ALLEGATO: “IL PROGETTO DI RICERCA”

Commenti

Transcript

ALLEGATO: “IL PROGETTO DI RICERCA”
ALLEGATO: “IL PROGETTO DI RICERCA”
PRIMA PARTE - Proposta di Capitolato Tecnico
1) DATI SALIENTI SUL PROGETTO
2) TITOLO
•
•
•
Titolo del progetto:
Titolo del progetto in lingua inglese:
Soggetto proponente:
2.1
Settore/Ambito
Indicare il settore/ambito in cui si colloca il progetto, selezionato tra quelli indicati all’art. 1 comma
6 del D.D. n. 1/Ric del 18 gennaio 2010.
2.2
Sintesi del progetto
La descrizione dovrà evidenziare i risultati attesi in termini di innovazione dei processi, nuove
formulazioni, prodotti/servizi innovativi attesi, correlati al mercato di riferimento
2.3
Sintesi del progetto
Da elaborare in lingua inglese
2.4
Descrizione dell'obiettivo generale del progetto
3) DESCRIZIONE DELL'OBIETTIVO FINALE
A tal fine, con riferimento al prodotto/processo/servizio da sviluppare, evidenziare:
•
caratteristiche e prestazioni da realizzare
Descrizione delle modalità di funzionamento.
•
specifiche quantitative da conseguire
Valori dei principali parametri operativi.
•
principali problematiche di R&S
Indicazione delle principali problematiche tecnico-scientifiche o tecnologiche da risolvere
per conseguire l'obiettivo e descrizione delle soluzioni che si intendono studiare.
Descrizione degli elementi di coerenza del progetto con le strategie comunitarie, nazionali
e regionali.
3.1
A tal fine, rispetto all’obiettivo finale, evidenziare:
•
gli elementi di complementarietà e coerenza della proposta con le strategie previste dalla
programmazione nazionale e da quella comunitaria in materia di ricerca e innovazione;
•
gli elementi di coerenza con i principi orizzontali della programmazione comunitaria (partenariato,
pari opportunità e non discriminazione, accessibilità per le persone disabili, sostenibilità ambientale);
•
gli elementi di coerenza con le strategie previste dalla programmazione regionale in materia di
ricerca e innovazione e con gli Accordi di Programma Quadro di riferimento, in relazione alla Linea
di Intervento 1 Aree scientifico-tecnologiche generatrici di processi di trasformazione del sistema
produttivo e creatrici di nuovi settori.
4) DURATA (IN MESI) E DATA DI INIZIO DEL PROGETTO
5) LUOGHI DI SVOLGIMENTO DEL PROGETTO
Principali località nelle zone di imputazione geografica dei costi.
6) RESPONSABILE DEL PROGETTO
Dati anagrafici, titolo di studio, rapporti con l’impresa richiedente. Allegare, inoltre, in separata
sezione il relativo curriculum vitae.
7) OBIETTIVI, ATTIVITÀ E TEMPISTICA
8) STRUTTURA DEL PRODOTTO/PROCESSO/SERVIZIO
Descrivere, facendo eventualmente anche uso di disegni e tabelle, il prodotto/processo/servizio che
si intende sviluppare, evidenziandone i principali moduli o elementi componenti, detti Obiettivi
Realizzativi (OR).
9) OBIETTIVI REALIZZATIVI E ATTIVITÀ
A fronte della struttura sopra delineata, descrivere singolarmente gli Obiettivi Realizzativi
individuati, evidenziando per ciascuno di essi:
•
le attività di ricerca industriale (RI) o di sviluppo sperimentale (SS) necessarie per la
realizzazione di ciascun obiettivo realizzativo;
•
le eventuali conoscenze, moduli, elementi componenti, risultati già disponibili in azienda o
acquisibili commercialmente;
•
•
la localizzazione delle attività in cui si articolano i singoli Obiettivi realizzativi;
il soggetto attuatore o soggetto terzo al quale è affidata la realizzazione delle attività in cui si
articolano i singoli Obiettivi realizzativi.
Nel caso di progetti presentati congiuntamente da più soggetti, anche riuniti in forma associata
indicare inoltre l'attuatore per ogni singolo obiettivo realizzativo.
10) TEMPISTICA
Rappresentare il programma complessivo con un diagramma temporale lineare, evidenziando le
date previste di completamento dei singoli obiettivi realizzativi (OR).
11) COSTI AMMISSIBILI 1
Voci
costo
Ricerca Industriale
di
Calabria
87.3a Convergenza
Campania
Puglia
Sicilia
87.3a
Altro
87.3c
Aree
Nazionali non
ricomprese tra
le precedenti
Aree UE
(esclusa
Italia)
Extra
UE
Totale
Calabria
87.3a Convergenza
Campania
Puglia
Sviluppo sperimentale
