Rassegna Stampa - Comitato Italiano Paralimpico

Commenti

Transcript

Rassegna Stampa - Comitato Italiano Paralimpico
Rassegna Stampa
Domenica 10 aprile 2016
Rassegna Stampa realizzata da SIFA
Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende
20129 Milano – Via Mameli, 11
Tel. 02/43990431 – Fax 02/45409587
[email protected]
Rassegna del 10 aprile 2016
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Altoadige
45
Quando i giochi mentano davvero speciali
Alfredo Sebastiani
1
Giornale Di Cantu
1, 5
Dopo tre anni di sacrifici segna il suo primo canestro «sarò contento tutta la vita»
Isabella Preda
2
Giornale Di Cantu
5
Venticinque giovani atleti in carrozzina con il sogno di giocare in serie a
4
Il Centro
22
Ciclo pedalata per alex zanardi
5
Il Centro Teramo
23
Bocce, sfida tra i campioni disabili
6
Il Messaggero Umbria
46
Leonardo cenci corre la maratona di roma
7
Il Messaggero Viterbo
43
Mauro cratassa si confessa «il mio sogno è andare a rio»
8
Il Piccolo
56
A gradisca la nazionale femminile iraniana
9
Il Resto Del Carlino Bo
11
Zuppi all'aquila: "sfidate i vostri limiti"
10
Il Resto Del Carlino Bo
11
Sarti d'argento agli europei paralimpici
11
Il Tirreno Cecina
16
Lo sport senza barriere si riparte da "you can"
Il Tirreno Grosseto
38
Corso e versace, un sabato da record
13
Il Tirreno Pontedera
37
Cerreto, torneo per raccogliere fondi contro la meningite
14
L'eco Di Bergamo
59
Dolci argento nel tennistavolo
15
La Citta'
12
Più di cento atleti a pineto per il campionato italiano di bocce per disabili
16
Divina Vitale
C. Arr.
12
La Gazzetta Dello Sport 43
Sledge hockey
La Gazzetta Dello Sport 43
Maratone da roma a rotterdam
18
La Gazzetta Di Taranto
56
Paralimpiadi di rio erario ci sarà
19
La Nazione Firenze
12
All'hotel st regis serata di raccolta fondi contro la sia
20
La Nazione Grosseto
12
Nei 400 metri giusy versace abbatte il record italiano
21
La Nuova Sardegna
27
Autismo, l'aiuto arriva dallo sport
22
La Nuova Sardegna
37
Il derby va al gsd ma la dinamolab fa festa per la salvezza
23
La Nuova Sardegna
27
Autismo, l'aiuto arriva dallo sport
La Prealpina
28
Gli handbiker oggi invadono castellanza
25
La Prealpina
19
Pedalata in riva al lago e merenda olandese
26
La Provincia Di Como
62
Unipolsai seconda playoff: giulianova
27
La Provincia Di Como
39
L'istituto san carlo sul palco per bebé e per aiutare gli altri
28
La Provincia Di Varese
46
Niente da fare per la cimberio: vince cantù e adesso si può pensare soltanto alla coppa F. Gan.
29
La Sicilia
26
Magica serata alla etis 2000 con il 4°premio corri catania
30
La Stampa (savona)
55
Trofeo di danza sportiva con campioni da 5 regioni
33
La Stampa Cuneo
44
Test misura la felicità dei turisti in visita alla cupola di vicoforte
Primapagina (reggio)
7
Bertolini: «sono false le accuse di tota siamo sempre a fianco dei veri disabili»
35
Roma
14
Capri watch cup, in finale kovalik e de greef
37
Il Giorno
4
La camminata prende il via
G. Masia
Zaira Mureddu
Daniele De Salvo
17
24
34
38
CIP WEB
Easynewsweb.com
Web
Un bel goal ai pregiudizi…
39
Italiaccessibile.it
Web
Sport e disabilità, un weekend di appuntamenti a San Benedetto del Tr. (Ap)
Redazione Di Italiaccessibile
45
Federvela.it
Web
Nuove opportunità e buone pratiche a Reggio Calabria con il CIP
News Del
50
Lanuovasardegna.
gelocal.it
Web
Autismo e Pet Therapy a Sassari | Trovaserata
53
Reportpistoia.com
Web
Nuove nomine alla Fondazione Credito Valdinievole
56
Mondoudinese.it
Web
Palmanova per gli Studenteschi di cross
Qds.it
Web
Palermo - Avviata la fase di promozione dell'itinerario arabo-normanno - QdS.it
63
Dothorse.it
Web
La Dott.ssa Eleonora Di Giuseppe propone visite veterinarie annuali per i cavalli sportivi Guia Alessandra Pavese
66
Fidal.it
Web
Palmanova per gli Studenteschi di cross
Redazione
Mercoledì
59
70
PUNTI DI SVISTA
i Alfredo Sebastiani
QUANDO I GIOCHI
DMNTMO
DAVVERO SPECIALI
I
l 13 settembre 1918, in una
sala parto di Brooklyne
una bambina lotta per venire alla luce. Rimane incastrata con il collo nel pube materno per un errore dell'infermiera e per due ore subisce una
carenza di ossigeno che le
comprometterà le normali
funzioni cerebrali. I danni
emergono man mano che la
ragazza cresce, non sono gravissimi, vanno dalla dislessia a
problemi relazionali. Soprattutto a detta del padre è totalmente disinibita per quanto riguarda i rapporti con l'altro
sesso. Il punto vero è che il padre si vergogna di lei. La tiene
nascosta in casa e non appare
mai ai ricevimenti della sua facoltosa famiglia. Il problema
diventa un'ossessione, al punto da spingere il genitore ad
accordi segreti con un famoso
dottore del tempo che per risolvere la problematica, propone di procedere con una lobotomia. Nel 1941 Rosemary,
così si chiama la ragazza,
all'età di 23 anni, viene sottoposta in segreto alla infausta
operazione e la poverina si uasforma in un vegetale che passerà il resto della vita a fissare i
muri. Eppure da alcuni diari
scritti prima della profanazione della sua mente, emerge il
quadro di una ragazza sensibile ed intelligente. La sorella
Eunice, cercherà per tutta la
vita di aiutarla e soprattutto
awierà una enorme campagna di sensibilizzazione sui
problemi mentali che sfocerà
nell'anno 1968 nella fondazione degli "Special Olympics".
Molti sanno che cosa siano
le "Paralimpiadi", ma pochi
sanno che cosa siano gli Special. Sono i Giochi Olimpici riservati agli atìeti con disabilità
mentali. Solo da pochi anni la
competizione ha ricevuto tutti i riconoscimenti che si devono ad una kermesse così prestigiosa, (ufficialmente dal Coni nel 2004) nel 2006 a Roma si
sono svolti i Giochi Olimpici
Giovanili. Ho assistito perso-
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
nalmente ad una conferenza
del Presidente (1994-2003)
Alessandro Palazzotti degli
Special Olympics e l'aspetto
più interessante della vicenda
è l'opportunità offerta a famiglie che non saprebbero che
cosa fare con i propri figli, spaventati dal difficile inserimento sociale e che nello sport
hanno invece trovato un'edificante ragione di vita. Dalla
pratica sportiva questi ragazzi
ricevono una formazione che
successivamente li aiuterà ad
inserirsi anche nel mondo del
lavoro, un altro piccolo miracolo dello sport. Soprattutto
non va dimenticato lo sforzo
umano ed economico di Eunice che dalla quotidiana condivisione delle sofferenze di Rosemary ha tratto ispirazione
per realizzare un sogno. La famiglia di Rosemary ed Eunice
era quella dei Kennedy, sì proprio la stessa famiglia che ha
dato agli Stati Uniti d'America
due presidenti.
Pag. 1
EmiEmzMiEEanzEii
Dopo tre anni di sacrifici
segna il suo primo canestro
«Sarò contento tutta la vita»
Nicolò Tomaselli gioca nella Briantea84 di Cantù
Isabella Proda A PAGINA 5
LA STORIA Nicolò Tomaselli
LA STORIA Nicolò Tomaselli ha 10 anni e gioca nelle giovanili della Briantea
SEGNA IL SUO
PRIMO CANESTip
«Sarò contento tutta la vita»
CANTÙ (pia) «Sono ancora
contento del canestro... Penso
che resterò felice per tutta la
vita». E' martedì sera. Un momento qualunque di una giornata ancora speciale. Nicolò
Tomaselli, 10 anni, domenica
a Giulianova ha segnato il suo
primo canestro in una partita
ufficiale di basket in carrozzina. Sono trascorsi due gior-
ni, ma evidentemente la gioia
e la soddisfazione per quel
canestro non se ne sono ancora andati. Il sorriso che il
piccolo campione ha sfoderato al momento del «ciuff» è
ancora lì, indelebile. Ma Nicolò vuole condividerlo anche
con mamma Silvia: «Eravamo
insieme in casa, non stavamo
nemmeno parlando della partita - racconta lei - Nicolò non
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
è un bambino molto espansivo, difficilmente parla di
quello che prova. Martedì sera
però mi ha stupito: "Mamma,
sono ancora contento del canestro. Penso che resterò felice per tutta la vita"».
Una gioia immensa, certamente dovuta al sudore versato per arrivare a questo traguardo: «Mio figlio gioca a
basket da tre anni. Ha iniziato
Pag. 2
nella società canturina ed è
sempre rimasto lì. In allenamento aveva già segnato qualche canestro, ma in partita
non c'era mai riuscito. Lui è
Piccolino e inoltre gioca in un
ruolo che non lo porta spesso
sotto canestro, per cui per Nicolò è davvero difficile segnare. Ha lavorato molto, insieme
ai suoi compagni e al suo
allenatore, ed è riuscito a coronare il suo sogno». Il commento di martedì, dunque, è
stata solo la conclusione di un
lungo iter. E quando mamma
Silvia ha deciso di condividere
la felicità del figlio su Facebook, la foto e la gioia di
Nicolò hanno fatto immediatamente il giro d'Italia: «Io l'ho
detto subito all'allenatore: si
porterà dentro la gioia a lungo
e a lungo vedremo il sorriso
sulle sue labbra». E così è
stato.
Ora Silvia Maggi, orgogliosa di quanto ottenuto dal figlio, si preoccupa che non
venga esposto troppo sotto i
riflettori: «Credo sia giusto che
l'applauso venga condiviso
con tutta la squadra e anche
con gli allenatori che li seguono. Ci tengo sempre a far
capire a Nicolò che i risultati
non si ottengono lavorando da
soli, ma ascoltando chi è capace di insegnarci qualcosa e
seguendo l'esempio di chi è
più bravo di noi, sul campo da
basket ma anche a scuola. Il
lavoro di squadra è fondamentale e anche al canestro
che ha dato tanta gioia a mio
figlio c'è dietro tutto il lavoro
dei suoi compagni e l'impegno dei suoi allenatori».
Un impegno che tra l'altro
Nicolò non mette solo nel basket: «Gli piace anche sciare.
Ha imparato grazie all'associazione "Sporting Spirit"
quando aveva solo 5 anni. Ha
seguito diversi corsi e questo
inverno per la prima volta è
riuscito a sciare da solo con il
Un altro grande traguardo
tagliato con il sorriso sulle
labbra.
Isabella Preda
> RIPRODUZIONE RISERVATA
GIORNALE* CANTÙ t
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 3
Venticinque giovani atleti in carrozzina
con il sogno di giocare in serie A
CANTÙ (pia) Uno squadrone. La formazione della Briantea84 in cui milita il
piccolo Nicolò Tomaselli è composta da
25 atleti: 15 competono nel Campionato
italiano Giovanile di pallacanestro in
carrozzina, quindi ogni weekend si spostano in tutta Italia per giocare.
«Siamo l'unica società in Lombardia
ad avere una squadra di minibasket in
carrozzina. Ciò significa che arrivano da
noi (la sede degli allenamenti, due volte
alla settimana, è il Palasport di Seveso)
famiglie provenienti da un'area molto
estesa: Varese, Bergamo, Lecco, Milano ci spiegano dalla società - Grandi sacrifici per coronare un sogno che è quello di imparare a giocare a basket, guardando come modelli i giocatori professionisti della squadra di serie A. Ma
non c'è solo l'aspetto sportivo: un bambino che inizia a palleggiare, scopre anche come muoversi in autonomia con la
carrozzina, impara a diventare grande e
sperimenta momenti di autonomia dai
genitori. Insomma, è una vera palestra di
vita e di esperienze».
L'età varia dai 7 ai 25 anni, un range
molto ampio dovuto al fatto che nel
livello giovanile competono non solo
per anno di nascita ma per capacità
funzionali.
Questi i nomi dei campioncini di questa squadra: Amos Benedetti, Gianluca
Bernini, Samuele Bernini, Samuele
Brambilla, Marco Broccio, Cristopher
Gaspara, Matteo Castagna, Mattia Castorino, Cristiano Celotto, Nicolas De
Prisco, Andrea Iacovelli, Fabio Izzo,
Salaheddin Kamraoui, Emanuele Lanzani, Alberto Maccario, Bilal Oujedid,
Riccardo Paris, Fortunato Pangallo,
Alessandro Pedron, Federico Ragusa,
Sara Romano, Riccardo Rustici, Nicolò
Tomaselli e Giuseppe Tripoli.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 4
Q
Ciclopedalata con Alex Zanardi
• • Ultimo giorno a Francavilla per Alex Zanardi e la nazionale
paralimpica di ciclismo. Questa mattina alle 11, con la partenza
da piazza Sirena, è in programma una ciclopedalata con gli atleti:
una festa aperta a tutta la cittadinanza.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 5
APINET0DAL21AL24
Bocce, sfida tra i campioni disabili
Tre giorni per contendersi il titolo italiano, attese 800 persone
» PINETO
Ci sono centosei atleti provenienti da sette regioni d'Italia,
venti squadre partecipanti,
più di duecento tra accompagnatori e tecnici: sono questi i
numeri della settima edizione
del campionato italiano di
bocce per disabili Fib/Fisdir,
che si svolgerà a Pineto dal 21
al 24 aprile.
La manifestazione, organizzata dalla "Apd Dimensione
Volontario", è stata presentata
ieri mattina in un incontro a
villa Filiani. Quattro le categorie in gara (promozionale, agonistico, C21 e elite) che inizieranno a competere dalla mattina di venerdì 22 aprile al bocciodromo del quartiere dei Fiori. «Si tratta di uno dei 21 appuntamenti sportivi che
quest'anno si svolgeranno a Pineto, che nel complesso richiameranno circa 800 persone»,
ha commentato il sindaco Robert Verrocchio, «e si tratta
del secondo grande evento de-
La presentazione dei tricolori di bocce per disabili
dicato allo sport inclusivo, dopo il ritiro della nazionale di ciclismo paraolimpico. Proseguiremo su questa strada, perché vogliamo che la bellezza
dello sport inclusivo si sposi
sempre di più con la nostra città». L'assessore allo sport Gabriele Martella ha sottolineato: «Voglio ringraziare tutte le
società che stanno rendendo
possibile questo bellissimo
evento, che riuscirà a racchiudere i valori dello sport con i
valori dell'inclusività». Alla cerimonia finale di premiazione,
che si svolgerà domenica 24
aprile alle 12, sarà presente anche Marco Borzacchiello, presidente nazionale della federazione italiana sport disabilità
intellettive e relazionali.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Domenico Forcella
il: RIPRODUZIONE RISERVATA
Pag. 6
Leonardo Cenci corre
la maratona di Roma
cervello.
LA SFIDA
Questa mattina correrà la ventiduesima maratona di Roma con
al suo fianco il numero uno dello
sport italiano Giovanni Malagò,
che lo nominerà ufficialmente,
dopo i primi 10 chilometri del
percorso, il «primo atìeta italiano a correre una maratona con
un cancro non curabile». Aè Leonardo Cenci, il presidente dell'associazione perugina Avanti Tutta onlus, che lancia un'altra sfida. Sfida che è un po' una preparazione per coronare un sogno,
quello di correre la maratona di
New York. Leonardo voleva farlo, ma nel 2012 ma l'edizione fu
annullata per il passaggio di un
uragano. Come quello che si è abbattuto proprio in quel periodo
su Leo, che con lo sport ha deciso
di combattere e dimostrare il
suo attaccamento alla vita. Oggi
c'è una delle sfide più impegnative, la partecipazione alla maratona di Roma.
DETERMINAZIONE
«Mi sento onorato, orgoglioso e
molto fortunato di poter vivere
questa enorme esperienza che ricorderò per sempre», ha detto
con un grande carico di emozione. «La farò con la speranza di
poter essere preso di esempio sia
dalle persone colpite dalle più
svariate malattie che da quelle
che non riescono a percepire la
bellezza della vita, che apparentemente non hanno malattie ma
numerosi problemi».
Mentre Leonardo diventerà ancor di più un esempio, preparerà
la grande corsa di New York, cui
parteciperà il 6 novembre anche
grazie al sostegno del Coni oltre
che alla sua grande forza di volontà. Lì proverà a fare quello
che ha fatto nel 1992 Fred Lebow, che corse con un cancro al
DA IERI A ROMA
Leonardo, che per l'appuntamento capitolino si è allenato
ogni giorno, è da ieri a Roma
nell'area del Marathon Village.
Come da programma è stato intervistato nel primo pomeriggio
nell'ambito di un incontro tenuto insieme a Laura Coccia, atleta
paralimpica e deputato al Parlamento. Spazio anche per una
conferenza stampa con Giovanni Malagò, dopo che nei giorni
scorsi della sua impresa hanno
parlato un po' tutti i media. In
tanti oggi lo aspetteranno allo
speciale traguardo collocato a 10
chilometri dalla partenza della
maratona, dove Malagò nominerà Leonardo primo atleta italiano con un cancro non curabile a
correre una maratona.
Ri.Ga.
a RIPRODUZIONE RISERVATA
A FIANCO DI LEO
IL PRESIDENTE
DEL CONI MALAGÒ
IL PROSSIMO
OBIETTIVO
È NEW YORK
Sicurezza.
"n
„
•X^L *
iuLiJ^P •
della Provinciale f 9 H H
.
- il 1
•&r
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 7
Mauro Cratassa
si confessa
«Il mio sogno
è andare a Rio»
L'ATLETA
PAROLIMPICO
IMPEGNATO
NELLA
CONQUISTA
DI UN POSTO
PER I GIOCHI
HANDBIKE
C'è un sogno a cinque cerchi
da conquistare. La prossima
estate a Rio de Janeiro ci saranno le Paralimpiadi, edizione 2016, e tra gli atleti ai
nastri di partenza potrebbe
esserci anche il viterbese
Mauro Cratassa. Segni particolari: handbiker di primissimo livello, che nella penisola
italica ha conquistato tutto
quello che c'era da conquistare. Ma una spedizione a cinque cerchi esige una consacrazione a livello internazio-
naie ed è proprio questo che
il vitorchianese cercherà in
questa prima metà dell'anno.
«Andare a Rio sarebbe il
massimo per me - dice Cratassa dal ritiro con la Nazionale, a Francavilla a Mare d'altronde è un sogno che
ogni atleta ha, ma per raggiungerlo ci sarà da sudare
molto. Purtroppo nel 2015
non sono stato medagliato (a
causa di un infortunio, ndc)
e quindi in questa prima parte di stagione dovrò recuperare questo gap che mi separa da altri atleti e riuscire a
ottenere la convocazione».
Al viterbese serve qualche
affermazione di prestigio, soprattutto di livello internazionale. E Cratassa già ha iniziato a portarsi avanti con il
lavoro ottenendo un terzo
posto, alla vigilia di Pasqua,
alla maratona di Rosenau in
Francia, dove si è dovuto ar-
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
rendere al parigino Jeannot,
vincitore della competizione, su Va de Steene e sul portacolori della Canottieri
Aniene. «È stato un risultato
importante - aggiunge Cratassa - soprattutto perché
era una gara che faceva parte
del circuito europeo, ma a
questo ne dovranno seguire
altri». Già pronto il programma dell'handbiker viterbese
per il prossimo futuro: «Domani (oggi, ndc) correrò alla
maratona di Roma - afferma
- poi ci saranno diversi impegni internazionali, tra cui
Brescia e Verola. Poi ci sarebbe la coppa del Mondo in Belgio, alla quale ancora non ho
la certezza di partecipare. Comunque dovrò dovrò dare
tutto quello che ho in questa
parentesi molto importante
per riuscire a conquistare un
biglietto per Rio. Non so se ce
la farò, ma una cosa è certa:
darò tutto per riuscirci».
Marco Giulianelli
Pag. 8
LA NOVITÀ
A Gradisca la Nazionale femminile iraniana
» GRADISCA
Tre nazioni coinvolte nell'organizzazione sotto la bandiera
dell'Europa, 18 squadre partecipanti, la prima volta del calcio "in rosa". E - fatto storico la prima volta di una nazionale
femminile iraniana giovanile al
di fuori del proprio continente.
Il Torneo transfrontaliero delle
Nazioni di Gradisca, in programma dal 24 aprile al 1 maggio, continua a stupire. La manifestazione organizzata da
Asd Eventi Internazionali sotto
l'egida del Coni è stata presentata al Nuovo Teatro Comunale, sotto gli occhi interessati di
testimonial d'eccezione come
il et campione del mondo 2006
Marcello Lippi, del giornalista
e dirigente Rai Carlo Paris, della campionessa paralimpica di
vela Marta Zanetti e del dirigen-
te sportivo ed imprenditore alberghiero Luigi Doimo, insigniti dei tradizionali riconoscimenti al mondo dello sport.
Numerose le autorità al vernissage del Mundialito, che ha
tributato un lungo applauso all'
ex et Cesale Maldini: dai padri
putativi, il consigliere nazionale Coni Franco Tommasini e il
presidente regionale Coni on.
Giorgio Brandolin, passando
per il consigliere regionale Diego Moretti, 0 sindaco di Gradisca Linda Tomasinsig, i vertici
federali di Italia, Slovenia e Austria che da anni dimostrano
concretamente cosa voglia dire
coooperare in una nuova Europa. Con tanto volontariato. «Da
queste parti - così Tommasini e
Brandolin - il calcio ha spesso
anticipato e di molto la politica, è stato occasione di dialogo
e incontro fra culture, di vivere
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
da protagonisti momenti storici. Questo torneo ha vissuto da
vicino le conseguenze della dissoluzione dell' ex Jugoslavia prima, poi nel 2004 l'allargamento
dei confini di Schengen, oggi è
la storica presenza della nazionale iraniana a insegnarci qualcosa». Le iraniane giocheranno
secondo la propria cultura con
il velo, gambe e braccia anch'
esse coperte. «Le accoglieremo
con semplicità e rispetto. Il sogno? Ospitare a Gradisca l'incontro fra Israele e Palestina».
Franco Bonanno è il presidente
del comitato organizzatore del
Trofeo Rocco, la manifestazione per club che si sposta a settembre: «Ma non è una separazione, la scelta è stata dettata
dalla volontà di avere le migliori squadre italiane a Gradisca».
Al tecnico federale Vittorio Baccarila Panchina verde, (l.m.)
