VIESMANN

Commenti

Transcript

VIESMANN
VIESMANN
VITODENS 333
Caldaia a gas a condensazione compatta
da 4,2 a 26,0 kW
Foglio dati tecnici
Indicazione per l'archiviazione:
raccoglitore Vitotec, indice 7
Articoli e prezzi: vedi listino prezzi
VITODENS 333
Tipo WS3A e WS3B
Caldaia a gas a condensazione compatta,
con bruciatore a gas modulante MatriX-compact,
per funzionamento a camera stagna e a camera aperta.
Con bollitore ad accumulo integrato inferiore, 86 litri, per
un elevato comfort durante la produzione d'acqua
calda sanitaria.
Per gas metano e gas liquido
5820 306-3 I
3/2006
Descrizione del prodotto
La caldaia compatta Vitodens 333 abbina i vantaggi della caldaia
a condensazione Vitodens 300 a quelli di un bollitore ad accumulo
per acqua calda sanitaria ad elevato rendimento da 86 litri. L'innovativa tecnica di riscaldamento con scambiatore di calore InoxRadial e bruciatore MatriX-compact e la struttura modulare compatta garantiscono un elevato comfort durante la produzione d'acqua calda.
Le dimensioni della Vitodens 333 sono funzionali alla disposizione
consueta dei mobili in cucina e consentono un'integrazione ottimale nei locali abitativi. Inoltre, con un'altezza inferiore a 140 cm
è perfettamente adatta all'installazione in nicchie e sottotetti inclinati.
Tutti gli attacchi per l'impianto elettrico sono facilmente accessibili, i componenti idraulici sono completamente premontati in un'unità. In questo modo è possibile installare rapidamente la
Vitodens 333. La nuova regolazione Vitotronic è spostata verso
l'alto, da cui deriva non solo un più agevole impiego, ma anche
vantaggi al momento dell'assistenza e della manutenzione.
La Vitodens 333, nella classe di potenza fino a 19 kW, offre una
tecnica di condensazione completamente innovativa.
Grazie alla funzione booster integrata sono disponibili, anche con
la Vitodens 333 da 13 kW, 16 kW che garantiscono un'elevata
resa d'acqua calda.
Un elevato rendimento e un comfort del riscaldamento prolungato
vengono garantiti dalla nuova regolazione intelligente della combustione Lambda Pro Control, dal collaudato bruciatore a gas
MatriX-compact e dalle superfici di scambio termico Inox-Radial.
Il nuovo Lambda Pro Control sostituisce il classico collegamento
pneumatico del gas. La taratura mediante diaframmi al momento
dell'installazione e i lavori di regolazione al cambio del tipo di gas
non sono perciò più necessari.
Il Lambda Pro Control garantisce una ritaratura costante della
fiamma e perciò una qualità permanente di combustione associata ad una resa costantemente elevata anche in caso di qualità
del gas differenti.
Il bruciatore a gas MatriX-compact garantisce un funzionamento
ecologico con emissioni inquinanti minime. In abbinamento allo
scambiatore di calore in acciaio inossidabile e al bollitore ad accumulo per acqua calda sanitaria rende inoltre disponibile in ogni
momento acqua calda alla temperatura desiderata - a temperatura
costante anche per notevoli quantità. Una regolazione elettronica
di carico assicura anche un utilizzo della tecnica della condensazione per tutta la durata di carico.
In sintesi le caratteristiche principali
&
&
&
&
&
&
Sistema intelligente Lambda Pro Control per il riconoscimento
del tipo di gas e l'adeguamento automatico della combustione in
caso di qualità del gas e condizioni di funzionamento variabili
con Vitodens 333, 13 e 19 kW
Adattamento automatico gas di scarico per un elevato grado di
rendimento continuo con Vitodens 333 con 26 kW
Coefficiente di resa acqua calda sanitaria (N L) fino a 2,0 per un
elevato comfort durante la produzione d'acqua calda sanitaria
5820 306-3 I
&
Rendimento stagionale: fino al 109 %
Superficie di scambio termico Inox-Radial in acciaio inossidabile: efficiente e durevole
Scambiatore di calore in acciaio inossidabile con funzione di
sfiato della parete posteriore
Emissioni inquinanti estremamente ridotte grazie al bruciatore a
gas MatriX-compact
2
VIESMANN
VITODENS 333
In sintesi le caratteristiche principali (continua)
A Superfici di scambio termico Inox-Radial in acciaio inossidabile - per un'elevata affidabilità e lunga durata - potenzialità
elevate nel minimo spazio
B Bruciatore modulante MatriX-compact – per emissioni inquinanti estremamente ridotte
C Regolazione digitale circuito di caldaia
D Vaso di espansione a membrana integrato
E Pompa circuito di riscaldamento integrata a velocità variabile
5820 306-3 I
F Bollitore ad accumulo acqua sanitaria con sistema di carico
VITODENS 333
VIESMANN
3
Caldaia a gas, tipo B e C,
categoria II2ELL3P
Campo di potenzialità
utile * 1
TM/TR = 50/30 °C
TM/TR = 80/60 °C
Potenzialità al focolare
Tipo
Marchio CE
Tipo di protezione
Pressione allacciamento
gas
Gas metano
Gas liquido
Pressione max. allacciamento gas * 3
Gas metano
Gas liquido
Potenza elettrica max.
assorbita
(pompa di circolazione incl.)
Peso
Contenuto scambiatore di
calore
Portata max. complessiva
(valore limite per l'impiego
di un disaccoppiamento
idraulico)
Portata nominale acqua
con ΔT = 20 K e TM/T R=80/
60°C
Vaso di espansione a
membrana
Capacità
Pressione di precarica
Pressione max. d'esercizio
Attacchi
Mandata e ritorno caldaia
Acqua fredda e calda
Ricircolo
Dimensioni d'ingombro
Lunghezza
Larghezza
Altezza
Attacco gas
kW
kW
kW
4,2-13,0
3,8-11,8/16 * 2
3,9-12,3/16,7
WS3B
4,8-19,0
4,4-17,4
4,5-17,9
WS3B
CE-0085 BO 0338
IP X4D secondo EN 60529
6,6-26,0
6,0-23,7
6,3-24,7
WS3A
mbar
mbar
20
30
20
30
20
30
mbar
mbar
W
25,0
37
190
25,0
37
200
25,0
37
203
125
4,0
125
4,0
130
5,0
litri/h
1000
1200
1400
litri/h
507
747
1018
litri
bar
bar
12
0,75
3
12
0,75
3
12
0,75
3
¾
¾
¾
¾
¾
¾
1
1
1
588
600
1387
¾
588
600
1387
¾
588
600
1387
¾
86
10
86
10
86
10
16
17,4
24
kg
litri
G (fil.
femmina)
G (fil.
femmina)
G (fil.
maschio)
mm
mm
mm
G (fil.
femmina)
Bollitore ad accumulo
acqua sanitaria con
sistema di carico
Capacità
litri
Pressione max. d'esercizio bar
(lato sanitario)
Resa continua lato sanitario kW
*1
Dati secondo EN 677.
Potenzialità utile con produzione d'acqua calda sanitaria.
*3
Se la pressione di allacciamento del gas è superiore al valore max. consentito, occorre inserire un apposito regolatore di pressione
gas a monte dell'impianto.
*2
4
VIESMANN
VITODENS 333
5820 306-3 I
Dati tecnici
Dati tecnici (continua)
Caldaia a gas, tipo B e C,
categoria II2ELL3P
Campo di potenzialità
utile * 1
TM/TR = 50/30 °C
kW
TM/TR = 80/60 °C
kW
per produzione d'acqua
litri/h
calda sanitaria da 10 a 45 °
C
Coefficiente di resa NL* 3
Portata max. erogabile ad
litri/min
un coefficiente di resa N L
dato ed una produzione
d'acqua calda sanitaria tra
10 e 45 °C
Valori di allacciamento
riferiti al carico massimo
con gas
con P. c.i.
Gas
9,45 kWh/m 3
m 3/h
metano
34,01 MJ/m 3
Gas
12,79 kWh/kg
kg/h
liquido
46,04 MJ/kg
Gas di scarico * 4
Valori gas di scarico secondo G 635/G
636
Temperatura (con una temperatura del ritorno di 30 °
C)
– alla potenzialità utile
°C
– a carico ridotto
°C
Temperatura (con una tem- °C
peratura del ritorno di 60 °
C)
Portata
– con gas metano
– alla potenzialità
kg/h
inferiore
– a carico ridotto
kg/h
– con gas liquido
– alla potenzialità
kg/h
inferiore
– a carico ridotto
kg/h
Pressione disponibile
Pa
mbar
Rendimento stagionale
con
TM/TR = 40/30 °C
%
%
TM/TR = 75/60 °C
Quantità media acqua di
condensa
con gas metano e
TM/TR = 50/30 °C
litri/
giorno
Attacco condensa (becØ mm
cuccio tubetto in gomma)
4,2-13,0
3,8-11,8/16 * 2
393
4,8-19,0
4,4-17,4
427
6,6-26,0
6,0-23,7
590
1,6
15
1,8
16
2,0
19
1,77
1,89
2,61
1,31
1,40
1,93
G 52/G 51
G 52/G 51
G 52/G 51
45
35
68
45
35
68
45
35
70
19,9
33,3
47,3
6,3
8,4
11,8
19,6
32,5
48,4
6,2
100
1,0
8,2
100
1,0
11,5
100
1,0
109
104
109
104
109
104
9-11
10-12
11-13
20-24
20-24
20-24
*1
Dati secondo EN 677.
