429 - viaggio di istruzione budapest – richiesta saldo

Commenti

Transcript

429 - viaggio di istruzione budapest – richiesta saldo
DOC C/34
COMUNICAZIONE
n. 429
Scandicci, 10/02/2017
•
Agli studenti delle classi:
5B
5B
5C
5C
Lic. Scient. opz. Scienze applicate
A.F.M. "Sistemi Informativi Aziendali"
Lic. Scient. opz. Scienze applicate
A.F.M. - art. A.F.M./R.I.M.
5F Costruzioni, Ambiente e Territorio
5G Liceo Linguistico
5G Classe articolata C.A.T/MODA
•
•
BUDAPEST
BUDAPEST
BUDAPEST
BUDAPEST
BUDAPEST
BUDAPEST
BUDAPEST
Ai docenti
Alle famiglie
OGGETTO: VIAGGIO DI ISTRUZIONE BUDAPEST – RICHIESTA SALDO
Si informano gli studenti che dal 24/03/2017 al 29/03/2017 verrà effettuato il viaggio di
istruzione a BUDAPEST per le classi in indirizzo.
I rappresentanti di classe dovranno consegnare in ordine alfabetico, in Segreteria Amministrativa
4, Concetta Maggio, entro il 20/02/2017, i seguenti documenti:
•
la dichiarazione di condivisione dei contenuti della lettera del DS
•
l’attestazione del bollettino postale relativo al saldo della quota di:
€ 166,00 SENZA BAGAGLIO IN STIVA
€ 197,00 CON BAGAGLIO IN STIVA DA 15kg. (Si specifica che chi prenota il bagaglio in
stiva potrà comunque portare con sé anche un bagaglio a mano da 10Kg.)
•
Il pagamento potrà essere effettuato anche tramite bonifico al seguente IBAN:
POSTE ITALIANE IT90D0760102800000010944502
Gli studenti alloggeranno presso l’ Hotel Zuglo - Budapest
.
IL PROGRAMMA DETTAGLIATO CON GLI ORARI DI PARTENZA E RIENTRO SARA’ CONSEGNATO
AGLI STUDENTI CIRCA UNA SETTIMANA PRIMA DELLA PARTENZA, INSIEME AI VOUCHER
RELATIVI AL VIAGGIO.
Il giorno della partenza gli alunni devono avere con sé il documento d’identità valido per l’espatrio
(per i cittadini non comunitari, passaporto e permesso di soggiorno) e la tessera sanitaria.
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Anna Maria Addabbo
firma autografa sostituita a mezzo stampa,
ai sensi dell’art. 3, comma 2 del d.lgs n. 39/1993
Gentilissime famiglie,
A nome del Consiglio di Istituto rivolgo ai genitori e agli studenti, l’invito ad una
seria riflessione sulla responsabilità civile e penale che gli insegnanti accompagnatori si assumono
svolgendo il compito della vigilanza degli alunni nelle situazioni particolarmente delicate, quali i
viaggi di istruzione. Già negli scorsi anni scolastici gli insegnanti della scuola hanno rappresentato
le loro preoccupazioni con una nota inviata al Consiglio di Istituto che, dopo aver discusso e
approfondito la questione, ha rilevato la necessità di far pervenire, tramite la Dirigenza Scolastica,
una lettera ai genitori.
È opportuno riflettere sul fatto che comportamenti scorretti da parte di alcuni sono
pericolosi per chi li pone in essere e possono avere conseguenze anche molto pesanti sulla
responsabilità degli insegnanti.
Il viaggio di istruzione deve dunque essere affrontato oltre che come momento di
approfondimento culturale anche come occasione di divertimento, ma nella consapevolezza che si
tratta a tutti gli effetti di un’attività didattica, di cui rimangono responsabili gli insegnanti e in
quanto tale ciascuno studente può essere chiamato a rispondere a seguito di comportamenti
scorretti nonché a subire eventuali provvedimenti disciplinari, anche gravi.
La responsabilità degli allievi è personale; pertanto qualunque comportamento difforme determina
l’applicazione di provvedimenti disciplinari, graduabili in base alla gravità della mancanza
commessa. Nel caso di gravi infrazioni disciplinari , d’intesa fra i docenti accompagnatori e il
Dirigente Scolastico, può essere prevista l’immediata interruzione del viaggio con onere finanziario
a carico degli allievi responsabili. Eventuali danni arrecati a persone o cose saranno addebitate al
responsabile, se individuato, o all'intero gruppo, in caso diverso.
Gli studenti devono osservare le seguenti norme di condotta:
• non tenere comportamenti che possano rappresentare un rischio per l’incolumità personale
propria e degli altri;
• non sostare o camminare in spazi non autorizzati;
• non scavalcare finestre o camminare su cornicioni, terrazzi, tetti;
• non uscire dall’albergo senza la preventiva autorizzazione del docente accompagnatore;
• non portare e/o consumare bevande alcoliche, anche a bassa gradazione, e altre sostanze
illegali e nocive. Si invitano le famiglie a controllare le valigie portate da casa.
Si auspica pertanto che le esperienze siano improntate da spirito di collaborazione, rispetto e
civiltà, come sarebbe naturale attendersi da studenti di un istituto secondario superiore.
Chiediamo pertanto ai genitori di sottoscrivere e restituire l’allegato alla presente lettera
come atto di condivisione e segno di garanzia che, per quanto di loro spettanza, raccoglieranno
debitamente l’invito della scuola.
Con viva cordialità
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Anna Maria Addabbo
*Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi dell'art.3, comma 2, D.Lgs. 39/1993
DOC C/34
Rev. 03 del 28.02.13
Io sottoscritto/a ……………………………………………………………………………………………………………
genitore dello/a studente/ssa………………………………………………………………………………………….
della classe ……………sez………… indirizzo……………………………..
Dichiaro
di aver ricevuto la comunicazione n. 429 del 10/02/2017 relativa al viaggio di istruzione a
BUDAPEST dal 24/03/2017 al 29/03/2017 e di condividerne il contenuto.
Firma del genitore
…………………………………………….