Pag. 9
Messa in Furia All'arcivescovo la maglia numero uno: «Non potrò non seguirvi»
Zuppi all'Aquila: «Sfidate i vostri limiti»
• Bologna
NELLA SANTA MESSA celebrata dell'arcivescovo nella storica palestra Furia, monsignor Matteo Zuppi racconta come il suo ministero episcopale sia legato alla
Fortitudo. «Ogni vescovo sceglie una frase latina che
ne accompagna il mandato. Quando toccò a me, io decisi per 'gaudio domini fortitudo vestra' che in italiano
significa la gioia del Signore sia la vostra forza. Mi piace perché significa come si debba cercare nella felicità
dell'altro la propria forza. Questo è quello che chiedo
anche a voi ragazzi della Fortitudo, di trovare gioia nel
giocare insieme. Si può vincere o si può perdere, ma
quando si ha la certezza di aver condiviso la fatica, allora anche la sconfitta diventa più facile da accettare».
Il mondo della Sg Fortitudo è rappresentato in ogni
sua sfaccettatura: a partire dal suo presidente, l'onorevole Giancarlo Tesini, al nuovo assistente spirituale,
don Davide Baraldi che ha sostituito il compianto don
Giovanni Sandri. Ci sono i giganti dell'Eternedile, i ragazzi diversamente abili della squadra Over Limits di
Marco Calamai, gli adeti del calcio e del rugby, le ra-
gazze delle ginnastica e i tanti che con il loro lavoro
silente portano avanti una polisportiva fondata più di
100 anni fa. «Io credo che il canonico Raffaele Mariotti
sarebbe contento di vederci tutti qui sapendo che la
sua opera continua. Non so da quanto la Fortitudo
non conquista una vittoria prestigiosa, ma non è importante: conta provare a migliorarsi sempre. Gesù ci
chiede di essere migliori giorno dopo giorno, sfidando
i propri limiti, come fanno i ragazzi dell'Over Limits.
Il nostro principale limite è l'egoismo che ci porta a
stare da soli e a imbrogliare pur di vincere».
Ieri mattina a fianco dell'entrata della Furia, è stata
esposta una canotta dell'Eternedile col numero uno e
il nome Zuppi. Un modo singolare per inaugurare il
nuovo Fortitudo Point che dal lunedì al sabato avrà
sede in via San Felice, mentre durante le partite tornerà all'interno del PalaDozza. La maglia è stata autografata e consegnata all'arcivescovo che ha dimostrato di
gradire: «Chissà se avrò il tempo di venire, ma non posso non seguirvi, adesso che faccio parte della squadra».
m.s.
I dirigenti della Sg e
giocatori della
Fortitudo con
monsignor Matteo
Zuppi. Nella foto
sotto, il ds Lamma,
l'onorevole Tesini e il
dg Pavani consegnano
all'arcivescovo la
maglia dell'Eternedile
(Schicchi)
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 10
Tiro con l'arco Sconfitta dalla Svezia nella finale in coppia con Simonelli
Sarti d'argento agli Europei paralimpici
• Saint Jean de Monts (Francia]
UN ARGENTO e un quarto posto: le due finali europee che attendevano Eleonora Sarti (Castenaso Archery Team) non vanno come sperava la trentenne azzurra del compound, che incassa due sconfìtte. Nella finale per l'oro europeo, nel misto compound, Eleonora (nella foto) e Alberto Simonelli soffrono più degli avversari svedese le cattive condizioni climatiche. Ci si
mette anche uno zero, nella seconda manche, a complicare la strada dei due azzurri.
Così finisce 144-124 per gli avversari.
Non va meglio nella finale del compound
femminile a squadre. La Sarti, Giulia Pesci
e Ifigenia Neri partono benissimo, ma sulla distanza l'Ucraina si mostra più solida
ed efficace e chiude il discorso sul 191-182.
I campionati europei di tiro con l'arco paralimpico, però, non sono ancora finiti per
Eleonora che oggi, alle 10,30, ci riproverà
nella finale per il bronzo individuale contro la russa Stepanida Artakhinova.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 11
Lo sport senza barriere
siriparteda "You can"
Castagneto. Nasce l'associazione capitanata da Riccardo Cavallini
e da altri atleti paraplegici. Un premio airironman mondiale Du Preez
di Divina vitale
> MARINA DI CASTAGNETO
È stata presentata presso i bagni Shangri-là di Marina di Castagneto, la neonata associazione sportiva "You can" con
una cerimonia di premiazione
di alcuni atieti. Nata per volontà di un gruppo di amici e capitanata da Riccardo Cavallini,
atìeta bolgherese, reso tetraplegico in seguito a un tremendo
incidente, si pone l'obiettivo di
dare la possibilità di gareggiare
professionalmente ad atieti paraplegici. Insieme a Leonardo
Filaroni di San Vincenzo e
Gianluca Valori di Castagneto
Carducci, tutti attivi, a seconda
della specialità, sulle discipline
di ciclismo (Giro d'Italia e maratona) e atietica (100-200 e
400 metri) hanno costituito
questa realtà con l'aiuto di tanti amici e collaboratori sportivi, per cercare di "ripartire".
L'occasione ha visto l'amministrazione comunale, oltre al
sindaco anche l'assessore allo
sport Katia Mortola, consegna-
re un attestato a vari atieti, oltre a Cavallini, Alvise De Vidi,
campione paraolimpico, commendatore Ordine al Merito
della Repubblica Italiana e Pieter Du Preez, ironman tetraplegico, pluripremiato a livello
mondiale. «Un momento simbolico che sottolinea la costituzione anche nel nostro territorio - ha detto Mottola - di un'
associazione sportiva rappresentativa di uomini e donne
che con impegno, passione e
forza di volontà hanno raggiunto importanti risultati nello
sport e nella vita». Nello sport
Cavallini ha ritrovato uno scopo, un motivo per andare avanti e l'unica cosa che chiede a
gran voce è «comprensione
non certo compassione».
«Siamo orgogliosi di aver
battezzato la neonata associazione You Can - ha concluso il
sindaco Sandra Scarpellini - .
Riccardo Cavallini è ormai un
ambasciatore dello sport per
Castagneto Carducci (ricordo
che ha partecipato al Fuori
expo a Milano in tale veste) ed
è la dimostrazione, fuori da
ogni pietismo e demagogia, di
come la pratica sportiva possa
rappresentare una seconda
chance di esistenza. Quando la
vita ha picchiato duro, lo sport
è una strada di espressione di
talenti e passione, magari fino
ad allora nemmeno ipotizzati.
Orgogliosi pure di avere sul territorio aziende che ogni giorno
mostrano concretamente cosa
sia il senso di appartenenza alla comunità: in questo caso
l'azienda agricola Grattamacco-Collemassari, Podere Sapaio, la Banca di Credito cooperativo, Dispensa di campagna e
agriturismo Dall'olivo». Tra i
prossimi impegni di Cavallini
il Giro d'Italia in 10 tappe, da
nord a sud, in partenza nei
prossimi giorni e i campionati
italiani di Handbike. L'associazione è aperta a tutti per info
ed iscrizioni basta contattare
Riccardo Cavallini sulla sua pagina Facebook.
a.
Cavallini a fine gara
La sindaca
Scarpellini:
orgogliosi di avere
un ambasciatore sportivo
di questo livello
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 12
OPEN PARALIMPICI
Corso e Versace, un sabato da record
Primati nazionali per le velociste. Tapia: lancio di livello mondiale
» GROSSETO
Una migliore prestazione mondiale e due record italiani sono
stati stabiliti nella seconda
giornata degli Italian Open
Championship di atìetica paralimpica a Grosseto.
Non hanno tradito le attese
Oney Tapia, Oxana Corso e
Giusy Versace, che si sono confermate campionesse con lode
nelle loro specialità, rispettivamente sul disco FU, 200 metri
T35 e 400 metri T43. Tapia ha
lanciato alla considerevole distanza di 38.41 ' ' difrontead un
buon numero di spettatori che
nonostante la pioggia che ha
condizionato parte della giornata, hanno seguito con parte-
cipazione applaudendo la prova schiacciante dell'atleta di
origine cubana che ha dimostrato di avere davvero pochi rivali nella sua categoria.
La Corso si è imposta sulla
pista dello stadio Zecchini stabilendo il nuovo primato nazionale con 31 " 67 e migliorando di oltre mezzo secondo il
precedente record, detenuto
dalla stessa velocista, di32"20.
La sprinter al traguardo ha
espresso la sua soddisfazione
per aver aggiunto un altro alloro alla sua prestigiosa carriera
ma resta modesta: «Non me
l'aspettavo - dice - ma devo ancora migliorare e ne avrò occasione sia agli Europei di giugno
qui a Grosseto che alle Parao-
Oxana Corso al traguardo (foto Bf)
limpiadi di settembre a Rio».
Bel successo anche per la
Versace che ha fatto fermare il
cronometro a l'04"21 migliorando di gran lunga il precedente italiano di l'07"41 registrato da Federica Maspero
che ieri ha chiuso la sua corsa
con 29"89. Anche l'adeta calabrese, allenata dal grossetano
Andrea Giannini, è felice del risultato ottenuto ma non si sbilancia. «Ho capito dove ho sbagliato - dice - ho mollato negli
ultimi metri e devo imparare a
gestire meglio le mie forze. Ma
ottenere un record ad inizio
stagione è fondamentale, soprattutto prima di competizioni così importanti che mi attendono, come Europei e Paralim-
piadi, perché mi dà una grande
spinta». Fra gli altri spicca Dave Henson, britannico che ha
concluso ritoccando, seppur
di poco, il suo personale in
26"35 i 200 metri T42 (il precedente era di 26"44).
Oggi la conclusione degli Italian Open con le gare previste
solo al mattino (queste le principali da seguire): 9.30 giavellotto F35 maschile (con Manolis Stefanoudakis) 10.30 100
metri T53 femminile (Hamide
Kunt) 10.51 100 metri T35 femminile (Oxana Corso) e T42
femminile (Monica Contrafatto) 11.05 100 metri T43 femminile (Giusy Versace e Federica
Maspero).
Stefano Fabbroni
Giusy Versace dopo l'arrivo (foto Bf)
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 13
OGGI IL TROFEO GIOVI
Cerreto, torneo
per raccogliere
fondi contro
la meningite
» CERRETO GUIDI
Riservato a bambini di età compresa fra i 5 e i 10 anni, il
1 "Trofeo Giovi si svolgerà per
l'intera giornata di oggi al palazzetto dello sport di via Caracosta, a Cerreto Guidi. La manifestazione ludico-sportiva è organizzata dal Club Scherma Cambiano e dall'Azienda Asl Toscana Centro, con il patrocinio del
Comune e la collaborazione della Misericordia.
La competizione ha un carattere benefico. L'intero ricavato
della giornata sarà infatti devoluto all'Associazione "Stop alla
meningite", impegnata da circa
un anno in una preziosa campagna di sensibilizzazione su questa malattia. Il Trofeo ricorda
Giovanni Locci, il bambino di
Cerreto Guidi, deceduto proprio
a causa delmeningococco C, nel
febbraio del 2015. Si prevede
che alla gara prenda parte un
centinaio di giovani atleti in arrivo da tutta la Toscana. Le gare
inizieranno alle 9.30, mentre le
premiazioni si terranno alle 18,
alla presenza del deputato Dario
Parrini, del sindaco Simona Rossetti e dell'assessore allo sport
Serena Buti. Testimonial della
giornata, Beatrice Vio, campionessa mondiale di fioretto individuale paralimpico in carica.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 14
TRICOLORI PARALIMPICI
DOLCI ARGENTO NEL TENNIS TAVOLO
L'argento di Franco ha il colore della
rimonta e vale oro. L'argento di Franco
Dolci della Phb è il gioiello dei Campionati italiani paralimpici di tennistavolo
a Lignano Sabbiadoro e premia la
reazione dell'atleta bergamasco dopo il
ko all'esordio contro Ettore Malorgio,
poi vincitore del titolo. Un graffio alle
speranze di medaglia, ma, invece di
lasciarsi andare, Franco ha iniziato la
risalita battendo 3-1 Carmelo Sofia e
poi bissando con identico risultato nel
match-chiave contro Fabrizio Bove, già
punto di forza della Nazionale e avanti
nel primo set. Sotto 1-0, Dolci è tornato
in partita, ha infilato tre set consecutivi
chiudendo 3-1 e spalancandosi le porte
del podio. A questo punto, ritrovati il
sorriso e la scintilla, Dolci si è messo
alla cintura l'ultima tacca, superando
per 3-0 Paolo Tonon e regalandosi
l'argento nella classe 5 alle spalle di
Malorgio. È mancato solo l'acuto invece
a Marco Pesenti, fermato nei quarti di
finale della classe 8 dal vincitore del
titolo Francesco Lorenzini, e nel doppio
con Roberto Aceti. Ma la Phb può
comunque sorridere.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 15
L'EVENTO
Più di cento atleti
a Pineto per il
campionato italiano
di bocce per disabili
PINETO - Centosei atleti provenienti da sette
regioni d'Italia, venti squadre partecipanti,
più di duecento tra accompagnatori e tecnici.
Sono i numeri della settima edizione del
Campionato Italiano di Bocce per Disabili
Fib/Fisdir, che si svolgerà a Pineto dal 21 al
24 aprile prossimi. La manifestazione, organizzata dalla Apd Dimensione Volontario, è
stata presentata ieri mattina nel corso di una
conferenza stampa che si è svolta presso Villa
Filiani, alla quale erano presenti gli amministratori comunali e gli organizzatori. "Vogliamo che Pineto diventi sempre più un
punto di riferimento per gli sport inclusivi",
ha dichiarato il sindaco Robert Verrocchio.
Quattro le categorie in gara (Promozionale,
Agonistico, C21 e Elite) che inizieranno a
competere dalla mattina di venerdì 22 aprile
presso il bocciodromo di Pineto. A gareggiare, atleti con disabilità intellettive e rela-
zionali. "Si tratta di uno dei 21 appuntamenti
sportivi che quest'anno si svolgeranno a Pineto, che nel complesso richiameranno circa
800 persone - ha aggiunto il sindaco - e si
tratta del secondo grande evento dedicato allo
sport inclusivo, dopo il ritiro della Nazionale
di ciclismo paralimpico. Proseguiremo su
questa strada, perché vogliamo che la bellezza dello sport inclusivo si sposi sempre di
più con la nostra città". Presenti alla conferenza stampa anche i rappresentanti di "Dimensione Volontario Onlus", tra cui il
presidente Giuseppe Palermo, Fabio Cerquoni, e Pasquale Di Sante. Alla cerimonia
finale di premiazione, che si svolgerà domenica 24 aprile alle 12, sarà presente anche
Marco Borzacchiello, presidente nazionale
della FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettive e Relazionali).
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 16
PARALIMPICI
• SLEDGE HOCKEY (c.arr.) Primo k.o.
per l'Italia agli Europei in Svezia: 4-1
dalla Russia. Azzurri comunque sul
podio: oggi la Svezia.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 17
ATLETICA/1
Maratone
da Roma
a Rotterdam
Alex Zanardi al via oggi a Roma
• Oggi Roma corre. C'è la
maratona dei 16.764 iscritti,
ma si aspettano decine di
migliaia di podisti anche per la
Stracittadina Roma Fun Run.
Via alle 8.35 con la prova
handbike in cui Alex Zanardi
cerca il pokerissimo di
successi. Poi toccherà alle
diverse «onde», alle 8.40,8.45
e 8.51 (diretta Rai Sport 1 dalle
8.20). Predisposta una tabella
di marcia, pilotata dalle lepri,
per arrivare a 2h07'17", nella
prova maschile e a 2h27'50" in
quella femminile. Tra gli italiani
Dario Santoro, lo specialista
della corsa in montagna
Martin Dematteis e il padrone
di casa Giorgio Calcaterra. In
lizza anche Giovanna Epis.
Non solo Roma: tante le
maratone di qualità oggi nel
mondo. A cominciare da
quella di Rotterdam (Ola),
sempre veloce. Al via cinque
etiopi con personali sotto le
2h05'00", con favoriti Abshero
(2h04'23"), Kebede (2h04'38"),
T. Mekonnen (2h04'46") e
Berhanu (2h04'33"). Tra le
donne le connazionali A.
Kebede (2h24'00") e Haylay
(2h25'24") e la svedese
Andersson (2h23'41"). Alla 33a
di Vienna, il vincitore 2015, il
keniano Matebo (2h05'16") e i
connazionali Chemosin
(2h08'05") e Simotwo
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
(2h08'48"). Inseguono il
record di Maura Viceconte
(2h23'47") le etiopi Shone
(2h23'32"), Eticha e Kitata.
Gara pure ad Hannover (Ger).
• TUTTA DRITTA (dm.) Oggi
(ore 10), da Torino a Stupinigi,
la 14a Tutta dritta (km 10) con
Y. e N. Crippa, i keniani Kariuki
Mwangi e Kibiwott Kurgat,
Silvia La Barbera, Fatna
Maroui e le keniane Wambui,
C. Cherono e Wangari.
• CENTO (f.c.) Oggi a Seregno
(Mb), nell'ambito dell'8a Cento
km, campionato italiano della
50: favoriti Zambelli e la Gizzi.
Pag. 18
SAN MARZANO
L'ARCIERE QUALIFICATO NEI CAMPIONATI DI PARA ARCHERY
Paralimpiadi di Rio
Erario ci sarà
• SAN MARZANO. Qualificandosi alla finale
dei campionati europei di Para-Archery (poi persa contro l'atleta di casa Maxime Guerin per 7-3),
l'arciere di San Marzano Alessandro Erario ha
ottenuto il lasciapassare per partecipare alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro in programma a
settembre.
Una grande soddisfazione per Erario, uno dei
migliori tiratori con l'arco della nazionale azzurra. Con le sue frecce, ora potrà provare a
centrare, in Brasile, una medaglia olimpica.
Alessandro Erario è stato impegnato, sino a
ieri sera, ai campionati europei, che si sono svolti
a Saint Jean de Monts in Francia. La manifestazione metteva in palio altri pass olimpici
nella gara di tiro con l'arco. Ancora una volta la
mira di Erario non ha deluso. Ha infatti battuto
nell'ordine il ceco Vaclav Kostal per 6-0 agli ottavi
di finale; poi il lettone Gints Jonasts per 6-4 nei
quarti di finale; quindi il tedesco Maik Szarszewski per 7-1 nelle semifinali.
Una cavalcata vincente che si è fermata solo in
finale. E' stato infatti battuto dal francese Maxime Guerin per 7-3. Ma mai una sconfitta è stata
così dolce. Approdando infatti sino all'ultimo atto
di questa manifestazione che si è svolta in terra
francese, Alessandro Erario ha ottenuto il timbro
per il biglietto d'aereo che a settembre lo porterà
in Brasile. E' probabilmente il primo atleta disabile della provincia di Taranto a riuscirci.
Alessandro Erario ha poi partecipato alla gara
di "arco olimpico maschile open", nel corso della
quale, come tutti
gli altri azzurri, si
è arreso agli ottavi di finale, battuto dal turco Sadik
Savas.
L'arciere di San
Marzano ha fatto
parte della squadra azzurra nella
competizione a
squadre, insieme
a Roberto Airoldi ARCIERE Alessandro Erario
ed Ezio Luviserto.
In questo caso, l'Italia è stata eliminata dalle
semifinali (5-4 allo shoot offe 25-24) e ieri sera si è
misurata con la Turchia per l'assegnazione del
bronzo continentale.
[nando perrone]
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 19
IL 17 APRILE
All'hotel StRegis
serata di raccolta fondi
contro la Sia
TORNA l'appuntamento di
solidarietà 'Ballando con il
Cuore': domenica il 17 aprile,
all'Hotel St. Regis di Firenze
andrà in scena una serata di beneficenza per raccogliere fondi
a favore della ricerca contro la
Sia a sostegno della Fondazione Stefano Borgonovo. Promosso dalla scuola di ballo Arthur
Murray ed organizzato da Enic
con il patrocinio di Comune e
Regione, l'evento vedrà personaggi di spicco nel panorama
fiorentino e nazionale cimentarsi in una gara con ballerini
professionisti della scuola.
BALLERANNO: Giada Cavatalo, campionessa mondiale di
pattinaggio a rotelle, Simone
Ciulli nuotatore paralimpico
pluricampione italiano, Larisa
Chevtchouk Colzi consulente
teatrale e linguistica, Stefano
Rabaglietti cestista Enic Basket Firenze, Costanza Razzolini attaccante della Fiorentina
Women's e Lucia Vigiani, naturopata. Tra gli altri in giuria, direttamente da Ballando con le
Stelle' il maestro Raimondo Todaro e da Amici Francesca Tocca. Ospite d'onore della serata,
presentata da Giacomo Guerrini ed Erika Galvani, sarà Chantal Borgonovo.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 20
Atletica leggera Allo «Zecchini» ancora spettacolo ed emozioni agli «Italian Open Championships 2016»
Nei 400 metri Giusy Versace abbatte il record italiano
I N F O R M A Giusy Versace in corsa
LA STELLA di ieri pomeriggio allo Zecchini è stata Giusy Versace. Al debutto
sui 400 metri T43, abbatte il record italiano tagliando il traguardo in l'04"21. La
portacolori delle Fiamme Azzurre, allenata dal grossetano Andrea Giannini.
«Ora - dice - ho capito cosa è il giro della
morte. Fare il record italiano all'esordio
stagionale mi dà grande energia ed è uno
stimolo per fare meglio. Sono contenta
perché ho fatto tanti pianti in allenamento. Questo risultato è indicativo per capire dove ho sbagliato. Ho forza nelle gambe ma non mi sono saputa gestire, ho
mollato negli ultimi 40 metri. Era la prima gara, non dovevo brillare qui ma è andata bene». In mattinata un'altra stella ha
brillato agli Italian Open Championships 2016, meeting intemazionale di
secondo il crono di 32"20. «Non me
l'aspettavo proprio» ha esclamato la giovane atleta romana al traguaro. Nella categoria T43, Federica Maspero (Omero
Runners Bergamo) chiude invece in
29»89. Primato italiano anche al maschile, per merito di Andrea Lanfri (Gsh
Sempione 82) che abbassa di quasi un secondo il limite nazionale dei 200 T43
con 27» 57 (vento +1.5). Tra gli altri risulalti da segnalare quello del britannico
Dave Henson, dell'italiano Emanuele Di
Marino, di Oney Tapia (Omero Runners
atletica paralimpica e quarta tappa del circuito Ipc Athletics Grand Prix. Sulla pista dello Zecchini la protagonista è stata
Oxana Corso che firma il nuovo primato
italiano dei 200 metri T35 con 31 "67 . La
giovane sprinter migliora di oltre mezzo
