06 - MXWC-GP02 - Suphan Buri- Thailandia - Z-LAB

Commenti

Transcript

06 - MXWC-GP02 - Suphan Buri- Thailandia - Z-LAB
Fara Gera D’Adda, 06 Marzo 2016
06/2016
Round #2 del Campionato Mondiale Motocross: Suphan Buri, Thailandia
SECONDA PROVA DIFFICILE PER GETTEMAN
Per la prima volta nella storia del Motocross, la carovana del Mondiale ha fatto tappa a
Suphan Buri, tracciato costruito appositamente per ospitare il secondo round della serie.
Pista preparata alla perfezione e temperature che arrivavano a sfiorare i 37 gradi hanno
caratterizzato la prova thailandese, che, per il Silver Action, si è rivelata piuttosto ardua.
In effetti Jens Getteman, portacolori del Team in MX2, è stato protagonista di una prova
fortemente condizionata dalla caduta subìta nel precedente GP di Losail. Già dalle prove
libere del sabato, infatti, il Belga ha accusato un forte fastidio al gomito sinistro che, con
il progredire delle sessioni in pista, si è trasformato in dolore e mancanza di forza
nell'avambraccio. Jens ha comunque disputato la manche di qualifica, che ha concluso al
diciottesimo posto, lottando contro il dolore.
In Gara 1, il portacolori del Team è caduto in partenza ma, nonostante il dolore, è riuscito
a recuperare dalla ventitreesima posizione fino alla quattordicesima, con la quale ha
concluso la manche.
Con il dolore sempre più persistente, Jens si è coraggiosamente presentato al cancelletto
di Gara 2, ma al settimo giro la situazione è peggiorata e, anche per non prendere rischi
inutili, ha saggiamente deciso per il ritiro.
Non appena rientrerà in Belgio, Getteman si sottoporrà ad una visita specialistica per
accertare l'entità dell'infortunio in vista della terza prova del Mondiale, che è in
programma il 28 Marzo a Valkenswaard, Olanda.
Mirko Madaschi, Team Manager: “Purtroppo nella caduta di Losail Jens ha subito un piccolo
infortunio al gomito, che si è evidenziato solo quando ha ripreso a girare in moto nelle
prove libere di questo Gran Premio e che ne ha pesantemente condizionato l'andamento. Si
tratta presumibilmente di un tendine schiacciato o di una microfrattura che gli causano
dolore al gomito e mancanza di forza nell'avambraccio, tanto che gli era difficile dirigere il
manubrio e conseguentemente controllare la moto. Al rientro in Europa faremo tutti gli
accertamenti necessari per attestare la natura dell'infortunio, sperando che sia il più lieve
possibile, e vedremo il da farsi. Saremo comunque regolarmente in pista nel week end di
Pasqua, a Valkenswaard, per la terza prova del Mondiale MX2, per la seconda prova del
Mondiale Femminile e per la prova di apertura dell'Europeo 250".