Il Panorama Namibiano con gli Himba

Commenti

Transcript

Il Panorama Namibiano con gli Himba
QUOTE DA:
Il Panorama Namibiano con gli Himba
3165 €
13 giorni, 10 notti
Il tour più richiesto in Overland 4x4
ITINERARIO
SPECIFICHE
E s clus iva il D ia m a n t e
GALLERY
Da oltre 15 anni “Panorama Namibiano” rappresenta la punta di
diamante della nostra ampia e variegata offerta per la Namibia.
Questo tour si è aggiudicato il premio “Turismo Responsabile”
essendo stati tra i primi ad aver introdotto il concetto di ecoturismo
in Namibia. Un itinerario unico ed esclusivo con tanti “plus” tipici ed
inimitabili a partire dal veicolo 4x4 appositamente modificato per
raggiungere ogni angolo del paese (a fianco ulteriori specifiche
tecniche). Non ci affidiamo a guide “Free Lance” stagionali ma solo
a guide italiane di altissimo livello da noi selezionate e in esclusiva
per il Diamante. I nostri lodge della “Wilderness Safaris” non mirano
al lusso in senso lato ma bensì mirano all’esclusività offrendo ai
nostri ospiti la possibilità di sentirsi fra i pochi fortunati che vivono
questa esperienza. Realizzati nelle località più remote e al tempo
stesso i più vicini alle grandi bellezze della Namibia. In Ethosha la
Riserva di Ongava è attigua al Parco ed offre una presenza di
animali addirittura superiore rispetto al parco stesso. Nel
Damaraland siamo lontani da qualsiasi altro insediamento e
vicinissimi ai fiumi dove poter ammirare i rari elefanti del deserto.
Nel deserto del Namib siamo gli unici ad avere un accesso privato
direttamente sulle dune, senza dover passare dall’entrata
pubblica del parco. Panorama Namibiano: un viaggio intenso per
scoprire con noi la Namibia più bella.
GIORNO/LOCALITÀ
1
Italia/Johannesburg
2
Johannesburg/Windhoek/Na'ankuse
3
Na'ankuse / Ongava Game Reserve
(Etosha Area)
4
Ongava - Il Parco Etosha
5
Ongava / Himba / Doro Nawas
(Damaraland)
6
Damaraland - Twyfelfontein & Elefanti
7
Damaraland / Skeleton Coast / Cape
Cross / Swakopmund
8
Swakopmund - la baia di Walvis &
Sandwich Harbour
9
Swakopmund / Deserto del Namib
10
Kulala Wilderness Reserve - Sossusvlei &
Dead Vlei
11
SUPERIORE
Date di partenza
Quote da (valori espressi in euro per persona)
DO PPIA
SINGO LA
CHILD
29/02/2016
3165
3510
2000
07/03/2016
3165
3510
2000
14/03/2016
3165
3510
2000
21/03/2016
3165
3510
2000
28/03/2016
3165
3510
2000
04/04/2016
3305
I prezzi sono indicativi,
3645
si prega di contattare l'agenzia
2000 di
TORNA ALL'INIZIO
viaggio per verificarne l'aggiornamento e la disponibilità
11/04/2016
3305
3645
2000
18/04/2016
3305
3645
2000
25/04/2016
3305
3645
2000
02/05/2016
3305
3645
2000
09/05/2016
3305
3645
2000
16/05/2016
3305
3645
2000
23/05/2016
3305
3645
2000
Kulala Wilderness Reserve / Kalahari
Desert
12
Kalahari Desert / Windhoek / Italia
13
Italia
Itinerario Giornaliero
1° giorno
Italia/Johannesburg
Parte nza dalla città pre sce lta pe r Jo hanne sburg co n vo li di line a via scalo inte rnazio nale . Pasti e
pe rno ttame nto a bo rdo .
2° giorno
Johannesburg/Windhoek/Na'ankuse
(50 Km)
All’arrivo disbrigo de lle fo rmalità d’ingre sso e d inco ntro co n la no stra guida e parte nza co n i no stri
e sclusivi ve ico li o ve rland 4x4 alla vo lta de l Na’ankuse Wildlife Sanctuary situato a circa 50Km dal ce ntro
città. Pranzo incluso (o rario di arrivo pe rme tte ndo ). Ne l po me riggio si pre nde parte al “Carnivo re To ur”
no n so lo pe r iniziare ad assapo rare la tipica atmo sfe ra africana ma anche pe r co mpre nde re co me
lavo rano i ce ntri di riabilitazio ne pe r gli animali a rischio d’e stinzio ne . Ce na e pe rno ttame nto in lo dge
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Naankus e Lodge
Pranzo e cena
3° giorno
Na'ankuse / Ongava Game Reserve (Etosha Area)
(415 Km)
Pe nsio ne co mple ta. Parte nza pe r l’e sclusiva Rise rva di O ngava, ai bo rdi me ridio nali de l Parco Eto sha, di
fatto un cuscine tto di pro te zio ne pe r e vitare agli animali di spinge rsi tro ppo a Sud. Siste mazio ne in
pe nsio ne co mple ta co n be vande lo cali e se rvizio di lavande ria. Ne l po me riggio primo safari ne lla
rise rva, alla rice rca de i rari rino ce ro nti ne ri, simbo lo di O ngava, e de lle tantissime altre spe cie che
po po lano que ste te rre a bo rdo de i ve ico li 4x4 ape rti de lla Rise rva acco mpagnati da e spe rti range r (di
lingua ingle se ). Ce na e pe rno ttame nto .
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Ongava G ame Res erve
Pens ione completa
4 ° giorno
Ongava - Il Parco Etosha
(200 Km)
Inte ra gio rnata di fo to safari alla sco pe rta de ll’Eto sha. La privile giata po sizio ne di O ngava pe rme tte di
raggiunge re al mattino pre sto l’inte rno de l Parco se nza do ve r e ffe ttuare lunghi trasfe rime nti. In lingua
O vambo Eto sha significa “il luo go de ll’acqua asciutta”. Co n un’e ste nsio ne di 22.270 Kmq è uno de i parchi
più grandi de ll’Africa. Il Parco co mpre nde l’Eto sha Pan, una diste sa de se rtica rico pe rta da uno strato di
sale lasciato da un antico lago risale nte a circa 12 milio ni di anni fa. A se guito di sco nvo lgime nti te tto nici, il
fiume Kune ne , che lo alime ntava, cambiò il suo co rso de ttando ne co sì il pro sciugame nto . Pranzo ne l
parco (be vande e scluse ). Ce na (co n be vande incluse ) e pe rno ttame nto al lo dge .
Eto sha Natio nal Park
L’Eto sha Natio nal Park è il primo parco fo ndato in Namibia ne l 19 07 e sicurame nte uno de i miglio ri luo ghi
al mo ndo pe r o sse rvare gli animali. Il suo no me significa “grande luo go bianco asciutto ”, anche
co no sciuto co me “la te rra de lle acque asciutte ” e de riva dalla vasta de pre ssio ne salina dalle sfumature
bianche e ve rdastre chiamata Eto sha Pan. Ma so no le fo re ste e le prate rie circo stanti a co stituire un
habitat tanto favo re vo le alla fauna de l parco . L’Eto sha Natio nal Park o ccupa una supe rficie di o ltre 20
000 kmq, do ve vivo no 114 spe cie di mammife ri, 340 di ucce lli, se dici di re ttili e anfibi e un’innume re vo le
varie tà d’inse tti.