Bergamo), di Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa), di Carmen Acunto (Gsh
Sempione 82), del brasiliano Andre Rocha (F54), del serbo Nebojsa Duric
(F55), di Ivan Messina (Il Faro Onlus) e
di Bonaccina (Gsh Sempione 82).
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 21
Autismo, l'aiuto arriva dallo sport
Il convegno ieri alla "Filippo Canu": le testimonianze di esperti e volontari
Il tavolo del convegno
» PORTOTORRES
Viene data sempre maggiore
importanza al valore integrativo che lo sport riveste nel mondo dell'autismo: in questa dilezione aumenta anche la possibilità dell'offerta formativa
sportiva presente nel territorio
comunale. Una constatazione
importante sottolineata durante il convegno "Autismo e Pet
Therapy" svolto ieri mattina
nella sala Filippo Canu, organizzato dall'assessorato alla
Pubblica istruzione in collaborazione con i soggetti e le associazioni coinvolte, dove sono
state presentate delle relazioni
sulle esperienze maturate con
il lavoro da alcune associazioni. Antonella Piras dell'Equitazione Porto Torres ha parlato
della riabilitazione equestre,
spiegando il potenziale curativo e riabilitativo che offre la relazione con il cavallo, e anche
«come il prendersi cura e accudimento del cavallo aiutino a
sviluppare senso di responsabilità e autostima contribuendo allo sviluppo delle autonomie sociali nel soggetto con disabilità».
Giulia Brianda del Progetto
Filippide ha descritto la sua
esperienza con l'atletica, descrivendo la preparazione che
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
sta alla base delle corse podistiche per i ragazzi autistici, che
includono diverse maratone.
Hanno esposto relazioni anche Serena Caponi del Centro
ippico Li Lioni, sulla riabilitazione equestte, la psicologa
Giuseppina Campana referente di "Albatross" (progetto che
utilizza l'attività in acqua come strumento di recupero e
promozione del benessere
bio-psico-sociale) e 0 psicoterapeuta Manolo Cattari che ha
parlato delle esperienze del
progetto Albatross sui bambini
autistici con il coinvolgimento
della famiglia. Erano presenti
l'assessore allo Sport Antonella Palmas, il presidente regionale del Comitato paralimpico
Paolo Poddighe, il delegato
provinciale del Coni Lucio Masia e il coordinatore provinciale del settore educazione fisica
e del gruppo di supporto Cip
Scuola Marco Pinna.
Gavino Masia
Pag. 22
SERIE A IN CARROZZINA
Il derby va al Gsd ma la DinamoLab fa festa per la salvezza
DINAMOLAB
GSD PORTO TORRES 78
DINAMOLAB: Bridge 23, Tanghe 9, Simula
2, Spanu 13, Arghittu, Torquati, Langiu, l i beri, Sanchez 10. AH. Cherchi.
GSD PORTO TORRES: Edwards 18, Jimenez 2, Pawelko, Scott 33, Canu, Puggioni 4,
Me Phee, Ruggeri 2, Bates 14, Falchi, Raimondi 5, Brundu. AH. Cappellini.
ARBITRI: Caputo e Braga.
PARZIALI: 8-19; 19-27; 38-55.
»
SASSARI
Porto Torres autoritaria, vincente e corsara sul parquet del
PalaSerradimigni nell'ultima
giornata della regular season
della serie A di basket in carrozzina. La DinamoLab Sassari
regge per i primi 20', poi cede
per 57-78 ai turritani che ora
possono concentrarsi eslcusivamente sui playoff.
Non c'è nulla in palio, ma la
gara è particolarmente sentita.
Bridge apre le danze e allunga per il 4-0 DinamoLab. Scott
pareggiai conti: primi 5' di gara
combattuti. Scott mette la tripla del +3, minuto sassarese
sull'8-11 e possesso turritano.
Il Gsd piazza il break da 13-0 e
allunga a +11, Sassari non riesce più a segnare e alla prima sirena è 8-19. Capitan Spanu
spezza il parziale, Bridge lo segue a ruota: Sassari prova a reagire. Bates fa 0/2, Edwards segnali canestro del 12-21, coach
Cappellini getta in mischia
Ruggeri e Raimondi mentre i
biancoblù provano a serrare le
maglie in difesa.
Bandiere biancoblù sugli
spalti, fra i tifosi c'è anche l'ex
Dinamo Jerome Dyson, che oggi con la sua Torino affronterà i
biancoblù.
Edwards ad allungare il passo turritano (14-23), il ferro di-
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
ce no ai tentativi di realizzazione sassarese. Bridge e compagni però provano a restare in
scia, ametàgaraè 19-27. Spanu
chiude un break da 7-0 e accorcia le distanze (21-27), aumenta l'intensità difensiva biancoblu e il Gsd rallenta il ritmo. Raimondi da tre, 2+1 di Bridge che
sale in cattedra e lancia la volata al tentativo di rimonta DinamoLab, che arriva sino al -4.
Ma Porto Torres è team solido,
proiettato verso i playoff e deciso a non cedere punti per strada. Scott è incontenibile, azzanna il match, segna 10 punti e 4
canestri in fila e scrive 28-44 sul
tabellone luminoso. Inerzia
Gsd, terzo quarto a chiudersi
sul 38-55.
Gestione Porto Torres anche
nell'ultima frazione e vittoria
condotta in porto senza patemi. La DinamoLab, confermata la categoria, saluta il suo pubblico, (g.d.)
Pag. 23
Autismo, l'aiuto arriva dallo sport
Il convegno ieri alla "Filippo Canu": le testimonianze di esperti e volontari
» PORTO TORRES
Viene data sempre maggiore
importanza al valore integrativo che lo sport riveste nel mondo dell'autismo: in questa direzione aumenta anche la possibilità dell'offerta formativa
sportiva presente nel territorio
comunale. Una constatazione
importante sottolineata durante il convegno "Autismo e Pet
Therapy" svolto ieri mattina
nella sala Filippo Canu, organizzato dall'assessorato alla
Pubblica istruzione in collaborazione con i soggetti e le associazioni coinvolte, dove sono
state presentate delle relazioni
sulle esperienze maturate con
il lavoro da alcune associazioni. Antonella Piras dell'Equita-
zione Porto Torres ha parlato
della riabilitazione equestre,
spiegando il potenziale curativo e riabilitativo che offre la relazione con il cavallo, e anche
«come il prendersi cura e accudimento del cavallo aiutino a
sviluppare senso di responsabilità e autostima contribuendo allo sviluppo delle autonomie sociali nel soggetto con disabilità».
Giulia Brianda del Progetto
Filippide ha descritto la sua
esperienza con l'atletica, descrivendo la preparazione che
sta alla base delle corse podistiche per i ragazzi autistici, che
includono diverse maratone.
Hanno esposto relazioni anche Serena Caponi del Centro
ippico Li Lioni, sulla riabilita-
zione equestre, la psicologa
Giuseppina Campana referente di "Albatross" (progetto che
utilizza l'attività in acqua come strumento di recupero e
promozione del benessere
bio-psico-sociale) e il psicoterapeuta Manolo Cattali che ha
parlato delle esperienze del
progetto Albatross sui bambini
autistici con il coinvolgimento
della famiglia. Erano presenti
l'assessore allo Sport Antonella Palmas, il presidente regionale del Comitato paralimpico
Paolo Poddighe, il delegato
provinciale del Coni Lucio Masia e il coordinatore provinciale del settore educazione fisica
e del gruppo di supporto Cip
Scuola Marco Pinna.
Gavino Masia
Il tavolo del convegno
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 24
Gli handbiker oggi invadono Castellanza
CASTELLANZA - Il weekend di
Castellanza è all'insegna dello sport,
inteso come strumento per superare
le barriere fisiche e mentali della disabilità: l'appuntamento clou sarà alle 10.30 davanti a Villa Pomini, dove
prenderà il via la seconda tappa del
Giro d'Italia di handbike, ma la due
giorni ha preso il via con il convegno
"Lo sport per vincere la disabilità",
ospitato ieri nella sala conferenze
della biblioteca civica.
«Ogni giorno veniamo bombardati
da fin troppe parole, mentre le storie
che queste persone ci hanno raccontato sono esperienze concrete, di vita
vissuta. Il loro straordinario valore
deriva da questo», ha commentato il
moderatore Leonardo Landoni.
Nel corso della mattinata si sono succedute le testimonianze di handbiker
che prenderanno parte alla gara di
oggi, rappresentanti della Commissione paralimpica, atleti a cui la disabilità non ha impedito di coltivare
la loro passione per lo sport e loro
familiari.
«Ciascuno di noi è disabile in qualcosa, dato che tutti abbiamo settori in
cui eccelliamo e altri in cui fatichia-
mo - ha sottolineato Giancarlo Borroni, il presidente di Solidarietà Famigliare, che ha organizzato il convegno e l'ha inserito nel programma
per le celebrazioni del suo 35° anno
di attività - Qual è il confine tra normalità e disabilità?». Sugli stessi
concetti si sono soffermati il sindaco
di Castellanza Fabrizio Farisoglio e
il presidente deUa Fondazione Comunitaria del Varesotto Luca Galli,
mentre il parroco don Walter Magni
- che ha messo a disposizione l'oratorio Sacro Cuore, base logistica della corsa di oggi - ha ricordato che
«Gesù non buttava i miracoli addosso ai disabili, ma li faceva nascere da
dentro di loro. In questi atleti che decidono di mettersi in gioco c'è un segno evangelico». Il Giro d'Italia di
handbike è «una manifestazione che
non esiste in nessun altro Paese», come ha sottolineato la componente
della Commissione paralimpica nazionale Lucia Trevisan, e ha l'obiettivo di «far conoscere il paraciclismo
nelle città, anche se logisticamente
sarebbe più comodo correre in aree
periferiche con meno ostacoli» spiega il patron della corsa Andrea Leo-
ni.
Tutti gli handbiker che oggi sfrecceranno per le strade di Castellanza «si
sono allenati duramente per essere
qui e vogliono vincere. La nostra
trance agonistica è identica a quella
dei normodotati» ha detto il bustese
Vito Lascaro (arrivato sesto alla prima tappa corsa a Crema), e Roberta
Ainadeo, maglia rosa del Giro 2015,
ha ricordato che «ciascuno corre anche contro i suoi limiti. Non esiste un
solo vincitore, per noi tutte le posizioni sono da podio se riusciamo a
migliorarci».
Ma sport e disabilità non si incontrano solo a livello agonistico, come dimostrano le testimonianze di Gianna
Leo - mamma di Tommaso, piccolo
nuotatore con la sindrome di Down —
e del 15enne Riccardo Rustici, che
gioca a basket su carrozzina nella
Briantea 1984 di Cantù.
«Esiste una democrazia del movimento: ognuno può scegliere il proprio modo di fare sport, basta impegnarsi sempre al massimo» ha concluso Simone De Michele, specialista in attività motoria a Solidarietà
Famigliare.
Il convegno di ieri sulla disabilità. Il primo da sinistra è Vito Lascaro, arrivato sesto alla prima tappa a Crema (foto BIM >
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 25
APPUNTA
Pedalata in riva al lago
e merenda olandese
SESTO CALENDE -Alla piscina Wawe di via Lombardia si svolge oggi l'ottavo meeting regionale Fisdir
organizzato da "Vharese si Nuota" e Asa Varese. In
gara tutto il giorno 236 nuotatori disabili di 19 società lombarde. Alla galleria dell Associazione Pro
Sesto sul lungofiume fino al 25 aprile è in visione la
mostra collettiva del Gruppo Donne Ceramica del
CCR di Ispra. ATravedona Monate (ore 17) in Sala Santamanzio si conclude la rassegna film e degustazioni vini piemontesi organizzata da "I Care".
Verrà presentato il documentario Nascetta Story. Il
Bianco delle Langhe" e a seguire degustazione di
Nascetta con Ivano Antonini sommelier travedonese. Interverrà il regista del documentario Federico Moznich (ngresso 15 euro per film, degustazioni e lotteria con in palio bottiglie di vino).
A Ispra oggi dalle 14.30 alle 17.30 la Bottega del
Romeo di Lorenzo Franzetti in piazza S. Martino
organizza la pedalata in bicicletta alla scoperta dei
siti naturali sulle rive del Lago Maggiore con merenda con dolci olandesi in occasione del Semestre di Presidenza dell'Unione Europea dei Paesi
Bassi. Ad Angera per tutto il giorno sul lungolago
mercato straordinario. A Casalzuigno a Villa Della
Porta Bozzolo dalle 14.30 laboratori creativi e percorsi di gioco con visite guidate.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 26
UnipolSai seconda
Playoff: Giulianova
UNIPOLSAI BRIANTEA84
65
CIMBERIOHS VARESE
48
UNIPOLSAI BRIANTEA84: Schiera, Bell 11,
Santarelli 2, Ruiz8,Sagar 8, Jama4,Carossino 17, Choudhry 15, Nava. Ali Bergna.
CIMBERIO HS VARESE: Marinella Geninazzi4,Blomqvist6,Damiano2,Szulc11,Silva,
Sala, Lindblom4,Arambula 14, Fiorentini,
Roncari 7, Segreto. Ali. Riva.
PARZIALI: 14-8; 33-21; 50-41.
ARBITRO: Ermini e Borsani.
Basket in Carrozzina
CANTÙ
La
UnipolSai
Briantea84 si aggiudica il derby
con la Cimberio HS Varese e
chiude la stagione regolare al
secondo posto in classifica nel
campionato di serie Al. Nel frattempo il Santa Lucia Roma vince con Bergamo per 69-35 e
chiude da capolista a quota 34
punti. A seguire Cantù con 32
punti, la Deco Giulianova (28
punti) che vince a Parma per
3 2-112 e Porto Torres (26 punti)
che si aggiudica a Sassari il derby
sardo per 78-57. Nella prima gara dei playoff che assegneranno
lo scudetto, con formula di andata e ritorno, i brianzoli giocheranno a Giulianova il prossimo 16 aprile.
Tornando alla partita di ieri,
Cantù mandaben tre giocatori
in doppia doppia: Filippo Caros-
sino (17 punti e 14 rimbalzi), Gaz
Choudhry (15 punti e 14 rimbalzi) e Brian Bell (11 punti e 15
rimbalzi). Per Varese spiccala
prova di Jared Tyler Arambula
con 14 punti e sei rimbalzi. Partita in equilibrio nel primo quarto con le squadre sul 6-6 al 5'. I
locali riescono a doppiare gli
ospiti con Ian Sagar, Carossino
e Jordi Ruiz (12-6), ma Joaquim
Blomqvist tiene i suoi in scia
sulla sirena (14-8). Nella seconda frazione Cantù spinge subito
con Bell e Carossino, arrivando
fino al più 13 (30-17). Arambula
prova a reagire per i suoi, con le
squadre che vanno all'intervallo
sul 33-21. Il terzo quarto è a favore di Varese che firma un parziale di 17-20, ma i biancoblu
sono sempre sul più nove (5041). Gli uomini allenati da Marco Bergna chiudono i giochi nel
quarto periodo con un parziale
di 15-7, che vale il 65-58 finale.
Classifica: Santa Lucia Roma
34 pt; UnipolSai Briantea84
Cantù 32 ; DECO Group Amicacci Giulianova 28; GSD Porto
Torres 26; Cimberio HS Varese
20; Dinamo Lab Banco di Sardegna 14; Padova Millennium
Basket 12; Santo Stefano Sport
Banca Marche 8; SBS Montello
Bergamo 6; Laumas Elettronica
GiocoParma 0.
R. Ber.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 27
L'istituto San Carlo
sul palco per Bebé
E per aiutare gli altri
Montano Lucino
Duecento studenti metteranno
in scena un musical
per la campionessa
paralimpica di fioretto
Una storia speciale
verrà narrata sul palco del Teatro Sociale di Como dai 200 studenti dell'Istituto Don Carlo
San Martino. Oggi, domenica il
teatro sarà al completo, non è rimasto un posto libero per seguire il musical sulla storia di Bebé
Vio che inizierà alle 18, interpretato da tutti gli studenti della
scuola paritaria, dall'asilo alle
medie.
Da "Mi hanno regalato un sogno", il libro autobiografico dell'atleta paralimpica campionessa di fioretto, i ragazzi hanno
preparato uno spettacolo che oltre a portare a calcare il palco del
Sociale e a mostrare il percorso
didattico disciplinare svolto in
questi mesi, sarà l'occasione per
fare qualcosa di buono: raccogliere fondi da devolvere all'associazione art4sport, voluta da
Bebé per sostenere e promuovere lo sport fra i disabili.
«In particolar modo puntiamo ad arrivare ad una cifra che ci
consenta di acquistare un arto
sportivo artificiale - comunica
Attilio Bergamini, preside della scuola di villa Olginati - sono
arti che non vengono finanziati
dal servizio sanitario nazionale
e sono molto costosi, una mano
costa dai 5 ai 15 mila euro, noi
vorremmo arrivare a tanto. Gli
alunni suddivisi per fasce di età
hanno lavorato al copione dello
spettacolo, c'è anche chi interpreterà Bebé Vio, oltre alla finalità educativa e all'attività didattica svolta in termini di spettacolo, musica, inglese e motoria,
questa esperienza ha arricchito
umanamente tutti. Sarà presente anche Bebé in teatro, sono
certo che sarà un'emozione».
Tutto esaurito al Sociale e dopo lo spettacolo ci sarà un apericena, organizzato da Comense
scherma per contribuire ulteriormente all'obiettivo di acquisto di una mano artificiale.
La storia di Bebé Vio è una di
quelle che trasmettono forza e
luminosità: classe 1997, Bebé tira di scherma da quando aveva
cinque anni. Poi nel 2008, all'età
di 11 anni, una meningite fulminante ha costretto i medici ad
amputarle gli avambracci e le
gambe sotto le ginocchia: «È stata molto dura e ho sofferto veramente tanto - dice Bebé - per
fortuna sono riusciti a salvarmi i
gomiti e le ginocchia, così oggi
con le protesi riesco a fare un
sacco di cose e, soprattutto, ho
ripreso a tirare di scherma».
E così Bebé continua a coltivare la sua passione diventando
atleta paralimpica di fioretto,
vincendo, fra le altre cose, la
Coppa del Mondo nel 2014, due
medaglie d'oro ai Campionati
Europei e altri due ori ai Mondiali under 17 (2011 e 2014). Ora
punta ai Giochi di Rio 2016, ma
prima la maturità e prima ancora la sua straordinaria storia sul
palco del Teatro Sociale.
Paola Mascolo
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 28
Niente da fare per la Cimberio: vince Cantù
E adesso si può pensare soltanto alla coppa
BASKET IN CARROZZINA La squadra diRiva perde in trasferta nell'ultima giornata del campionato (65-48). Il 21 aprile si va in Spagna
H Nulla da fare per la Cimberio
Handicap Sport nell'ultimo turno
di campionato giocato ieri a Seveso. Troppo forte Cantù per i varesini, come da pronostico. Lo
scarto finale (65-48), però, ha penalizzato un po' troppo la squadra biancorossa, almeno rispetto
a quello che effettivamente è stato l'andamento del match. Così
come accadde nella gara di andata a Varese, infatti, Roncari e
compagni non sono mai usciti
dalla partita e nelle prime battute
dell'ultimo quarto erano ancora a
sole sette lunghezze dai padroni
di casa (il tabellone segnava il
punteggio di 50-43).
Ma con qualche giocatore un
po' a mezzo servizio (Geninazzi,
al rientro dopo un serio infortunio alla spalla sinistra, è stato
schierato in campo a sorpresa,
anche se soltanto per 14 minuti,
mentre Blomquist era reduce da
un attacco influenzale e Arambuia da una forma di congiuntivite) non si poteva oggettivamente
attendersi di più dalla formazione di Riva, con la mente già rivolta alla trasferta spagnola di Valladolid (dal 21 al 24 aprile) per la
final eight della Vergauwen Cup.
Migliori in campo per Varese sono stati lo stesso americano
Arambula (14 i punti al suo attivo) e Szulz (11 punti), mentre dall'altra parte Carrossino (17 punti),
Choudhry (15) e Bell (11) hanno
fatto il diavolo a quattro, favorendo il successo dei padroni di casa.
Se Varese andrà in Spagna a
disputare l'atto conclusivo della
seconda coppa europea in ordine
di importanza, dal canto suon la
UnipolSai Briantea 84 disputerà
sabato prossimo il primo turno
dei playoff contro Giulianova.
Poi, insieme con Roma e Porto
Torres, sarà in Germania per la final eight di Champions Cup.
Nell'atto conclusivo della
Brinkmann Cup, invece, giocheranno Millennium Padova e Amicacci Giulianova, ripescata in extremis dopo una clamorosa eliminazione nella fase di qualificazione e la successiva rinuncia di
una compagine francese. La
mente di tutti i tifosi varesini,
tuttavia, è concentrata sulla Cimberio, attesa da una competizione che potrebbe chiudere al meglio la sua stagione. • F. Gan.
m
I ragazzi della
Handicap Sport
Varese sono stati
sconfitti da
Cantù nell'ultima
giornata del
campionato di
serie A
W
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 29
Magica serata alla Etis 2000
Q
con il 4 Premio Corri Catania
Festa col sindaco Bianco, il prefetto Federico e autorità militari e sportive
orri Catania si avvicina a grandi passi e a un mese dalla corsa-camminata di solidarietà dell'8 maggio, per il
quarto anno consecutivo ha festeggiato al
Centro Stampa «Etis 2000», dove si stampano La Sicilia e altri importanti quotidiani,
con il Premio Corri Catania. Il condirettore
del nostro giornale, Domenico Ciancio è
stato il padrone di casa di un evento che ha
visto gli organizzatori dell'Asci Corri Catania consegnare i riconoscimenti a 5 personaggi che, ciascuno nel proprio ambito,
hanno contribuito a "far correre Catania".
Una platea di rappresentanti del mondo politico, sportivo, ospedaliero, militare e civile ha partecipato a una magica serata condotta da Andrea Lodato, caposervizio sport
del nostro quotidiano, affiancato da Elena
Cambiaghi del Comitato Organizzatore.
Fabio Pagliara, segretario generale della Fidai per «le spiccate qualità manageriali,
unite a una indiscussa passione per lo
sport, e declinate con competenza, innovazione e concretezza di risultati» è stato
il primo a salire sul palco del 4° Premio
Corri Catania. Il dinamico dirigente catanese è stato premiato dal Prefetto di Catania Maria Guia Federico che ha sottolineato: "manifestazioni come Corri Catania
vanno sostenute per il forte potere aggregante e, anche, perchè avvicinano le istituzioni al territorio".
C
Il premio "Oltre le barriere" è stato consegnato dal Comandante del Gs Fiamme
