Lo Specchio - Comune di Cinisello Balsamo

Commenti

Transcript

Lo Specchio - Comune di Cinisello Balsamo
Via Fiorani 111/113, Sesto S. Giovanni
Tel. 02.22470219
OFFICINA AUTORIZZATA
Tel/Fax 02.24302925
e-mail: [email protected]
A S S I S T E N Z A
N O
P R O B L E M
Lo Specchio
Anche su www.specchiosesto.it
Per la tua pubblicità sullo Specchio chiama il n. 02.24308560
di Sesto San Giovanni
DIRETTORE RESPONSABILE MARIO GUERRISI
I NOSTRI SERVIZI:
OFFICINA MECCANICA
ELETTRAUTO
SERVIZIO REVISIONI
CLIMATIZZATORI
PRESA E CONSEGNA
CONVENZIONI:
A S S I S T E N Z A
ARVAL
LEASYS
LEASE PLAN
SAVARENT
AVIS
N O
P R O B L E M
Per la tua pubblicità sullo Specchio chiama il n. 02.24308560
Quindicinale di informazione socio del Circolo Culturale De Amicis - N. 8 - 20 aprile 2010, registrazione n. 1643 del 17/12/02 presso il Tribunale di Monza - Direzione, redazione
e amministrazione Via Sicilia, 64 Sesto San Giovanni. Tel/Fax 02.2406203 - [email protected] - Stampa: A.G.Bellavite Srl Missaglia (LC) Tel. 039.212231 Euro 0,50
Campari
“Red Passion”
Un amore
infinito…
Ok per gli alloggi popolari e ancora un plauso
per il sostegno agli affitti,
ma come si concilia tutto
questo con le case extra
lusso delle Residenze
Campari? Quello che più
stupisce di questo intervento urbanistico, però,
è il constatare che, mentre la parte nobile che fa
business avanza a grandi passi, della porzione
pubblica e più popolare,
come il giardino ormai ridotto a poca cosa o la
quota di edilizia convenzionata (più di trenta appartamenti in via Ariosto)
che saranno dati al Comune per dodici anni, da
locare a prezzi concordati, non se ne sa niente.
Anzi, il cantiere di via
Ariosto è fermo da circa
un anno, e cosa ti tocca
apprendere invece, che
l’A.C. ha recentemente
sottoscritto una convenzione con Moretti Real
Estate per riservare a
prezzi bloccati (2.300,00
euro al mq) 22 appartamenti delle Residenze di
via Campari ad altrettante giovani coppie sestesi. All’apparenza, sembrerebbe una cosa più
che normale, se non da
centodieci e lode. Poi,
però, pensandoci meglio, ti accorgi che “sotto
sotto” l’affare, visti i tempi correnti, al massimo
potrebbe interessare alcuni facoltosi cittadini. E
quando poi, si dovesse
trattare davvero di un’ottima iniziativa, come
mai, la stessa, resterebbe circoscritta alle sole
Residenze Campari?
Davvero gli altri costruttori edili della città, che
sono tanti, e tutti con
“l’acqua alla gola”, non
meritano la stessa attenzione?
E, meno male che ad
amministrare Sesto è
una maggioranza di centrosinistra! Perché, se
per caso, in futuro, ad
amministrare la città,
dovesse essere una
maggioranza di centrodestra, prendendo a
prestito il frasario di sinistra, cosa si dovrebbero
aspettare questi poveri
cittadini sestesi? M.G.
Dopo il fallimento la Pro Sesto finisce all’asta! Ipocrisie,
proclami, spergiuri e dichiarazioni d’amore, insomma,
tante lacrime di coccodrillo sprecate! Come ebbe a dire
Marcello D’Orta nel suo libro “Io speriamo che me la cavo”
Si era in attesa dei festeggiamenti per i cento anni di
attività che sarebbero arrivati nel 2013, e invece, il 31
marzo 2010, la gloriosa A.C.
Pro Sesto è stata dichiarata
fallita. Niente festa dunque,
ma solo disappunto e amarezza per una situazione finanziaria che si trascinava
ormai da molto tempo e sulla quale nessuno ha sentito
il dovere di intervenire. A
onor del vero, nel frattempo, qualche tentativo è stato pure avviato ma solo per
l’ordinaria amministrazione.
Proprio in questo modo va inquadrato lo stesso tentativo del passaggio di mano, nella scorsa estate, all’attuale presidente Luciano Passirani,
imprenditore bergamasco.
Quasi tutti, a suo tempo,
avevano giudicato poco convincente questo passaggio,
avvenuto senza reali garanzie, come poi si è puntualmente
verificato. Perché una cosa è
essere dei bravissimi tecnici, ben altra invece, è avere
tutte le potenzialità gestionali
e finanziarie che un club di questo livello avrebbe richiesto nel
tempo. A questo, si è preferito scegliere la facile scorciatoia
La prima squadra della gloriosa Pro Sesto dichiarata fallita (Fotoexpress)
e, forse, senza volerlo, ci si è
lavati semplicemente le mani, come Pilato. A questo
punto, ogni reazione della
tifoseria biancoceleste sarebbe anche plausibile e giustificabile, quello che non
sarebbe del tutto accettabile, però, sarebbe il brutto
vezzo di sparare palle infuocate contro tutti, in modo indiscriminato. Da più parti,
infatti, sono state avanzate critiche contro gli imprenditori
della città che potevano dare una mano e che invece
si sono ben guardati dal farlo. Il richiamo alle responsabilità degli imprenditori, in
questo caso, non è certamente fuori luogo, quello che
è meno accettabile però, è il
modo indistinto con cui si è
scelto di chiamare in causa
chi avrebbe dovuto fare qualcosa preferendo invece non
farlo, rispetto ad altri che,
da anni, continuano a elargire
contributi, nella forma loro
possibile. In quest’ultima categoria, ad esempio, rientra
la BCC di Sesto San Giovanni che da sempre sostiene le piccole società sportive, culturali e sociali della città e promuove le attività di di-
verse associazioni che organizzano le buone tradizioni sestesi.
Tutto questo avviene da anni e alla luce del sole: cose ben
risapute da chi frequenta gli
ambienti del Circolo Soci
della BCC e da chi prende parte alle assemblee annuali per
l’approvazione dei bilanci.
Non è proprio il caso di fare
i nomi dei tanti imprenditori
che a Sesto, fanno tanti soldi senza lasciare niente sul territorio. Volendo pure avanzare
qualche proposta, si provi a
organizzare un tavolo attorno al quale fare sedere, ad
esempio, il cartello delle diverse concessionarie automobilistiche oppure gli imprenditori del settore dell’edilizia o del commercio e volendo, mettiamoci pure l’affollato cartello degli sportelli bancari della città. Il quesito,
semmai, sarebbe quello di
capire a chi competerebbe l’organizzazione di un siffatto
tavolo di confronto! Bene.
Questa parte, la lasciamo
volentieri alla fantasia dei lettori, ma anche alle tante personalità cittadine.
M.G.
Caritas Parrocchiale Santo Stefano, incontro con don Chino Pezzoli
Leggere i segnali del disagio giovanile
di Maria Sole Citraro
Negli ultimi tempi sentiamo ancora
parlare di allarme droga? Sul social
network Facebook esistono circa
1500 gruppi che parlano di droghe,
di cui il 75% in positivo. Spesso si straparla di droga, se ne ride (pensiamo
al caso
Morgan). E’
come se la
droga sia
oramai parte della vita di tutti i
giorni e ci si
potesse
convivere
tranquillamente. Perché non
siamo più
negli anni
’80, non si
Don Chino Pezzoli usano più
le siringhe per farsi d’eroina, non
esiste più il tossico che ci chiede per
strada barcollando qualche moneta. Adesso l’eroina si fuma, il tossico è magari un uomo in giacca e cravatta ed esistono tantissimi altri tipi
di droghe che non necessitano di infilarsi una siringa nel braccio. Pastiglie, cocaina, cannabis, abuso di
alcool, anche se l’alcool non è una
droga ma crea dipendenza. Una
volta parlare di dipendenza significava
parlare di eroina, oramai abbiamo centinaia di sostanze a disposizione.
Allarmante il dato che rileva un abbassamento dell’età in cui si provano
gli stupefacenti: 11-13 anni. Don
Chino Pezzoli, sacerdote della Diocesi di Milano dal 1965, ha istituito
la Fondazione Promozione e Solidarietà
Umana che sin dagli anni ’80 si pone come obiettivo il sostegno di
tossicodipendenti, minori in difficoltà, emarginati. La fondazione gestisce undici comunità di recupe-
Fiorista
D’Angelo
Composizioni floreali
per ogni cerimonia
Battesimi - comunioni - cresime - matrimoni
compleanni - eventi - onoranze funebri
Viale F.lli Casiraghi, 129 Sesto S.G. (MI)
Tel. 02 22472245 - cell. 349 6367494
www.fioristadangelo.it - [email protected]
ro, in cui risulta difficile entrare a
causa di lunghe liste d’attesa, una rete di negozi alimentari e di gastronomie
per il reinserimento socio-lavorativo,
case alloggio e numerosi centri d’ascolto in tutta Italia fra cui lo “sportello” d’ascolto della Parrocchia di Santo Stefano di Sesto San Giovanni. Il
progetto nasce dalla collaborazione
fra la Caritas di Santo Stefano e la Comunità di Don Chino Pezzoli con lo
scopo di mettere al servizio della
comunità un luogo dove potersi
confrontare e fornire un aiuto concreto
a chi ha un problema legato di dipendenza che non è sempre legata
all’utilizzo della droga o dell’alcool.
Nell’incontro tenutosi venerdi 16
aprile presso la Parrocchia di Santo Stefano, Don Pezzoli e Don Mario Sozzi, suo collaboratore, hanno
parlato anche di nuovi tipi di dipendenze che oggi colpiscono i giovani. Sono le dipendenze virtuali, causate dall’utilizzo sempre più fre-
quente di Internet e agevolate dalla nuova società che genera stress,
vuoto e stimola la tendenza all’immediata
gratificazione. Non sono dipendenze da sottovalutare perché in questo
caso la Rete si sostituisce al mondo
reale e può creare forti disagi personali.
Allora in che modo le famiglie possono comprendere e prevenire i segni del disagio giovanile che conducono
a queste dipendenze? Don Chino ci
segnala alcuni comportamenti predittivi: il bullismo, la troppa attenzione
al mondo virtuale, l’adultizzazione precoce e l’asocialità. Ciò che le famiglie possono fare per aiutare i propri figli è non far mai mancare loro i
legami affettivi che sono fondamentali per crescere serenamente.
Devono aiutare a trovare modelli
positivi e far condurre esperienze
di normalità in cui il giovane comprenderà che la vita è difficile ma che
può affrontarla con l’aiuto della famiglia
e degli amici che gli vogliono bene.
ILLUMINAZIONE D’INTERNI
ALADINO
fabbrica lampadari dal 1963
Venite a scegliere la luce
adatta al vostro ambiente
ASSISTENZA TECNICA E IMPIANTISTICA
Esposizione Via Saint Denis, 191 Sesto S.Giovanni (MI)
Tel. 02 24 83 475 - Fabbrica viale Rimembranze 93
CARROZZERIA - AUTOFFICINA
ELETTRAUTO - CENTRO REVISIONI
Studio
di AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI
di GIULIANI arch. GUIDO
Via Bettola 6 (ang. via Borgazzi) 20052 - Monza (MB)
Amministrazione immobili - Progettazione e ristrutturazione immobili - Architettura d’interni
tel. 039.200.1937 - fax. 039.210.9832
website: http://unicar-service.it - e-mail: [email protected]
Piazza Martiri di Via Fani, 19/B (MM1 Sesto Rondò) Sesto San Giovanni (MI)
Tel 02 2421715 r.a. - fax 02 2440092 - e-mail [email protected]
2
Lo Specchio
POLITICA
Anche su www.specchiosesto.it
di Sesto San Giovanni
20 aprile 2010
L’OPINIONE / Riflessioni post elettorali
La compattezza della coalizione di
governo agevola il programma delle riforme
di Antonio Mastrogiacomo
L'esito dei ballottaggi e l'ulteriore sfacelo della sinistra
è stato il prevedibile seguito al risultato elettorale delle elezioni regionali di fine marzo, favorevoli alla destra.
Questo successo non giunge inaspettato ma è l'ovvio risultato dell'incontrollabile
propensione al martirio della sinistra, ed il giusto epilogo di una sua strategia
politica sbagliata.
Il successo degli avversari
suggerisce ai politici di sinistra,
di volta in volta, di imitarne
masochisticamente l'organizzazione e applicarne la formula politica, ma con risultati disastrosi. Non hanno la
cultura del cambiamento,
né gli uomini, né soprattutto un Leader adeguato e
capace di traghettarli al di là
del pantano. La loro coalizione di governo, l'Ulivo, è
stato un fallimento
perchè pur
di prendere un voto
in più hanno coalizzato tutto
il coalizzabile. Ed oggi il modellino federale disegnato da Romano Prodi e
suggerito per salvare la sinistra viene respinto al mittente perché sembra troppo una "Lega di sinistra", e
per di più suggerito dal rancore e dal rimpianto, sentimenti che determinano effetti devastanti.
Ancora una volta il vento
di Bersani non è spirato in
direzione a lui favorevole.
Il voto, ha osservato Bersani,
ha dimostrato che i cittadini sono molto distanti dalla politica. Il PD deve fare in
modo di ridurre questa distanza rendendosi più utile
per i cittadini. Ed il successo della Lega, confermato anche dalle recenti comunali,
suggerisce anche alla sinistra misure organizzative
che facciano meglio esprimere le forze del territorio,
in modo tale che possano diffondere ed attuare quelle
idee che sono a fondamento
della ideologia e della identità della sinistra. Certo la vittoria della Lega in Piemonte e, successivamente, la
perdita del comune di Mantova segnano
un grave ed
ulteriore arretramento del
centro sinistra,
e potrebbero
essere interpretati come
il segno di una
disfatta. Occorre quindi,
se la sinistra
ne avrà la capacità, che essa si trasformi in un organismo in cui prevalga l'ottimismo e la fiducia: una moderna forza di
cambiamento diffusa sul
territorio e radicata alle persone. Eliminando le solite analisi penitenziali post elettorali e col rifiuto delle contrapposizioni personali e
dello scontro di potere, potrebbe diventare una valida
alternativa ma soprattutto una
forza propositiva e di sostegno al programma governativo di riforme.
L'Italia ha bisogno di una sinistra democratica, che si batta per la giustizia e l'equità.
Ma parliamo di una sinistra
che non esiste, perché
al suo posto
troviamo una
schiera di reduci e sconfitti, che hanno fallito tutte le prove di
gover no e
che tra i tanti errori commessi, possono vantare anche quello
di essere stati comunisti.
Se pure gli elettori disertano in massa le urne mortificando, come abbiamo detto, più se stessi che l'esito
favorevole dei vincitori, il
Popolo Sovrano crede sempre in Berlusconi e lo sostiene
affinché in questi ultimi tre
anni di legislatura possa finalmente dare seguito alle
tanto attese riforme.
Dalle elezioni il centro destra
è risultato vincitore ed il
mandato di Berlusconi si è
rafforzato, con la piacevole novità che, questa volta,
finalmente la maggioranza
sembra compattarsi.
E' nell'interesse di tutti remare nella stessa direzione,
perché, pur con diverse motivazioni, le diverse componenti della maggioranza
hanno interesse a realizzare il processo riformatore.
Ognuno potrà in tal modo rivendicare per sè una fetta del
successo. Berlusconi la riforma della giustizia e del fisco; la Lega il federalismo
ed il senato federale. Il presidenzialismo,
come forma
di governo,
se pure obiettivo di tutti, è
sempre stata una proposta storica
della destra
e di Fini. Abbiamo il dovere di fare le
riforme dice
il Premier, quindi di non
mandare alle ortiche una
occasione storica, unica e irripetibile. Il superamento
degli egoismi di parte è indispensabile, per non prestare alibi ad un malaugurato
insuccesso.
Ma come previsto il credito
della Lega è giunto puntuale. A fronte dell'indiscutibile successo elettorale,
della elezione di due suoi rappresentanti in Piemonte e nel
Veneto e la crescita sensibile in Lombardia, arginata
solo dalla personalità di Formigoni, ora il fedele alleato
rivendica il tornaconto per
la sua fattiva collaborazione al successo della coalizione. Riforma federale dello Stato, fiscale e territoriale; maggiore e qualificata rappresentatività a Roma
e sul territorio, per le amministrazioni locali.
Berlusconi ha l'esatta percezione di quanto sia stato
aiutato e di quanto elevato
sia il conto da pagare, ma anche delle aspettative di collaborazione per l'attuazione
dei suoi programmi futuri.
Abbiamo parlato di condizioni
favorevoli, tra queste l'ipotizzabile nuova disponibilità dell'UDC, la cui recente
alleanza col PD non è stata particolarmete felice. In Piemonte, dove l'appoggio alla Bresso ha irritato la Chiesa e disorientato gli elettori ed in Puglia dove la sua autonomia si è rilevata un disastro (ha determinato la
vittoria di Vendola, scontentando sia
la destra che
la sinistra), gli
insuccessi più
significativi.
Tentativi di riaprire il dialogo con la
destra sono
già in corso. Il
PD appare infatti come un
alleato inaffidabile per il futuro, perché rimane ostaggio dei Radicali e di Antonio
Di Pietro e ben presto anche
della estrema sinistra.
Si apre dunque, un periodo
che offre alla maggioranza, ma soprattutto a Berlusconi, un'occasione storica
per ammodernare il Paese,
come lui ha
sempre sognato. Sarà necessario esercitare
il potere nel modo migliore, non
dilapidare questo patrimonio di
condizioni favorevoli, guardare alle riforme
con lungimiranza
pensando anche alle generazioni future ed escludendo miopi personalismi.
