Regolamento Particolare 16° trofeo

Commenti

Transcript

Regolamento Particolare 16° trofeo
C.I.P.S. C.O.N.I. C.M.A.S.
FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITA' SUBACQUEE
Viale Tiziano, 70 - 00196 ROMA
Settore Acque Marittime
L’A.S.D. POLIZIA MUNICIPALE PALERMO ORGANIZZA:
IL 16° TROFEO DELL’AMICIZIA
MEMORIAL UBALDO GIUNTINI
ALCAMO MARINA 6 GIUGNO 2015
Trofeo di Surf Casting Individuale a Squadre e per Società
REGOLAMENTO PARTICOLARE
Art. 1 - DENOMINAZIONE – L’A.S.D. Polizia Municipale Palermo indice in data 13 Giugno
2015 il 16 Trofeo Dell’Amicizia Memorial U. Giuntini. Trofeo di Surf Casting Individuale a
Squadra e per Società, che si svolgerà sul lungomare di Alcamo Marina
Art. 2 - ORGANIZZAZIONE – L’A.S.D. Polizia Municipale Palermo, si occuperà di organizzare il
trofeo secondo le direttive F.I.P.S.A.S, e sarà sua competenza richiedere ed ottenere le autorizzazioni necessarie per lo svolgimento della manifestazione.
La manifestazione è retta dalla Circolare Normativa dell’anno in corso e dal presente Regolamento Particolare che tutti i partecipanti, per effetto della loro iscrizione, dichiarano di conoscere ed
accettare.
Art. 3 - PARTECIPANTI – Tutti i concorrenti devono essere tesserati alla FIPSAS ed iscritti a Società affiliate alla stessa.
I concorrenti dovranno inoltre:
- avere la Tessera Federale in corso di validità;
- avere la Tessera Atleta valida per l'anno in corso;
- avere ottemperato all’iscrizione al “MIPAAF” ed essere in possesso di regolare
attestazione.
Tutti i documenti descritti dovranno essere presentati a richiesta degli Ufficiali di Gara.
E' fatto divieto ai tesserati di pubblicizzare l'immagine di Associazioni non riconosciute dal CONI
ed è in ogni caso vietato, senza la preventiva autorizzazione della FIPSAS, indossare divise o
mostrare quant'altro riflettente la suddetta immagine.
Art. 4 - CAMPO DI GARA - La manifestazione si svolgerà a Alcamo Marina (TP), campo di riserva – Balestrate Trappeto (PA)
Il campo gara sarà unico e diviso in settori da 10 concorrenti ciascuno. Nel caso in cui il numero
dei partecipanti non sia divisibile per dieci, sarà costituito un settore tecnico.
Art. 5 - ISCRIZIONI - Le iscrizioni, da effettuare utilizzando esclusivamente il modulo allegato, dovranno pervenire, ai seguenti indirizzi e-mail: [email protected] [email protected], o al
numero tel/fax 091471514 entro e non oltre il 11 Giugno 2015 tramite il Presidente o suo delega to. Il CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE è fissato, in Euro 3 0 ,00 comprensiva di euro tre per la
Squadra. Da effettuare tramite bonifico al n° Cod. IBAN IT 14X0513204614800570000192 intestato a Associazione Sportiva Polizia Municipale Palermo.
NON VERRANNO ACCETTATE ISCRIZIONI ESEGUITE CON ALTRE MODALITA'
OPPURE OLTRE IL PREDETTO TERMINE. LE ISCRIZIONI SI INTENDONO VALIDE SOLO
DOPO AVER EFFETTUATO IL VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO D’ISCRIZIONE.
La mancata partecipazione alla manifestazione, quale sia il motivo, non dà diritto al rimborso dei
contributi versati. È fatto obbligo ai partecipanti di presentarsi ai raduni muniti della ricevuta
dell’avvenuto pagamento dell’iscrizione.
