1 disciplinare tecnico – furgone da adibire ad ufficio mobile per la

Transcript

1 disciplinare tecnico – furgone da adibire ad ufficio mobile per la
DISCIPLINARE TECNICO – FURGONE DA ADIBIRE AD UFFICIO MOBILE PER LA POLIZIA
LOCALE DI RESCALDINA.
DESCRIZIONE TECNICA DEL VEICOLO
Tipologia veicolo: a solo titolo esemplificativo si indica quale tipologia l’Opel Vivaro, il Renault
Traffic, il Nissan Primater e similari veicoli per dimensioni e prestazioni, nonché con le seguenti
caratteristiche tecniche:
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Colore bianco
4 posti
Propulsore a ciclo Diesel sovralimentato mediante turbocompressore
Motore avente n. 4 cilindri – Euro 4
Potenza minimo 74 Kw.
Cilindrata minimo 1900 cc.
Potenza minimo 100 cv.
Lunghezza veicolo tra i 4.780 mm ed i 5.000 mm.;
Larghezza veicolo tra i 1.900 mm ed i 2.300 mm
Altezza tra i 1.950 mm e i 2.000 mm.
Trazione anteriore
Freni a disco sulle quattro ruote
Cambio 6 marce + retromarcia
Portellone posteriore basculante vetrato con lunotto termico, sbrinatore e tergilavalunotto
Portellone laterale scorrevole per l’accesso al vano posteriore
Vetri atermici scorrevoli prima luce
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
ABS e stabilizzatore di frenata
Air bag conducente
Air Bag passeggero
Fendinebbia
Fascioni paracolpi in plastica originali del mezzo applicati ai fianchi carrozzeria estern
3° stop
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Ø
Sedile guida regolabile in tre direzioni
Servosterzo
Chiusura centralizzata con telecomando a radiofrequenza
Vetri atermici
Immobilizer
Climatizzatore con parabrezza schermato antiriflesso
Lunotto termico e tergilavalunotto
Appoggiatesta regolabili in altezza.
Alzacristalli anteriori elettrici,
retrovisori esterni con regolazione elettrica
Ø Tappeti
Ø Triangolo
Ø Ruota di scorta e kit sostituzione
1
DESCRIZIONE TECNICA PREDISPOSZIONE QUALE UFFICIO MOBILE PER LA POLIZIA
LOCALE, ATTREZZATO PER IL SERVIZIO DI INFORTUNISTICA STRADALE
A) ALLESTIMENTO ESTERNO
Ø Allestimento grafico a norma
Allestimento grafico esterno secondo quanto previsto dalla normativa Regione Lombardia,
mediante applicazione di fascia perimetrale di colore verde microprismatico Reflexite, rifrangente
avente altezza di cm. 20, scritte Polizia Locale in colore bianco rifrangente, riproduzione loghi
adesivi con simbolo del Comune come previsto dal Regolamento Regionale n.8 del 08.08.2002.
Ø Predisposizione e montaggio radio RT
Predisposizione (e installazione radio rice-trasmittente) con posizionamento a tetto di un’antenna
ad ¼.
Ø Fasce adesive alta rifrangenza e dispositivi visibilità passiva
Applicazione di bande adesive ad alta rifrangenza con omologazione sulla battuta inferiore e sulle
occhiature del portello posteriore, oltre che sulla battuta interna del portello laterale scorrevole, ai
fini di garantire la massima visibilità del veicolo in fase di stazionamento a porte aperte durante le
fasi operative.
Ø Presa esterna 220V
Montaggio di una presa esterna di corrente 220V. con sportello a norme CE. La presa dovrà
essere posta sotto salvavita a norme CE. La presa dovrà essere atta all’alimentazione delle prese
di corrente 220V. interne e all’alimentazione del caricabatteria in dotazione al veicolo. Dovrà
essere montato impianto con inibitore di partenza atto ad impedire l’avviamento del motore
quando il mezzo è allacciato a rete esterna 220V.
Ø Oscuramento vetri laterali e lunotto posteriore.
