Petrolio, carbone e gas: l`Italia è agli sgoccioli

Commenti

Transcript

Petrolio, carbone e gas: l`Italia è agli sgoccioli
Image not readable or empty
http://www.tekneco.it/website/wp-content/themes/tekneco2012/img/testata_pdf.jpg
Image not readable or empty
http://www.tekneco.it/website/wp-content/themes/tekneco2012/img/menu-tekneco.jpg
Petrolio, carbone e gas: l’Italia è agli sgoccioli
Categoria: Energia Alternativa | Scritto da Andrea Ballocchi il 29 September 2016.
Image not readable or empty
http://www.tekneco.it/website/wp-content/uploads/2014/05/West_Texas_Pumpjack-426x320.jpg
L'Italia ha scarse riserve di petrolio, carbone e gas
C’è chi dice che l’Italia dovrebbe essere piena di gas e altri idrocarburi (
ministro Guidi, e non solo) e c’è chi, dati alla mano avverte che l’Italia, oltre a un certo numero di paesi dell'Unione Europe , tra cui Francia
e Regno Unito, si trova ad affrontare, energeticamente parlando, carenze critiche di risorse naturali. A segnalarlo è il report Global
Resource Maps, lanciato giusto pochi giorni fa dal Global Sustainability Institute, della britannica Anglia Ruskin University, che mostra
le mappe delle risorse naturali indicando come alcuni Paesi, tra cui proprio l’Italia, abbiano meno di un anno di risorse energetiche
residue e sono quasi interamente dipendenti dalle importazioni da Russia, Norvegia e Qatar. Dai più recenti dati relativi il consumo
corrente e le risorse conosciute, il report stima che l’Italia ha meno di un anno di gas e carbone, e solo un anno di petrolio. Il Belpaese
si trova in “buona compagnia” con la Francia, che ha meno di un anno di proprie riserve di petrolio, gas e carbone. Va leggermente meglio
per il Regno Unito con fondi stimati in 5,2 anni per il petrolio, 4,5 anni per il carbone e tre anni per il gas . Afferma sempre il report che
alcuni membri dell'Europa orientale se la passano decisamente meglio, con 73 anni di riserve di carbone in Bulgaria e 34 anni di carbone in
Polonia. E poi c’è la Germania, con risorse residue per oltre 250 anni di carbone, ma meno di un anno di petrolio e solo due anni di gas. In
confronto la Russia ha oltre 50 anni di petrolio, oltre 100 anni di gas e oltre 500 anni di carbone, in base ai suoi attuali livelli di consumo
interno. «Queste mappe mostrano la vulnerabilità in molte aree dell'UE e tracciano un quadro delle economie europee fortemente indebitate
e sempre più minacciate dall'aumento dei prezzi dell'energia a livello mondiale», ha affermato il direttore del Global Sustainability
Institute, Aled Jones. Che fare allora? Dare spazio alle rinnovabili, come segnala Victor Anderson, docente del GSI, fornendo una
soluzione per il suo Paese: «Carbone, petrolio e gas in Europa stanno esaurendosi e abbiamo bisogno di alternative. Il Regno Unito ha
urgente bisogno di fare parte di un’ampio gruppo in Europa per promuovere le fonti energetiche rinnovabili come il moto ondoso, l’
eolico, le maree e l’energia solare».
Image not readable or empty
L'autore: Andrea Ballocchi
http://1.gravatar.com/avatar/59c7dc866405332f3359d3673b5a2567?s=96&d=http%3A%2F%2F1.gravatar.com%2Favatar%2Fad516503a11cd5ca435acc9bb6523536
Andrea Ballocchi, giornalista e redattore free lance. Collabora con diversi siti dedicati a energie rinnovabili e tradizionali
e all'ambiente. Lavora inoltre come copywriter e si occupa di redazione nel settore librario. Vive in provincia di Milano.
Usa i nostri articoli come credi ma: non cambiare il loro significato e non usarli per scopi commerciali. Attribuisci la
paternità citando l'autore e la fonte Tekneco attraverso un link a tekneco.it. Non alterare o trasformare quest’opera, nè
usarla per crearne un’altra. http://www.tekneco.it/energia/petrolio-carbone-e-gas-litalia-e-agli-sgoccioli/

Documenti analoghi

Eredi Gnutti Metalli apre al fotovoltaico

Eredi Gnutti Metalli apre al fotovoltaico solo: si eviterà l’immissione in atmosfera di circa 2.250.000 kg di CO2 ogni anno, pari alle immissioni di 260 autovetture di media cilindrata che compiano il giro del mondo.

Dettagli

Impianti sportivi ecosostenibili

Impianti sportivi ecosostenibili conseguenza, i progetti più all'avanguardia, sono ovviamente i grandi eventi, Olimpiadi e Mondiali di calcio in primis. L'Allianz Arena di Monaco di Baviera, per esempio, costruita in vista di Ger...

Dettagli

A Guastalla inaugura il nuovo asilo sostenibile firmato

A Guastalla inaugura il nuovo asilo sostenibile firmato Image not readable or empty http://www.tekneco.it/website/wp-content/uploads/2015/09/Guastalla-Scuola-render-by-Cristian-Chierici-488x254.jpg Guastalla-Scuola render by Cristian Chierici Un asilo n...

Dettagli

Shale gas, il Regno Unito apre al fracking

Shale gas, il Regno Unito apre al fracking http://1.gravatar.com/avatar/59c7dc866405332f3359d3673b5a2567?s=96&d=http%3A%2F%2F1.gravatar.com%2Favatar%2Fad516503a11cd5ca435acc9bb6523536

Dettagli

L`Italia ambientale spera nel nuovo ministro Corrado Clini

L`Italia ambientale spera nel nuovo ministro Corrado Clini di cui Clini è stato rappresentante per il nostro Paese. Ma quello che ci si può aspettare dal nuovo ministro è che la ricerca italiana assuma un ruolo fondamentale nelle politiche ambientali del ...

Dettagli

Ecosostenibilità da vertigine

Ecosostenibilità da vertigine Luisa Pianzola è giornalista freelance e consulente editoriale. Laureata in storia dell’arte contemporanea e diplomata in visual design, ha pubblicato alcuni libri di architettura e collabora da va...

Dettagli

Car sharing: è boom

Car sharing: è boom È direttore della rivista QualEnergia, del portale QualEnergia.it e rubrichista del mensile di Legambiente La Nuova Ecologia. Ha curato oltre cinquanta documentari, per il canale di Rai Educational...

Dettagli

Un pieno di pure alghe

Un pieno di pure alghe http://1.gravatar.com/avatar/59c7dc866405332f3359d3673b5a2567?s=96&d=http%3A%2F%2F1.gravatar.com%2Favatar%2Fad516503a11cd5ca435acc9bb6523536

Dettagli