Gialle, col. Enzo Parrinello, a un'eccellenza
dello sport paralimpico, il campione di
tennistavolo Raimondo Alecci che, grazie a
passione e grande impegno quest'anno
parteciperà a Rio alla sua seconda Olimpiade. "Per la determinazione unita all'
eleganza; per la classe unita alle eccellenti doti sportive che l'hanno portata ad essere la prima donna siciliana a prendere
parte ad una Olimpiade", questa la motivazione per l'ex ginnasta Maria Cocuzza, premiata dal Sindaco di Catania Enzo Bianco
che ha sottolineato: "Catania città dello
sport e Corri Catania ha colto l'essenza di
cecaposervizio sport Nunzio Casablanca;
le olimpioniche Giusi Malato e Anita Pistone; Vincenzo Drago, presidente nazionale Fiwuk; Cenni La Delfa, presidente Fmsi Sicilia; Sergio Parisi presidente Fin Sicilia e vicepresidente Coni Sicilia; Orazio
Arancio, presidente Fir Sicilia e consigliere nazionale Coni; Sebastiano Manzoni,
presidente Fis Sicilia; Anna Sapienza, presidente Federhockey Sicilia; Raffaele Marcoccio, presidente Csain Sicilia; Luca Di
Mauro, presidente Cus Catania; Eugenio
Guglielmino, Antonio Mauri e Ignazio
Russo del Panathlon; Loredana Caltabiano
del Rotary Catania; Pippo Pappalardo del
Ccjonica; Giovanni Pappalardo, presidente Coldiretti Catania; Antonio Longo, Fondazione Floresta Longo; Stefano Principato, presidente Cri Catania; Domenico
Nicotra, presidente Lega Navale di Catania; Maurizio Di Mauro, responsabile Endocrinologia del Policlinico; Gloria De Felice e Rosario Lemma di Boomerang; Sara
Pettinato di «Agata donna per le donne»;
Arturo Maravigna di Gamastech; Salvo
Tomarchio di Europolice; il notaio Raffaele Fatuzzo; l'aw. Ilaria Spoto Puleo e alcuni degli sponsor di Corri Catania: Antonio
Finale nella Sala Conferenze "Salvatore
Sarica di Dentai Family; Valentina CaraMerlo" con l'Asd Corri Catania, in testa Gio- manna di Latte Sole; Salvatore Pennisi di
vanni Nania, Carmelo Prestipino ed Elena
Sanofi; i fratelli Pantellaro e Milazzo di AlCambiaghi che hanno regalato a Domenico tair e Claudia Tognolosi di Banca MediolaCiancio un kit esclusivo di Corri Catania e
num. La serata è stata l'occasione per sohanno ringraziato tutti gli ospiti tra i quali stenere l'iniziativa "Adotta una scuola"
il col. Giovanni Giagheddu, Comandante
grazie alla quale anche alunni e alunne di
62° Reggimento Fanteria Sicilia, affiancato realtà difficili del territorio potranno pardal maggiore Ezio Raciti; il capitano di Fre- tecipare a Corri Catania attraverso la dogata Daniele Di Guardo, in rappresentanza nazione di magliette. Dopo la tradizionadel Contrammiraglio Nunzio Martello, Co- le visita allo stabilimento Etis, sono state
mandante Direzione Marittima Sicilia
consegnate a tutti gli ospiti le bellissime
Orientale e della Capitaneria di Porto di xilografia realizzate dagli studenti del corCatania; il ten. col. Maurizio Maggio, in
so di grafica d'arte del prof. Nunzio Urzì
rappresentanza del col. Federico Fedele dell'Accademia di Belle Arti di Catania diComandante del 41° Stormo e il Comanretta da Virgilio Piccali Un tocco di colodante della Polizia Municipale di Catania,
re per ricordare di sostenere il progetto di
Pietro Belfiore.
solidarietà promosso da Corri Catania
Presenti per il nostro quotidiano il capore- 2016: «Ospedale a colori».
dattore cronaca Antonello Piraneo e il vipromuovere la cultura del benessere in
una città che per 11 mesi all'anno permette di fare attività all'aperto".
Per la medicina ilriconoscimentoè stato
consegnato dall'Assessore allo Sport del
Comune di Catania Valentina Scialfa, al
neuropsichiatra infantile, e in passato campione di scherma, Luigi Mazzone "per aver
sviluppato un modello vincente di inserimento sociale, attraverso lo sport, di bambini e ragazzi con disturbi neurocomportamentali". Mazzone ha ricevuto anche i
complinenti del prof. Lorenzo Pavone, luminare della pediatria.
Fausto Narducci, firma prestigiosa de "La
Gazzetta dello Sport" e che ha mosso i primi passi di una brillante carriera sulle pagine del nostro giornale, è stato premiato
per la sezione comunicazione dal condirettore Domenico Ciancio.
Sentito e partecipato il momento dedicato
a Gianni D'Agata storico fotografo del nostro giornale che per oltre 30 anni ha immortalato Catania e i catanesi e che gli organizzatori hanno voluto ricordare consegnando uno scatto "Corri Catania" di Gianni alfiglioMassimo.
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
R.5.
Pag. 30
Tutti i premiati
Il prefetto di
Catania, Maria
Guia Federico,
ha premiato
Fabio Pagliara,
segretario
generale della
Fidai nazionale
i t i
r
L'ex ginnasta
Maria Cocuzza (al
centro) premiata
dal sindaco Enzo
Bianco e da
Domenico
Ciancio
L'assessore allo
SportValentina
Scialfa, Elena
Cambiaghi, il
dott. Gigi
Mazzone e il
prof. Lorenzo
Pavone
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 31
Fausto
Narducci.capo
redattore della
Gazzetta dello
Sport, premiato
dal dott.
Domenico
Ciancio
Raimondo Alecci
a Rio 2016
parteciperà alla
seconda
Olimpiade,
premiato dal col.
Enzo Parrinello
LA
-fc
FOTOCALLERY
Da domani una galleria completa di fotografie sul premio
L'ALBO D'ORO
r. s.) Il Premio "Corri Catania", organizzato in sinergia con il quotidiano "La
Sicilia", è ormai un appuntamento attesissimo di avvicinamento alla corsacamminata. Nella prestigiosa location della "Etis
2000", dove vengono
stampati "La Sicilia" e altri
importanti quotidiani, anche quest'anno è stato
ospitato il 4° Premio "Corri Catania", un riconosci-
mento a uomini e donne e
realtà del territorio che,
ciascuno nel proprio campo, hanno contrubuito a
"far correre" Catania, a
promuoverne l'immagine
e a esaltarne le caratteristiche di vivacità, generosità, professionalità e di
originalità.
i r l PROTAGONISTI. Ecco i premiati delle prime
quattro edizioni.
• 2013: Giusi Malato,
oro olimpico pallanuoto
Atene 2004; Martino Florio, campione mondiale
parali mpico di immersio-
ne; Nino Pulvirenti, presidente Calcio Catania; Giovanni Tomarchio, giornalista Rai; Lorenzo Pavone,
maestro della Pediatria
catanese; Giuseppe Salomone, direttore dell'oratorio "di frontiera" San Filippo Neri.
• 2014: Mino Ferro,
olimpionico di scherma,
bronzo a Los Angeles
1984; Cus Cus basket,
squadra paralimpica di
basket in carrozzina di Serie B; Vincenzo Parrinello,
Comandante
Gruppo
Sportivo Fiamme Gialle;
Mimmo Trovato, giornalista Ansa; Giuseppe Giunta, giovane avvocato con
il miglior punteggio di
abilitazione dell'anno.
• 2015: Rossella Ramingo, campionessa del
Mondo di spada; Alessandro Cannavo, giornalista
Corriere della Sera; Gloria
Patanè, ballerina, unica finalista italiana al Youth
American Grand Prix; Gs
Ens Catania, gruppo sportivo dell'Ente Nazionale
Sordi; Orange Fiber, Start
up che trasforma scarti di
arance in tessuto.
• 2016: Maria Cocuzza,
olimpionica ginnastica
Seul 1988 e giudice internazionale; Fabio Pagliara,
segretario generale Federazione Italiana Atletica
Leggera; Raimondo Alecci,
Paralimpiadi di tennistavolo a Londra 2012 e parteciperà a Rio 2016; Luigi
Mazzone, medico specialista di autismo e azzurro
disp
giorr
Gazz
y
[agica serata alla Etis 2000
on il 4B Premio Corri Cataniall
m
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 32
Quiliano
Trofeo di danza sportiva
con campioni da 5 regioni
E' atteso il pubblico delle
grandi occasioni oggi dalle 10
alle 19 nel Palasport di Quiliano, che fa da sfondo al terzo
trofeo «Mare e monti», competizione di danza sportiva. I
ballerini che scendono in pista, provenienti da Liguria,
Piemonte, Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna, saranno valutati da giudici della federazione. Nella manifestazione, organizzata da «Semplicemente danza» di Savona,
la nostra provincia sarà rappresentata, oltre che dai padroni di casa, anche dai balle-
rini di Attimo danza, Scuola
Dany, e Latin Studio. Scenderanno in pista i campioni italiani di balli nazionali, Rino Alfieri
e Giusy Cavanna, e le coppie di
danze latino americane e standard Nicole Randelli con Niccolò Berzolla, e Roberta Ventura
con Andrea Barberis. Da non
dimenticare i campioni di show
dance e disco dance, con le giovani Elisa Fruttauro e Laura Simonini di La Spezia, e Gabriele
Delfino di Genova. Fra gli invitati d'onore, i rappresentanti
delle danze paralimpiche. [M.S.]
© BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 33
Test misura la felicità
dei turisti in visita
alla cupola di Vìcoforte
Studio promosso dall'Università di Bologna
Un'analisi sulle reazioni di 105 partecipanti
Una fase delle analisi
ZAIRA MUREDDU
VÌCOFORTE
La cultura fa bene anche alla
salute? Ammirare la bellezza
può suscitare benessere e rendere felici? Come e in che termini è oggetto di studio del professore Enzo Grossi, dell'università Alma Mater di Bologna.
Per provare la sua teoria ha deciso di condurre un test pratico
a Vicoforte, fra le mura del Santuario e nell'ambito del Magnificat, percorso turistico varato
lo scorso anno dalla cooperativa Kalatà. Una scalata, attraverso uno dei tanti passaggi nascosti che concedono di accedere alla cupola ellittica più grande al mondo. I test si sono conclusi ieri.
Sul «tetto del mondo»
Due giorni, 105 partecipanti suddivisi in piccoli gruppi. Persone
comuni, di età compresa fra i 18 e
i 75 anni, alle quali è stata offerta
la visita guidata alla cupola in
cambio di un esame fisico delle
loro reazioni. I risultati arrive-
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
ranno nelle prossime settimane.
Al vaglio dell'equipe di ricercatori due elementi: i questionari
compilati in attesa di salire 260
scalini verso il «tetto del mondo»
e i campioni di saliva prelevati a
ciascuno prima e dopo la visita.
Sarà l'Asl ad analizzarli e svelare
se guardare la bellezza scatena
nell'uomo l'ormone della felicità.
«Io comunque so già di essere
felice - un commento ieri al termine del percorso - , di sicuro
l'emozione di ammirare la cupola
da un punto di vista così diverso,
esplorarla e conoscerne i segreti
è un'esperienza che mi ha fatto
stare bene». Della stessa opinione Sabina Fornetti, atleta paralimpica della nazionale di Sitting
Volley. E tornata dalla Cina a fine
marzo, dopo aver tentato l'impresa olimpica con la squadra
azzurra. Saluzzese, 39 anni, non
ha le gambe. Ciò nonostante domenica scorsa è riuscita a «sca-
Pag. 34
LA POLEMICA La presidente della Fondazione per lo Sport risponde a numero uno della Fand
Bertolini: «Sono false le accuse di Tota
Siamo sempre a fianco dei veri disabili»
T 7"incenzo Tota ha detto
>> V cose false, offensive e di
cui potrebbe essere chiamato a
rispondere». E' durissima la
replica della presidente della
Fondazione per lo Sport Milena Bertolini all' indomani delle
accuse lanciate dal presidente
provinciale della Fand Vincenzo Tota.
LA PREMESSA
«Ogni volta che in Fondazione si sente la parola "disabilità" schizzano come tarantolati. A loro dà proprio fastidio la
parola disabile - aveva detto Tota, e aveva proseguito - Abbiamo sollecitato più volte una politica sulla disabilità sul nostro territorio, inutilmente.
Quando il Comitato Paralimpico romano decise la chiusura dei comitati provinciali, abbiamo sollecitato la Fondazione a prendere la situazione in
mano. Senza esito. Solo a parole la massima disponibilità,
ma di fatto zero assoluto. Chiuso il Cip tutto è andato perso o
quasi».
LA REPLICA
La presidente Bertolini respinge le accuse e contrattacca
sostenendo che Tota abbia voluto ritagliarsi per ragioni di
visibilità uno spazio sui giornali.
«Vincenzo Tota era presidente del Comitato Italiano Pa-
ralimpico: ora non lo è più. I
motivi li sa meglio lui di noi. afferma la presidente - La politica della Fondazione in materia di disabilità è da sempre
chiarissima: consentire ai disabili l'accesso agli impianti in
condizioni di parità, piuttosto
che in condizioni che accentuino le discriminazioni e creino
sacche di profitto per taluni. E'
una scelta condivisa con gli
Enti di promozione sportiva e
con il Coni con tanto di delibera del Consiglio di Gestione»
La Fondazione spiega che
per gli impianti natatori il tariffario prevede l'ingresso gratuito per le persone in possesso
di certificazione di invalidità a
partire dal 90% e tesserati Uic
(Unione Italiana Ciechi), mentre per le persone che siano in
possesso di certificazione di
invalidità tra il 66% e fino all'89% e tesserati Ens (Ente Nazionale Sordi Onlus) è previsto
l'ingresso con pagamento della tariffa ridotta. Negli altri
impianti per le persone disabili viene sempre applicata la tariffa più favorevole.
«Naturalmente stiamo parlando di disabili veri e qui si
potrebbero menzionare molte
situazioni pregresse su cui la
Fondazione ha deciso di non
chiudere gli occhi e non solo
sul tema dei "falsi disabili" continua Bertolini - Sui disabili invece di fare proclami la
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Fondazione opera, facendo
scelte». Gli esempi citati riguardano la donazione alle piscine di due nuovi sollevatori,
l'inserimento nel progetto
Sport e Comunità di una linea
specifica per le attività dei disabili finanziata ad hoc.
L'ente si smarca anche dal
progetto "Reggio città senza
barriere": «Si tratta di un progetto del Comune a cui noi, a
fronte di molte parole e troppe
slide, abbiamo opposto il realismo di una richiesta a tutti i
partners di dichiarare quante
risorse avrebbero voluto investire - prosegue Bertolini - Noi
siamo disponibili a mettere risorse, da altri non abbiamo
sentito cifre precise. Potremmo anche citare Danzability,
un progetto con cui cooperaimo da qualche anno e dell'attenzione alla disabilità che c'è
nel progetto "BenesseRE in
movimento". Parlando infine
sempre di disabili veri, certo la
Fondazione non consente più
che in piscina si organizzino
corsi, dichiarati per disabili e
quindi con tariffe agevolate, in
cui ci si può eventualmente infilare più di qualcuno che disabile non è, lucrando sulla differenza dei costi d'acqua. Ci infastidisce molto - conclude la
Presidente - se qualcuno vuole
fare il furbo e specie sui disabili».
Pag. 35
,
M M
Vincenzo Tota, presidente della Fand
Milena Bertolini, presidente Fondazione dello Sport
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 36
TENNIS Battuti Elias e Copil. Oggi alle 11 l'atto conclusivo del Challenger di Napoli (Diretta tv su SuperTennis)
Capri Watch Cup, in finale Kovalik e De Greef
NAPOLI. Anche se non ci sono
più gli italiani è iin tennis avvincente e di ottimo livello quello della Capri Watch Cup, il torneo Challenger del Tennis Club Napoli
KOVALIK. Una semifinale giocata punto su punto e vinta dallo
slovacco Jozef Kovalik che in un
match incredibile, durato due ore e
mezza, ha superato il portoghese
Gastao Elias, testa di serie numero sei, con il punteggio di 6/1
6/7(6) 6/3 davanti alle tribune piene del circolo della Villa. «E' stato un match pazzo - ha dichiarato
Kovalik - il mio avversario non ha
mai mollato ed ha giocato bene nei
punti importanti. Io ho tenuto mentalmente senza demoralizzanni dopo i match point persi. Questo è
uno dei miei risultati migliori, in
un circolo meraviglioso, in un centrale fantastico. Voglio completare
l'opera».
DE GREEF. Nella prima semifinale, nella mattinata, il belga Arthur De Greef aveva invece supe-
Jozef Kovalik
rato il rumeno Marius Copil con il
risultato di 6/3 6/2. «Che grande
soddisfazione - ha dichiarato De
Greef- sono contento sia per la finale raggiunta che per la classifica,
il mio obiettivo è vincere Napoli
per puntare ad entrare nei primi
100 al mondo entro la fine dell'anno. Qui ho espresso il mighor
gioco della mia carriera. Questo è
uno dei migliori tornei Challenger.
Il circolo e la città meritano l'Atp».
E alla domanda sul ricco albo
d'oro del torneo, che vede spiccare nomi come Ferrerò, Ferrer, Gasquet, Safin, gli scappa un sorriso,
dicendo che al momento loro sono
grandi campioni ina che sognare
non costa niente.
IL COMMENTO. «Oggi abbiamo assistito - ha dichiarato il direttore del torneo Angelo Chiaiese
- a due bellissime semifinali, soprattutto l'incontro tra Kovalik e
De Greef. Il nostro torneo ha sempre proposto novità interessanti per
il palcoscenico tennistico interna-
zionale. Oltre Kovalik in finale, abbiamo assistito alle vittorie di Mager e Caruso. Anche quest'anno la
tradizione è stata rispettata».
IL TORNEO DI DOPPIO. Vincono il torneo di doppio della Capri Watch Cup la coppia tedesca
tonnata da Gero Kretschmer e Alexander Satschko che ha superato
la coppia degli italiani Stefano Napolitano e Matteo Donati con il
punteggio di 6/1 6/3. «Vincere il
torneo di Napoli - hanno dichiarato i vincitori del torneo di doppio
- per noi rappresenta il punto di
partenza per la scalata al ranking
mondiale. Il nostro sogno è vincere anche un torneo Atp».
TENNIS IN CARROZZELLA.
Tra gli eventi collaterali è iniziato
il 1 ° Trofeo "Città di Napoli" Torneo nazionale di Tennis in Carrozzina con la partecipazione di otto campioni nazionali e paraolimpici Domani si svolgeranno le finali
TORNEO DEI GIORNALISTI.
Inoltre nella giornata si sono svolti due tradizionali appuntamenti
della settimana, il torneo dei giornalisti, vinto dalla coppia Alfonso
Ruffo ed Alessandro Milone in finale contro Fabrizio Cappella e
Andrea Milone, ed il brunch Bluduemila sulla terrazza del circolo
organizzato dall'avvocato Marco
del Gaiso.
LA FINALE. Domani, in occasione della finale delle ore 11 è previsto l'ingresso a pagamento. Il
ticket costa 20 euro ed è acquistabile sul sito www.azzurroservice.net. Si può assistere al match
anche con la diretta tv su SuperTennis. Al termine della finale ci
sarà il sorteggio della racchetta di
Flavia Penetta,vincitrice degli Us
Open. Il ricavato della vendita dei
biglietti per l'estrazione della racchetta della tennista italiana saia
devoluto alla Fondazione Alessandro Pavesi per lo studio dei ragazzi del Rione Sanità.
Arthur De Greef
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 37
La Camminata prende il via
Bosisio Panni il tradizionale appuntamento di solidarietà
di DANIELE DE SALVO
- BOSISIO PARINI-
TUTTI IN MARCIA oggi per la Camminata dell'amicizia, giunta alla 43esima edizione. L'ormai immancabile appuntamento, che ogni anni chiama a raccolta migliaia e migliaia di persone, è organizzata dai volontari del gruppo Amici de La nostra famiglia di Bosisio per
sostenere le attività degli operatori
dell'importante istituto clinico brianzolo ma soprattutto per aiutare i piccoli pazienti. All'appello hanno già risposto
campioni del calibro di Eddy Merckx, il
ciclista belga che ha vinto di più nella
storia, soprannominato «il Cannibale»,
che si è aggiudicato tra il resto cinque
Tour de France, cinque Giri d'Italia, tre
campionati del mondo, sette MilanoSanremo e Francesco Moser, il più grande campione italiano con 273 vittorie, il
terzo a livello mondiale dietro proprio a
Merckx e a Rik Van Looy, recordman
dell'ora e specialista della Parigi-Roubaix, i quali si aggiungono alla lunga
schiera di testimonial dell'evento primaverile. Tra loro ad esempio ci sono Rossella Bertoglio, campionessa del mondo
di tiro con l'arco nella categoria Arco
MADRINA
La campionessa mondiale
di tiro con l'arco
Rosella Bertoglio
istintivo femminile 3D, nominata madrina della giornata, la quale accenderà
il tripode insieme ad Alessia Innocenti
e Matteo Buzzetti, campioni nazionali
rispettivamente dei 100 metri e dei 200
metri stile libero, entrambi vincitori della 6° edizione del campionato invernale
in vasca corta Fisdir e studenti dei corsi
di formazione professionale de La No-
stra Famiglia. «Lo slogan della Camminata di quest'anno è «Facciamo sbocciare la solidarietà» per richiamare allo scopo benefico della proposta», spiegano i
promotori, che confidano di poter battere il record di affluenza. Quanto raccolto dalle iscrizioni permetterà ad alcuni
ragazzi di partecipare ad un pellegrinaggio a Lourdes, di realizzare alcuni progetti di cooperazione e sviluppo internazionale e di rinnovare alcuni spazi e attrezzature del centro di Bosisio, oltre
che ad incrementare le proposte sportive e artistiche che aiutano a rendere più
efficaci pure i percorsi riabilitativi. L'appuntamento comprende anche un giro
in carrozza per i bambini, la risottata,
spettacoli e concerti, l'arrampicata sugli
alberi e altro ancora. L'appuntamento è
per le 9 al centro sportivo de La nostra
famiglia.
NUMERI
Ogni anno sono
migliaia
le persone
che prendono
parte alla
manifestazione
organizzata
dalla Nostra
famiglia
COMITATO ITALIANO PARALIMPICO
Pag. 38
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.easynewsweb.com
INDIRIZZO http://www.easynewsweb.com/2016/04/08/un-bel-goal-ai-pregiudizi/
NOTIZIE FLASH
HOMEPAGE
SEI IN:
CHI SIAMO
Home
»
ALL NEWS
Comunicati
»
EASY NEWS CHANNEL
CATEGORIE