MESSAGGIO PROMOZIONALE
Spazio informativo auto gestito Gruppo Consiliare PdL-AN
IL GELATO ARTIGIANALE
Gelateria - Pasticceria - Caffetteria
... ed ora anche con posti a sedere
5
2
Anni di
0
1
0
2
4
8
19
oltre
Gelati senza glutine
Gelati dietetici
Sorbetti alla frutta
Granite di frutta
Dolcezza
aria
raordin
t
s
e
n
Per una occasio
gelati
i
e
d
o
t
a f fi t t a i l c a r r e t
ASSOCIATO ASSOCOMMERCIO.COM
Viale Casiraghi 153 Sesto San Giovanni Tel. 02 2425446
[email protected] - da mart. a dom. 9.00-24.00 (Chiuso il Lunedi)
BILANCIO 2010: ILLUSIONI E MINACCE
La decisione del PdL di non presentare emendamenti al bilancio 2010, ma
solo suggerimenti, memori dell’indifferenza usata negli anni scorsi, si è
rilevata corretta alla luce del vuoto dibattito avvenuto in consiglio
comunale caratterizzato, esclusivamente, dalla tronfia del centrosinistra,
nonostante gli indici economici che emergono dalla lettura analitica del
bilancio di previsione evidenzino forti tensioni. Ne sono prova gli alti costi
di gestione della macchina amministrativa, da sempre denunciati
dall’opposizione che assorbono ben oltre il 42% delle risorse dell’Ente, o la
bassa capacità di copertura della spesa dei servizi a domanda (asili, sport,
mensa, colonie) che hanno un disavanzo di oltre 6 milioni di euro con una
percentuale di copertura di solo 45%. Il comparto sicurezza (Polizia Locale)
continua ad essere discriminato dall’Amministrazione. Dal 2007 ad oggi il
taglio dei fondi comunali per stipendi – straordinari – mezzi e uomini è stato
del 20%, tuttavia sempre a questi uomini si chiede di garantire, per tutto
l’anno, gli stessi servizi del 2007, anzi di più. Gli investimenti sono
pressoché inesistenti e le poche risorse previste verranno impiegate non
per realizzare strutture o infrastrutture al servizio della città, come dovrebbe
essere, ma solo lavori di ordinaria manutenzione, le cui risorse dovrebbero
derivare dalle entrate tributarie e non da quelle una tantum. Così non si può
andare avanti. In questo quadro negativo registriamo una voce positiva il
forte taglio alle consulenze d’oro, avutosi grazie alle continue denunce del
PdL alla Corte dei Conti per danno erariale. E così le consulenze telefoniche
di Euro 100.000 (Euro 1.800/ora) al Prof. Rossi o gli oltre Euro 120.000
pagati ad un noto esponente del PD locale per “collaborare con il
responsabile comunale” al project financing dei cimiteri, poi revocato dalla
Giunta, sono solo un brutto ricordo.
Grazie alla continua attività di controllo e denuncia dei consiglieri del PdL
nel 2009 si sono risparmiate consulenze per oltre 500 mila euro, ma
soprattutto sono “sparite” quelle c.d. d’oro ed ovviamente inutili.
Questo è motivo di vanto ed orgoglio del PdL sestese che, nel rigore
morale nell’uso delle risorse pubbliche, ha uno dei sui punti fermi che non
trova, purtroppo, pari riscontro nel PD locale.
Avv. Antonio LAMIRANDA
Cons. comunale PdL
CONTATTA PdL:
CO
ONTATTA AN-PdL:
[email protected]
a
[email protected]
@ estosg.net
g
Lo Specchio
20 aprile 2010
Anche su www.specchiosesto.it
POLITICA
di Sesto San Giovanni
Centro familiare don Bosco, interrogazione
propositiva del consigliere comunale Moreno Nossa
Farmacie comunali
Ricreare la socialità venuta meno con la chiusura
E’ stata depositata nei giorni scorsi un'interrogazione propositiva riguardante il Centro familiare don Bosco, promossa dal consigliere
comunale indipendente Moreno Nossa (SEL).
Interrogazione che porta all’attenzione del
primo cittadino di Sesto San Giovanni il destino di un punto di ritrovo di molti cittadini –
in particolare anziani – del quartiere Due Rondinella, ma non solo. Cittadini che da quasi tre
anni, da quando il centro è stato chiuso – hanno perso un prezioso punto di ritrovo. Non tutti infatti possono spingersi fino al centro ricreativo
Bulgarelli, in fondo a via Boccaccio, o fino ai
campi boccistici dell’Anpi, in via Cantore, e molti preferiscono fermarsi alla panchine del fazzoletto verde antistante il centro. Soprattutto con l’avvicinarsi della bella stagione.
Ed ecco ora l’interessamento di Nossa, ben
conscio delle problematiche di un quartiere che
così ben conosce. “Premesso che da vario tempo – si legge nel testo dell’interrogazione – il
centro familiare don Bosco presente nel quartiere Rondinella è chiuso senza nessuna aspettativa di riapertura a breve; premesso che la
mancanza di una struttura dedicata alla terza
e quarta età in questa zona della città densamente
abitata da una popolazione anziana, fa venire meno un punto di aggregazione fondamentale per la coesione sociale di una intera
comunità; premesso che molti degli ex-utilizzatori
del centro familiare, ora sono obbligati a passare le loro giornate giocando a carte e facendo
conversazione nella vicina piazza, mesi invernali compresi; premesso che moltissimi
studi scientifici hanno dimostrato che una
persona con una vita sociale attiva è una persona che vive meglio e più a lungo; visto che
le residenze Campari sono quasi ultimate ed
il parco attiguo di circa 4500 mq come da convenzione, stipulata tra il soggetto privato e il
Comune di Sesto San Giovanni in data 2006,
sarà ceduto gratuitamente a quest’ultimo,
tutto ciò premesso si chiede di verificare la possibilità di utilizzare all’interno di questa area l’edificio attualmente adibito a laboratorio come
dallo schema di convenzione del programma
integrato di intervento Campari all’articolo 11
punto 5, affinché la struttura venga utilizzata
dai tanti cittadini presenti nella zona, al fine di
ricreare quella socialità che la chiusura del centro familiare don Bosco ha fatto venire meno”.
Pdl, prima riunione a Sesto di
Alessandro Colucci con i quadri del Nord Milano
RICEVIAMO
E PUBBLICHIAMO
«Dopo la recente campagna elettorale, una
campagna elettorale difficile e del tutto particolare, si riparte là dove ci si era lasciati: dal
territorio». Questo l’incipit dell’incontro che,
venerdì 9 aprile, il consigliere regionale e
coordinatore vicario del PDL milanese Alessandro Colucci ha tenuto a Sesto San Giovanni con numerosi quadri del Nord Milano
e dell’Ovest Milanese (presenti tra gli altri: Roberto Di Stefano, Domenico Micalizzi, Pasquale De Nuzzo, Massimo Riefolo e Salvatore Belcastro). Un rapporto stretto con il territorio, con gli amici e i dirigenti del PDL, con
gli Amministratori locali, con le categorie e
le Associazioni che hanno consentito a Colucci di essere rieletto in Consiglio regionale con 16.500 preferenze di cui circa 11.000
raccolte in provincia. «Da sempre vivo la
politica con grande entusiasmo, pienamente convinto e consapevole, in ogni mio atto
o iniziativa, che ‘fare politica’ significa, prima
di ogni altra cosa, servire i cittadini, il mio territorio, la mia Regione. E per fare questo – ha
sottolineato Colucci - è imprescindibile un rapporto stretto e continuo con il territorio, la voglia di confrontarsi, di capire, di far propri i
problemi e le aspettative dei cittadini. E questo è quello che abbiamo fatto in questi ultimi cinque anni, senza il bisogno di fare
/
promesse elettorali, tanto somiglianti alle
famose ‘promesse da marinaio’».
Sui territori del Nord Milano, in particolare,
vi è stato un grande risultato elettorale per
il PDL, per Formigoni e, in termini di preferenze, per Alessandro Colucci (delle 11.000
preferenze complessive raccolte in provincia
più di 3.500 provengono da queste aree).
«Vorrei sottolineare l’importanza del voto di
preferenza – ha evidenziato -: uno strumento democratico che necessariamente deve essere reintrodotto anche in altre elezioni e
che deve entrare nel dibattito in corso sulle
riforme del sistema istituzionale ed elettorale in discussione in Parlamento».
Infine, Colucci in qualità di coordinatore vicario del PDL della provincia di Milano, ha tracciato un breve profilo delle scadenze che interessano il Partito. Gli elettori hanno confermato
fiducia e sostegno all’azione del governo
nazionale e al lavoro di Formigoni e del PDL.
E’ tempo quindi di accelerare sul radicamento del partito sul territorio e di avviare una
stagione di elaborazione e di confronto politico. «Per completare questo percorso è
quindi necessario avviare la campagna tesseramento del Partito. Costruire la base su
cui edificare il resto della casa. Attraverso il
tesseramento – ha precisato Colucci - intendiamo
3
allargare la base dei partecipanti al dibattito
e di condivisione delle scelte del partito. Vogliamo costruire una forza politica che, partendo dalle diverse sensibilità e culture che
in questi mesi hanno dato vita al Popolo
della Libertà, valorizzi un gruppo dirigente che,
espressione delle base, sappia rappresentare
al meglio le eccellenze e l’impegno della
classe dirigente locale».
Ufficio Stampa
Franco Mulè:
“Il tempo è
galantuomo”
Gentile direttore sono a chiedere ospitalità al suo giornale
per poter togliermi qualche
macigno dalle scarpe. Dai
dati in mio possesso il bilancio
consuntivo 2009 dell’Azienda farmacie comunali si è
chiuso con un disavanzo di
136.900 euro che rapportato al disavanzo del 2008 che
era di 825.000 euro è un ottimo risultato. Questo è il frutto di un piano industriale di
risanamento che io in qualità di presidente ed i miei
colleghi del cda di allora,
ideammo e presentammo
al sindaco ed al consiglio
comunale che lo approvò.
Poiché non sono stati fatti interventi strutturali: il contratto di lavoro non è stato
cambiato, il magazzino non
è stato chiuso (ed io continuo
a sostenere che se gestito con
competenza è una risorsa
e non una zavorra) e poiché
anche le farmacie periferiche
hanno fatto una buona performance, il risultato è veramente notevole. Il piano prevedeva un contenimento dei
costi che si sono ridotti del
5% e questa correzione unitamente ad altri interventi
ha consentito di ottenere un
margine operativo lordo di più
41.100 euro rispetto al meno 341.000 del 2008. Tutto ciò
nonostante la turbolenza del
mercato ed il conseguente calo dei prezzi dei farmaci che
è costante da almeno un lustro. Nonostante che il nostro
piano di risanamento fosse
approvato, il sindaco, l’assessore al bilancio ed il gruppo del PD mi chiesero di dimettermi. Sembra di essere
al teatro dell’assurdo: ci chiesero un piano di risanamento
e poi ci impedirono di portarlo
a termine. Ma il tempo è galantuomo e mi ripaga di tante amarezze, di tante ipocrisie e di tante solidarietà pelose. Il buon risultato sta a dimostrare che avevamo visto giusto e che non eravamo una banda di pirla, bensì persone serie che avevano lavorato con passione e
impegno. Personalmente
non sono alla ricerca e nemmeno mi interessa una riabilitazione postuma che
suonerebbe farisaica, perché ho la coscienza pulita, giro a testa alta e guardo tutti dritto negli occhi, semmai
sono coloro che ci hanno tolto la fiducia, io dico in modo
scorretto, che se avessero un
sussulto di dignità dovrebbero
arrossire. Nello stesso tempo devo esprimere il mio
sincero apprezzamento per
il lavoro svolto dalla nuova direttrice, sig.ra Francesconi,
che rivendico con orgoglio di
aver individuato e fortemente
voluto alla direzione dell’azienda.
Il risultato economico che
dimostra in modo inequivocabile l’inversione del trend
negativo è soprattutto frutto
della sua capacità che rispetto al predecessore (che
peraltro non ho scelto io: l’ho trovato già li) ha indubbie
capacità manageriali. Ripeto se si è raggiunto un buon
risultato è per la sua lealtà collaborativa, la sua iniziativa, la
sua voglia di fare e la sua dedizione all’azienda. Il rammarico è di non aver potuto
beneficiare della sua competenza e collaborazione più
a lungo poiché a luglio 2009
abbiamo dovuto cessare.
Franco Mulè
Redazionale promozionale
Come possiamo
tutelarci in sede legale?
Quante volte avreste voluto rivolgerVi ad un legale, ma spaventati dai costi avete rinunciato a far
valere i Vostri diritti, rimettendoci magari anche dei soldi? Si, è possibile avere un avvocato
sempre a Vostra disposizione per qualsiasi problema Vi possa accadere. E senza sborsare un
euro.
E' questo il servizio offerto dalla polizza Tutela LegaleUCA: assicurandovi
con una spesa minima
annua avrete a disposizione un Avvocato di Fiducia, scelto da Voi nel
Distretto di Corte d'appello, in ambito regionale, con possibilità di
estendere la Tutela all'Avvocato Domiciliatario
ossia su tutto il territorio
Italiano o in ambito Europeo.
La copertura delle spese
Legali e peritali, in sede
civile, penale e amministrativa, per ogni grado
di giudizio, compreso arbitrato, per la tutela dei
diritti degli Assicurati e
perdite pecuniarie è
strutturata in modo tale
da coprire turri i settori
della vita sociale ed economica, rivolgendosi sia
ai privati che alle imprese, ai lavoratori autonomi, agli amministratori di
Condomini nonché ai
proprietari di immobili.
Tutela Legale UCA:una
garanzia in
più, in quanto non si limita a stare
sul mercato
ma fa il mercato da oltre
75 anni, con
un elemento
vincente quale
L'INDIPENDENZA; evitare situazioni di conflitti di
interesse per tutelare veramente gli Assicurati,
quindi nessun accordo di
collaborazione con altre
Compagnie di Assicurazione.
Nello specifico
ricordiamo:
Tutela Unica Famiglia
risolve ogni problema
senza gravare sul bilancio familiare senza rinunciare alla serenità quotidiana.
Tutela Unica Azienda
protezione per un'impresa moderna risolve ogni
problema con clienti, fornitori, marchio, prodotti e
concorrenza.
Tutela Unica Professioni, tutelare l'immagine e
assicurarsi la migliore di-
GIANMARIA VINCELLI
ASSICURAZIONI
ssicurazioni
incelli
inanza
presenta
i partner assicurativi:
fesa penale ed amministrativa
Tutellmmobile Condominio soluzione legale
per mettere al riparo da
ogni discussione il Condominio e il suo Amministratore.
TutelaAffitto inquilino,
prodotto studiato per la
tutela del proprietario
contro le vertenze che
possono nascere relativamente al contratto di
locazione, compreso lo
sfratto e il recupero canoni. La polizza è sottoscrita e pagata dall'inquilino, a favore del Proprietario compresa lestensione per le perdite pecuniarie ossia il pagamento forfettario delle
mensilità di affitto non
corrisposte dall'inquilino.
Tutela StoricAuto dedicato alle particolarità delle auto storiche.
A cura di UCA Assicurazione in collaborazione
con Gianmaria Vincelli Assicurazioni.
Chiedi
informazioni
+
dettagliate
al numero 02 24414861.
ASSICURAZIONI DAL 1914
Assicurazioni
... e quelli finanziari:
Più di 1.000 prodotti creditizi tra mutui, prestiti
personali, cessioni del quinto, consolidamento debiti,
leasing e finanziamenti aziende.
Il prestito vitalizio, senza rate, che integra
il mutuo di famiglia e che realizza i tuoi progetti.
EUVIS CASA - EUVIS LIQUIDITA’
Con noi navigherete in acque tranquille ... passaparola
Viale Matteotti, 438 - 20099 Sesto San Giovanni (MI)
Tel. +39 02 24414861 - 02 26223331
Fax. 02 22478959 - e-mail: [email protected]
4
Anche su www.specchiosesto.it
Lo Specchio
VARIE
Dalla Regione 3 milioni per giovani neo imprenditori
di Sesto San Giovanni
RICEVIAMO
E PUBBLICHIAMO
20 aprile 2010
/ Bilancio comunale 2010
Illusioni e minacce del centrosinistra
Progetto Start: fondi anche per
decisione del PdL di non pre- parto sicurezza, taglio fondi al- to senso di responsabilità istidisoccupati che aprono un’azienda La
sentare emendamenti al bi- la Polizia Locale, pesantez- tuzionale, di essere sempre
Nuove opportunità per i giovani dai 18 ai 30 anni che decidono di avviare un'impresa. Le offre Start, un progetto a più livelli, promosso da Regione Lombardia con il Sistema camerale lombardo e il
Comune di Milano, per favorire la nascita di imprese create da giovani (3 milioni di stanziamento regionale) ma anche da disoccupati, inoccupati,
cassaintegrati e lavoratori in
mobilità. In totale a disposizione
ci sono 5.554.000 euro. "Abbiamo deciso di mettere a
disposizione 3 milioni di euro
per i giovani neo imprenditori - spiega il presidente Roberto
Formigoni - consapevoli che
la fase di start up (in genere i
primi 24 mesi) soprattutto
quando si è ancora alle prime
armi, è spesso la più complicata". Il progetto, nel suo
complesso, offre servizi gratuiti e contributi a fondo perduto (pari al 70% della spesa
fino a un massimo di 6.000 euro per i disoccupati di 10.000
per i giovani) di cui sarà possibile usufruire partecipando
ad un percorso in varie tappe.
