Flyer - Kulturwege Schweiz

Commenti

Transcript

Flyer - Kulturwege Schweiz
© 2012 swisstopo (BA120020 / BA120021)
4634
10 km
N
0
I T A L I A
1037
4807
Mont Blanc
1909
Mer de Glace
Le Montenvers
4314
Argentière
ChamonixMont-Blanc
Autobus
Impianto di risalita
Luogo di tappa
consigliato
Bus
Bergbahn
Empfohlener
Etappenort
Eisenbahn/Tunnel Ferrovia/tunnel
Escursione pedestre
Wanderung
Legenda
Legende
h
R
375
e
Genève
Annemasse
Bonneville
Cluses
F R A N C E
ne
Grand Combin
S U I S S E
Saillon
Pont de
Riddes
Vernayaz Branson
Saxon
Le
Trétien
Martigny
467
Finhaut
491
Rh
Sion
3210
Les Diablerets
R
Monte Ro
sa
4478
4357
St-Léonard
ôn
e
534
3248
S c h w e i z
Wildhorn
hô
ôn
Jemima Morrell redige le sue annotazioni con accurata osservazione
ed arguta scrittura. Narra di bizzarri muli e astuti indigeni, del
trasporto dei bagagli e dell’ospitalità. Non menziona solo i paesaggi
«di una bellezza sconcertante», bensì anche l’estrema povertà della
popolazione rurale, che lei vide in chalet angusti e in vallate remote.
Matterhorn
Dent Blanche
4505
Weisshorn
736
Leuk
1402
Inden
Salgesch
Sierre
2314
Gemmipass
Schwarenbach
Fino al XVII secolo, i viaggi turistici erano riservati esclusivamente
ai nobili e agli avventurieri. Diversi sviluppi – l’industrializzazione,
le invenzioni tecniche come la ferrovia, la razionalizzazione
delle sempre più numerose sfere vitali, una borghesia in ascesa –
annunciano una nuova era. L’uomo d’affari Thomas Cook, è
l’uomo del momento. Egli sa come trarre beneficio da tutti questi
fattori, infatti nel 1841, negozia con una compagnia ferroviaria il
prezzo dei biglietti per una corsa speciale, a quel tempo per molti
inaccessibile, e riesce ad ottenere una forte riduzione. Nasce qui
il principio del viaggio a forfait. Quattro anni più tardi, Cook propone il primo tour alla volta della Scozia, seguiranno più tardi
altri paesi. Il concetto dei viaggi ben organizzati e a buon mercato,
trova un successo enorme, soprattutto tra le donne, che per la
prima volta possono concedersi di viaggiare senza famiglia.
L é m a n
Nell’anno 1863, il britannico Thomas Cook organizza il primo
viaggio di gruppo attraverso la Svizzera. Otto coraggiosi lo
accompagnano nella sua «esplorazione» partendo da Ginevra,
attraverso il Vallese e l’Oberland bernese fino a Lucerna. Tra di
loro, la 31enne, Jemima Morrell, il quale diario di bordo è la base
dell’odierno itinerario culturale, ViaCook.
L e
5 Leuk
Lausanne
3 Manifesto di Cook’s Travel, attorno agli anni 1900 (Thomas Cook Archives)
Dufourspitze
Brig
Leukerbad
3699
Lötschbergtunnel
1176
Balmhorn
Oeschinensee
Kandersteg
ViaCook Ginevra–Kandersteg
ViaCook –
Il primo viaggio organizzato
attraverso la Svizzera
1a tappa: Genève–Chamonix-Mont-Blanc (F)
Lunedì, 29 giugno 1863. Il gruppo sale sulla carrozza diretta a
Chamonix. Da lì, una guida alpina lo conduce alla Mer de Glace.
autobus Ginevra–Chamonix-Mont-Blanc: ca. 2 h
treno a cremagliera Chamonix-Mont-Blanc–Le Montenvers: 20 min
escursione Le Montenvers–Chamonix-Mont-Blanc: 2 h 30 min,
7 km, discesa 850 m
2a tappa: Chamonix-Mont-Blanc–Martigny
Il gruppo Cook giunge sul Col de la Forclaz nella Valle del Rodano. Tutt’oggi, si consiglia l’itinerario attraverso la Vallée du Trient.
a utobus e treno Chamonix-Mont-Blanc–Finhaut: ca. 1 h
escursione Finhaut–Vernayaz: 4 h 20 min, 13 km, salita 200 m,
discesa 950 m. Consiglio: visita delle Gorges du Trient
treno Vernayaz MC–Martigny: 8 min
