Musica - Urban Zoo

Commenti

Transcript

Musica - Urban Zoo
Editoriale
Estate!
Oramai ci siamo.
Arrivano le tanto attese vacanze e con loro il riposo, il distacco dalle quotidiane attività lavorative
e organizzative, il tempo di ritmi meno frenetici, senza l’assillo dell’orologio e del telefono, liberi
di andare al mare o in montagna, di sfuggire per un attimo al caldo e di respirare con qualche
affanno in meno. Forse è stata dura, ma alla fine ce l’abbiamo fatta.
L’aria di libertà, di gioia e divertimento che si respira d’estate sarebbe bello averla tutto l’anno.
Purtroppo ecco che il secondo o al massimo il terzo giorno di vacanza ci mancano le e-mail,
le riunioni, i messaggi istantanei e ci sentiamo quasi fuori dal mondo.
Qualcuno di noi magari mentre è al mare accende il personal computer, legge la posta, risponde
al cellulare e chatta, tutto contemporaneamente. I soliti patiti della tecnologia? O solamente i più
devoti al lavoro? L’augurio che rivolgiamo ai Nostri lettori è quello di vivere le vacanze con intensità
e di respirare a pieni polmoni l’aria presente lontano da casa per stimolare tutti e cinque i sensi
e continuare, anche nei mesi seguenti, a cercare buone vibrazioni in ciò che si ritroverà al rientro.
Perciò godetevi il meritato riposo, un riposo che non duri solo pochi giorni vissuti in modo effimero e
poi svanisce nel nulla. Noi naturalmente saremo ancora a lavoro, ma ciò né ci dispiace né ci rattrista
al contrario il nostro entusiasmo sarà stimolato dal pensarvi nella fase dei preparativi per le Vostre
meritate vacanze quando in valigia metterete creme abbronzanti, costumi ed Urbanzoo per una
simpatica lettura nel momento del relax.
Stefano Bitti
URBANZOO - Anno 1° - numero 7 - luglio 2007
Redazione di Roma | via Donatello 1, 00196 | www.urbanzoo.it
DIRETTORE EDITORIALE | Stefano Bitti | [email protected]
DIRETTORE RESPONSABILE | Valeria Arnaldi |[email protected]
SEGRETERIA DI REDAZIONE | Luana Strazzullo |[email protected]
COORD. REDAZIONALE | Alessandro Colorio |[email protected]
SEGR. DI PRODUZIONE | Nicola Viti De Angelis |[email protected]
PROGETTO GRAFICO |BTSTUDIO Advertising |www.btstudio.it
WEB MASTER |Alfredo Rossi | [email protected]
IMPAGINAZIONE |Maurizio Marini | grafi[email protected]
ARTE | [email protected]
CINEMA | [email protected]
MOTORI | [email protected]
MUSICA | [email protected]
NEWMEDIA | [email protected]
PER SCRIVERCI | [email protected]
HANNO COLLABORATO: Lisa Alessi, Astropoli, Francesco Battisti,
Marco Calonzi, Davide Ceci, Cynthia Ciavattini, Gianluca Fernandi,
Geremia Ferri, Francesca Romana Landi, Cristina Lopez,
Valentina Salonia, Marcello Marsili.
SI RINGRAZIANO: Vincenzo Budini, Associazione Italiana DeeJay,
242movietv.it, Federcittadini, Playzone, Succodimelone.it, Whitestrip.net.
FOTOGRAFIA DI COPERTINA | BTStudio
Abbigliamento: Playzone
Pubblicazione mensile registrata presso il Tribunale
Civile di Roma il 23 novembre 2006, n. 441/2006.
La responsabilità degli articoli è dei singoli autori.
Salvo diversi accordi scritti, la collaborazione a questo
periodico è da considerarsi del tutto gratuita e non
retribuita. Tutto il materiale ricevuto (testi, disegni
e fotografie) anche se non pubblicato, non sarà restituito.
E’ vietata la riproduzione totale o parziale.
STAMPA | Rotostampa Group s.r.l. - Roma
EDITORE | BTSTUDIO Advertising di Stefano Bitti
Sede Legale: Via Nomentana, 587 – Fonte Nuova – Roma
Sede Operativa: Via Donatello, 1 – Roma
Tel/fax: (+39) 06 32111890
www.btstudio.it | [email protected]
PROGETTO EDITORIALE
PARTNER UFFICIALE
sommario
8 6
NOCCIOLINE
14
Internet: il Boom dei Social Network
Ermellini
Ricorso al Fermo Amministrativo
Il Palio della Quintana
ARTE
Alessandro Poma. Pittore a Villa Borghese
18
CINEMA
Un’estate ricca di appuntamenti cinematografici
Fantastici 4
24
MUSICA
SZIGET Festival
World’s Club - Best Blogs – Top Charts
IN CITTÀ
L’Orologio di Villa Borghese
torna a funzionare
10
TENDENZE
Tutti (quasi) a caccia di coccodrilli
RIGIOCHIAMOCI
Trivial pursuit
16
DVD MANIA
Home Cinema
a luglio in DVD
28
DESIGN
Salotti Verdi
22
HI-TECH
Samsung Q1: Libertà digitale
VIAGGI
Cuba: le bellezze dell’Isla Grande
Notti di note a Lucca
38
EMOTIONZOONE
Amore mio... Da dove dgt?
46
34
Luglio 2007
30
WEB
Stanza con vista... sul futuro
MOTORI
L’Alternativa Possibile
40
AGENDA
ISE – Italia Surf Expo
SUZUKI MOTOR PARTY 2007
The spotmania
Golden Gala 2007
OROSCOPO
12
48
36
.it
In città
G
O
L
O
R
’O
L
VILLA BOR
n
u
F
a
a
n
r
To
Dopo anni di inattività e un laborioso
restauro iniziato nel settembre 2005,
alla passeggiata del Pincio, è tornato a
funzionare l’idrocronometro, il prezioso
orologio ad acqua, vero e proprio gioiello
di fisica applicata all’idraulica e alla
meccanica, che aveva scandito il tempo per
una quarantina d’anni a partire dal 6 ottobre
1873, prima che l’usura e la trascuratezza
ne interrompessero il funzionamento.
La fontana dell’idrocronometro nella
Passeggiata del Pincio è il prodotto
dell’opera del sacerdote-scienziato
domenicano Giovan Battista Embriaco
(Ceriana 1829 - Roma 1903) e dell’architetto
comunale di origine svizzera Gioacchino
Ersoch (Roma 1815 - 1902): il primo
ideò il geniale orologio ad acqua dal
funzionamento autoregolante mentre il
secondo curò l’allestimento e l’inserimento
di questo meccanismo all’interno di una
pittoresca fontana. Padre Embriaco aveva
presentato due prototipi di idrocronometro
all’Esposizione Universale di Parigi del
1867 riscuotendo un grande successo. Altri
prototipi, oltre quello pinciano, messi in
opera dall’Embriaco, furono esposti nel
cortile di palazzo Muti Berardi Cesi in
via del Gesù e nell’aiuola al centro del
cortile del Ministero delle Finanze (oggi
scomparso); un prototipo dalle dimensioni
06
molto più contenute, è esposto a Roma nel
laboratorio del maestro orologiaio Sandro
Lebran. Il 13 dicembre 1871 il Consiglio
Comunale stabilì che la Passeggiata del
Pincio, giardino di Roma Capitale, aveva
necessità di interventi di restauro e nuovo
decoro; si doveva inoltre migliorare la
disponibilità idrica con la realizzazione
di un serbatoio d’acqua. A dirigere questi
lavori fu chiamato Gioacchino Ersoch. Con
una lettera dell’11 Maggio 1872 indirizzata
all’Amministrazione capitolina, padre
Embriaco si metteva a disposizione della
“Capitale del Regno” per fabbricare un
orologio idraulico. Lo studio per il progetto
GIO di
RGHESE
nzionare
della fontana dell’idrocronometro fu alla
fine affidato a Ersoch che incluse l’opera
all’interno del suo piano generale di arredo
del Pincio. L’orologio giunse a Roma il
6 ottobre 1873. Il delicato restauro del
meccanismo dell’orologio è stato possibile
in virtù dell’intervento del Centro ELIS
(Educazione Lavoro Istruzione Sport) sotto
la supervisione della Sovraintendenza ai
Beni Culturali del Comune di Roma. Le
difficoltà tecniche per la ricostruzione
delle parti mancanti e di quelle fatiscenti
e per la revisione di tutto l’apparato
sono state innumerevoli. Nonostante
approfondite ricerche non è stato possibile
reperire documenti tecnici da cui rilevare
l’originaria progettazione. Si è resa
quindi necessaria una riprogettazione e
si è proceduto alla ricostruzione di varie
parti, come i rotismi mancanti, il gruppo
di scappamento, la vaschetta dosatrice
oscillante, gli imbuti e i tubi di travaso al
bilanciere, le bielle di trasferimento della
forza, il bilanciere oscillante, i quattro
gruppi meccanici e le nuove lancette
in rame, più leggere rispetto a quelle
originali in ferro. Infine si è proceduto al
restauro estetico, con la nichelatura del
meccanismo com’era all’origine. IL Centro
Elis si occuperà anche della manutenzione
dell’idrocronometro. (F. M.)
