scarica il pdf

Commenti

Transcript

scarica il pdf
 Passato e presente
drante sul quale risalta il SuperLuminova ecru di indici
e lancette. La seconda caratteristica che distingue
questo Radiomir dai precedenti è l’adozione del
calibro P.4000, primo movimento automatico
con massa oscillante decentrata, interamente
prodotto dalla manifattura di Neuchâtel e visibile attraverso l’oblò in vetro zaffiro sul
fondello. Realizzata in tungsteno, la massa
oscillante ruota in entrambe le direzioni grazie alla presenza di due bariletti collegati in serie, e ciò garantisce una riserva di carica di ben
tre giorni. Con cinturino in pelle di bufalo, tono su
tono con la nuance del quadrante, è in vendita al prezzo di 10.400 euro.
ue le novità introdotte da Panerai con
questo modello, a partire dal materiale
impiegato per la sua realizzazione: il titanio, che
assicura una leggerezza maggiore rispetto all’acciaio e si abbina alla calda tonalità marrone del qua-
20 CANDELINE
In occasione del suo ventesimo anniversario, che ricorre quest’anno, Roger Dubuis presenta una serie di iniziative finalizzate a mettere in luce la sua capacità di innovazione. Tra queste,
oltre alla collezione Astral Skeleton, presentata durante il Sihh
2015, anche il progetto Millésime, che consiste nella realizzazione, ogni anno, di una creazione speciale equipaggiata da
un pregiato movimento vintage. L’orologio in questione, frutto
MATCH
dell’applicazione di numerose tecniche di restauro, sarà disponibile esclusivamente presso le boutique del marchio.
Celebrativa dei vent’anni di attività è anche la serie limitata
Hommage Tourbillon Ripetizione Minuti, prodotta in soli 20
esemplari. In calendario, a breve, infine, l’apertura di tre nuovi monomarca internazionali: la boutique di Ginevra, a luglio,
e quella di Dubai e New York, in autunno.
point
Cronometrista Ufficiale per il terzo anno consecutivo del
Miami Open, tenutosi dal 23 marzo al 5 aprile 2015 a Key
Biscayne, Rado ha presentato il nuovo HyperChrome Match
Point, in edizione limitata a 999 esemplari numerati.
Appartenente alla collezione più sportiva e sofisticata del marchio, l’orologio rende omaggio al mondo del tennis, come dimostrano le cifre 00, 15 e 40, all’interno del contatore dei secondi continui, e il 30, visibile nel contatore dei minuti cronografici, che richiamano i punti di gioco. Il totalizzatore delle
ore crono è invece decorato con il disegno di una rete. A circondare il quadrante è una lunetta in ceramica hi-tech(stesso
materiale con cui sono realizzati sia la cassa che il bracciale),
sulla quale è incisa la scala tachimetrica. Cuore del cronografo è un movimento meccanico a carica automatica, calibro
ETA 2894-2, con autonomia di 42 ore. Prezzo: 4.650 euro.
22
L’OROLOGIO
238 - Giugno 2015
LOOK
rinnovato
Ha riaperto le porte da poche settimane la Boutique Rocca 1794 di Piazza
Duomo a Milano, recentemente ristrutturata. Nuovi gli allestimenti,
compresi i materiali impiegati e le nuance cromatiche scelte per gli
arredi. Lo store ospita cinque corner, dedicati ad alcune delle più
prestigiose Maison orologiere come Damiani, Rolex, Cartier, Omega e
Jaeger-LeCoultre, con le quali la storica catena italiana ha saputo
intrattiene rapporti di collaborazione forti e duraturi. Numerosi gli eventi
e le attività in programma per i prossimi mesi, che vedranno protagonista
la boutique milanese e durante i quali clienti e turisti avranno
l’opportunità di ammirare dal vivo le collezioni di orologi e gioielli dei
marchi di cui il negozio è concessionario.
