Coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale, libera circolazione dei lavoratori
Bruxelles,
EMPL/B/4 EC/fc
Aw. Santi DELIA
[email protected]
Egregio Avvocato,
grazie della Sua email del 3 marzo 2011 riguardante la denuncia CHAP 2009/199
sull'attribuzione di un bonus di 30 punti a certe qualifiche professionali acquisite in Italia
ai fini dell'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento del personale docente delle
scuole italiane, e non a quelle acquisite in altri Stati membri dell'UE anche se
riconosciute dalle autorità italiane.
I servizi della Commissione hanno aperto una procedura di infrazione (n. 2010/4038) nei
confronti dell'Italia a proposito della preferenza accordata in termini di punteggio a certe
qualifiche professionali conseguite in Italia. Una lettera di messa in mora è stata inviata il
1 ottobre 2010 e la risposta delle autorità italiane e' pervenuta il 29 ottobre 2010. Non
considerando la risposta soddisfacente, la Commissione ha deciso di inviare una lettera di
messa in mora il 16 febbraio 2011. Per ulteriori informazioni sul caso, il relativo
comunicato
stampa
(IP/I 1/167) e' disponibile
al seguente
indirizzo:
europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/l 1/167&format=ĦTML&aged=0
&language=IT& guiLanguage^fr.
Desidero inf ine ricordare che l'articolo 45 TFUE, che garantisce la libera circolazione dei
lavoratori all'interno dell'UE, e il regolamento 1612/68 hanno ef f etti diretti. Questo
significa che i cittadini possono far valere direttamente queste norme davanti ai tribunali
nazionali ai fini di contestare la legislazione nazionale in questione. I cittadini italiani che
abbiano f atto uso del loro diritto alla libera circolazione per acquisire le qualif iche
professionali in un altro Stato membro possono altresì avvalersi delle citate norme1.
Distinti saluti,
Jackie MORIN
Capo unità
Sentenze della Corte di Giustizia dell'Unione europea del 31.(13.1993 nel caso C-19/92 Kraus e del
7.02.1979 nel caso 115/78 Knoors.
Commission européenne, B-1049 Bruxelles / Europese Commissie, B-1049 Brussel - Belgio. Telefono: (32-2) 299 1111.
Ufficio: J54 2/58. Fax: (32-2) 2998077.
http://ec.europa.eu/
G:\9.20.2 Free movement-Legal ¡ssues\9.20.2.11 Regulation 1612-68\@lmplementation\Jndividual cases\©public
sector\©IT\Delia\reply.doc