07
Noccioline
T
INTERNCIEAL
SO
di Xxxxx Xxxxxx
il Boom dei
Internet è in fermento. Da un paio di anni sembra
che il chiodo fisso dei produttori di siti web sia
generare “comunità”, reti di persone (i “social
network”) e concentrarsi sulla possibilità per
l’utente di pubblicare e condividere i propri
contenuti (il cosiddetto “Web
2.0”). In tutto il mondo questa
tipologia di siti sta avendo
un autentico boom di accessi
(basti vedere il successo
planetario di siti come YouTube,
MySpace, Flickr, LinkedIn) e si
percepisce chiaramente che
il fermento internazionale è
arrivato anche in Italia, anche
se da noi non esiste ancora
una realtà consolidata. I
primi esperimenti stanno solo
recentemente emergendo: tra
questi spicca Succodimelone
08
NETWORKS
(www.succodimelone.it), il nuovo portale creato
da un gruppo di appassionati di comunicazione
che si propone come primo vero social network
di “teste creative” italiane. Dopo un’iniziale
versione lanciata nell’estate 2006, che ha
riscosso un ottimo successo di pubblico e critica
(finalista al Premio Web Italia nella categoria
Web Marketing - Idea più innovativa), il nuovo
Succodimelone sfrutta appieno i concetti
del Web 2.0, con la missione di diventare
territorio di incontro e promozione di creatività
e innovazione. Viene offerta la possibilità di
aprire un proprio “spazio creativo” all’interno
del quale pubblicare i propri pensieri e le
proprie creazioni (una sorta di “L’Ho Fatto io”),
siano esse composte da testo (ad esempio un
articolo, una poesia, un racconto, il codice
di un programma...), immagini (una foto,
un’illustrazione, un quadro...), video (la preview
di un corto, uno spot, un video girato col
telefonino...). E’ chiaramente
possibile, come ogni Community
che si rispetti, cercare,
commentare, votare, classificare
le creazioni degli utenti. A breve,
annunciano i responsabili del
sito, saranno inoltre organizzati
contest creativi per conto di
aziende alla ricerca di idee
originali per la loro comunicazione
e saranno inoltre possibili ricerche
mirate di profili tipici che
possono interessare le aziende
che si occupano o usufruiscono di
creatività e innovazione.
“E R M E LLIN I”
L’eccessiva lungaggine dei procedimenti, la mancanza di una giustizia effettiva non dipenderanno anche
dall’abitudine a ricorrere a terzi per colmare la nostra mancanza di “buon senso”??!!
Cassazione: la vacanza rovinata va risarcita
se è umanamente addebitabile.
I giudizi di piazza Cavour sono stati interpellati da
una famiglia che chiedeva ad un tour operator il
risarcimento del danno per la vacanza rovinata a
seguito dell’arrivo di un uragano durante il periodo
di soggiorno su un’ isola dei Caraibi. Posto che
l’esatto adempimento delle prestazioni pattuite è
obbligo del venditore nei confronti dei viaggiatori,
i quali, in caso contrario, hanno diritto di ottenere
il risarcimento di quanto pagato e non goduto, gli
ermellini hanno precisato che una responsabilità c’è
se c’è una colpa. Nel caso in questione nulla è addebitabile al tour operator, non essendo stata fornita la
prova che il passaggio dell’uragano era stato previsto, segnalato e disatteso come pericolo.
Cassazione: gli animali trasportati in autovettura vanno curati come i bambini
Gli ermellini sono stati chiamati ad interpretare la condotta assunta
da una ragazzo che in palese stato d’ubriachezza ha trascinato per
circa un chilometro il suo cane rimasto impigliato nella portiera con
il guinzaglio. I giudici hanno precisato che il reato di maltrattamenti
“sussiste indipendentemente dalla volontarietà degli stessi, quindi,
anche per condotte di incuria quali espressione di insensibilità verso gli
IL PALIO
animali”. Per non aver controllato “prima che l’autovettura ripartisse
che il cane si trovasse a bordo dell’auto” il ragazzo è stato condannato
al pagamento di 250 euro alla Lega antivivisezione. (F.R.L.)
DELLA
QUINTANA
RICORSO FERMO
AM M IN ISTR ATIVO!!!
a cura di Federcittadini
La recentissima legge 248/2006, in vigore dal 12/8/2006, ha stabilito
che la competenza è del giudice tributario, ovvero delle commissioni
provinciali tributarie. E’ bene ricordare che gli atti sono impugnabili per
vizi propri o riguardanti le notifiche di quelli precedenti. Oltre a motivi
specifici (atto o procedura viziata, notifiche irregolari, etc.) molti ricorsi
hanno riguardato temi più generali. La sentenza del TAR del Lazio (n.
3402/2004) aggiunge anche che è sospendibile il provvedimento con il
quale è stato disposto il fermo amministrativo, qualora vi sia sproporzione
tra l’importo dovuto ed il danno derivante al ricorrente dall’esecuzione
del fermo amministrativo impugnato. Di recente è stato raggiunto un
accordo tra il Comune di Roma e la GERIT SPA a mezzo del quale è stato
stabilita una proroga che prevede l’iscrizione al PRA delle pratiche del
fermo non prima del 30/09/2007.
Sabato 14 luglio, alle ore 21, si
disputerà ad Ascoli Piceno la Giostra
della Quintana, nella sua versione
notturna. Il programma completo
prevede la lettura del bando di
sfida (il 7 luglio) e, nei giorni
seguenti, una serie di prove generali
finalizzate alla vera e propria Giostra
medievale, preceduta dal suggestivo
ed imponente corteo storico per le
vie della bella città marchigiana.
Per informazioni visita il sito www.
comue.ascolipiceno.it.
09
Tendenze
Tutti (o qua
di Cristina Lopez
cocc
Amanti dello stiletto da 12
centimetri ed affezionati alla
scarpa da ginnastica anche se il
termometro segna +40° C è venuto
il momento di dare tregua ai vostri
piedi: il trend dell’estate 2007 è
firmato “Crocs”. Non si tratta di
un nuovo snack – anche se il nome
potrebbe trarre in inganno – bensì
delle coloratissime ciabattone
made in Usa che, attraversato
l’Oceano, quest’anno promettono
di spopolare anche nel bel Paese.
Brevettate nel 2003 come “la
perfetta scarpa da barca”, i primi
ad acquistarle sono stati infermieri,
medici, velisti e giardinieri, tutta
gente costretta, per lavoro, a
trascorrere molto del proprio
tempo in piedi. Un’azzeccata
operazione di marketing le ha poi
fatte calzare ai tirocinanti della
serie tv, record di ascolti, “Grey’s
Anatomy” e molti divi di Hollywood
non hanno mostrato resistenza
alcuna a farsi immortalare con le
Crocs ai piedi: Al Pacino, Brooke
Shields, Matt Damon, Ben Affleck,
Jack Nicholson, Kate Winslet e
l’immancabile ereditiera Paris
Hilton sono solo alcuni dei nuovi
Re Mida del fashion trend di
tutto il mondo che sfoggiano le
10
proprie pantofole colorate come
se fossero l’ultimo paio di Cesare
Paciotti o Manolo Blahnik. E sono
proprio i colori shocking il punto di
forza di questa scarpa: dal fucsia
all’arancio, dal turchese al verde
acido, con una possibilità di scelta
che si aggira attorno ai 30 colori
diversi, più o meno stravaganti. Ma
se il prezzo abbordabile (attorno ai
30 $ per il modello base) e la veloce
distribuzione, anche attraverso
il web, non vi avessero ancora
persuaso ad acquistare queste
calzature di ultima generazione,
il sito internet ufficiale (http://
www.crocs.com/home.
jsp) vi propone
ben 10 motivi per
fare loro posto
nel guardaroba.