Ge o lo gia
L’Eto sha Pan è un vastissimo de se rto salino piane ggiante che pe r po chi gio rni l’anno , pe r via de lle
pio gge , si trasfo rma in una laguna po co pro fo nda po po lata da fe nico tte ri e pe llicani bianchi. Q uando si
fo rmò , do dici milio ni di anni fa, e ra una de pre ssio ne po co pro fo nda alime ntata dalle acque de l fiume
Kune ne , ma i mutame nti climatici e te tto nici ve rificatisi ne l co rso de i se co li hanno fatto abbassare il
live llo de ll’acqua e cre ato que sta de pre ssio ne salina che o ra si rie mpie d’acqua so lo spo radicame nte .
Q uando le pre cipitazio ni so no abbo ndanti, e ssa è alime ntata da fiumi e ffime ri de tti o shanas e o miramba
che so no valli fluviali fo ssili i cui co rsi d’acqua sco rro no talvo lta so tto te rra.
Flo ra E Fauna
La pianta più diffusa a Eto sha è il Mo pane , che circo nda la de pre ssio ne salina e co stituisce circa 80%
de ll’inte ra ve ge tazio ne . Se co ndo la stagio ne si po sso no ve de re ne l parco e le fanti, giraffe , ze bre ,
antilo pi saltanti (springbo k), alce lafi ro ssi, gnu, o rici (ge msbo k), antilo pi alcine , kudu maggio ri, antilo pi
ro ane , struzzi, sciacalli, ie ne , le o ni, ghe pardi e le o pardi. Tra le spe cie in pe rico lo di e stinzio ne vi so no
l’impala dal muso ne ro e il rino ce ro nte ne ro . La de nsità de gli animali è in re lazio ne alla ve ge tazio ne .
Ne lla stagio ne se cca inve rnale gli animali si raggruppano into rno alle po zze d’acqua, me ntre durante i
caldi e pio vo si me si e stivi si dispe rdo no e trasco rro no le gio rnate riparando si ne lla bo scaglia. Di
po me riggio si po sso no ve de re gli animali che ripo sano so tto gli albe ri. Le te mpe rature e stive po sso no
raggiunge re i 44ºC. Anche gli ucce lli abbo ndano , i buce ri dal be cco giallo so no mo lto diffusi e a te rra si
po sso no ve de re le e no rmi o tarde di Ko ri.
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Ongava G ame Res erve
Pens ione completa
5° giorno
Ongava / Himba / Doro Nawas (Damaraland)
(310 Km)
Il to ur si arricchisce o ggi di un’altra gio rnata di incre dibile valo re . Ci si dirige ve rso una de lle re gio ni più
so rpre nde nti da un punto di vista pae saggistico . In un susse guirsi di be llissimi pae saggi si arriva ad
inco ntrare e co no sce re gli Himba, po po lo be llo e fie ro anco r o ggi se mi-no made . Se nza dubbio una
de lle e tnie più intriganti de l co ntine nte africano che ha saputo mante ne re antiche tradizio ni, co stumi e d
usanze anche a dispe tto de lle co ntinue inte razio ni co n le po po lazio ni più civilizzate . L’arrivo pre sso
l’e sclusivo “Do ro !Nawas” lo dge è pre visto ne l po me riggio ino ltrato . Il trattame nto include , in e sclusiva
pe r i no stri o spiti, tutti i pasti, be vande (e cce tto be vande d’impo rtazio ne ) e un co mo do se rvizio di
lavande ria. Ce na e pe rno ttame nto .
Himba
Tra il XVI e il XVII se co lo gli He re ro , un po po lo bantu de dito alla pasto rizia, e ntraro no in Namibia
pro ve nie nti dall’Ango la e si stabiliro no co n le lo ro mandrie in que st’are a rimane ndo vi pe r circa 200 anni.
Do po que sto pe rio do , pro babilme nte a causa de l so vrappo po lame nto do vuto alle varie o ndate di
immigrazio ne , la maggio r parte di lo ro si mo sse ve rso sud alla rice rca di pasco li più ido ne i e si dispe rse
in tutta la parte ce ntro se tte ntrio nale de l pae se dando vita a innume re vo li sco ntri co n il po po lo de i
Nama, anch’e ssi alle vato ri e alla rice rca di pasco li. Ne l XIX se co lo a se guito di un’e pide mia di pe ste
bo vina e de lle ve ssazio ni subite dai Nama Swartbo o i, gli He re ro rimasti in Kao ko land si tro varo no
co stre tti, pe r no n mo rire di fame , a ripassare il co nfine co n l’Ango la e chie de re aiuto alla tribù lo cale
de gli Ngwambwe . Q ue sti li ribatte zzaro no Himba, che ne lla lo ro lingua significa “co lo ro che chie do no
l’e le mo sina”. Gli Himba rimase ro in Ango la pe r o ltre un lustro , fino a quando un He re ro di no me Vita, che
acco mpagnava una spe dizio ne scie ntifica, li tro vò e de cise di aiutarli. Do po ave rli o rganizzati
militarme nte si mise a se rvizio de l go ve rno po rto ghe se in Ango la pe r co mbatte re i ribe lli, in cambio di
armi e be stiame . Finalme nte ne l 19 16, Vita e gli Himba furo no in grado di attrave rsare il fiume Kune ne ,
sco nfisse ro i Nama e po te ro no rito rnare a vive re ne lle lo ro te rre . Ne l fratte mpo l’o pe ra missio naria
co mpiva quasi un se co lo e il po po lo He re ro e ra stato co nve rtito al Cristiane simo e ave va cambiato
mo lte de lle sue tradizio ni; le diffe re nze fra co lo ro che fino a ce nt’anni prima e rano stati un so lo po po lo ,
e rano o ra inso rmo ntabili e i due po po li pur parlando la ste ssa lingua no n si riuniro no più, gli He re ro
co ntinuaro no ne l lo ro pe rco rso di mo de rnizzazio ne , me ntre gli Himba mante nne ro il no me ado ttivo e
rifiutaro no o gni tipo di influe nza e ste rna pe r vive re se co ndo la lo ro cultura e tradizio ne .
La so cie tà Himba si può de finire un siste ma te o cratico do ve il capo villaggio è anche il capo spirituale e
l’amministrazio ne de l villaggio (kraal) se gue le re go le re ligio se -tradizio nali. La base de lla so cie tà Himba
è la famiglia, spe sso allargata agli zii e ai cugini, il te rmine villaggio è in re altà impro prio , in quanto gli
abitanti de l kraal so no tutti pare nti. Pe r que sta ragio ne i rappo rti fra i vari villaggi so no se mpre nume ro si e
amiche vo li pe r ragio ni di matrimo nio e d’affari. La lo ro re ligio ne si basa sul culto de gli ante nati: gli Himba
rite ngo no che le anime de i mo rti abbiano po te ri so prannaturali e siano il tramite tra i vive nti e Dio , che
chiamano Mukuru. Da qui de riva la ne ce ssità di mante ne re buo ni rappo rti co n le anime de i de funti
se gue ndo e rispe ttando le tradizio ni e chie de ndo la lo ro be ne dizio ne attrave rso il fuo co sacro de tto
O kuruwo . Q ue sto è ge ne ralme nte un unico ce ppo arde nte il cui mante nime nto co ntinuo è a cura de l
capo tribù e de lla sua prima mo glie ; durante le ce rimo nie sarà al fuo co sacro che il capo villaggio
chie de rà la be ne dizio ne de gli ante nati. L’e co no mia de gli Himba si basa quasi e sclusivame nte
sull’alle vame nto de l be stiame , e ssi so no pasto ri se mi-no madi e alle vano principalme nte mucche e
capre . La lo ro die ta co nsiste quasi e sclusivame nte di latte cagliato (O mahe re ) e carne , principalme nte
di capra, le mucche infatti so no il lo ro patrimo nio e ve ngo no mace llate so lo pe r e ve nti impo rtanti. So no
anche so liti barattare capre e manufatti pe r ave re in cambio mais, zucche ro e d o gge tti d’o rname nto
pe rso nale .
