Programma

Commenti

Transcript

Programma
Sabato 4 maggio 2013, ore 20.30 Franz Schubert, Quintetto per archi D 956 Spira mirabilis Lorenza Borrani, Timoti Fregni, violino Simone Jandl, viola Luise Buchberger, Ursina Braun, violoncello Spira Mirabilis, orchestra internazionale di nuova fondazione, emergente nel panorama musicale europeo, nasce dall’esigenza di alcuni musicisti italiani di studiare il repertorio sinfonico con lo stesso spirito che anima un complesso di musica da camera: il lavoro è svolto collegialmente rinunciando alla figura del direttore d’orchestra. Per alimentare tale metodo, i componenti dell’orchestra approfondiscono parallelamente anche il repertorio cameristico: il quintetto che verrà presentato a Bellinzona è già stato eseguito in Svizzera e verrà portato in Germania, e con l’ottetto di Schubert, Spira ha suonato per il Festspielhaus di Sankt Pölten, la Salle Pasteur di Montpellier, e sarà ospite il prossimo dicembre alla Queen Elizabeth Hall di Londra. L’orchestra è stata insignita del Förderpreis Deutschlandfunk 2010, prestigioso premio delle radio Tedesche per la migliore promessa del panorama musicale. Dalla sua fondazione è stata in cartellone a Aldeburgh, a Brema per il Musikfest, a Londra alla Queen Elizabeth Hall per le Shell Series, a Parigi presso la Salle Pleyel e la Cité de la Musique, a Roma, ad Essen presso la Philharmonie, ad Amburgo per gli Elbphilharmonie Konzerte. Lorenza Borrani, violino Lorenza Borrani è leader della Chamber Orchestra of Europe dal 2008. Nata a Firenze nel 1983, Lorenza ha cominciato i propri studi all’età di 5 anni con Alina Company presso la Scuola di Musica di Fiesole. Successivamente ha studiato con Pavel Vernikov, Zinaida Gilels e Ilya Grubert e ha conseguito il postgraduate presso l’Università della musica e arti drammatiche di Graz con Boris Kushnir. Come camerista e solista è stata invitata a suonare per i più dinamici ed importanti festival, artisti e orchestre (sotto la direzione di Claudio Abbado con l’Orchestra Mozart, Yuri Ahronovitch, Gyorgy Gyorivany Rath, Emmanuel Krivine). È stata violino di spalla della Symphonica Toscanini dal 2003 ed è membro dell’Orchestra Mozart e della Lucerne Festival Orchestra. Collabora come spalla ospite con la Filarmonica della Scala, la Bayerischen Rundfunk Orchester, l’Orchestra della Fondazione Santa Cecilia. Lorenza suona un Ferdinando Galliano (Naples, 1762), gentilmente concesso dalla Fondazione “Pro Canale” di Milano. È una delle fondatrici del progetto “Spira mirabilis”. Timoti Fregni, violino Inizia ad 8 anni lo studio della viola con Olga Arzilli e successivamente il violino con Alberto Bologni, e per 5 anni ha studiato composizione con il M° Antonio Giacometti. Dopo aver terminato i suoi studi regolari in Italia, si perfeziona con Alfred Altenburger, Thomas Brandis, Daniel Gaede presso la Gustav Mahler Akademie di Ferrara. Studia violino barocco e prassi esecutiva al Conservatorio di Cesena, presso la FIMA di Urbino, al Conservatorio di Verona sotto la guida di Stefano Montanari. Ad Urbino conosce Lorenzo Coppola, clarinettista classico, e continua con lui lo studio dello stile e del linguaggio classico con crescente interesse e passione, sempre su strumenti originali, presso l’ESMUC di Barcelona. Nel 2003 fonda il Quartetto Escher, con il quale segue masterclass con Quartetto Prometeo, Artemis Quartett, A. Bylsma, E. Höbarth, M. Skampa. Comincia la sua formazione orchestrale con l’Orchestra Giovanile Italiana con i maestri Piero Farulli, Antonello Farulli, A. Nannoni, M. Zigante. Nel 2004 il M° Abbado lo invita a far parte dell’Orchestra Mozart, con la quale collabora stabilmente fin dalla fondazione. Dal 2004 al 2008 lavora regolarmente con la Symphonica Toscanini diretta da Lorin Maazel. Collabora