I principali Formati Video

Commenti

Transcript

I principali Formati Video
I principali
Formati Video
Progetto The Wall
Liceo Classico G. D’Annunzio - Pescara
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
Premessa
• Il tempo passa e i formati video si moltiplicano, ormai tutti
scaricano film dalla rete, oppure utilizzano telecamere e
programmi di montaggio video... e alla fine ci si ritrova
sempre a combattere con compressioni, formati e
container.
• Vi sarà successo di non riuscire a vedere o ascoltare un film
perché il vostro computer / media center / dispositivo non
supporta quel particolare codec o container. …. ma
come !!! gli “AVI” li leggevo fino a ieri !!! perché adesso
non vanno ???
• Per “sperare” di vedere o sentire qualcosina sullo schermo,
la prima cosa da fare è assicurarsi di avere il supporto per il
container del file che si sta cercando di aprire.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
2
Container e Codec
• Container : è il contenitore, mentre gli “stream” audio e
video sono il suo contenuto.
•
Questi due stream possono essere compressi con svariati tipi
di codec, che devono essere presenti/disponibili per vedere
o sentire il film in questione.
Audio
Video
Container
• Codec: sono il metodo/algoritmo con cui audio e
video vengono compressi.
•
Fondamentalmente per far sì che occupino meno spazio disco,
ma cercando di mantenere il più possibile la qualità visiva del
filmato. Migliore è il codec, migliore sarà la qualità del video e al
tempo stesso più piccole saranno le dimensioni del file.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
3
Riassumendo
• In altri termini, il vostro player deve supportare il
container, il codec video e il codec audio utilizzati
dal film che vogliamo vedere.
• Quando si scarica un file da internet, dal nome si
può capire in pratica solo il tipo di container, non i
codec audio e video che contiene.
• Il container da l’estensione al file: i container AVI
hanno l’estensione .AVI; i container Matroska
hanno l’estensione .MKV e così via.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
4
Compressione Lossy
I metodi di compressione lossy dei file video in
generale tendono a scartare le informazioni ritenute
inutili, mantenendo solo quelle essenziali.
I file ottenuti attraverso questo processo avranno una
qualità inferiore rispetto ai file originali, ma l'occhio
umano non dovrebbero notare grossissime differenze.
Ad esempio, in un Jpeg gruppi di pixel attigui e simili
cromaticamente possono essere accorpati in blocchi più grandi,
perdendo una certa quantità di dettagli a seconda della
quantità di compressione effettuata.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
5
Compressione Lossless
I metodi di compressione lossless cercano di diminuire
lo spazio occupato dalla traccia video assicurano
che nel processo di codifica non ci sia alcuna perdita
di informazioni  la percentuale di compressione sarà
decisamente inferiore rispetto ai metodi lossy, ma non
ci sarà perdita di qualità.
Ciò è reso possibile dall'utilizzo di particolari algoritmi che
eliminano le informazioni ridondanti sostituendole con una sorta
di “segnaposto”.
L'algoritmo RLE (Run lenght encoding), ad esempio, individua nel
file delle sequenze di bit solite ripetersi e le sostituisce con un
unico simbolo e con il numero di ripetizioni presenti.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
6
Codec Video
• AVI: è il formato audio/video tradizionalmente
gestito da Windows e capace di supportare molti
codec di compressione.
• Spesso viene identificato con il più diffuso DivX.
• Rimane il formato video più adatto per chi lavora su sistemi
Windows e coi software di videoediting.
• In pratica: se si intende fare editing delle proprie riprese è
consigliata la cattura direttamente in formato MiniDV (AVI),
che conserva qualità e quadro video originali.
VC-1
Mauro ing. PERFETTI
VF9
Pescara 10/04/2015
7
Codec Video
• MPEG-2 Part 2 (o H.262). Tra i formati di
compressione video più utilizzati consente buone
risoluzioni e bitrate (3-15Mbps per la definizione standard e
15-30Mbps per la HD, ma lo standard consente bitrate fino a
100Mbps).
È il codec usato dai DVD e dalla TV digitale, in
quest’ultima lo stanno sostituendo con il più efficiente
MPEG-4 (nei DVD ormai non possono più cambiarlo per ovvi
motivi di retrocompatibilità).
VC-1
Mauro ing. PERFETTI
H.264
VF9
Pescara 10/04/2015
8
Codec Video
• DivX/Xvid - I formati DivX e Xvid sono codec di compressione
audio/video nati col preciso scopo di ottenere una qualità
discreta con bit-rate molto bassi.
• Il DivX deriva da una versione "modificata" del codec
proprietario Microsoft MPEG4 al quale sono state eliminate
alcune limitazioni.
• Caratteristiche fondamentali:
o
o
o
•
elevato livello di compressione,
elevatissima efficienza del codec (tempi di codifica relativamente brevi, anche real time),
scalabilità sia in codifica (scelta del miglior livello di compressione), sia di decodifica (le macchine
più lente possono vedere ugualmente i filmati rinunciando un pò alla qualità)