Applicazione a tutti i cristalli laterali e al lunotto posteriore (escluso cabina guida come da direttiva
77/649/CEE) di pellicole oscuranti omologate, filtranti i raggi solari pur garantendo la visibilità
dall’interno del mezzo verso l’esterno. Il tutto nella più assoluta salvaguardia della privacy e delle
dotazioni di bordo. La gradazione dell’oscuramento dovrà essere quella massima omologata.
2
Ø Nr. 2 lampeggianti blu a tetto parte ant.
Montaggio a tetto nella parte anteriore. di n. 2 lampeggianti stroboscopici colore blu omologati,
con altezza non inferiore ai mm 194 e con base non inferiore ai mm. 165, aventi grado di
protezione IP55 e completi di base in gomma inclinata con lampada potente almeno 10J
Ø Nr. 1 faro brandeggiante di ricerca
Montaggio a tetto, in posizione centrale rispetto all’asse dei n. 2 lampeggianti di cui sopra, di n. 1
faro da ricerca orientabile elettricamente a 360° potente almeno 100W. Il faro dovrà essere
comandato da apposita consolle posta in cabina in posizione facilmente raggiungibile da entrambi
gli occupanti dei posti ant.
Ø Sirena 100W con altoparlante messaggi
Montaggio di una sirena bitonale elettronica avente potenza minima di 100W e completa di
altoparlante per comunicazioni amplificate verso l’esterno in modalità a viva-voce. Suono polizia
omologato.
Ø Montaggio barra posteriore strobo blu a messaggi variabili e con luci arancio post.
Installazione a tetto nella parte post. di un modulo barra a ponte di segnalazione e completo di n. 1
pannello centrale a messaggi variabili; di n. 2 lampeggianti blu a visibilita’ 360° posizionati
lateralmente al pannello centrale, n. 2 luci di crociera e n. 1 tastiera per richiamo messaggi, display
che visualizza i messaggi del pannello anche all’interno del mezzo , n. 2 luci intermittenti nella
parte posteriore, di tipo alogene colore arancio, ad alta visibilità e comandante da apposito
interruttore.
I messaggi dovranno essere di tipo a led luminescenti rossi. La barra dovrà essere di tipo
omologato secondo la normativa R65 , completa di staffe permanenti e connettore a sgancio
rapido a tetto. La barra dovrà essere abbinata ad un terminale programmatore per
l’aggiornamento, la modifica e l’integrazione dei messaggi pre-esistenti.
Ø Faretti blu lampeggianti post. ad incasso portello
N. 2 lampeggianti a tecnologia LED incassati nella battuta inferiore del portello basculante
posteriore ed atti a garantire la massima visibilità del veicolo fermo con il portellone aperto ai
veicoli che sopraggiungono. I faretti dovranno essere comandati da un interruttore autonomo
posto nella parte posteriore del mezzo.
Ø Faretti blu lampeggianti ad incasso mascherina anteriore.
Montaggio di nr. 2 lampeggianti strobo incassati nella mascherina anteriore. I faretti dovranno
essere posizionati ad un’altezza tale da essere immediatamente visti dagli specchi retrovisori dei
veicoli che precedono.
B) ALLESTIMENTO VANO GUIDA
Ø Montaggio Radio:
Il veicolo dovrà essere fornito di radio ricetramittente Tipo Motorola GM360 VHF completa di
programmazione o similari apparecchi che abbiano le stesse caratteristiche
Ø Consolle comando luci e sirena
Costruzione ed applicazione al cruscotto di una consolle per i comandi degli apparati d’emergenza
in dotazione al veicolo, realizzata con materiale plastico termoformato, perfettamente raccordata
3
all’andamento del cruscotto ed in posizione tale da non intralciare i posti a sedere anteriori nonché
i comandi originali del mezzo e gli airbag, mantenendo tutti i comandi in posizione facilmente
raggiungibili sia dal conducente che dall’eventuale passeggero anteriore..