Le Crocs sono
fatte di una
speciale resina,
resistente
a batteri e
cattivi odori,
che prende
la forma del
piede di chi le
utilizza e permette
di passare dall’asciutto
al bagnato con grande
asi) a caccia di
i
l
l
i
r
d
co
versatilità: sono delle scarpe
anfibie, così come gli animali da cui
hanno preso in prestito il proprio
nome («crocs» è, non a caso,
l’abbreviazione di «crocodiles»).
I buchini sulla tomaia permettono
la traspirazione e la suola stimola
la circolazione sanguigna; inoltre
questi simpatici zoccoli sono
ultraleggeri (pesano meno di
170 grammi!), antiscivolo
e non richiedono una
grande manutenzione,
tanto da poter essere
sterilizzati in acqua
e candeggina senza
subire alcun
danno. Tutti
questi pregi
devono però
vedersela con
un altro aspetto,
non meno
importante:
stiamo
parlando
del design
delle Crocs
che, nonostante a detta dei
produttori segua l’italian
style, non ha trattenuto
l’autorevole quotidiano inglese
«The Times» dal bollarle come
“la scarpa meno elegante del
mondo”. Ma questo commento
non scoraggia i Crocs-fanatici che
si servono di internet per elogiare
e mostrare orgogliosi il nuovo
acquisto, o per cercare i modelli
più rari ed introvabili. A questo
folto gruppo di “nuovi feticisti”
si oppongono i Crocs-detrattori,
che hanno addirittura creato un
sito internet che non lascia spazio
ad equivoci (www.ihatecrocs.com),
sostenuti dalla decisione presa dai
responsabili di un ospedale svedese
di vietare ai propri dipendenti
l’uso delle Crocs, probabili
generatrici di elettricità statica
in grado di mettere fuori
uso i macchinari medici.
Ma la casa produttrice continua ad
espandere la propria collezione,
che conta quasi 40 modelli di
scarpe e una serie di accessori
come borse, occhiali, cappellini e
felpe; in Austria sono nati i primi
due Crocs Flagship Store e non
mancano le prime imitazioni ancor
più a buon mercato (le Woz); per
finire, sono stati inventati anche dei
piccoli ciondoli, chiamati “jibbitz”,
da poter inserire nei buchi delle
Crocs per customizzarle. Ormai è
ufficiale: anche in Italia, col solito
ritardo che ci contraddistingue, è
arrivata la Crocs-mania!
11
Rigiochiamoci
t
i
u
s
r
u
P
l
a
Trivi ioco la cultura
di Stefano Bitti
mette in g
lauree prima dei vostri avversari.
ligente
Trivial Pursuit un gioco da tavolo intel
Trival
Ad oggi sono molteplici le versioni del
t in
e”)
prodotto dalla Hasbro e dalla Horn Abbo
“bas
Pursuit: si va dalla Genus (la versione
tà nel
me
insie
cui i giocatori misurano la propria abili
ta
sera
una
adatta a tutti, perfetta per
rale. Nato
rale
rispondere a domande di cultura gene
cultu
lo
livel
un
con
ad amici e parenti,
1979,
rese
dall’idea di due giornalisti canadesi nel
medio in cui c’è spazio per piacevoli sorp
di
gioco
un
oggi
Chris Haney e Scott Abbott, è
alle
ive
relat
re
semp
,
sione
delu
nti
coce
e
cultura
fama mondiale che mette in gioco la
gioco,
capacità che si mettono in campo nel
i,
gioch
i
tutti
a
une
com
o,
scop
lo
(con
mantenendo
m
nniu
Mille
dalla
ily,
Junior ed alla Fam
E’
a
della vittoria finale di uno dei giocatori.
o)
scors
nnio
mille
sul
ande
tutte le dom
delle
la del
così attraente rispondere alle domande
quel
da
‘80,
anni
i
degl
iva
brat
cele
la
quel
te
alla
varie materie, che si finisce inevitabilmen
e
DVD
in
la
ventennale del Trivial a quel
ia, finché
Atari
per passarci intere serate in compagn
versione Disney. La casa di produzione
non
OM,
qualcuno dei partecipanti non molla,
CD-R
su
one
versi
la
ato
ializz
ha commerc
mo
al
potendone più. Bello anche il meccanis
Trivi
na,
italia
e
uzion
trad
nella
,
olata
intit
lo lega
i,
amic
complessivo del gioco, cioè la parte che
i
vostr
i
fra
e
Pursuit Unlimited. Se avet
tavolo,
squisitamente a tutti gli altri giochi da
ero
davv
è
forse
a
allor
,
qualche tipo tosto
dicendo.
one
con i percorsi, i tranelli, le tappe, e via
il caso di farsi un bel Trivial Pursuit versi
è
vi
lice,
semp
isti,
Il gioco in questione è piuttosto
agon
prot
i
sono
i
ellon
cerv
i
dove
us
Geni
la vostra
un tabellone sul quale potete spostare
dal momento che le domande sono
solo
oca,
dell’
gioco
nel
e
com
pò
pedina, un
iva,
decisamente più difficili ed impegnat
ntano
che le caselle in questo caso rapprese
a...
lung
più
sa
la
chi
vede
lì sì che si
verrà
le “materie” e a seconda della casella
rsari
avve
i
degl
uno
che
fatta una domanda
sito
leggerà dopo averla estratta da un appo
categorie,
sei
in
e
divis
,
carte
le
;
carte
di
zo
maz
dello
cercano di prendere la maggior parte
& sport,
y
hobb
a,
rafi
geog
a,
scibile umano: stori
ra. Vi
ratu
lette
e
arte
lo,
taco
spet
&
natura, Tv
do
nden
sono poi sei caselle specifiche e rispo
alla
are
arriv
può
si
correttamente alle domande
lo
,
plina
disci
la
quel
in
a
conquista di una laure
e sei le
scopo finale del gioco è di ottenere tutte
12
Arte
Alessandr
PITTORE A VIL
di Lisa Alessi
Un pittore che operò tra i secoli XIX e XX,
rimasto fino ad oggi del tutto in ombra
nonostante l’alto grado di professionalità.
La mostra “Alessandro Poma (1874 – 1960).
Pittore a Villa Borghese” - curata da Maurizio
Calvesi, promossa dall’Assessorato alle
Politiche Culturali del Comune di Roma e
realizzata in collaborazione con A.R.V.A.P.P.
Onlus (Associazione Ricerca Valorizzazione
Artisti Pittori Piemontesi) – è al Museo
Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese
fino a domenica 16 settembre 2007 per far
conoscere al pubblico, attraverso 62 dipinti,
per la maggior parte mai esposti prima, un
artista ingiustamente, e troppo a lungo,
dimenticato.
La mostra raccoglie 62 opere scelte in
modo da rappresentare tutte le tematiche
artistiche care all’autore e riproposte
lungo il percorso espositivo nelle sezioni:
“Ritratti”, “Roma e campagna romana”,
“Villa Borghese”, “Piano di Sorrento”,
“Farfalle”, “Alberi e montagne”.
Il percorso della mostra “Alessandro Poma
(1874 – 1960). Pittore a Villa Borghese”
ricalca la divisione tematica del catalogo
omonimo (Gangemi Editore) - che contiene
tutte le opere esposte al Museo Carlo
Bilotti - discostandosi leggermente nella
suddivisione dei dipinti in sezioni: “Villa
Borghese”, “Roma e campagna romana”,
“Piano di Sorrento”, “Alberi e montagne”,
“Ritratti”, “Cavalli, farfalle e cigni”. I
“cavalli” si trovano in mostra all’interno
della sezione “Roma e campagna romana”
14
mentre i “cigni” sono stati inseriti nella
sezione “Villa Borghese”.
Per affinità con la sede che ospita
la rassegna - il Museo Carlo Bilotti l’attenzione si concentra sulle 15 vedute
ispirate a Villa Borghese, tutte inedite,
per poter offrire ai visitatori una rara
testimonianza storico artistica di luoghi
cari a tutti i romani.
Maurizio Calvesi, nella sua presentazione,
ha scritto «La pittura di Alessando Poma,
misurata ma dinamica nei tagli compositivi,
sensibile ed emotiva nel tratto, vibrante
nell’uso ora sobrio ora ricco del colore,
ha momenti di straordinaria intensità che
fanno di Poma un qualificato rappresentante
della pittura italiana prima dell’avventura
futurista, pur in sintonia di ispirazione con
il suo vicino di casa Giacomo Balla nella
finezza della visione e nel suggestivo uso
postimpressionista della luce».
Nato a Biella nel 1874, Alessandro Poma
completò gli studi classici e frequentò la
Facoltà di Giurisprudenza a Torino. Diede
poi corso alla sua vocazione di artista
nell’ambiente piemontese dominato da
figure di grande spicco, da Fontanesi a
Delleani, da Avondo a Reycend, e ben
presto si trasferì a Roma, nella privilegiata
residenza della Casina di Raffaello di Villa
Borghese.