inoltre regolarmente con l’Orchestra da camera di Mantova e la Kammerakademie Potsdam. Nel 2007 insieme agli amici Giacomo Tesini e Lorenza Borrani dà vita al progetto “Spira mirabilis”, un progetto di studio del repertorio sinfonico e cameristico con l’obiettivo di spendere più tempo (e di maggior qualità) nel processo di prova. A Spira mirabilis è stato attribuito dall’Unione Europea nel 2012 il titolo di Ambasciatore della cultura europea. Simone Jandl, viola La violista tedesca Simone Jandl è membro della Chamber Orchestra of Europe, della Orchestra Mozart di Bologna e della Lucerne Festival Orchestra. Oltre a queste è anche membro del progetto "Spira Mirabilis”. Simone ha vinto numerosi premi in diversi prestigiosi concorsi solistici e di musica da camera; ha inoltre beneficiato di numerose borse di studio per la musica. La sua esperienza ed il suo sguardo sulla musica sono costantemente arricchiti dalla pratica della musica da camera. Insegna viola e musica da camera presso le Humilitas masterclasses a Bratislava. Simone ama il fatto che come musicista può combinare il lavoro con il piacere, ha la possibilità di viaggiare intorno al mondo, avendo incontri significativi con differenti culture, incontrando e lavorando con persone interessanti. Vive attualmente a Berlino, Luise Buchberger, violoncello Luise Buchberger è nata a Frankfurt am Main nel 1984. Ha studiato violoncello moderno con Clemens Hagen al Mozarteum di Salisburgo e con Thomas Grossenbacher alla Hochschule der Künste di Zurigo. L’interesse per la prassi esecutiva storica è cominciato già da studente seguendo i corsi di Howard Penny, Martin Zeller e Kristin von der Goltz. Oggi è impegnata ugualmente come violoncellista moderna e su strumento originale sia come camerista, solista o violoncellista di continuo. Dal 2009 Luise è membro della Chamber Orchestra of Europe e dal 2007 del progetto "Spira Mirabilis”. Nella stagione 2010/11 ha suonato insieme all’oboista Ramón Ortega Quero e al clavicembalista Peter Kofler nel cartellone “Rising Star” della “European Concert Hall Organisation” (ECHO), in alcune tra le più importanti sale dell’Europa come il Palais des Beaux Arts di Bruxelles, la Philharmonie Luxembourg, il Concertgebouw di Amsterdam, la Philharmonie Köln, il Konzerthaus Wien e la Laeiszhalle Hamburg. Il CD di debutto del trio è stato rilasciato da Solo Musica Munich nell’ottobre del 2010. Luise è stata ospite regolare die gruppi specializzati nel repertorio antico come L’arte del mondo, Salzburger Hofmusik e i Kammersolisten Zug. Attualmente è violoncello continuo dell’Ensemble 1700 con la flautista Dorothee Oberlinger e può essere ascoltato nel CD “Telemann: Works for Recorder”, rilasciato da Sony Music nel 2008. Attualmente collabora anche come primo violoncello ospite con la Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, la Camerata Salzburg, la Kammerakademie Neuss e la Sinfonieorchester Vorarlberg. Luise suona un violoncello Lorenzo Ventapane (Napoli, c. 1830). Ursina Braun, violoncello Nata vicino a Zurigo nel 1992, Ursina Braun ha cominciato a suonare il violoncello all’età di 6 anni. Dopo aver studiato per 4 anni con Thomas Grossenbacher all’Hochschule der Künste di Zurigo, si è spostata a Salisburgo dove sta attualmente studiando con Clemens Hagen. Ha anche preso lezioni da vari professori, come Wolfgang Boettcher, Jens-­‐Peter Maintz, Frans Helmerson, Thomas Brandis, Wen-­‐Sinn Yang. Ursina ha vinto svariate volte il primo premio alla Swiss Youth Music Competition con differenti gruppi cameristici e come solista. Nel 2012 ha vinto il primo premio al concorso internazionale “Mainardi Competiton” presso il Mozarteum di Salisburgo. Ha cominciato la collaborazione con l?Orchestra Giovanile di Zurigo all’età di 11 anni come