Ø Interruttore generale consolle di comando
Montaggio di un interruttore di sicurezza (staccabatteria) per l’isolamento dalla batteria dai
comandi degli apparati d’emergenza in dotazione al veicolo.
Ø Torcia vano guida
Installazione di nr. 1 torcia con proprio supporto di ricarica 12 V in posizione che non sia di intralcio
agli operatori seduti e di facile estrazione. La torcia dovrà essere dotata di cono di plastica giallo
per la segnalazione / lente a diaframma regolabile per ottenere un fascio di luce di profondità
oppure un fascio ad espansione / impugnatura in metallo zigrinato antiscivolo;
C) ALLESTIMENTO VANO UFFICIO
Ø Pavimentazione rivestita in resina (con certificazione)
Applicazione di una pavimentazione in multistrato marino anti-sdrucciolo. Copertura totale del
pavimento con resina speciale bi-componente (tipo pavimentazione ambulanze) completa di
pigmentazione con grumoli colorati antiscivolo ed antimacchia (NO LINOLEUM o GOMMA!). la
pavimentazione dovrà essere lavabile ed igienizzabile a norma della L. 626 e completa di
certificazione. Sigillatura perimetrale totale del pavimento con cordolo di gomma con altezza
minima di 0.5 cm al fine di renderlo impermeabile facilmente pulibile e lavabile.
Ø Costruzione vano cassapanca
Costruzione di una struttura tipo cassapanca, realizzata in materiale ignifugo antisfontamento (no
legno o VTR deboli) per collocamento degli accessori e per il sostegno dei posti posteriori. fronte
marcia. La struttura dovrà essere in tinta con l’allestimento e dovrà essere ricavato al suo interno 1
ampio vano (sottostante tipo cassapanca) chiuso da appositi sportelli dotato di serratura in modo
da evitarne l’apertura accidentale durante gli spostamenti.
Ø Posti a sedere posteriori.
Sopra alla cassapanca dovranno essere predisposti n. 2 posti a sedere omologati per la marcia,
completi di cinture di sicurezza a 3 punti con arrotolatore e appoggiatesta. I due posti a sedere
dovranno essere situati in zona immediatamente adiacente alla porta laterale scorrevole destra,
onde garantire la massima facilità sia di accesso che di discesa dal mezzo.
Ø Sistema per ammanettamento
Posizionamento di una maniglia con snodo per consentire un eventuale ammanettamento di
persone da condurre nelle sedi opportune per accertamenti.
Ø Sedile con base rotante per verbalizzante
Posizionamento di un comodo sedile, per l’operatore verbalizzante, rivestito in Skay lavabile,
dotato di appoggiatesta imbottito e regolabile in altezza, rivestito con lo stesso tessuto dei posti
installati fronte marcia (no poltroncine tipo dattilo o da ufficio). Il sedile avrà le seguenti dimensioni
minime: larghezza piano di seduta non inferiore a cm 48, profondità piano di seduta non inferiore a
cm. 42 ed altezza dello schienale (appoggiatesta escluso) non inferiore a 58 cm. Su detto sedile
potrà prendere posto una persona a veicolo fermo per uso ufficio. Il sedile dovrà avere idoneo
sistema di rotazione tale da consentire all’operatore di potere utilizzare con la massima operatività
la scrivania facilitandone al tempo stesso l’accesso al vano / ufficio.
4
Ø Dispositivo rotazione sedile passeggero cabina
Costruzione di sistema atto a consentire di ruotare il sedile lato passeggero della cabina verso il
vano ufficio aumentandone di conseguenza l’operatività a veicolo fermo.
Ø Maniglia per agevolazione salita e discesa
Montaggio di una maniglia di risalita posizionata sul montante porta laterale scorrevole lato destro
atta ad agevolare la salita e la discesa dal mezzo.
Ø Scrivania a forma di “Elle”.