Saranno proposti seminari di
orientamento che faciliteranno il mettersi in proprio, corsi di formazione per il trasferimento delle conoscenze,
competenze e metodologie
per la definizione del progetto imprenditoriale e assistenza
personalizzata per la stesura
del Business Plan. Al termine
di questa prima fase saranno
erogati i contributi, dopodiché
inizierà il periodo di assistenza
alla rendicontazione per le
imprese, di tutoraggio e affiancamento alla gestione e consulenza specialistica. Saranno erogate circa 7.200 ore di
tutoraggio e 5.625 di assistenza personalizzata e consulenza specialistica.
"La Lombardia - conclude
Formigoni - non ha il petrolio,
ma ha tanti giovani. Sono loro la nostra vera ricchezza e per
questo abbiamo deciso di
premiare i talenti, chi merita davvero, perché il nostro futuro è
nelle loro mani".
Tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione al
bando sul sito www.start.lombardia.it
Ru486, pronti i protocolli attuativi regionali
lancio 2010, memore dell’indifferenza usata dalla maggioranza negli anni scorsi, ma
solo proposte su temi specifici quali asili nido, piscine,
investimenti, aumento della
fascia di esenzione dall’Irpef
per i redditi fino ad euro
20.000,00, mancato taglio ai
costi del comparto spese generali per il funzionamento
del Comune, è stata una scelta lungimirante, alla luce delle affermazioni e minacce della maggioranza, un comportamento non utile alla città.
In base a questa scelta alcuni esponenti del PdL sono
stati pesantemente attaccati,
evidentemente non è concesso all’opposizione evidenziare punti deboli del bilancio
quali consulenze d’oro, com-
za economica dell’apparato
amministrativo, mala gestio
del patrimonio immobiliare,
senza ricevere in cambio denigrazione e fango. Il rispetto
della legge, il rigore nella spesa e soprattutto l’assoluta
moralità nell’uso delle risorse
pubbliche sono punti fermi
del PdL sestese che non trovano pari riscontro nel centrosinistra e soprattutto nel
PD locale. Questo non significa che il PdL, in futuro, su altri temi importanti quali il progetto Piano, non presenti una
controproposta alternativa
come, ad esempio, in passato, è stato fatto per il distretto sanitario, per il Piano del Traffico, per le farmacie comunali, per il PGT o per la moschea.
Il PdL ribadisce, con assolu-
disponibile a discutere con il
Sindaco e la sua maggioranza e di voler sostenere tutti quei
progetti che abbiano un solo
ed unico obbiettivo, quello di
migliorare, a vantaggio di tutti e non di pochi, la nostra
amata città.
Il permanere dell’arroganza
da parte di chi ha il dovere di
governare la città nell’interesse di tutti e non di pochi non
potrà che trovare l’ostruzione
del PdL.
Gruppo consiliare PdL
Franca Landucci
Antonio Lamiranda
Coordinamento cittadino PdL
Silvia Sardone
Alberto Velati
Istat, i redditi delle famiglie mai così male dagli anni '90
Testi trasmessi a tutte le
aziende ospedaliere lombarde Meno 2,8% nel 2009 rispetto
Sono pronti i protocolli attuativi per l'utilizzo della pillola
abortiva Ru486. Il documento
è stato definitivamente messo
a punto lo scorso 7 aprile,
presso la Direzione generale Sanità, in un incontro con i rappresentanti della Società scientifica di Ostetricia e Ginecologia lombarda, sulla base di una
bozza già condivisa dai responsabili di Ostetricia e Ginecologia degli ospedali pubblici di Milano. I testi sono
quindi stati trasmessi a tutte le
aziende ospedaliere lombarde come informativa per i propri reparti. "Scopo di questo lavoro - spiega una Nota di Regione Lombardia - è stabilire le
modalità concrete per l'utilizzo della Ru486, che deve svolgersi nel pieno rispetto della legge 194, come peraltro già stabilito dalla Giunta regionale a
dicembre. E' stata affidata la definizione di queste procedure ai
responsabili delle Unità operative
di ostetricia-ginecologia degli
ospedali lombardi, nel rispetto delle competenze e responsabilità di ciascuno. Si
tratta di un lavoro che ha per-
messo di definire in maniera accurata le modalità di informazione alla donna circa l'impiego della Ru486, della sua pericolosità, del necessario consenso informato e del percorso diagnostico terapeutico".
Questi alcuni dei punti principali: l'interruzione volontaria
di gravidanza con metodo farmacologico deve svolgersi entro la settima settimana; la procedura prevede la somministrazione di due farmaci (il Mefiprestone), seguito dopo due
giorni da un medicinale della famiglia delle prostaglandine; i due
farmaci hanno efficacia in circa il 95% dei casi; nel 5% dei
casi l'aborto può essere incompleto e quindi è necessario effettuare un raschiamento
uterino; come per tutte le procedure mediche esistono dei rischi connessi al trattamento. Le
complicanze gravi sono rare. In
4 anni di osservazione (20002004) negli Stati Uniti sono
stati segnalati all'agenzia governativa per la sorveglianza sugli effetti indesiderati dei farmaci
(FDA) 237 emorragie, 66 casi
di infezioni uterine (dal 2001 so-
no 17 le morti materne registrate
in Usa, Canada, Gran Bretagna,
Francia e Svezia); è necessario restare in ospedale, con
un'attenta sorveglianza sanitaria,
nelle ore dopo la somministrazione delle prostaglandine, in modo di ricevere un'assistenza immediata se si verifica un'emorragia importante.
E' inoltre necessario attenersi
con scrupolo alle indicazioni prescritte alla dimissione, anche per
ridurre i rischi di infezioni uterine. Le donne che decidessero
di lasciare l'ospedale dopo la
somministrazione della prostaglandina, contro il parere
dei sanitari e contro quanto
previsto dall'Agenzia Italiana
del Farmaco, andranno incontro alla possibilità che l'aborto avvenga fuori dall'ospedale con possibili gravi rischi per
la salute. Intanto le prime confezioni di Ru486 sono partite alla volta della Puglia, dove proprio al Policlinico di Bari, il 7 aprile scorso c’è stata la “paziente zero”, la prima donna in Italia che ha preso la pillola Ru486
per abortire, secondo la legge.
Dalla tua Banca
un’idea nuova di finanziamento
allo stesso periodo del 2008
Fortemente in calo il reddito
disponibile delle famiglie italiane. Questo il responso dell’Istat che nell’ultimo trimestre del 2009, in valori correnti,
registra un calo pari al 2,8
per cento rispetto allo stesso
periodo del 2008 (la spesa
delle famiglie si è invece ridotta
dell'1,9 per cento). Per l'Istat
si tratterebbe della riduzione
più significativa a partire dagli anni '90, da quando sono
a disposizione le serie storiche. Ma non solo, il potere
di acquisto delle famiglie (il reddito disponibile delle famiglie
in termini reali) è calato dello
0,2 per cento rispetto al trimestre
precedente e del 2,6 per cento rispetto a quello corrispondente del 2008. E’ proseguita inoltre la flessione del
tasso di investimento delle
famiglie (definito dal rapporto tra gli investimenti fissi lordi delle famiglie, che comprendono gli acquisti di abitazioni e gli investimenti strumentali delle piccole imprese
classificate nel settore, e il
loro reddito disponibile lordo) che nel quarto trimestre 2009
si è attestato all’8,8 per cento, 0,2 punti percentuali in
meno rispetto al trimestre
precedente, risentendo di una
riduzione degli investimenti
(meno 2,2 per cento) molto superiore a quella del reddito
disponibile (meno 0,2 per cento). Nel quarto trimestre 2009
il tasso di investimento delle
famiglie si è ridotto di 0,7
punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2008.
In calo anche la quota di profitto delle società non finanziarie,
che l'anno scorso è scesa
dell'1,8 per cento rispetto al
2008. E anche in questo caso si tratta del livello più basso a partire dagli anni '90. La
flessione deriva da un -9,5
per cento del risultato lordo di
gestione e di un -5,4 per cento del valore aggiunto. Secondo
le rilevazioni diffuse dall'Istat,
la quota di profitto delle società
non finanziarie (data dal rap-
porto tra il risultato lordo di gestione e il valore aggiunto lordo a prezzi base) "si è attestata,
nel quarto trimestre 2009, al
40,3 per cento, con un lieve aumento dello 0,4 per cento rispetto al trimestre precedente.
Infatti, ad una contrazione del
valore aggiunto (-0,6 per cento) si è accompagnato un aumento dello 0,3 per cento del
risultato lordo di gestione delle società non finanziarie.
ERRAMENTA
UTENSILERIA
AVALLOTTI SAS
di EVANGELISTA G. & C.
Per una vita più sicura trasforma
la tua porta con una nuova serratura
Entra e chiedi come
SALTI
S
LTI LA
A RATA
ATA
DII A
AGOSTO
GOSTO
per tutta la durata del finanziamento
L IIIII XXXX IINNN LLLL
Messaggio pubblicitario. Salvo approvazione dell’ente erogante. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento agli Avvisi e Fogli informativi disponibili presso gli sportelli della Banca. TAEG Max 13,07%. Offerta valida fino al 31/12/2010. La promozione finanziaria prevede un piano rateale di 11 rate all'anno solare anziché 12 perché salterai sempre la rata di agosto. Costi accessori del prestito: imposta di bollo € 14,62; spese incasso rata € 1,30 in caso di pagamento a mezzo RID, € 0 in caso di pagamento
con bollettino postale; in caso di pagamento a mezzo BP € 8 per stampa e invio carnet; rendiconto annuale e rendiconto di fine rapporto € 1,50 per spese d’invio e € 1,81 per imposta di bollo (almeno 1 volta all’anno).
www.bccsestosangiovanni.it - [email protected]
Via F. Cavallotti, 71 - 20099 Sesto San Giovanni (MI)
Tel. 02. 24.26.151 - e-mail: [email protected]
20 aprile 2010
Lo Specchio
VITA
di Sesto San Giovanni
Anche su www.specchiosesto.it
CITTADINA
Eliporto al Parco Nord, dopo Bresso e Cinisello si mobilita anche Sesto
Nasce il comitato “No-Eliporto Parco Nord”
Il comitato contro la moschea, il comitato di
via Mazzini e il comitato Restellone: alla
lunga lista di comitati nati negli ultimi mesi
nella nostra città se ne aggiunge un quarto.
E’ il comitato “No-Eliporto Parco Nord” di Sesto San Giovanni, ufficialmente nato il 20 aprile scorso e pronto a unirsi a quelli già formati
nei comuni limitrofi al grande polmone verde del nord Milano. Il comitato, al quale
aderiranno l’Amministrazione comunale, varie associazioni e partiti politici della città, si
batte per il ritiro del progetto, sostenuto
dalla Regione, insieme ad ENAC e ENAV, di
realizzare nel cuore del Parco Nord un eliporto
che punta ad essere parte di un sistema di
strutture analoghe realizzate da AgustaWestland e Technimont. Il sistema dovrebbe collegare Milano, Malpensa, Linate, la Fiera di Rho-Pero, Torino, Mantova e Venezia
e proprio l’area del campo volo di Bresso, in
questo contesto, dovrebbe diventare un
centro di rifornimento e manutenzione per
elicotteri dell’intero sistema di collegamento. Progetto già bocciato nei mesi scorsi dai
primi cittadini di Cinisello Balsamo e Bresso, Daniela Gasparini e Fortunato Zinni, che
non hanno esitato ad esprimere forte contrarietà al progetto, non condividendo l’ipotesi
di trasformare il campo volo di Bresso in un
hub interregionale per elicotteri, per le con-
Notizie in breve
Niente centro islamico in via V.Veneto
Dall’ultimo incontro svoltosi nei giorni scorsi nella sede del palazzo comunale, il Comune ha comunicato al Comitato Civico Quartiere 3 che il centro islamico non avrà sede nei capannoni
di via Vittorio Veneto ed ha informato che sono in corso studi per riqualificare la via. Il Comitato e i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale si sono impegnati a rincontrarsi nelle prossime settimane.
Amianto problemi e soluzioni,
convegno in Comune
Uno scorcio del Parco Nord
seguenti forti ricadute negative sul territorio
di Cinisello Balsamo e sull’equilibrio dello stesso Parco Nord. Non meno velate le critiche
del Comitato sestese: “L’estensione della rete di eliporti (di cui quello del Parco Nord rappresenterebbe il centro) presuppone migliaia di passeggeri al giorno – si legge nel
comunicato diffuso nei giorni scorsi dai referenti del neonato comitato -, dunque centinaia di voli quotidiani (almeno uno ogni
cinque minuti) con effetti facilmente prevedibili sugli abitanti delle città di Sesto San Gio-
vanni, Cinisello Balsamo, Bresso e la zona Niguarda di Milano, nonché sul delicato equilibrio del parco stesso”.
Intanto il Comitato ha effettuato le sue prime mosse: domenica 18 aprile durante la Festa di Primavera ha aperto una raccolta di
firme per impedire la realizzazione del progetto, e martedì 20 aprile alle 21 si darà
appuntamento presso la sede della Circoscrizione 1 di piazza Oldrini, per la riunione
di costituzione aperta a tutti i cittadini interessati.
Sestesi sensibili al verde: tra orti e aiuole
Presto (almeno si spera) una zona
verde con percorsi per bambini
I cittadini sestesi si scoprono sensibili al
verde, al punto da avviare un braccio di ferro tra ortisti e residenti per la gestione di un
fazzoletto di terra. E’ quanto accaduto qualche settimana fa negli orti di Cascina Gatti
quando gli ortisti volevano mantenere i loro
appezzamenti, mentre i residenti crearvi un
giardino per i bambini. La diatriba è stata presto risolta dall’amministrazione comunale
grazie all’intervento e alle idee dell’ingegnere Fabbri, dirigente del settore Qualità Urbana, che ha tirato fuori dal cilindro il “Giardino degli Orti”. Una soluzione mediata tra
chi vuole portare i propri nipoti al giardino e
chi invece, zappa alla mano, preferisce col-
5
tivare qualche ortaggio. Nascerà quindi il
prossimo anno, una zona verde con percorsi per bambini, altalene e uno spazio coperto per giocare a carte, il tutto sotto la supervisione dei meno giovani che potranno dedicarsi alla coltivazione degli orti comunali.
Spostandoci qualche chilometro verso il
centro troviamo invece un gruppo di volontari del verde che ha deciso di adottare
l’aiuola di via Giovanna D’Arco angolo via Volta, proprio davanti la scuola Dante. L’iniziativa, denominata “Benecomune” e lanciata
dall’assessorato all’Ambiente sette mesi fa,
coinvolge oltre ai privati che possono sponsorizzare ogni elemento d’arredo, anche i cit-
Cinisello Balsamo
Adiac. V.le F. Testi
MONOLOCALE
cucina abitabile
e balcone
LIBERO SUBITO
€ 85.000
Sesto S.Giovanni
Zona Stazione
MONOLOCALE
cucina abitabile
cantina
OTTIME CONDIZIONI
€ 118.000
Cinisello Balsamo
Confine Sesto
DUE LOCALI
cucina abitabile
balcone e cantina
LIBER0 SUBITO
€ 128.000
Sesto S.Giovanni
zona Rondinella
DUE LOCALI
cucina abitabile
balcone, ripostiglio
e cantina
OTTIME CONDIZIONI
€ 183.000
Sesto S.Giovanni
zona Marelli
Nuova Costruzione
DUE LOCALI
con cucina a vista
terrazzino e cantina
€ 200.000
Sesto S.Giovanni
zona Ospedale
TRE LOCALI
cucina abitabile
e cantina
RISTRUTTURATO
€ 230.000
tadini che vogliono prendersi cura delle piccole aree. Hanno risposto all’appello una
quindicina di cittadini: bambini accompagnati
dai genitori e contadini mancati che, con rastrelli alla mano, per due ore hanno prima ripulito l’intera aiuola dalle erbacce e poi
smosso la terra. Seminate anche diversi tipi di piante e erbe aromatiche che tra qualche settimana dovranno ricevere un secondo intervento. Sperando che questi gesti possano sensibilizzare sempre più persone
alla cura del verde cittadino, la cittadinanza
è invitata ad adottare aiuole sotto casa.
Sesto S.Giovanni
zona Rondinella
DUE LOCALI
cucina abitabile
cantina
oltre giardinetto
di proprietà
€ 135.000
Roberto Di Stefano
Appuntamento giovedì 22 aprile, dalle 17 alle 19,30, in sala consiliare con il convegno informativo “Amianto problemi e soluzioni normative e applicazioni pratiche”. Rivolto a tecnici della P.A. e proprietari e amministratori di immobili e per tutta la
cittadinanza, il convegno è organizzato dal Comune in collaborazione con Asl Milano distretto 6 e Regione Lombardia. Alla relazione introduttiva di Luciano Degl’Innocenti, consulente/responsabile amianto dei beni comunali, seguiranno numerosi
interventi di natura tecnica e un dibattito pubblico.
Corteo in memoria del lavoratori
morti per esposizione all’amianto
Per ricordare i colleghi morti per esposizione all’amianto sul lavoro, i membri del Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio sfilerà in corteo sabato 24 aprile,
dalle 16, partendo dal Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”
al civico 88 di via Magenta 88. La manifestazione sfilerà per
le vie del quartiere e terminerà alla lapide di via Carducci. Alle 17,30 si terrà invece un’assemblea aperta presso la sede del
Centro in via Magenta. Prima dell’assemblea, in cui prenderanno la parola rappresentanti di altre Associazioni e Comitati
provenienti da varie parti d’Italia, il Collettivo Musicale Amianto e Geotermia canterà “La cooperativa Vapordotti” dedicata alle vittime dell’amianto.
Assegnazione di alloggi, nuovo bando E.R.P.
Fino al 30 giugno 2010, è aperto il bando per la formazione della graduatoria per l’assegnazione in affitto degli alloggi di edilizia residenziale pubblica disponibili a Sesto. Il bando per partecipare – e le informazioni e i documenti necessari per la compilazione della domanda – è disponibile online sul portale del
cittadino (www.sestosg.net). La domanda e la modulistica
possono essere ritirate anche presso la portineria del N.O.S.