membro più giovane, anche in qualità di primo violoncello. Ursina ha cominciato gli studi di composizione all’età di 14 anni, vincendo successivamente per tre volte il concorso di composizione della Camerata Zürich; ha scritto pezzi per diversi ensembles come l’Orchestra del Musikkollegium di Winterthur o per lo Schweizeroktett, e molti altri. Ursina si è unita a Spira Mirabilis nel 2009. Domenica 26 maggio 2013, ore 17.00 L.van Beethoven, Sonata a Kreutzer n.9, op.47 Duo Tesini -­‐ Guidetti Giacomo Tesini, violino Massimo Guidetti, fortepiano Giacomo Tesini, violino Nato a Bologna nel 1984, si è diplomato in Violino con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale nel 2002 presso il Conservatorio "A. Boito" di Parma sotto la guida della prof.ssa Grazia Serradimigni. Si è successivamente perfezionato presso la Musikhochschule di Lucerna con Giuliano Carmignola (Solistendiplom conseguito nel 2007), la Franz Liszt Academy di Budapest (classe di violino di Vilmos Szabadi) e la Musikhochschule di Norimberga (classe di violino di Daniel Gaede, Diploma nel 2009 e Master nel 2011). Ha frequentato i corsi di perfezionamento tenuti da Ana Chumachenco, Cristiano Rossi, Giuliano Carmignola, Pavel Vernikov e Lenuta Ciulei. Ha seguito per alcuni anni le lezioni di musica da camera (Trio con pianoforte) tenute dal Trio di Trieste presso la scuola internazionale di Duino. Fin dalla sua origine, nel 2004, è membro dell'Orchestra Mozart. Nel 2007 ha dato vita, assieme a Lorenza Borrani e Timoti Fregni, al progetto Spira mirabilis. Dal 2008 suona nella Lucerne Festival Orchestra diretta da Claudio Abbado. Ha collaborato inoltre con la Mahler Chamber Orchestra, i Solisti della Mahler Chamber Orchestra e l'Orchestra da camera di Mantova. Ha partecipato a diversi tour, in Europa e in Sud America, con la Gustav Mahler Jugendorchester sotto la direzione di I. Metzmacher, M. Whung-­‐Chung e P. Jordan. Premiato in numerosi concorsi nazionali per musica da camera e violino, come solista con orchestra si è esibito nel 2000 al Teatro Comunale di Bologna nel Concerto di M. Bruch, e nel 2002 ha suonato il Concerto di J. Brahms al Teatro Regio di Parma. Nel 2007 ha suonato il concerto di Brahms nella sala grande del KKL accompagnato dalla Luzern Symphony Orchestra in occasione del Solistendiplomkonzert. Come solista insieme a Giuliano Carmignola ha eseguito inoltre concerto di Bach per due violini e orchestra accompagnato dall'Accademia dell'Orchestra Mozart. Massimo Guidetti, fortepiano Dopo aver conseguito il Diploma di Pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, si è perfezionato presso l'Accademia Pianistica di Imola e la Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste. Per la musica vocale da camera ha studiato con Erik Werba e Dalton Baldwin. Vincitore del Premio Speciale per Duo al Concorso di Vittorio Veneto e premiato con menzione di merito al Concorso Lilian Caraian di Trieste dedicato al pianoforte nella musica da camera svolge attualmente attività concertistica prevalentemente in formazioni da camera. Ha suonato con I Solisti della Scala e con il Sestetto Poulenc e attualmente è impegnato in diversi gruppi da camera con formazioni variabili dal duo al quintetto. Suona in duo pianistico con Raffaele Cortesi col quale ha in repertorio i brani più impegnativi della letteratura del Novecento e contemporanea. Nel 2002 ha debuttato alla Weill Recital Hall della Carnegie Hall di New York dove è stato nuovamente ospite nel 2003 nel corso di una importante tournée negli Stati Uniti. Nel 2005 in diretta radiofonica RAI ha suonato a Roma per i Concerti del Quirinale. Ha tenuto numerosi concerti con cantanti collaborando fra gli altri con Raina Kabaivanska, Mirella Freni, Alfredo Kraus, Michele Pertusi, Leo Nucci. È