Montaggio di una scrivania nella parte centrale del vano ufficio, addossata al fianco sinistro con
estensione verso il fianco destro e pertanto in posizione centrale creando un “isola” interposta tra i
posti a sedere posteriori. fronte marcia ed il sedile del verbalizzante posto nel lato opposto. La
scrivania dovrà avere le seguenti misure minime: una estensione piana minima in larghezza (da
fianco sx verso il fianco dx) di minimo cm 165 e in profondità (dalla parte anteriore. verso la parte
posteriore) di minimo 150 cm.; spessore non è inferiore a 1,5 cm. Tutto il perimetro a vista della
scrivania dovrà essere completato con una bordatura in gomma anti-urto arrotondata.
Il piano della scrivania dovrà svilupparsi in maniera tale da poter essere impegnato sia dagli
occupanti del vano ufficio che da operatori in piedi nella parte posteriore. del mezzo a veicolo
fermo. La scrivania dovrà permettere di scrivere contemporaneamente a due persone
comodamente sedute.
Ø Cassettiera modulistica sotto la scrivania
Nella parte sottostante la scrivania dovrà essere predisposto un modulo a colonna, completamente
chiuso e ben raccordato al pavimento completo di almeno 4 cassetti per la modulistica, e misure
tali da poter contenere agevolmente fogli in formato A4. I cassetti dovranno essere inoltre dotati di
serratura e sicurezze atte ad impedirne l’apertura accidentale durante la marcia del veicolo e
dovranno essere facilmente raggiungibili dagli operatori
Ø Mobile porta computer
Predisposizione al di sotto della scrivania. di un mobile, raccordato alla scrivania, realizzato su
misura in materiale ignifugo con bordature arrotondate avente le dimensioni utili al contenimento in
sicurezza di una borsa porta computer portatile.
Ø Secondo mobile per valigia 24 ore
Predisposizione di un secondo mobile (eventualmente in adiacenza a quello destinato al PC)
realizzato su misura in materiale ignifugo con bordature arrotondate avente misure tali da poter
contenere una valigetta tipo 24 ore.
Ø Lampada flessibile per vano ufficio
Montaggio di una lampada di lettura con braccio snodabile e a luce concentrata per illuminazione
sulla scrivania del vano ufficio.
Ø Illuminazione vano ufficio
Montaggio nel vano ufficio di minimo n. 3 plafoniere del tipo ad incasso nel controsoffitto.
Funzionamento al neon con alta resa luminosa. Dette plafoniere dovranno essere comandate sia
da un interruttore unico specifico posizionato in maniera da essere facilmente dagli operatori, sia
da un interruttore indipendente presente su ciascuna plafoniera.
Ø Cestino per carta
Posizionamento in zona opportuna di un cestino getta carte da ufficio.
5
Ø Mobile pensile e vani porta raccoglitori
Costruzione di un ampio mobile pensile realizzato su misura esclusivamente con materiale plastico
(no legno o acciaio!), in tinta con l’allestimento, collocato su tutto il fianco superiore sx del vano
ufficio e perfettamente raccordato con la carrozzeria.. Detto mobile dovrà consentire
l’alloggiamento di materiale cartaceo (bollettari, fogli A4, prestampati, prontuari, etc.) oltre alla
cancelleria o altro materiale di consumo. Le misure minime del mobile dovranno essere a tale
scopo: 150 cm larghezza, 34 cm profondità, 16 cm altezza..
Il mobile dovrà essere suddiviso in più scomparti (minimo 3) dotati di bordatura interna per il
contenimento del materiale depositato.
Nello stesso potrà essere posizionato il quadro per il controllo elettrico.
D) ALLESTIMENTO VANO TECNICO POSTERIORE
Ø Pavimentazione rivestita in acciaio antisfondamento
Tutta la pavimentazione di competenza del vano tecnico/magazzino, sarà rivestita con pianalatura
in acciaio antisfondamento (no linoleum o gomma) ed opportunamente trattato. Sigillatura delle
giunture create ed ottenimento di una superficie completamente pulibile, lavabile, disinfettabile e a
tenuta stagna.
Ø Rivestimento passaruota posteriore.
I passaruota posteriori, al fine di facilitare le operazioni di pulizia e garantire la massima finitura di
allestimento, dovranno essere idoneamente ben rivestiti e non lasciati “a vista” così come si
presentano all’origine.