CREAZIONI UNICHE
Durante la settimana del Salone Internazionale del Mobile, dal
14 al 19 aprile 2015, il Museo Bagatti Valsecchi di Milano ha
ospitato la mostra dal titolo “Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen”. Frutto della collaborazione
tra ECAL/University of Art and Design di Losanna, una delle principali scuole d’arte e design al mondo, la Fondazione Cologni
dei Mestieri d’Arte, e Vacheron Constantin, la rassegna ha permesso di conoscere i lavori realizzati da dodici studenti della
scuola, insieme ad altrettanti artigiani svizzeri esperti, utilizzan-
do i materiali più disparati, dalla carta alla pietra, passando per
il vetro. Tra gli oggetti esposti: i piatti progettati con un ceramista, le vetrate realizzate con un maestro vetraio e il carillon concepito con il contributo di un liutaio. L’approccio di fondo è dare vita a creazioni dalla vocazione contemporanea, ottenute con
tecniche artigianali tramandate di generazione in generazione.
Dal 1 maggio e per tutta la durata dell’Expo 2015, di cui
Vacheron Constantin è partner, la mostra è allestita all’interno
della Vip Lounge del Padiglione Svizzero con ingresso su invito.
Cambio d’abito
assa da una colorazione all’altra con il raggiungimento
dei 22 gradi centigradi e, una volta ripristinata la temperatura iniziale, al di sotto dei 22 gradi, ritorna al colore originale. Si assiste al cambio di look anche quando è l’acqua
a veicolare le variazioni della temperatura. Questa particolarità è dovuta al trattamento Thermic Technology a base di
speciali vernici cui viene sottoposto l’originale segnatempo
in fase di lavorazione. Ideato dal designer italiano Raffaele
Petruzzelli, fondatore del brand, è realizzato in policarbonato e arriverà il prossimo settembre anche negli Stati Uniti
e in Brasile. Distributore ufficiale per l’Italia è la Ventidue
srls di San Giuliano Vecchio, in provincia di Alessandria.
Prezzo: 69 euro.
L’OROLOGIO
238 - Giugno 2015
23
" PILLOLE DI TECNICA
"
""
A CURA DI
MARCO GIUSSANI
Con questa terminologia si fa riferimento a quel tipo di orologio che segnala automaticamente l’ora - con dei rintocchi
acustici - ad ogni compimento della stessa. Il complesso
meccanismo della suoneria al passaggio prevede la presenza di camme dentate che “memorizzano” meccanicamente
lo scorrere del tempo, pronte a comandare delle leve che
provvedono all’attivazione di martelletti che emettono i diversi toni sonori su gong anulari in acciaio armonico, nell’ordine di ore, quarti e minuti. La presenza dei rintocchi
per i quarti si rende necessaria per non dover contare troppi rintocchi per i minuti. La suoneria al passaggio si distingue in Grande e Piccola Suoneria. La prima, che è mutuata dagli antichi orologi a pendolo, batte le ore e i quarti segnati dall’orologio automaticamente a ogni quarto d’ora; la
Piccola Suoneria ripete solo i quarti (all’ora intera rintoccano invece le sole cifre dell’ora), anch’essa automaticamente. Il funzionamento del meccanismo che sovrintende
alla suoneria al passaggio è in tutto e per tutto assimilabile a quello degli orologi a ripetizione al quale, spesso, è abbinata. In tal caso entrambe le suonerie possono essere
escluse, lasciando la possibilità di azionamento manuale
(modalità “silence”).
Sbarco in Laguna
"" " "!" "!""
!"
"!!" !""!" !" !" "!!
"!!!" "!!
i chiama Hotel L’Orologio ed è nato dalla passione per l’orologeria haut de
gamme dell’imprenditore Sandro Fratini, proprietario di una importantissima collezione di segnatempo Rolex, Vacheron Constantin e Patek Philippe. Il tema dell’orologio, all’interno dell’hotel, è ravvisabile nelle raffinate boiserie della
reception, decorate con alcuni meccanismi interni originali, come pure nelle vetrine dell’area bar, dove trovano posto le fedeli riproduzioni di importanti esemplari da collezione funzionanti. Anche nelle cinquanta camere dell’albergo, molte delle quali affacciano proprio sul Canal Grande, è presente il riferimento all’universo delle lancette, come il quadro luminoso realizzato con veri meccanismi
di un orologio. L’hotel veneziano punta a ripetere il successo del suo omologo fiorentino aperto sul finire del 2009 e situato nella centralissima Piazza Santa Maria
Novella, a pochi passi dal Polo Fieristico e Congressuale di Firenze, nel cuore dello shopping e vicino ai maggiori musei e monumenti della città.