Osservatorio Casa di via Benedetto Croce 12 dalle 9 alle 12,
all’URP di via Puricelli Guerra 24, dal lunedì al giovedÌ dalle 9
alle 12–dalle 14.30 alle 16.30, venerdì dalle 9 alle 12, nelle sedi delle Circoscrizioni (Qt.1 dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 17, Qt.2
dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 12, Qt.3 dal lunedì al venerdì
dalle 10 alle 12, Qt.4 martedì, govedì dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16.30, Qt. 5 lunedì - mercoledì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17). I moduli vanno poi presentati al N.O.S. Osservatorio Casa, via Benedetto Croce 12, 5° piano (previo appuntamento
telefonando entro il 23 giugno al numero 0224885243, dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16).
Cinisello Balsamo
Confine Sesto
DUE LOCALI
cucina abitabile
balcone e cantina
possibilità
box mq 7x4 € 30.000
OTTIME CONDIZIONI
€ 155.000
Cinisello Balsamo
zona Bertoni
AMPIO
DUE LOCALI
cucina abitabile
ampio balcone
cantina e box
OTTIME CONDIZIONI
€ 178.000
Sesto S.Giovanni
Cinisello Balsamo
Sesto S.Giovanni
zona viale Edison
zona Centro
zona XXIV Maggio
TRE LOCALI
TRE LOCALI
QUATTRO LOCALI
cucina abitabile
cucina abitabile
oltre i servizi
doppi servizi
ripostiglio, balcone
e solaio
3
balconi
e
cantina
cantina e box
COMPL.RISTRUTTUR. OTTIME CONDIZIONI OTTIME CONDIZIONI
€ 200.000
€ 245.000
€ 235.000
Sesto S.Giovanni
Adiac. Stazione
ATTICO
QUATTRO LOCALI
cucina abitabile
oltre terrazzo
di mq 60
LIBERO SUBITO
€ 340.000
Sesto S.Giovanni
zona XX Settembre
DUE LOCALI
cucina abitabile
2 balconi, ripostiglio
e cantina
OTTIME CONDIZIONI
€ 140.000
NUOVA COSTRUZIONE
Sesto San Giovanni via Tonale
In una posizione privilegiata, a pochi passi dal centro, dalla metropolitana
e dal Viale Italia, sorgerà la Residenza Tonale: un complesso residenziale
costituito da una palazzina di 5 piani al cui interno troveranno posto appartamenti
di varie tipologie e metrature con terrazzi, giardino condominiale,
autorimesse private e tutta una serie di dotazioni innovative quali
impianto di sicurezza antintrusione, impianto di climatizzazione,
impianto tv terrestre/satellitare, video-citofono. Ogni unità abitativa,
realizzata con finiture e materiali di qualità, potrà inoltre essere
personalizzata grazie al supporto e all’esperienza degli architetti messi
a disposizione da Fin-Project.
Informazioni su appuntamento
6
Anche su www.specchiosesto.it
VITA
Oltre 500 sindaci al corteo promosso da Anci Lombardia
CITTADINA
Lo Specchio
di Sesto San Giovanni
20 aprile 2010
Terza edizione del progetto “Non guidare come lui”
Protesta contro i tagli da Roma Al via i nuovi corsi di guida sicura
“Siamo i vostri sindaci, stiamo manifestando per voi!”. Questo
lo slogan che ha accompagnato la manifestazione di giovedì
8 aprile in centro a Milano organizzata da
Anci Lombardia per
protestare contro i continui tagli ai Comuni. Oltre 500 sindaci lombardi si sono dati appuntamento in piazza
San Babila con la propria fascia tricolore.
Un lungo corteo ha poi
sfilato fino alla Prefettura per consegnare
simbolicamente al prefetto Gian Valerio Lombardi la fascia. Tra i
sindaci che hanno aderito all’iniziativa anche
i primi cittadini di Sesto San Giovanni, Gior- Il sindaco Daniela Gasparini durante il corteo
gio Oldrini e Cinisello Balquali risorse poter disportivi e le regole del patto di
samo, Daniela Gasparini. “Tutre? Per quanto ci riguarda
stabilità in modo da conti i sindaci si sono presennel 2009 abbiamo sostenuto
sentire ai Comuni di sotati uniti, abbiamo voluto
una spesa di circa 350 mistenere la spesa per invealzare la voce perché la sila euro. Parlando di cifre, c’è
stimenti, effettuare politiche
tuazione in cui ci troviamo
stata una riduzione di tradi coesione sociale, prea lavorare è diventata davsferimenti dallo Stato e dalmiare i Comuni virtuosi,
vero insostenibile – ha comla Regione sul fondo sociale
compensare la mancata
mentato Daniela Gaspariper 1 milione di euro, e rientrata dell’ICI e applicare
ni, presente anche in quaduzioni degli investimenti proquanto previsto dalla leglità di componente del Divinciali da destinare alla
ge delega sul federalismo
rettivo Regionale di Anci
mobilità e al trasporto locale
fiscale per svolgere al meLombardia -. Dobbiamo
per 36 milioni di euro. Ho parglio il ruolo che compete agli
fare i conti con trasferitecipato a questa manifeEnti locali. E’ davvero arrimenti esigui e poche regole certe. Come è possistazione – ha aggiunto vata l’ora che il Governo
bile gestire il bilancio e proper chiedere a gran voce che
ascolti la voce dei nostri
grammare senza sapere di
vengano modificati gli obietComuni».
Apre il centro mediazione conflitti
Inaugurato giovedì 8 aprile, presso la sede della Circoscrizione 5, il "Centro per la mediazione
dei conflitti" è nato dal progetto "Costruire sicurezza", finanziato dalla Provincia di Milano,
ed è volto a rendere attive nuove politiche di
mediazione, intervenendo in particolare sui conflitti che si sviluppano nei diversi condomini della città. Il servizio vuole aiutare i cittadini che
si trovano in situazioni conflittuali, a trovare una
soluzione alternativa ad un procedimento
giudiziario per arrivare, con l'aiuto di mediatori, ad una soluzione pacifica. Il Centro per
la mediazione è un servizio gratuito aperto al
territorio, in via sperimentale inizialmente dedicato in particolare ai cittadini della Circoscrizione
5. A gestire il Centro sarà la Cooperativa Dike presso la Sede della Circoscrizione 5, in via
Campestre 250.
Info: Tel 02/2482779 - [email protected]
- Orari: martedì e giovedì 15.30-18.30
di Simone Migliorini
Mercoledì 14 aprile, presso la Sala Giunta del Comune, alla presenza
del vice sindaco Demetrio Morabito, dell’assessore Lucia Teormino e della Poliza Locale, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto “Non guidare come lui – Corso di guida sicura per i giovani sestesi”. Il progetto, arrivato alla sua terza edizione dopo il grande successo
degli anni passati, riproporrà, in linea di massima, le stesse modalità con piccole, migliorative,
sfumature di cambiamento. L’Assessorato alle politiche giovanili Lucia Teormino è da tempo impegnato
nella promozione di comportamenti positivi, in questo frangente, nel favorire la diffusione della
“guida in sicurezza”. Il corso avrà
luogo, nuovamente, all’autodromo
di Franciacorta di Castrezzato
(Brescia), dove gli allievi, durante
la giornata, saranno affiancati da
istruttori di guida altamente qualificati, testati e preparati appositamente da ACI Guida Sicura.
Questi sinteticamente gli obiettivi dell’iniziativa: preparare il conducente ad affrontare situazioni di
guida critiche; apprendere i principali comportamenti corretti di guida ai fini della sicurezza; aggiornare sulle novità introdotte dal
Legislatore in
materia di Codice della Strada; apprendere
le nozioni fondamentali per
intervenire in caso di pericolo e
incidente. Tutti i
giovani partecipanti riceveranno un manuale di
guida nel quale
saranno descritti
gli esercizi efI protagonisti dell’edizione 2009
fettuati durante
oltre agli interventi repressivi e di
il corso e un attestato di partecicontrollo degli organi di Polizia, aspazione. I destinatari del corso
solutamente necessari, sia indisono 24 ragazzi e ragazze residenti
spensabile offrire ai nostri giovaa Sesto, d’età compresa tra i 19
ni, senza risparmio d’energie, strue i 30 anni (quindi i nati dal 1980
menti diversi e percorsi alternatial 1991). Le iscrizioni, fissate al prezvi, per imparare a guidare con
zo agevolato di 48 euro (quota
prudenza, prendendo coscienza
pagabile tramite bollettino poche la guida rappresenta un mostale da ritirare presso le conmento di grande responsabilità
cessionarie aderenti all’iniziativa
verso se stessi e gli altri”.
insieme al modulo d’adesione),
La continuità, l’impegno che Lusi chiuderanno il prossimo 15
cia Teormino dimostra con quemaggio. In conclusione, le tante
ste belle iniziative, ci fanno spee-mail ricevute dall’Assessorato dorare in un futuro “stradale” mipo la seconda edizione, da sotgliore per la nostra Sesto, nella contolineare la grande partecipaziocretezza di un lavoro portato avanne delle ragazze e i loro comti con fermezza e determinazione,
menti di soddisfazione, al pari dei
un vero piano sociale d’educazione
coetanei maschi. “Continuo ad
civica e all’etica del vivere insieessere convinta - ha sottolineato
me.
l’assessore Lucia Teormino – che,
Campagna di sensibilizzazione contro i vandalismi
I bambini in difesa dei beni pubblici
Tutto ha un prezzo e i beni pubblici come panchine, fontanelle,
pali della luce, giochi per bambini non fanno eccezione. Partendo da questa constatazione, gli assessorati all’Ambiente
e all’Educazione hanno avviato
un percorso di sensibilizzazione
nelle ultime classi delle scuole
elementari Dante e Marzabotto
con lo scopo di insegnare ai futuri cittadini che rompere e danneggiare i beni di tutti significa
procurare un danno alla collet-
tività. La campagna “Tutto ha un
prezzo”, ideata dalla società di
grafica e comunicazione sestese Magutdesign e donata al Comune, ha il preciso scopo di insegnare che danneggiare un
gioco per bambini in un parco,
ad esempio, può costare al Comune – e ai cittadini – anche
più di 2000 euro in riparazioni.
Dopo un primo incontro nelle
classi per spiegare ai bambini il
senso del progetto e i fondi che
il Comune spende per l’arredo
urbano della città, nei giorni
scorsi gli alunni delle classi V A
e B e delle IV A, B e C della
Dante e gli alunni della Marzabotto hanno “invaso” il centro della città e i giardini di via Marx per
attaccare a tutti gli oggetti pubblici di arredo urbano un cartellino
con il prezzo del bene. Il risultato
è stato una pioggia di talloncini di colore blu nei giardini delle ville Zorn e Mylius, nelle centralissime piazze Petazzi, Resistenza e La Marmora.
20 aprile 2010
Lo Specchio
VITA
di Sesto San Giovanni
Commemorazioni, musica,
mostra-mercato e fiaccolata
In occasione del 65° anniversario
della Liberazione (25 aprile
1945-25 aprile 2010), come
tradizione i cittadini e l'amministrazione comunale di Sesto
San Giovanni si preparano a
rievocare l’importante data con
un fitto programma di iniziative.
Ufficialmente aperto lunedì 19
aprile con la deposizione delle
corone a cura dell’amministrazione comunale, il programma
di iniziative proseguirà dal 20 al
22 aprile con la deposizione
delle corone commemorative a
cura dell’Amministrazione comunale, dei Quartieri cittadini e
delle scuole e sabato 24 aprile, alle 9,30 con l’inaugurazione della mostra mercato dei
florovivaisti di Villa Zorn. Appuntamento domenica 25, alle
8 e 10, in piazza della Resistenza per la deposizione della corona commemorativa presso la Chiesa dell’Assunta in via
Cavour; dopo la Santa Messa
in Santo Stefano (ore 8,30), alle 9,20 sarà deposta la corona
sulla lapide che ricorda la sede
del CLN, presso l’oratorio San
Luigi, in piazza Petazzi. Alla
9,30, si terrà invece il raduno in
piazza Petazzi dove sarà a disposizione un pulmino per il Cimitero vecchio e nuovo per la
deposizione delle corone (deposte
anche accanto ai tradizionali
monumenti ai deportati, a Salvo d’Acquisto, ai caduti al mare, agli alpini, in piazza della
Repubblica, alla lapide di Villa
Zorn, al Monumento alla Resistenza). Alle 11 in sala consiliare
si terrà invece il tradizionale incontro con la Corale Ponchielli e alle 14,30 il raduno per la partenza per la manifestazione nazionale a Milano, con concentramento a Palestro. In serata alle 20,45, da piazza della Resistenza alla presenza della Banda di Bresso si raduneranno le
società sportive cittadine per la
consueta fiaccolata che si concluderà, alle 21,20, presso il
Pino Argentato con la premiazione delle società. Si prosegue
il 27 aprile con lo spettacolo
teatrale “E’ bello vivere liberi”,
ispirato alla biografia di Ondina
25
Aprile 2010
65° anniversario della Liberazione
CITTADINA
Peteani, prima staffetta partigiana
d’Italia deportata ad Auschwitz
(Cinema Rondinella, viale Matteotti 425).
MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN ONORE DELLA RESISTENZA
Nuoto – Geas Nuoto 25 aprile, ore 9, 10° Memorial Greppi pallanuoto
(piscina Centro Saini di Milano); 1 maggio, ore 15, 21° Coppa Geas Sergio Valmaggi (piscina Olimpia via Marzabotto 189); 26 e 27 giugno, ore 9,
5° Coppa Aldo Aniasi (Idroscalo di Milano-Segrate).
Circoscrizione 5 Uisp Lombardia - 9 maggio, ore 9, 26° Trofeo di nuoto Circoscrizione dei Parchi (piscina Olimpia via Marzabotto 189).
Ginnastica artistica - Geas 24 aprile, ore 15, 9° Trofeo “Teniamoci per
mano” (centro scolastico Parco Nord).
Sport su ghiaccio - Pattinaggio artistico Sesto Ice Skate 8 e 9 maggio, ore 8, Gara intersociale (Palasesto piazza Primo Maggio); Pattinaggio
su ghiaccio Geas centro avviamento pattinaggio 25 aprile, ore 8,30, master
di pattinaggio (Palasesto); Geas on Ice, show coreografico su ghiaccio
aperto a tutti ingresso gratuito 25 aprile dalle 10. Sul ghiaccio gli atleti che
si sono esibiti negli show più famosi del panorama nazionale.
Hockey -H.C. Diavoli Rossoneri 25 aprile, ore 12,30, Torneo femminile di hockey su ghiaccio (Palasesto); 1 e 2 maggio alle 9, 2° Trofeo Memorial Bellante; Hockey femminile, primo “Trofeo Danae” domenica 25
aprile, ore 12.15. Ingresso libero a tutte le partite
Calcio C.S. Rondò Dinamo 25 aprile ore 9, 23° Trofeo “Origgi” cat. Esord.
campo Lega giovanile viale Rimembranze.
Ciclismo - A.C. Pedale sestese 25 aprile ore 9,30 56° Coppa Città di
Sesto San Giovanni , 32° Trofeo della Resistenza viale Marelli 79 partenza
ore 9,30 arrivo ore 10,50.
Info: www.sestosg.net
1 Maggio, gara internazionale di marcia
Alex Schwazer non ci sarà
di Fabio Casati
Manca poco ormai alla Marcia del 1° maggio, consueto
appuntamento annuale dell’atletica che si corre sulle strade sestesi in coincidenza con
la giornata dedicato alla Festa
dei Lavoratori. La Coppa Città
Sesto San Giovanni, prestigiosa manifestazione internazionale inserita nel calendario
IAAF, è giunta alla 53a edizione per quanto riguarda gli uomini e alla 31a per quanto concerne le donne, e vedrà al via
anche quest’anno i migliori
specialisti della marcia mondiale. Tra questi, quasi certamente,
non ci sarà tuttavia Alex Schwazer, campione olimpico di Pe-
chino nella 50 km e fidanzato
della pattinatrice Carolina Kostner. Il campione altoatesino infatti preferisce concentrarsi su
una gara di Coppa del Mondo
che si svolgerà, sempre nel
mese di maggio, in Messico. In
attesa di conoscere l’elenco
completo dei partecipanti, è
stato reso noto il programma della lunga giornata sportiva, che
inizierà alle 9 con il ritrovo delle giurie e dei concorrenti presso il Campo Comunale Dordoni di via Nino Bixio. Alle 10
è fissata la partenza della gara femminile, il cui arrivo è previsto circa un’ora e mezza dopo. Per quanto riguarda la gara maschile, il via verrà dato
alle 16, con arrivo previsto at-
torno alle 17,25. Questo infine
l’itinerario che dovranno seguire i concorrenti, lungo 2 km
e da ripetere 9 volte, per un
totale di 18 km: Partenza dal Campo Comunale Dordoni, in via Nino Bixio, per poi passare per via
Fratelli Bandiera, piazza IV Novembre (Rondò), viale Casiraghi, via Rovani, via Damiano
Chiesa e ancora via Fratelli
Bandiera per poi compiere, al
termine dell’ultimo giro, il rettilineo
finale del Campo Comunale
Dordoni. Le iscrizioni alla gara
sono gratuite e aperte a tutti gli
atleti della categoria Seniores,
Promesse ed Juniores regolarmente tesserati per l'anno
2010 alla F.I.D.A.L. o ad altre Federazioni estere, affiliate IAAF.