Questi file hanno estensione AVI, pur sfruttando la codifica video
MPEG, e possono essere riprodotti sul proprio computer soltanto se si
è provveduto ad installare i codec DivX o Xvid utilizzati per la
codifica o applicazioni ah hoc. I file Divx possono anche essere
riprodotti dai recenti lettori DVD da tavolo.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
9
Codec Video
• MPEG-4 Tra i formati di compressione video più utilizzati: offre
la stessa qualità del MPEG2 ma con una compressione circa 3
volte superiore.
• VC-1 è fondamentalmente l’alternativa di Microsoft all’H.264.
È iniziato come Windows Media 9 (WM9), ma poi è diventato
uno standard ufficiale. Fa parte delle specifiche HD DVD e Blu
Ray ed è il formato video ufficiale dell’Xbox 360
• VP9 – è un codec compatibile con lo standard 4K, capace
di assicurare un elevata qualità di riproduzione,
assicurando un file dalle dimensioni contenute.
•
Google è sempre più impegnata nel campo della multimedialità e sempre
più decisa ad investire su tecnologie capaci di ridurre al minimo l’impatto sul
consumo di banda da parte degli utenti.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
10
Codec Video
• H.264. Tra i formati di compressione video più
utilizzati per la realizzazione e la distribuzioni di filmati
e video di qualsiasi dimensione e risoluzione.
• Il codec H.264 (noto anche come MPEG-4 Part 10 AVC) è uno
degli standard di codifica dei dischi Blu-ray. Garantisce
un'ottima qualità video a bassi livelli di bitrate (ovvero
dimensioni del file minori), è ampiamente utilizzato dai servizi
di videostreaming sul web (Vimeo, iTunes) e da software di
riproduzione video (Adobe Flashplayer e Microsoft Silverlight)
VC-1
Mauro ing. PERFETTI
H.264
VP9
Pescara 10/04/2015
11
Codec Video
• WMV (Windows Media Video) è il formato di
Microsoft per i progetti multimediali, soprattutto in
alta definizione. Molto versatile e "aperto" per la varietà dei
codec di compressione supportati.
In pratica: se si vuole fare video editing in alta definizione può
essere una valida scelta.
• 3GP è un formato di file concepito appositamente
per permettere servizi di videotelefonia.
• Questo formato è utilizzato soprattutto per la registrazione di
file multimediali nei telefoni cellulari e la loro trasmissione via MMS
Esistono vari convertitori per convertire per esempio un video
.3GP in MPEG-4 o AVI, o il contrario
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
12
Principali Containers o
Formati Video
• MS VIDEO FOR WINDOWS ( .AVI )
Il primo formato introdotto per il trattamento del video su PC.
Supporta moltissimi codec di compressione, quali tra i più noti:
DivX, Xvid, Cinepak, M-jpeg , Intel Indeo.
•
È compatibile con tutti i software per l'editing. Inoltre, la quantità e la
versatilità dei codec supportati lo rendono ottimo per il video digitale
principalmente su piattaforma Windows. Il suo difetto principale è
quello di non poter essere utilizzato per lo streaming.
• WINDOWS MEDIA VIDEO ( .WMV )
Formato introdotto da Microsoft e per garantire una maggiore
qualità rispetto al formato MPEG a parità di Mb occupati.
•
Particolarmente adatto per il Multimedia publishing e il Web
publishing. Utilizza tecnologia scalabile per la trasmissione in rete
creando varie versioni dello stesso filmato in Mpeg4 a bit-rate diversi.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
13
Principali Containers o
Formati Video
• MPEG ( .MPG - .MP2 - MPEG )
Formato standard internazionale che utilizza l'algoritmo di
compressione MPEG (Moving Picture Experts Group). La
qualità video è decisamente buona, tenuto conto
dell'eccezionale rapporto di compressione (fino a 200:1).
Esistono diverse versioni con qualità standard diverse: MPEG1,
MPEG2 e MPEG4.
• Matroska (.MKV) è un container open source molto in voga al
momento per rilasciare film in HD (compressi solitamente in
H.264).
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
14
Conclusioni
• Per guardare un film è necessario che il nostro
player supporti in primis il container utilizzato
(facilmente desumibile dall’estensione del file) e quindi il
codec video utilizzato per comprimere il film
contenuto dal container (solitamente riportato dal player
o da utility software: ad es. MediaInfo).
• Ecco perché se abbiamo due file AVI, uno può essere visto
bene e l’altro no … semplicemente perché al loro interno ci
sono due video compressi con due codec differenti.
Mauro ing. PERFETTI
Pescara 10/04/2015
15

Documenti analoghi

codec-formati

codec-formati riprodurre filmati, slideshow e file audio attraverso codec audio/video performanti.. Nato fondamentalmente per il web questo formato consente di ottenere buoni rapporti qualità/dimensione per una ...

Dettagli

1 Videoediting: concetti di base e formati 1. Codec (codifica e

1 Videoediting: concetti di base e formati 1. Codec (codifica e H.264, è un formato standard di compressione video digitale con perdita (lossy) creato dal Moving Picture  Experts Group (Mpeg). È in altri termini un codec video. Questo codec video rilasciato per...

Dettagli