A SOSTEGNO DELL’ARTE
"!! " ""! " " ""
! "!! "" "!""!"!" !
!"! ""!" !"!!""
!! "!""" "
24
Piaget ha aderito all’iniziativa “Rivelazioni - Finance for Fine Arts”,
promossa da Borsa Italiana per il restauro di una selezione di opere delle Gallerie dell’Accademia di Venezia che ospitano la più importante collezione di dipinti veneziani realizzati tra il quattordicesimo e il diciottesimo secolo (in particolare, quelli che portano la firma di Bellini, Giorgione, Carpaccio, Tiziano, Tintoretto, Veronese e
Tiepolo). “Abbiamo scelto di aderire a questa iniziativa - a parlare
è Elena Camera, Brand Manager di Piaget - perché da sempre
Piaget è sensibile nei confronti del patrimonio culturale italiano e dell’umanità. Siamo convinti che l’arte, la cultura e la storia siano settori su cui il nostro Paese possa puntare per il futuro”. Per la città lagunare, in passato la Maison si è occupata del restauro e della revisione dei meccanismi di esemplari celebri, come quello della Torre
dell’Orologio e dell’orologio di Palazzo Ducale.
L’OROLOGIO
238 - Giugno 2015
SFIDA
vinta
Cinque anni fa, su espressa richiesta del suo ambasciatore Michael Schumacher,
leggenda della Formula 1, Audemars Piguet ha accettato la sfida di realizzare un
orologio da polso meccanico progettato appositamente per le corse au to mobilistiche. Oggi questo esemplare, che è in grado di misurare e indicare una
serie di tempi su giri consecutivi, è divenuto realtà. Tramite i pulsanti posti a ore 2
e a ore 4 si provvede ad avviare, arrestare e azzerare il cronografo, mentre con
quello situato a ore 9 si arresta una delle due lancette cronografiche azzerando al
contempo l’altra lancetta e riavviandola. Questa funzione consente di cronometrare
il tempo del giro appena iniziato, registrando contemporaneamente il tempo
dell’ultimo giro. Cuore di questo modello, con cassa in titanio, è il calibro 2923,
meccanico a carica manuale. Il Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher
sarà disponibile in edizione limitata a 221 esemplari, numero che corrisponde alle
gare del campionato di Formula 1 in cui il celebre pilota ha ottenuto punti.
GARA D’ELEGANZA
Anche quest’anno Longines è stata al fianco del Concorso
Ippico di Piazza di Siena in qualità di Timekeeper e Orologio
Ufficiale della Furusiyya Nations Cup™. Ad aggiudicarsi la vittoria è stato il quartetto britannico (composto per tre quarti dalla famiglia Whitaker con Michael, John e Robert e dalla giovane Holly Gillot), seguito da Olanda e Svezia, che hanno guadagnato la terza e quarta posizione. La Maison si è resa inol-
tre protagonista di un altro importante momento del concorso,
giunto in questo 2015 alla sua 83a edizione: il Premio Longines
per l’Eleganza. I vincitori, cui è stato consegnato un elegante
segnatempo, sono stati Pilar Lucrecia Cordon Muro dalla
Spagna e l’italiano Lorenzo De Luca. Orologio ufficiale dell’evento il Conquest Classic Moonphase, cronografo automatico in acciaio con fasi lunari.