Le do nne himba so no famo se pe r il co lo re ro sso de lla lo ro pe lle che ungo no co n una cre ma o tte nuta
da burro e po lve re d’o cra. Q ue sto trattame nto vie ne utilizzato pe r pro te gge re la pe lle dal so le , dagli
inse tti e pe r asso rbire il sudo re e la po lve re , (tutte le mattine l’o cra vie ne to lta e rime ssa), e naturalme nte
co me trattame nto di be lle zza. Gli Himba so no famo si anche pe r le lo ro acco nciature chiamate e re mbe : i
cape lli de lle do nne ve ngo no intre cciati co n de ll’e xte nsio n di fibra di palma o crine di cavallo e le
tre ccine co sì o tte nute ve ngo no avvo lte da un tubicino di so ttile pe lle di capra che vie ne po i unta co n
l’o cra.
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Doro Nawas
Pens ione completa con bevande inclus e a cena
6° giorno
Damaraland - Twyfelfontein & Elefanti
(150 Km)
Be lla gio rnata tra natura e cultura alla sco pe rta di que sta re gio ne rino mata no n so lo pe r il suo
strao rdinario sito Patrimo nio de ll’Une sco di Twyfe lfo nte in o ve antiche incisio ni rupe stri, risale nti al
Pale o litico , hanno dato vita ad uno de i Muse i all’ape rto di maggio r inte re sse al mo ndo ma anche pe r i
rari e le fanti e rino ce ro nti de l de se rto . Il fo to safari, a bo rdo di ve ico li 4x4 ape rti, è davve ro piace vo le e d
e mo zio nante e si svo lge pre ttame nte lungo i le tti se cchi de i fiumi e ffime ri de lla re gio ne . O ltre alla
be lle zza de i pachide rmi, che si so no adattati a co ndizio ni ve rame nte e stre me , si po trà go de re de i
pano rami unici di una de lle zo ne più be lle e d affascinanti de lla Namibia.
Damaraland
Ne l Namib se tte ntrio nale , le spo radiche so rge nti e i fiumi e ffime ri cre ano strisce ve rdi e umide in cui
vivo no animali se lvatici, uo mini e be stiame . Pro ce de ndo ve rso l’inte rno dalle dune e dalle pianure de lla
spo glia Ske le to n Co ast, il te rre no s’innalza gradualme nte ge ne rando prima alcune se lvagge mo ntagne
de se rtiche , po i gli alto piani dalla ve ge tazio ne a macchia de lla Namibia Ce ntrale . Q ue sta è la zo na
de no minata Damaraland il cui no me de riva de ll’e tnia de i Damara. I suo i grandi spazi so no una de lle
ultime are e faunistiche no n ufficiali de ll’Africa, do ve si po sso no anco ra ve de re gli animali vagare
libe rame nte al di fuo ri de i parchi e de lle rise rve pro te tte . Il Damaraland o ffre anche mo lte be lle zze
naturali tra cui il massiccio de l Brandbe rg che culmina co n la ve tta più alta de lla Namibia – il Ko nigste in,
alto 2573 m. Insie me a Twyfe lfo nte in e allo Spitzko ppe , il Brandbe rg custo disce siti pre isto rici co n alcune
de lle pitture e incisio ni rupe stri più be lle de l co ntine nte .
Twyfe lfo nte in
la zo na più co no sciuta de l Damaraland è la zo na di Twyfe lfo nte in. I Damara, che un te mpo vive vano in
que sta zo na, la de no minaro no Uri-Ais o “fo ntana saltante ” dalla sua so rge nte di acqua fre sca. Ne l 19 47 il
no me è stato cambiato in Twyfe lfo nte in – che significa “fo ntana dubbio sa”, dal primo co lo no bianco , che
rite ne va che la so rge nte fo sse tro ppo de bo le pe r e sse re un valido suppo rto pe r l’alle vame nto de l
be stiame . Ne l 19 52 la zo na è stata dichiarata mo nume nto nazio nale pe r i suo i te so ri artistici.
Twyfe lfo nte in è co no sciuta pe r l’abbo ndanza di graffiti e pitture rupe stri situate in una valle di are naria
ro ssa. Si cre de che i graffiti risalgano a circa 6000 anni fa. In to tale vi so no o ltre 2500 graffiti divisi in se i
cate go rie o fasi, fino al XIX se co lo . La maggio r parte de i graffiti rappre se nta animali e le lo ro o rme , co n
rare rappre se ntazio ni di uo mini rispe tto alle migliaia d’immagini pre se nti. Le pitture e le incisio ni rupe stri
hanno un’o rigine ince rta e le ipo te si sulle lo ro o rigini abbo ndano . Purtro ppo no n e siste un mo do
affidabile di datarle se nza distrugge rle . Si può de durre che gli artisti fo sse ro no madi che vive vano di
caccia e di racco lta e che no n co no sce sse ro l’agrico ltura né la ce ramica. La maggio r parte de lle pitture
rupe stri rifle tte il rappo rto tra gli e sse ri umani e la natura. Alcune so no rappre se ntazio ni stilizzate , ma
ne lla maggio r parte de i casi ripro duco no fe de lme nte e co n grande abilità le pe rso ne e gli animali de lla
re gio ne . I te mi rico rre nti co mpre ndo no il ruo lo de lle do nne e de gli uo mini, battute di caccia e pratiche di
me dicina naturale . Le pitture si po sso no raggruppare in tre pe rio di distinti: le più antiche se mbrano
rifle tte re un pe rio do di no madismo durante il quale le po po lazio ni si de dicavano pre vale nte me nte alla
caccia. Le o pe re succe ssive , che rive lano un ne tto miglio rame nto artistico , sugge risco no pacifiche
incursio ni di gruppi pro ve nie nti da altre zo ne , fo rse San o Kho i-Kho i. L’ultimo stadio indica un
impo ve rime nto de ll’e spre ssio ne artistica do vuto fo rse a una pe rdita d’inte re sse ve rso il ge ne re . Le
to nalità de l ro sso si o tte ne vano principalme nte macinando o ssidi di fe rro e aggiunge ndo a que sta
po lve re un po ’ di grasso animale pe r fo rmare una pasta ade siva. I pigme nti bianchi e rano ricavati dalla
silice , dal quarzo in po lve re e dalle argille bianche e d e rano pe r natura me no ade sivi di que lli ro ssi. Gli
artisti applicavano i co lo ri alla ro ccia usando le dita, basto ncini e pe nne lli ricavati co n pe li d’animali.
L’arte rupe stre ha la partico larità di e sse re ammirata ne l luo go de lla sua cre azio ne . L’o sse rvato re
atte nto po trà dunque farsi un’ide a de ll’ambie nte che ha ispirato i dipinti.
Pe trifie d Fo re st
La Fo re sta Pie trificata, a 40 km a o ve st di Kho rixas, è una zo na di ve ld ape rto e co sparso di tro nchi
pie trificati che arrivano a misurare 31 m di lunghe zza e se i di circo nfe re nza. Si calco la che abbiano
all’incirca 260 milio ni di anni. Gli albe ri apparte ngo no al gruppo de lle Gimno spe rme , lo ste sso de lle
co nife re , cicadace e e we lwitschie . Po iché no n vi so no re sti di radici né di rami, si ritie ne che i tro nchi
siano stai traspo rtati da un’alluvio ne . Vi so no una cinquantina di albe ri, alcuni anco ra parzialme nte
se po lti, pe rfe ttame nte pie trificati dalla silice co n tanto di co rte ccia e ane lli. Ne l 19 50 il luo go fu dichiarato
mo nume nto nazio nale .