Art. 6 - OPERAZIONI PRELIMINARI - Le operazioni preliminari, consistenti nella verifica della
posizione Federale dei singoli partecipanti, avverranno alla presenza di un G.d.G. dalle ore 15,00
del giorno inizio manifestazione presso il Luogo di Raduno che si svolgerà presso il locale denominato PIZZERIA VIA VIVALDI sita in via Antonio Vivaldi 21 Alcamo. Eventuali sostituzioni dei
concorrenti singole squadre potranno essere accettate previa comunicazione scritta non oltre
l’effettuazione dei sorteggi. Dopo l’esposizione dei settori non sarà più possibile effettuare
sostituzioni. È ammessa la sostituzione di un componente la squadra con un atleta non facente parte di altre squadre partecipanti. Il sorteggio delle postazioni dovrà essere fatto in modo tale da evitare posti contigui a concorrenti della stessa società di provenienza. Dovrà essere
tenuto presente il criterio dell’obbligatorietà di distribuzione nei vari settori dei concorrenti della
medesima Società.
Art. 7 - RADUNO - Tutti i concorrenti dovranno trovarsi, a disposizione del Direttore di Gara,
nelle date, luoghi ed orari indicati in occasione delle fasi preliminari. Si rammenta che la Circolare Normativa 2014 prevede sanzioni per tali comportamenti.
Ad insindacabile giudizio del Giudice di Gara, potranno essere ammesse sostituzioni di Atleti facenti parte di una Squadra, regolarmente iscritti ma impossibilitati a partecipare, con altri Atleti,
già iscritti come individuali. In caso di condizioni meteo marine avverse, l’orario per il raduno dei
concorrenti può subire rinvii nell’arco della giornata. La comunicazione dovrà avvenire mediante
avviso scritto e affisso nel luogo del raduno da parte del Direttore di Gara. La comunicazione dovrà contenere la nuova località di raduno, il giorno e l’ora. La stessa, dal momento della sua affissione, diventerà parte integrante del Regolamento, che tutti i partecipanti per effetto della loro
iscrizione sono tenuti a conoscere ed osservare. Saranno considerati assenti i concorrenti che
non si presenteranno all’ora suddetta o che non abbiano provveduto a comunicare il ritardato arrivo, anche a mezzo telefono o fax.
In caso di condizioni meteomarine avverse, l’orario per il raduno dei concorrenti potrà subire rinvii
nell’arco della giornata. La comunicazione dovrà avvenire mediante avviso scritto e affisso nel
luogo del raduno da parte del Direttore di Gara. La comunicazione dovrà contenere la nuova località di raduno, il giorno e l’ora. La stessa, dal momento della sua affissione, diventerà parte integrante del Regolamento, che tutte le partecipanti per effetto della loro iscrizione sono tenute a conoscere ed osservare.
Art. 8 - INIZIO E TERMINE DELLA GARA - Premesso che ogni gara ha inizio al momento fissato per il raduno dei concorrenti e termina dopo la cerimonia di premiazione, il segnale
d’inizio e di termine delle singole prove verrà dato mediante segnalazione acustica, a cura del Direttore di Gara o da Ispettori da questi indicati.
Art. 9 - VALIDITA’ DELLA MANIFESTAZIONE - Nel caso che, per sopravvenute condizioni meteo marine avverse, venisse posta in pericolo l’incolumità dei concorrenti o compromessa la regolarità della prova, il Giudice di gara decreterà la conclusione anticipata della prova stessa. Se essa
ha avuto regolare svolgimento per almeno la metà del tempo stabilito, sarà ritenuta valida a tutti gli
effetti e le classifiche redatte regolarmente.
In caso d’improvvisi temporali è opportuno sospendere momentaneamente la gara (stand by) con
il ritiro immediato delle lenze dall’acqua, al fine di evitare il contatto con le attrezzature da pesca.
Nel caso di sospensione della gara, la stessa potrà riprendere dopo che il temporale è passato; il
tempo perduto potrà essere recuperato ad insindacabile giudizio del Giudice di Gara. Durante
questa fase i concorrenti non possono, ovviamente, avvicinarsi alle attrezzature da pesca.
Spetta al Giudice di Gara la decisione insindacabile della sospensione, del rinvio o della
Riduzione dei tempi di gara. In caso di annullamento di una prova, la competizione sarà ritenuta valida se n’è stata disputata almeno una.
Art. 10 - PREDE VALIDE - Il riconoscimento di specie dubbie e la misurazione dei pesci sono SEMPRE responsabilità dell’Atleta.