Dal 1901 fece parte dell’entourage di Giulio
Aristide Sartorio ed ebbe frequenti contatti
ro
Poma
LLA BORGHESE
con i “XXV della Campagna Romana”
(il gruppo di artisti nato nel 1904 con il
proposito di rinnovare la tradizione pittorica
nella raffigurazione “dal vero” dei luoghi
nei dintorni di Roma e che proseguì la sua
attività fino al 1930.) Dipinse soprattutto
paesaggi, in buona parte ispirati a Villa
Borghese, ma trattò anche altri temi, dalla
figura e dal ritratto alle scene di animali,
particolarmente cigni, farfalle, o animali
al pascolo. Espose a Roma, Torino, Milano
e Venezia, ma abbandonò l’ambiente
delle mostre nel 1910 pur continuando a
lavorare tutta la vita in solitudine, convinto
che per poter meglio esprimere il proprio
talento (del cui valore era profondamente
consapevole) doveva uscire dai circuiti
artistici dell’epoca.
Si chiuse in un isolamento quasi totale fino
alla morte, avvenuta nel 1960 a Courmayeur.
15
Design
SALOTT
di Valentina Salonia
L’estate è arrivata e con lei la voglia di
stare all’aperto. In attesa delle tanto
desiderate vacanze, ogni momento libero
si trasforma in una spasmodica ricerca
di relax, possibilmente, godendosi le
piacevoli temperature estive e magari una
bella tintarella. Incontentabili? Forse, ma
comunque il nostro umore ne risente e negli
ultimi anni anche l’arredo della nostra Casa.
Come? Dedicandoci agli arredi da esterno
della nostra abitazione. Poco importa se si
ha a disposizione un piccolo terrazzo, una
bella veranda oppure un ampio giardino,
ciò che conta è che vengano curati nel
16
design e nei materiali affinché ci coccolino
esteticamente ma ci garantiscano anche,
praticità e resistenza.
L’innovazione, infatti, sembra giungere
dai materiali utilizzati per i nostri arredi
da esterno, a partire dai più classici quali
ferro battuto trattato contro la ruggine
e l’ecologico bambù, per passare poi alle
fibre sintetiche che garantiscono un’ottima
resistenza nelle forme e nei colori ed
infine giungere ad insospettabili materiali
naturali quali foglie di banano e il giacinto
acquatico lavorati secondo antiche tradizioni
artigianali. Vastissima la panoramica di
© TECHNOGYM
TI VE RDI
proposte offerte dalle più importanti aziende
di design sempre pronte ad esaudire ogni
nostra esigenza o capriccio. Eleganti vasi
che sembrano bottiglie, tavoli in ferro
battuto allungabili, poltrone e divanetti dai
colori pastello e dalle linee eleganti per i
più classici mentre invece per i più moderni
sedute componibili in teak, pratiche e dal
design minimalista.
Indispensabili il barbecue per chi dispone
di un bel giardino, chaise-longue in linea
con le ultime e costose tendenze di moda
per accogliere gli ospiti più esigenti, sdraio
dalle linee morbide che si ispirano a modelli
orientali e ancora lampade di estrema
leggerezza ma resistenti alle intemperie.
Quanto agli accessori, i colori sembrano
predominare, stanchi del grigiore dell’inverno
presentano tratti leggeri ed estrose
forme per donare tono e vitalità anche al
più striminzito dei balconi. Insomma, la
possibilità di giocare tra gusto e creatività
di certo non manca per poter abbattere
le frontiere tra spazi interni ed esterni
rendendo, quest’ultimi, accoglienti ed intimi
al punto chissà, un giorno, di lasciare il letto
per una confortevole sdraio, divenuta ormai
vera e propria componente d’arredo.
17
DVD Mania
a luglio in DVD
HomeC
22
REGIA
Fausto Brizzi
GENE RE
Commedia
CAST
Giorgio Panariello, Nicolas
Vaporidis, Carolina Crescentini,
Andrea De Rosa, Sarah Maestri
PRODUZION E
Italia 2006
DURATA
102 minuti
TRAMA
Nella Capitale, dove Luca vive
coi genitori e i suoi inseparabili
amici Alice, Massi, Simona e
Riccardo, fervono i preparativi
per la finale dei mondiali di
calcio. In quel clima di attesa
sportiva, Luca strappa una notte
d’amore ad Azzurra, Alice si
fa amare una notte sola da Luca,
Massi si fa piantare da Simona,
Riccardo si fa prendere a pugni
da Massi per Simona. Gli adulti
intorno a loro fanno falli
da espulsione ma poi Fabio
Grosso segna il rigore e tutti
diventiamo, almeno un po’,
campioni del mondo.
REGIA
Luis Prieto
GENE RE
Commedia
CAST
Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti,
Katy Louise Saunders, Filippo
Nigro, Susy Laude, Giulia Elettra
PRODUZION E
Italia 2007
DURATA
110 minuti
TRAMA
Il tempo è trascorso per Step, e
due anni negli Stati Uniti, hanno
allontanato i pensieri. Step è
a Roma con la paura nascosta
di ritrovare i vecchi fantasmi e
con il desiderio di andare oltre.
Di diventare adulto. Di vivere
nuove emozioni, di incontrare
nuovi amori. Il successo del primo
romanzo di Federico Moccia aveva
creato il mito di questa storia
adolescenziale, romana, illustrata
nel film da Luca Lucini, che era
riuscito nell’intento di raggiungere
il pubblico più giovane, quello che
il primo amore lo stava vivendo.
REGIA
Tony Scott
GENE RE
Azione
CAST
Denzel Washington, Val Kilmer,
Paula Patton, Bruce Greenwood
PRODUZION E
USA 2006
DURATA
128 minuti
TRAMA
Doug Carlin è l’agente incaricato di
indagare sull’attentato terroristico che
ha fatto esplodere un traghetto fluviale
uccidendo centinaia di passeggeri. Lo
stesso giorno, viene rinvenuto il corpo
senza vita di una giovane donna che
Doug sente di avere già conosciuto.
Avvicinato da un agente dell’FBI,
Doug viene reclutato per la durata
dell’indagine da un’unità segreta
altamente tecnologica che gestisce
informazioni satellitari, registrazioni
digitali che ricostruiscono e osservano
gli avvenimenti passati. Convinto di
investigare un passato finito e accaduto
Doug scopre che la scienza ha piegato
quel passato fino a costruire
un ponte col presente.
CONSIGLIATO
DVD MANIA
DA...
Via Cassia, 656 – Tel 06 33264933
3
Via Nemorense, 39 A - Tel 06 884222
1
628
338
06
Tel
3
Via Trionfale, 849
Cinema
REGIA
Andrew Davis
GENE RE
Azione
CAST
Kevin Costner, Ashton Kutcher,
Melissa Sagemiller, Bonnie Bramlett,
Clancy Brown, Sela Ward, Neal
McDonough, John Heard
NAZIONALITÀ
USA 2006
DURATA
100 minuti
TRAMA
Ben Randall (Kevin Costner) è un
rescue swimmer, un sommozzatore
della Marina Militare, che, coadiuvato
da un elicottero, recupera nell’oceano
i naviganti in difficoltà. Dopo un
grave incidente, gli viene proposto di
diventare addestratore degli aspiranti
sommozzatori, fra i quali spicca Jake
Fischer (Ashton Kutcher) al quale
dedicherà le sue attenzioni.
Nel cinema, un critico, talvolta, si
trova di fronte a un grande dilemma.
Come giudicare un film che combina
diversi elementi di altri lungometraggi
del passato e li rinnova attualizzandoli
o sfruttandoli in situazioni diverse?
REGIA
Sylvester Stallone
GENE RE
Sportivo
CAST
Sylvester Stallone, Burt Young,
Antonio Tarver, Milo Ventimiglia,
Geraldine Hughes, Mike Tyson
NAZIONALITÀ
USA 2006
DURATA
102 minuti
TRAMA
Adriana è morta, e Rocky da qualche
tempo, malinconico, gestisce un
ristorante con discreto successo. La
sua è una vita tranquilla, fatta di
lavoro e di valori, dalla relazione con
il figlio all’amicizia con il vecchio
Paulie. A Rocky manca qualcosa per
ritornare a credere, dopo il lutto
subito. La Boxe. C’è qualcosa di nuovo
nel personaggio eroico, manifesto del
sogno americano, incontrato vent’anni
prima sulle strade di Philadelphia.