Potenzialità utile con produzione d'acqua calda sanitaria.
*3
Con una temperatura media acqua di caldaia di 70 °C ed una temperatura di accumulo bollitore Tboll = 60 °C.
Il coefficiente di resa acqua calda sanitaria NL varia a seconda della temperatura di accumulo bollitore Tboll.
Valori orientativi: Tboll = 60 °C → 1,0 × NL Tboll = 55 °C → 0,75 × NL Tboll = 50 °C → 0,55 × NL Tboll = 45 °C → 0,3 × NL.
*4
Valori orientativi per il dimensionamento del camino secondo EN 13384.
Temperature fumi come valori lordi riferiti ad una temperatura aria di combustione di 20 °C.
I dati del carico ridotto si riferiscono al 30 % della potenzialità utile. Con un carico ridotto differente (a seconda del modo di funzionamento del bruciatore) la portata gas di scarico va calcolata di conseguenza.
La temperatura dei gas di scarico con temperatura acqua di caldaia di 30 °C è vincolante per il dimensionamento del sistema di scarico
fumi.
La temperatura dei gas di scarico con temperatura del ritorno di 60 °C serve a determinare il campo d'impiego del tubo fumi alle temperature massime di esercizio.
5820 306-3 I
*2
VITODENS 333
VIESMANN
5
Dati tecnici (continua)
Caldaia a gas, tipo B e C,
categoria II2ELL3P
Campo di potenzialità
utile * 1
TM/TR = 50/30 °C
TM/TR = 80/60 °C
Attacco scarico fumi
Attacco adduzione aria
A
B
C
GA
HR
HV
kW
kW
Ø mm
Ø mm
4,2-13,0
3,8-11,8/16 * 2
60
100
Distanza dalla parete con kit di allacciamento (accessorio)
Distanza dalla parete per allacciamento da predisporre sul
posto
Aperture per cavi di alimentazione elettrica
Attacco gas
Ritorno riscaldamento
Mandata riscaldamento
Campo di potenzialità utile
a
kW
mm
4,2-13
227
4,8-19
227
KAS
KOA
KW
WW
Z1
Z2
4,8-19,0
4,4-17,4
60
100
6,6-26,0
6,0-23,7
80
125
Raccordo caldaia
Scarico acqua di condensa
Acqua fredda
Acqua calda
Ricircolo (da predisporre sul posto)
Ricircolo con kit di allacciamento pompa di ricircolo (accessorio)
6,6-26
257
La regolazione provvede a regolare il numero di giri della pompa,
e quindi della portata, in funzione della temperatura esterna e
delle fasce orarie per il programma di riscaldamento a regime normale e a regime ridotto. Il comando alla pompa viene trasmesso
tramite un cavo BUS interno per scambio dati.
*1
*2
6
Una semplice modifica della codifica sulla regolazione consente
di adeguare all'impianto esistente il numero di giri min. e max.
della pompa come pure il numero di giri nel funzionamento a
regime ridotto.
Dati secondo EN 677.
Potenzialità utile con produzione d'acqua calda sanitaria.
VIESMANN
VITODENS 333
5820 306-3 I
Pompa circuito di riscaldamento a velocità variabile
Dati tecnici (continua)
Allo stato di fornitura la portata minima (indirizzo di codifica “E7„)
è regolata sul 30 % e quella massima (indirizzo di codifica “E6„)
sul 50 %.
Sulla base del diagramma è possibile regolare la portata a
seconda delle diverse condizioni dell'impianto.
L'adattamento della portata della pompa di circolazione alle particolari condizioni dell'impianto contribuisce alla riduzione del consumo di energia dell'impianto di riscaldamento.
Pompa di circolazione VICUPE-60 BUS
Tensione nominale
V~
Corrente nominale
A
max.
min.
Potenza assorbita
W
max.
min.
allo stato di fornitura
230
0,45
0,21
100
50
85
Prevalenze residue della pompa di circolazione integrata
N Limite superiore campo di lavoro
Curva
caratteristica
A
B
C
D
E
F
G
H
Portata pompa di circolazione
Impostazione ind. codif.
“E6„
30 %
40 %
50 %
60 %
70 %
80 %
90 %
100 %
E6:030
E6:040
E6:050
E6:060
E6:070
E6:080
E6:090
E6:100
Esempio:
& Riscaldamento radiatori,
temperatura per il dimensionamento 75/55 °C,
fabbisogno di calore 20 kW
≙ portata volumetrica 860 litri/h K
& Perdita di carico 150 mbar L
& Punto di dimensionamento M
Curva caratteristica pompa ottimale secondo diagramma:
C = indirizzo di codifica“E6:050„.
Montaggio su pareti grezze
Zone libere per operazioni di manutenzione
5820 306-3 I
Prevedere una zona libera per operazioni di manutenzione, pari a
700 mm, davanti alla Vitodens. A sinistra e a destra della Vitodens
non occorre prevedere alcuno spazio libero per la manutenzione.
VITODENS 333
VIESMANN
7
Montaggio su pareti grezze (continua)
Preinstallazione su pareti grezze con kit di allacciamento, articolo 7199 239
Per allacciamento lato gas, riscaldamento e sanitario dal basso
delle tubazioni da predisporre sul posto.
Composto da:
& 2 rubinetti a sfera (G ¾) con sfiato per mandata e ritorno riscaldamento
& Rubinetto d'intercettazione gas R½ con sicurezza termica d'intercettazione gas incorporata
&
A
B
C
HR
HV
KOA
KW
OKFF
WW
Z1
Z2
D
E
GA
Kit di allacciamento
Vitodens 333 (dimensioni d'ingombro)
Settore per cavi di alimentazione elettrica.
I cavi devono sporgere di circa 2000 mm dalla parete.
Gruppo di sicurezza secondo DIN 1988
DN 15, come accessorio separato
Attacco ricircolo con kit di allacciamento pompa di ricircolo
(accessorio separato)
Attacco gas G ¾
&
&
&
Rubinetto di riempimento
Mensola a parete
Tubazioni di collegamento flessibili per
acqua di riscaldamento, acqua sanitaria e gas
Kit di scarico con tubazioni di scarico delle valvole di sicurezza
Ritorno riscaldamento G ¾
Mandata riscaldamento G ¾
Scarico acqua di condensa (sifone)
Acqua fredda G ¾
Spigolo superiore pavimento finito
Acqua calda G ¾
Ricircolo G 1 (senza kit di allacciamento pompa di ricircolo)
Ricircolo G ¾ (con kit di allacciamento pompa di ricircolo)
Preinstallazione su pareti grezze con kit di allacciamento, articolo 7199 506
&
&
Rubinetto di riempimento
2 raccordi passanti G ¾ su R ½ per attacco acqua fredda e
calda
5820 306-3 I
Per allacciamento lato gas, riscaldamento e sanitario dall'alto o
dal basso delle tubazioni da predisporre sul posto.
Composto da:
& 2 rubinetti a sfera (G ¾) con sfiato per mandata e ritorno riscaldamento
& Rubinetto d'intercettazione gas R ½ con sicurezza termica d'intercettazione gas incorporata
8
VIESMANN
VITODENS 333
Montaggio su pareti grezze (continua)
A
B
HV
KOA
KW
OKFF
WW
Z
Mandata riscaldamento G ¾
Scarico acqua di condensa (sifone)
Acqua fredda G ¾
Spigolo superiore pavimento finito
Acqua calda G ¾
Ricircolo G 1
5820 306-3 I
C
D
GA
HR
Vitodens 333 (dimensioni d'ingombro)
Settore per cavi di alimentazione elettrica.
I cavi devono sporgere di circa 2000 mm dalla parete.
Kit di scarico (accessori)
Kit di allacciamento
Attacco gas R ½
Ritorno riscaldamento G ¾
VITODENS 333
VIESMANN
9
Montaggio su pareti grezze (continua)
Preinstallazione su pareti grezze senza kit di allacciamento
A
B
GA
HR
HV
Vitodens 333 (dimensioni d'ingombro)
Settore per cavi di alimentazione elettrica.
I cavi devono sporgere di circa 2000 mm dalla parete.
Attacco gas G ¾
Ritorno riscaldamento G ¾
Mandata riscaldamento G ¾
KOA
KW
OKFF
WW
Z1
Z2
Scarico acqua di condensa (sifone)
Acqua fredda G ¾
Spigolo superiore pavimento finito
Acqua calda G ¾
Ricircolo G 1 (senza kit di allacciamento pompa di ricircolo)
Ricircolo G ¾ (con kit di allacciamento pompa di ricircolo)
Gruppo di sicurezza secondo DIN 1988
articolo 7180 386 (10 bar)
DN15, versione angolare
5820 306-3 I
Composto da:
& Valvola d'intercettazione
& Valvola di ritegno e attacchi di prova
& Attacchi allacciamento manometro
& Valvola di sicurezza a membrana
10
VIESMANN
VITODENS 333
Montaggio su pareti grezze (continua)
Piedistallo caldaia
Articolo 7170 916
&
&
&
Regolabile in altezza, per sottofondi pavimento da 10 a 18 cm
Per la posa della Vitodens 333 sul pavimento grezzo
Con apertura prepunzonata per i cavi da predisporre sul posto
A Apertura prepunzonata
Allacciamento elettrico
Allacciamento elettrico
Per i lavori di allacciamento alla rete attenersi alle condizioni di
allacciamento dell'azienda erogatrice di energia e alle normative
in vigore.
