Ma il diavolo sassarese può fare ancora tanta paura

Commenti

Transcript

Ma il diavolo sassarese può fare ancora tanta paura
TIMEOUT
Ma il diavolo
sassarese
può fare ancora
tanta paura
omanda legittima e
non retorica: ma non
è che la Dinamo sta
già andando oltre se stessa? Vederti lottare nei playojf scudetto con una squadra tatticamente un po'
squinternata è già motivo
di grande soddisfazione. I
D
problemi sono fin troppi
evidenti: coach Pasquini
non ha ali di ruolo perché
Petway ha (dall'inizio dell'anno) un rendimento vicino allo zero e perché non
c'è un tiratore puro sul perimetro sul quale scaricare
patate bollenti che diventano pepite d'oro.
Nonostante questo, che è
un buco
profondissimo,
Sassari ha acciuffato la
post season, ha rischiato di
tornare da Reggio Emilia
con un clamoroso pareggio, e ha ancora la possibilità di tornare (domenica
prossima) al PalaBigi per
una bella, a quel punto,
tutta da giocare. Non è follia, infatti, pensare adesso
SERIE A
che la Dinamo, sostenuta
dalla gente del PalaSerradimigni, possa annullare le
due sconfitte di Reggio
Emilia.
La squadra diMenetti ha
però tre match ball a disposizione, il Banco di Sardegna deve invece vincere le
ultime tre gare. Anzi, no:
detto così è un messaggio
che fa paura. Cominciamo
stasera a segnare il gol del
2-1: sarà già tutta un'altra
cosa. Perché la Dinamo,
pur con tutti i suoi vizi e i
suoi difetti, fa ancora paura. Reggio Emilia non l'ha
ancora esorcizzata, Sassari è vista ancora come il
diavolo.
N. M.