Cerca...
Renate-Albinole e 2-0: commento e tabellino

CONTATTACI
Un bel goal ai pregiudizi…
Un bel goal ai pregiudizi…
0
BY REDAZIONE EASY NEWS PRESS AGENCY ON 08/04/2016
COMUNICATI
CERCA ARGOMENTO
Cerca …
Cerca
EASY NEWS CHANNEL
Newsletter n 13 del 8 Aprile 2016, anno X
Michele Matteoli del Cuoificio Otello
intervistato da Maurizio Zini a Lineapelle
[email protected]
Lineapelle Summer 2016 : Il giornalista
Maurizio Zini intervista Alberto Banti
Lineapelle: Il giornalista Maurizio Zini
intervista Graziano Balducci della conceria
Antiba
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 39
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.easynewsweb.com
INDIRIZZO http://www.easynewsweb.com/2016/04/08/un-bel-goal-ai-pregiudizi/
Lineapelle: Il giornalista Maurizio Zini
intervista Graziano Balducci della conceria
Antiba
Il giornalista Maurizio Zini a Lineapelle
intervista Gianni Russo Presidente UNIC
European Football Week 2016, per il goal ai pregiudizi
Tutti in campo, forti della call to action “Play Unified”, per dimostrare, ancora una volta,
come lo sport possa abbattere ogni genere di barriera. E’ on­line la pagina dedicata
all’evento. Continua…
“In un periodo dove il calcio vero ha perso un po’ del suo fascino ritrovarlo in
questi Atleti ti riconcilia con certi valori sopiti."
La testimonianza diretta del Cagliari Calcio a ridosso dell’iniziata firmata Lega B per
celebrare la Giornata Mondiale della consapevolezza sull’Autismo. Continua…
Lineapelle summer 2016: Rino Mastrotto
presidente UNIC intervistato da Maurizio
Zini
Guarda tutti i video
Buone pratiche: Noi Volontari Special Olympics all’Università per una lezione
di vita
“Avvicinandosi agli Atleti Special Olympics hai l’opportunità di fare delle scoperte, per
esempio che esistono dei modi per comunicare alternativi al linguaggio verbale.
Abbracci, sorrisi, strette di mano, "High Five", e tutti quei gesti d’intesa che possono
legare gli Atleti di ogni nazionalità e continente. Vi invitiamo ad avvicinarvi a Special
Olympics senza pregiudizi. Resterete sorpresi" E’ accaduto all’Università Ca’ Foscari di
Venezia. Continua…
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 40
Buone pratiche: Noi Volontari Special Olympics all’Università per una lezione
DATA di vita
sabato 9 aprile 2016
“Avvicinandosi agli Atleti Special Olympics hai l’opportunità di fare delle scoperte, per
SITO WEB www.easynewsweb.com
esempio che esistono dei modi per comunicare alternativi al linguaggio verbale.
INDIRIZZO http://www.easynewsweb.com/2016/04/08/un-bel-goal-ai-pregiudizi/
Abbracci, sorrisi, strette di mano, "High Five", e tutti quei gesti d’intesa che possono
legare gli Atleti di ogni nazionalità e continente. Vi invitiamo ad avvicinarvi a Special
Olympics senza pregiudizi. Resterete sorpresi" E’ accaduto all’Università Ca’ Foscari di
Venezia. Continua…
La conquista più grande è quella del cuore di tanti bambini…il nostro futuro
E’ passato del tempo dai Giochi Nazionali Invernali di Bormio e riceviamo questa lettera:
"Cari amici,
siamo i bambini della classe quarta B della Scuola Primaria di Cepina, Valdisotto (So) e…
Continua…
CERCA NEWS
Categoria
Tutte le categorie
Periodo
“Dopo il terremoto a l’Aquila, il Team Special Olympics iniziò a crescere”
In occasione dell’anniversario di quel terribile evento, Guido Grecchi, Direttore Regionale
per l’Abruzzo, si racconta. Continua…
Cerca
ULTIME NOTIZIE
0
09/04/2016
Perché sono rimasta con mio
marito dopo il suo tradimento
0
09/04/2016
Un atleta Special Olympics alla manifestazione Vivicittà di Ragusa
Un’opportunità di allenamento per Thomas D’Angeli che ha tanta voglia di arrivare
lontano. Continua…
Stella Azzurra, l'ultima gara
in casa è contro Palermo
0
09/04/2016
Caso Regeni, nuova rogatoria
della Procura | Occorre
acquisire video e tabulati
telefonici
09/04/2016
0
Disco orario scaduto, i vigili
multano il sindaco
Un Meeting di equitazione per la Giornata Mondiale blu
Un momento di verifica dell’attività svolta durante l’anno e un’opportunità di confronto
con atleti/amici di altre regioni, nonché la partecipazione di cavalieri che non presentano
disabilità. Tutto ciò rappresenta uno stimolo e una reale occasione di inclusione e di
integrazione sociale. Continua…
09/04/2016
0
Elezioni Milano 2016, Passera
si ritira dalla corsa a sindaco:
accordo con Parisi
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 41
con atleti/amici di altre regioni, nonché la partecipazione di cavalieri che non presentano
disabilità. Tutto ciò rappresenta uno stimolo e una reale occasione di inclusione e di
sabato 9 aprile 2016
DATA
integrazione
sociale. Continua…
SITO WEB
www.easynewsweb.com
INDIRIZZO http://www.easynewsweb.com/2016/04/08/un-bel-goal-ai-pregiudizi/
Elezioni Milano 2016, Passera
si ritira dalla corsa a sindaco:
accordo con Parisi
Be a Coach? E’ il sito con tutti gli approfondimenti d’interesse per i tecnici
Regolamenti, formazione, eventi, classifiche e tutto quel che è necessario per “tenersi in
allenamento” con il programma Special Olympics. Visita il sito
Un piccolo gesto che vale! Basta metterci la firma
Dona il cinque per mille al tuo Team Special Olympics di riferimento e, se ciò non è
possibile, scegli Special Olympics Italia. Continua…
Dona On Line
Special Olympics, il CIO e il Comitato internazionale Paralimpico sono organizzazioni complementari, ognuna testimone del potere
dello sport. Ognuna di esse è colonna portante del movimento olimpico che ha il compito di realizzare la visione olimpica ma in
modi diversi. 25 anni fa il CIO ha per la prima volta riconosciuto Special
Olympics con un protocollo d’intesa durante i Giochi
Mondiali Invernali del 1988.
Special Olympics è un’organizzazione internazionale che da voce ogni giorno e in tutto il mondo allo spirito umano tramite il potere
del mutamento e la gioia di fare sport. Con il suo lavoro
nello sport, salute, educazione e formazione della comunità, Special
Olympics affronta l’inattività, l’ingiustizia, l’intolleranza e l’isolamento sociale incoraggiando e sostenendo le persone con disabilità
intellettiva col fine di creare una società più accogliente ed inclusiva. Fondato nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver, il Movimento
Special Olympics è cresciuto da qualche centinaia di Atleti fino a raggiungere i 4.400.000 Atleti in ben 170 Paesi. Con il supporto di
più di un milione di coach e volontari, Special Olympics offre la possibilità di praticare 32 discipline olimpiche in più di 81.000
competizioni durante tutto l’anno.
Seguici su: Twitter @soitalia, Fb.com Special.Olympics.Italia, youtube specialolympicsitaly, Instagram special_olympics_italia e
sito: specialolympics.it
Email inviata
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
con
CIP WEB
Pag. 42
Seguici su: Twitter @soitalia, Fb.com Special.Olympics.Italia, youtube specialolympicsitaly, Instagram special_olympics_italia e
DATA
sabato 9 aprile 2016
sito: specialolympics.it
SITO WEB www.easynewsweb.com
INDIRIZZO http://www.easynewsweb.com/2016/04/08/un-bel-goal-ai-pregiudizi/
Email inviata
con
Unsubscribe | Disiscriviti
Stampa







ABOUT AUTHOR

REDAZIONE EASY NEWS PRESS AGENCY
www.mauriziozini.com
RELATED POSTS
08/04/2016
0
“WorldBeer”: a Torino la
rassegna birra artigianale
italiana e internazionale e
street food (15-17 aprile,
Spazio MRF – ingresso
gratuito)
08/04/2016
0
Leggi Insider: Chi va al posto
della Guidi
08/04/2016
0
Greenreport anno XI
newsletter numero 3048 del
8 aprile 2016
LASCIA UNA RISPOSTA
Il tuo commento
Il tuo nome
La tua email
Il tuo sito
COMMENTO
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 43
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.easynewsweb.com
INDIRIZZO http://www.easynewsweb.com/2016/04/08/un-bel-goal-ai-pregiudizi/
COMMENTO
ARCHIVIO
NOTE
NEWSLETTER
Archivio Seleziona mese
Nome *
Cognome
*
@mail *
Invia
Questo sito fa uso di cookies di terze parti. Per maggiori informazioni Condizioni e Termini d'utilizzo powered by e
vainelweb
Disclaimer
note legali - Privacy e Cookies
Accetta Cookie
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 44
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.italiaccessibile.it
INDIRIZZO http://www.italiaccessibile.it/sport-e-disabilita-un-weekend-di-appuntamenti-a-san-benedetto-del-tr-ap/

sabato, 9 aprile, 2016
HOME
PER CONOSCERCI
SOSTIENICI CON DONAZIONI
CONTATTI





SCRIVI PER ITALIACCESSIBILE

ITALIACCESSIBILE NOTIZIE
Home

Sport Disabili
ItaliAccessibile Notizie

TURISMO ACCESSIBILE
ACCESSIBILITÀ
SPORT DISABILI
PARTNER ITALIACCESSIBILE
Sport e disabilità, un weekend di appuntamenti a San Benedetto del Tr....
FISH
Home page
Sport Disabili
Sport e disabilit , un weekend di
appuntamenti a San Benedetto del
Tr. (Ap)