O forse, qualcosa di nuovo non c’è
fra il Rocky del 1976 e Rocky Balboa
del 2006, perchè in entrambi i casi
la figura dell’eroe buono
è alla ricerca di un nuovo inizio.
REGIA
Marc Lawrence
GENE RE
Commedia
CAST
Drew Barrymore, Hugh Grant,
Brad Garrett, Kristen Johnston
NAZIONALITÀ
USA 2007
DURATA
96 minuti
TRAMA
Ad Alex Fletcher, una popstar degli anni
‘80 ormai in declino, viene proposta
un’occasione irrinunciabile: scrivere
una canzone per Cora Corman, l’idolo
del momento, e cantarla insieme
a lei. Il sogno di un ritorno dignitoso
sulle scene si smaterializza quando
viene a sapere che il tempo a
disposizione è ristretto. Alex non
è mai stato bravo con le parole
e non scrive un brano da quindici anni.
Proprio quando pensa di non potercela
fare scopre che Sophie Fisher ha
un dono particolare per le rime
e la convince ad aiutarlo. Gli sforzi
dei due daranno vita alla canzone
“Way Back Into Love”, che li guiderà
sulla strada dell’amore.
23
Musica
di Gianluca Fernandi
s
T
E
G
I
Z
S
e
v
i
r
c
s
i
s
Amanti della musica unitevi. Sta aprendo le
porte Il Sziget Festival, il più grande festival
di musica d’Europa. L’unica manifestazione
dove si esibiscono gruppi di ogni genere: pop,
rock, metal, hip hop, blues, reggae, afro, folk,
elettronica, jazz e ogni altra sperimentazione
sonora. Il Sziget Festival prende il nome dalla
splendida isola di Obuda – in ungherese
“Sziget” a soli 2 km dal centro di Budapest,
che, per sette giorni, in occasione di questa
incredibile manifestazione musicale si
trasforma in una vera città, colma di ogni
genere di servizio: ristoranti, bar, pub,
uffici postali, banche, stazioni di Polizia,
ospedali etc.. Il Sziget Festival oltre alla
musica è anche spettacolo, arte, mostre
, rassegne video, cinema, sport estremi,
tattoo e piercing art e tutto quello che
proviene da culture differenti. È un
immenso contenitore di artisti e artigiani
provenienti da ogni parte del mondo.
Dal 1993, ogni anno, grazie alla mente
24
!
A
C
I
S
U
M
e
g
g
e
l
i
s
geniale di Peter Muller Sziami, prende vita
il più incredibile raduno musicale, il più
grande d’Europa e al terzo posto nel mondo,
quest’anno sull’enorme palcoscenico si
esibiranno artisti come: Chris Cornell, Eagles
Of Death Metal, Faithless, Madness, Pink,
Sinead O’ Connor, The Chemical Brothers,
The Hives, The Killers, Soulfly, Sergent
Garcia, Hooverphonic, Sud Sound System,
Satoshi Tomiie, Sharam/Deep Dish, Timo
Maas e moltissimi altri.
O
F
N
I
X
O
B
sto dei biglietti
Info sull’evento e l’acqui
www.szigetfestival.it
lietti con prenoticket
Acquisto telefonico big
Tel. 02 54271
PER I TURISTI
e.it
www.turismoungheres
25
Musica
MI NISTRY
of SOUN D
ore
Discoteca culto per gli amanti della migli
Per
lo.
livel
simo
altis
di
musica e dei dj set
oltre dieci anni il Ministry of sound è stato
dei
il punto di riferimento della macchina
di
ica
polit
una
nightclub, portando avanti
sede
nella
enti
oram
migli
continui sviluppi e
e nelle specifiche tecniche. La struttura
oggi vanta 5 diversi ambienti, 4 bar, 4
postazioni per dj, 2 sale Vip e una
impareggiabile strumentazione
audio/visual. In consolle solo le
maggiori guest del mondo. Insomma,
una tappa obbligatoria per gli amanti
della” night life” in visita a Londra.
WORLD ,S CLUB
SE1 6DP.
103 Gaunt Street, London 29
Tel. +44 (0)20 7740 8728/87
www.ministryofsound.com
TOP CHARTS
VASCO ROSSI
DJ RALF
Antonio Ferrari, aka DJ Ralf – storico deejay/prodcer
www.myspace.com/officialdjralf
THE CHEMICAL BROTHERS
produttori di musica Elettronica / Psichedelica
www.myspace.com/thechemicalbrothers
MIKA
Relax, Take It Easy
IRENE GRANDI
Bruci la città
NEGRAMARO
Parlami D’Amore
BEYONCÉ
Beautiful Liar (feat. Shakira)
MICHAEL BUBLÉ
Everything
FEDERICO POGGIPOLLINI
Dal 1994 componente ufficiale della band di Luciano Ligabue
www.myspace.com/federicopoggipollini
BRANCALEONE
Dal 1990 è il club multiarts di Roma
www.myspace.com/brancaleoneclub
SZIGETFESTIVAL
Il mega concerto sul Danubio
www.myspace.com/szigetfestival
26
FINLEY
Adrenalina
BEBÈ LILY
La Giungla Degli Animali
LINKIN PARK
What I’ve Done
MAROON 5
Makes Me Wonder
a cura della Associazione Italiana Deejay
BEST BLOGS
Basta Poco
Hi-tech
Libertà
digitale
Samsung Q1
di Marco Calonzi
Il futuro ha già un nome, o meglio una sigla,
UMPC, che sta per Ultra Mobile PC. La sigla
racchiude in sé il segreto delle caratteristiche
principali di questi capolavori della tecnologia:
la potenza di un vero computer racchiusa in uno
strumento poco più grande di uno smartphone!
Alte prestazioni, versatilità e leggerezza ecco a
voi il nuovo Samsung Q1, pensato per stupirvi e
venire incontro alle necessità di chi vuole uno
strumento potente sempre con sé per lavorare
o divertirsi in tutta libertà ovunque. Un design
rivoluzionario creato da Samsung Electronics,
Intel e Microsoft, il Q1 riunisce le complete
funzioni di un PDA, MP3/PMP, tablet PC e di
una periferica di stoccaggio. Q1 è un dispositivo
di piccole dimensioni, leggero e facile da
trasportare che permette di connettersi per
comunicare, effettuare attività di ufficio e
divertirsi, e ciò ovunque. E’ dotato di un display
TFT touchscreen da 7 pollici con risoluzion
WVGA 800 x 480. Le periferiche di input sono
un Joystick ad 8 direzioni più una tastiera
on-screen dial keyboard ( è possibile l’impiego
di tastiere e mouse USB esterne). Disponibile
con processore Intel Celeron ULV da 900Mhz
e dispone di 1GB di RAM DDRII 400, di un hdd
da 1,8 pollici da 60GB 4200rpm. Presenti due
interfacce USB2.0, un’interfaccia Bluetooth
2.0 EDR, 1 WLAN 802.11b/g, 1LAN
10/100Mbps ed 1 Slot Compact
Flash. Il principale vantaggio
rispetto a palmari e riproduttori
multimediali, questo giustifica
28
il maggior peso e ingombro del Q1, consiste
nel fatto che la macchina è un PC a tutti gli
effetti, in grado di eseguire il “vero” Windows
(precisamente Windows XP Tablet Edition) e
le “vere” applicazioni Windows (per esempio
Office) con prestazioni e autonomia paragonabili
a quelle di un subnotebook di penultima
generazione, ma con ingombri inferiori e con il
vantaggio del touch screen, che ne permette
l’utilizzo anche senza l’ausilio della tastiera.
L’autonomia, che supera di poco le due ore
e mezzo di uso continuato, è apprezzabile
in rapporto al peso contenuto, ma dal punto
di vista operativo appare insoddisfacente,
considerata la forte enfasi posta sulla mobilità
e le notevoli potenzialità della macchina come
player multimediale (grande schermo e buoni
altoparlanti integrati). Fornito con organizer
pack con comoda custodia di trasporto e
tastiera esterna USB. Samsung Q1, il futuro della
connettività parte da qui.
Sito di riferimento
www.samsungq1.it
Web
Stanza con Vista...
SU L FUTU RO
di Geremia Ferri
No. Il cinema non è morto, e
nemmeno la televisione. Eppure
l’attuale tecnologia ci consente
di guardare ad internet come ad
un mondo che ci riserva infinite
possibilità, non tutte ancora
completamente immaginabili. Ecco,
allora, che - sull’onda del successo
di YouTube, il leader mondiale nella
diffusione di video on line - è sorto
un nuovo sito web, dal profilo grafico
accattivante, il cui scopo è quello di
fare cinema e tv anche su internet.