Ø Divisorio posteriore.
Costruzione di una parete divisoria realizzata in materiale ignifugo ed atta a separare il vano ufficio
dal vano tecnico post., con altezza fino al telaio delle finestrature posteriore.
Ø Piano di scrittura a tutta larghezza post. (da fianco a fianco)
La scrivania del vano ufficio deve estendersi a penisola anche nel vano tecnico, ottenendo di
conseguenza una superficie utile che si estende da fianco a fianco e che consente di potere
effettuare trascrizioni di documenti e verbalizzazioni direttamente al di fuori del mezzo senza
dovere accedere al vano ufficio. Il piano dovrà essere illuminato con una plafoniera centrale (per
accensioni vedi disposizioni per le plafoniere interne).
Su detto piano andrà installata la fotocopiatrice / scanner / stampante con agganci tali da
permettere il movimento del mezzo senza che essa si possa muovere quindi danneggiarsi. I
ganci devono permettere lo sganciamento della fotocopiatrice per la sostituzione. Essa dovrà
essere posizionata in maniera tale da poter essere facilmente collegabile al PC in uso all’interno
dell’ufficio ed essere sempre facilmente utilizzata dagli operatori.
Ø Secondo piano di scrittura a tutta larghezza posteriore - scorrevole
Realizzazione di un secondo piano realizzato con gli stessi materiali della scrivania e dotato di
soluzione a scomparsa al disotto della scrivania fissa principale. Detto piano scorrevole deve
essere dotato di sicurezza che ne impedisca l’apertura accidentale durante la marcia del veicolo
nonché la chiusra durante l’utilizzo.
Ø Mobile con cassettiera posteriore.
Costruzione di un mobile nella parte posteriore completo di cassettiera con un minimo di n. 2
cassetti metallici per documenti, macchina fotografica e materiale per rilevamenti incidenti stradali.
6
I cassetti dovranno essere dotati di opportuna chiusura finalizzata ad evitare accidentali aperture
durante la marcia del veicolo.
Ø Mobile / contenitore / casseti / vani parte posteriore porta dotazioni
Nella parte posteriore dovrà essere costruito un mobile debitamente suddito in cassetti, contenitori
e vani per il dislocamento in maniera facile e organizzata di tutto il materiale e delle dotazioni in
uso all’ufficio tra cui:
-
vano per il posizionamento dei cartelli stradali (nel numero di 5) di facile utilizzo ed
estrazione;
vano per il contenimento di nr. 10 coni in pvc;
2 borse operativa;
1 etilometro;
1 generatore di corrente di media potenza;
torce antivento (nel numero di 10);
1 scopa e 1 pala per la rimozione dei detriti sulla strada;
1contenitore di materiale oliopumente (min. 5 litri);
natro bianco / rosso,
nr. 1 estintore;
materiale vario quale macchine fotografiche, pettorine, impermeabili etc.;
vano generico di medie dimensione per eventuali nuove dotazioni;
Il materiale di cui sopra dovrà essere posizionato in maniera tale da non muoversi durante la
marcia del veicolo (ad esempio con ancoraggi per la scopa oppure per i cartelli etc.)
Gli scomparti contente il materiale dovrà essere chiuso al fine di evitare impolveramento e la
struttura dovrà essere comodamente lavabile.
Ø Seconda torcia di segnalamento
Dovrà essere posizionata all’interno del vano ed in posizione di facile utilizzo (estrazione) una
seconda torcia con proprio supporto per la ricarica a 12 V.
La torcia dovrà essere dotata di cono di plastica giallo per la segnalazione / lente a diaframma
regolabile per ottenere un fascio di luce di profondità oppure un fascio ad espansione /
impugnatura in metallo zigrinato antiscivolo
E) IMPIANTO ELETTRICO 12/220V
Ø Quadro prese 12 e 220V. per vano ufficio
Creazione di una zona prese e comandi 12/220V. in prossimità della scrivania e posizionate in
maniera tale da permettere l’attacco e l’uso con facilità di apparecchiature quali PC, stampante,
etilometro. Con:
- n. 2 prese 12 V. tipo accendisigari con tappo di protezione, del tipo schermate con filtro antidisturbo.;
- n. 2 prese di corrente 220V. tipo Suko e bivalenti, alimentate tramite il sistema inverter in
dotazione al veicolo.
