scarica il programma

Transcript

scarica il programma
FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK
CENTRO STUDI RICERCA E FORMAZIONE
PROPOSTA CONTENUTI CORSO IFAA
Redatto da FRANCESCO SALVATO e condiviso con i maestri di canoa presenti al seminario di
Milano il 16-11-13
Tecnici di Attività Promozionali – Amatoriali e Tempo Libero
ISTRUTTORE II livello
__________________________________________________
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Abilità
Sa presentare e costruire con azioni adeguate al corsista gli elementi della tecnica
Sa operare sui parametri della tecnica relativi all’avanzamento e al controllo della canoa
Sa assegnare e adattare barca e pagaia alle esigenze tecniche del corsista
Sa organizzare, differenziando, i percorsi didattici in relazione alle esigenze e alla situazione del singolo e del
gruppo
Il modello di prestazione
Saper organizzare e gestire i diversi modelli di lezione in relazione agli obiettivi
Saper organizzare e gestire il momento didattico in modo conforme all’età dei corsisti e alla loro motivazione
L’età evolutiva e il processo di maturazione
Saper scegliere gli obiettivi ed organizzare le attività in relazione alle tappe dello sviluppo, ai bisogni e alle
motivazioni proprie di ciascuna età
Saper variare e utilizzare diversi mezzi di lezione all’interno di modalità ludiche
Relazione e comunicazione
Saper stabilire e gestire modelli relazionali e di comunicazione positivi ed efficaci in relazione ai rapporti con i
singoli e con il gruppo
Saper stabilire e gestire i rapporti con corsisti, famiglia e all’interno della società sportiva o scuola di canoa.
Prevenzione e igiene alimentare
Saper utilizzare esercitazioni non dannose in relazione alle eventuali alterazioni presenti negli atleti
Saper valorizzare gli aspetti motori dello sport canoistico quali elementi preventivi e curativi di eventuali
alterazioni morfologiche e funzionali presenti nei giovani atleti
Saper indicare e consigliare corrette abitudini alimentari, anche in funzione della pratica sportiva, instaurando
rapporti con le famiglie
Gli elementi della sicurezza in canoa
•
•
•
•
•
Organizza e sa applicare gli elementi di prevenzione per la pratica della canoa in sicurezza relativamente alle varie
specialità
Gestisce e sa applicare gli elementi di pronto intervento in situazioni di emergenza
Sa applicare le forme elementari di primo soccorso
Riesce a gestire il gruppo in sicurezza in situazioni differenti
Conoscenza e gestione dei vari livelli della pratica canoistica in sicurezza: psicologica, (condizione di tranquillità
dell’allievo e del gruppo), nelle attrezzature, nei comportamenti e cognitiva
CONOSCENZE
Conoscere la tecnica, la didattica, la sicurezza, la gestione del
gruppo e l’ambiente per operare in fiumi di II°
ABILITA’
Padronanza personale della tecnica su difficoltà di III° grado e
assoluta padronanza delle tecniche di salvamento adatte alla
difficoltà sulla quale opera ( II° grado)
ELEMENTI DEL PERCORSO FORMATIVO
•
•
•
•
•
•
•
•
LEZIONI FRONTALI
AUTOFORMAZIONE
Organizzazione: 1 ora
Tecnica:12 ore
Sicurezza: 6 ore
Fisiologia, anatomia, biologia: 1
ora
Scienza del movimento: 1 ora
Comunicazione, didattica:4ore
L’ambiente fluviale: 1 ora
Esame finale: 4 ore
Ore complessive 30
Studio individuale e
formazione on-line per un
totale di 50 ore
TIROCINIO
Attività teorico pratica
presso società sportiva o
scuola di canoa
Ore Complessive 50
Ore Complessive 32
Ore TOTALE minimo 120 ore
LEZIONI FRONTALI
AUTOFORMAZIONE
LAVORO INDIVIDUALE
TIROCINIO GUIDATO E PRATICA SUL CAMPO
TOTALE ORE
TOTALE CREDITI FORMATIVI
TOTALE CREDITI VALUTATIVI riconosciuti solo con la valutazione di “Ottimo” (da acquisire
attraverso la Formazione a distanza e nel test finale)
LAVORO
INDIVIDUALE
Tesina, elaborato o
presentazione
Ore 8
30 ORE
50 ORE
8 ORE
32 ORE
120
20
3
ANALISI DEL PERCORSO FORMATIVO
ELEMENTI DEL PERCORSO FORMATIVO
LEZIONI FRONTALI
AUTOFORMAZIONE
TIROCINIO
LAVORO
INDIVIDUALE
Studio individuale
Lavoro in
società o
scuola di
canoa sotto
la guida di
un tutor
Stesura di una
tesina
1 ora
Docente formatore
•
Struttura della Federazione e spiegazione percorso
formativo
•
Presentazione argomenti, contenuti, fasi del corso
•
Definizione tirocinio e tutor
18 ore (teorico-pratiche)
Docente formatore
La tecnica:
•
elementi teorici e pratici e aspetti metodologici.
•
Presupposti della tecnica
•
Fondamentali in acqua piatta
•
Le manovre in acqua mossa
•
Idrodinamica
La sicurezza:
•
