18 Febbraio - ARMONIZZAZIONE GLOBALE DELLE CICATRICI

Transcript

18 Febbraio - ARMONIZZAZIONE GLOBALE DELLE CICATRICI
Armonizzazione globale delle cicatrici
Parto Cesareo: opportunità di una cicatrice per trasformarsi da ferita in vissuto.
Con la mano sfioro il mio corpo, mi sto vestendo, mi sto lavando, vivo la mia giornata, ma c'è un
momento in cui socchiudo gli occhi e , contemporaneamente, la mano sorvola la ferita.
E' solo cicatrice, dicono, ma è viva, la sento che urla il nostro dolore, il parto avvenuto ma non nella
sua forza primordiale, sento nella ferita la presenza dell'assenza del compimento.
I miei occhi e le mie mani si fondono nell'amore del mio bimbo ma tra di noi c'è sempre lei, la
ferita; cicatrice del corpo e dell'anima, continua a frapporsi tra me, il mio bambino ed il compagno...
E' ora che gli occhi e le mani possano posarsi con amore sulla cicatrice, che essa possa trasformarsi
in vissuto lasciando che l'urlo evapori in dolci parole.
Una cicatrice lascia un’impronta fisica, emozionale ed energetica.
Dal punto di vista fisico le aderenze più o meno profonde comportano limitazioni dei movimenti tessutali,
viscerali e articolari.
Dal punto di vista emozionale, la cicatrice mantiene la memoria dell’evento traumatico, del vissuto durante
l'operazione, la cicatrizzazione, ecc.
Questa memoria resta nei tessuti poichè la cicatrice apre una porta alla memoria dell'operazione o dell'incidente
che la ha causata.
Dal punto di vista energetico, i circuiti del corpo sono tagliati per cui tra il corpo e l'esterno si verificano le fughe
di energia. La cicatrice non trattata porta ad una fragilità, una affaticabilità e ad un disequilibrio energetico e può
causare patologie negli anni seguenti.
Nello stage che verrà presentato, viene presa in considerazione la cicatrice nella sua globalità in modo da equilibrare ed armonizzare questi tre livelli.
Il fine del trattamento di una cicatrice non è quello di farla sparire ma renderla meno reattiva, meno viva e più
leggera. Porre l’attenzione sulla cicatrice è fondamentale poichè può bloccare la meccanica cranio-sacrale.
Possiamo curare un dolore articolare, un disturbo viscerale, un blocco emozionale o altri sintomi senza arrivare
ad una risoluzione se la causa è una cicatrice (anche se molto vecchia).
Un' attenzione particolare merita la cicatrice da taglio cesareo perchè è testimone dell'interruzione del processo
fisiologico più intimo e sacro che è il parto. Questo vissuto lascia una traccia nella mamma, nel bambino e nella
loro relazione a due. Prendersi cura della cicatrice vuol dire prendersi cura di tutto questo. Molti dei problemi del
bambino nato da taglio cesareo si riequilibrano dopo trattamento della cicatrice e del vissuto della mamma.
La presentazione dello stage “ARMONIZZAZIONE GLOBALE DELLE CICATRICI” condotto da David Kanner osteopata , D.O., che vive in Francia ed opera ormai da anni in Italia - avverrà:
Luogo: Libreria La farfalla di Snipe via Giulia di Barolo, 20/E - Torino
Quando : 18 febbraio 2011 ore 19.30
La conferenza è gratuita e rivolta ad Osteopati, Ostetriche, Doule, Operatori shiatsu, Terpeuti manuali,
Agopuntori e a tutti coloro che vogliono conoscere una possibilità di cura della cicatrice.
www.douletorino.it
Evento realizzato in collaborazione con:
Per motivi organizzativi vi invitiamo a
confermare la vostra partecipazione
DyD
[email protected]
sms: 3495002859
®
medicina integrativa s.n.c.
www.dydmedicinaintegrativa.it
www.vitaminamamma.it

Documenti analoghi