Note extra - ok - Dino Audino Editore

Commenti

Transcript

Note extra - ok - Dino Audino Editore
NOTE EXTRA
S’inseriscono qui notizie, precisazioni e consigli speciali per il futuro che prendono
spunto da alcune parti incontrate nel manuale e nei vari sviluppi sul sito.
Le schede relative alla notazione musicale, alle modalità di scrittura della musica su
pentagramma ed altri approfondimenti - incontrati a partire dalla lezione 2 come
collegamento tra le lezioni e il sito - sono state estrapolati da Metodologie e tecniche per
l'editoria musicale, corso di laurea in Scienze e tecnologie della comunicazione musicale a
cura di Fabio Mancini.
Grammelot. Il grammelot è un linguaggio scenico e usato anche in musica che non si fonda
sull’articolazione in parole, ma riproduce alcune proprietà del sistema fonetico di una
determinata lingua o varietà, come l’intonazione, il ritmo, le sonorità, le cadenze, la
presenza di particolari foni, e le ricompone in un flusso continuo, che assomiglia a un
discorso e invece consiste in una rapida e arbitraria sequenza di suoni. È dotato di una forte
componente espressiva mimico-gestuale che l’attore o il musicista eseguono parallelamente
alla vocalità e spesso esprimendosi con l’improvvisazione. L’attribuzione di senso a un
brano di grammelot è perciò resa possibile dall’interazione tra i due livelli che lo
compongono, quello sonoro e quello gestuale.
Ascoltare e leggere la musica. Un’ottima opportunità d’imparare a suonare è quella di
seguire una partitura mentre si ascolta il brano corrispondente. In questo modo si attivano
altre capacità di apprendimento che in alcuni casi possono essere sorprendenti; si allena
inoltre la lettura della musica scritta per trasferirla sul pianoforte: è una pratica preziosa e
redditizia. Nella preparazione iniziale per l’obiettivo registrazione della pratica sul piano a
coda avete già praticato questa esperienza.
Tango. Un genere di riferimento pianistico speciale facente parte della musica latina è il
tango argentino. Il bandoneon e la fisarmonica sono gli strumenti essenziali è più usati per
suonare ed esporre i temi del tango popolare, il principale bandoneonista che si ricorda e
Astor Piazzolla; i maggiori esponenti pianisti furono Carlos Di Sarli, Francisco De Caro,
Enrique Pedro Delfino e soprattutto Osvaldo Pugliese che ha portato innovazione e
importanti composizioni come Recuerdo e la Yumba. La pulsazione che scandisce i quarti
ed altre caratteristiche ritmiche sono da assimilare bene per poter suonare questo genere al
piano. Ascoltate l’esecuzione e provate a praticare questi brani di cui potete facilmente
scaricare le partiture da internet: Uno, Vuelvo Al Sur, Desde El Alma, Malena, Nostalgias,
Libertango, Recien, Naranjo En Flor, Por Una Cabesa, Adios Nonino. Il tango di ultima
generazione è sviluppato anche con l’aggiunta di sonorità elettroniche come quelle del
gruppo dei Gotan Project.
1