stato pianista collaboratore presso il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Comunale di Firenze e il Teatro Regio di Parma. Dal 2003 è stato pianista dell’ Orchestra Symphonica Toscanini con la quale ha effettuto tournée in tutto il mondo sotto la guida di direttori quali Lorin Maazel, Charles Dutoit, Georges Prêtre, Jeffrey Tate, Mstislav Rostropovich, Yuri Temirkanov. E’ invitato ad accompagnare concorsi internazionali di canto e a tenere masterclass come accompagnatore oltre che in Europa anche in Russia e Cina. Nel primo semestre 2009, come Visiting Fellow alla Cornell University, NY, ha lavorato a fianco di Malcolm Bilson approfondendo lo studio della prassi esecutiva sui pianoforti storici. É docente di “Accompagnamento pianistico” presso il Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma. Giacomo Tesini e Massimo Guidetti sono dal 2007 docenti ai corsi “La filosofia nei luoghi del silenzio”. In tali occasioni hanno tenuto concerti e lezioni in tutta Italia. L’attività del duo spazia dalla musica del periodo classico e romantico suonata sia su copie di strumenti antichi che su strumenti moderni, al repertorio del Novecento storico. L’interesse di Giacomo Tesini e Massimo Guidetti per la prassi esecutiva su strumenti d’epoca ha portato il duo a seguire, nel 2011, uno stage di perfezionamento tenuto dal fortepianista Malcolm Bilson presso la Cornell University, NY, incentrato sul repertorio tedesco classico e romantico. Domenica 22 settembre 2013, ore 17.00 F. Mendelssohn, Trio in re minore n.1, op.49 R. Schumann, Trio in fa maggiore n.2, op. 80 Trio Rilke Andera Mascetti, violino Giacomo Grava, violoncello Virginia Rossetti, pianoforte Andrea Mascetti, violino Andrea Mascetti ha iniziato lo studio del violino a Lugano (Svizzera), ha proseguito con Gabriele Baffero al Conservatorio di Milano dove si è diplomato nel 2002 con il massimo dei voti e la lode. Dallo stesso anno studia con Salvatore Accardo presso l'Accademia W. Stauffer di Cremona, e dal 2006 a Berlino con Daniel Stabrawa. Dal 2003 collabora principalmente con l'Orchestra della Svizzera Italiana, È membro della Spira Mirabilis, orchestra internazionale di nuova fondazione, emergente nel panorama musicale europeo, gia insignita del Förderpreis Deutschlandfunk 2010, prestigioso premio delle radio Tedesche per la migliore promessa del panorama musicale. Dalla sua fondazione è stata in cartellone a Aldeburgh, a Brema per il Musikfest, a Londra alla Queen Elizabeth Hall per le Shell Series, a Parigi presso la Salle Pleyel e la Cité de la Musique, a Roma, ad Essen presso la Philharmonie, ad Amburgo per gli Elbphilharmonie Konzerte. Ha collaborato anche con l’Orchestra da Camera Italiana di S. Accardo, la Symphonica Toscanini e la Mahler Jugend Orchester con i direttori, Claudio Abbado, Iván Fischer, Lorin Maazel, Neville Marriner, e molti altri. Dal 2010 è invitato a suonare con l’Orchestra Mozart di Claudio Abbado. Ha suonato in quintetto con Bruno Giuranna, Franco Petracchi e in particolare collabora con S. Accardo, Rocco Filippini e Bruno Canino in formazioni cameristiche (Teatro Ponchielli Cremona, Teatro Olimpico Vicenza, Associazione Lipizer Gorizia, Teatro Filarmonico Verona, Teatro Toniolo di Mestre, Società Filarmonica di Trento). È membro del Divertimento Ensemble diretto da Sandro Gorli; in questo ambito ha lavorato con Mauricio Kagel, Pascal Dusapin, Klaus Huber, e molti altri suonando regolarmente per il Festival Milano Musica, il Festival Internazionale MiTo, l’Associazione Scarlatti Napoli. Dal 2006 diviene violino del Quartetto Petrassi (ex Quartetto Borciani) con il quale debutta alla Società del Quartetto di Milano, suona per il Festival Milano Musica all’Auditorium di Milano, e per i Concerti del Quirinale di RadioTre