i concetti di base
•
autosalvamento,
•
salvamento con il kayak, salvamento con
la corda da lancio,
•
salvamento con imbrago,
•
doppio imbrago,
•
nodi di base,
•
organizzazione della sicurezza,
•
regole di discesa e di sicurezza
3 ore (teoriche)
Docente formatore e/o medico
Parte scientifica
•
Cenni di anatomia, fisiologia, e scienza del
movimento
•
La preparazione fisica
•
La ginnastica preventiva
•
Cenni di sana alimentazione e sane abitudini
•
L’ambiente fluviale
4 ore (teoriche)
(Docente formatore o specialista)
•
principali scuole di pensiero
•
la figura dell’istruttore
•
la progressione di didattica
•
il momento didattico
•
la correzione
•
la didattica in età evolutiva
4 ore (pratico -teoriche)
Didattica
Docente formatore e allievi
•
cenni di didattica
•
terminologia e linguaggio
4 ore (orali-scritte)
Docente formatore e allievi
Verifica finale:
•
verifica e valutazione finale delle competenze
acquisite, discussione della tesina o elaborato
PROVA DI VALUTAZIONE
MODULI (CONTENUTI)
Valutazione conoscenze acquisite
Didattica e comunicazione
La tecnica
Sicurezza
Verifica del lavoro individuale
METODOLOGIE
Questionario scritto o prova orale
Prova orale
Esame pratico per tecnica su III° grado e
valutazione fondamentali acqua piatta
Esame pratico di sicurezza
Valutazione dell'elaborato
PROFILO PROFESSIONALE DELL'ISTRUTTORE III livello
COMPETENZE
Capacità tecniche
Gestione della canoa in modo adeguato su fiumi di IV° grado
Saper dimostrare tecniche utili all'insegnamento
Tecnica in acqua mossa di IV° grado
Sicurezza e salvamento
Saper intervenire praticamente in operazioni di salvamento su
fiumi di III° grado
Saper intervenire per risolvere eventuali incidenti che possano
avvenire durante la discesa
Sicurezza per intervenire in fiumi di III° grado
Primo soccorso
CONOSCENZE
Conoscere la tecnica, la didattica, la sicurezza, la gestione del
gruppo e l’ambiente per operare in fiumi di III°
ABILITA’
Padronanza personale della tecnica su difficoltà di IV° e delle
tecniche di salvamento adatte alla difficoltà sulla quale opera
( III° grado)
N.B.: Oltre alle diverse materie Tecniche, Metodologiche, Biologiche, Mediche, Psicologiche, ecc. dovrà essere adeguatamente
sviluppata sia a livello teoriche che pratico una parte relativa alla sicurezza e al soccorso SOPRATTUTTO RAPPORTATE AI
NUMERI E ALLA TIPOLOGIA DEI GRUPPI. Inoltre adeguata importanza dovrà essere data agli aspetti correlati al
territorio, anche in relazione alle componenti ambientali e culturali.
ELEMENTI DEL PERCORSO FORMATIVO
•
•
•
•
•
LEZIONI FRONTALI
AUTOFORMAZIONE
TIROCINIO
Tecnica sul IV°: 6 ore
La sicurezza intermedia: 4 ore
La gestione del gruppo: 4 ore
Il primo soccorso: 2 ore
Esame finale: 2 ore
Studio individuale sui
materiali forniti
Società
sportiva/associazione,
scuola di canoa o
maestro di canoa
Ore complessive 18
Ore Complessive 20
Ore Complessive 20
Ore TOTALE minimo 70 ore
LEZIONI FRONTALI
AUTOFORMAZIONE E FORMAZIONE ON-LINE
LAVORO INDIVIDUALE
TIROCINIO GUIDATO E PRATICA SUL CAMPO
TOTALE ORE
TOTALE CREDITI FORMATIVI
TOTALE CREDITI VALUTATIVI riconosciuti solo con la valutazione di “Ottimo” (da acquisire
attraverso la Formazione a distanza e nel test finale)
LAVORO
INDIVIDUALE
Studio su argomento,
relazione sul tirocinio
effettuato o esperienze
Ore 12
18 ORE
20 ORE
12 ORE
20 ORE
70
5
1
ANALISI DEL PERCORSO FORMATIVO
MODULI (CONTENUTI)
6 ore
La tecnica sul IV°:
-manovre evolute
-tecnica su piccoli dislivelli (boof, etc..)
-tecniche di discesa in fiume
4 ore
Il salvamento sul III°:
-le tecniche di salvamento applicate sul III° grado
-nodi intermedi
-utilizzo delle corde
-evacuazione del pericolante (tecniche di base)
4 ore
La gestione del gruppo durante la discesa
-breefing iniziale
-gestione della discesa
-breefing finale
-la gestione in caso di salvamento
-comunicazione e segnali
2 ore
Il primo soccorso
- ipotermia
- traumi articolari (con particolare riferimento alla
spalla)
- stabilizzazione del pericolante
- cenni di rianimazione
AUTOFORMAZIONE
TIROCINIO
LAVORO
INDIVIDUALE
Studio individuale
Lavoro in
società o
scuola di canoa
sotto la guida
di un tutor
Stesura di una
tesina
2 ore
Esame finale
PROVA DI VALUTAZIONE
MODULI (CONTENUTI)
Valutazione conoscenze acquisite
Gestione del gruppo
La tecnica
Sicurezza e primo soccorso
Verifica del lavoro individuale
METODOLOGIE
Prova orale o scritta
Prova orale
Esame pratico per tecnica su IV° grado
Esame pratico di sicurezza
Valutazione dell'elaborato

Documenti analoghi