Il cavo di alimentazione deve essere provvisto di fusibili da max.
16 A.
L'allacciamento rete (230 V~/50 Hz) deve essere eseguito
mediante un allacciamento fisso.
L'allacciamento dei cavi di alimentazione e degli accessori
avviene direttamente sulla caldaia, mediante morsetti di allacciamento.
Allacciamento rete accessori
L'allacciamento alla rete degli accessori può avvenire direttamente sulla regolazione. L'allacciamento viene inserito con l'interruttore d'impianto (max. 4 A).
Nel caso d'installazione in ambienti umidi, l'allacciamento alla rete
degli accessori non deve essere effettuato sulla regolazione.
Fare sporgere i cavi nella zona marcata (vedi fig.) di 2000 mm
dalla parete.
Cavi
NYM-J
3 × 1,5 mm 2
– Cavi rete (anche
accessori)
– Pompa di ricircolo
– Dispositivo
segnalazione
guasti
a 2 conduttori
– Completamento
esterno H1 o H2
– Sensore temperatura esterna
– Vitotronic 050
(LON)
– Kit di completamento per circuito
di riscaldamento
con miscelatore
(BUS-KM)
– Vitotrol 100,
tipo UTD
– Vitotrol 200
– Vitotrol 300
– Ricevitore segnale
orario
NYM-O a 3 conduttori
– Vitotrol 100,
tipo UTA
5820 306-3 I
Interruttore di blocco
Con il funzionamento a camera aperta (con aspirazione in
ambiente, solo nei casi previsti dalla normativa vigente) è necessario utilizzare un circuito di blocco quando un apparecchio per lo
scarico dell'aria (ad es. cappa con tubo di ventilazione) è a contatto con l'afflusso dell'aria di combustione.
A tale scopo può essere utilizzato il completamento interno H2
(accessorio). All'attivazione del bruciatore vengono quindi disattivati gli apparecchi d'espulsione aria.
Il completamento interno H 2 viene montato al posto di quello
interno H 1 montato in fabbrica.
VITODENS 333
VIESMANN
11
Vitotronic 100, tipo HC1, per funzionamento a temperatura costante
Struttura e funzioni
Struttura modulare
La regolazione è costituita da apparecchio di base, moduli elettronici e unità di servizio.
Incorporati nella Vitodens.
Apparecchio di base:
& Interruttore generale
& Interfaccia Optolink per PC portatili
& Spia di funzionamento e indicatore di guasto
& Pulsante di sblocco
Unità di servizio:
& Display
& Impostazione e indicazione delle temperature e delle codifiche
& Indicazione delle segnalazioni di guasto
& Tasti:
– Selezione programma
– Temperatura acqua di caldaia
– Temperatura acqua calda sanitaria
– Funzione di prova manutentore
Funzioni
& Regolazione elettronica circuito caldaia per funzionamento con
temperatura acqua di caldaia costante
& Per l'esercizio in funzione della temperatura ambiente è necessario un Vitotrol 100, tipo UTA oppure UTD.
& Protezione antigelo dell'impianto di riscaldamento
& Sistema diagnosi integrato
& Regolazione temperatura bollitore integrata
Caratteristica di regolazione
Comportamento proporzionale con uscita modulante.
Impostazione dei programmi d'esercizio
Per tutti i programmi d'esercizio è attiva la protezione antigelo
(vedi protezione antigelo) dell'impianto di riscaldamento.
Grazie ai tasti selezione programma è possibile impostare i
seguenti programmi d'esercizio:
& Riscaldamento e acqua calda
& Solo acqua calda
& Programma spegnimento
Protezione antigelo
Il bruciatore viene acceso ad una temperatura acqua di caldaia
pari a 5 °C e spento ad una temperatura acqua di caldaia pari a
20 °C.
La pompa di circolazione viene inserita insieme al bruciatore e
disinserita con alcuni minuti di ritardo.
Il bollitore viene riscaldato fino a circa 20 °C.
Per proteggere l'impianto dal pericolo di gelo è possibile inserire
la pompa di circolazione ad intervalli determinati (fino a 24 volte al
giorno) per circa 10 minuti.
Funzionamento estivo
Programma d'esercizio “w„
Il bruciatore viene messo in funzione solo quando il bollitore deve
essere riscaldato.
Sensore temperatura caldaia
Il sensore temperatura di caldaia è collegato alla regolazione e
incorporato nella caldaia.
Dati tecnici
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
da 0 a +130 °C
da –20 a +70 °C
Sensore temperatura bollitore e sensore temperatura di erogazione
I sensori sono collegati alla regolazione e incorporati nella caldaia
o nel bollitore.
Tipo di protezione: IP 32
Temperatura
ambiente
ammessa
– durante il funzionamento
da 0 a +90 °C
– durante il deposito e il trasporto da –20 a +70 °C
Completamento interno H1
Il completamento interno H1 è incorporato nella regolazione. È
possibile allacciare al completamento interno H1 una valvola
esterna d'intercettazione del gas liquido.
Dati tecnici Vitotronic 100, tipo HC1
Tensione nominale
Frequenza nominale
Corrente nominale
Classe di protezione
Funzionamento
Temperatura
ambiente
ammessa
– durante il funzionamento
230 V~
50 Hz
6A
I
tipo 1 B secondo EN 60730-1
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione e locali caldaia
(normali condizioni ambientali)
74 °C (non modificabile)
81 °C (non modificabile)
100 °C (non modificabile)
da 10 a 63 °C
5820 306-3 I
– durante il deposito e il trasporto da -20 a +65 °C
Taratura regolatore di temperatura elettronico
Taratura termostato di blocco
elettronico (programma riscaldamento)
Taratura del limitatore di temperatura
Campo di taratura
della temperatura
acqua calda sanitaria
12
VIESMANN
VITODENS 333
Accessori della Vitotronic 100
Vitotrol 100, tipo UTA
Articolo 7170 149
Termostato ambiente
& Con uscita d'inserimento
& Con orologio programmatore analogico
& Con programma giornaliero regolabile
& Fasce orarie standard (programmabili individualmente) impostate in fabbrica
& Intervallo minimo di commutazione 15 minuti
Il Vitotrol 100 può essere installato nel locale principale su una
parete interna di fronte ai radiatori, ma non su scaffali, nicchie, in
prossimità di porte o di fonti di calore (quali ad es. irraggiamento
solare, camino, televisore ecc.).
Allacciamento alla regolazione:
cavo a tre conduttori con una sezione del conduttore pari a 1,5
mm 2 (senza verde/giallo) per 230 V~.
Dati tecnici
Tensione nominale
Carico nominale del contatto
Tipo di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
Campo di taratura dei valori nominali per funzionamento a regime
normale e funzionamento a regime
ridotto
Temperatura ambiente nominale
nel programma spegnimento
230 V/50 Hz
6(1) A 250 V~
IP 20 a norma EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
da 0 a +40 °C
da –20 a +60 °C
da 10 a 30 °C
6 °C
Vitotrol 100, tipo UTD
Articolo 7179 059
Termostato ambiente
& Con uscita d'inserimento
& Con orologio programmatore digitale
& Con programmazione giornaliera e settimanale
& Con interruttore a rotazione per le seguenti impostazioni:
– temperatura ambiente normale “Comfort permanente„
– temperatura ambiente ridotta “Riduzione permanente„
– temperatura di protezione antigelo “Antigelo„
– 2 programmazioni delle fasce orarie impostate in fabbrica
– una programmazione delle fasce orarie impostabile individualmente
– programma ferie
& Con pulsanti per funzione economizzatrice e party
Il Vitotrol 100 può essere installato nel locale principale su una
parete interna di fronte ai radiatori, ma non su scaffali, nicchie, in
prossimità di porte o di fonti di calore (quali ad es. irraggiamento
solare, camino, televisore ecc.).
Funzionamento indipendente dalla rete elettrica (due batterie
alcaline mignon da 1,5 V, tipo LR6 (AA) durata di funzionamento
circa 1,5 anni).
Allacciamento alla regolazione:
Cavo a due conduttori con una sezione del conduttore pari a 1,5
mm 2 per 230 V~
In abbinamento al completamento esterno H4 (accessorio) è possibile l'allacciamento tramite cavo a bassa tensione.
Dati tecnici
Tensione nominale
Carico nominale del contatto
esente da potenziale
– max.
– min.
Tipo di protezione
Funzionamento
5820 306-3 I
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
Campi di taratura
– Temperatura comfort
– Temperatura ridotta
– Temperatura antigelo
Riserva di carica durante la sostituzione delle batterie
VITODENS 333
3 V–
6(1) A 230 V~
1 mA 5 V–
IP 20 a norma EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
RS tipo 1B secondo
EN 60730-1
da 0 a +50 °C
da −10 a +60 °C
da 10 a 30 °C
da 10 a 30 °C
da 6 a 10 °C
10 min
VIESMANN
13
Accessori della Vitotronic 100 (continua)
Completamento esterno H4
Articolo 7197 227
Ampliamento degli allacciamenti del Vitotrol 100, tipo UTD oppure
cronotermostato da 24 V tramite cavo a bassa tensione.
Con cavo (lungo 0,5 m) e spina per l'allacciamento alla
Vitotronic 100.