Burnt Mo untain E O rgan Pipe s
A sud-e st di Twyfe lfo nte in si e rge uno spo glio crinale lungo 12 km ai cui pie di si tro va un’altura no ta co n il
no me di Burnt Mo untain (Mo ntagna Bruciata). No no stante il no me , il fuo co no n ce ntra nulla co n que sta
curio sa fo rmazio ne ro ccio sa, infatti la mo ntagna bruciata è stata fo rmata dal co ntatto di una grande
quantità di magma di basalto che , circa 120 milio ni di anni fa, fu spinto co ntro uno spe sso strato di argilla
fo rmato si dal pro sciugame nto di un antico lago . Co me in un gigante sco fo rno , l’e no rme calo re indurì
l’argilla e co sse tutto il mate riale o rganico pre se nte dando la co lo razio ne ne rastra alla ro ccia. Le canne
d’o rgano co nsisto no di una se rie di co lo nne di do le rite pe rpe ndico lari alla base di una go la. Q ue ste
ro cce dalla fo rma partico lare furo no fo rmate 120 milio ni di anni fa, quando la do le rite , raffre ddando si, si
suddivise in co lo nne che richiamano la fo rma de lle canne d’o rgano , alte fino a 5 me tri.
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Doro Nawas
All inclus ive
7° giorno
Damaraland / Skeleton Coast / Cape Cross / Swakopmund
(400 Km)
Parte nza pe r il parco de lla Ske le to n Co ast, visitabile so lo grazie ai no stri ve ico li 4x4, attrave rso la
co nce ssio ne di To rra, visita de l ve cchia stazio ne di po mpaggio de l pe tro lio , e d attrave rsame nto de lla
zo na di e strazio ne de i diamanti di To scanini. So sta al re litto di una de lle navi naufragate sulla co sta.
Pranzo in co rso di viaggio . Visita alla co lo nia di fo che di Cape Cro ss e d al sito do ve Die go Cao sbarco ne l
1486. Pro se guime nto pe r Swako pmund e visita o rie ntativa de lla città. Pe rno ttame nto in ho te l 4 Ste lle .
Data l’ampia o ffe rta de i risto ranti di Swako pmund la ce na sarà libe ra e a discre zio ne de i parte cipanti.
Cape Cro ss Se al Re se rve
Cape Cro ss è famo so so prattutto pe r la rise rva po po lata da migliaia di o tarie de l capo . Ne l 1486
l’e splo rato re po rto ghe se Die go Cao , primo e uro pe o a me tte re pie de in Namibia, giunse a Cape Cro ss e
piantò una cro ce (Padrao ) alta 2 m e pe sante 360 kg in o no re di Gio vanni II, re di Po rto gallo . La cro ce
rimase al suo po sto fino al 189 3, quando fu rimo ssa e po rtata in Ge rmania dalla nave Falke . L’anno
se gue nte il kaise r Guglie lmo II o rdinò che ne fo sse re alizzata una co pia re cante l’iscrizio ne o riginale in
latino e po rto ghe se , co n l’aggiunta di una dicitura co mme mo rativa in te de sco . Ne l punto in cui Cao in
o rigine piantò la sua cro ce o ra, ce n’è una se co nda re alizzata in do le rite e d e re tta ne l 19 80. Sul luo go si
tro va anche una co mpo sizio ne di blo cchi in ce me nto di fo rma circo lare , dispo sti in mo do da ripro durre
la Cro ce de l Sud, co ste llazio ne che il navigato re po rto ghe se se guì durante la sua spe dizio ne . Le o tarie
de l capo po ssie do no l’o re cchio e ste rno . So tto il gre zzo pe lo supe rficiale , le o tarie hanno uno spe sso
strato di pe lliccia che no n si bagna e trattie ne l’aria garante ndo l’asso luto iso lame nto te rmico (il che
pe rme tte lo ro di mante ne re co stante la te mpe ratura co rpo re a a tre ntase tte gradi e di trasco rre re lunghi
pe rio di imme rsi in acque fre dde ).Gli e se mplari maschi pe sano in me dia 200 kg e le fe mmine atto rno ai
se ttantacinque , ne l pe rio do co mpre so tra la fine di no ve mbre e l’inizio di dice mbre parto risco no un so lo
cuccio lo . Le madri rico no sco no i lo ro picco li grazie alle pe rce zio ni o lfattive e ai richiami. I principali
pre dato ri so no la ie na bruna e lo sciacallo de lla gualdrappa. So litame nte i cuccio li rimango no co n la
madre fino a un anno d’e tà. Le o tarie de l capo mangiano o gni gio rno una quantità di cibo pari all’8% de l
lo ro pe so co rpo re o . O gni anno vie ne e se guito un abbattime nto co ntro llato de lle o tarie . Le pe lli so no
lavo rate pe r po i rifo rnire il me rcato e uro pe o , la carne è spe dita a Taiwan, i ge nitali so no e spo rtati in
o rie nte e il re sto è utilizzato pe r ricavare una po ltiglia pro te ica usata pe r nutrire i bo vini.
Swako pmund
Swako pmund ha un caratte re partico lare pro babilme nte do vuto alla sua sto ria co lo niale e al fatto che
no n ha o spitato industrie di rilie vo a parte que lla turistica pe r la maggio r parte de l se co lo sco rso . Alte
palme bo rdano le strade e i giardini be n te nuti co ntribuisco no a cre are un’atmo sfe ra da o asi. Le
caffe tte rie all’ape rto , i bar e le pasticce rie fanno furo re in una cittadina co ste llata d’inte re ssanti e difici di
un’altra e po ca.
Q ui vivo no nume ro si artisti e , passe ggiando pe r la città, è po ssibile sco prire le sue galle rie d’arte e i
ne go zi che e spo ngo no le o pe re di pitto ri e artisti lo cali. Vi so no anche bo utique , ne go zi di so uve nir,
ne go zi di pie tre se mipre zio se , gio ie lle rie , supe rme rcati, ne go zi di antiquariato e di te ssuti, una co nce ria
e mo lto altro . Swako pmund è dive ntato un luo go di attrazio ne pe r chi è alla rice rca di e mo zio ni. Mo lti
arrivano fin qui pe r avve nturarsi sulle dune co n le quad bike s, pe r sciare co n i sand bo ard, pe r fare de l
tande m skydiving, pe r vo lare sul de se rto . Anche se Swako pmund si tro va alle po rte de l de se rto e lungo
una de lle co ste più de so late de l mo ndo , que sti due fatto ri si co mbinano e danno a que sta città unica un
clima so rpre nde nte me nte te mpe rato .
Le te mpe rature e stive no n raggiungo no mai gli e stre mi de l de se rto , a po chi chilo me tri all’inte rno , e d
anche gli inve rni so no miti, caratte rizzati o ccasio nalme nte dal caldo ve nto de ll’e st. La città pre nde il
no me dalla sua po sizio ne alla fo ce de l fiume Swako p, che rarame nte pre se nta acque di supe rficie , ma
che inve ce fo rnisce acqua so tte rrane a pe r un ce rto nume ro d’inte re ssanti fe no me ni naturali, co me la
Valle de lla Luna, la Piana de lle We lwitschie e l’O asi Go aniko nte s. All’e stre mità me ridio nale de lla città si
tro va una fascia di dune co stie re mo bili che raggiunge Walvis Bay, a tre ntadue chilo me tri. A no rd di
Swako pmund si tro va la famo sa Ske le to n Co ast, che , malgrado anco ra e vitata dalla ge nte di mare ,
rappre se nta o ggi un e ldo rado pe r i pe scato ri.