Di Redazione di italiAccessibile - 9 aprile 2016




Mi piace
9
8

0
Tweet
Sostieni ItaliAccessibile
Questo articolo è già stato letto 3volte!
Sabato 9 e
domenica 10
aprile, al Centro Commerciale
PortoGrande di San Benedetto del Tronto
(Ap), arriva il ciclo di eventi nazionale
denominato Happy Hand in Tour, voluto
dalla Società IGD (Immobiliare Grande
i
Happy Hand San Benedetto del Tronto
Distribuzione), dalla FISH (Federazione
Italiana per il Superamento dell’Handicap)
e dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico),
insieme a COOP e all’Associazione WTKG
(Willy the King Group), per trasmettere una nuova cultura sulla disabilità, tramite lo
sport e l’espressione creativo­artistica.
Barra accessibilit Ipovedenti
Una due giorni all’insegna dello sport, della inclusione e divertimento per tutti. Queste
giornate servono per far conoscere discipline sportive per disabili di cui verranno
Passa ad alto contrasto
proposte alcune dimostrazioni, aperte a persone con e senza disabilità, ci sarà
Passa a toni di grigio
innanzitutto il Torball (un gioco sportivo a squadre per non vedenti,) di sabato 9 (ore
Cambia dimensione testo
15.30­18), con l’Associazione Picena Non Vedenti Torball di Ascoli Piceno, impegnata
a far conoscere il calcio con palla sonora praticato dalle persone con disabilità visiva.
Inoltre, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Scuola di Pallavolo Fermana di Fermo,
Pagina Facebook
ItaliAccessibile
3967 "Mi piace"
darà la possibilità a tutti di misurarsi con il sitting volley, la “pallavolo da seduti” che
permette di giocare insieme, persone con e senza disabilità (ore 16­19), mentre
Ritaglio
Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
domenica 10 (ore 16­18) sarà la volta del basket, con la Polisportiva Amicacci Basket
Mi piace questa Pagina
Contattaci
Pag. 45
15.30­18), con l’Associazione Picena Non Vedenti Torball di Ascoli Piceno, impegnata
a far conoscere il calcio con palla sonora praticato dalle persone con disabilità visiva.
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.italiaccessibile.it
INDIRIZZO
http://www.italiaccessibile.it/sport-e-disabilita-un-weekend-di-appuntamenti-a-san-benedetto-del-tr-ap/
Inoltre, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Scuola di Pallavolo Fermana di Fermo,
Pagina Facebook
ItaliAccessibile
3967 "Mi piace"
darà la possibilità a tutti di misurarsi con il sitting volley, la “pallavolo da seduti” che
permette di giocare insieme, persone con e senza disabilità (ore 16­19), mentre
domenica 10 (ore 16­18) sarà la volta del basket, con la Polisportiva Amicacci Basket
Mi piace questa Pagina
Contattaci
in Carrozzina di Giulianova (Teramo).
Di' che ti piace prima di tutti i tuoi amici
Altro momento particolarmente interessante sarà quello curato sia sabato 9 che
domenica 10 (ore 15.30-19.30) dalle Associazioni Liberi nel Vento di Fermo e ARAsub
di Civitanova Marche (Macerata), la prima delle quali allestirà una barca a vela
accessibile alle persone con disabilità, mentre la seconda distribuirà materiale
Cerca
informativo sulla subacquea praticata da persone con disabilità, il tutto con prove e
simulazioni insieme agli atleti e ai volontari delle due organizzazioni.
Cerca
l’Associazione La Meridiana di Ascoli Piceno proporrà in entrambe le giornate (ore
15.30-18) un laboratorio educativo di grafica e fumetto, oltre ad ulteriori iniziative
Ultimi articoli
all’insegna dell’inclusione. E lo farà con il proprio gruppo giovanile degli Skizzati, nato
proprio per approfondire attività legate al valore educativo, inclusivo e sociale delle
arti, della grafica e del fumetto.
Sport e disabilit , un weekend di appuntamenti
a San Benedetto del Tr. (Ap)
9 aprile 2016
Detto infine che sia sabato che domenica a tenere le fila dell’evento saranno gli
operatori di Eureka Animazione, ricordiamo che come in tutti i Centri Commerciali
9 Segni d Arte : da Nord a Sud incontri, visite
guidate per disabilit sensoriali
coinvolti da Happy Hand in Tour, verranno allestite varie postazioni (ore 10-18), con
9 aprile 2016
la distribuzione di materiale informativo e la proiezione di videofilmati.
Fisco & Disabilit : 730/2016 detrazioni spese
trasporto disabili
A curarle saranno: il CIP Marche (Comitato Italiano Paralimpico), l’APM (Associazioni
9 aprile 2016
Paraplegici delle Marche) – il cui presidente Roberto Zazzetti è referente per la
Regione della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) –
l’Associazione La Meridiana, l’AISM Marche (Associazione Italiana Sclerosi Multipla),
Dora Una Voce per un Aiuto WebRadio
Sociale Trasmissione del 3 aprile 2016
4 aprile 2016
l’ANIEP Ascoli Piceno (Associazione Nazionale per la Promozione e la Difesa dei Diritti
delle Persone Disabili), l’Associazione ARAsub, l’Associazione Sportiva Dilettantistica
Liberi nel Vento, la Polisportiva Amicacci Basket in Carrozzina, l’Associazione Picena
Non Vedenti Torball, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Sordapicena di San
Montepulciano sotto le dita : schede in braille
per i turisti non vedenti
2 aprile 2016
Benedetto del Tronto e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Scuola di Pallavolo
Fermana (solo sabato 9).
Sostienici con una Donazione
Questo articolo è già stato letto 3volte!
Bio
Ultimi Post
Viaggia accessibile con il Progetto Viaggiare
Disabili - Strutture Ricettive Accessibili per
persone con Disabilit
Redazione di italiAccessibile
Responsabile del blog Pierpaolo Capozzi
Iscriviti al blog tramite e-mail
Condividi:
 Twitter
 Facebook
9
 Google
 E-mail
 Skype
 LinkedIn
4
 Stampa
Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti
a questo blog, e ricevere via e-mail le
notifiche di nuovi post.
Indirizzo e-mail
Correlati
Iscriviti
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB

Pag. 46
Condividi:
a questo blog, e ricevere via e-mail le
DATA
sabato 9 aprile 2016
notifiche di nuovi post.
 Twitter  Facebook 9  Google  E-mail  Skype  LinkedIn 4  Stampa
SITO WEB www.italiaccessibile.it
INDIRIZZO http://www.italiaccessibile.it/sport-e-disabilita-un-weekend-di-appuntamenti-a-san-benedetto-del-tr-ap/ Indirizzo e-mail
Correlati
Iscriviti


Scarica l'App gratuita per Android per
seguire le notizie di ItaliAccessibile sul tuo
smatphone
TAGS
disabilità
sh

CONDIVIDI
Happy Hand

italiaccessibile


san Benedetto del Tronto
Mi piace
9

sport disabile
Tweet
Articolo precedente
9 Segni d Arte : da Nord a Sud incontri,
visite guidate per disabilit sensoriali
Redazione di italiAccessibile
Responsabile del blog Pierpaolo Capozzi
Tag
Abiliatour O.N.L.U.S
accessibilità
barriere architettoniche
ARTICOLI CORRELATI
ALTRO DALL'AUTORE
BLINDSIGHT PROJECT ONLUS
categorie protette
CIP
disabili
Comitato paralimpico Italiano
disabilità Dora Millaci
Dora una voce per l'aiuto
Turismo Accessibile
Legge e Fisco
Dora una voce per un aiuto
Dora Una Voce per un Aiuto
“9 Segni d’Arte” : da Nord a Sud
Fisco & Disabilità : 730/2016
Dora – Una Voce per un Aiuto –
incontri, visite guidate per
detrazioni spese trasporto disabili
WebRadio Sociale – Trasmissione
disabilità sensoriali
esperienze accessibili
sh campania
del 3 aprile 2016
sh
giusy versace
Informatici Senza Frontiere

italia accessibile
italiaccessibile
0 Commenti
ItaliAccessibile News
laura ra aeli
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
Consiglia
Condividi
CIP
jobmetoo
En…
WEBOrdina dal migliore
lavoro disabili
Maria Stella Falco
lecce
Lis
Pag. 47
maria venditti
incontri, visite guidate per
detrazioni spese trasporto disabili
WebRadio Sociale – Trasmissione
disabilità sensoriali
del 3 aprile 2016
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.italiaccessibile.it

INDIRIZZO http://www.italiaccessibile.it/sport-e-disabilita-un-weekend-di-appuntamenti-a-san-benedetto-del-tr-ap/
giusy versace
sh campania
Informatici Senza Frontiere
italia accessibile
italiaccessibile
0 Commenti
ItaliAccessibile News
laura ra aeli
Consiglia
Condividi
jobmetoo
En…
Ordina dal migliore
Maria Stella Falco
Milano
Inizia la discussione...
lavoro disabili
Napoli
lecce
Lis
maria venditti
non vedenti
Notizie Disabilità
o erte di lavoro disabili
partner italiaccessibile
pierpaolo capozzi pugliaccessibile
roma
Siena
sociale sport disabile
sport disabili Torino
turismo accessibile
ANCHE SU ITALIACCESSIBILE NEWS
Agenzia delle Entrate : online la guida
alle agevolazioni fiscali per le …
Euforia per tutti nelle feste, vale anche
per i disabili?
Valentina Tomirotti
2 commenti • un mese fa
1 commento • 4 mesi fa
Viaggiare Disabili
✉
ItaliAccessibile — Salve, La ringraziamo
Lucia Gabriella Lorusso — Verissimo.
per la segnalazione abbiamo provveduto a
ripristinare il link. Saluti. Staff …
Oggi non ci sono più gli stessi limiti di un
tempo, soprattutto per chi purtroppo, …
Iscriviti
d
Aggiungi Disqus al tuo sito web
Venezia
web radio sociale
Social
Privacy





ARTICOLI POPOLARI
POPULAR CATEGORIES
Legge 104: acquisto auto per
disabili
ItaliAccessibile Notizie
499
Home page
495
Accessibilità
387
E’ online il Catalogo Viaggiare
Turismo Accessibile
230
Disabili 2015 delle strutture
ricettive accessibili...
Diversamente Abili
109
Eventi accessibili
104
Adattamenti auto disabili
24 agosto 2015
Contattaci: [email protected]





Accessibilità

14 febbraio 2015
Spiaggia Zero Barriere a San Vito
Lo Capo (Tr)
Spiagge accessibili a disabili
4 giugno 2015
Annunci Gratis
Notizie dalle Associazioni Partner
79
Sport Disabili
73
Partner ItaliAccessibile
50
Categorie
Seleziona una categoria
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 48
4 giugno 2015
Partner ItaliAccessibile
50
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.italiaccessibile.it
Annunci Gratis
Categorie
INDIRIZZO http://www.italiaccessibile.it/sport-e-disabilita-un-weekend-di-appuntamenti-a-san-benedetto-del-tr-ap/
Seleziona una categoria
Ch siamo
Il Blog ItaliAccessibile è affiliato
all'Associazione Culturale di Promozione
Sociale “L’Ancora” Sede Legale & Sede
Operativa Via F. Laparelli Pitti n°17 52100
Arezzo (Ar) Presidente Circolo
ItaliAccessibile Pierpaolo Capozzi
3497336619 E-Mail
[email protected] C.F.
90033780710.
Ci scusiamo per le pubblicità presenti ma Il
Blog ItaliAccessibile non prende
finanziamenti pubblici e si mantiene anche
attraverso piccole donazioni di aziende che
ci sostengono. Quindi ricordatevi di
cliccare sui banner che trovate sul blog e
se siete interessati acquistate da coloro
che in qualche modo se pur piccolo ci
finanziano. Grazie.
Questo blog non rappresenta una testata
giornalistica poiché viene aggiornato senza
alcuna periodicità. Non può pertanto
considerarsi un prodotto editoriale ai sensi
della legge n. 62/2001. Le immagini
pubblicate sono quasi tutte tratte da
Internet e quindi valutate di pubblico
dominio
© @2015 ItaliAccessibile a liato Associazione L'AncoraWebmaster
Pierpaolo Capozzi
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 49
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.federvela.it
INDIRIZZO http://www.federvela.it/news/nuove-opportunit%C3%A0-e-buone-pratiche-reggio-calabria-con-il-cip
la
federvela
vela
agonistica
home ›
giovani
news
news
cerca
news
Cerca
news del 09.04.2016
gallery
NUOVE OPPORTUNITÀ E BUONE PRATICHE A
REGGIO CALABRIA CON IL CIP
Una fase dell'incontro presso l’Istituto
INAIL di Reggio Calabria
Sabato scorso, presso la sede dell’Istituto INAIL di Reggio Calabria, si è tenuto un
evento dedicato al tema “Invalidi e Sport: avviamento alle attività Paralimpiche”,
inserito nel quadro delle iniziative programmate dal Comitato Regionale CIP Calabria
e ideato e promosso dal Delegato Provinciale del Comitato Italiano Paralimpico di
Reggio Calabria Fabio Giordano, con il partenariato dell'INAIL di Reggio Calabria e
patrocinato dal CONI Calabria. L'iniziativa è nata per favorire la massima
divulgazione della cultura dell’attività motoria tra le persone con disabilità da
lavoro, in considerazione del riconosciuto valore della pratica sportiva quale
strumento di recupero psico-fisico e di stimolo per il reinserimento sociale
dell’individuo nella vita di relazione. Il Dottor Liborio Raffaele Cuzzola, direttore INAIL
Reggio Calabria, in apertura dei lavori ha sottolineato che "l'Ente pone vivo
interesse nei riguardi delle necessità e il futuro del lavoratore disabile, mettendo in
campo proposte finalizzate alla crescita ed alla socializzazione" ed in questo impegno
ha sottolineato la proficua collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico. Il
Presidente del CONI regionale della Calabria Maurizio Condipodero ha confermato
che "il CONI guarda con grande interesse l’attività svolta dall’INAIL e dal CIP" e ha
evidenziato la necessità di realizzare una rete fra tutti gli Enti interessati per
promuovere l’idea che lo Sport deve considerarsi una attività integrativa di
inserimento sociale.
Il Presidente del CIP Calabria Fortunato Messineo ha dichiarato che "crede
fermamente nell'attività a favore dei disabili di promozione ed avviamento sportiva
svolta dall’INAIL e dal CIP e rivolge un ringraziamento ed apprezzamento nei
riguardi della Direzione Provinciale INAIL, dall’equipe INAIL/CIP e del Delegato
Provinciale CIP di Reggio Calabria. Un particolare ringraziamento è stato rivolto alle
Federazioni Sportive e loro Associazioni presenti ed impegnate nell’attività sportive
a favore dei disabili, con l’augurio che in futuro vi sia una maggiore partecipazione e
presenza di altre Federazioni ed Associazioni. Nel suo intervento Fabio Giordano ha
evidenziato che il progetto messo in campo risponde a precisi bisogni emersi nel
territorio e che consente all’assistito INAIL di rapportandosi con l’assistente sociale
e/o attraverso lo sportello informativo CIP/INAIL, offrendo la possibilità di mettersi
in gioco e praticare una determinata disciplina sportiva sviluppando una rete di
servizi sempre più collaudata, in sinergia con le società sportive coinvolte nella
presa in carico. Ma l’elemento prominente del suo intervento è stata la
presentazione delle procedure di attivazione dei corsi avviamento allo Sport
promossi da CIP/INAIL in Calabria. E’ presente infatti a Reggio Calabria lo Sportello di
Avviamento allo sport che attraverso il CIP garantisce agli assistiti INAIL - che ne
facciano richiesta - un corso gratuito nella disciplina sportiva prescelta.
A conclusione dell’evento c'è stato un confronto utile con le Associazioni Sportive, le
Federazioni, Dirigenti, Tecnici e soggetti disabili presenti: particolarmente
apprezzato l’intervento del Presidente della VI Zona FIV, l'avvocato Fabio Colella, che
ha voluto sottolineare la necessità di un maggiore impegno della Associazioni e
Federazioni in tutte le attività ed iniziative a favore dei soggetti disabili.
Vento e spettacolo a
Palma nella
penultima giornata
del Trofeo Princesa
Sofia Iberostar
TUTTE LE GALLERY
video
Trofeo Princesa
Sofia Iberostar: la
clip del terzo giorno
TUTTI I VIDEO
Calendario Nazionale FIV
Calendari Zonali FIV
Tesseramento Online
Store FIV
0
Share
0
0
Tweet
Ranking List
Mi piace
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 50
Share
Mi piace
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.federvela.it
INDIRIZZO http://www.federvela.it/news/nuove-opportunit%C3%A0-e-buone-pratiche-reggio-calabria-con-il-cip
link rapidi
CALENDARIO NAZIONALE FIV
CONVENZIONI
NORMATIVE E REGOLAMENTI
RRS 2013-2016
MODULISTICA
ASSICURAZIONI
trova la tua scuola vela
segui
contatti
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 51
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.federvela.it
INDIRIZZO http://www.federvela.it/news/nuove-opportunit%C3%A0-e-buone-pratiche-reggio-calabria-con-il-cip
contatti
Federvela NEWS
Tieniti aggiornato sulle nostre ultime
novità!
E-mail *
Iscriviti
partner
istituzioni
Federazione Italiana Vela | Corte Lambruschini, Torre A, 16° piano, Piazza Borgo Pila 40 16129 Genova | C.F. 95003780103
Contatti | Condizioni d'uso | Cookie Policy | Credits | Mappa del sito | Login
In questo sito utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione degli utenti
Clicca Ok per continuare oppure visualizza maggiori informazioni.
Copyright FIV. Tutti i diritti riservati.
OK
Maggiori informazioni
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 52
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB lanuovasardegna.gelocal.it
INDIRIZZO http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/tempo-libero/cultura/evento/autismo_e_pet_therapy-97822.html
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di
più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il
consenso all’uso di tutti i cookie OK
QUOTIDIANI LOCALI
LAVORO ANNUNCI ASTE NECROLOGIE GUIDA-TV
VERSIONE DIGITALE
SASSARI 
Home
Teatro
Musica
Arte e fotografia
Trova Evento
Cultura
Feste fiere, sagre e mercati
Luogo
gg/mm
Sport
Ristoranti
Indirizzi
VAI
 Filtri
Autismo e Pet Therapy
 Sala Canu (centro culturale Porto Torres) - Corso Vittorio
Emanuele II - Porto Torres
 09 aprile 2016
 Gratuito
 Vedi tutti gli orari
Stasera in tv
Facci sapere
se andrai
Prossimi giorni
ALLE ORE 21:10
L'Assessorato comunale alla Pubblica istruzione e allo Sport, in
collaborazione con i soggetti e le associazioni coinvolte, ha
Espana Carnal, su Cielo il ciclo di film
d’autore spagnoli tra eros e passione
organizzato per sabato 9 aprile, alle ore 9.00, nella sala conferenze
“Filippo Canu”, il convegno “Autismo e Pet Therapy”, per parlare
della cosiddetta “terapia dolce" e degli effetti benefici che possono
essere riscontrati sia sotto il profilo psico-emozionale che fisico nei
pazienti ai quali viene praticata. L'evento è stato organizzato
nell'ambito delle manifestazioni per la Giornata mondiale della
ALLE ORE 21:10
Ciao Darwin 7, è il momento di Tina
Cipollari: nella quarta puntata sfida
Safiria Leccese
Guida Tv
Programmi Tv
Gossip e personaggi
Ascolti tv
consapevolezza sull'autismo. Interverranno: Paolo Poddighe,
presidente regionale del Comitato italiano paralimpico (Cip); Ica
Manca, psichiatra infantile esperta in sport e autismo; Marco Pinna,
coordinatore provinciale del settore educazione fisica e coordinatore
del gruppo di supporto Cip Scuola; Antonella Piras dell'Equitazione
Porto Torres, associazione che pratica Ippoterapia e riabilitazione
equestre; Serena Caponi, del Centro ippico Li Lioni, associazione
che si occupa di riabilitazione equestre; Giuseppina Campana,
psicologa psicoterapeuta referente di “Albatross”, progetto che
utilizza l’attività in acqua come strumento di recupero e promozione
del benessere bio-psico-sociale, ed esperta di pet-therapy; Manolo
Cattari, referente del progetto Albatross nella piscina Libyssonis, a
Porto Torres.
Informazione da: Comune Porto Torres
COMMENTI
DEGLI
UTENTI
Ritaglio
Stampa Ad uso
Esclusivo
del destinatario
CIP WEB
Pag. 53
×
Cattari, referente del progetto Albatross nella piscina Libyssonis, a
Porto Torres.
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB lanuovasardegna.gelocal.it
Informazione da: Comune Porto Torres
INDIRIZZO http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/tempo-libero/cultura/evento/autismo_e_pet_therapy-97822.html
COMMENTI DEGLI UTENTI
I commenti sono possibili grazie a cookie di terze parti. Per commentare e
visualizzare i commenti degli altri lettori, clicca qui e abilita i cookie prestando il
consenso.
GIORNI E ORARI
APRILE 2016