Dati tecnici
Tensione nominale
– primario
– secondario
Frequenza nominale
Corrente nominale
Potenza assorbita
Classe di protezione
Tipo di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
230 V~
24 V~
50 Hz
2A
2,5 VA
I
IP 41
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione
e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
da –a +65 °C
Vitocom 100, tipo FA1
Articolo 7178 188
Utenza BUS-KM.
& Per segnalazione, controllo e interrogazione a distanza di guasti tramite rete telefonica
& Per commutazione a distanza di impianti di riscaldamento tramite rete telefonica
Configurazione:
& Telefono in multifrequenza (MF)
& Telefono cellulare
& Tool di configurazione (software per PC)
Le segnalazioni guasti vengono inviate tramite la rete telefonica ai seguenti servizi di comunicazione:
& Telefax
& Telefono cellulare
Stato di fornitura:
& Vitocom 100
& Cavo di allacciamento rete (lungo 2,0 m)
& Cavo di allacciamento con spina RJ11 per la presa telefonica
(lungo 3,0 m)
& Adattatore RJ11/TAE6N
& Cavo BUS-KM con spina aVG (lungo 3,0 m)
Per gli accessori e ulteriori informazioni vedi le indicazioni per la
progettazione dei sistemi di comunicazione
Funzionamento:
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento:
– durante il deposito e il trasporto:
Omologazione:
230 V ~
50 Hz
15 mA
II
IP 20 a norma EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
tipo 1B secondo EN 60 7301
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione
e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
da –a +65 °C
CTR 21
5820 306-3 I
Presupposti per l'installazione sul posto:
& Presa RJ11 oppure
& Presa TAE, codifica “6N„
Dati tecnici
Tensione nominale:
Frequenza nominale:
Corrente nominale:
Classe di protezione:
Tipo di protezione:
14
VIESMANN
VITODENS 333
Accessori della Vitotronic 100 (continua)
Distributore BUS-KM
Articolo 7415 028
Per l'allacciamento di 2 - 9 apparecchiature al BUS-KM.
Dati tecnici
Lunghezza del cavo
Tipo di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
3,0 m, provvisto di spina ad
innesto
IP 32 secondo EN 605929,
da garantire mediante montaggio/inserimento
da 0 a +40 °C
da –a +65 °C
Completamento interno H2 e completamenti esterni H1 e H2
Per le possibilità di allacciamento e i dati tecnici vedi accessori
della Vitotronic 200 da pagina 24.
Vitotronic 200, tipo HO1, per esercizio in funzione delle condizioni climatiche
esterne
Struttura e funzioni
5820 306-3 I
Struttura modulare
La regolazione è costituita da apparecchio di base, moduli elettronici e unità di servizio.
Incorporati nella Vitodens.
Apparecchio di base:
& Interruttore generale
& Interfaccia Optolink per PC portatili
& Spia di funzionamento e indicatore di guasto
& Pulsante di sblocco
Unità di servizio:
& Con orologio programmatore digitale
& Display luminoso supportato da testo in chiaro
& Impostazione e indicazione delle temperature e delle codifiche
& Indicazione delle segnalazioni di guasto
& Manopola per la temperatura nel funzionamento a regime normale
& Tasti:
– Selezione programma
– Programma ferie
– Funzione economizzatrice e party
– Temperatura per il funzionamento a regime ridotto
– Temperatura acqua calda sanitaria
– Funzione di prova manutentore
Funzioni
& Regolazione della temperatura acqua di caldaia e/o della temperatura di mandata in funzione delle condizioni climatiche
esterne
& Limitatore temperatura massima elettronico
& Ottimizzatore delle pompe circuito di riscaldamento e spegnimento del bruciatore in funzione del fabbisogno
& Impostazione di un limite variabile di riscaldamento
& Dispositivo antibloccaggio pompa
& Segnalazione di manutenzione
& Protezione antigelo dell'impianto di riscaldamento
& Sistema diagnosi integrato
VITODENS 333
&
&
&
&
Regolazione temperatura bollitore con dispositivo di precedenza
Funzione supplementare per la produzione d'acqua calda sanitaria (messa a regime rapida a temperatura elevata)
Programma essiccamento sottofondi pavimenti
Accensione e blocco dall'esterno
(possibile con accessori)
Vengono soddisfatti i requisiti della norma DIN EN 12831 relativa
al calcolo del carico termico. Per ridurre la potenza di messa a
regime la riduzione notturna viene attenuata in caso di temperature esterne basse. Per accorciare il tempo di messa a regime
dopo una fase di abbassamento, la temperatura di mandata viene
aumentata per un intervallo di tempo limitato.
Si consiglia l'installazione di valvole termostatiche sui radiatori.
Caratteristica di regolazione
Comportamento proporzionale con uscita modulante.
Orologio programmatore
Orologio programmatore digitale
& Con programmazione giornaliera e settimanale, calendario
& Commutazione automatica ora legale/ora solare
& Funzione automatica per produzione d'acqua calda sanitaria e
pompa ricircolo acqua calda sanitaria
& L'impostazione dell'ora esatta, del giorno della settimana e delle
fasce orarie standard per il riscaldamento, la produzione d'acqua calda sanitaria e la pompa ricircolo acqua calda sanitaria è
stata eseguita in fabbrica
& Le fasce orarie sono regolabili individualmente, max. quattro
fasce orarie al giorno
Intervallo minimo di commutazione: 10 minuti
Riserva di carica: 5 anni
Impostazione dei programmi d'esercizio
Per tutti i programmi d'esercizio è attiva la protezione antigelo
(vedi protezione antigelo) dell'impianto di riscaldamento.
Grazie ai tasti selezione programma è possibile impostare i
seguenti programmi d'esercizio:
VIESMANN
15
Vitotronic 200, tipo HO1, per esercizio in funzione delle condizioni... (continua)
&
Riscaldamento e acqua calda
Solo acqua calda
& Programma spegnimento
Commutazione dall'esterno del programma d'esercizio in abbinamento al completamento esterno H1 o H2.
Impianti di riscaldamento con equilibratore idraulico
Se viene impiegato un disaccoppiamento idraulico (equilibratore
idraulico) è necessario allacciare un sensore temperatura da inserire nell'equilibratore idraulico (vedi indicazioni per la progettazione Vitodens).
Protezione antigelo
& La protezione antigelo viene attivata quando la temperatura
esterna scende al di sotto di circa +1 °C.
Con protezione antigelo attivata la pompa circuito di riscaldamento viene inserita e l'acqua di caldaia viene mantenuta ad
una temperatura minima di circa 20 °C.
Il bollitore viene riscaldato fino a circa 20 °C.
& La protezione antigelo viene disattivata quando la temperatura
esterna supera circa i +3 °C.
Sensore temperatura caldaia
Il sensore temperatura di caldaia è collegato alla regolazione e
incorporato nella caldaia.
&
Funzionamento estivo
Programma d'esercizio “w„
Il bruciatore viene messo in funzione solo quando il bollitore deve
essere riscaldato.
Taratura delle curve riscaldamento (inclinazione e scostamento)
La Vitotronic 200 regola la temperatura acqua di caldaia (= temperatura di mandata del circuito di riscaldamento senza miscelatore)
e la temperatura di mandata del circuito di riscaldamento con
miscelatore (in abbinamento al kit di completamento per un circuito di riscaldamento con miscelatore) in funzione delle condizioni climatiche esterne. La temperatura acqua di caldaia viene
impostata automaticamente su un valore da 0 a 40 K superiore
all'attuale valore nominale massimo della temperatura di mandata
(stato di fornitura 8 K).
La temperatura di mandata necessaria al raggiungimento di una
determinata temperatura ambiente dipende dall'impianto di riscaldamento e dall'isolamento termico dell'edificio da riscaldare.
Mediante la taratura di entrambe le curve di riscaldamento, la temperatura acqua di caldaia e la temperatura di mandata vengono
adattate a queste condizioni.
Curve di riscaldamento:
La temperatura massima acqua di caldaia viene limitata verso
l'alto dal termostato di blocco e dalla temperatura impostata sul
termostato elettronico di massima.
La temperatura di mandata non può superare la temperatura
acqua di caldaia.
Dati tecnici
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
da 0 a +130 °C
da –20 a +70 °C
Sensore temperatura bollitore e sensore temperatura di erogazione
I sensori sono collegati alla regolazione e incorporati nella caldaia
o nel bollitore.
Tipo di protezione IP 32
Temperatura
ambiente
ammessa
– durante il funzionamento
da 0 a +90 °C
– durante il deposito e il trasporto da –20 a +70 °C
Sensore temperatura esterna
Luogo di montaggio:
& Parete nord o nord-ovest dell'edificio
& Ad un'altezza dal suolo compresa tra 2 e 2,5 m, negli edifici a
più piani, circa nella metà superiore del secondo piano.
Allacciamento:
& Cavo a 2 conduttori, lunghezza del cavo max. 35 m con una
sezione del conduttore di 1,5 mm 2 di rame.
& Non posare il cavo in prossimità di conduttori alimentati a 230/
400 V
Dati tecnici
Tipo di protezione
IP 43 a norma EN 60529
da garantire mediante
montaggio/inserimento
Temperatura ambiente ammessa per
funzionamento, deposito e trasporto
da −40 a +70 °C
5820 306-3 I
Completamento interno H1
Il completamento interno H1 è incorporato nella regolazione. È
possibile allacciare al completamento interno H1 una valvola
esterna d'intercettazione del gas liquido.