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Hans a Hotel (o s imilare)
Prima colazione e pranzo
8° giorno
Swakopmund - la baia di Walvis & Sandwich Harbour
(100 Km)
Un’altra gio rnata di incre dibile inte re sse naturalistico . In barca si so lcano le acque de lla baia di Walvis
Bay pe r ammirare o tarie , de lfini, pe llicani ma anche fe nico tte ri e talvo lta bale ne . Si pro se gue in ve ico lo
4x4 pe r Sandwich Harbo ur do ve le alte dune sabbio se si ge ttano ne ll’O ce ano . È un habitat incre dibile
pe r migliaia di ucce lli. Pranzo in co rso d’e scursio ne . Al te rmine rie ntro in ho te l. Re sto de lla se rata a
dispo sizio ne . Pe rno ttame nto .
Walvis Bay
Walvis Bay è situata a circa 30 km a sud di Swako pmund. Lo sple ndido po rto naturale è pro te tto da una
lingua di te rra chiamata Pe lican Po int. Il navigato re po rto ghe se Barto lo me o Diaz giunse ne l punto in cui
so rge l’o die rna Walvis Bay l’8 dice mbre 1487 e gli die de il no me di Bahia de Santa Maria de Co nce icao ,
succe ssivame nte mutato in Bahia das Bale ias o “Baia de lle Bale ne ”. Q ue sto po rto naturale e ra pe rò
privo di so rge nti d’acqua do lce e co sì cadde ne ll’o blio pe r i tre se co li succe ssivi. Ne l 1784 i bale nie ri
ame ricani co minciaro no a o pe rare in zo na e chiamaro no la lo calità se mplice me nte Whale Bay. Do po la
no tizia de ll’e cce zio nale pe sco sità di que ste acque , il 23 ge nnaio 179 3 giunse dal Capo il vasce llo
o lande se Me e rmin che anne sse la baia e ne tradusse il no me in o lande se , mutando lo in Walvisbaai:
e bbe co sì inizio una partita po litica che pe r i 200 anni succe ssivi avre bbe visto que sta picco la e nclave di
1124 kmq passare di mano in mano . Into rno al 1840 il capo nama Jan Jo nke r Afrikane r aprì una pista pe r
traspo rtare il rame e stratto dalla minie ra di Matchle ss al po rto di Walvis Bay, che di lì a qualche anno
iniziò a de stare l’inte re sse anche de lla Ge rmania. Q uando que sto inte re sse dive nne pale se , ne l 1878 la
Gran Bre tagna anne sse fo rmalme nte Walvis Bay al pro prio te rrito rio e se i anni do po la inglo bò ne lla
Co lo nia de l Capo . Ne l 19 10 la zo na e ntrò a far parte de ll’Unio ne de l Sudafrica e , do po la sco nfitta de lla
Ge rmania alla fine de lla prima gue rra mo ndiale , fu po sta so tto il mandato co nfe rito dalle Nazio ni Unite al
Sudafrica pe r amministrare tutta l’Africa sud-o ccide ntale . Il 19 77 fu l’anno in cui il Sudafrica de cise
unilate ralme nte di rico ndurre Walvis Bay alla pro vincia de l Capo . Le Nazio ni Unite no n si fe ce ro intimidire
da que st’atto no n auto rizzato e chie se ro che l’e nclave to rnasse subito so tto mandato , appe llo che fu
igno rato dal Sudafrica. Q uando la Namibia o tte nne l’indipe nde nza ne l 19 9 0, la co stituzio ne incluse
Walvis Bay ne l te rrito rio nazio nale , ma i Sudafricani co ntinuaro no o stinatame nte a mante ne re il co ntro llo
de lla zo na. Data la po sizio ne strate gica de l po rto naturale e , l’impo rtanza e co no mica de lle saline , de lle
piattafo rme di guano e de lle acque mo lto pe sco se , il po sse sso di Walvis Bay dive nne una que stio ne di
e no rme impo rtanza pe r la Namibia.
In se guito si de cise che ne l 19 9 2 il Sudafrica avre bbe to lto i suo i po sti di fro ntie ra e avre bbe amministrato
l’e nclave insie me alla Namibia, ma po co do po il Sudafrica do ve tte rinunciare de l tutto a Walvis Bay.
Il 28 fe bbraio 19 9 4 fu ammainata pe r l’ultima vo lta la bandie ra sudafricana e issata que lla namibiana.
Laguna
La laguna, il bird paradise pre sso il de purato re e le saline fo rmano una zo na acquitrino sa che co stituisce
la più impo rtante me ta di ucce lli migrato ri de lla co sta de ll’Africa me ridio nale , tanto che vi giungo no o gni
anno fino a 150.000 vo latili.
Co n le sue acque basse e pro te tte , que sta laguna di 45.000 e ttari situata a sud-o ve st de lla città e a o ve st
de lla fo ce de l Kuise b, richiama una vasta schie ra di ucce lli acquatici e o spita da so la la me tà de i
fe nico tte ri che po po lano l’Africa australe . A vo lte si po sso no avvistare anche pivie ri e pio vane lli e
trampo lie ri. Tra l’altro qui si è anche stanziata in mo do pe rmane nte la rara Ste rna de l Damara.
Fe nico tte ri
I fe nico tte ri si radunano in grandi sto rmi into rno alle po zze lungo la co sta de l Namib alla rice rca
so prattutto de lle alghe e de i cro stace i che pro life rano lungo que sto spo glio lito rale . I fe nico tte ri hanno
un co mplicato e so fisticato siste ma pe r filtrare il cibo dalle acque altame nte alcaline de i laghi di so da,
de i mari e de lle po zze salmastre .
Il fe nico tte ro mino re filtra le alghe dall’acqua risucchiando la e po i e spe lle ndo la vigo ro same nte dal
be cco , che vie ne imme rso capo vo lto . Le minusco le partice lle so no tratte nute da so ttilissime lame lle
che rive sto no la parte inte rna de lle mandibo le . La suzio ne avvie ne pe r me zzo de lla ste ssa lingua, che
o ccupa un incavo ne lla parte infe rio re de lla mandibo la e po mpa l’acqua co me un pisto ne . Il fe nico tte ro
ro sa inte gra la sua alime ntazio ne , a base di alghe , co n picco li mo lluschi, cro stace i e partice lle
o rganiche che si tro vano sul fo ndo fango so . Q uando mangia, si muo ve in ce rchio pe stando le lunghe
zampe , co me pe r spave ntare le sue po te nziali pre de . Il fe nico tte ro maggio re e que llo mino re si
distinguo no so prattutto pe r la co lo razio ne : me ntre il primo ha un piumaggio che va dal bianco al ro sa
pallido e un be cco biancastro co n la punta ne ra, il se co ndo è un ro sa più inte nso – spe sso ro ssastro – e il
suo be cco è ro sso scuro .
Sandwich Harbo ur
La laguna di Sandwich Harbo ur è situata a 48 chilo me tri a sud di Walvis Bay, ai pie di di mae sto se dune
co lo r avo rio e d è una spe ttaco lare de stinazio ne , spe cialme nte pe r gli appassio nati di fo to grafia. Mo lto
co no sciuta dai pe scato ri, dagli o rnito lo gi e dagli amanti de lla natura, la laguna un te mpo e ra una baia
ape rta, chiamata ne i ve cchi te sti Sandfisch Have n, che co n il passare de gli anni è stata chiusa dalla
sabbia. La zo na di Sandwich ha un fascino mistico , arricchito dalla le gge nda che narra che so tte rrato da
qualche parte ne lle dune al di so pra de l live llo de ll’alta mare a, vi fo sse una nave co n un carico d’avo rio ,
o ro e pie tre pre zio se . Q ue sto te so ro è stato ce rcato da tanti, ma sino ad o ggi ne ssuno ha avuto la fo rtuna
di sco prirlo .