Per la manifestazione oggetto del presente regolamento è previsto il sistema di pesatura;
viene applicato l’adozione del “catch and release” (solo ed esclusivamente per la MORMORA alla quale verrà assegnato da cm 12,00 a cm 19,99 un punteggio tecnico pari a 30 punti)
da effettuare mediante misurazione in centimetri ed immediato rilascio delle prede catturate
da parte dell’Ispettore di Sponda o del personale preposto dalla direzione di gara.
Ai fini della classifica sono considerati validi i pesci di mare catturabili con le tecniche
consentite dalle norme di gara, nel rispetto delle misure minime riportate nella tabella FIPSAS. Il documento che attesta l’effettivo pescato è il cartellino del concorrente il quale dovrà necessariamente contenere:
• il numero progressivo delle catture;
• l’indicazione della specie;
• la misura effettiva della preda;
• la firma dell’Atleta a convalida immediata di ciascuna preda.
In nessun caso saranno accettati reclami su quanto contenuto nel cartellino del concorrente.
Ogni cattura deve essere segnalata prima possibile all'Ufficiale di Settore.
Ai fini della classifica non sono validi molluschi, crostacei, cefalopodi, sarde e acciughe.
I PESCI AL DI SOTTO DELLE MISURE CONSENTITE DOVRANNO ESSERE IMMEDIATAMENTE RIGETTATI IN ACQUA E NON POTRANNO IN ALCUN MODO ESSERE CONTABILIZZATI PER LA CLASSIFICA
Art. 11 - SHARK LIFE - Per la manifestazione in oggetto sono previste tra le prede valide
tutte quelle che appartengono alla categoria degli Elasmobranchi (squali, razze, ecc.). Affinché tali prede possano essere considerate valide dovrà essere scrupolosamente osservata la procedura di “taggatura” della preda e del suo immediato rilascio. Ogni Atleta dovrà
pertanto immediatamente avvisare l’Ufficiale di Settore o il personale di gara preposto,
agevolando al massimo gli stessi, nelle operazioni “di taggatura e registrazione del pescato” in modo che le operazioni stesse si svolgano nel miglior modo e nel minor tempo possibile. A ogni preda regolarmente registrata e rilasciata verrà concesso un punteggio come
meglio di seguito riportato.
Art. 12 - CONDOTTA DI GARA - Tutti i partecipanti sono tenuti al rispetto del presente Regolamento e della Circolare Normativa dell’anno in corso. In particolare sono tenute a osservare le seguenti disposizioni:
-
a. tenere un contegno corretto nei confronti degli Ufficiali di gara e di tutti gli incaricati
dall’Organizzazione;
b. sottoporsi, se richiesto, ad un controllo prima dell'inizio della gara e a eventuali successivi accertamenti da parte degli Ufficiali di gara;
c. operare con la canna nello spazio compreso tra il picchetto indicante il proprio numero di
postazione e il successivo. La canna deve essere posizionata a non meno di 5 metri dai
due picchetti che delimitano la propria postazione. Lo spazio tra due picchetti deve essere
-
-
-
-
-
-
di almeno 15 metri. L'azione di pesca può essere esplicata esclusivamente nello spazio assegnato senza entrare in acqua. Non deve essere invaso lo spazio assegnato a posti contigui, anche se casualmente liberi, né a spazi neutri. Nel caso che il pesce allamato richieda
l'invasione dello spazio contiguo, la relativa azione di pesca deve essere favorita dai concorrenti dei posti vicini, anche con il ritiro delle proprie attrezzature;
d. dopo il segnale d’inizio gara e fino al termine della stessa, il concorrente non può ricevere né prestare aiuto (salvo quanto prima indicato), avvicinarsi ad altri concorrenti o estranei,
né da questi farsi avvicinare. Il concorrente, che per qualunque motivo deve allontanarsi dal
proprio posto, deve preavvertire il proprio Ufficiale di gara lasciandogli l’eventuale pescato
da misurare, il contenitore e l’attrezzatura e dovrà interrompere l'azione di pesca con il ritiro
delle canne dall'acqua;
e. gli accompagnatori e i rappresentanti di Società, eventualmente ammessi, devono tenere
un contegno corretto nei riguardi degli Ufficiali di Gara e dei concorrenti;