Dati tecnici Vitotronic 200, tipo HO1
Tensione nominale
16
VIESMANN
230 V~
Frequenza nominale
50 Hz
VITODENS 333
Vitotronic 200, tipo HO1, per esercizio in funzione delle condizioni... (continua)
Corrente nominale
Classe di protezione
Temperatura
ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito
e il trasporto
Taratura regolatore di
temperatura elettronico
6A
I
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
da –a +65 °C
74 °C (non modificabile)
Taratura del termostato di blocco elettronico: (riscaldamento)
Taratura del limitatore
di temperatura
Campo di taratura
della temperatura
acqua calda sanitaria
Campo di taratura
della curva di riscaldamento
– Inclinazione
– Scostamento
81 °C (non modificabile)
100 °C (non modificabile)
da 10 a 63 °C
da 0,2 a 3,5
da –13 a 40 K
Accessori della Vitotronic 200
Avvertenza per correzione da temperatura ambiente (funzione RS) nel caso di telecomandi
La funzione RS non deve agire su un circuito di riscaldamento a
pavimento a causa dell'“inerzia„ di questo tipo di impianti.
La funzione RS deve agire solo sul circuito di riscaldamento con
miscelatore.
Avvertenze relative al Vitotrol 200 e 300
Il Vitotrol 200 e il Vitotrol 300 possono anche essere impiegati per
ciascun circuito di riscaldamento.
Vitotrol 200
Dati tecnici
Alimentazione tramite BUS-KM
Potenza assorbita
Classe di protezione
Tipo di protezione
0,2 W
III
IP 30 a norma EN 60529
da garantire mediante
montaggio/inserimento
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
Campo di taratura della temperatura
ambiente nominale
da 0 a +40 °C
da −20 a +65 °C
da 10 a 30 °C
modificabile da
da 3 a 23 °C oppure
da 17 a 37 °C
L'impostazione della temperatura ambiente nominale per funzionamento a regime ridotto avviene sulla regolazione.
5820 306-3 I
Articolo 7450 017
Utenza BUS-KM.
Con il telecomando Vitotrol 200 è possibile impostare, per un circuito di riscaldamento, il programma d'esercizio e la temperatura
ambiente nominale desiderata per funzionamento a regime normale da un locale qualsiasi.
Il Vitotrol 200 dispone di selettori del programma di esercizio con
spia luminosa e di un tasto party o economizzatore.
Con l'indicatore di guasto vengono segnalati guasti alla regolazione.
Funzione WS:
Installazione su un punto qualsiasi dell'edificio.
Funzione RS:
Installazione nel locale principale su una parete interna di fronte
ai radiatori. Non collocarlo su scaffali, nicchie, in prossimità di
porte o di fonti di calore (quali ad es. irraggiamento solare diretto,
camino, televisore ecc.).
Il sensore temperatura ambiente incorporato rileva la temperatura
ambiente, corregge eventualmente la temperatura di mandata e
consente un riscaldamento rapido all'inizio del programma di
riscaldamento (se codificato).
Allacciamento:
& Cavo a due conduttori, lunghezza del cavo max. 50 m (anche
nel caso di allacciamento di più telecomandi)
& Non posare il cavo in prossimità di conduttori alimentati a 230/
400 V
& Spina a bassa tensione compresa nella fornitura
VITODENS 333
VIESMANN
17
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Vitotrol 300
Articolo 7179 060
Utenza BUS-KM.
Con il telecomando Vitotrol 300 è possibile impostare per un circuito di riscaldamento la temperatura ambiente nominale desiderata durante il funzionamento a regime normale e a regime ridotto,
il programma d'esercizio e le fasce orarie per il riscaldamento, la
produzione d'acqua calda sanitaria e la pompa ricircolo acqua
calda sanitaria.
Il Vitotrol 300 dispone di un display luminoso e di selettori del programma di esercizio con spia luminosa, di un tasto party o economizzatore, della commutazione automatica ora legale/ora solare,
di tasti per programma ferie, giorno della settimana e ora esatta.
Funzione WS:
Installazione su un punto qualsiasi dell'edificio.
Funzione RS:
Installazione nel locale principale su una parete interna di fronte
ai radiatori. Non collocarlo su scaffali, nicchie, in prossimità di
porte o di fonti di calore (quali ad es. irraggiamento solare diretto,
camino, televisore ecc.).
Il sensore temperatura ambiente incorporato rileva la temperatura
ambiente, corregge eventualmente la temperatura di mandata e
consente un riscaldamento rapido all'inizio del programma di
riscaldamento (se codificato).
Allacciamento:
& Cavo a due conduttori, lunghezza del cavo max. 50 m (anche
nel caso di allacciamento di più telecomandi)
& Non posare il cavo in prossimità di conduttori alimentati a 230/
400 V
& Spina a bassa tensione compresa nella fornitura
Dati tecnici
Alimentazione tramite BUS-KM
Potenza assorbita
Classe di protezione
Tipo di protezione
0,5 W
III
IP 30 a norma EN 60529
da garantire mediante
montaggio/inserimento
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
da 0 a +40 °C
– durante il deposito e il trasporto
da −20 a +65 °C
Campo di taratura della temperatura
ambiente nominale
– nel funzionamento a regime normale da 10 a 30 °C
modificabile da
da 3 a 23 °C oppure
da 17 a 37 °C
– nel funzionamento a regime ridotto
da 3 a 37 °C
Sensore temperatura ambiente
Articolo 7408 012
Sensore temperatura ambiente separato come completamento
del Vitotrol 200 o 300; da utilizzare se il Vitotrol 200 o 300 non può
essere collocato nel locale di riferimento o nella posizione ottimale per il rilevamento della temperatura o per la taratura.
Installazione nel locale principale su una parete interna, di fronte
ai radiatori. Non collocarlo su scaffali, nicchie, in prossimità di
porte o di fonti di calore (quali ad es. irraggiamento solare diretto,
camino, televisore ecc.).
Il sensore temperatura ambiente viene allacciato al Vitotrol 200 o
300.
Allacciamento:
& Cavo a due conduttori con una sezione del conduttore pari a
1,5 mm 2 in rame
& Lunghezza del cavo a partire dal telecomando: 30 m
& Non posare il cavo in prossimità di conduttori alimentati a 230/
400 V
Dati tecnici
Classe di protezione
Tipo di protezione
da 0 a +40 °C
da −20 a +65 °C
5820 306-3 I
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
III
IP 30 a norma EN 60529
da garantire mediante
montaggio/inserimento
18
VIESMANN
VITODENS 333
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Vitocom 100, tipo FA1
Articolo 7178 188
Utenza BUS-KM.
& Per segnalazione, controllo e interrogazione a distanza di guasti tramite rete telefonica
& Per commutazione a distanza di impianti di riscaldamento tramite rete telefonica
Configurazione:
& Telefono in multifrequenza (MF)
& Telefono cellulare
& Tool di configurazione (software per PC)
Le segnalazioni guasti vengono inviate tramite la rete telefonica ai seguenti servizi di comunicazione:
& Telefax
& Telefono cellulare
Stato di fornitura:
& Vitocom 100
& Cavo di allacciamento rete (lungo 2,0 m)
& Cavo di allacciamento con spina RJ11 per la presa telefonica
(lungo 3,0 m)
& Adattatore RJ11/TAE6N
& Cavo BUS-KM con spina aVG (lungo 3,0 m)
Per gli accessori e ulteriori informazioni vedi le indicazioni per la
progettazione dei sistemi di comunicazione
Presupposti per l'installazione sul posto:
& Presa RJ11 oppure
& Presa TAE, codifica “6N„
Dati tecnici
Tensione nominale:
Frequenza nominale:
Corrente nominale:
Classe di protezione:
Tipo di protezione:
Funzionamento:
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento:
– durante il deposito e il trasporto:
Omologazione:
230 V ~
50 Hz
15 mA
II
IP 20 a norma EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
tipo 1B secondo EN 60 7301
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione
e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
da –a +65 °C
CTR 21
Vitocom 300, tipo FA3, FE1 e FI1
&
&
&
Tipo FA3
Articolo 7143 428
Tipo FE1
Articolo 7143 430
Tipo FI1
Articolo 7143 429
In abbinamento a Vitodata 300:
& Per segnalazione, controllo e interrogazione a distanza di guasti e/o dati via Internet
& Commutazione, parametrizzazione e codifica a distanza di
impianti di riscaldamento via Internet
5820 306-3 I
Configurazione tramite:
& Vitosoft 200, tipo LNR tramite Optolink
& Vitodata 300
I dati forniti dalla regolazione del riscaldamento vengono inseriti
sul Vitocom 300 mediante LON. Per le funzioni speciali specifiche
per l'impianto, ad es. controllo dei valori limite di temperatura
fumi, al momento della messa in funzione è possibile effettuare
una impostazione supplementare.