Stiamo parlando di www.242movietv.com,
la nuovissima web-tv interamente dedicata
a prodotti di intrattenimento made in Italy,
giovani e divertenti.
30
La grande differenza rispetto a siti come
YouTube sta però nella professionalità dei
prodotti, siano essi cortometraggi, fiction,
sketch-comedy o sitcom. Per rendersene
conto basta cliccare su uno dei molti filmati
disponibili, come gli irresistibili episodi di
“Trotsky & Duccio” o il format di punta,
“Stanza 242”, che dà il nome al sito.
“Abbiamo deciso di creare 242movietv.com
– ci spiega Marcello Conte, autore-regista ed
animatore del progetto – perché crediamo
che Stanza 242 e le nostre altre produzioni
siano, per le loro caratteristiche, molto
adatte ad essere visibili in rete, accessibili
a chiunque, amante del cinema o della
fiction, cerchi nuovi orizzonti nella sua
navigazione sul web.”
Internet è il luogo in cui si formano
liberamente le opinioni. Partendo da
questo presupposto, nel sito è stato
pensato un apposito spazio per chi vorrà
dire la sua su tutto quanto è visibile on
line (il materiale è in progressiva crescita
con continui aggiornamenti). Il progetto
di www.242movietv.com è anche quello
di diventare un punto di riferimento
INTERVISTA A
ROBERTA GARZIA
Roberta, da “Camera Café” a
“Stanza242”: in fondo, il passo
non è lungo?
Beh, in verità, tra il gran caos
di un ufficio come quello di
“Camera Cafè” e la calma di
un stanza d’albergo un po’ di
differenza c’è… Quello che i
due progetti hanno in comune è
di essere, ciascuno nel proprio
campo, una sorta di scommessa.
Nel primo caso la scommessa è
stata vinta; speriamo che anche
per “Stanza242” sia così.
O
Tu lavori molto per la TV,
tradizionale e satellitare. Pensi che
il pubblico
degli internauti sia diverso?
Quello della TV è un pubblico forse
più abitudinario e sedentario, quello
di internet
è certamente più giovane e
dinamico,
sempre attento a ciò che succede
nel
mondo e pronto, se non addirittura
desideroso, ad interagire con quel
che incontra nella rete.
Sul sito www.242movietv.com
c’è un episodio “bollente” di
cui sei protagonista...
Mi sono divertita molto a farlo.
per autori ed attori; apposite sezioni del
sito consentono al popolo di internet di
contribuire alla scrittura delle sceneggiature
di “Stanza 242” oppure di interagire
all’interno del sito.
Perché “Stanza 242” è sì una camera
d’albergo, ma le sue pareti sono come
trasparenti, aperte sul mondo che, allo
stesso tempo, in quella camera e nei vari
personaggi che la animano scruta se stesso,
come in uno specchio.
In che senso?
Malizioso... Voglio dire che mi sono
divertita molto a recitare la parte
della femme fatale in “Dulcis in
fundo”. Ovviamente, il clima di
amicizia che regnava sul set ha
contribuito.
C’è anche un nuovo format, “Hello
Freud!”, che ti vedrà protagonista
sempre sul sito. Ce ne vuoi
parlare?
Scherzi?! E’ top secret! Posso solo
dire che sarò una delle “strane”
pazienti di uno psicanalista.
31
Viaggi
CUBA
di Francesco Battisti
Mare caraibico,
isola d’altri tempi,
salsa,rumba e cha cha cha
Isola dell’America,è la più grande
dell’arcipelago delle Antille e per questo
soprannominata “isla grande”, Cuba è bagnata
a nord dall’oceano Atlantico, dal mar dei
Carabi a sud e affaccia ad est sul golfo del
Messico. Il territorio è prevalentemente
pianeggiante con piccoli altipiani. Le
principali città, che ospitano oltre il 65% della
popolazione, sono situate sulle coste. Nell’
entroterra si trovano campi di tabacco, di
canna da zucchero, grandi pascoli e foresta.
La capitale è l’Havana che conta da sola un
quarto della popolazione ed è situata al nord .
Grande e caotica, è il simbolo della rivoluzione
cubana e tappa fondamentale per chiunque
visiti l’isola. L’architettura è disordinata, le
piccole casette coloniali convivono con palazzi
34
fatiscenti. Il traffico di vetture anni 50’ misto a
quell’ atmosfera allegra tipica delle popolazioni
caraibiche fanno dell’Havana una città unica.
Seconda ma solo come grandezza e di certo
non per la sua storia alla capitale è Santiago
de Cuba situata a sud dell’ isola. Santiago è
sicuramente meno caotica ma molteplici sono
le testimonianze di quella rivoluzione che
rovesciò il regime di Batista. Ricca di storia,
musica, cultura, è una città fiera e da visitare.
Tanti sono i musei, i parchi gli edifici coloniali
da visitare nelle due principali città cubane
caratterizzate entrambi da una vita notturna
a dir poco colorata: night club,e discoteche
dove sorseggiare rum a passo di salsa,mambo,
rumba e cha cha cha. La popolazione cubana
ha mantenuto nonostante le difficoltà quella
© Maurizio Sorvillo - FOTOLIA
A
le bellezze
dell’Isla Grande
voglia di vivere e quell’allegria che noi
possiamo solo sognare.
A circa cento chilometri da la Havana si trova
Varadero spiaggia ampia e bianca di rara
bellezza con acque cristalline dove riposarsi
immersi nel più caratteristico paesaggio marino
caraibico ma anche luogo dove sorgono grandi
resort ed alberghi di lusso. Per abbinare il
mare alla giusta atmosfera cubana è preferibile
una sosta al sud: Trinidad “città museo” o
Cienfuegos ad esempio sono meno turistici
di Varadero, più frequentati da cubani ed è
proprio qui che la bellezza dei paesaggi naturali
si fonde con l’atmosfera incantata e senza
tempo che caratterizza Cuba e i suoi abitanti.
Per gli appassionati di immersioni subacquee è
importante ricordare che la barriera corallina
cubana è seconda come grandezza solo a quella
australiana e situata a poche centinaia di metri
dalla riva ospita innumerevoli coralli e varietà
di pesci da rimanere senza parola. Da provare
i famosi sigari cubani magari accompagnati
da un bel bicchiere di rum veri e propri
status simbol dell’isola (segnalo la possibilità
di visitare numerose fabbriche di rum,la
più famosa è all’Havana la Bocoy). Ancora,
da visitare è la piccola città di Camaguey,
nell’entroterra, gioiello della moda cubana
e la provincia di Pinar del Rio, meraviglia
naturale con la presenza di numerose grotte
calcaree e piccoli torrenti, che si trova
precisamente davanti all’arcipelago de los
Canneros circa trecentocinquanta isole di cui
Isla de Juventud è la più grande e famosa.
35
Viaggi
d
n
e
k
e
e
W
e
t
Propos
di Marcello Marsili
E
T
O
N
I
D
I
T
T
O
N
A LUCCA
Lo splendido giro di mura antiche che racchiude
la città di Lucca è come uno scrigno massiccio
che protegge un centro storico fra i più belli e
i
preziosi d’Italia. Le possenti cortine alte dodic
rdi,
balua
metri, intervallate da undici massicci
corrono per oltre quattro chilometri tutte
e
intorno al cuore di Lucca: un insieme di chies
evali
medi
zi
palaz
e
osi
tortu
vicoli
e,
antich
.
ricchi di storia e soprattutto di un fascino unico
rà
svolge
si
o,
In questo contesto così magic
– dall’8 al 28 luglio – la decima edizione del
“Summer Festival”, una manifestazione
musicale che di anno in anno ha regalato ai suoi
appassionati una lunghissima serie di concerti
memorabili, a partire da quello inaugurale
di Bob Dylan della prima edizione del 1998,
seguito poi da quelli dei più grandi nomi della
musica mondiale (come in un’enciclopedia
musicale, si sono susseguiti: Alanis Morisette,
Ray Charles, Pat Metheny, Neil Young, Mark
Knopfler, James Taylor, Pino Daniele, David
Bowie, Paul Simon, Zucchero, i Toto, i Simply
Red, Peter Gabriel, Eric Clapton, solo per
a
citarne alcuni). Anche quest’anno il programm
ali,
music
i
è ricchissimo ed adatto a tutti i palat
con molte esibizioni in esclusiva per il nostro
Paese. Ad aprire le danze toccherà a Tormento,
a
con una serata gratuita all’insegna della music
gli
fra
hip hop e del soul. Sono poi previsti,
altri, i concerti dei due maggiori campioni
del pop britannico, Elton John (sul palco del
Festival, per la sua unica data italiana, il 10/7)
si
e George Michael (il 19/7), mentre lunedì 16
Sarà
.
latino
pop
del
esibirà Ricky Martin, il re
poi la volta di tre splendide voci femminili:
Dionne Warwick (mercoledì 11/7), Norah Jones
(il 14) ed Elisa (il 22). Il 9 toccherà a John
Legend, l’astro nascente della black music.