La laguna rice ve acqua do lce dalle falde acquife re inte rne e d è un santuario pe r un gran nume ro
d’ucce lli di ripa. E’ anche un’impo rtante zo na ripro duttiva pe r una grande varie tà di pe sci. La zo na è
acce ssibile so lo me diante ve ico li 4x4 e co n un appo sito pe rme sso .
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Hans a Hotel (o s imilare)
Prima colazione e pranzo
9° giorno
Swakopmund / Deserto del Namib
(350 Km)
O ggi finalme nte si giunge ne ll’antico de se rto de l Namib co n le sue magnifiche dune ro sse .
Attrave rsando parte de l se tto re se tte ntrio nale de l Namib Naukluft Park e il Tro pico de l Caprico rno , la
gio rnata sarà caratte rizzata da pano rami di grande sugge stio ne . La po sizio ne privile giata de l no stro
Lo dge , all’inte rno de ll’imme nsa Rise rva pro te tta di Kulala, al co nfine de lle alte dune di que sto
incre dibile de se rto , pe rme tte di go de re a pie no di que sto sce nario da carto lina. Ce na e pe rno ttame nto .
Valle de lla Luna
Attrave rsando il Namib-Naukluft Park, pe rco rre ndo una strada in pie no de se rto , si giunge ad un punto
do ve po tre te o sse rvare la famo sa Mo o n Landscape . La caratte ristica fo ndame ntale di que sta zo na è
data dai dive rsi live lli di supe rficie te rre stre che si diffe re nziano tra lo ro , a causa di un fe no me no che
risale a circa 450 milio ni d’anni fa. La zo na è facilme nte rico no scibile dalla supe rficie un po ’ ne rastra,
mo lto simile al te rre no Lunare .
Piante d’Eucalipto a so rpre sa cre sco no in que sta zo na e co ste ggiano le rive de l fiume Swako p fino ad
arrivare ad una fatto ria di campagna che , o ra no n più attività, fo rniva la città di Swako pmund di frutta
fre sca e agrumi.
We lwitschie
La We lwitschia Mirabilis cre sce so lo ne lle pianure ghiaio se de l Namib se tte ntrio nale . Gli Afrikane r
l’hanno ribatte zzata twe e blaarkannie do o d, che significa “la due fo glie no n può mo rire ”, chiaro
rife rime nto alla lo nge vità di que sta pianta. Le We lwitschie hanno saputo adattarsi mo lto be ne al duro
ambie nte in cui vivo no , la te si o ra acce ttata è che la pianta tragga i liquidi che le so no ne ce ssari pe r
vive re so prattutto dalla co nde nsazio ne de lla ne bbia, pur ricavando ne una quantità limitata dal
so tto suo lo . E’ stato infatti acce rtato che i po ri de lle fo glie tratte ngo no l`umidità` e che le fo glie più lunghe
praticame nte innaffiano le radici face ndo sce nde re le go cce sulla sabbia so tto stante . Le We lwitschie in
re altà hanno so lo due fo glie lunghe e co riace e che cre sco no ai due lati de l fusto , simile a un tappo di
sughe ro . Co n il passare de gli anni que ste fo glie si scurisco no so tto l’azio ne de i raggi de l so le e ve ngo no
lace rate dal ve nto , divide ndo si in varie strisce sfile ttate . Le We lwitschie so no co nside rati albe ri e so no
impare ntate co n le co nife re , in partico lare co n i pini, ma hanno alcune caratte ristiche in co mune anche
co n le piante da fio re e co n i lico po di. So no piante dio iche , o vve ro si divido no in individui fe mminili e
maschili be n distinti. Le fe mmine pro duco no pigne , le quali co nte ngo no i se mi. Anche i maschi hanno
pigne , ma le lo ro so no più nume ro se e più picco le . Si pe nsa che il me to do di impo llinazio ne avve nga
grazie a grandi e appiccico si grani di po lline che ve ngo no traspo rtati dal ve nto . Le We lwitschie
cre sco no mo lto le ntame nte e no n fio risco no prima de i 20 anni; si cre de che le più grandi abbiano
addirittura 2000 anni. Tale lo nge vità pro babilme nte è po ssibile so lo pe rché le We lwitschie co nte ngo no
alcune so stanze indige ste agli animali.
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Kulala Des ert Lodge
All inclus ive
10° giorno
Kulala Wilderness Reserve - Sossusvlei & Dead Vlei
(100 Km)
Sve glia mattutina pe r go de re de lla miglio re luce durante l’e scursio ne alle rino mate dune di So ssusvle i.
Gli o spiti de lla Rise rva di Kulala po tranno acce de re al cuo re de l Parco Namib da un ingre sso e sclusivo
che pe rme tte di saltare lunghe co de al cance llo d’ingre sso di Se srie m e so prattutto go de re di un
pano rama e sclusivo se nza la pre se nza di altri ve ico li. Te mpo a dispo sizio ne pe r visitare So ssusvle i,
l’e mo zio nante De advle i, e il vicino canyo n di Se srie m la cui co nfo rmazio ne ge o lo gica sve la mo lti miste ri
sulla fo rmazio ne e l’e vo luzio ne de l no stro Piane ta Te rra. Pe rno ttame nto .
So ssusvle i
Q ue sta valle do ve il fiume Tsauchab sco mpare tra l’argilla bianca alla base di alcune tra le dune più alte
de l mo ndo , è una de lle attrazio ni turistiche più spe ttaco lari de lla Namibia.
Le dune si ste ndo no a pe rdita d’o cchio e le lo ro ricche co lo razio ni variano dall’albico cca al ro sso e
all’arancio vivo . Tre de i punti più be lli ne lla zo na di So ssusvle i so no : Hidde nvle i, a bre ve distanza dal
parche ggio 2x4, De advle i, co sì no minata a causa de gli sche le trici tro nchi di antiche acacie che si tro vano
al ce ntro de lla se cca piana e So ssusvle i ste ssa. Se le pio gge so no abbo ndanti, il fiume Tsauchab rie sce
a sco rre re fino alla valle cre ando un paradiso pe r gli ucce lli acquatici. Anche durante la stagio ne se cca
spe sso è po ssibile ve de re o rici, antilo pi saltanti e struzzi che si nutro no de lla sparsa ve ge tazio ne lungo i
co rsi d’acqua. Il Nara!, un frutto simile allo Tsamma, me lo ne che si tro va in que sta zo na, vie ne mangiato
pe r il suo co nte nuto d’e le me nti nutritivi e di liquido .
Le Dune De l Namib
Le dune de l Namib si e ste ndo no a sud, dall’O range al Kuise b Rive r, (ne lla zo na no ta co me dune se a o
“mare di dune ”) e a no rd, da To rra Bay ne l parco de lla Ske le to n Co ast fino al fiume Cuo ca in Ango la.
So no co mpo ste da vario pinte sabbie di quarzo e d hanno sfumature che vanno dal co lo r cre ma
all’arancio , al ro sso e al vio la. A diffe re nza de lle antiche dune de l Kalahari, que lle de l Namib so no
dinamiche pe rché si spo stano e assumo no fo rme partico lari pe r e ffe tto de l ve nto . La parte supe rio re
de lla duna, rivo lta in dire zio ne de llo spo stame nto , si chiama pe ndio di sco rrime nto e d è qui che la
sabbia, cade ndo dalla cre sta, scivo la ve rso il basso . In que sto punto si accumulano le partice lle ve ge tali
e i de triti animali che co stituisco no la magra fo nte alime ntare de gli abitanti di que st’ambie nte e pro prio
pe r que sto mo tivo vi si co nce ntrano quasi tutte le fo rme di vita e siste nti sulle dune .