Le segnalazioni guasti vengono inviate al server del
Vitodata 300 tramite Internet. Il server del Vitodata 300 invia
quindi le segnalazioni ai seguenti servizi di comunicazione:
& PC con accesso Internet
& Telefax
& SMS a telefono cellulare
& E-mail
& Voice-mail
*1
Presupposti per l'installazione sul posto:
& Allacciamento telefonico analogico
– con il tipo FA3 con presa TAE, codifica “6N„
– con il tipo FI1 con presa per l'allacciamento RJ45 (ISDN)
& Modulo di comunicazione LON (accessorio)
Stato di fornitura:
& Cavo di collegamento LON RJ45 – RJ45 per lo scambio dati tra
Vitotronic e Vitocom 300 (lungo 7,0 m)
& Sezione rete * 1
& Cavo di collegamento tra la sezione rete e il modulo base
& Modulo base * 1 (con 8 ingressi digitali, 2 uscite digitali e 2
ingressi sensore):
– Tipo FA1: con modem analogico integrato e cavo di allacciamento per presa telefonica TAE 6N (lungo 2,0 m)
– Tipo FE1: con cavo di allacciamento con spina RJ45 e spina
D (a 9 poli) come cavo di collegamento per il modem da predisporre sul posto (accessori modem GSM) o adattatore terminale ISDN esterno adeguato
– Tipo FI1: con modem ISDN integrato e cavo di allacciamento
con spina RJ45 per presa ISDN (lungo 2,0 m)
Accessori:
Accessori
Articolo
Rivestimento esterno a parete per il montaggio
dei moduli della Vitocom 300, quando non sono presenti né il quadro elettrico né una cassetta di distribuzione
a 2 file
7143 434
a 2 file
7143 435
Montaggio delle guide portanti TS35 secondo DIN EN 50 022, 35 x 15 e 35 x 7,5.
VITODENS 333
VIESMANN
19
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Articolo
7143 431
7159 767
Corrente nominale
Tensione di uscita
Corrente di uscita
Classe di protezione
Tipo di protezione
Esclusione potenziale
primaria/secondaria
Sicurezza elettrica
Temperatura ambiente ammessa
– per il funzionamento con tensione
di ingresso U E da 187 a 264 V
7143 432
– per il funzionamento con tensione
di ingresso U E da 100 a 264 V
7143 436
– durante il deposito e il trasporto
da −20 a +55 °C
impiego in vani di abitazione e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
da −5 a +55 °C
impiego in vani di abitazione e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
da −25 a +85 °C
7143 495
e
7143 496
7199 251
e
da predisporre sul
posto
7143 495
e
7171 784
e
da predisporre sul
posto
Dati tecnici
Tensione di esercizio
Corrente nominale
– Tipo FA3
– Tipo FE1
– Tipo FI1
Classe di protezione
Tipo di protezione
Funzionamento
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
*1
SELV secondo EN 60 950
EN 60 335
Modulo base (stato di fornitura Vitocom 300):
Sezione rete (stato di fornitura Vitocom 300):
Dati tecnici
Tensione nominale
Frequenza nominale
0,55 A
24 V –
1,5 A
II
IP 20 a norma EN 60529
da garantire mediante
montaggio/inserimento
da 85 a 264 V ~
50/60 Hz
24 V –
600 mA
300 mA
500 mA
II
IP 20 a norma EN 60529
da garantire mediante
montaggio/inserimento
Tipo 1B a norma
EN 60730- 1
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
da −20 a +65 °C
Per ulteriori dati tecnici e accessori vedi le indicazioni per la progettazione dei sistemi di comunicazione Viessmann.
5820 306-3 I
Accessori
Modulo di completamento* 1
– 10 ingressi digitali
– 7 ingressi analogici (2 possono venire configurati
come ingressi impulsi)
– 2 uscite digitali
– per le dimensioni d'ingombro vedi modulo base
oppure
– 10 ingressi digitali
– 7 ingressi analogici (2 possono venire configurati
come ingressi impulsi)
– 2 uscite digitali
– 1 BUS M Master per l'allacciamento di un massimo di 250 contacalorie adatti per BUS M con
interfaccia Slave BUS M secondo EN 1434-3
– per le dimensioni d'ingombro vedi modulo base
Modulo per l'alimentazione elettrica continua * 1
(USV)
Batteria supplementare * 1 per USV
– consigliato in caso di: 1 modulo base, 1 modulo di
completamento e occupazione di tutti gli ingressi
– necessario per: 1 modulo base e 2 moduli di completamento
Prolunga del cavo di collegamento
per distanze da 7 a 14 m
– 1 cavo di collegamento (lungo 7,0 m)
e
1 accoppiamento LON RJ45
per distanze da 14 a 900 m
– 2 spine di collegamento LON RJ45
e
Cavo a due conduttori, CAT5, schermato o JY
(St) Y 2 x 2 x 0,8
oppure
– 2 cavi di collegamento (lunghi 7,0 m)
e
2 prese allacciamento LON RJ45, CAT6
e
Cavo a due conduttori, CAT5, schermato o JY
(St) Y 2 x 2 x 0,8
Montaggio delle guide portanti TS35 secondo DIN EN 50 022, 35 x 15 e 35 x 7,5.
20
VIESMANN
VITODENS 333
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Kit di completamento per un circuito di riscaldamento con miscelatore con servomotore integrato
Articolo 7178 995
Utenza BUS-KM
Componenti:
& Elettronica miscelatore con servomotore per miscelatore
Viessmann da DN da 20 a 50 e da R ½ a 1¼
& Sensore temperatura di mandata (sensore a bracciale), lunghezza del cavo 2,2 m, precablato con spina ad innesto; per i
dati tecnici vedi in basso
& Spina per allacciamento della pompa circuito di riscaldamento
& Cavo di allacciamento rete (lungo 3,0 m)
& Cavo di allacciamento BUS (lungo 3,0 m)
Il servomotore viene installato direttamente sul miscelatore
Viessmann DN da 20 a 50 e R da ½ a 1¼.
Classe di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
Carico nominale dell'uscita del relè
per la pompa circuito di riscaldamento sÖ
Coppia
Tempo di funzionamento per 90 °∢
I
da 0 a +40 °C
da –a +65 °C
4(2) A 230 V~
3 Nm
120 s
Sensore temperatura di mandata (sensore a bracciale)
Elettronica miscelatore con servomotore
Viene fissato mediante una fascetta.
Dati tecnici
Tipo di protezione
Dati tecnici
Tensione nominale
Frequenza nominale
Potenza assorbita
Tipo di protezione
230 V~
50 Hz
6,5 W
IP32D secondo EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
IP32 secondo EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
da 0 a +120 °C
da –20 a +70 °C
Kit di completamento per un circuito di riscaldamento con miscelatore per servomotore separato
Articolo 7178 996
Utenza BUS-KM
Per l'allacciamento separato di un servomotore.
Componenti:
& Elettronica miscelatore per l'allacciamento separato di un servomotore
& sensore temperatura di mandata (sensore temperatura a bracciale), lunghezza del cavo 5,8 m, provvisto di spina ad innesto
& Spina per allacciamento della pompa circuito di riscaldamento
& Morsetti di allacciamento per servomotore
& Cavo di allacciamento rete (lungo 3,0 m)
& Cavo di allacciamento BUS (lungo 3,0 m)
Elettronica miscelatore
5820 306-3 I
Dati tecnici
Tensione nominale
Frequenza nominale
Potenza assorbita
Tipo di protezione
VITODENS 333
230 V~
50 Hz
2,5 W
IP32D secondo EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
VIESMANN
21
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Classe di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
Carico massimo delle uscite del
relè
Pompa circuito di riscaldamento sÖ
Servomotore
Tempo necessario di funzionamento del servomotore per 90 °∢
I
Sensore temperatura di mandata (sensore a bracciale)
da 0 a +40 °C
da –a +65 °C
4(2) A 230 V~
0,2(0,1) A 230 V~
ca. 120 s
Viene fissato mediante una fascetta.
Dati tecnici
Tipo di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
IP32 secondo EN 60529
da garantire mediante montaggio/inserimento
da 0 a +120 °C
da –20 a +70 °C
Regolatore temperatura ad immersione
Articolo 7151 728
Termostato di blocco come termostato di massima per impianti di
riscaldamento a pavimento.
Il termostato di blocco viene montato sulla mandata riscaldamento
e disinserisce la pompa circuito di riscaldamento nel caso di temperatura di mandata troppo elevata.
Dati tecnici
Lunghezza del cavo
Campo di taratura
Differenziale d'intervento
Potenza d'inserimento
Scala graduata di regolazione
Guaina ad immersione in acciaio inossidabile
Nr. reg. DIN
4,2 m, provvisto di spina
ad innesto
da 30 a 80 °C
max. 11 K
6(1,5) A 250 V~
nell'involucro
R ½ x 200 mm
DIN TR 77703
oppure
DIN TR 96803
oppure
DIN TR 110302
Regolatore temperatura a bracciale
5820 306-3 I
Articolo 7151 729
Termostato di blocco come termostato di massima per impianti di
riscaldamento a pavimento (solo in abbinamento a tubazioni
metalliche).
Il termostato di blocco viene montato sulla mandata riscaldamento
e disinserisce la pompa circuito di riscaldamento nel caso di temperatura di mandata troppo elevata.
22
VIESMANN
VITODENS 333
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Dati tecnici
Lunghezza del cavo
Campo di taratura
Differenziale d'intervento
Potenza d'inserimento
Scala graduata di regolazione
Nr. reg. DIN
4,2 m, provvisto di spina
ad innesto
da 30 a 80 °C
max. 14 K
6(1,5) A 250V~
nell'involucro
DIN TR 77703
oppure
DIN TR 96803
oppure
DIN TR 110302
Modulo di comunicazione LON
Articolo 7179 113
Per l'allacciamento di una regolazione circuito di riscaldamento
Vitotronic 050 o Vitocom 300, composto da una scheda elettronica
stampata.
Cavo di collegamento LON per scambio dati tra le regolazioni
Articolo 7143 495
Lunghezza del cavo 7 m, provvisto di spina ad innesto.