Chiusura in bellezza sabato 28 luglio con una
compagine mitica, gli Steely Dan (Donald Fagen
no
& Walter Becker). Ad ospitare gli eventi saran
36
due delle bellissime piazze della città toscana:
si
l’ampia ed alberata Piazza Napoleone, su cui
a
Piazz
sima
affaccia il Palazzo Ducale, e la bellis
a
monim
dell’o
mole
San Martino, dominata dalla
fago
Sarco
il
ospita
che
nica,
Cattedrale roma
di Ilaria del Carretto, opera di Jacopo della
Quercia. Da queste piazze le note voleranno
per le strette vie cittadine fatte di mattoni
rossi e bruni, supereranno le mura dei palazzi
nobiliari muniti di alte torri - come quella del
Palazzo Guinigi in cima alla quale, ad oltre
quaranta metri di altezza, crescono dei lecci
che rendono la torre unica ed inconfondibile
– e, sfiorando le belle facciate a colonnine delle
tante chiese romaniche, scivoleranno poi sul
ciottolato della piazza dell’antico foro romano,
,
Piazza San Michele, o di Piazza dell’Anfiteatro
ntica
dell’a
llisse
sull’e
–
unto
l’app
per
–
ita
costru
arena. Al visitatore non resterà, allora, che
seguire la linea sinuosa del Fillungo per poi
perdersi nei vicoli laterali che nascondono
mille sorprese e mille scorci e che, comunque,
vi riporteranno ai piedi dei bastioni. Al di là
di essi lo attenderanno i verdi panorami della
no
Garfagnana o il mare azzurro della Versilia, fi
ggio,
Viare
di
i
press
nei
Lago,
del
Torre
a quella
so
dove ogni anno si ricorda il lucchese più famo
al
festiv
il
con
ni,
del mondo, Giacomo Pucci
dedicato alle sue celebri opere liriche.
Motori
PAROLA
D’ORDINE
di Davide Ceci
rsi!!i
ipervlaveorarretinicon
d
dizion
Nati
FOTO - YAMAHA
estreme, questi bizzarri mezzi
di trasporto hanno conquistato
il cuore di molte persone.
Pratici, versatili, estremamente divertenti.
L’evoluzione dei quad non conosce
confini. Adatti per passeggiate tranquille
sul lungomare o in città, si trasformano
in un attimo in inarrestabili mostri da
fuoristrada, il loro terreno ideale. Ci
vuole un po’ di pratica per tenere a
bada questi mezzi metà moto e metà
auto, dato il baricentro piuttosto alto e
la carreggiata stretta. In curva bisogna
agire energicamente sul manubrio e
in più è necessario controbilanciare
la forza centrifuga spostando il peso
all’interno della curva per non ribaltarsi.
Una volta assimilate queste semplici ma
38
essenziali regole, potrete sbizzarrirvi
come meglio credete in salti ed evoluzioni
funamboliche... avendo sempre e
comunque cura di indossare le protezioni
adatte, perché, nonostante l’aspetto
tranquillo, i quad sono molto potenti e ad
andare forte ci vuole poco. Ce ne sono
per tutti i gusti, 2 o 4 ruote motrici, con
il cambio manuale o automatico, a 2 o 4
tempi, ma con tutti una cosa è sicura...ci
si diverte da matti!!! Prima dell’acquisto
però, verificate che il mezzo sia omologato
per viaggiare su strada, alcune case
producono quad pensati esclusivamente
per le gare.
LE RIVALI
SUZUKI
QUADRACER R450
POLARIS
PREDATOR 500E
YAMAHA
YFM350R
SUZUKI
QUADRACER R450
CILINDRATA 450 cc.
TRASMISSIONE 5 rapporti
PESO 167 Kg
CILINDRATA 499 cc.
TRASMISSIONE 5 rapporti
PESO 183.7 Kg
CILINDRATA 349 cc.
TRASMISSIONE 6 rapporti+ retro
PESO 170 Kg
CILINDRATA 697 cc.
TRASMIS. automatica + retro
PESO 234 Kg
PREZZO 7.990 euro
PREZZO 9.492 euro
PREZZO 6.700 euro
PREZZO 10.990 euro
39
n
o
c
u
Et
PARTI?
Emotion Zoone
a Ciavattini
hia
ynthi
Cynt
di C
Per chi ancora non se ne fosse accorto, perché
- accidenti!- troppo preso dai mille impegni
del quotidiano, l’Estate ci ha aperto le sue
porte già da un po’... Cosa fare? Dove andare?
Mare, montagna, città d’arte... Non è tanto
la destinazione il nocciolo della questione,
quanto la compagnia che si desidera durante
la tanto sognata pausa
40
estiva. Meglio in coppia all’insegna del “amore
mio ma quanto ti amo” oppure con gli amici
a fare le ore piccole? E se si è single, partire
da soli potrebbe essere un’idea vincente?
Prudenza nella scelta: sarebbe un peccato
rovinarsi le settimane più attese dell’anno
a causa di piccoli ma insidiosi errori di
valutazione...
Le coppie ormai consolidate sono in
genere abbastanza avvantaggiate:
lui e lei hanno di certo amici
in comune e quindi è facile
organizzare un viaggio che
non costringa a rinunciare alla
propria metà o al gruppo. Se
poi la comitiva è composta
da più coppie il gioco è fatto:
si parte tutti insieme e non
se ne parla più...A meno che
non ci si voglia ritagliare un
po’ di tempo da passare in due
senza lo stress della vita di tutti
i giorni. Più problematica
è invece la situazione per i
neo-fidanzatini: chi si conosce
da poco è spesso in dubbio
sul da farsi anche se poi molto
dipende dal grado di coinvolgimento
che si è venuto a creare (da non
sottovalutare l’effetto calamita che a
volte caratterizza gli esordi di un rapporto).
Detto ciò, soprattutto sul nascere di una
n chi
storia probabilmente è bene mantenere i
propri spazi e la propria indipendenza, quindi
in fin dei conti chi non intende rinunciare
alla goliardica vacanza con gli amici, magari
organizzata mesi prima, non è del tutto
criticabile, no? I più coraggiosi possono poi
azzardare l’introduzione del nuovo elemento
nel branco: scelta divertente e sbarazzina ma
occhio, potrebbe caricare di aspettative il/la
fortunato/a. Diverso il discorso per i single,
che hanno invece totale libertà di scelta e
d’azione, ‘beati loro’ direbbe qualcuno. In
alternativa alla vacanza di gruppo con vecchi
e nuovi compagni di vita c’è il viaggio in
solitaria: semplice riscoperta dello stare con
se stessi o efficacissimo mezzo di incontro, la
vacanza da soli offre allettanti prospettive.
Verrebbe da dire che non è alla portata di
chiunque, poiché richiede spigliatezza e
apertura nei confronti degli altri che non tutti
posseggono, ma tutto sommato c’è sempre
chi, messo di fronte ai propri limiti, cerca di
superarli: ottima occasione quindi per mettere
da parte timidezza e paure e lanciarsi nella
mischia. Ma queste sono solo chiacchiere:
le valige sono pronte? Si prendano dunque
baracche e burattini e si parta! In fondo
l’importante è divertirsi e staccare la spina.
41
Speciale Torneo
c
a
be
e
l
l
o
v
I N CIT TÀ
o
di Luana Strazzull
1° TORNEO
n evento all’insegna del divertimento
Un
e della sana competizione amichevole
No! Non si è svolto al mare,
malgrado la traduzione letteraria
del nome sia spiaggiavolo, ma
è stato ugualmente un successo
riconosciuto da tutti i partecipanti
e gli spettatori presenti. E’ bastato
unire un gruppo di amici, di colleghi
di studio o di lavoro amanti dello
sport ed ha preso vita il 1° torneo
amatoriale di beach volley in città.