f. prima dell’inizio della competizione l’Atleta, all’interno della propria postazione, può effettuare le prove di lancio munito solo di piombo zavorra, può inoltre verificare la tenuta del
piombo e sondare la consistenza e profondità del fondo;
g. durante l'azione di pesca è consentito usare due canne della lunghezza massima di metri
5 (cinque). Sulla canna è consentito utilizzare 3 ami, privi di materiale aggiuntivo. Il numero
di canne di riserva è illimitato. Alle stesse non possono essere collegati terminali o piombi;
pertanto, pur potendo essere aperte, le canne devono avere il solo aggancio per il trave
terminale. Non è consentito l’utilizzo di agganci per terminali o piombi scorrevoli montati direttamente sullo shock leader o sulla lenza madre. E' con-sentita la riserva di calamenti o
travi terminali innescati;
h. non è ammessa alcuna forma di pasturazione né l'utilizzo di sostanze chimiche. E’ consentito l’eventuale uso di qualunque materiale non trattato, anche fluorescente o fosforescente, purché lo stesso sia inserito sul bracciolo e non sull’amo (N.B. Il materiale inserito
sul bracciolo può anche “toccare” l’amo purché non sia inserito sullo stesso);
i. non è consentito posizionare alcun tipo di galleggiante sui braccioli che scorrono sul trave
o sul trave stesso. E’ invece consentito posizionare galleggianti sui braccioli purché gli
stessi siano bloccati tra due nodi o perline o simili, distanti tra loro pochi mm. Tali galleggianti non possono comunque essere di dimensioni tali da annullare il peso e la funzione
del piombo;
j. la misura dell'amo è libera; gli stessi possono essere di qualunque colorazione;
k. al segnale di fine gara le lenze devono essere immediatamente recuperate con continuità. Al segnale di fine gara eventuale pesce allamato ancora in acqua non è valido;
l. è consentito usare una sorgente luminosa il cui fascio non può essere indirizzato sui concorrenti vicini o in direzione del mare. Coloro che, per motivi diversi, si trovassero in difficoltà, lampeggeranno ripetutamente verso l’Ufficiale di Settore, il quale tempestivamente dovrà accorrere in soccorso;
m. in caso di variazione della marea è consentito uno spostamento parallelo dei posti di gara in relazione al bagnasciuga;
n. la piombatura minima è 50 grammi. Il peso del piombo dovrà essere adeguato, nei limiti
del possibile, alle condizioni meteomarine al fine di evitare l’invasione della postazione laterale. Non è consentito l'uso di bombarde o simili, è consentito l’uso del piombo “temolino”.
L’uso di piombi autonomamente luminosi non è permesso;
o. è assolutamente vietato il lancio pendolare;
p. non è consentito posizionare sistemi luminosi come Star Light, sistemi stroboscopici od
altro sul trave, sui braccioli scorrevoli o fissati al trave stesso, sul piombo o dentro lo stesso;
q. ogni cattura deve essere segnalata immediatamente all'Ufficiale di Settore o al concorrente più vicino in caso di assenza dell'Ufficiale. Tale atto è obbligatorio, anche se non
esclude eventuali reclami;
r. non è consentito recuperare il pesce auto sganciatosi in aria e ricadente in acqua.
L’INOSSERVANZA DELLE NORME PARTICOLARI SOPRA INDICATE COMPORTERA’ AUTOMATICAMENTE L’APPLICAZIONE DELLE SANZIONI PREVISTE DALLA VIGENTE CIRCOLARE NORMATIVA.
Art. 13 - PULIZIA DEL CAMPO DI GARA Durante e/o al termine della manifestazione i concorrenti hanno l’obbligo di non abbandonare sul posto di gara, o gettare in acqua, rifiuti di qualsiasi
genere e natura. Le spiagge debbono essere lasciate pulite da rifiuti di qualsiasi genere.
La Società organizzatrice è tenuta a fornire idonei contenitori per la raccolta finale di tutti i rifiuti
che dovranno essere successivamente trasportati al più vicino posto di raccolta di Nettezza Urbana.
E' FATTO OBBLIGO DI RISPETTARE E TUTELARE LA NATURA, NONCHÉ DI DENUNCIARE
EVENTUALI COMPORTAMENTI SCORRETTI DA PARTE DEI CONCORRENTI O DI ALTRE
PERSONE AVENTI ATTINENZA CON LA GARA.
Eventuali infrazioni comporteranno la penalizzazione del concorrente.