Prolunga del cavo di collegamento
&
&
– 2 cavi di collegamento (lunghi 7,0 m)
Articolo 7143 495
– Cavo a due conduttori, CAT5, schermato o JY(St)
Y 2 x 2 x 0,8
da predisporre sul posto
– 2 prese allacciamento LON RJ45, CAT6
Articolo 7171 784
5820 306-3 I
&
per distanze da 7 a 14 m:
– 2 cavi di collegamento (lunghi 7,0 m)
Articolo 7143 495
– 1 accoppiamento LON RJ45
Articolo 7143 496
per distanze da 14 a 900 m con lamierini di congiunzione:
– 2 spine di collegamento LON
Articolo 7199 251
– Cavo a due conduttori, CAT5, schermato o JY(St)
Y 2 x 2 x 0,8
da predisporre sul posto
Per distanze da 14 a 900 m con prese per l'allacciamento:
VITODENS 333
VIESMANN
23
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Distributore BUS-KM
Articolo 7415 028
Per l'allacciamento di 2 - 9 apparecchiature al BUS-KM.
Dati tecnici
Lunghezza del cavo
Tipo di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
3,0 m, provvisto di spina ad
innesto
IP 32 secondo EN 605929,
da garantire mediante montaggio/inserimento
da 0 a +40 °C
da –a +65 °C
Sensore temperatura ad immersione
Articolo 7179 488
Per il rilevamento della temperatura dell'equilibratore idraulico.
Lunghezza del cavo circa 3,75 m, provvisto di spina ad innesto
Dati tecnici
Tipo di protezione
Temperatura ambiente ammessa
– durante il funzionamento
– durante il deposito e il trasporto
IP 32
da 0 a +90 °C
da –20 a +70 °C
Completamento interno H2
Articolo 7179 144
Scheda elettronica stampata per installazione nella regolazione al
posto del completamento interno H1.
Con il completamento interno H2 è possibile allacciare un blocco
di apparecchi d'espulsione aria esterni.
Se viene realizzata questa funzione, non è più possibile l'allacciamento di una tubazione d'espansione esterna.
Carico nominale dell'uscita del relè: 6(3) A 250 V~
Tensione nominale: 230 V~
Frequenza nominale: 50 Hz
Completamento esterno H1
Articolo 7179 058
Ampliamento delle funzioni nell'involucro, per montaggio a parete.
Carico nominale dell'uscita del relè
0,4(0,2) A 250 V~
per ognuna 2(1) A 250 V~
totale max. 4 A~
5820 306-3 I
Mediante il completamento è possibile realizzare le seguenti funzioni:
Funzionamento
– Allacciamento di un dispositivo segnalazione guasti
– Allacciamento di una pompa circuito di riscaldamento (a stadi) per un circuito di
riscaldamento diretto
– Solo con Vitotronic 200, tipo HO1:
Allacciamento di una pompa di ricircolo
– Richiesta di una temperatura minima acqua di caldaia
– Blocco dall'esterno
– Impostazione della temperatura nominale acqua di caldaia mediante un ingresso 010 V
– Solo con Vitotronic 200, tipo HO1:
Commutazione del programma d'esercizio dall'esterno
24
VIESMANN
VITODENS 333
Accessori della Vitotronic 200 (continua)
Dati tecnici
Tensione nominale
Frequenza nominale
Corrente nominale
Potenza assorbita
Classe di protezione
Tipo di protezione
Temperatura
ambiente ammessa
– durante il funzionamento
230 V~
50 Hz
4A
4W
I
IP 32
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
– durante il deposito e
il trasporto
da –a +65 °C
Completamento esterno H2
Articolo 7179 265
Ampliamento delle funzioni nell'involucro, per montaggio a parete.
Mediante il completamento è possibile realizzare le seguenti funzioni:
Funzionamento
– Solo con Vitotronic 200, tipo HO1:
Allacciamento di una pompa di ricircolo
– Richiesta di una temperatura minima acqua di caldaia
– Blocco dall'esterno
– Solo con Vitotronic 200, tipo HO1:
Commutazione del programma d'esercizio dall'esterno
Carico nominale dell'uscita del relè
2(1) A 250 V~
Dati tecnici
Tensione nominale
Frequenza nominale
Corrente nominale
Potenza assorbita
Classe di protezione
Tipo di protezione
Temperatura
ambiente ammessa
– durante il funzionamento
230 V~
50 Hz
2A
3W
I
IP 32
da 0 a +40 °C
impiego in vani di abitazione e locali caldaia (normali condizioni ambientali)
– durante il deposito e
il trasporto
da –a +65 °C
Accessori della Vitodens 333
Accessori per il montaggio su pareti grezze
Vedi da pagina 11.
Dispositivo di neutralizzazione condensa
5820 306-3 I
Articolo 7252 666
Con granulato di neutralizzazione
VITODENS 333
VIESMANN
25
Accessori della Vitodens 333 (continua)
Granulato di neutralizzazione
Articolo 9524 670
(2 × 1,3 kg)
Impianto smaltimento condensa
Vedi listino prezzi Vitoset
Impianto di piccole dimensioni per l'addolcimento dell'acqua riscaldamento
Per il riempimento del circuito di riscaldamento.
Vedi listino prezzi Vitoset.
Sistema di lavaggio scambiatore di calore a piastre
Articolo 7179 753
Per la pulizia dello scambiatore di calore a piastre incorporato.
Kit di scarico
Articolo 7176 014
Kit di scarico con sifone e rondella.
Per l'allacciamento delle tubazioni di scarico delle valvole di sicurezza e dello scarico acqua di condensa.
Kit di allacciamento pompa di ricircolo
Articolo 7194 926
Per inserimento nella Vitodens 333.
5820 306-3 I
Composto da:
& Pompa di circolazione
& Valvola di regolazione portata
& Gruppo tubi con isolamento termico
& Completamento esterno H2 per l'allacciamento alla Vitotronic
26
VIESMANN
VITODENS 333
Accessori della Vitodens 333 (continua)
Vaso ad espansione acqua sanitaria con kit di allacciamento
Articolo 7179 423
Per una pressione d'esercizio dell'alimentazione acqua fredda di
max. 4 bar.
Composto da:
& vaso di espansione a membrana a circolazione diretta, 4 litri,
per acqua sanitaria
& Valvola R ¾
& Valvola di sicurezza a membrana (10 bar)
Avvertenza
Utilizzabile solo in abbinamento al kit di allacciamento, articolo
7199 239.
A Kit di scarico (accessori)
B Vaso ad espansione acqua sanitaria
Coperture terminali a parete
Articolo 7181 968
5820 306-3 I
Coperture visive per gli attacchi idraulici.
VITODENS 333
VIESMANN
27
Stato di fornitura
Caldaia a gas a condensazione con superfici di scambio termico
Inox-Radial, bruciatore a gas MatriX-compact modulante per gas
metano e gas liquido a 26,0 kW, solo per gas metano a 13 kW
secondo il foglio di lavoro DVGW G260, Aqua-Platine con sistema
ad innesto Multi-System, vaso di espansione a membrana, pompa
circuito di riscaldamento a velocità variabile e bollitore ad accumulo per acqua sanitaria integrato. Predisposta per l'allacciamento idraulico ed elettrico.
Colore del rivestimento in lamiera con vernice epossidica: bianco.
Imballati a parte:
Vitotronic 100 per funzionamento a temperatura costante
oppure
Vitotronic 200 per esercizio in funzione delle condizioni climatiche
esterne.
Le Vitodens 333 da 4,2 a 19,0 kW vengono fornite già predisposte
per il gas metano. Una modifica della taratura all'interno del tipo di
gas E non è necessaria. La modifica per il funzionamento a gas
liquido viene effettuata sulla rampa gas (non è necessario il kit di
trasformazione).
Le Vitodens 333 da 6,6 a 26,0 kW vengono fornite già predisposte
per il gas metano.
Qualora venga ordinata la versione per il funzionamento con gas
metano LL o con gas liquido, verrà fornito a corredo un kit di trasformazione.
Indicazioni per la progettazione
Installazione per funzionamento a camera stagna
Come caldaia del tipo C13x, C 33x, C43x, C 53x oppure C63x secondo
TRGl '86/96, l'installazione della Vitodens 333 con funzionamento
a camera stagna, avviene a prescindere dal tipo di aerazione e
dalle dimensioni del locale d'installazione.
Per l'installazione in locali ad uso abitativo attenersi alle normative vigenti.
Il locale d'installazione deve essere protetto dal gelo.
Installazione per funzionamento a camera aperta
(tipo B 23 e B 33)
L'installazione è consentita solo se è presente una apertura d'immissione aria (non richiudibile) con una sezione libera di min. 150
cm 2 (secondo TRGl '86/96).
L'installazione in locali di abitazione non è possibile (eccezione:
funzionamento con aria ambiente continua). La Vitodens 333
deve essere installata presso il camino/cavedio.
Installazione (salvo diverse prescrizioni e/o normative)
& Evitare l'inquinamento atmosferico dovuto ad idrocarburi alogeni
(ad es. quelli contenuti negli spray, nelle vernici, nei detergenti
e nei solventi)
&
Evitare un'elevata ricaduta di polveri
Evitare un alto grado di umidità dell'aria
& Fare in modo che il locale sia protetto dal gelo e ben aerato
In caso contrario non si escludono guasti e danni all'impianto.
In locali in cui l'aria può essere contaminata dalla presenza di
idrocarburi alogeni, la Vitodens 333 va fatta funzionare solo a
camera stagna.
La nostra garanzia non si estende a danni insorti a causa della
mancata osservanza di queste indicazioni.