Premio alla comunicazione
!#$&$ &%&"% &$!&"#&$%#&$%% $
$"&!$% &$!#% #"$&%$&$""$&#"
% !#"% &!#&"%& !&#$&%"&! &#! !$""%
ieci anni fa, nel 2006, il Palace Hotel di Milano Marittima ospitava la
prima edizione di questo premio destinato a chi opera nel campo della comunicazione. Ad aggiudicarselo in questo 2015 sono stati, tra gli altri,
Enrico Mentana, direttore del “TG La 7”, Maria Latella, giornalista e conduttrice de “L’Intervista - Skytg24”, e Umberto Brindani, direttore del settimanale “Oggi”. La manifestazione, presentata da Massimo Giletti, ha visto
la partecipazione di personaggi dell’imprenditoria e del giornalismo italiano. Durante la serata si è svolta la sfilata di alta gioielleria organizzata da
Bartorelli che, per l’occasione, ha presentato agli ospiti la sua preziosissima collezione di pezzi unici griffati “Bartorelli rare and unique”. Per il de-
26
cimo anniversario del Premio, inoltre, il gruppo ha creato una parure in
diamanti e rubini birmani dal valore inestimabile, indossata dalla testimonial dell’evento, la top model venezuelana Mariana Rodriguez.
L’OROLOGIO
238 - Giugno 2015
Fascino handmade
! &$""#&"%%!##&%&$&% #%&%!$% !%&%"&#!% &&$$&"#&#& !#&#&%$#& !%%#"$
$""#&%&%!%$!$&"$&#! "$&%&#&!$%$!#&&&% %$"" al 2009, anno di nascita dell’azienda italiana
che opera tra la Toscana e l’Umbria, maestri
orafi specializzati si dedicano alla lavorazione artigianale di anelli, bracciali e collane destinati sia
all’universo maschile che a quello femminile. I
materiali utilizzati sono esclusivamente metalli nobili - oro e argento - arricchiti dalla presenza di
gemme preziose: è su questi metalli che, attraverso
un elaborato sistema di fusione a cera persa, i messaggi
vengono impressi a rilievo fino alla creazione di un gioiello
che viene plasmato e rifinito numerose volte mediante un delicato processo di abrasione e lucidatura che ne esalta i dettagli e, al tempo
stesso, regala un piacevole aspetto patinato.
Proprio come i primi gioielli realizzati dalla Casa, anche gli anelli della
nuova collezione Infinituum (foto 1) recano le parole delle preghiere
impresse a rilievo, riportate in latino, la lingua universale; la novità consiste nel fatto che, per la prima volta all’interno delle linee di anelli,
Tuum propone il tema dell’Angelo, dedicato all’Angelo Custode e soggetto predominante di una collezione di collane e bracciali bangle già
sperimentata dal brand. Gli anelli Infinituum, aperti nella parte inferiore, presentano a una delle estremità le iniziali “P”, “M” o “A”, che stanno, rispettivamente per Pater (Padre Nostro), Mater (Ave Maria) e Angelo, e all’altra il Flore, simbolo della gioia della vita, molto caro al mar-
3
L’OROLOGIO
238 - Giugno 2015
1
chio. Sia i modelli in oro, nelle varianti giallo, rosa e bianco, che quelli in argento, rodiato, brunito o bronzato, sono disponibili anche nell’allestimento che prevede l’impiego di pietre naturali o brillanti. I prezzi, complessivamente, vanno da 695 a 1.250 euro per gli anelli Infinituum
in oro, e da 159 a 275 euro per quelli in argento.
Decem è invece il nome della nuova collezione di
bracciali bangle (foto 2) che si rifà, nel design, agli
anelli rosario della stessa linea con impresse a rilievo le
10 “M” di Mater, compreso il motivo del Flore: nel caso dei
bracciali, il Flore è ripetuto all’infinito su tutta la sua superficie, fino a
creare una texture che mira a metterlo in risalto. Ogni modello è declinato nelle versioni brunito oppure rodiato, al prezzo di 345 euro.