L’esultanza di Kjersti Platzer al taglio del traguardo nell’edizione 2009
Archivio Sacchi, 700 visitatori in quattro mesi
A quattro mesi dalla sua apertura l’Archivio-Bottega Giovanni Sacchi taglia il traguardo delle 700
presenze. Un ottimo risultato per la struttura che
ospita la ricostruzione della bottega e l’archivio di
Giovanni Sacchi, il più grande modellista industriale
italiano che ha lavorato con tutti i migliori designer
e architetti del dopoguerra. Oltre ai singoli visitatori, il successo è dovuto alle visite guidate organizzate
per le scuole di ogni grado e indirizzo - dalle medie all’università – e per aziende e istituzioni.
Inaugurato nell’autunno scorso, l’Archivio si trova presso lo Spazio MIL di via Granelli, nell’ex area
Breda ed è aperto tutti i giorni dalle 14 alle 17.30
e su appuntamento per le visite guidate dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e la mattina di
ogni primo sabato del mese.
Anche su www.specchiosesto.it
7
Corsi di avvicinamento al canto per bambini
Un “girotondo musicale”
per favorire la socialità
Offrire ai bambini
una grande opportunità di crescita
sia musicale che
sociale. Questo l’obiettivo dei corsi
collettivi di avvicinamento al canto
per bambini dai 6 ai
13 anni proposti
dall’associazione
didattico musicale
“Il Pentagramma”.
Lanciato dal presidente della Proloco
Loris Fantini, il progetto del “Girotondo musicale” (il 1°
corso dai 6 ai 10
anni, dalle 17 alle
18, e il II° corso
dagli 11 ai 13 anni,
dalle 18 alle 19),
consente ai picco- Giusy Mosca con Silvia Tobaldini, Giada Schiavone, Federica
li partecipanti di im- De Cesare, Sara Carla Donegana, Rebecca Morleo, Anna Grazia
Rimedio, Francesca Schiavone e Davide Antonio Rimedio
parare a leggere la
musica, a usare
se di maggio e culminerà con
va comprensiva di assicuracorrettamente la voce e impal’allestimento di uno spettacozione da versare all’inizio di
rerare a stare insieme agli altri
lo dei due gruppi sul lavoro
ogni mese.
cercando di raggiungere semsvolto durante l’anno. L’iscrizione
Info: Sig. Landri sestoproloplici obiettivi giocando con le noal corso comprende il [email protected], tel. 02. 2440100
te sul pentagramma.
mento di una quota associatiore ufficio.
“Il repertorio del corso è molto vasto – spiega Giusy Mosca
L'Associazione didattico musicale "Il Pentagramma" si è costituita nel 2009
-. Spazia infatti dalle canzoni di
grazie alla confluenza di alcuni soggetti musicali che si sono, da tempo, coWalt Disney, alle hit dello Zecstituiti sul territorio sestese. L'Associazione no profit nasce con lo scopo di
chino d’Oro, passando per i
promuovere la ricerca, la sperimentazione e la didattica in campo musicale,
più bei brani della musica legnon solo organizzando corsi strumentali ma anche provvedendo all'organizgera”. Al via lo scorso gennaio
zazione di manifestazioni musicali di vario genere.
presso i locali del Centro TeInfo: Sede legale via don Minzoni, 7 presso la Sestoproloco,
nebiaco in via XX Settembre
sede operativa via XX Settembre, 90 presso il Centro Tenebiaco.
90, il corso si concluderà nel me-
Concorso nazionale di poesia e narrativa ‘Sirmione Lugana’
Scade il 15 settembre 2010 il concorso nazionale di poesia e narrativa “Sirmione Lugana” proposto dall’associazione culturale Circumnavigare, patrocinato dalla Provincia di Brescia, dal Comune di Sirmione. Rivolto ad autori di poesie in lingua italiana, poesia dialettale e racconti, il concorso si articola in quattro sezioni: premio “La Rocca Scaligera” per poesia singola inedita, in lingua italiana, a tema libero; premio “Lugana” per racconti inediti in lingua italiana, a tema “l’uomo e il vino”; premio “Grotte di Catullo” per poesia singola dialettale; premio di poesia
singola per alunni e studenti delle scuole medie e superiori a tema “I Ragazzi e la natura”.
Info: Ass.Culturale Circumnavigarte casella postale 133 – 26013 Crema Centro
[email protected] tel. 333 1629246 lunedì e mercoledì ore 19,30-20,30.
8
Anche su www.specchiosesto.it
Lo Specchio
VARIE
di Sesto San Giovanni
20 aprile 2010
FOCUS/La posta dei lettori, delle associazioni e delle istituzioni
Un pensiero
per Loris
Con un abbraccio, insieme. Giovanni Fadda
Carissimo Mario, ho letto su “Lo Specchio” il tuo
ricordo toccante di Loris
Fantini e spero voglia permettermi, immodestamente, di starti al fianco
ed accentuare il pensiero. Nel mio ormai lungo andare l’ho conosciuto non
so più da quando, né mi
sovviene il perché, ma
mi è ben chiaro ancora l’effetto: un momento di apertura del cuore, di partecipazione e comunicazione. Rarissimo. Eppure
non ci aveva mai unito
nulla di specifico, non la
politica, né il lavoro e non
le frequentazioni sociali, solo il calore di una prima stretta di mano.
Ho appreso della sua
morte da un annuncio
mortuario, affisso fuori
della chiesa, due giorni
dopo i funerali e, per caso, avevo accanto a me
uno sconosciuto. Abbiamo esclamato allo stesso momento “Loris! No!”.
Mi sono accorto che anche lui, come me, aveva
gli occhi lucidi. Ci siamo
lasciati con un frettoloso
saluto, ognuno un po’ più
solo. Alla sua famiglia,
amata non ho dubbi, oltre al mio cordoglio più profondo, vorrei esprimere
la mia convinzione: non credo che Loris sia morto, non
potrà mai esserlo perché
ogni qualvolta ognuno di
noi vedrà un sorriso Lui,
Un Uomo, rivivrà nella
nostra memoria.
Ristrutturazione
piscina
De Gregorio
Viene stanziato un milione di euro per la manutenzione della piscina De
Gregorio, ossia la piscina
St. Denis. Un impianto
che effettivamente ha bisogno di una manutenzione
storica, di conseguenza diventata urgente. Trovo
che tutto questo sia apprezzabile, ma non sia al
contempo sufficiente. Secondo il mio punto di vista con l’incremento di
cittadini che sta avendo ed
avrà il nostro comune,
avremo un aumento esponenziale di cittadini che utilizzeranno fortunatamente
i nostri impianti natatori
che, a detta di tanti, sono
strutture che funzionano
egregiamente sia a livello agonistico sia a livello
amatoriale. Trovo quindi
opportuno insistere nel
provvedere a quella piscina in più che a mio
parere deve servire a garantire un futuro natatorio
alla nostra città. Insisto
sul fatto che questo stanziamento è ok, tutto bene, altrimenti saremmo
rimasti con una piscina comunale sola, quella di Via
Marzabotto, non con due
se non si agiva urgentemente, ma Sesto San
Giovanni deve avere uno
slancio, un coraggio, per
costruire una piscina nuova, in funzione di cosa è
Appuntamenti
Iniziativa di Emergency al Teatro Vittoria
Sesto, in funzione di chi
gestisce tali impianti e di
chi li utilizza.
Moreno Nossa
Consigliere Comunale
Indipendente (SEL)
Sostegno a
Emergency,
senza dubbio
alcuno!
Da diversi anni sostengo
Emergency avendo l’onore di essere tra gli iscritti del gruppo di Sesto San
Giovanni e versando a
questa associazione il 5 per
mille della dichiarazione dei
redditi. Oggi più che mai
mi sento di farlo!
Tre suoi operatori volontari sono stati rapiti dai
servizi segreti afghani con
il palese sostegno dei militari dell’ISAF che tengono in piedi il governo-fantoccio di Karzai. Si tratta
di un atto vile e canagliesco. Il suo fine è palese: allontanare dall’Afghanistan
chi ha occhi per vedere e
denunciare le brutture di
una guerra senza fine,
che ogni giorno miete vittime tra i civili indifesi.
Esprimo in questo particolare
momento la mia vicinanza all’associazione e alle
famiglie dei tre rapiti, tra cui
il nostro concittadino Matteo Dell’Aira. Il mio augurio è quello di poterli presto riavere tra noi. Ho
chiesto questa mattina
(12 aprile, ndr) alle numerose società sportive presenti alla conferenza-stampa delle manifestazioni in
onore della Resistenza di
esprimere la loro solidarietà
ad Emergency in coincidenza con i loro appuntamenti sportivi. Rivolgo un
accorato appello alle forze democratiche, sindacali e della società civile cittadine perché manifestino la propria vicinanza a
Matteo Dell’Aira, Matteo
Pagani e Marco Garatti
nelle forme e nei modi
che riterranno più opportuni, in tutte le prossime occasioni pubbliche. Matteo, Marco e Matteo subito liberi tra noi!
Giovanni Urro
Assessore allo Sport
Emergency,
Bassoli: "Fare
chiarezza"
In merito alla vicenda dei
tre operatori di Emergency arrestati in Afghanistan la senatrice Fiorenza Bassoli (PD), ex sindaco di Sesto, dichiara: "Sto
seguendo con ansia l'evolversi della vicenda dei
tre operatori di Emergency, arrestati nei giorni scorsi in Afghanistan. Sono ore che si fanno ancora
più concitate - dichiara
Bassoli - sapendo che
anche il nostro concittadino Matteo Dell'Aira è
ora coinvolto in questa
pericolosa situazione. Per
questo ho sottoscritto
l'interrogazione urgente
al ministro degli Esteri
presentata dal senatore del
Pd Alberto Maritati e firmata dalla capogruppo
a Palazzo Madama Anna
Finocchiaro e dal vice-
3 Isola del Bosco-delle Corti. Vuoi fare una partita a carte, leggere il giornale, o semplicemente scambiare
quattro chiacchiere? Presso la sede del quartiere in via
Maestri del Lavoro 3 tutto questo è possibile ogni
lunedì e mercoledì fino al 30 giugno, dalle 15 alle
18,30 (ingresso libero).
Il gruppo Emergency di Sesto San Giovanni presenta
“Ulderico Pesce in "Storie di scorie il pericolo nucleare
in Italia", martedì 20 aprile alle 20,45, al Teatro Vittoria in via Monte San Michele 162. Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti (gradita la prenotazione “La magia dei colori” al San Clemente
al numero 348.2712371).
“La magia dei colori” questo il titolo della mostra di
pittura di Roberto Mastrodibisceglia al via sabato 17
Convegno sulla SLA in Bocconi
aprile (inaugurazione alle 17), e aperta fino a dome"Ricerca e modelli di assistenza nella sclerosi laterale nica 25 aprile (da martedì a sabato dalle 15 alle 19, doamiotrofica e nelle malattie cronico-degenerative", menica dalle 10 alle 12 e dalle15 alle 19) presso lo spaquesto il titolo del convegno promosso e sostenuto dai zio espositivo San Clemente di via Volta 13. Nella arsoci del Rotary Club Sesto Milium-Centenario e in pro- te di Mastrodibisceglia la sensazione prevalente nel vegramma mercoledì 21 aprile alle 14,15, presso L'Università dere immagini affiorare dalla tela è lo stupore. La forBocconi di Milano (Aula N02 piazza Sraffa 13). Durante za dei colori impastati e stesi con pennelli e dita, un
il convegno importanti relatori affronteranno l’argo- pizzico di passione ed ecco la magia si è compiuta. Tanmento SLA, e patologie quali la sclerosi laterale amio- to più è sorprendente intravedere figure prendere
trofica, e, più in generale, le malattie cronico-degenerative, corpo, quanto meno l’autore ha conoscenze tecniche
che non coinvolgono soltanto aspetti medici, ma van- ma semplicemente autodidatta.
no a interessare il tessuto sociale e familiare intorno al Info: www.spazioculturalesanclemente.it
malato. Per informazioni: CERGAS tel. 02 58362597,
ELEUSI tel.02 58363397 - [email protected] Ingresso Il Canto delle Muse
libero previa prenotazione all’indirizzo: Torna Il canto delle muse con quattro lezioni concerwww.unibocconi.it/eventi
to tra poesia e arti figurative, tenute da Emanuele
Ferrari e dedicate a tre grandi compositori: Bach,
Unaltromondo Onlus e Sestosolidale
Mozart e Debussy. Al via a Spazio Contemporaneo, in
insieme per la “legalità”
Villa Visconti d'Aragona lo scorso 12 aprile, la rasseUnAltroMondo onlus con il patrocinio dell’Assesso- gna promossa dall'Assessorato alla Cultura e dal Serrato alla Cultura del Comune di Sesto organizza nell’ambito vizio bibliotecario urbano di Sesto San Giovanni prodella festa del Volontariato di SestoSolidale, che que- seguirà fino al prossimo 3 maggio. Appuntamento il
st’anno ha come tema centrale “Cittadinanza e Lega- 26 aprile alle 21 con la serata “Il teatro del mondo: Molità”, una rassegna in tre appuntamenti a ingresso gra- zart”, terza lezione-concerto tenuta da Emanuele Fertuito dal titolo “Legalità tra cambiamento, partecipa- rari, ricercatore di musicologia e storia della musica preszione e accoglienza”. Si comincia Giovedì 22 aprile con so la facoltà di Scienze della formazione dell’Univerla proiezione del film “E’ tempo di cambiare” di Fer- sità di Milano Bicocca. Una serata sul grande Mozart,
nando Muraca che racconta dalla Calabria una storia compositore nelle cui mani il pianoforte si trasforma
di conflitti e drammi sociali e personali da cui però emer- in un teatro immaginario: i temi e le situazioni musige con forza la richiesta di una cambiamento e di cali entrano ed escono di scena, avvicendandosi come
una presa di coscienza collettiva a cui nessuno deve se fossero su un ideale palcoscenico. Vivacità ed elesottrarsi. Interviene Antonio Perri, presidente di As- ganza convivono, nel segno di uno stile inconfondibile che unisce profondità e leggerezza. Il 3 maggio
sonoré Film Calabria, realizzatrice del film.
Giovedì 29 Aprile sarà invece recitato un reading. sarà invece la volta della serata “Tra folclore e astraPrendendo spunto da “La Bellezza e l’inferno” di Ro- zione: Debussy“. La serenata interrotta è uno dei preberto Saviano, i ragazzi della scuola di teatro TRADIM ludi più interessanti e geniali di Debussy: la ricerca speleggeranno brani dal libro di un autore al centro del- rimentale sul linguaggio e le nuove forme musicali è
l’impegno civile in prima fila assoluta per la legalità.Interverrà condotta nel segno dell’umorismo e dell’ammiccaOlindo Canali, magistrato e Criminologo. La rassegna mento all’ascoltatore, chiamato a diventare complice
si terrà presso lo Spazio Contemporaneo di Villa Visconti divertito e incredulo di un dramma musicale in miniatura.
d’Aragona, via Dante 6. Info: www.unaltromondo.it Info: Biblioteca Civica “Pietro L. Cadioli” Villa Visconti d’Aragona, via Dante 6
[email protected]
tel. 02/36574342/45 – 02/36574324.
Soci Bcc, “Leonardo a Milano”
Nuovi incontri dei Soci Bcc anche nel mese di aprile.
Martedì 27 aprile, alle 20,45, nell'auditorium BCC di
viale Gramsci 194, si terrà la conferenza con proiezioni
“Leonardo a Milano – Le invenzioni e le intuizioni di
un genio”. In sala il Dott. Fabio Mazzetto, collaboratore del laboratorio didattico di Leonardo.
Viaggio nel mondo dell’arte alla Faruffini
E’ un appassionante viaggio nel mondo dell’arte quello proposto ai sestesi dall’Assessorato alla cultura e dalla civica scuola d’arte Federico Faruffini. Appuntamento
martedì 27 aprile alle 20,45, presso la civica scuola d’arte al civico 25 di via Fante d’Italia, con la conferenza
dal titolo “Forme e colori smarriti: relitti dal naufragio della pittura greca e romana”, con il prof. Ivan RaiProseguono i pomeriggi al QT 3
Compagnia assicurata nella sede della Circoscrizione nini. Ingresso libero.
capogruppo Luigi Zanda. E' una situazione grave - chiude la senatrice a cui sui aggiunge un altrettanto grave strumentalizzazione contro Emergency e su cui occorre
fare la massima chiarezza". Fiorenza Bassoli
Senatore (PD)
Emergency,
solidarietà
dal circolo
cittadino SEL
Il circolo cittadino di Sinistra
Ecologia Libertà esprime
piena solidarietà a Emergency e sollecita un forte intervento italiano e del
rappresentante dell’Unione Europea a Kabul, affinché si faccia rapidamente chiarezza sulla
condizione dei tre volontari italiani dell’associazione, Matteo Dell’Aira
(cittadino sestese), Marco Garatti, Matteo Pagani, e dei sei collaboratori
afghani. Chiediamo che agli
arrestati vengano garantiti immediatamente i loro diritti, si faccia chiarezza sui capi di imputazione, e sul luogo in cui sono detenuti e di cui si
hanno notizie, molto contraddittorie e solo da organi di stampa.
Circolo SEL Sesto
ULTIMISSIME
Domenica 18 aprile
i tre operatori di Emergency sono stati liberati e consegnati
alla Ambasciata Italiana di Kabul.
Riceviamo e pubblichiamo
Nuovo inceneritore a Sesto: no grazie!
Una volta tanto i capigruppo Pdl Lamiranda e Landucci sono
d’accordo con il Sindaco che ha smentito sonoramente non solo il segretario provinciale del Pd ma anche il guru, l’astro nascente del PD, Filippo Penati, l’ex Sindaco di Sesto che ama
talmente tanto la sua città da proporre la realizzazione di un
nuovo inceneritore, come se la città non ha già dato abbastanza
in termini ambientali. Il PdL dice no ad un nuovo termovalorizzatore in sostituzione di quello attuale perché non ci sono
le condizioni ambientali: lo spazio è inadeguato e troppo a ridosso del popoloso quartiere di Cascina Gatti, inoltre l’area
è a ridosso del Parco Media Valle del Lambro ed infine per realizzarlo si dovrebbe distruggere il centro sportivo Manin.