3a tappa: Martigny–Sion
A Martigny, il gruppo Cook prende il treno per Sion. Ai nostri
giorni è proposta un escursione nella parte meridionale del Rodano.
e scursione Martigny–Riddes: 5 h, 18 km, salita 350 m, discesa
350 m
treno Riddes–Sion: 14 min
5 Strada della Gemmi, direzione Kandersteg
4a tappa: Sion–Sierre
I viaggiatori odierni si lasciano impressionare dai canali
d’irrigazione «bisses» nella gola del fiume La Liène.
escursione Sion–St-Léonard: 5 h, 16 km, salita 350 m, discesa 350 m
treno St-Léonard–Sierre: 7 min
5a tappa: Sierre–Leuk
A Sierre, la carrozza fa una sosta, affinché i turisti possano vagare tra
i vicoli. Sopra il Rodano, molti altri paesi aspettano di essere scoperti.
e scursione Sierre–Leuk: 4 h 15 min, 14 km, salita 700 m, discesa
500 m
6a tappa: Leuk–Leukerbad
Le inglesi salutano distrattamente dalla carrozza i curiosi abitanti
di Leuk; in fondo la loro destinazione, Leukerbad, «Città estiva di
bagni e di hotel-chalet», è vicina.
e scursione Leuk–Inden–Leukerbad: 4 h 15 min, 10 km, salita
950 m, discesa 200 m
7a tappa: Leukerbad–Gemmipass
A Leukerbad, i viaggiatori Cook si recano presso lo stabile termale
ed osservano i bagnanti in abluzione. Poi si mettono in marcia,
alla volta del Passo della Gemmi.
escursione Leukerbad–Gemmi: 2 h 45 min, 5 km, salita 950 m
8a tappa: Gemmipass–Kandersteg
Sul Passo della Gemmi, Jemima Morrell rimane affascinata dalla
spettacolare vista. La strada carreggiabile sottostante, verso Kandersteg, le ricorda una gigantesca scala.
escursione Gemmi–Kandersteg: 4 h 10 min, 15 km, discesa 1250 m
Informazioni pratiche
La parte della ViaCook qui di seguito presentata, ripercorre in sei
giorni il percorso svolto dagli inglesi nel 1863. Il primo giorno,
viene trascorso a Ginevra, dove si visita la Chiesa anglicana, la
casa natale di Rousseau e la Cattedrale. Questo programma si adatta
ad un viaggio di più giorni, come anche ad escursioni giornaliere.
Tappe del viaggio
Tappe del viaggio
5 Lago di Dauben sulla Gemmi
5 Kandersteg, locanda Ruedihus (1753)
Informazioni pratiche
www.viacook.ch
Periodo
La ViaCook può essere praticata da giugno ad ottobre. In caso di dubbio, gli uffici del turismo locali forniranno le informazioni necessarie.
Sentieri
Gli itinerari proposti si snodano all’interno della rete ufficiale dei
sentieri svizzeri e sono interamente segnalati, in quanto classificati sentieri escursionistici (di montagna). I luoghi qui menzionati
sono segnalati tramite cartelli indicatori gialli. I sentieri richiedono passo sicuro e assenza di vertigini per la salita alla Gemmi.
Tempi dell‘escursione
I tempi riportati sono indicativi e non comprensivi di pause di
ristoro o di visita. In molti luoghi sono possibili delle scorciatoie
con mezzi di trasporto pubblici (www.ffs.ch).
Equipaggiamento
Si consiglia un’accurata pianificazione, un adeguato equipaggiamento
con buone scarpe da montagna e abiti adatti a condizioni meteorologiche variabili; nonché carte topografiche in scala 1:25000.
ViaStoria – Itinerari culturali della Svizzera
La ViaCook fa parte delle vie di ViaStoria – Itinerari culturali
della Svizzera. Queste vie si basano su fondamenti scientifici come
l’inventario delle vie di comunicazione storiche della Svizzera
(IVS). Il restauro significativo e l’utilizzo turistico dei sentieri storici generano un importante contributo per uno sviluppo duraturo
del paesaggio culturale. www.itinerari-culturali.ch