Anelli e bracciali della collezione Decem sono disponibili anche nell’allestimento con topazi colorati: questi esemplari fanno parte della linea
Iris, composta da accessori in argento rodiato. Tra questi rientra anche
il prezioso bangle Origine (foto 3), che si contraddistingue per la singolare incastonatura dei topazi: sono infatti alloggiati al centro, nel punto
più in vista, ossia nelle lettere “o” presenti nella preghiera del Padre Nostro, in maniera tale da offrire un maggiore risalto al messaggio in essa
contenuto. I prezzi vanno dai 195 euro per gli anelli ai 345 per il bracciale, sia nella versione Decem che in quella Origine.
2
27
ROSSO
vivo
Dalla passione di Savelli per le gemme colorate nasce la nuova linea di smartphone Ruby Limited Edition,
realizzata grazie alla collaborazione con Gemfields, società mineraria britannica specializzata in pietre
preziose. Solo otto gli esemplari disponibili per il modello Ruby Passion, che abbina 395 rubini provenienti
dal Mozambico a 144 diamanti incastonati nell’oro giallo: sia l’oro giallo che i rubini rappresentano una
prima assoluta per le creazioni della Maison ginevrina, non ancora impiegati fino a questo momento. Il loro
colore intenso si sposa alla perfezione con quello della pelle di alligatore rossa, che riveste il cellulare in
ceramica hi-tech nera. Lo schermo, invece, è protetto da un vetro zaffiro antigraffio, dalla forma ultrabombata. Tutti i prodotti Savelli sono dotati del sistema operativo Google Android.
MOSTRE E MANIFESTAZIONI
• Fino al 31 ottobre 2015, le sale di Palazzo Benzon, a Venezia,
ospiteranno la rassegna “My East is your West”, evento collaterale
alla Biennale, in occasione della quale, per la prima volta, India e
Pakistan sono uniti in un’unica esposizione rappresentata dai lavori di Shilpa Gupta (India) e Rashid Rana (Pakistan). In mostra performance, stampe e sculture dei due artisti, che illustrano l’essenza
di un popolo diviso oggi come un tempo. Ingresso libero. Per informazioni: [email protected]
• Dal 19 luglio al 14 agosto 2015, sempre in concomitanza alla
56a Biennale di Venezia, Nicolas V. Sanchez esporrà, per la prima volta in Italia, alla Accesso Galleria di Pietrasanta (Lucca), la
personale “Linaje”. Quindici i dipinti a olio esposti, di medie e
grandi dimensioni, accomunati dal tema dell’identità individuale intesa sia come prosecuzione della propria storia familiare sia come
creazione di qualcosa di nuovo. Ingresso libero. Per informazioni:
340.410.40.04;
[email protected]; [email protected];
www.accessogalleria.com.
• C’è tempo fino al 16 luglio 2015 per visitare la mostra “Surfaces
et Correspondances”, presso Lorenzelli Arte di Milano. I visitatori
potranno ammirare una decina di opere di entrambi gli autori coinvolti, Enrico Castellani e Lee Ufan, realizzate a partire dagli anni
Sessanta fino a oggi e distribuite nelle tre sale della galleria. Ingresso
libero. Per informazioni: 02.20.19.14; www.lorenzelliarte.com.
Omaggio al Made in Italy
$"$#"$$ $ !# !$#$!"#"$$""! $#$!"$
#$$! !$#$##" $#$"$#$!#$! #$ $#$"
er l’occasione, l’azienda ha dato vita a due collezioni distinte di orologi, progettati esclusivamente per
questa importante manifestazione. Una è la linea Master di Breil, che comprende un cronografo (198
euro) e un solotempo (168 euro), destinati rispettivamente all’universo maschile e a quello femminile:
a risaltare è il logo di Padiglione Italia, che fa capolino da quadrante e fondello, insieme alla scritta “Orgoglio Italia” e al tricolore. Questa collezione comprende anche modelli da parete, versione oversize e inedita degli orologi da polso, equipaggiati sia da movimenti analogici che digitali e posizionati negli snodi più
in vista del Padiglione. La seconda è la nuova linea di segnatempo Hip Hop, disponibile negli allestimenti uomo (49 euro), donna (44 euro) e bambino (35 euro). Anche in questo caso, a spiccare sono i colori della bandiera italiana, riprodotti su cassa, quadrante e cinturino. Tutti i prodotti sono in vendita all’interno degli spazi Expo e
nei negozi che trattano i marchi Breil e Hip Hop.