Spiace piuttosto sapere che alla proposta di Penati si sia associata la Lega nella persona dell’assessore Boni evidentemente
poco attento in questo caso al territorio sestese. Piuttosto si
realizzi immediatamente una conferenza di servizi tra Provincia
di Milano e comuni interessati per studiare come risolvere in
modo adeguato il problema dello smaltimento dei rifiuti del
Nord Milano, visto che a breve l’inceneritore di Sesto dovrà
chiudere.
Nel ribadire la propria contrarietà alla costruzione di un nuovo inceneritore a Sesto, sabato 17 aprile il Pdl di Sesto è sceso in piazza a fianco dei cittadini del Quartiere di Cascina Gatti con un presidio e una raccolta firme per dire no a questa ipotesi.
Gruppi Consiliari PdL Sesto
86 candeline per nonna Pina
Martedì 27 aprile
la nostra
amatissima
nonna Pina
compirà 86 anni.
Con la sua
infinita dolcezza
e la sua grande
forza è sempre
nel nostro cuore.
Auguri dai tuoi
adorati nipoti
Daniele e Simone, dal tuo “bambino" Claudio e da Giulia.
Anche se non lo diciamo spesso ti vogliamo bene e grazie per
tutto quello che fai per noi. Auguri di cuore, nonna Pina!
Nozze d’oro / I
coniugi Lama
festeggiano 50 anni di matrimonio
Il prossimo 27 aprile il Comm. Cav. Uff. Achille Lama e sua moglie Michela festeggeranno il
loro cinquantesimo anniversario di nozze. Nella cattedrale di Asolo, il 9 maggio
alle 11,15, si terrà la cerimonia religiosa, e a seguire con parenti e amici il pranzo al
ristorante Ca' Derton, ad Asolo. Un traguardo importante che, vista la particolarità, il
Comm. Lama ha il piacere di curare nei minimi dettagli, nella speranza che per sua moglie Michela
sia una giornata indimenticabile.
Lo Specchio
Poliglotta
Talking about SLA
"Ricerca e modelli di assistenza nella sclerosi laterale amiotrofica e nelle malattie cronico-degenerative" is the title of the conference sponsored and supported by the members of the Rotary Club Milium-Centenario of Sesto
scheduled for Wednesday 21 April at 14.15 at Bocconi University in Milan (Room N02 Piazza Sraffa 13). During the conference key speakers will address the topic
SLA and other diseases such as amyotrophic lateral
sclerosis, and, more generally, the chronic degenerative diseases, which involve medical, social aspects and
the patient’s family too. : CERGAS tel. 02 58362597, ELEUSI tel.02 58363397 [email protected]
Free admission upon reservation at: www.unibocconi.it/eventi
Unaltromondo Onlus e Sestosolidale together
for “legality”
UnAltroMondo Foundation under the sponsorship of the
Cultural Department of Sesto organizes within SestoSolidale
festival, which this year has the theme "Citizenship
and Legality", a review in three appointments titled "
Legalità tra cambiamento, partecipazione e accoglienza".
It starts Thursday, April 22 with a screening of the film
"E’ tempo di cambiare" by Fernando Muraca. Shooted
in Calabria, it tells a story of conflicts, social and personal
tragedies from which, however, emerge a strong request for change.
Thursday, April 29 will instead recited a reading. Inspired
by "la Bellezza e l’Inferno" by Roberto Saviano, the
boys of TRADIM theatre read passages from the book
by an author always fighting for legality. The exhibition will be held at Spazio Contemporaneo, Villa Visconti
d'Aragona, Via Dante 6. Info: www.unaltromondo.it
[email protected]
Afternoon entertainment at QT3
a cura di Lara Ciceri
The prevailing feeling in Mastrodibisceglia’s art is surprise. The strength of mixed colours spread with brushes and fingers, a pinch of passion and that is: the magic is accomplished. Info: www.spazioculturalesanclemente.it
Il canto delle Muse
Il Canto delle Muse is back with four lessons between
poetry and visual arts held by Emanuele Ferrari and dedicated to three great composers: Bach, Mozart and
Debussy. Started at Spazio Contemporaneo Villa Visconti d'Aragona last 12 April, the exhibition promoted
by the Cultural department of Sesto in collaboration with
the Urban Library, these lessons run until May 3. Appointment April 26 at 21 with the lesson on "Il teatro
del mondo di Mozart” given by Emanuele Ferrari, researcher of musicology and music history at the University
of Milan Bicocca, graduated in piano at the Conservatory of Verona under the guidance of Renato R. Grossi
and Zadra, S. Fiorentino, A. Lonquich P.N. Masi and T.
Poles. An evening on the great composer Mozart. A composer in whose hands the piano becomes an imaginary
theatre: themes and musical situations entering and
leaving the scene, alternating as on an ideal stage.Vivacity
and elegance cohabit in a sign of a unique style that combines depth and lightness. May 3 will be the turn of the
evening "Tra folklore ed astrazione: Debussy," dedicated to the great composer Debussy. The broken serenade
is one of the most interesting and ingenious preludes by
Debussy: the experimental research on language and new
forms of music is conducted in the name of humour and
of the listener winking, who is called to become an amused and incredulous accomplice of this mini music drama. Info: Publicc Library "Peter L. Cadioli". Villa Visconti
d' Aragona,Via Dante 6.Tel. 02/36574342/45 - 02/36574324.
Do you want to play cards, read newspapers, or just chat?
That is possible at Circoscrizione 3 Isola del Bosco delle in Via Maestri del Lavoro 3. Every Monday and Scuola Civica Faruffini
Wednesday until June 30, from 15 to 18.30 (free admission).
It is an exciting journey into the world of Art the conference proposed by the Cultural department of Sesto
“La Magia dei Colori” at San Clemente
“La magia dei colori” is the title of the exhibition of pain- and the civic art school Faruffini Frederick. Appointment
tings by Roberto Mastrodibisceglia opening Saturday, Tuesday, April 27 at 20.45 at the civic art school (Via FanApril 17 (at 17h) until Sunday, April 25 (Tuesday to Sa- te d'Italia) with the conference entitled "Forme e coloturday from 15 to 19, Sunday from 10 to 12 and from 15 ri smarriti: relitti dal naufragio della pittura greca e romana" with Professor Ivan Rainin. Free admission.
to 19) at San Clemente in Via Volta 13.
Lo Specchio
20 aprile 2010
Appello alla città dall’associazione nazionale carabinieri
Scaduta la convenzione biennale con il Comune
Da circa quattro anni i volontari del 168esimo nucleo dell’associazione nazionale carabinieri - militari in congedo e non
solo - pattugliano i giardini e
le strade dei quartieri 1, 2 e 5,
svolgendo un importante servizio
di prevenzione e segnalazione
alla polizia locale. Per consentirgli di continuare a svolgere
questo importante compito è
ora necessario l’aiuto della città. La convenzione biennale
dell’associazione con il comune è infatti scaduta e quando sarà rinnovata i volontari vorrebbero poter estendere la loro
azione anche ai restanti quartieri.
L’Amministrazione comunale
fornisce all’associazione presieduta da Fabio Cristoforoni
un finanziamento annuo di circa duemila euro e, proprio perché insufficiente, sarebbe auspicabile anche il sostegno da
parte dei cittadini. Per estendere
il servizio servirebbero inoltre
altri volontari (al momento sono 40, su 300 soci iscritti), da
impiegare sui servizi di pattugliamento e segnalazione. Dettagli sulle modalità di adesione
possono essere trovati sul sito
inter net dell’associazione
http://www.ancsesto.it (e-mail
[email protected] - tel/fax
0222472518).
a
2010 Anno Internazionale della Biodiversità
Anteprima del
“Club della Scienza”
L’undicesima edizione de Il
Club della Scienza 2010, la
rassegna di diffusione scientifica organizzata dalla biblioteca “Pietro L.Cadioli” in collaborazione con il Cespi e sotto la direzione scientifica del Prof
Giorgio Parmiani del Dipartimento
di Oncologia dell’Istituto Scientifico San Raffaele, non partirà prima del prossimo ottobre
e sarà dedicata alla biodiversità in linea con l’Onu che ha
dichiarato Il 2010 “Anno internazionale della biodiversità”. Ad
aprile si parte però con una
ghiotta anteprima che farà il pun-
to su come la ricerca scientifica può rispondere, in termini
quantitativi e qualitativi, al fabbisogno alimentare degli abitanti del Pianeta, salvaguardando la biodiversità degli ambienti. Al via con lo spettacolo “Al mercato” a cura del Teatro Franco Parenti, allo Spazio
Mil, la rassegna proseguirà
martedì 20 aprile, alle 21, presso Spazio contemporaneo in Villa Visconti d’Aragona, in via
Dante 6, con la conferenza
“Fare la spesa con co-scienza”
alla presenza del relatore Fabio
Veronesi, Università degli Stu-
Club
Scienza
il
della
Direzione scientifica
prof. Giorgio Parmiani
Dipartimento di Oncologia
dell’Istituto Scientifico
San Raffaele di Milano
di di Perugia. Si prosegue mercoledì
2 5 maggio alle 21, sempre a Spazio contemporaneo
con l’incontro “Expo 2015 al microscopio”, con relatore Claudia Sorlini, Università degli
Studi di Milano.
Info: Biblioteca “Pietro L. Cadioli” Villa Visconti d’Aragona
via Dante 6, tel 02/36574342 –
45-24 – www.sestosg.net
Come si sorride a Sesto
Il Mega Shopping Center di
viale Matteotti è gestito da cerimoniose ragazze dagli occhi
a mandorla. Disseminati negli
scaffali, vi si trova una babele
di articoli da rimanere frastornati. In molti pensano che in negozi simili, tipo bazar, tanti prodotti siano imitati. Comunque
sia, la presenza dei clienti ci sembra discreta. Dopo una laboriosa
ricerca tra gli scaffali, finalmente intravediamo la bomboletta di schiuma da barba
da comprare. Vero è che i cinesi
non sono stati mai per natura
dei corazzieri, ma qui, sembra
tutto “mini”, compreso la bomboletta di schiuma da barba. Giunti al momento di pagare, nella
speranza di ottenere una piccola riduzione del prezzo, diciamo
alla “ragazza di Pechino”, che
il prezzo di 2 euro e mezzo ci
sembra elevato. Siccome ci
viene detto che lo sconto è
impossibile, allora tentiamo
con la responsabile del negozio l’arma della seduzione maschile (si fa per dire…). Incoraggiati
dalla sua affabilità e dolcezza
dei modi, diciamo con voce
calda e carica di sensualità alla graziosa Butterfly, di essere
molto bella e se può farci pagare, in cambio del complimento, solo 1 euro e mezzo. La
giovane Fior di Loto ci risponde con un sorriso che le fa
chiudere ancora di più la fessura degli occhi e siccome siamo vestiti col look delle occasioni importanti, camicia ina-
midata e cravatta argentata,
ci risponde: “Anche tu sei bello, dammi 3 euro e mezzo”.
Ma allora è proprio vero che le
donne in carriera sono uguali dappertutto…
Qualche giorno dopo ci rechiamo in un grosso supermercato, sempre a Sesto. Qui
c’imbattiamo alla cassa nello
sguardo gentile di una ragazza dal viso aperto e sorridente, incorniciato da una frangetta sbarazzina. La giovane preme sul lettore ottico i codici a
barre dei prodotti, ben felice di
constatare che non vi sono in
fila altre persone oltre a noi
(l’ora è quella vicino alla chiusura). Dalla targhetta sul grembiule apprendiamo che il suo nome è Maria Antonietta, lo stesso dell’Imperatrice d’Austria,
andata in sposa a Luigi IV e ghigliottinata assieme al coniuge
per mano di un esaltato chiamato Robespierre. Lo spunto
storico ci offre l’occasione per
chiedere scherzosamente alla
ragazza dallo spontaneo sorriso
se quel nome che porta è stato scelto per via d’un legame di
parentela con la defunta Maestà. Non da meno in fatto di spiritosaggini, la ragazza ci risponde prontamente con una
certa verve e dice di essere
effettivamente la reincarnazione dell’Imperatrice decapitata.
La quale, come è noto, è passata alla storia per aver detto
in modo irridente all’affamato
popolo francese che se non
aveva pane da mangiare, poteva sempre sfamarsi con le brio-
ches. Fuori il tempo è piovoso
ed allora le domandiamo se
l’umidità provochi disturbi al
suo collo, dove si presume
che i chirurghi dell’epoca le
abbiano messo un chiodo per
attaccarle il capo mozzato. A questo punto, divertita per la piega del discorso, per quanto
con un cliente sconosciuto, la
ragazza continua a stare al
gioco e fa cenno di percepire
effettivamente un lieve disturbo alla cervicale. Circa la sparata da lei pronunciata all’epoca della Rivoluzione Francese,
ci riferisce poi che era solo
uno slogan pubblicitario per
promuovere una campagna di
vendita di prodotti dolciari. L’idea le era venuta in mente per
guadagnarsi in futuro un posto
di lavoro in un centro commerciale, come in effetti poi
avvenuto… A termine dell’improvvisato ed involontario siparietto, svoltosi in due minuti, poniamo nei sacchetti della
spesa la merce acquistata e
ci complimentiamo con la ragazza per la prontezza del suo
spirito. In risposta, la giovane
dipendente ci fa rilevare che l’ironia oggi è solo di colore rosa, visto che gli uomini non
sanno più ridere. Ce ne andiamo senza replicare, un po’
turbati di non aver saputo difendere la categoria maschile
dalle parole di sfida della disinvolta cassiera (cajera in spagnolo), di poco superiore ai 18
years d’età.
*Geometra, mediatore
in affari immobiliari
St-art Up debutta a Sesto San Giovanni
“Art in action Lab”, laboratori di
danza e musica a Spazio Arte
Prima uscita per “St-art Up:
scegliere il futuro sperimentando il presente”, il progetto
presentato da comuni, associazioni, cooperative, fondazioni e soggetti che a vario titolo operano nella città e nella provincia di Milano (capofila del progetto è la Provincia di
Milano) e finanziato attraverso
il bando Politiche Giovanili e Attività Sportive, Regione Lombardia. Il progetto, rivolto a gio-
vani tra i 15 e i 25 anni, ha
vissuto un primo momento
pubblico nella nostra città con
“Art in Action Lab”, dal 16 al 18
aprile presso Spazio Arte. Nel
corso della tre giorni molteplici sono state le occasioni
offerte ai giovani sestesi che hanno potuto partecipare ai laboratori di hip–hop e reggae con
Pako e ai laboratori musicali di
percussioni africane curati da
Didier Pajot. Spazio, allora, ai
SALUTE E BENESSERE
L’angolo della psicologia
Gentile dottoressa, non riesco a concentrarmi e a formulare un discorso scorrevole.
Mi fermo per cercare le parole e ho difficoltà a riprendere
il filo del discorso. Anche
quando presto attenzione mi
sembra di non capire e questo genera in me molta insicurezza. Ricopro anche un ruolo importante in una grande
azienda. Fino a poco tempo
fa avevo un'intelligenza molto vivace, ricordavo tutto.
Ora sono molto lenta nei collegamenti tra i vari discorsi.
Anche nel vedere i film ho
difficoltà a seguire la trama e
non ricordo i nomi dei personaggi. A chi mi posso rivolgere? Ho bisogno di aiuto sto perdendo sicurezza.
Carissima, immagino le riper-
9
a cura della dott.ssa Annalisa De Filippo
cussioni che possono avere
sulla sua sicurezza e autostima
tali difficoltà, associate alla
preoccupazione probabilmente incrementata dal ruolo professionale che svolge. Potrebbe rivolgersi ad un neurologo e
ad un neuropsicologo (psicologo con competenze nella valutazione e riabilitazione neuropsicologica) ed affiancare tale intervento a un percorso di
counseling mirato al rafforzamento
della sua autostima e sicurezza. Inoltre, potrebbe essere
necessario valutare l'eventuale presenza di una situazione esterna che possa aver avuto ricadute sull'emergere di tali difficoltà. Infine le indico il Metodo
Feuerstein che ha come fine il
potenziamento cognitivo. I miei
migliori auguri.
Dott.ssa Annalisa De Filippo
Psicologa
www.centropianetapsicologia.com
Invia i tuoi quesiti a [email protected] o a
“L’Angolo della Psicologia” c/o
redazione ‘Lo Specchio di Sesto’ via Sicilia, 64 - 20099 Sesto S.G.(MI) *I quesiti saranno
pubblicati in forma anonima per
tutelare la privacy
2010
L’angolo della curiosità
di Marcello Calcagno*
Anche su www.specchiosesto.it
VARIE
di Sesto San Giovanni
ragazzi dell’Officina di Spray Art,
ai video realizzati dai giovani artisti dell’Officina “Le stanze
dell’ascolto” curata dalla cooperativa FuoriSchermo, allo
spettacolo che ha visto protagonisti i ragazzi dell’Officina
di Giocoleria di Cinisello. A
chiudere l’iniziativa è stato l’aperitivo musicale con i SoulSista
e lo spettacolo teatrale della
Compagnia Dionisi “In provincia del mondo”.
L’unione fa la forza
Overquaranta.it e ImpreseCheResistono,
presentato accordo di collaborazione
Martedì 6 aprile, nella sala
conferenze dell’incubatore LIB,
Overquaranta.it, la community di manager nata presso l’incubatore sestese di via Venezia che ha dato anche vita alla società Overquaranta srl,
ha avviato un accordo di collaborazione con ImpreseCheResistono (ICR), un Comitato
Nazionale di Imprenditori che
si riconoscono nella micro,
piccola e media Impresa Italiana.