&
Sistemi scarico fumi
I tubi utilizzabili per lo scarico fumi devono essere omologati.
I sistemi adduzione aria e scarico fumi (sistemi AZ) della
Viessmann per il funzionamento a camera stagna a tiraggio forzato sono stati omologati e dotati di marchio CE insieme alla
Vitodens 333 come unità completa, conformemente alla normativa
prevista per il DVGW:
& Passante tetto verticale
& Attacco a parete
&
Passante tetto orizzontale
Tubi adduzione aria e scarico fumi separati
& Passante per montaggio su parete esterna nel tubo doppio
Per l'allacciamento a camini adatti per caldaie a camera stagna a
tiraggio forzato (LAS) - anche già presenti - possono essere utilizzati i componenti AZ conformemente alla certificazione Z 7.21104.
Per una descrizione più dettagliata dei sistemi scarico fumi, vedi
le indicazioni per la progettazione della Vitodens.
&
Dispositivo di sicurezza per la temperatura dei gas di scarico
Se sul posto vengono utilizzati altri tubi per lo scarico fumi, diversi
dai sistemi scarico fumi omologati sopraelencati, questi devono
essere allacciati secondo le direttive per l'omologazione degli
impianti gas di scarico a basse temperature. I tubi per lo scarico
fumi della Vitodens 333 sono quelli del tipo B (temperatura max.
dei gas di scarico 120 °C).
Dimensionamento dell'impianto
&
Il limite max. della temperatura acqua di caldaia è di 74 °C.
Al fine di ridurre al minimo le dispersioni di calore per il circuito
di distribuzione, raccomandiamo di dimensionare il circuito di
distribuzione del calore per una temperatura max. di mandata
pari a 70 °C.
L'installazione di una caldaia a condensazione deve essere
conforme alle norme vigenti.
28
VIESMANN
5820 306-3 I
&
VITODENS 333
Indicazioni per la progettazione (continua)
&
&
A causa delle basse temperature del ritorno necessarie per l'utilizzo completo dell'effetto condensazione, nel circuito di riscaldamento si dovrebbero montare solo dispositivi di miscelazione
adatti. Se sono necessari dei miscelatori, ad es. con sistemi a
più circuiti o impianti di riscaldamento a pavimento, montare
solo miscelatori a 3 vie.
La Vitodens 333 non può essere installata in impianti bivalenti
(ad es. con caldaie a combustibili solidi).
Dispositivi di sicurezza
In base alla EN 12828 per impianti per la produzione di acqua
calda sanitaria con una temperatura di sicurezza di max 100 °C e
conformemente alla loro omologazione, le caldaie vanno dotate di
una valvola di sicurezza omologata.
Circuiti di riscaldamento
Con impianti di riscaldamento con tubazioni in materiale plastico
consigliamo l'impiego di tubazioni in materiale plastico impermeabili, al fine di evitare la diffusione di ossigeno attraverso le pareti
delle tubazioni. In impianti di riscaldamento non provvisti di questo tipo di tubi (DIN 4726) va effettuata una separazione di
sistema. A questo scopo possono essere forniti appositi scambiatori di calore.
Negli impianti di riscaldamento a pavimento occorre montare un
separatore di fanghi; vedi listino prezzi Vitoset Viessmann.
Anche per le caldaie a condensazione, gli impianti di riscaldamento a pavimento e i circuiti di riscaldamento con un elevato
contenuto d'acqua (> 15 litri/kW) devono essere collegati alla caldaia tramite un miscelatore a 3 vie, vedi le indicazioni per la progettazione “Regolazione di impianti di riscaldamento a pavimento
„, “Indicazioni per la progettazione caldaia„ e “Indicazioni di progettazione relative alle caratteristiche dell'acqua„.
Installare nella mandata del circuito di riscaldamento a pavimento
un termostato di blocco per la limitazione della temperatura massima. Attenersi alla norma DIN 18560-2.
Sistemi di tubazioni in plastica per radiatori
Anche in sistemi di tubazioni in plastica per circuiti di riscaldamento si consiglia l'impiego di un termostato di blocco per la limitazione della temperatura massima.
Sicurezza per mancanza d'acqua
Secondo la EN 12828, per le caldaie fino a 300 kW non è necessaria la sicurezza per mancanza d'acqua, se viene garantito che
in caso di mancanza d'acqua la caldaia non supera la temperatura
ammessa.
Le Vitodens 333 Viessmann sono provviste di una sicurezza per
mancanza d'acqua (termostato di protezione). In seguito ai collaudi effettuati, è stato possibile accertare che il bruciatore si
disinserisce qualora si verifichi una mancanza d'acqua dovuta a
perdite nell'impianto di riscaldamento, nel corso del funzionamento del bruciatore, senza che debbano essere presi ulteriori
provvedimenti supplementari e prima che si verifichi un riscaldamento eccessivo della caldaia e dell'impianto gas di scarico.
Caratteristiche dell'acqua/protezione antigelo
L'impiego di acqua di riempimento e di rabbocco non adatta o non
trattata adeguatamente favorisce la formazione di depositi e corrosione e può quindi provocare danni alla caldaia.
& Prima del riempimento lavare a fondo l'impianto di riscaldamento.
& Riempire esclusivamente con acqua conforme alla normativa
che tutela l'impiego dell'acqua sanitaria.
& L'acqua di riempimento con una durezza dell'acqua superiore ai
16,8 °dH (3,0 mol/m3) deve essere addolcita, ad es. con un
impianto di piccole dimensioni per l'addolcimento dell'acqua di
riscaldamento (vedi listino prezzi Vitoset Viessmann).
&
&
All'acqua di riempimento si può aggiungere un prodotto antigelo
speciale per impianti di riscaldamento. L'idoneità deve essere
accertata dalla ditta del prodotto anticongelante.
Ulteriori dati sono riportati nel bollettino VdTÜV 1466.
Per quanto riguarda la prima messa a regime e in caso di contenuto acqua impianto maggiore di 20 litri/kW attenersi alle relative indicazioni per la progettazione e ai valori orientativi per le
caratteristiche dell'acqua.
5820 306-3 I
Garanzia per bollitore
La nostra garanzia per bollitore presuppone che la qualità dell'acqua utilizzata sia conforme alla normativa che regolamenta l'utilizzo di acqua potabile e che i dispositivi presenti per il
trattamento dell'acqua funzionino perfettamente.
VITODENS 333
VIESMANN
29
Indicazioni per la progettazione (continua)
Produzione condensa e neutralizzazione
Vedi “Indicazioni per la progettazione per Vitodens„.
Attacco lato sanitario
Allacciamento secondo DIN 1988.
A Acqua calda
B Tubazione di ricircolo
C Pompa di ricircolo (solo con allacciamento senza kit di allacciamento pompa di ricircolo)
D Valvola di ritegno a molla (solo con allacciamento senza kit di
allacciamento pompa di ricircolo)
E Estremità ispezionabile della conduttura di sfiato
F Valvola di sicurezza
G Valvola d'intercettazione
H Valvola di regolazione portata
(Si consiglia l'installazione e la taratura della portata d'acqua
max. in funzione della portata max. erogabile, vedi “Dati tecnici„)
K
L
M
N
O
P
R
S
T
U
Attacco manometro
Valvola di ritegno
Scarico
Acqua fredda
Filtro impurità* 1
Riduttore di pressione
secondo DIN 1988-2, edizione dic. 1988
Valvola di ritegno/disconnettore
Vaso di espansione a membrana, per acqua sanitaria
Attacco ricircolo con impiego del kit di allacciamento pompa di
ricircolo
Attacco ricircolo senza kit di allacciamento pompa di ricircolo
La valvola di sicurezza è obbligatoria.
Si raccomanda: montare la valvola di sicurezza al di sopra dello
spigolo superiore del bollitore al fine di proteggerla dalle incrostazioni e dalle temperature elevate. Inoltre, in caso di interventi sulla
valvola di sicurezza, non è necessario scaricare il bollitore.
Caratteristiche dell'acqua sanitaria
A partire da una durezza dell'acqua di 20° dH(3,58 mol/m3), si raccomanda l'impiego di un impianto di trattamento dell'acqua nella
linea di alimentazione dell'acqua fredda.
Per ulteriori indicazioni relative alla progettazione e al dimensionamento vedi “Indicazioni per la progettazione per Vitodens„.
*1
Secondo DIN 1988-2 è obbligatorio dotare gli impianti provvisti di tubazioni metalliche di un filtro impurità. Se le tubazioni sono in plastica, la norma DIN 1988 prevede, e si consiglia, l'installazione di un filtro impurità, per evitare la penetrazione indesiderata di sporcizia
nell'impianto per la produzione di acqua sanitaria.
30
VIESMANN
VITODENS 333
5820 306-3 I
Indicazioni per la progettazione
Certificazioni
Marchio CE in conformità alle vigenti direttive CE
5820 306-3 I
Marchio di controllo austriaco che certifica la sicurezza
elettrotecnica richiesto
Rispetta i valori limite del marchio ecologico “Angelo Blu„ secondo
RAL UZ 61.
VITODENS 333
VIESMANN
31
Stampato su carta ecologica
non trattata con cloro
Viessmann S.r.l.
Via Brennero 56
37026 Balconi di Pescantina (VR)
Tel. 045 6768999
Fax 045 6700412
www.viessmann.com
32
VIESMANN
VITODENS 333
5820 306-3 I
Salvo modifiche tecniche!

Documenti analoghi