Lun
Mar
Mer
Gio

Ven
Sab
1
4
5
6
7
8
Dom
2
3
9
10
 9:00
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
COME ARRIVARE
 Corso Vittorio Emanuele II - Porto Torres
Mappa
 Calcola il percorso
Satellite
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 54
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB lanuovasardegna.gelocal.it
INDIRIZZO http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/tempo-libero/cultura/evento/autismo_e_pet_therapy-97822.html
COME ARRIVARE
 Corso Vittorio Emanuele II - Porto Torres
Mappa
 Calcola il percorso
Satellite
Map data ©2016 Google
Termini e condizioni d'uso
Segnala un errore nella mappa
RISTORANTI E LOCALI NELLE VICINANZE
 Pizzeria La Piazzetta
 Ristobar il corso
•••••
Redazione | Scriveteci | Rss/xml | Pubblicità | Privacy
Finegil Editoriale S.p.A. - Via Cristoforo Colombo n.98 - 00147 Roma ­ P.I. 01578251009 ­ Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento di Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A.
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 55
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.reportpistoia.com
INDIRIZZO http://www.reportpistoia.com/valdinievole/item/34826-nuove-nomine-alla-fondazione-credito-valdinievole.html
Home
News
Toscana
Sei qui: Valdinievole
Pistoia
Montagna
Piana
Valdinievole
Prato
Sport
Cultura
E-book
La posta
Società
Fotografie
Benessere
Leggere la città
Nuove nomine alla Fondazione Credito Valdinievole
Sabato, 09 Aprile 2016 11:46 dimensione font
Stampa Email
Nuove nomine alla Fondazione
Credito Valdinievole
Cerca nel sito
Cerca... ...
Vai
MONTECATINI TERME – Su indicazione del Consiglio di amministrazione del Credito Valdinievole, il CdA della
Fondazione ha ratificato le nomine di Valentino Pieri in qualità di presidente, di Alessandro Pucci vice presidente e
di Massimo Porciani, Rossana Parlanti e Paolo Bellucci come membri del Consiglio Direttivo per l’assegnazione
ufficiale dei nuovi incarichi.
Il Collegio dei Revisori della Fondazione, attualmente in carica, è composto dal Presidente Massimo Fanucci e dai
membri Fabrizio Pieri e Barbara Bochi. Valentino Pieri, montecatinese, commerciante, già presidente del Credito
Valdinievole per nove anni, ex assessore ai lavori pubblici del Comune di Montecatini Terme ed ex presidente della
Misericordia. Il vicepresidente Alessandro Pucci è esperto d’arte, commerciante, in passato prima giocatore e poi
presidente dello Sporting Club.
Massimo Porciani, membro del consiglio direttivo, è laureato in storia e filosofia, imprenditore e dirigente del
Comitato Paralimpico e del Coni regionale. Rossana Parlanti, anche lei nel consiglio, è nata a Pieve a Nievole e
residente a Montecatini Terme; avvocato, ha un particolare interesse per gli Impressionisti. Paolo Bellucci è l'ultimo
componente del consiglio direttivo: nato a Pieve a Nievole, è titolare di uno studio di restauro, storico dell’arte.
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
Share
Tweet
0
Like
2
CIP WEB
Pag. 56
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.reportpistoia.com
INDIRIZZO http://www.reportpistoia.com/valdinievole/item/34826-nuove-nomine-alla-fondazione-credito-valdinievole.html
MONTECATINI TERME – Su indicazione del Consiglio di amministrazione del Credito Valdinievole, il CdA della
Fondazione ha ratificato le nomine di Valentino Pieri in qualità di presidente, di Alessandro Pucci vice presidente e
di Massimo Porciani, Rossana Parlanti e Paolo Bellucci come membri del Consiglio Direttivo per l’assegnazione
ufficiale dei nuovi incarichi.
Il Collegio dei Revisori della Fondazione, attualmente in carica, è composto dal Presidente Massimo Fanucci e dai
membri Fabrizio Pieri e Barbara Bochi. Valentino Pieri, montecatinese, commerciante, già presidente del Credito
Valdinievole per nove anni, ex assessore ai lavori pubblici del Comune di Montecatini Terme ed ex presidente della
Misericordia. Il vicepresidente Alessandro Pucci è esperto d’arte, commerciante, in passato prima giocatore e poi
presidente dello Sporting Club.
Massimo Porciani, membro del consiglio direttivo, è laureato in storia e filosofia, imprenditore e dirigente del
Comitato Paralimpico e del Coni regionale. Rossana Parlanti, anche lei nel consiglio, è nata a Pieve a Nievole e
residente a Montecatini Terme; avvocato, ha un particolare interesse per gli Impressionisti. Paolo Bellucci è l'ultimo
componente del consiglio direttivo: nato a Pieve a Nievole, è titolare di uno studio di restauro, storico dell’arte.
Share
Tweet
0
Like
2
Pubblicato in Valdinievole
Etichettato sotto Fondazione Credito Valdinievole Valentino Pieri
Altro in questa categoria:
« Turismo e digitale, il seminario di Confesercenti a Montecatini
Aggiungi commento
Nome (richiesto)
E-Mail (richiesta)
Sito web
Video News
1000 caratteri rimasti
Notificami i commenti successivi
Aperte le iscrizioni al C...
Pistoia: inaugurata la "C...
L'assessore Saccardi in v...
Guess: lo spogliarello di...
Firenze, lo Scoppio del c...
Accendi la mente e spegni...
Aggiorna
Invia
JComments
Torna in alto
See More
Agenda Valdinievole
Pescia: sabato 9 una raccolta fondi per le
colonie feline
PESCIA ­ Si terrà questo sabato a partire dalle
19.30 al Neptunus Pub di Pescia…
Reportpistoia su Facebook
Reportpistoia
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
8,996 likes
Pag. 57
colonie feline
PESCIA ­ Si terrà questo sabato a partire dalle
DATA
sabato 9 aprile 2016
19.30 al Neptunus Pub di Pescia…
SITO WEB www.reportpistoia.com
Reportpistoia su Facebook
INDIRIZZO http://www.reportpistoia.com/valdinievole/item/34826-nuove-nomine-alla-fondazione-credito-valdinievole.html
Reportpistoia
8,996 likes
Like Page
Share
Be the first of your friends to like this
Maratonina del Ghibellino
Pistoia-Abetone
Pistoia Festival
Reportpistoia.com 2013. Tutti i diritti riservati. CHI SIAMO
Contatti: [email protected] - [email protected] - [email protected]
NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Redazione: Corso Silvano Fedi 8 - Telefono 0573 365171
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'
Sviluppo web: Giacomo Carobbi
Approvo
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 58
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.mondoudinese.it
INDIRIZZO http://www.mondoudinese.it/altri-sport/altri/palmanova-per-gli-studenteschi-di-cross/
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea
con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
ACCETTO
Questo sito contribuisce alla audience de



by
Segui Mondo Udinese:
  
News Calcio fvg Rassegna stampa News Calcio Rubriche Altri Spor
ALTRI SPORT > ALTRI
Palmanova per gli Studenteschi di
cross
Mercoledì 13 aprile a Palmanova, in provincia di Udine, si svolgono le Finali
Nazionali di corsa campestre con centinaia di studenti da tutta Italia.
1
di Redazione, 9 aprile 2016, 11:04
 Commenta per primo!
Mi piace
1

0


 ULTIME NOTIZIE
09/04/2016 11:04
Palmanova per gli Studenteschi di cross
09/04/2016 11:01
Festa per i 20 anni del Taekwon-do a
Udine
09/04/2016 09:37
I colombiani all'Udinese. Dalla A di
Armero alla Z di Zapata
09/04/2016 08:46
Corsa salvezza: Il punto della situazione
09/04/2016 06:35
Il Pordenone a caccia del capolavoro con
il Feralpi
09/04/2016 06:12
Hallfredsson: "Ora siamo più convinti nei
nostri mezzi"
09/04/2016 05:58
Samp-Udinese: Le probabili formazioni
09/04/2016 05:41
Vai all’archivio completo 
tutto pronto a Palmanova, in provincia di Udine, per le Finali Nazionali di
È
Corsa Campestre dei Campionati Studenteschi 2016. Mercoledì 13
aprile saranno centinaia gli studenti delle scuole secondarie, provenienti da tutta
Italia, a s darsi sul percorso allestito nella zona dei Bastioni. I campionati
studenteschi, promossi dal Ministero dell’istruzione, dalla FIDAL, dal Comitato
Italiano Paralimpico e dal CONI insieme a FIDAL Friuli Venezia Giulia e al
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
Comune di Palmanova, vedranno rappresentate tutte le 21 regioni italiane, per
CIP WEB
 I PIÙ LETTI
1
Udinese, dalla Cina al
Giappone è sempre più
internazionale - Mondo
Udinese
2
Pag. 59
È
Corsa Campestre
DATA
sabato 9 apriledei
2016Campionati Studenteschi 2016. Mercoledì 13
SITOaprile
WEB saranno
www.mondoudinese.it
centinaia gli studenti delle scuole secondarie, provenienti da tutta
INDIRIZZO
http://www.mondoudinese.it/altri-sport/altri/palmanova-per-gli-studenteschi-di-cross/
Italia, a s darsi sul percorso allestito nella zona dei Bastioni. I campionati
studenteschi, promossi dal Ministero dell’istruzione, dalla FIDAL, dal Comitato
Italiano Paralimpico e dal CONI insieme a FIDAL Friuli Venezia Giulia e al
Comune di Palmanova, vedranno rappresentate tutte le 21 regioni italiane, per
un totale di 234 istituti scolastici.
LE GARE - Alla Finale Nazionale accedono i primi istituti di ciascuna fase
 I PIÙ LETTI
1
Udinese, dalla Cina al
Giappone è sempre più
internazionale - Mondo
Udinese
2
Carpegiani: "L'avventura di Di
Natale a Udine è finita" Mondo Udinese
regionale, più i vincitori dei titoli individuali. In campo ci sono i ragazzi di
seconda e terza media (nati nel 2002 e 2003) che competono per i titoli cadetti, e i
più grandi di prima, seconda e terza superiore (nati nel 1999, 2000 e 2001) a
3
Quagliarella, amarsi un po' Mondo Udinese
s darsi per i titoli allievi. Diverse le categorie di età dei numerosissimi studenti
4
con disabilità: qui i cadetti sono i nati negli anni dal 2000 al 2003, e gli allievi dal
1997 al 2001, con delle eccezioni per i casi di anticipo scolastico.
Il primo colpo di pistola sarà alle 10.00 con in campo le 94 iscritte alla 1500
E adesso Napoli detesta
l'Udinese più che mai Mondo Udinese
5
metri cadette, seguite dai 100 cadetti (2km).
Tocca poi alle allieve, sono 95 quelle impegnate sui 2km, per nire con i 2,5km
L'ex Udinese Joachim
Fernandez morto a soli 43
anni - Mondo Udinese
degli allievi (98 iscritti) che chiudono la manifestazione. Ogni scuola partecipa
con 4 atleti, di cui 3 portano punteggio ai ni della classi ca a squadre.
Nell’ultima edizione, quella di Cesenatico, vinsero Bergamo e Lecco fra i cadetti e
 I PIÙ COMMENTATI
Bolzano e Novara fra gli allievi.
1
L’ACCENSIONE DELLA FIACCOLA – La rassegna verrà inaugurata, come di
consueto, da una cerimonia d’apertura nel centro cittadino che accoglierà alla
vigilia della gara la s lata delle rappresentative regionali. Testimonial della
Muriel, un milione a gol con la
Samp! - Mondo Udinese
manifestazione saranno l’oro olimpico di maratona ad Atene 2004, e attuale
Direttore Tecnico delle nazionali under20, Stefano Baldini e il campione
mondiale di salto triplo, goriziano, Paolo Camossi. Ai due fuoriclasse azzurri
spetterà l’onore, alle 18.30 in Piazza Grande, di accendere la accola simbolo dei
Video Top
campionati, in puro stile Olimpico, cui seguirà il giuramento dei rappresentanti
degli atleti, degli insegnanti e dei giudici.
GITE CULTURALI E FESTA DI CHIUSURA - Nel pomeriggio invece è prevista una
visita alle bellezze del Friuli Venezia Giulia. Alcuni ragazzi si recheranno alla
riserva naturale di Marano Lagunare, alle foci dell’Isonzo e a Grado. Altri
visiteranno Aquileia, Palmanova e Grado e un terzo gruppo seguirà i percorsi
della Grande Guerra nel Sacrario Militare di Fogliano Redipuglia. Sempre
mercoledì 13, dalle 21 in poi, ci sarà la grande festa nale con la cerimonia di
Tevez, gol pazzesco. Viene giù
la Bombonera
chiusura, sempre in Piazza Grande.
a.c.s. (Ha collaborato Riccardo Tosques) foto Colombo/Fidal
Valentina Vignali,
incide...

Gattuso, finale di
partit...

Capri Watch Cup,
pallata ...

L'autogol più
incredibile

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/ dal.it
Redazione
 Email
1
Mi piace
1

TAG: Atletica, palmanova
0


Mondoudinese
4018 "Mi piace"
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 60
Mi piace questa Pagina
Condividi


Mi piace
 Emailsabato 9 aprile 2016
DATA
SITO WEB www.mondoudinese.it
TAG: Atletica,
palmanova
INDIRIZZO
http://www.mondoudinese.it/altri-sport/altri/palmanova-per-gli-studenteschi-di-cross/


pallata ...

incredibile
Mondoudinese
4018 "Mi piace"

Mi piace questa Pagina
Articolo precedente
Condividi
Di' che ti piace prima di tutti i tuoi amici
Festa per i 20 anni del
Taekwon-do a Udine
Mondoudinese
48 minuti fa
0 Commenti
Palmanova per gli Studenteschi di cross
CONSIGLIATI PER TE
Sponsorizzato da
Tweet di @mondoudinese
SPONSOR
SPONSOR
SPONSOR
Ecco svelato il modo!
La vita è un’avventura
Elvenar - Gioco Gratuito
Molti non sanno come ottenere
sconti da capogiro sui prezzi
degli hotel
Jeep Renegade tua a 199€ al
mese con Jeep Excellence
Scommetto che amerai questo
gioco :) Registrati gratis!
Mondo Udinese
@mondoudinese
Granada, scialbo 0-0 con il Malaga
#GazzaNet mondoudinese.it/watford-e-gran…
Granada, scialbo 0-0 con il Malaga - Mondo Udinese
Il Granada ottiene il quarto punto consecutivo in campi
mondoudinese.it
5h
7/4/2016
7/4/2016
7/4/2016
Il Pordenone chiama a raccolta i Qui Bruseschi: Allenamento
FOTOGALLERY L'allenamento
tifosi
pomeridiano. Ancora assente Di del 7 aprile
Natale
Mondo Udinese
@mondoudinese
Incorpora
Visualizza su Twitter
Con un Deca ( non si può andar via )
#GazzaNet mondoudinese.it/rubriche-edito…
COMMENTA PER PRIMO!
Unisciti alla conversazione!
Inserisci qui il tuo commento
Commenti *
INVIA COMMENTO
Mondo Udinese
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
Copyright © 2015 - Tutti i diritti riservati CIP WEB
mondoudinese.it
Pag. 61
INVIA COMMENTO
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.mondoudinese.it
INDIRIZZO http://www.mondoudinese.it/altri-sport/altri/palmanova-per-gli-studenteschi-di-cross/
Mondo Udinese
Copyright © 2015 - Tutti i diritti riservati mondoudinese.it
Login / Registrazione



Contatti
Advertising
MondoUdinese testata Giornalistica registrata Tribunale di Udine (N° 14/2014) Dir Resp Monica Valendino
Sitemap - Cookie Policy e Privacy - Community policy
Contatti Via A. Bardelli 4, Torneano di Martignacco ℅ Città Fiera Mail: [email protected] Telefono:
0432/ 544664
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 62
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.qds.it
INDIRIZZO http://www.qds.it/22078-palermo-avviata-la-fase-di-promozione-dell-itinerario-arabo-normanno.htm
Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua navigazione.
leggi qualcosa in più
ok, accetto
Direttore Carlo Alberto Tregua
Chi siamo Gerenza
Affari regionali
Fondazione LUT
Ambiente
Fondazione MLT
Consumo
Economia
Libreria Abbonamenti
Fatti
Forum
Impresa
Cerca
Inchiesta
sabato 9 aprile 2016
Bandi e avvisi Tribunali&Aste
Lavoro
No Profit
Palermo - Avviata la fase di promozione dell'itinerario
arabo-normanno
Province
Turismo
Tutte le sezioni
stampa l'articolo
0 Comments
di Gaspare Ingargiola
Il visitor center sarà inaugurato il 23 aprile e offrirà servizi ai turisti all’interno di uno
spazio espositivo. A ottobre la cerimonia di collocazione delle targhe Unesco sui singoli
monumenti
Tags: Palermo, Leoluca Orlando, Turismo, Unesco
Like
0
Tweet
0
PALERMO - Un logo, un sito, una mappa turistica e un visitor center. Il comitato di
pilotaggio dell’itinerario arabo-normanno tra Palermo, Monreale e Cefalù, che il 3 luglio
scorso è stato inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco, ha presentato, a Palazzo
delle Aquile, le iniziative per promuovere i beni culturali insigniti del prestigioso
riconoscimento. Alla presentazione hanno partecipato i sindaci di Palermo, Cefalù e
Monreale, Leoluca Orlando, Rosario Lapunzina e Piero Capizzi, il direttore della
Fondazione Unesco per la Sicilia Aurelio Angelini, il presidente vicario dell’Ars Antonio
Venturino in rappresentanza della Fondazione Federico II, il vicepresidente Giuseppe Lupo
e i rappresentanti delle tre diocesi.
Il visitor center sarà inaugurato il 23 aprile a Palazzo Gulì in corso Vittorio Emanuele e
offrirà i servizi più comuni (info point, cartine, brochure, prenotazioni) ma anche uno
spazio espositivo, uno spazio ludico e un bookshop. I materiali e i servizi promozionali
sono stati ideati e progettati dall’agenzia di comunicazione “Strategica”, che ha vinto un
bando a febbraio.
A rappresentare gra camente il sito Unesco saranno le cupolette arabe stilizzate e una
riproduzione colorata dei singoli monumenti. Il logo sarà riproposto su tutti i prodotti:
cartina illustrativa, depliant, brochure, totem trifacciali, desk e banner roll up. La mappa
turistica per adesso è solo in italiano ma presto verrà tradotta anche in inglese, cinese,
arabo e altre sei lingue. Al suo interno i turisti potranno trovare una serie di indicazioni: i
collegamenti bus, treno e tram tra i monumenti e l’aeroporto, il porto, la Stazione Centrale
e il Politeama; l’indicazione dei servizi per l’accessibilità dei diversamente abili; le mappe
di Palermo, Cefalù e Monreale; i percorsi delle due navette gratuite “free express” e “free
centro storico” istituite dall’Amministrazione del capoluogo.
I totem trifacciali saranno piazzati presso i nove monumenti e i principali luoghi di
interesse. Su due facciate ci sarà la mappa con la localizzazione di tutti i monumenti e la
dicitura “tu sei qui”. Sulla terza facciata ci sarà la descrizione sintetica di tutti i beni del
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
circuito. I banner roll up invece saranno collocati presso i punti di informazione turistica,
CIPunWEB
al visitor center e all’aeroporto. L’agenzia “Strategica” produrrà anche
video di
Pag. 63
e il Politeama; l’indicazione dei servizi per l’accessibilità dei diversamente abili; le mappe
di Palermo, Cefalù e Monreale; i percorsi delle due navette gratuite “free express” e “free
DATA
sabato 9 aprile 2016
centro storico” istituite dall’Amministrazione del capoluogo.
SITO WEB www.qds.it
INDIRIZZO http://www.qds.it/22078-palermo-avviata-la-fase-di-promozione-dell-itinerario-arabo-normanno.htm
I totem trifacciali saranno piazzati presso i nove monumenti e i principali luoghi di
interesse. Su due facciate ci sarà la mappa con la localizzazione di tutti i monumenti e la
dicitura “tu sei qui”. Sulla terza facciata ci sarà la descrizione sintetica di tutti i beni del
circuito. I banner roll up invece saranno collocati presso i punti di informazione turistica,
al visitor center e all’aeroporto. L’agenzia “Strategica” produrrà anche un video di
presentazione, uno spot e un’iniziativa con i giovani.
Quanto al portale web unescoarabonormanna.it, presenta ancora qualche difetto da
limare: per ora è soltanto in italiano (c’è una sezione in inglese ma la traduzione non è stata
completata) e non c’è una tabella con gli orari di apertura e chiusura dei monumenti e con
i costi dei biglietti. Contiene due sezioni sull’Unesco, una sugli altri siti siciliani della World
Heritage List, le descrizioni dei monumenti, i contatti con la cabina di pilotaggio e le
notizie su Palermo, Monreale e Cefalù, mentre per le informazioni turistiche si rimanda,
senza altri dettagli, ai siti istituzionali dei tre Comuni.
Ma le iniziative di promozione non niscono qui: no a domani uno stand Unesco
parteciperà alla manifestazione Travelexpo alla Fiera del Mediterraneo. Domenica 17
aprile partirà da Palermo “Pedalando”, un percorso in bicicletta che coinvolgerà anche i
comuni dell’itinerario arabo-normanno.
La manifestazione, organizzata da Palazzo delle Aquile, ha già registrato l’adesione del
Comitato Paralimpico delegazione di Palermo, la Fiab Palermo Ciclabile, Bici Daricello,
Asd Vento in Faccia, Neronera, MotoClub del Sol Palermo, Cts (Centro Turistico
Studentesco e Giovanile di Palermo), l’Anci Sicilia e l’Amat. “L’Anci Sicilia - ha spiegato
Mario Emanuele Alvano, segretario generale dell’associazione - sostiene l’iniziativa,
consapevole che si tratti di una vetrina importante che i comuni potranno adottare e
rielaborare per promuovere e valorizzare l’intero patrimonio artistico e culturale
dell’isola”.
A ottobre, in ne, un’altra occasione speciale: a dare avvio alla collocazione delle targhe
uf ciali dell’Unesco che identi cano i singoli monumenti, infatti, sarà una cerimonia alla
presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella. “L’Amministrazione comunale - ha detto il
sindaco Orlando - ha costituito una task force coordinata dal vice capo di Gabinetto, Licia
Romano, che coinvolge l’assessorato alla Cultura, l’assessorato al Turismo, tutte le aziende
partecipate, la Polizia municipale e l’uf cio webmaster, che ha realizzato il sito che
presentiamo oggi, che si collega con il lavoro già presentato della mappatura del turismo
accessibile, ambito nel quale abbiamo scoperto di essere i primi rispetto agli altri siti
Unesco, nonostante fossimo arrivati per ultimi al riconoscimento. Si tratta, quindi - ha
concluso -, di una ulteriore conferma su come questa amministrazione voglia costruire
futuro sul passato e innovazione sulle nostre radici”.
Articolo pubblicato il 09 aprile 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA
Like
0
0 Commenti
Consiglia
Tweet
0
1
Qds
Condividi
En…
Ordina dal più recente
Inizia la discussione...
ANCHE SU QDS
Porti, adesso investimenti e
sviluppo
1 commento • 2 mesi fa
Ritaglio Stampa
Ad uso — C'è
Esclusivo
delun
destinatario
raddena5
anche
altro
aspetto da considerare. La riforma
Ato idrici, prove tecniche di riforma
1 commento • 2 mesi fa
raddena5 — Se si continua a
ragionare in termini di 9, il numero
WEBnon è una …
delle vecchieCIP
province,
Pag. 64
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITOANCHE
WEB SUwww.qds.it
QDS
INDIRIZZO http://www.qds.it/22078-palermo-avviata-la-fase-di-promozione-dell-itinerario-arabo-normanno.htm
Porti, adesso investimenti e
Ato idrici, prove tecniche di riforma
sviluppo
1 commento • 2 mesi fa
1 commento • 2 mesi fa
raddena5 — Se si continua a
raddena5 — C'è anche un altro
ragionare in termini di 9, il numero
delle vecchie province, non è una …
aspetto da considerare. La riforma
trascura del tutto i porti della …
Palermo - Passante ferroviario
rivoluzione della viabilità
I guai della Sicilia "abbandonata"
1 commento • 5 mesi fa
1 commento • 2 mesi fa
Giuseppe Venezia — La sicilia è
raddena5 — Va bene la rivoluzione
della mobilità a Palermo. Però, dato
che si tratta di attraversare la città …
✉
Iscriviti
Home
Cerca
d
Aggiungi Disqus al tuo sito web
News
Tribunali ed aste
commissariata da tempo,
evidentemente l'uso …
Bandi e avvisi
Privacy
Sicilia, il lavoro che c'è
Sondaggio
QdS Blog
Denunce
Lettere al QdS
Credits
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 65
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.dothorse.it
INDIRIZZO http://www.dothorse.it/blog/11435897/la-dott-ssa-eleonora-giuseppe-propone-visite-veterinarie-annuali-cavalli-sportivi/
Pubblicità 4w
Chi siamo
NEWS
Home
Privacy Policy
WORLDWIDE
Impara una lingua
in 4 settimane puoi imparare
una lingua con questo
metodo!
Tim Smart
Adsl illimitata + Sim con 2G e
400min/Mese
15 anni più giovane
dopo l'applicazione di questa
formula antirughe
scopri ora
Richiedi ora!
scopri ora
Collabora con noi
 