Art.14 - OPERAZIONI DI PESATURA - Le notizie riguardanti il luogo delle operazioni di pesatura
saranno comunicate ed affisse al raduno dei concorrenti. A tali operazioni, da compiersi a cura
del Direttore di Gara o da personale da questi incaricato assisteranno il Giudice di Gara e
rappresentanze dei concorrenti. La pesatura sarà effettuata al netto del sacchetto fornito dall'Organizzazione.
Art.15 - SISTEMA DI PUNTEGGIO E CLASSIFICHE –
 Ai fini della classifica sono considerati validi i pesci catturabili con le tecniche
consentite dalle norme di gara aventi una misura uguale o superiore alle misure minime riportate nella tabella allegata che sarà parte integrante del presente regolamento, saranno portati alla pesatura e sarà attribuito un punto a
grammo e 30 punti bonus a pesce.
 Ai fini del punteggio finale saranno sommati i punti delle prede tecniche riportate nei cartellini segnapesci.
La misura ufficiale delle prede, considerate valide dagli Ispettori di Settore, sarà effettuata al
momento della pesatura da parte dell’Ufficiale di Gara incaricato.
All’atto della misurazione non è ammessa alcuna tolleranza. Nel caso quindi che le prede
abbiano una misura inferiore alla misura minima prescritta, saranno depositate nel sacchetto
del concorrente e le stesse non saranno conteggiate, salvo per le prede per le quali è previsto un
punteggio tecnico
Non si procederà alla retrocessione del concorrente se, al momento della cattura, l’Ufficiale di
settore ha verificato che la preda rientrava nei limiti stabiliti dal presente regolamento.(es. Al momento della cattura una preda, con validità indicata in cm 20, misura 20,2 cm, l’Ufficiale di Settore
verifica tale misura e la riporta sul cartellino. Se al momento della pesatura la stessa risultasse
di misura 19,9 cm, il concorrente non sarà retrocesso ma la preda non sarà conteggiata, salvo
quanto sopra indicato). Ai fini della classifica non sono validi molluschi, crostacei, cefalopodi sarde e
alici.
Le prede configurabili “tecniche” devono essere segnate dall’ispettore di sponda
sul cartellino del concorrente e rimesse in mare.
In accordo con il progetto Shark Life a tutti gli Elasmobranchi, regolarmente registrati e rilasciati,
sarà riconosciuto un punteggio fisso di 30 punti, indipendentemente dalla loro reale misura.
La classifica di settore sarà determinata dal punteggio conseguito. A parità di punteggio prevarrà il
maggior numero di prede; in caso di ulteriore parità si assegnerà la media delle penalità.
Art.16 - PREMIAZIONI – come da elenco premiazione allegata alla fine del presente Regolamento Particolare.
Il concorrente che non si presenta a ritirare il premio assegnato, perde il diritto al premio stesso,
che sarà incamerato dall'Organizzazione. Potrà non presenziare soltanto in caso di forza maggiore e se avrà preavvertito in tempo debito il Direttore di Gara e delegato altri al ritiro.
Art. 17 - RECLAMI Tutti gli Atleti iscritti alla gara hanno facoltà di presentare reclamo Il giudizio del G. d. G. riguardante i reclami presentati deve essere formulato per iscritto e pubblicizzato provvedendo ad affiggerlo
accanto alle classifiche. L'affissione deve aver luogo dopo che siano trascorsi i termini per la presentazione dei reclami. Ogni Atleta che si faccia autore di un reclamo deve essere sentito dal G.
d. G. il quale decide redigendo apposito verbale contenente l'istruttoria sulla quale ha fondato la
sua decisione. Qualsiasi reclamo, per essere ricevuto, deve essere accompagnato dalla tassa per
spese di giudizio. L'ammontare di detta tassa è di 25,00 €.
I reclami presentati oltre i termini previsti non debbono essere accettati. Per la determinazione
dell'ora di presentazione, fa fede quella in cui il reclamo viene presentato unitamente alla prevista
tassa per spese di giudizio, nelle mani del Direttore di gara. Nel caso di momentanea assenza di
questi, i reclami possono essere ricevuti direttamente dal Giudice di Gara. Non sono ammessi altri
tempi o forme per la presentazione dei reclami. I verbali degli Ufficiali di gara debbono essere firmati da chi li redige, e presentati al Direttore di gara. Gli Ufficiali di gara interessati a un reclamo o
a un rilievo devono restare a disposizione fino alla risoluzione della controversia. E preciso compito dei Giudice di Gara seguire e avere sotto controllo l'andamento della gara, nel modo e nelle
forme ritenute più idoneo allo scopo intervenendo. ove possibile. per prendere conoscenza diretta
delle controversie che dovessero sorgere. Compete solamente al Giudice di Gara, infatti, decidere, previo espletamento della fase istruttoria, sui reclami presentati dagli Ufficiali di gara. Compete
al Direttore di gara ricevere i ricorsi e i rapporti di cui sopra. Segnalazioni verbali, da chiunque effettuate, non hanno alcun valore. Così dicasi per i reclami presentati da persone non concorrenti.
