Comunicato - Istituto Giapponese di Cultura

Commenti

Transcript

Comunicato - Istituto Giapponese di Cultura
Comunicato stampa Cinema Giapponese
L’Isola del Cinema
sezione Isola Mondo
mercoledì 6 luglio 2016
ore 21.30
Isola Tiberina – Arena
proiezione del film
Persona non grata
(Titolo originale: Sugihara Chiune / 杉原 千畝)
V.O. sott. italiano
Giappone/Polonia/U.S.A. | 2015 | colore |
bluray | 139’
©2015 “Persona non grata” Film Partners
Regia: Cellin Gluck
Genere: storico
©2015 “Persona non grata” Film Partners
Interpreti:
Toshiaki Karasawa (Chiune Sugihara), Koyuki (moglie di Chiune), Borys Szyc (Pesh),
Agnieszka Grochowska (Irina), Fumiyo Kohinata (Ambasciatore Ohashi)
Diretto da Cellin Gluck – regista nippo-americano che ha firmato anche la regia di Oba The Last Samurai
(2011), Sideways - aka Saidoweizu (2009), Lorelei (2005) e lavorato come aiuto-regista in Godzilla (2014),
Memorie di una Geisha (2005), Transformers (2007) – il film racconta la storia di Chiune Sugihara (Sugihara
Chiune/杉原 千畝 1900–1986), diplomatico giapponese in servizio come vice-console per l'impero del
Giappone in Lituania negli anni ’39-’40. Nel 1940 Sugihara, contravvenendo agli ordini del Ministero degli
Affari Esteri giapponese e mettendo a rischio la propria vita e quella della sua famiglia, rilasciò visti per il
Giappone a oltre 6000 ebrei, non solo lituani ma anche rifugiati dalla Polonia Occidentale occupata dalla
Germania e dalla Polonia Orientale occupata dalla Russia. Un comportamento eroico che gli è valso il
riconoscimento di Giusto tra le Nazioni assegnatogli da Israele nel 1985, unico giapponese a ricevere tale
onorificenza.
Il film è stato presentato in anteprima mondiale a Kaunas in Lituania nell’ottobre 2015 dove ha ricevuto
l’ovazione entusiastica del pubblico.
Cellin Gluck
Nato nella Prefettura di Wakayama nel 1958, da padre ebreo americano e madre nippo-americana, ha iniziato la
sua carriera cinematografica nel 1980 come membro della troupe della co-produzione del film Shanhai ijin shōkan;
Fruits of Passion (1981) di Shuji Terayama. È stato assistente alla regia di successi hollywoodiani come Black Rain
(1989), Last Action Hero (1993), Contact (1997), Remember the Titans (2001) e Transformers (2007). Cosceneggiatore e co-direttore di Taiheiyō no kiseki — Fokkusu per yobareta otoko (Oba: l'ultimo Samurai, 2011), ha
debuttato alla regia con il lungometraggio Saidoweizu (2009), basato sul film americano Sideways (2004).
Istituto Giapponese di Cultura – 00197 Roma Via Antonio Gramsci, 74 tel. 06 3224754 fax 06 3222165
www.jfroma.it - [email protected]

Documenti analoghi

scarica il programma in pdf!!

scarica il programma in pdf!! Audience Award 2016 come terzo classificato al Far East Film Festival 18, Mohican Comes Home racconta con coinvolgente comicità, e in un’atmosfera punk-rock, la storia di Eikichi, giovane anticonfo...

Dettagli