L’accordo con ICR apre importanti prospettive, sia per i
manager sia per gli imprenditori, in tutto il territorio nazionale,
per dare un importante contributo
alla ripresa dell'economia italiana. Overquaranta.it ha raggiunto oltre i 2.200 manager registrati, mentre le aziende registrate a ImpreseCheResistono sono oltre 1.000. Alla
presentazione dell’accordo
erano presenti il Direttore Generale Milano Metropoli, Renato
Galliano, il
presidente e
il consigliere
di Overquaranta Graziano Camanzi e Mario Domenighini, il Fondatore e la
coordinatrice ICR Luca
Peotta e Laura Costato e
l’imprenditrice Raffaella
Prestinoni.
Nel corso del
Il Lib, sede di Overquaranta.it
dibattito aperto al pubblico i relatori hanno ti specifici), e di ICR, anticipato
le future mosse di entrambi
illustrato gli obiettivi di Overquaranta (dare spazio e visibilità sul mercato e ribadito il mua dirigenti e consulenti e faci- tamento di prospettive delle
litare l'incontro tra i manager e aziende in seguito alla crisi.
le PMI, anche attraverso la Info: http://www.overquarealizzazione di consulenze li- ranta.it - http://www.impremitate nel tempo e su proget- secheresistono.org
Sottopasso Roma/Marelli
Giovani writers al lavoro
A Sesto San Giovanni, tra le centralissime vie Roma
e Marelli, il sottopasso pedonale
da poco rifatto sta
trasformandosi sotto gli occhi dei passanti grazie al lavoro
di una decina di
giovanissimi graffitari autorizzati ed
aiutati dall’Amministrazione comunale. L’idea è partita dagli assessori ai lavori pubblici Vincenzo Amato e ai giovani Lucia Teormino che,
terminati i lavori di
sistemazione del
sottopasso, hanno pensato che un
po’ di colore non
avrebbe certo guastato. Forti dell’ormai quinquennale collaborazione con molti writers
sestesi - ai quali vengono concessi alcuni muri della città
per le loro opere d’arte - e del
progetto St-Art Up per lo sviluppo della creatività giovanile finanziato dall’Assessorato ai giovani e gestito dallo
spazio adolescenti Il Ponte
della cooperativa La Grande Ca-
Un giovane writer all’opera
sa, i due assessori hanno proposto ad un writer di provata
esperienza come I-Man di affiancare il gruppo di lavoro
della cooperativa e di utilizzare il sottopasso come “scuola di pittura”. Il Comune ha
dunque comprato le vernici
necessarie, lasciando agli studenti la possibilità di interpretare graficamente la città e
di testare le capacità impara-
te durante il corso. “Hanno
partecipato otto ragazzi di età
comprese tra i 13 e i 17 anni –
spiega l’assessore ai giovani
Lucia Teormino – e molti altri
si sono avvicinati incuriositi
per chiedere informazioni. Anche i passanti hanno fatto mostra di apprezzare i disegni e il
fatto che il lavoro fosse fatto da
ragazzi tanto giovani e, soprattutto, autorizzati”.
Maestri del Lavoro news
Dieci nuovi Maestri sestesi
Si infoltisce la delegazione sestese dei Maestri del Lavoro. Sabato 1°Maggio sarà infatti concessa dal Presidente della Repubblica, su proposta del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’onorificenza
della Stella al Merito del Lavoro,
con il titolo di Maestro del Lavoro, ai seguenti cittadini sestesi:
Rinaldo Canofari (Unione Commercio e Turismo), Felice Colombo (Weir Gabbioneta), Antonio Orazio Filippelli (BCC Se-
sto), Giorgio Fiscaletti (Tubosider),
Oreste Garbuio (Despar), Arcadio Gavazzi (Weir Gabbioneta),
Liviana Giardinetti (Autovilla), Giuseppina Maricotti (Philips), Maria Nigri (Confesercenti), Carlo
Stucchi (Agusta).
10
Anche su www.specchiosesto.it
Vinitaly 2010 da record
In mostra 209 aziende lombarde
Per la Lombardia, quello che si è concluso lunedì 12 aprile a Verona, è stato un Vinitaly all'insegna
di un nuovo record. Le aziende vinicole lombarde
presenti all’evento che rappresenta un punto di
riferimento per il settore enologico sul panorama internazionale, hanno infatti raggiunto la
quota-record di 209 presenze, 8 in più della
scorsa edizione. "La nostra regione – ha sottolineato Livio Cagnoni, presidente di Ascovilo
(Associazione Consorzi Vini di Lombardia) - è ormai a tutti gli effetti una delle regioni leader a livello qualitativo con le sue 14 Doc e le 5 Docg,
il primato nazionale nelle bollicine Docg Metodo Classico e gli oltre 80 milioni di bottiglie
prodotte su oltre 23.000 ettari di territorio censito". Al Palaexpo-Padiglione Lombardia sono
stati così degustati i
"classici" Franciacorta, Oltrepò e Valtellina, ma anche prodotti sempre più
apprezzati come i vini
della Valcalepio, di Scanzo, del Garda, di San
Colombano e del Mantovano. "Una produzione – ha ribadito Luca
Daniel Ferrazzi, assessore
regionale all'Agricoltura – eccellente che, grazie
all'impegno e alla professionalità dei nostri produttori, riscuote successi e raccoglie consensi
non solo in Italia, ma anche a livello internazionale".
Successo per Paolo Pozzi e Alessia Ferro
Mostra fotografica orgoglio della giovane Sesto
di Federica Curcio
“Sono rimasto stupito per la
notevole affluenza, in parte inaspettata, di persone di ogni genere. Il fatto che i numerosi visitatori fossero a noi spesso
sconosciuti dimostra che c’è
stato un interesse non solo meramente rivolto a me e ad Alessia Ferro, e quindi alle persone
coinvolte, ma la curiosità è stata suscitata dal coraggio di due
ragazzi qualunque, che hanno
provato, senza molte pretese,
a mettersi in gioco. E, ovviamente,
al coraggio dell’Amministrazione, che ci ha dato la possibilità di realizzare tutto ciò”.
Con queste parole, Paolo Pozzi ci regala un quadro di bilancio finale della fortunata mostra,
protrattasi tra il 6 e l’11 aprile nello Spazio Contemporaneo di
Villa Visconti d’Aragona. Con il
titolo “Trasposizioni”, l’operato
dei due giovani fotografi sestesi non solo ha colpito, ma ha
riscosso un vero e proprio consenso. Sia da parte dei più giovani, che auspicano sempre
nuove iniziative simili, per tenere
viva e attiva la loro presenza, anche artistica, in città, sia da
parte della restante porzione
di cittadini. Forse proprio grazie ai soggetti, che attraverso le
fotografie, vere protagoniste
dell’evento, sono stati raccontati. Il tutto, con sincero e incondizionato amore di racconto, più che con particolari pretese artistiche. Il progetto, qui
solo accennato, di puntare la luce sul
gap intercorrente tra la Sesto che è stata e la Sesto
che è, poetico,
e architettonico insieme,
parallelismo
tra il ricordo
e la quotidianità, ha sicuramente commosso gli animi dei cittadini. E che dire di quella fotografia, realizzata in malinconico bianco e nero, che
ritrae una vecchietta chinata su di una
pigna di giornali dal sapore antico, co- Uno scatto fotografico di Paolo Pozzi
me le sue rugose mani?
pensieri: quel flebile profumo di
Ad Alessia Ferro e Paolo Poz- malinconia verso un passato, che,
zi va riconosciuto un poliedri- molto più vicino di quanto si penco merito, nel quale ogni sfac- si, accenna a far ritorno in ogni
cettatura è rivestita di formi- angolo della nostra città. Al sodabile importanza. Da un lato, lo sguardo. Al solo ricordo. E quesi è data voce alla Sesto giovane: sta realistica poesia di vita, se
vaste idee, talento a volontà, che rivelata attraverso gli occhi di un
attende solo di poter essere ragazzo, non può che ricamarsi
trasmesso; da un altro lato, si di un inevitabile fascino. Queè raccontato, con un occhio sto, il vero valore aggiunto.
sapiente, ciò che tutti noi teniamo Complimenti, giovane, e vetucelato nei meandri dei nostri sta Sesto. Complimenti.
Mara Scanavino, la
“pausa” dell’immagine che si fa arte
Personaggi sestesi /
di Simone Migliorini
“Noi sappiamo che sotto l’immagine rivelata ce n’è un’altra
più fedele alla realtà e sotto
quest’altra un’altra ancora e di
nuovo un’altra sotto quest’ultima fino alla vera immagine di quella realtà assoluta, misteriosa
che nessuno vedrà mai…”. Con
queste parole del grande Maestro, fortemente compianto,
Michelangelo Antonioni, si è
inaugurata, nella serata di giovedì 15 aprile, alla presenza di
grandi personalità della cultura milanese, “Pause 100 Polaroid” dell’artista Mara Scanavino
(nella foto). Nella splendida cornice dello Studio Maria Cilena, l’eleganza sobria della vecchia Milano si sposa con la
modernità, l’unicità dell’opera
della bravissima Mara Scanavino, curata dall’altrettanto
straordinario talento di Angela
Madesani. La mostra, presente nello Studio fino al 14 maggio, è la quinta essenza della fantasia, nella particolarità di raccogliere, senza un file rouge o
leitmotiv identificativo, con passione per il cinema, frammenti, momenti, immagini di film
in dvd messi in pausa e fotografati
con Polaroid direttamente dal
televisore. Mara Scanavino, stimata grafica e figlia del Capo Delegazione dei Maestri del Lavoro
di Sesto Giampiero Scanavino, dà vita a lavori fotografici,
che in realtà sono una ritualità
esistenziale; tutte le immagini di
questa serie sono state realizzate con la dovuta lentezza, il
ritmo della vita con i suoi tem-
Lo Specchio
CULTURA
Appuntamento al cinema
di Sesto San Giovanni
20 aprile 2010
a cura di Francesca Paciulli
Il declino di Alessandria in ‘Agora’ di Amenàbar
Il Premio Oscar Rachel Weisz è
Ipazia di Alessandria, martire pagana
Alessandria d'Egitto. 391 dopo Cristo. La città nella quale
convivono cristiani, pagani ed
ebrei è una vitale culla della
scienza e della cultura ellenica.
Nella Biblioteca del Serapeo Ipazia, figlia del direttore Teone, trasmette i suoi saperi ad un eterogeneo gruppo di allievi, diversi
per estrazione sociale e credo
religioso. Tra loro anche il futuro
prefetto Oreste (Oscar Isaac) e
lo schiavo Davo (Max Minghella), entrambi segretamente innamorati della donna. Con
il passare degli anni la tensione crescente tra gli aderenti
alle diverse fedi religiose por- RACHEL WEISZ MARTIRE PAGANA Oscar Isaac e Rachel Weisz
ta al crollo degli equilibri su cui
in una drammatica sequenza di Agora.
si basa la convivenza tra gli uomini, e i cristiani, forti dell’appoggio di Roma, immediatamente successivo. E’ proprio l’appassotto la guida del vescovo Cirillo (Sami Samir) e sionata interpretazione dell’attrice inglese uno
avvalendosi del braccio armato costituito dai mo- dei punti di forza di Agora, una pellicola preceduta
naci parabalani, riescono ad annientare la presenza da polemiche infinite (per il modo in cui vengono
delle altre forme di religione. Quando i cristiani ac- rappresentati i cristiani, al limite del fondamentalismo),
cedono all’agora, a loro interdetta, così come il tem- e che finalmente approda in sala dopo il paspio e la Biblioteca, e i pagani cercano di respin- saggio fuori concorso all’ultimo Festival di Cangerli con le armi, gli eventi precipitano tragicamente. nes e l’incetta di riconoscimenti ai Premi Goya 2010
E per l’“eretica” Ipazia, ostinatamente persegui- (ben sette tra cui miglior sceneggiatura originale,
tata dal Vescovo Cirillo, si disegna un tragico de- costumi dell’italiana Gabriella Pescucci e fotografia
di Xavi Giménez). Prodotto in Spagna, girato a Malstino.
“Un giorno andai al mare e alzai lo sguardo al cie- ta (dove Ridley Scott ricostruì la Roma Peplum del
lo. Toccato profondamente dall’immensità delle stel- Gladiatore) e sceneggiato dal regista di The Others
le decisi che il mio prossimo film avrebbe in qual- con il fidato Matteo Gil, il film segue da vicino la
che modo parlato di loro. Iniziai così a compiere dolorosa ma consapevole scelta della filosofa
ricerche e mi imbattei nella figura di questa don- Ipazia, impegnata a difendere il contenuto della bina straordinaria, Ipazia di Alessandria.”. Con que- blioteca di Alessandria, scrigno della cultura del
ste parole il regista spagnolo Alejandro Amenábar mondo antico, dall'occupazione dei cristiani. Perha motivato, durante la conferenza stampa all’ultimo seguitata dai cristiani per il suo rifiuto di piegare
festival di Cannes, l’ispirazione alla base del suo la propria integrità alle loro mire politiche, la donultimo lavoro, Agora. L’incontro con il talento lim- na lotterà fino al suo ultimo respiro per difendepido di Rachel Weisz deve essere stato il passo re l’irrinunciabile valore della libertà di pensiero.
Cinefestival e Pomeriggi al Cinema al Rondinella
L’ultimo di Eastwood e la sorpresa ‘Lourdes’
Tunisi, 1942. Due giovanissime
amiche, Myriam e Nour, condividono ogni segreto. Nour, musulmana, vive un amore contrastato con Khaled, Myriam,
ebrea e orfana di padre è invece promessa in sposa ad un
anziano medico benestante. Le
due ragazze conserveranno la loro amicizia come il bene più
prezioso fino a quando l'occupazione tedesca, spalleggiata
dai francesi collaborazionisti,
non inizia un'azione di propaganda
volta a mettere i musulmani contro gli ebrei. E’ Il canto delle
spose di Karin Albou (Francia, 2009,
100 min.), il prossimo appuntamento del Cinefestival Rondinella
(giovedì 22 aprile, alle 21), seguito lunedì 26 aprile, alle 21, dall’ultima fatica registica di Clint Eastwood Invictus (Usa, 2010, 134 min.),
con Morgan Freeman nei panni
del carismatico Nelson Mandela. Ancora grande cinema d’autore con i ‘Pomeriggi al cinema’: mercoledì 21 aprile, alle
15,30, sarà la volta di Lourdes di
Jessica Hausner (Austria, 2009,
99 min.), una delle vere sorprese della 66. Mostra del Cinema
di Venezia. Nel film la giovane paralitica Christine (Sylvie Testud,
nella foto) si ritrova a Lourdes perché ormai non ha più alcuna
speranza. Attorno a lei altre decine di persone aspettano un
miracolo, che possa cambiare la
loro vita per sempre.
Info: Cinema Rondinella viale
Matteotti 425, Cinefestival ingresso euro 4,20. Pomeriggi al
cinema ingresso euro 2,60.
“E’ bello vivere liberi” al Teatro Rondinella
La storia di Ondina, staffetta partigiana
pi, in due anni e mezzo circa, con
gli stessi crismi, con la stessa
luce, dalla stessa prospettiva.
“Pause 100 Polaroid” non è
un’operazione per catturare la
filosofia dei film, anzi, la stessa Mara Scanavino ammette
di non essere una cinefila accanita,
piuttosto, dice lei scherzosamente:
“…sono una cinofila”, lasciando trapelare, oltre al talento artistico, una propensione autoironica, a dispetto della grande
serietà e classe, quasi d’affascinante ragazza della belle
èpoque; la scelta delle immagini da bloccare è intuitiva, inconscia, c’è un’attrazione di
matrice pittorica, che ancora
una volta si collega con la sua
impostazione grafica, di ricerca spaziale di un certo tipo.
Se proprio si volesse operare una
forzatura, potremmo scorgere
una comune malinconia che
attraversa le immagini e i film,
al di là delle lore trame, che si
tratti di francesi, i suoi preferiti, o del romano Carlo Verdone.
Questa iniziativa, per il suo ca-
rico di ricerca e novità, potrebbe essere l’inizio di una
nuova forma di fare arte, e quindi cultura, a Milano e non solo.
Ispirato alla biografia di Ondina
Peteani, prima staffetta partigiana
d’Italia deportata ad Auschwitz
N. 81 672, arriva sul palcoscenico del Teatro Rondinella lo
spettacolo “E’ bello vivere liberi”, testo e regia di Marta Cuscunà (nella foto). Martedì 27 aprile alle 21 Cuscunà incarnerà
Ondina Peteani, definita da alcuni storici “prima staffetta partigiana d’Italia”, per la precocità del suo impegno nella lotta di
Liberazione, avvenuta in un territorio in cui la Resistenza è iniziata prima rispetto al resto d'I-
Paola
02. 24 21 241
bonamenti si potranno acquistare la sera stessa dello
spettacolo, dalle 20.
GR IMPIANTI
Chiromante
La cartomante Paola,
sempre più precisa e
puntuale nelle sue
previsioni, è pronta
a ricevervi per predirvi il
futuro. Per scoprire
cosa ha in serbo per voi
il 2010 o per chiedere
chiarimenti e delucidazioni
sul vostro destino,
telefonate allo:
talia, grazie alla vicinanza con la
Jugoslavia dove fin dal 1941
si erano formati gruppi partigiani attivi contro l’occupazione fascista. La sua storia attraversa gli anni del fascismo nel
Monfalconese, viene segnata
in modo indelebile dalla detenzione ad Auschwitz e continua
nel dopoguerra, come ostetrica e organizzatrice culturale e
politica all’interno del PCI, poi
PDS.