L’OROLOGIO
28
237 - Maggio 2015
L’OROLOGIO
238 - Giugno 2015
VETRINA INTERNAZIONALE
Dall'8 al 12 settembre 2015 si terrà la 34a edizione della Hong
Kong Watch & Clock, immancabile appuntamento dedicato all'orologeria ospitato presso la sede del Convention & Exhibition
Centre di Wanchai, sull'isola di Hong Kong. La scorsa edizione ha
registrato la presenza di 765 espositori provenienti da 19 nazioni
e circa 19.000 visitatori: un dato interessante, a questo proposito,
è l'incremento del 10% dei visitatori asiatici e la forte partecipazione, in particolar modo, di quelli provenienti dalla Cina continentale, da India, Indonesia, Corea, Filippine, Singapore, Taiwan e
Thailandia. Nuova manifestazione nella manifestazione, quest'anno sarà il Salon de Te, area dedicata agli highlights e riguardante
Creazioni in mostra
145 marchi provenienti da Hong Kong, Austria, Cina Continentale,
Danimarca, Francia, Germania, Italia, Giappone, Corea, Paesi
Bassi, Russia, Singapore, Svezia, Svizzera, Taiwan, Emirati Arabi
Uniti, Regno Unito e Stati Uniti. Altra area sempre molto apprezzata dal pubblico è la visitatissima World Brand Piazza, dove si possono osservare alcune delle migliori creazioni orologiere a livello
planetario, realizzate da Audemars Piguet, Blancpain, Breguet,
Bulgari, Chopard, deWitt, Franck Muller, Glashütte Original, H.
Moser & Cie., Hublot, Jaeger-LeCoultre, Piaget e Zenith.
BUON
compleanno
er l’occasione, lo spazio di Via Sulis, a Cagliari, si è trasformato
ancora una volta in luogo di incontro per gli appassionati di creazioni preziose. Tra i pezzi forti in mostra, gli anelli e i bracciali della
linea Flora, decorati con farfalle smaltate e dipinte a mano, nei colori rosa e cremisi, e le creazioni della collezione Horsebit - orologi e
gioielli - che ripropongono il motivo del morsetto, tanto caro alla
Maison. Il pubblico presente ha potuto ammirare anche i segnatempo della linea Gucci Dive, composta da sette nuovi modelli al quarzo
Swiss Made, impermeabili fino a 200 metri. Immancabile il caratteristico nastro a trama verde-rosso-verde, logo e, insieme, uno dei tratti distintivi del marchio.
30
Conosciuta come una delle più grandi Maison de Cognac al
mondo, Hennessy festeggia quest’anno i suoi 250 anni di attività e,
per l’occasione, ha organizzato un tour itinerante che ripercorre i
momenti salienti della sua lunga storia. Partito ufficialmente da
Guangzhou, in Cina, lo scorso marzo, l’evento ha fatto tappa a
Milano: una serata su invito durante la quale Maurice Richard
Hennessy (al centro, in foto), esponente dell’ottava generazione
della famiglia, ha presentato il 250 Collector Blend, miscela creata
per l’anniversario e caratterizzata da una sfumatura di ambra
luminosa e calda, con toni aromatici che spaziano dal vegetale
allo speziato. Le prossime date italiane del tour saranno,
nell’ordine, quelle di Roma e Napoli, che insieme a Mosca, New
York, Johannesburg e Parigi (dove terminerà), sono state scelte
per la loro affinità storica e culturale con la Maison Hennessy. Nel
corso di tutte le tappe in programma saranno proiettati dei video
che raccontano le fasi e i luoghi iconici della saga di Hennessy.
L’OROLOGIO
238 - Giugno 2015