I cavi dell’impianto elettrico dovranno essere di adeguata sezione antifiamma, e canalizzati in
apposite guaine e tubi corrugati a normativa.
Ø N. 2 Quadri prese 12/220V. per vano tecnico posteriore.
Creazione nel vano tecnico posteriore di n. 2 quadri prese 12/220V, rispettivamente posizionati
uno a sinistra e uno a destra della scrivania. Se apposte sul piano scrivania le prese dovranno
essere “affogate” nella scrivania stessa.
7
Ciascun quadro dovrà essere composto da n. 1 presa 12 V. tipo accendisigari con tappo di
protezione, del tipo schermata con filtro anti-disturbo e da n. 1 prese di corrente 220V. tipo Suko
con tappo di protezione, che sarà alimentata tramite il sistema inverter in dotazione al veicolo.
I cavi dell’impianto elettrico dovranno essere di adeguata sezione antifiamma, e canalizzati in
apposite guaine e tubi corrugati a normativa.
Ø Impianto seconda batteria ricaricabile in movimento e a rete 220V
Impianto con seconda batteria servizi da 85 Ah sigillata, ubicata in contenitore specifico per
batterie (stesso modello utilizzato sui camper) facilmente ispezionabile e ben rifinito, con sistema
di ricarica automatica a motore avviato oppure mediante apposito carica batteria alimentato da
presa esterna 220V.
Il carica batteria in dotazione dovrà essere specifico per gli allestimenti speciali (camper,
ambulanze, motorhomes) e consentire una rapida ricarica della batteria. Sistema a tampone
blocco carica: funzione ALL-CARGE., interrutori magnetotermici con fusibili per utenze 12V.,
interruttore magnetotermico con differenziale (salvavita) per corrente 220V da inverter e rete
esterna Enel. L’impianto dovrà essere completo di tutti i sistemi di sicurezza previsti dalla
normativa in materia di utilizzo 220V.
Ø Impianto Inverter 1000W
Montaggio di un inverter per conversione energia elettrica proveniente dalla batteria servizi da12 a
220V. con potenza di 1000W e completo di pannello comandi per utilizzo dal vano ufficio. Detto
sistema deve consentire di poter disporre di corrente 220V in qualsiasi situazione operativa,
ovvero in tutti quei casi in cui non è possibile effettuare un allacciamento esterno alla rete ENEL.
Ø Centralina comandi ad incasso nel mobile pensile
-
Montaggio ad incasso (ad esempio nella parte centrale del mobile pensile collocato nella parte
superiore del fianco sinistra o in altra zona comunque facilmente individuabile e raggiungibile), di
una centralina comandi per il controllo delle funzioni installate sul veicolo. La centralina dovrà
consentire la diagnosi dell’impianto elettrico, il funzionamento degli accessori installati ed il
rilevamento dello stato di servizio in tempo reale. Il quadro indicherà pertanto le seguenti funzioni:
Accensione Inverter
Funzionamento plafoniere illuminazione vano ufficio.
Indicatore stato di carica della batteria supplementare.
Raggiungimento tensione stabilizzata 220V.
Raggiungimento ½ potenza max a disposizione tramite inverter
Raggiungimento picco di tensione erogabile da inverter.
Ø Quadro elettrico derivazioni
Creazione di un quadro elettrico contenente tutte le derivazioni dell’impianto elettrico 12 e 220V
installato, con fusibili, relais, interruttori magnetotermici, differenziali e quant’altro necessario per il
corretto funzionamento dell’impianto non originale del veicolo (plafoniere, sirena, lampeggianti,
etc). Il quadro dovrà essere posizionato in apposito mobiletto ignifugo chiuso da apposito portello
di ispezione dotato di sistema atto ad impedirne l’apertura accidentale durante la marcia.