Rai trasmessi in diretta. È docente di violino presso l’Accademia Vivaldi di Locarno. Giacomo Grava, violoncello Diplomato presso il Conservatorio di Novara, si è successivamente perfezionato con Yanouchevskaja, Perlin, Geringas, Meneses, Helmerson, il Trio Altenberg di Vienna e il Trio di Trieste; Anner Bylsma e Maté Balazs per quanto concerne il violoncello barocco. Fondamentale nel 2003 l’incontro con Enrico Bronzi, di cui da allora segue i corsi, e sotto la cui guida ha conseguito un Postgraduate presso l’Universität Mozarteum di Salisburgo. Nel 2009 ha inoltre frequentato un master con Mario Brunello. In ambito cameristico, oltre all’attività con il Trio Artemisia negli anni 2003-­‐2006, collabora con artisti del calibro di Bruno Canino, Mario Brunello, Alessandro Specchi, Ivan Rabaglia, Enrico Bronzi. Ha inciso dal vivo per Radio 3 RAI alcuni quartetti di compositori futuristi. Dal 2008 è invitato nell’Orchestra Mozart (fondata e diretta da Claudio Abbado) con la quale ha inciso per Deutsche Grammophon, Harmonia Mundi e Amadeus; nel 2010 il M° Zubin Mehta lo dichiara idoneo per il ruolo di Secondo Violoncello nell’Orchestra del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Dal 2010 è Principal Cellist nella londinese EUCO con cui ha partecipato a tournée in SudAmerica ed Europa; è inoltre invitato come Primo Violoncello dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Insegna Violoncello presso l’Istituto Musicale Pareggiato di Gallarate. Virginia Rossetti, pianoforte Nata ad Adria nel 1988, ha frequentato gli studi presso il Conservatorio “A. Buzzolla” della stessa città dove si è diplomata con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale di merito. Si è perfezionata in masterclasses di Massimiliano Ferrati, Kostantin Bogino, Andrea Lucchesini, Bruno Canino e presso la Sommerakademie “Mozarteum” di Salisburgo con Sergio Perticaroli Dal 2000 è vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui nel 2009 il Concorso Nazionale “Premio Venezia” riservato ai pianisti diplomati con il massimo dei voti. E’ assegnataria di consistente borsa di studio assegnata dal Ministero degli Affari Esteri Italiano che la porta a proseguire gli studi di specializzazione e di perfezionamento pianistico presso la prestigiosa Musik-­‐Akademie di Basilea, dove da Settembre 2008 continua gli studi di specializzazione nella classe del M° Filippo Gamba. Trio Rilke Il Trio nasce dall’incontro di tre musicisti uniti dall’amore e dalla passione per la musica e dalla tensione al rispetto del testo per avvicinarsi il più possibile alle intenzioni espressive dell’autore. Il lavoro che i tre musicisti svolgono è pertanto un tentativo di conoscere il più profondamente possibile l’umanità dei compositori di cui incontrano le opere, certi che ogni segno di scrittura abbia un significato intrinsecamente legato al vissuto e al reale, nel tentativo di renderlo esplicito nei suoni. Tale tensione è maturata in loro nel corso degli anni grazie ai Maestri che hanno avuto la fortuna di incontrare durante la loro carriera; in particolare il Trio di Trieste, il Trio di Parma, l’Altenberg Trio Wien, Claudio Abbado, della cui Orchestra Mozart i due strumentisti ad arco fanno parte, Filippo Gamba, Salvatore Accardo, Enrico Bronzi, Mario Brunello. Premiati in diversi concorsi nazionali e internazionali, si sono perfezionati presso il Mozarteum di Salisburgo e la Musik Akademie di Basilea. 

Documenti analoghi

BIo Borrani Lorenza - Accademia Pianistica Internazionale

BIo Borrani Lorenza - Accademia Pianistica Internazionale Dal 2005 al 2008 ha suonato nell’Orchestra Mozart. Claudio Abbado l’ha diretta nel novembre 2006 presso il comunale di Ferrara nel Concerto per violino N7 di Mozart, raramente eseguito. Nel 2003 è ...

Dettagli