Dune Parabo liche
Ne lla parte o rie ntale de l mare di dune e ne lla zo na di So ssusvle i le dune so no classificate co me
parabo liche o multi cicliche e so no il risultato de lle co ndizio ni variabili de l ve nto . So no le dune più stabili
de l Namib e co me tali, anche le più ricche di ve ge tazio ne .
Dune Trasve rsali
Ne i pre ssi de lla co sta a sud di Walvis Bay si tro vano inve ce le dune trasve rsali, o ssia lunghe fo rmazio ni
line ari pe rpe ndico lari ai ve nti che so ffiano da sud-o ve st, quindi o rie ntate ve rso no rd e no rd-o ve st.
Dune Se if
All’inte rno de l Parco de l Namib, la zo na di Ho me b è caratte rizzata dalle impo ne nti dune line ari se if,
e no rmi incre spature di sabbia o rie ntate da no rd-o ve st a sud-e st. Raggiungo no i 100 me tri d’alte zza e
distano all’incirca un chilo me tro l’una dall’altra, co me risulta e vide nte anche dalle fo to grafie scattate dai
sate lliti. So no fo rmate dai ve nti stagio nali: in e state , quando pre valgo no i ve nti me ridio nali, la parte
supe rio re rivo lta in dire zio ne de llo spo stame nto si tro va sul ve rsante no rd-o rie ntale , me ntre in inve rno ,
quando i ve nti so ffiano ne l se nso co ntrario , e ssa si spo sta sul ve rsante sud-o ccide ntale .
Dune A Ste lla
Ne lle are e e spo ste ai ve nti pro ve nie nti da tutte le dire zio ni si fo rmano le co sidde tte dune a ste lla,
chiamate co sì pe rché hanno crinali multipli che , se o sse rvati dall’alto , rico rdano la fo rma de lle ste lle .
Barcane
Ne lla parte me ridio nale de llo Ske le to n Co ast Park e ne lla zo na a sud di Lude ritz pre valgo no le dune
chiamate barcane : cre ate da ve nti unidire zio nali, so no le dune più mo bili in asso luto e , quando si
muo vo no , assumo no la fo rma di una me zzaluna co n le punte rivo lte in dire zio ne de llo spo stame nto .
So no que ste le dune che stanno le ntame nte divo rando la città fantasma di Ko lmansko p, vicino a
Lude ritz, e se mpre di que sto tipo so no le famo se “dune rugge nti” de lla Ske le to n Co ast se tte ntrio nale ,
chiamate co sì pe r via de l suo no pro vo cato dall’aria e spulsa dagli inte rstizi pre se nti tra i grane lli di
sabbia. Il suo no è udibile so prattutto ne lle calde o re de l po me riggio .
Dune A Co lline tta
No te vo lme nte più picco le de lle altre , que ste dune si tro vano radunate in gruppi sulle diste se
piane ggianti vicino alle fo nti d’acqua. La sabbia si racco glie into rno alla ve ge tazio ne – in ge ne re è
sufficie nte un ciuffo d’e rba – e d è te nuta fe rma dalle radici de lla pianta in mo do da fo rmare un ce spuglio
sabbio so . In ge ne re que ste dune no n supe rano i 2-3 me tri d’alte zza.
Le Co munità De lle Dune
No no stante il lo ro aspe tto spo glio , le dune de l Namib o spitano un e co siste ma co mple sso in grado di
vive re grazie all’umidità po rtata dalle fre que nti ne bbie . Q ue ste so no causate dalla co nde nsazio ne
quando i fre ddi e umidi ve nti marini, influe nzati so prattutto dalla co rre nte de l Be ngue la de ll’Atlantico
me ridio nale , inco ntrano il caldo se cco che sale dalle sabbie de l de se rto . Q ue sto fe no me no o cco rre di
no tte e o rigina spe sso ne bbie mattutine che in ge ne re si disso lvo no co n il caldo de l po me riggio .
So tt’acqua la co rre nte de l Be ngue la, ricca di azo to , favo risce la pre se nza di co lo nie di plancto n che
attirano nume ro si pe sci che , a lo ro vo lta, fanno da cibo pe r gli ucce lli e i mammife ri marini de lla co sta. In
ne ssun altro luo go de lla te rra la vita rie sce ad affe rmarsi in co ndizio ni tanto o stili: que sta so rta di
miraco lo è po ssibile grazie so prattutto ai se mi e alle partice lle di piante de po sitati dal ve nto e all’umidità
po rtata dalla ne bbia. Ne lle pianure ghiaio se vivo no struzzi, ze bre , o rici (ge msbo k), antilo pi saltanti
(springbo k), manguste , sco iatto li di te rra e altri animali co me lo sciacallo , il caracal e la ie na bruna. Se le
pio gge so no abbo ndanti i se mi ge rmo gliano e la ghiaia arida si trasfo rma in un prato di e rba alta anche
un me tro pullulante di animali. Ne lla sabbia vivo no mo lte picco le cre ature e basta anche una bre ve
passe ggiata pe r riuscire a sco rge re le tracce di que sta co munità adattatasi co sì be ne all’ambie nte .
Di gio rno le te mpe rature in supe rficie po sso no raggiunge re i 70ºC, ma ne lla parte so tto stante i grane lli
di sabbia so no se parati da ampi spazi ne i quali l’aria circo la libe rame nte e mo lti di que sti picco li animali
tro vano qui fre sco rifugio . Q uando po i arriva il fre ddo de lla no tte , e ssi appro fittano de l fatto che la sabbia
trattie ne parte de l calo re asso rbito di gio rno pe r cre arsi un caldo riparo . I luo ghi miglio ri pe r o sse rvare la
vita ne l de se rto so no So ssusvle i e le dune de l sud di Ho me b, sul Kuise b Rive r.
Il mattino pre sto pro vate a ce rcare i se gni di quanto è accaduto durante la no tte : riuscire te a distingue re
co n facilità le tracce di scarafaggi, luce rto le , se rpe nti, ragni e sco rpio ni. Ne lle dune vivo no un nume ro
impre ssio nante di co le o tte ri, ghio tti de l mate riale ve ge tale che tro vano in que st’ambie nte .
Se srie m Canyo n
Mo lti anni fa il fiume Tsauchab, che so rge ne lle mo ntagne Naukluft e Zaris intagliò un canyo n in que sta
zo na appare nte me nte de so lata. Il Se srie m Canyo n in re altà o spita ucce lli, animali e piante pe rché le sue
ripide pare ti impe disco no l’e vapo razio ne de ll’acqua e pro ie ttano fre sche o mbre sul canyo n. O ggi il
fiume Tsauchab sco rre so lo do po abbo ndanti pio gge . Pare che il no me “Se srie m” de rivi dal fatto che i
primi visitato ri de ll’are a racco glie sse ro l’acqua dal fiume une ndo se i cinghie pe r i buo i (“rie ms” in
Afrikaans) pe r fare in mo do che un se cchio raggiunge sse l’acqua dalla cima de l canyo n. La parte o ve st
di que sto canyo n pro fo ndo 30 me tri dive nta gradualme nte più bassa e a un ce rto punto il fiume si
e spande e fo rma una valle lungo il suo co rso pe r So ssusvle i.
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Kulala Des ert Lodge
All inclus ive
11° giorno
Kulala Wilderness Reserve / Kalahari Desert
(290 Km)
Un grade vo le trasfe rime nto tra be i passi mo ntani e d ampie vallate ci co nduce ve rso la re gio ne de l
de se rto de l Kalahari. Siste mazio ne in uno de i Lo dge de lla re gio ne . Ce na e pe rno ttame nto .