Il reclamo deve essere limitato a un solo argomento e deve essere motivato e provato. I reclami
devono essere firmati solo dall’Atleta ricorrente che deve farsi rilasciare dall’Ufficiale di Gara a cui
consegna il reclamo una ricevuta che attesti l’avvenuta presentazione. Eventuali reclami attinenti
più argomenti, debbono essere esaminati limitatamente al primo di essi, mentre i restanti non
debbono essere presi in considerazione. Viceversa, i rapporti presentati agli Ufficiali di gara saranno esaminati e valutati in toto.
Art. 18 - UFFICIALI DI GARA - Sono Ufficiali di Gara:
Giudice di Gara: Burzotta Gaetano.
Vice Giudice di Gara: Vassallo Todaro Luigi.
Direttore di Gara: Sig. Passalacqua Vito.
Segretario di Gara: Corrao Giovanni.
Responsabile Logistica e Premiazione: Carciola Salvatore.
Art. 19 - RESPONSABILITA’ - I partecipanti hanno l’obbligo di adottare tutti quegli accorgimenti
atti ad evitare danni alle persone e alle cose. L’autorità marittima, la FIPSAS, i Delegati Provinciali,
la Società Organizzatrice, gli Ufficiali di Gara e gli Ispettori sono esonerati da ogni responsabilità
per danni o incidenti di qualsiasi genere che, per effetto della gara, possano derivare alle persone
o alle cose attinenti alla gara o a terzi.
Art. 20 – NORMA DI RINVIO - Per quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento Particolare, si applicano le disposizioni contenute nella Circolare Normativa dell’anno in corso.
Si ricorda che con il tesseramento e/o rinnovo vengono accettate le Norme Sportive
Antidoping attuative del Programma Mondiale Antidoping WADA.
La normativa Antidoping è visionabile sia sul sito FIPSAS (www.fipsas.it) che sul sito CONI
(www.coni.it) ai link antidoping.
Visto Presidente Regionale F.I.P.S.A.S.
Francesco Orlando Il Presidente A.S.D. Polizia Municipale Palermo.
Burzotta Gaetano PREMIAZIONE 16° Trofeo Dell’Amicizia 1) TROFEO – MEDAGLIA PRESIDENTE REPUBBLICA ‐ CANNA ULTEGRA 3p SURF TUBOLAR 425 BX‐G‐ MULINELLO ULTEGRA CI4‐ 14000XSB – BORSA PORTA CANNE SHIMANO – BORSA FRIGO SHIMANO ‐ BOBINA FILO SHIMANO MT 300 – MINUTERIA SHIMANO ‐ PRODOTTI TIPICI ‐ PREMI A SORPRESA, ABBONAMENTO RIVISTA PESCARE IN MARE. 2) TROFEO – MEDAGLIA PRESIDENTE SENATO‐ CANNA ULTEGRA 3p SURF 425 CX‐G – MULINELLO ULTEGRA XSC 10000 – BORSA PORTA CANNE SHIMANO – BOBINA FILO SHIMANO MT 300 – PRODOTTI TIPICI‐PREMI A SORPRESA. 3) TROFEO – MEDAGLIA PRESIDENTE CAMERA DEPUTATI‐ CANNA SPEEDCAST 3p SURF 425 BX – G – MULINELLO ULTEGRA SXC 10000 – BORSA PORTA CANNE SHIMANO – BOBINA FILO SHIMANO MT 300 – PRODOTTI TIPICI‐ PREMI A SORPRESA. 4) COPPA – CANNA SHIMANO BEAST MASTER SURF 3p BEACH LEDGERING – MULINELLO SPEEDCAST 8000 XSA – SACCA PORTA CANNE GM‐ BORSA FRIGO‐LAMPADA FRONTALE RICARICABILE‐ BOBINA FILO‐ . 5) COPPA – CANNA SHIMANO BEAST MASTER SURF 3p – BEACH LEDGERING – MULINELLO SPEEDCAST 8000 XSA – SACCA PORTA CANNE MM‐ LAMPADA FRONTALE RICARICABILE‐ BOBINA FILO 6) COPPA – CANNA BEAST MASTER SURF 425 BX‐I – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA – SACCA PORTA CANNE MP‐ LAMPADA FRONTALE RICARICABILE‐ BOBINA FILO. 7) COPPA – CANNA BEAST MASTER SURF 425 BX–I – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA – BORSA PESCA‐