Contatti
ALLEVAMENTO
FOTO E VIDEO
PROTAGONISTI
TECNICA
ANNUNCI
CONTATTI
COLLABORA
Carosello
La Dott.ssa Eleonora Di Giuseppe propone visite
veterinarie annuali per i cavalli sportivi
Scritto da guia alessandra pavese
Data:aprile 09, 2016
in: Carosello, Completo, Dressage, Salto
In questa lettera indirizzato al Dott. Gallone la Dott.ssa Eleonora Di Giuseppe
sottolinea l’importanza e la necessità di sottoporre a visite veterinarie annuali i
soggetti destinati all’attività sportiva.
Lettera aperta al Dott. Claudio Gallone
Presidente dell’INSTE
Caro Presidente, Caro Claudio, Caro Gasparone,
mi spiace innanzitutto per il tempo che é intercorso tra questa mia risposta e il Tuo
sollecito pubblicato sull’INSTE relativo ad un argomento che, come sai, ritengo
prioritario e che riguarda la salute e il benessere dei cavalli e l’opportunità di
verificare costantemente tali aspetti.
Come ho avuto modo di rappresentarTi per le vie brevi, quest’ultimo é stato per me
RitagliounStampa
Adparticolarmente
uso Esclusivo delduro
destinatario
periodo
e complesso: per le diverse problematiche che ho
CIP
WEB ma
posto in ambito federale e che spero potranno trovare opportuna
soluzione
Pag. 66
Lettera aperta al Dott. Claudio Gallone
DATA
sabato 9 aprile 2016
Presidente dell’INSTE
SITO WEB www.dothorse.it
Caro Presidente, Caro Claudio, Caro Gasparone,
INDIRIZZO
http://www.dothorse.it/blog/11435897/la-dott-ssa-eleonora-giuseppe-propone-visite-veterinarie-annuali-cavalli-sportivi/
mi spiace innanzitutto per il tempo che é intercorso tra questa mia risposta e il Tuo
sollecito pubblicato sull’INSTE relativo ad un argomento che, come sai, ritengo
prioritario e che riguarda la salute e il benessere dei cavalli e l’opportunità di
verificare costantemente tali aspetti.
Come ho avuto modo di rappresentarTi per le vie brevi, quest’ultimo é stato per me
un periodo particolarmente duro e complesso: per le diverse problematiche che ho
posto in ambito federale e che spero potranno trovare opportuna soluzione ma
sopratutto perché ho perso la mia cavalla, Daty.
Straordinari momenti di sport ma soprattutto venti anni insieme! Un grande dolore,
un componente della famiglia che non c’é più…Un percorso vissuto profondamente
che costituisce anche un esempio che conferma l’importanza della corretta gestione
del cavallo che non può non passare anche per gli aspetti che Tu hai rilevato.
Una cavalla di origine olandese, ottima genealogia, straordinaria indole e grande
Cerca
carattere ­che le ha consentito anche di superare fino a tarda età tante
problematiche di salute. Arrivata in Italia, probabilmente scartata da altri circuiti,
supera di massima la visita medico-veterinaria; si lavora, si va in concorso, sempre

Search
con grande parsimonia, ottimi risultati ma, dopo qualche tempo, iniziano i problemi;
accertamenti medici, trattamenti, interventi, poi di nuovo in lavoro, poi ancora
problemi e allora decisi: paddock, box di notte e quando le condizioni meteorologiche
lo rendono opportuno, un minimo di lavoro a terra per mantenere la muscolatura e
negli ultimi anni solo passo a mano, erba, alimentazione calibrata, governo
rigorosamente quotidiano, passeggiate; conversazioni e amicizie con i suoi colleghi
cavalli e coccole umane ogni volta che mi é stato possibile, compatibilmente con gli
impegni di lavoro e con la necessità di occuparmi (forse è meglio dire “lottare e
arrabbiarmi”) relativamente alla tutela della salute e del benessere di TUTTI i cavalli
e degli equidi in generale, cosa che mi ha portato spesso lontano da lei e dai miei
altri compagni animali. Non é un rimpianto, perché probabilmente, se potessi tornare
indietro, dividerei il mio tempo tra lei e i cavalli da tutelare nello stesso modo ma il
pensiero dei momenti insieme persi e la sua scomparsa sono fonte di profonda
tristezza e di un dolore nel cuore che -lo ammetto con poco pudore- ancora si
trasformano in lacrime ogni volta che ci penso, come anche ora che ne sto
Segui Dothorse.it anche su Facebook!
scrivendo…
Spero dunque si possa comprendere -e possa essere compreso anche da
Dothorse.it
Gasparone­ perché, in questo caso, ho impiegato più tempo del mio solito a
24.393 "Mi piace"
rispondere.
Ecco, se Daty e tanti altri cavalli fossero stati correttamente gestiti sin da giovani, sia
in allenamento che nella programmazione delle gare, la loro attività sportiva sarebbe
Mi piace questa Pagina
Condividi
stata certamente più longeva, avrebbero sofferto di meno, una serie di patologie
ulteriori non si sarebbero verificate e molto altro. Quanto sopra é cosa opportuna
Di' che ti piace prima di tutti i tuoi amici
sotto il profilo etico, del benessere dell’atleta e dell’animale, ma anche sotto il profilo
tecnico sportivo ed economico. Il lavoro impostato con il cavallo dal cavaliere e
dall’istruttore non si perde, l’armonia del binomio cresce e dà risultati migliori e
duraturi, il cavaliere, i genitori e la sua famiglia restano più vicini e in armonia con il
mondo sportivo equestre perché non sono turbati né allontanati da certe dinamiche
poco etiche, la classe medico­veterinaria, come tutta l’ampia e articolata filiera del
cavallo -dai produttori di mangini e integratori, alle sellerie, ai trasportatori- istruttori
compresi, lavorano e guadagnano perché le loro professionalità sono indispensabili
Vendita cavalli
per il proseguo dell’attività sportiva del cavaliere e del cavallo. Se si procede con
etica, trasparenza e armonia, tutte le categorie coinvolte ne traggono giovamento, è
più di tutti gli sport equestri.
Secondo i valori formatori dello sport e i principi espressi dal CIO, dal CONI e dalla
FEI, l’opportuna formazione, la corretta gestione e la tutela dell’atleta sono inviolabili
e fondamentali. La FISE riconosce e tessera due categorie principali di atleti che
costituiscono il binomio: il cavaliere e il cavallo. Ad entrambi gli atleti vanno quindi
riconosciuti diritti e tutele.
Abbiamo ribadito l’importanza di quanto sopra anche a partire da marzo dello scorso
anno con l’iniziativa, anche editoriale, “Principi di tutela e di gestione degli equidi”
che personalmente curo e che riunisce il Ministero della Salute, il Comitato Italiano
Castrone Belga in vendita
Paralimpico e la FISE per un’azione congiunta volta proprio all’affermazione di diritti e
tutele del cavallo quale essere senziente, atleta e co-terapeuta. La corretta relazione
Speciale CCI Badminton
con il cavallo, la sua adeguata e programmata gestione psicofisica, la conoscenza
Ritaglioanche scientifica delle sue modalità di apprendimento e di interazione con l’ambiente
Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
sono strumenti fondamentali per tutelarne il benessere ma anche
perWEB
raggiungere i
CIP
migliori risultati sportivi ed agonistici nell’ambito delle varie discipline e attività
CCI Badminton
Pag. 67
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.dothorse.it
Paralimpico e la FISE per un’azione congiunta volta proprio all’affermazione di diritti e
INDIRIZZO
http://www.dothorse.it/blog/11435897/la-dott-ssa-eleonora-giuseppe-propone-visite-veterinarie-annuali-cavalli-sportivi/
tutele del cavallo quale essere senziente, atleta e co-terapeuta. La corretta relazione
Speciale CCI Badminton
con il cavallo, la sua adeguata e programmata gestione psicofisica, la conoscenza
anche scientifica delle sue modalità di apprendimento e di interazione con l’ambiente
sono strumenti fondamentali per tutelarne il benessere ma anche per raggiungere i
migliori risultati sportivi ed agonistici nell’ambito delle varie discipline e attività
praticate a qualunque livello.
In analogia con quanto avviene con l’atleta umano, non puó che essere opportuno
introdurre il principio del controllo periodico annuale della salute dell’altro atleta che
é il cavallo attraverso uno specifico accertamento medico­veterinario, premesso che
la cura dell’animale deve essere quotidiana.
Quello che altresì va fatto é studiare e concertare con tutte le categorie coinvolte le
opportune modalità affinché tale controllo annuale sia una modalità propedeutica alla
corretta gestione del cavallo, connessa al tipo e al livello di attività sportiva o
terapeutica che lo coinvolge, alla sicurezza di cavalieri, proprietari, comitati
organizzatori e ufficiali di gara sulle condizioni di salute dell’animale, e non si traduca
in un atto burocratico o semplicemente una questione di spesa e guadagno per le
categorie coinvolte come a volte abbiamo viso accadere in diversi ambiti. Resta
fermo che il cavallo atleta, proprio in quanto tale, non può essere destinato alla filiera
alimentare.
A tale proposito, confermo sin da ora la mia disponibilità ad operare da subito in tal
senso con il coinvolgimento attivo delle categorie interessate.
Spero dunque sia chiara -anche a Gasparone- la mia posizione sulla questione
specifica ed i motivi per cui, in questa occasione, ho impiegato più tempo del mio
consueto a dare una risposta.
Un caro saluto,
CCI Badminton
CCI Badminton
Finita la chemioterapia Ben Hobday
torna a casa
 settembre 30, 2015
Michael Jung e Sam conquistano anch
Burghley
 settembre 07, 2015
I complimenti della ReadySupp a Jock
3À posto al CCI di Badminton
 maggio 11, 2015
William Fox-Pitt riconquista il suo regno
Badminton
 maggio 10, 2015
Il grande Andrew Nicholson riuscirð a vi
primo CCI di Badminton?
 maggio 09, 2015
Eleonora di Giuseppe
Share this:

2 
Correlati
Il benessere del cavallo
al primo posto al Global
Champions Tour
Tags:
share
benessere animale
Andrew Mc Lean, ricerca
e scienza per il
benessere del cavallo
L'APICE chiede a
Berlusconi un'inchiesta
sulla Fise
Eleonora Di Giuseppe
2
 Precedente :
Il team Tharros festeggia una vittoria al Toscana
Tour
Autore
guia alessandra pavese

Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
Articoli Correlati
CIP WEB
Pag. 68
DATA
sabato 9 aprile
2016
guia alessandra
pavese
SITO WEB www.dothorse.it

INDIRIZZO http://www.dothorse.it/blog/11435897/la-dott-ssa-eleonora-giuseppe-propone-visite-veterinarie-annuali-cavalli-sportivi/
Articoli Correlati
Il team Tharros festeggia
una vittoria al Toscana
Tour
Dopo Rio Chilli Morning si
dedicherð solo alla
riproduzione
Quentin Judge monterð il
due volte campione del
mondo Earley
aprile 08, 2016
aprile 08, 2016
aprile 08, 2016
Emanuele Guadiano
conquista la grossa al
Longines Global
Champions Tour di Miami
Braccio di ferro tra
cavalieri e Fei in relazione
alle proposte per i nuovi
format olimpici delle
discipline equestri
Ad Arezzo la selezione
per la Young Riders
Academy 2016
aprile 08, 2016
aprile 05, 2016
aprile 06, 2016
Copyright ¹ 2015 by Dothorse.it
Questo sito utilizza cookie di profilazione a scopo pubblicitario. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni
cookie clicca qui. Se continui a navigare o chiudi questa barra, acconsenti all’uso dei cookie.
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 69

DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.fidal.it
INDIRIZZO http://www.fidal.it/content/Palmanova-per-gli-Studenteschi-di-cross/70379
Informativa Cookie
OK
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni
cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Cerca notizie, atle
La Federazione
Maglia azzurra
Studi e Formazione
Master
Salute
Media
Notizie
Giudici
Attività
Palmanova per gli Studenteschi di
cross
09 Aprile 2016
Mercoledì 13 aprile in provincia di Udine si svolgono le Finali Nazionali di corsa campestre con
centinaia di studenti da tutta Italia.
È tutto pronto a Palmanova, in provincia di Udine, per le Finali Nazionali di Corsa
Campestre dei Campionati Studenteschi 2016. Mercoledì 13 aprile saranno
centinaia gli studenti delle scuole secondarie, provenienti da tutta Italia, a
s darsi sul percorso allestito nella zona dei Bastioni. I campionati studenteschi,
promossi dal Ministero dell'istruzione, dalla FIDAL, dal Comitato Italiano
(foto Colombo/FIDAL)
Paralimpico e dal CONI insieme a FIDAL Friuli Venezia Giulia e al Comune di
Palmanova, vedranno rappresentate tutte le 21 regioni italiane, per un totale di
234 istituti scolastici.
LE GARE - Alla Finale Nazionale accedono i primi istituti di ciascuna fase regionale, più i vincitori dei titoli individuali. In campo ci
sono i ragazzi di seconda e terza media (nati nel 2002 e 2003) che competono per i titoli cadetti, e i più grandi di prima, seconda e
terza superiore (nati nel 1999, 2000 e 2001) a s darsi per i titoli allievi. Diverse le categorie di età dei numerosissimi studenti con
disabilità: qui i cadetti sono i nati negli anni dal 2000 al 2003, e gli allievi dal 1997 al 2001, con delle eccezioni per i casi di anticipo
scolastico.
Il primo colpo di pistola sarà alle 10.00 con in campo le 94 iscritte alla 1500 metri cadette, seguite dai 100 cadetti (2km).
Tocca poi alle allieve, sono 95 quelle impegnate sui 2km, per
nire con i 2,5km
degli allievi (98 iscritti) che chiudono la manifestazione. Ogni scuola partecipa
con 4 atleti, di cui 3 portano punteggio ai ni della classi ca a squadre.
Nell'ultima edizione, quella di Cesenatico, vinsero Bergamo e Lecco fra i cadetti e
Bolzano e Novara fra gli allievi.
L’ACCENSIONE DELLA FIACCOLA – La rassegna verrà inaugurata, come di
consueto, da una cerimonia d’apertura nel centro cittadino che accoglierà alla
vigilia della gara la s lata delle rappresentative regionali. Testimonial della
manifestazione saranno l’oro olimpico di maratona ad Atene 2004, e attuale
Direttore Tecnico delle nazionali under20, Stefano Baldini e il campione mondiale
di salto triplo, goriziano, Paolo Camossi. Ai due fuoriclasse azzurri spetterà
l’onore, alle 18.30 in Piazza Grande, di accendere la
accola simbolo dei
campionati, in puro stile Olimpico, cui seguirà il giuramento dei rappresentanti
(foto Colombo/FIDAL)
degli atleti, degli insegnanti e dei giudici.
GITE CULTURALI E FESTA DI CHIUSURA - Nel pomeriggio invece è prevista una visita alle bellezze del Friuli Venezia Giulia. Alcuni
ragazzi si recheranno alla riserva naturale di Marano Lagunare, alle foci dell’Isonzo e a Grado. Altri visiteranno Aquileia, Palmanova
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
e Grado e un terzo gruppo seguirà i percorsi della Grande Guerra nel Sacrario Militare di Fogliano Redipuglia. Sempre mercoledì 13,
dalle 21 in poi, ci sarà la grande festa
CIP WEB
nale con la cerimonia di chiusura, sempre in Piazza Grande.
Pag. 70
l’onore, alle 18.30 in Piazza Grande, di accendere la
accola simbolo dei
DATA
sabato 9 aprile 2016
campionati, in puro stile Olimpico, cui seguirà il giuramento dei rappresentanti
SITO WEB www.fidal.it
degli atleti, degli insegnanti e dei giudici.
INDIRIZZO http://www.fidal.it/content/Palmanova-per-gli-Studenteschi-di-cross/70379
(foto Colombo/FIDAL)
GITE CULTURALI E FESTA DI CHIUSURA - Nel pomeriggio invece è prevista una visita alle bellezze del Friuli Venezia Giulia. Alcuni
ragazzi si recheranno alla riserva naturale di Marano Lagunare, alle foci dell’Isonzo e a Grado. Altri visiteranno Aquileia, Palmanova
e Grado e un terzo gruppo seguirà i percorsi della Grande Guerra nel Sacrario Militare di Fogliano Redipuglia. Sempre mercoledì 13,
dalle 21 in poi, ci sarà la grande festa
nale con la cerimonia di chiusura, sempre in Piazza Grande.
a.c.s. (Ha collaborato Riccardo Tosques)
SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/ dal.it
File allegati:
- ORARIO/Timetable
- ISCRITTI/Entries
- Dispositivo Manifestazione
(foto Colombo/FIDAL)
Condividi con
3
Tweet
0
Seguici su:
Condividi
Pagine correlate
 CAMPIONATI STUDENTESCHI CORSA CAMPESTRE
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 71
DATA
sabato 9 aprile 2016
SITO WEB www.fidal.it
INDIRIZZO http://www.fidal.it/content/Palmanova-per-gli-Studenteschi-di-cross/70379
In Squadra Con
Social Media
Mappa del sito
Seguici
Strumenti
Home
RSS Feed
Contatti
La Federazione
Facebook
Atletica Shop
Maglia azzurra
Twitter
Servizi Online
Studi e Formazione
YouTube
Area Riservata
Master
Webmail
Salute
Rassegna Stampa
Media
Notizie
Giudici
Attività
Torna in alto
Federazione Italiana di Atletica Leggera, Via Flaminia Nuova, 830 00191 Roma Italia Tel. 06 3348 4703 P.I. 01384571004
FIDAL Copyright © 2016 | Privacy policy | Cookie policy
Ritaglio Stampa Ad uso Esclusivo del destinatario
CIP WEB
Pag. 72

Documenti analoghi

Rassegna Stampa - Comitato Italiano Paralimpico

Rassegna Stampa - Comitato Italiano Paralimpico Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano – Via Mameli, 11 Tel. 02/43990431 – Fax 02/45409587 [email protected]

Dettagli

Rassegna Stampa - Comitato Italiano Paralimpico

Rassegna Stampa - Comitato Italiano Paralimpico Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano – Via Mameli, 11 Tel. 02/43990431 – Fax 02/45409587 [email protected]

Dettagli