Kalahari
Il de se rto de l Kalahari è una vasta diste sa sabbio sa che si e ste nde pe r circa 520.000 km², è situato
sull’imme nso alto piano che co pre l’Africa australe e si tro va ad una alte zza me dia di 9 00 me tri. Co pre il
70% de l te rrito rio de l Bo tswana e parti de llo Zimbabwe , de lla Namibia e de l Sudafrica e d è il quarto
de se rto al mo ndo pe r e ste nsio ne . Il de se rto de l Kalahari si tro va all’inte rno di un bacino che po rta lo
ste sso no me e misura o ltre due milio ni e me zzo di chilo me tri quadrati arrivando a co prire be n no ve
pae si africani. Il no me Kalahari de riva dalla paro la Kgalagadi de lla lingua Tswana e significa "la grande
se te ”. Il Kalahari è un de se rto di sabbia ro ssa, in parte arido e in parte se mi arido . Parti de l Kalahari
rice vo no più di 250 mm di acqua pio vana o gni anno , me ntre la zo na ve rame nte arida si tro va a sud-o ve st,
do ve o gni anno pio vo no me no di 175 mm d'acqua, re nde ndo que st'are a un de se rto di tipo fo ssile . Le
te mpe rature e stive variano dai 20 ai 40 °C, me ntre in inve rno il clima è se cco e fre ddo , co n una
te mpe ratura minima che può e sse re so tto lo ze ro . Le uniche rise rve d'acqua di grandi dime nsio ni so no
co stituite dai pan, laghi salati e ffime ri che si rie mpio no durante la stagio ne de lle pio gge . Tra gli animali
che vivo no ne lla re gio ne vi so no ie ne , le o ni, suricati, antilo pi e mo lte spe cie di re ttili e ucce lli. La
ve ge tazio ne è mo lto varie gata e co mpre nde più di 400 spe cie di piante , ma co nsiste principalme nte di
graminace e e acacie . Il Kalahari o spita l'antico po po lo no made de i Bo scimani, che si cre de vivano in
que ste te rre co me cacciato ri-racco glito ri da alme no ve ntimila anni. Vi so no nume ro si giacime nti di
carbo ne , rame e niche l e una de lle più grandi minie re di diamanti de l mo ndo .
San
I Bo scimani o San co me pre fe risco no farsi chiamare , so no gli abitanti più antichi de ll’Africa Australe .
Se mbra acce rtato dalla scie nza ufficiale che i San co stituiscano uno de i più antichi rami de ll'e vo luzio ne
de ll'uo mo mo de rno . I San vive vano pe rlo più in gruppi no madi co mpo sti di 25-35 pe rso ne . Ciascun
gruppo si co mpo ne va di dive rse famiglie . Q ue sta e tnia applicava un siste ma di divisio ne de lle te rre in
base al quale o gni gruppo ave va un suo te rrito rio de finito , che po te va misurare anche 1000 Kmq. No n vi
e ra una ge rarchia po litica e no n e siste vano capi: le de cisio ni e rano pre se co lle ttivame nte dall’inte ro
gruppo , all’inte rno de l quale ave vano diritto di paro la tanto gli uo mini quanto le do nne . Ma no n tutti i San
vive vano so lo di caccia e di racco lta. All’inizio de l XIX se co lo i San ge stivano , infatti, una de lle più vaste
re ti co mme rciali de ll’e ra pre co lo niale , e ste sa in tutto il Kalahari. L'arrivo de lle po po lazio ni bantu, po rtò
al de clino di que sto po po lo che si aggravò ulte rio rme nte co n l’arrivo de i Bo e ri. Il co nflitto co n i bianchi è
stato partico larme nte crue nto : i Bo scimani e rano accusati di attaccare indiscriminatame nte il be stiame e
di cacciare in zo ne che o ra apparte ne vano ai co lo ni, di co nse gue nza furo no pe rse guitati e addirittura
cacciati dai co lo ni alla stre gua di animali fe ro ci. O ggi i San vivo no principalme nte in Bo tswana, ne l
de se rto de l Kalahari e in Namibia e so no co nside rati al live llo più basso de lla scala so ciale africana
pe rché , no n ave ndo più te rra, hanno do vuto abbando nare il pro prio stile di vita e di co nse gue nza la lo ro
cultura. In Namibia vivo no ne lla parte no rd-o rie ntale de l pae se e si suddivido no in quattro gruppi: i Naro
ne lla zo na di Go babis, gli !Xukwe e gli He i//Ko m ne l Bushmanland o ccide ntale , ne l Kavango e ne l
Caprivi e gli Ju/ho ansi (o !kung) ne l Bushmanland o rie ntale , nume ro si so prattutto ne lla zo na into rno alla
città di Tsumkwe . In passato la grande fle ssibilità de lla lo ro so cie tà ha aiutato i San a so ttrarsi alle
co nquiste e alle do minazio ni di altri po po li, ma al te mpo ste sso ha impe dito lo ro di o rganizzarsi pe r
fo rmare gruppi di pre ssio ne e quindi rive ndicare e dife nde re i lo ro diritti.
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
TRATTAMENTO
Sup erio re
Kalahari Farmhous e o Kalahari Anib Lodge
Pens ione completa
12° giorno
Kalahari Desert / Windhoek / Italia
(310 Km)
Prima co lazio ne . Rie ntro a Windho e k in mattinata. Te mpo pe rme tte ndo pranzo e visita o rie ntativa de lla
città o de l Mammadù Day Care . Ne l po me riggio rie ntro in Italia co n i vo li pre sce lti. Pasti e pe rno ttame nto
a bo rdo
CATEG ORIA
SISTEMAZ IONE
Sup erio re
TRATTAMENTO
Prima colazione e pranzo
13° giorno
Italia
Arrivo a de stinazio ne in gio rnata
Scopri le s ugges tive propos te mare
s elezionate con cura da Quality
Group per concludere al meglio il
tuo viaggio.
SCEG LI IL T UO SOG G IORNO MARE
Dettagli
T ipologia di viaggio: Di gruppo
Lingua: Italiano
T rattamento: Come da programma
Mezzi di trasporto: Aereo; Veicoli 4x4;
Paesi: Namibia;
Passeggeri: minimo 2
Categorie: Superiore;
Guida: Guida/Autista selezionate di lingua italiana
Peculiarità: Esclusiva il Diamante - Partenze garantite con
minimo 2 partecipanti / massimo 8
T rasporto: Veicoli Overland 4x4
Voli
Voli inclusi: Si
Partenze: dai principali aeroporti italiani
Compagnie aeree: British Airways; Emirates Airline; South African Airways;
La quota comprende
- Passaggi aerei in classe turistica considerando la migliore
classe di prenotazione prevista per l'applicazione delle
tariffe speciali riservate ai tour operator;
- Franchigia bagaglio prevista dai differenti vettori;
- Tutti i trasferimenti in loco con veicolo overland 4x4;
- Guida/Autista locale di lingua italiana per tutta la durata
del viaggio (la costituzione del gruppo avviene in loco);
- Pernottamenti in camere / tende doppie con servizi
privati negli hotel/campi menzionati nel programma di
viaggio o similari;
- Trattamento come riportato nell'itinerario di viaggio;
- Visite ed escursioni menzionate nel programma di
viaggio;
- Ingresso ai Parchi;
- Assistenza del nostro personale corrispondente di lingua
italiana;
- Set da viaggio.
La quota non comprende
- Tasse aeroportuali ed adeguamenti carburante;
- Pasti non menzionati e bevande se non diversamente
specificato;
- Assicurazione;
- Extra a carattere personale;
- Mance;
- Tutto quanto non espressamente indicato in programma
ed alla voce "la quota comprende".

Documenti analoghi