LAMPADA RICARICABILE BOBINA FILO‐ 8) COPPA – CANNA NEXAVE BEACH SURF 3pc 450‐100 BEACH LEDGERING – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA – BORSA PESCA – BOBINA FILO . 9) COPPA – CANNA NEXAVE BEACH SURF 3pc 450‐100 BEACH LEDGERING – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA –BORSA TERMICA‐ LAMPADA RICARICABILE. 10) COPPA – CANNA NEXAVE BEACH SURF 3pc 450‐100 BEACH LEDGERING – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA – BORSA TERMICA‐ LAMPADA RICARICABILE. 11) COPPA – CANNA NEXAVE BEACH SURF 3pc 450‐100 BEACH LEDGERING – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA‐BORSA TERMICA. 12) COPPA – CANNA NEXAVE BEACH SURF 3pc 450‐100 BEACH LEDGERING – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA‐ BORSA TERMICA. 13) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TELE 4,2 MET ‐ MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA‐ BOBINA FILO 14) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TELE 4,2 MET ‐ MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA‐BOBINA FILO. 15) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TELE 4,2 MET – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA‐BOBINA FILO. 16) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TEL 4,2 MET – BORSA TERMICA‐ BOBINA FILO. 17) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TEL 4,2 MET – BORSA TERMICA‐ BOBINA FILO. 18) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TEL 4,2 MET – BORSA TERMICA‐ BOBINA FILO. 19) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TEL 4,2 MET – BORSA TERMICA‐ BOBINA FILO. 20) COPPA – CANNA VENGEANCE BX SURF TEL 4,2 MET – BORSA TERMICA BOBINA FILO. PRIME 5 SOCIETA’ ASSOLUTE TARGHE PRIME 3 SOCIETA’ PALERMITANE KING OF SOCCER OFFRE UNA PARTITA DI CALCETTO GRATUITA ENTRO IL 2015 PRIME 3 SQUADRE ASSOLUTE: TROFEI MAGGIOR NUMERO DI PREDE E PREDA PIU’ PESANTE TROFEO PRIMA DONNA CLASSIFICATA: TROFEO, ABBONAMENTO RIVISTA PESCA DA TERRA. PRIMI 3 JUNIOR CLASSIFICATI: COPPE TROFEO PORTA UN AMICO A PESCA VERRANNO PREMIATI TUTTI I 1° E 2° SETTORI 1° COPPA – CANNA NEXAVE BEACH SURF 3pc 450 – 100 BEACH LEDGERING – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA – BORSA RIGIDA X‐BOX‐ BOBINA FILO SHIMANO MT 300‐ PRODOTTI TIPICI, LAMPADA FRONTALE LED, AB‐
BONAMENTO RIVIATA PESCA DA TERRA. 2° COPPA – CANNA ATLANTIC M – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA – BORSA TERMICA‐ BOBINA FILO, LAMPADA FRONTALE LED, PREMI A SORPRESA . 3° COPPA – CANNA EXPRES SURF – MULINELLO BEAST MASTER 7000 XSA ‐ BORSA TERMICA‐ BOBINA FILO, LAMPADA FRONTALE LED, PREMI A SORPRESA. 4° COPPA – CANNA EXPRES SURF – MULINELLO ALIVIO‐ BOBINA FILO‐ PREMI A SORPRESA. 5° COPPA – CANNA WINNER PRO – MULINELLO ALIVIO‐ BOBINA FILO‐ PREMI A SORPRESA. N.B. LA premiazione può subire un incremento visto che attendiamo altro materiale . Saranno distribuite riviste e libri del settore, e tanto altro ancora.