L’evento sportivo si è svolto al
42
ch
ey
À
43
Speciale Torneo
centro Sporting Life di Mentana,
il 23 e 24 giugno, organizzato da
Urbanzoo e sponsorizzato dalla
famosa marca di abbigliamento
fitness, la Playzone. In campo
hanno disputato 10 squadre:
Timestrip, Faine Affamate, Gengive
Sanguinanti, Roma, Big Bang,
Diabolici, Fantastici, Seven Fighters,
Golden Team, ed i Gemelli Diversi
ciascuna composta da due uomini
ed una donna. Durante la giornata
di sabato si sono qualificate, per la
finale, svoltasi il giorno seguente, le
Faine Affamate, i Gemelli diversi e
le Gengive Sanguinanti, ma il ritiro
della coppa è spettato ai Gemelli
Diversi che hanno giocato con classe
e professionalità fino all’ultimo set
malgrado la squadra fosse per la
prima volta riunita in campo per
la disputa di un torneo, anche se
amatoriale. Forza e coraggio il loro
motto seguito da un “siamo qui per
vincere!” e ne hanno dato la prova.
In dotazione al componente
di ogni singola squadra, lo
sponsor, Playzone, ha regalato
uno zainetto ed una maglietta
rigorosamente stampata con il
marchio dell’azienda produttrice
di indumenti sportivi e non solo,
e, malgrado la
mancanza del
mare, gli spettatori
hanno potuto
refrigerarsi sotto
l’ombra degli
ombrelloni forniti
44
dalla Redbull mentre gustavano
la famosa bevanda energizzante.
Ogni set ed ogni tempo morto da
una partita e l’altra sono stati
accompagnati dalla buona musica
diffusa dagli impianti messi a
disposizione dell’associazione
culturale Whitestrip, ormai da
anni nota come associazione
che riunisce un target giovane
e dinamico con lo scopo di
comunicare in modo simpatico.
In poche parole un evento
all’insegna del divertimento, della
sana competizione amichevole
ed un’occasione di enorme
socializzazione.
45
Agenda
d’ordine...
Street è la parola
nte la
Quest’anno dura
ospitata
,
ne
zio
sta
ife
man
rnice
co
dalla splendida
tia, se
Os
di
e
ar
del lungom
lle...
be
lle
de
no
an
ne vedr
rblade,
lle
ro
skateboard, bmx,
ance,
kd
ac
br
”,
basket “freesta
e tutte le
hip hop, frisbee
freestyle!
discipline targate
to sarà
en
Il culmine dell’ev
l nuovo
de
ne
la presentazio
RT
JA
da
to
ot
video prod
ito
gu
se
e
s,
rd
oa
skateb
l suo team
dall’esibizione de
i all’insegna
rn
gio
europeo. Tre
e delle
del divertimento
.
a”
ad
str
a
“d
attività
o:
tia Lido, RomaInf
ati “Il Pontile”, Os
nn
ve
Ra
i
de
za
Piaz
te.it/spotmania
www.thespotska
Da non
Perdere
luglio
3
1
DELLO STADIO OLIMPICO
STADIO OLIMPICO
PIAZZALE
Dopo Oslo e Parigi, arriva
l’attesissima appuntamento
con l’atletica a Roma, terza
tappa della Golden League,
l’esibizione sportiva dei
protagonisti delle prossime
Olimpiadi di Osaka. Le prove
previste sono: 100, 400,
46
1500, 3000/5000, salto in
lungo e lancio del giavellotto
(ambito maschile) e 100, 400,
3000/5000, 100hs, salto in
alto (ambito femminile).
Info 0636856149
www.goldengala.it
Pubblicità redazionale
dda l 13 al 15 luglio
PO
X
E
F
R
U
S
IA
L
A
IT
MA
ARINELLA - RO
ACH - SANTA M
BANZAI BE
mente al surf.
italiano dedicato intera
to
en
ev
e
bil
ita
im
l’in
L’unico,
i si sviluppa nelle
nza che oggi più che ma tre giorni nello
de
ten
e
nd
gra
di
t
or
Sp
rà in
nifestazione si svolge
a.
nostre spiagge. La ma
Beach, a Santa Marinell
ai
nz
Ba
,
lia
Ita
o
ntr
ce
l
de
o
oli
os
ac
ett
fam
“spot” più
ioni, gare, sp
e di stand, manifestaz
Saranno presenti decin r informazioni www.italiasurfexpo.it
pe
e molto altro ancora...
a
m
o
R
a
i
ld
a
S
o
li
g
lu
14
MOTOR PARTY 2007
AUTODROMO DI VALLELUNGA – ROMA
Un weekend all’insegna di
motori e musica, la Suzuki
scende in pista con le prove
aperte delle sue famose
dueruote, accompagnate dalla
buona musica e da incredibili
djset. Ospite atteso per
sabato 14 Max Biaggi
Scarica il modulo d’iscrizione
dal sito www.suzuki.it
(posti limitati)
14 e 15
luglio
47
Oroscopo
OR OSCOP O
7
0
0
2
O
I
L
G
U
L
i
a cura di Astropoli la città degli Astr
I nati nella terza decade
possono approfittare
del transito di Venere
e Saturno per fissare
la data del matrimonio.
Favorite le professionalità creative.
Possibili avanzamenti di carriera.
Il transito di Marte in seconda casa
potrebbe provocare una serie
di spese per mezzi di locomozione.
V sentite più scalpitanti
Vi
del solito. L’importante
è che le energie siano
canalizzate verso
obiettivi precisi, altrimenti c’è il rischio
di incorrere in stati infiammatori. Nella
prima parte del mese si consiglia di
puntare sugli aspetti professionali,
nella seconda, Venere entrerà nel segno
della Vergine, e dovrete puntare
tutto sull’Amore.
Giove, Urano e Venere
vi sono angolari. Molte
vostre scelte stanno
per essere messe in
discussione. Probabilmente avete
bisogno di nuove soddisfazioni. In questo
periodo non è escluso (soprattutto
per i nati della seconda decade) che
decidiate di abbandonare tutto per
gettarvi in una nuova impresa.
Mese caratterizzato
dal transito di Mercurio.
Periodo elettrico
contraddistinto da una
intensificarsi degli incontri e delle
comunicazioni. Notizie in arrivo intorno
al 5 e al 6 luglio, e verso la metà del
mese. Venere positiva dalla seconda
metà del mese.
Le energie iniziano a
subire un calo, cresce
il desiderio di una
bella vacanza. La
quadratura Marte Venere tende ad
aumentare l’interesse per il sesso.
Cercate di fare l’amore e di non fare la
guerra, di essere meno possessivi e più
comprensivi verso esigenze e desideri
del partner. Possibili vincite al gioco.
La vostra vita affettiva
potrebbe essere
sconvolta da un incontro
karmico. Probabilmente
incontrerete qualcuno che avrà il
potere di scuotervi al volo, che subito,
anche se lo conoscete solo da poco,
potrà risultarvi familiare. Il transito di
Mercurio dalla vostra undicesima casa
favorirà nuove amicizie e progetti.
Quasi l’intero “Pantheon
Zodiacale” sta giocando
in vostro favore. Grazie
al doppio aspetto Giove
e Saturno potete contare su importanti
successi e pubblici riconoscimenti,
Nettuno e Plutone stimolano la
creatività e il desiderio di sentirvi
tutt’uno con la realtà che vi circonda.
Questo sarà un mese in
cui dovrete imparare
a controllare la vostra
gelosia e il vostro
senso del possesso, altrimenti c’è il
rischio che alcune tensioni presenti
nel vostro rapporto di coppia, vengano
prepotentemente a galla. Cercate di
rispettare le opinioni altrui.
Nella prima parte
del mese siete sotto
il benefico influsso
di Saturno, Giove e
Venere, che porta nella vostra vita
un arricchirsi di relazioni amorose
e relazioni sociali. L’importante
è che non pecchiate di pigrizia
o autoindulgenza.
La vostra vita affettiva
tende ad intensificarsi
e ad inserirsi in un trend
positivo soprattutto
nella seconda parte del mese,
con l’ingresso di Venere in Vergine
(soprattutto per i nati in dicembre).
L’importante è che non vi mettiate
al centro di piccoli scandali
confidandovi con la persona sbagliata.
Marte tende ad
aumentare il vostro
attivismo, rendendovi
allo stesso tempo più
irritabili, Venere tende a renderci
maggiormente autoindulgenti. Durante
la prima metà del mese potremmo
provare una attrazione indiscriminata
per l’altro sesso, con tendenza a gelosia
e possesso (per i nati della prima
decade).
Se state aspettando
una notizia importante,
in grado di cambiare
il flusso della vostra
quotidianità, dovrebbe arrivare entro
fine mese. Giornate indicate: 13 e 14;
23 e 24. Questo può essere uno dei
periodi più rivoluzionari della vostra
vita, sia sotto il profilo evolutivo
che strettamente pratico. Conviene
approfittarne.
Per conoscere l’Ascendente e per leggere il tuo Oroscopo Quotidiano Personalizzato e tanti altri servizi ancora vai su
www.astropoli.it
48