Do you remember Rory Gallagher?

Commenti

Transcript

Do you remember Rory Gallagher?
Comunicato Stampa
09 22 luglio 2013
Do you remember Rory Gallagher?
Un ricordo del compianto musicista irlandese al centro della due giorni sulla piazza di Maggia di Vallemaggia Magic Blues
2013 che, mercoledì 24 e giovedì 25 luglio vedrà all’opera Gerry McAvoy, Linda Valori, Michael Roach e il duo Aldo BanfiClaudio Bazzari.
Dopo la doppia, fortunata tappa di Giumaglio, la carovana di Vallemaggia Magic Blues 2013 si sposta su una delle sue
piazze storiche, quella di Maggia dove mercoledì 24 e giovedì 25 luglio proporrà quattro concerti che permetteranno di
spaziare tra il blues Made in Italy e quello di matrice anglosassone.
Ad aprire il doppio appuntamento sarà, mercoledì 24, una band apparentemente nuova ma in realtà ben conosciuta dalla
platea ticinese, essendo composta da un pool di musicisti lombardi che da tempo frequentano con assiduità la nostra
regione. È la Aldo Banfi & Claudio Bazzari Band che fa capo ad uno dei più apprezzati virtuosi italiani dell’organo
Hammond e ad un chitarrista che, nei suoi quarant’anni di carriera, ha firmato alcune delle più importanti pagine del blues
della Penisola (è stato, tra l’altro, uno dei fondatori della Treves Blues Band), è stato tra i primi ad importare in Italia le
sonorità country-rock (con i Pueblo), e si è reso protagonista di una straordinaria attività di session-man che l’ha portato a
lavorare con tutti i big italiani (Mina, Celentano, De André, Bennato, Ramazzotti, Nannini, Morandi, Berté, tanto per fare
qualche nome) e ad aggiudicarsi addirittura un “Telegatto” quale miglior musicista di studio.
A questo super combo seguirà un’altra interessante voce italiana: Linda Valori giovane interprete che già al suo debutto
nazionale, nel 2004, conquistò tutti arrivando terza, da perfetta sconosciuta, al Festival di Sanremo dove stupì per la sua
straordinaria intensità interpretativa. All’exploit sanremese Linda ha fatto poi seguire una carriera in gran crescendo in
importanti consessi radio-televisivi (tra gli altri lo show “Tutte donne tranne me” con Massimo Ranieri) che l’hanno
consacrata come una delle voci più interessanti della scena contemporanea, anche e soprattutto in ambito soul-blues,
genere attorno al quale da qualche stagione ha focalizzato la propria attenzione, collaborando con un pool di musicisti
americani del calibro del chitarrista Keith Henderson, del tastierista Tim Gant, del bassista Bill Dickens e del batterista Khari
Parker (che vantano collaborazioni che vanno da Aretha Franklin e Stevie Wonder, fino a Beyoncé e Raphael Saadiq) con i
quali ha firmato l’album Days like this, accolto con grandi ovazioni dalla critica.
Giovedì 25 la serata maggese del “Vallemaggia Magic Blues” edizione 2013 sarà invece inaugurata dalla band di Michael
Roach, cantante e chitarrista americano, da tempo trasferitosi in Inghilterra dove oltre ad aver fondato nel 2000 l’European
Blues Association, ha proseguito quell’attività di divulgatore del blues delle origini, con cui si era già costruito una solida
reputazione in patria, sia in termini musicali che accademici, tanto da collaborare con prestigiose istituzioni quali lo
Smithsonian Institute, la Oxford University e l’Università di Metz in Francia. Dal punto di vista stilistico Roach propone una
musica saldamente ancorata a quel blues che, soprattutto nel periodo tra gli anni ’20 e gli anni ’40 del secolo scorso, iniziò a
diffondersi sulla East Coast, contaminandosi con altri generi popolari, sia bianchi che neri, e che in seguito sarebbe sfociato
nel moderno rock’n’roll.
La serata si concluderà poi con la Gerry McAvoy's Band of Friends ed il suo tributo al grande e compianto chitarrista
irlandese Rory Gallagher che va ben oltre la semplice riproposizione dei classici di uno dei capisaldi del rock-blues
continentale. E questo per il semplice fatto che il bassista Gerry McAvoy - già ammirato al “Vallemaggia Magic Blues” con i
Nine Below Zero - ha militato dal 1971 al 1991 nel gruppo di Gallagher, ne conosce a menadito la musica alla stregua del
batterista Ted McKenna, anch’esso componente di quel magico trio dal 1977 al 1981. Se consideriamo infine che la Band of
Friends si completa con Marcel Scherpenzell, musicista il cui stile chitarristico è, a detta di molti addetti ai lavori, quanto di
più vicino a quello di Gallagher si possa ascoltare, le premesse per un’infuocata serata ci sono tutte.
Rammentiamo che sia mercoledì 24 che giovedì 25 luglio i concerti s’iniziano alle 21.00 e che sia mercoledì che giovedì è
possibile usufruire dell’apprezzata offerta “Speciale Backstage” comprendente ingresso ai concerti, aperitivo e cena con
specialità alla griglia e la possibilità di vivere la serata nella suggestiva atmosfera del retropalco a stretto contatto con gli
artisti ed il team organizzatore. Informazioni e prenotazioni (obbligatorie vista la limitata disponibilità) sul sito
www.biglietteria.ch
Le foto per i media sono a disposizione il giorno dopo ogni concerto, al seguente link:
https://www.wuala.com/steineggerpix.com/VALLEMAGGIA_MAGIC_BLUES_2013/MAGIC_BLUES_2013_press/?key=magicpress
Le foto degli artisti Foto come pure altro materiale promozionale (foto-promo, gallery 2002-2012, schede dei musicisti, ecc )
si trovano al seguente per i media al seguente link: http://www.wuala.com/magicblues

Documenti analoghi