Creare una chiavetta avviabile con dd

Transcript

Creare una chiavetta avviabile con dd
Creare una chiavetta avviabile con dd
Prima di usare dd controllare sempre mediante il comando lsblk il nome
del device (sdX) a cui fa riferimento la chiavetta questo perché può capitare
che il disco fisso comunemente sda si trovi ad esempio sotto la voce sdb, e
dando un dd sul disco fisso distruggeremo la tabella delle partizioni* con
tutto quel che ne consegue In breve:
• lsblk
• sudo dd if=nomefile of=/dev/sdX bs=1M
Ad Esempio:
ch il io [email protected] lu id lin ux [11:35:08]~/ Video }= lsblk
NAME
MAJ : MIN RM
SIZE RO TYPE MOUNTPOINT
sda
8:0
0 465 ,8 G 0 disk
sda1
8:1
0 24 ,4 G 0 part /
sdb
8:16
1
7 ,2 G 0 disk
sdb1
8:17
1
7 ,2 G 0 part
sr0
1:0
1 1024 M 0 rom
Una volta verificato il nome del dispositivo in questo caso (sdb) possiamo
procedere con dd:
sudo dd if = ChiliOS_Bubbles_killers - V2U . iso of =/ dev / sdb bs =1 M
*la tabella delle partizioni è un settore posizionato nei primi 512 byte del
disco sia essa MBR o GPT, gpt però è rindondante ovvero conserva una
copia di se stessa alla fine del disco e in caso di danni si può sempre sperare
di riuscire a ripristinare la situazione iniziale, la tabella delle partizioni è
fondamentale perché contiene le informazioni sulla ripartizione del disco e
altre cose per esempio informazioni necessarie al boot del sistema, una volta
cancellata anche se i dati rimarranno comunque presenti sul disco non risulteranno più leggibili salvo ovviamente un recupero della stessa o mediante
l’ausilio apparecchiature particolari, ricapitolando usare sempre lsblk per essere certi di scrivere sul device che abbiamo designato e non su altre unità
1