Ø Certificati:
Dovrà essere rilasciato all’atto della consegna del veicolo lo schema dell’impianto elettrico
installato Certificazione a norma CE dell’impianto effettuata da tecnico regolarmente iscritto
all’albo.
F) DOTAZIONI OPERATIVE RICHIESTE
Ø N. 1 Fotocopiatrice/stampante/scanner
8
Stampante multifunzioni (fotocopiatrice/stampante/scanner)
HP idoneamente collocata, con le seguenti caratteristiche:
o Tipo di stampa: a getto d’inchiostro termico a colori oppure in bianco e nero.
o Cicli di lavoro 2.000 pagine al mese.
o Tipo di scansione: a superficie piana per la facile scansione di manuali, patenti,
passaporti, tessere e altri documenti rilegati.
o Alimentazione 240V, assorbimento 50 W max.
La fotocopiatrice multiuso dovrà essere posizionato con appositi ganci che non ne permetta lo
sganciamento, il movimento e la caduta durante la marcia del veicolo anche in situazioni di
emergenza. Andrà posizionata sul pianale posto tra l’ufficio interno ed il vano posteriore in
posizione tale da consentirne l’uso sia dall’interno che dall’esterno. Dovrà essere amovibile (quindi
sganciabile) con facilità per permetterne la manutenzione
Ø Torcia di ricerca e segnalazione
Montaggio sul fianco post. di una torcia di ricerca e segnalazione completa di base di supporto e
ricarica diretta dal mezzo a 12 V. Dotazione di n. 1 cono di plastica giallo da applicare alla torcia
per segnalazioni al traffico. La torcia mod. L500 è completa di lente a diaframma regolabile per
ottenere sia un fascio di luce di profondità che un fascio ad espansione. L’impugnatura della torcia
è realizzata in metallo zigrinato antiscivolo. Interruttore a due scatti per ottenere illuminazione
bassa ed alta (stesso modello in dotazione alla Polizia Stradale).
Ø Altre dotazioni richieste:
-
-
-
N. 2 estintori omologati di cui uno da Kg. 2 e l’altro da Kg. 4, posizionati uno nel vano guida
mediante apposita staffa sotto al sedile passeggero ed uno nel vano tecnico.
N. 4 segnali con cavalletto a norma del CdS ( 2 incidente - 2 freccia direzionale girevole a
360° - e loro posizionamento nell’apposito contenitore). I cartelli devono già essere pronti
alluso e devono essere personalizzati con scritta POLIZIA LOCALE.
N. 10 torce a vento depositate in idoneo vano
N. 2 Bombolette di vernice spray per rilievi su asfalto.
N. 1 Bindella metrica da 20 mt.
N. 2 rotoli nastro delimitatore bianco/rosso con scritta Polizia Locale
N. 10 coni in PVC h. 300 mm. bicolore
N. 2 Confezioni di maschere antipolvere
N. 1 Kit medicazione completo
N. 2 coperte isotermiche per il soccorso
N. 1 confezione di guanti in lattice monouso da 100 pz.
N. 1 Kit da scasso composto da: apposito contenitore con maniglia a scomparsa, piede di
porco, martello, scalpello, 2 paia di guanti da lavoro, forbici, cavo di traino, cavallotti per
batteri
N. 1 dispenser distributore salviettine imbevute lavamani.
N. 1 tanica in PVC con tappo a vite da 5 lt. per il contenimento del materiale
oleoassorbente;
N. 1 scopa con manico allungabile per la pulizia della carreggiata;
N. 1 pala.
N. 2 torce elettriche (vedi precedenti punti);
N. 1 radio ricetrasmittente (vedi precedenti punti)
Collaudo a norma di Legge e classificazione del veicolo ai sensi del Decreto del Ministero
delle Infrastrutture e dei Trasporti del 11.04.2003 e successive modifiche ed integrazioni
(G.U. N. 97 del 28.04.2003).
9

Documenti analoghi