Info: Teatro Rondinella viale Matteotti 425. Intero 7 euro, ridotto 5 euro. Biglietti e ab-
IMPIANTI IDROTERMOIDRAULICI
Impianti idraulici
Riscaldamento
Climatizzazioni
Impianti gas a norma di legge
RISTRUTTURAZIONE COMPLETA BAGNI
Pronto intervento 24 H. manutenzione impianti
GR IMPIANTI Tel. 333 3383541 - Fax 02 2621113
20 aprile 2010
Lo Specchio
Calcio, Lega Pro seconda divisione girone A
La Pro Sesto pareggia a
Vercelli e continua a sperare
di Alberto Cattaneo
Nonostante tutte le vicissitudini vissute quest’anno, culminate con il fallimento decretato
da Tribunale di Monza qualche
giorno fa, possiamo affermare
con orgoglio che la Pro Sesto è
ancora viva. Mancano tre giornate al termine del campionato e il distacco dalla penultima
in classifica si è ridotto nelle
ultime settimane a soli cinque punti. Ovviamente la situazione resta molto complicata, ma sperare non è più peccato. La speranza viene alimentata dalle ultime prestazioni della squadra
e da un calendario che sulla
carta appare abbastanza in discesa. La Pro infatti dovrà disputare due gare casalinghe con-
tro Olbia e Pavia oltre alla trasferta di Legnano contro una squadra in grosse difficoltà societarie e quindi magari un po’ distratta da vicende extra calcistiche. Dobbiamo però sottolineare come i biancocelesti abbiano sprecato una grossa occasione domenica scorsa quando non sono andati oltre uno scialbo 0 a 0 contro la Pro Belvedere
Vercelli, diretta concorrente per
la salvezza. Una vittoria avrebbe decisamente rilanciato i biancocelesti, ma dopo un buon
primo tempo si è fatta sentire la
fatica del recupero disputato
contro la Villacidrese. Gara anche questa che ha lasciato con
l’amaro in bocca mister Cotta,
in quanto in vantaggio di due reti al termine della prima frazio-
ne (doppietta di Iadaresta) la
Pro si è fatta recuperare nei secondi quarantacinque minuti
chiudendo sul 2 a 2. Ma ormai
è inutile guardare indietro, l’unico obiettivo che devono avere i biancocelesti è ottenere nove punti nelle ultime tre gare
sperando ovviamente in qualche
passo falso della Pro Belvedere. La prima occasione si presenterà nel prossimo turno
quando i piemontesi saranno
impegnati in trasferta mentre
a Sesto arriverà l’Olbia, compagine
non certo in una fase brillante della stagione. I tre punti sono un
imperativo sperando che dagli
altri campi arrivino buone notizie per continuare a coltivare
una speranza anche negli ultimi 180 minuti di campionato.
Basket femminile, serie A1
Missione compiuta, Bracco Geas ai playoff!
di Fabio Casati
Termina ai quarti di finale, come lo scorso anno, l’avventura del Bracco Geas nei playoff
scudetto del campionato di Serie A1. Dodici mesi fa era stata Venezia a interrompere il
cammino delle rossonere, quest’anno è toccato a Faenza giustiziare il quintetto di Valter
Montini, e lo ha fatto grazie soprattutto alla strepitosa Adriana, che nelle due partite disputate
con le sestesi ha fatto vedere tutta la sua indiscutibile classe,
prendendo per mano le sue
compagne e portandole alla
vittoria. In gara 1, giocata in
Romagna, il divario è stato fin
troppo evidente, con il Club
Atletico che ha preso subito il
largo e si è facilmente imposto
per 68-56. Al Pala Allende però è stata tutta un’altra partita,
molto bella e incerta fino all’ultimo. Il Geas vola subito sul
+11 (24-13) e resiste al comando per tutto il primo tempo.
Poi all’inizio del terzo quarto il
primo sorpasso di Faenza, ma
le rossonere non mollano e l’avvincente alternanza di punteggio è il preludio a un finale da seguire tutto d’un fiato. Sembra fatta per Faenza con la bomba
del 59-63, ma i due liberi di
Machanguana a 30” dal termine lasciano ancora delle speranze
al Geas, che però vanno a morire sul rimbalzo catturato da Adriana, che chiude il match con il pallone tra le proprie mani. E’ stata ancora lei a fare la differenza, con i suoi 23 punti e 5 rimbalzi. Da applausi la campionessa
brasiliana, da applausi anche il
Geas che termina a testa alta una
stagione a dir poco travagliata.
La pensa così anche coach
Montini, che fa ugualmente i
complimenti alle sue ragazze e
non solo. “Abbiamo mostrato di
avere carattere, di meritare questi playoff e di poter giocare
contro una squadra ottima, con
individualità superiori alla media.
La sconfitta brucia: avrei voluto giocare gara3, che sarebbe
stata il premio per questo gruppo di giocatrici e per tutti noi. Di
sicuro abbiamo fatto qualcosa
di grande, tutti insieme: staff, assistenti, medici, preparatori, dirigenti e presidente. Io posso solo ringraziare questa squadra
e questa società, chiudiamo
una stagione certamente a testa alta”.
Ginnastica Artistica, Torneo Allieve della Lombardia
Silvia Levati campionessa regionale
Sabato 27 marzo ad Arcore si è svolta l’ultima prova del Torneo Allieve della Lombardia. Circa 70 Atlete
sono scese in campo per aggiudicarsi non solo la gara ma anche il titolo regionale di L2. Silvia Levati, dodici anni, sestese, già campionessa regionale nel
2009, campionessa regionale e interregionale a squadre 2009, nonchè medaglia di bronzo ai campionati nazionali 2009 a squadre, ha confermato quanto già
affermato l’anno scorso: la regina di Lombardia è lei.
La gara è stata vinta da Stella Amanda della Artistica Lario, ma il vantaggio accumulato nella prima
prova le ha garantito comunque la conferma tanto attesa. Anche in questa gara Silvia ha comunque ottenuto
il massimo punteggio a corpo libero e a volteggio. Purtroppo la trave, attrezzo a lei molto gradito, questa volta le ha fatto un brutto scherzo: una caduta peraltro
in seguito ad un movimento molto semplice, l’ha
fatta scivolare al sesto posto, solo a sei decimi di punto dalla prima. La tigrotta della ProLissone ora dovrà
affrontare il campionato nazionale a metà maggio a
Mortara dove si ritroveranno le prime sessanta atle- L’allenatrice Giulia Carrozzo, Annalisa
Citterio e Silvia Levati (in rosso)
te italiane.
Ciclismo /
Torna la Gran Fondo Gianni Bugno
Ritorna il tradizionale appuntamento con la
GranFondo Gianni Bugno Monza-Brianza. Dopo lo straordinario successo delle prime tre
edizioni, che hanno portato quasi 10.000 persone a pedalare lungo i differenti percorsi, l’edizione 2010 riproporrà tracciati suggestivi e unici, ideati dalla passione e dall’esperienza del campione. Tra le “chicche” la salita alla Madonna del
Ghisallo ed il passaggio sulle rive del Lago di Co-
VENDESI
Anche su www.specchiosesto.it
SPORT
di Sesto San Giovanni
mo. La “Bugno”, inserita dal 2009 nel calendario
internazionale UCI “Cycling for all”, aderisce
al circuito Amatour-Coppa del Mondo cicloamatori
ed è prova unica regionale del Campionato Italiano FCI Granfondo e Mediofondo 2010. Appuntamento sabato 1 maggio al Pala Iper di Monza, in viale Stucchi. In gara anche i ciclisti dell’A.C. Pedale Sestese.
Info: www.gfbugno.org
Studio Geom. Calcagno
- Sesto San Giovanni via Bergomi APPARTAMENTO da ristrutturare, terzo piano senza
ascensore, € 100.000
- Sesto San Giovanni via Damiano Chiesa, zona Ospedale ampio LABORATORIO ricavabili appartamenti
varie metrature
- Cascina Gobba, BILOCALE nuova costruzione, fermata MM € 110.000 trattabili
- San Alessandro, APPARTAMENTINO pochi chilometri fuori Milano in contesto molto
suggestivo € 120.000
AFFITTASI
- Sesto San Giovanni, zona Gigante, via Maffi BILOCALE cucina abitabile piano quarto con
ascensore posto auto € 700 spese incluse
- Sesto San Giovanni, zona Ospedale via F.lli Bandiera TRE LOCALI senza ascensore finemente
arredato euro 670 canone mensile più € 150 spese /mese
- Sesto San Giovanni, viale Casiraghi ampio TRILOCALE cucina abitabile, arredato
- Sesto San Giovanni, zona Ospedale via F.lli Bandiera UFFICIO mq.60 € 500 mensili,
più spese.
Studio Geom. Calcagno viale Matteotti 58 Sesto S.G. (MI) Tel. 348 5304141
11
I giovani Federico Franco e Ludovico
Corsini sul tetto del nuoto italiano
Cala il sipario sui XXXIX campionati
giovanili in vasca corta, che si sono svolti allo Stadio del Nuoto di
Riccione dal 26 al 31 marzo. Il bottino parla chiaro: 35 record totali
battuti, 18 nella sessione maschile,
17 in quella femminile. "Mi ha fatto piacere – dichiara il responsabile
tecnico delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani poter constatare che si vincono
medaglie su tutto il territorio italiano e che anche società dalle
tradizioni meno gloriose di altre riescono a portare atleti sul gradino più alto del podio. Tutto
ciò è testimonianza dell'abilità
delle società stesse e degli staff
tecnici, capaci di lavorare bene
dalla base, individuare e seguire nella loro crescita i giovani
talenti del nuoto italiano". In questo quadro si inseriscono due atleti di casa nostra, Federico
Franco di Sesto San Giovanni,
studente di grafica, stile liberista
e delfinista, prime bracciate alla piscina comunale Olimpia con
i colori della Linus Libertas Nuoto Sesto e Ludovico Corsini ranista, allievo del Liceo Casiraghi,
fin da Esordiente tesserato per
la GSL Cinisello e già primatista
regionale nei 50 rana ragazzi. I due
atleti, da quest’anno tesserati
Ispra, con questa partecipazio-
Le stelle del nuoto Federico Franco e Ludovico Corsini
ne hanno fatto il botto: Federico si è aggiudicato la medaglia
d’oro nella 4x100 sl categoria ragazzi, e Ludovico nei 50 rana juniores con il suo record personale in 28”59, ha ottenuto la
medaglia d’argento - a soli 3
decimi dall’oro - e la possibilità
di partecipare ai Campionati Italiani Assoluti.
Al termine della manifestazione sono state stilate le classifiche per società. Ottimo riscontro per la società lombarda 'Ispra
Swim Planet’, che ha vinto la classifica generale con 247.50, la
sezione ragazzi con 114.50 e la
sezione juniores con 112.00; al
CC Aniene la classifica cadetti con
107.50. Ampia soddisfazione
per i risultati è stata espressa anche dai presidenti delle Associazioni
in cui nuotano i ragazzi, Elisabetta
Bossi per la Linus Sesto S.G. e
Pierpaolo Varisco per la GSL
Cinisello: “Auspichiamo – dichiarano - che i risultati raggiunti siano un punto di partenza per un futuro carico di successi”.
Federico e Ludovico intanto
hanno ripreso gli allenamenti:
se li volete vedere in azione,
passate alla piscina Costa di
Cinisello e all’Olympia di Sesto.
Nuoto, IX Meeting Giovanissimi
Esordienti Geas a Riccione
Nel week-end del 20 e 21 marzo, il Geas Nuoto ha portato 44
bambini dai 6 ai 10 anni al IX Meeting Giovanissimi svoltosi a Riccione. Anche quest’anno non
sono mancate le medaglie. Partiamo dalle
nuove reclute, Francesca
Guarda 3° nei
25 dorso, Chiara Squaratti 2°
nei 25 stile libero, Lorenzo
Bucelli 2° nei
25 rana e la
staffetta 4x50
stile libero es.
C femmine, arrivata seconda.
Medaglie anche per la categoria Esor-
dienti B, Chiara Anelli 3° nei 50
rana, Luca Amadei 2° nei 50 rana, Diego Chiarelli 2° nei 100mi
e la staffetta 4x50 mista es. B maschi,arrivata al terzo posto. Oltre ai medagliati, molti bambini
si sono piazzati nelle prime otto
posizioni portando punti per la società. A fine manifestazione il
Geas, grazie a tutti i suoi piccoli atleti, è arrivato 5° su 32 società
provenienti da tutt’Italia.
Studio
caffè
rounded lounge bar
Colazioni, pause pranzo, aperitivi,
happy hour e serate a tema
Studio Caffè è il luogo ideale per rilassarsi con un cappuccino,
un espresso mattutino, o un drink serale. Ma non solo, dalla
tarda mattinata, il lounge bar sestese propone un gustoso
buffet lunch per chi desidera concedersi una pausa leggera e
veloce in un ambiente accogliente ed informale e una deliziosa
selezione di aperitivi e stuzzichini da gustare in compagnia.
www.studiocaffe.it
Per le tue serate con gli amici, lontano dallo stress
e in un ambiente giovane e accogliente
Studio Caffè P.zza Montanelli, 25 Sesto San Giovanni (MI)
MM1 Sesto Marelli (a due passi dall’università) - Tel. 02.24862716
S12
Anche su www.specchiosesto.it
Lo Specchio
PUBBLICITA’
di Sesto San Giovanni
Studio Elle2
“Cascina San Giuseppe”
20 aprile 2010
Il tuo appartamento nel verde
TRILOCALE
Un complesso residenziale fatto di spazi aperti,
scaturito da un’esperienza che ha a cuore l'evoluzione in senso ecologico dell'edilizia, facendo interagire la tecnologia moderna con il rispetto e la
protezione delle risorse naturali.
Il Centro Residenziale “Cascina San Giuseppe” si
dispone attorno alla vasta piazza di accesso al
grande parco pubblico centrale, con spazi verdi
destinati allo sport, allo svago e al tempo libero.
Le dotazioni dei servizi prevedono centri commerciali, centro sportivo polivalente, asilo nido,
scuola materna e ampie aree adibite a parcheggio.
Il tuo “appartamento nel verde” soddisfa tutte le
tue esigenze e ti fa provare la piacevole sensazione
del metterti comodo, di liberarti di ogni stanchezza, di assaporare l’atmosfera davvero unica
del “sentirti a casa”.
®
Cascina
San Giuseppe
Via Adriano
Milano
Planimetria
tipo Appartamenti
Bilocale e Trilocale
BILOCALE
Ufficio Vendite
20099 Sesto San Giovanni (Mi) V.le Edison, 50
Telefono 02 241040.1 r.a. - Fax 02 2407380
[email protected]
www.gruppopasini.it
B
Sesto San Giovanni - Monza
n
iso
ia
tal
eI
al
Vi
o
as
m
om
eT
Ed
rx
enz
resc
Viale
Monza
Ma
rie
rlo
er C
ago
Via P
it
agora
Via Em
Ca
rie Cu
Via
mitero
Via Talete
Via Fra
p
Via
Via del Ci
ello
Via Adam
Marelli
i Dio
telli D
ra
Via F
i Dio
telli D
a
Via M
al
Vi
MM1
Via Milano
rno
Viale
E
Paves
e
Via Livo
rcole
Via Cesar
e
Viale Rimembranze
Mare
lli
®
Via
Livo
rn
rdia
mba
Lo
Via
o
Il tuo appartamento
nel verde
pedocl
e
a
va
Gobba
ov
do
Vi
a
Pa
lm
an
Pa
Anto
Vi
a
rivata
P
Via
Via Idro
mete
imeno
no
Ces
San Ma
ata Tras
dria
lio A
rea
nd
Via A
Naviglio Della
Matesana
MM2
lluno Cascina
va Be
ris
oc
Via Te
dova
a
Via P
ri
Via P
Nota
cci
eu
nio M
mete
n Ma
a
Via S
e De
vo
o
vigli
re
Via T
o
alpin
sepp
Nuo
Via Val Gardena
ordo
l Ric
e
Via d
ordo
l Ric
e
Via d
Vi a
Via Priv
E
Via
Via Rob
at
alfa
g
Sara
aM
Viale
Monza
ppe
iuse
L
Ugo
Via
no
onte
iani
peo Mar
Via Pom
iu
Via G
Via P
novali
ar
vanni C
Via Apelle
rito
elloni
Via Gio
ghi
Via Don Luigi Guanella
dria
a
o Trem
ert
i Cisla
Cascina
San Giuseppe
ssagor
o
sop
ig
Via Lu
lio A
ata Ana
Via Pindaro
E
Via
E
Via
MM1
Via Priv
Via So
cr
ate
G
Via
Villa
San Giovanni
“Cascina San Giuseppe”
Via Adriano - Milano
Milano centro
PER INFORMAZIONI:
Gruppo Pasini
Ufficio Vendite: V.le Edison, 50 - 20099 Sesto San Giovanni (Mi)
Telefono 02 241040.1 r.a. - Fax 02 2407380
[email protected]
www.gruppopasini.it
®

Documenti analoghi

copertina - Corriere di Sesto

copertina - Corriere di Sesto DI CRONACA CITTADINA, ATTUALITA’, POLITICA, SPORT

Dettagli

ottobre 2009 - Comune di Sesto San Giovanni

ottobre 2009 - Comune di Sesto San Giovanni Il contratto di quartiere per il futuro della Parpagliona è stato sottoscritto. Il finanziamento complessivo di 15 milioni di euro, da investire nella riqualificazione urbanistica della zona dei Vi...

Dettagli

Apre la M5 e si “tassano” i pendolari - Corriere di Sesto

Apre la M5 e si “tassano” i pendolari - Corriere di Sesto NEL MONDO DELLA MUSICA - Foto 1: Viola Valentino insieme a Bruno Pizzul (al centro) e Quinto Vecchioni. Foto 2: in questa immagine del gennaio 1970, Mau Cristiani gioca a braccio di ferro con Ardo ...

Dettagli