87.3a
87.3c
Sicilia
Aree
Nazionali
non
ricomprese
tra le
precedenti
Aree UE
(esclusa
Italia)
Extra
UE
Totale
Spese di
personale
Spese
generali
(50% del
personale)
Strumenti e
attrezzature
Servizi di
consulenza
e di servizi
equivalenti
Altri costi
di
esercizio 2
TOTALE
In caso di progetti presentati da più soggetti riportare anche una tabella per ogni singolo attuatore
-----------------
1 N.B.: Questa tabella non va compilata dall’utente ma verrà generata dal sistema in formato pdf, all’interno della sezione “Dossier domanda” pertanto si prega di stampare ed
allegare le Schede analitiche dei costi alla documentazione in formato cartaceo da inviare al MIUR secondo le disposizioni di cui all’art.8 dell’Invito n.1 del 18 gennaio 2010.
2
Comprensivi dei costi per attività di Informazione e pubblicità realizzate nell’ambito del “progetto di ricerca” (ripartiti tra ricerca industriale e sviluppo sperimentale) e dei costi
di fidejussione e garanzia dell’anticipo da imputare tenuto conto dell’incidenza percentuale delle due tipologie di attività rispetto al costo totale del “progetto di ricerca”.
12) VERIFICA DELL’ESITO DEL PROGETTO DI RICERCA
12.1
Verifica intermedia
Indicare il sistema con cui si intende verificare il raggiungimento di obiettivi intermedi, da basare
su criteri esclusivamente tecnici. Indicare prove da svolgere e risultati quantitativi attesi con
riferimento al “progetto di ricerca”.
12.2
Verifica finale
• Risultati disponibili a fine attività
Indicare gli obiettivi di ricerca raggiunti nonché il numero ed il tipo dell'eventuale realizzazione di
prototipi e impianti pilota ed infine l’eventuale realizzazione degli investimenti relativi al centro di
ricerca.
• Modalità con cui sarà verificabile l’esito dell’intera ricerca
Da basare su criteri esclusivamente tecnici. Indicare prove da svolgere e risultati quantitativi
attesi, sia con riferimento al progetto di ricerca che all'eventuale realizzazione di investimenti
relativi al centro di ricerca e al suo funzionamento.
SECONDA PARTE
1) ELEMENTI PER LA VALUTAZIONE DELL'EFFETTO INCENTIVANTE DELL'INTERVENTO PUBBLICO
(da compilare solo da parte delle Grandi Imprese, nonché delle PMI per importi per un costo complessivo
pari o maggiore a 7,5 milioni di Euro)
• Aspetti quantitativi
dati quantitativi sull’impresa a supporto dell'effetto incentivante dell'intervento pubblico rispetto
alle normali attività di R&S della richiedente (evoluzione nell’ultimo triennio e relativa proiezione
sulla base del progetto proposto con riferimento alle spese annue di R&S, agli addetti ad attività di
R&S e al rapporto fra spese di R&S e fatturato).
• Elementi distintivi
elementi che distinguono il programma di ricerca proposto dalle attività di R&S routinarie
dell’impresa.
2) INTERESSE TECNICO-SCIENTIFICO
.
•
Novità e originalità delle conoscenze acquisibili.
Descrizione delle attuali tecnologie e soluzioni confrontabili utilizzate dalla concorrenza sia
a livello nazionale sia a livello internazionale.
•
Utilità delle conoscenze acquisibili per innovazioni di prodotto/processo/servizio che
accrescano la competitività e favoriscano lo sviluppo della richiedente e/o del settore di
riferimento e/o eventualmente di uno più settori/ambiti previsti dal bando differenti da
quello in cui si colloca il progetto.
3) COPERTURA FINANZIARIA
• Fonti di copertura finanziaria preventivate, ad integrazione degli incentivi richiesti, ed
informazioni a supporto della loro congruità.
Indicare la suddivisione dei costi per anno solare, a partire dalla data di inizio del progetto,
secondo la seguente tabella (inclusi gli eventuali costi effettivi da sostenere per i centri e
per la connessa formazione) :
2010
2011
20…
Totale
Totale
4)
VALIDITA' INDUSTRIALE DEL PROGETTO
•
Coerenza strategica e gestione del progetto
Coerenza con gli obiettivi strategici della/e impresa/e proponente/i, interazione delle strutture
impegnate nel progetto con le altre strutture della/e impresa/e proponente/i, modalità organizzative
prescelte per la gestione del progetto, criteri di selezione e monitoraggio del progetto.
•
Competitività tecnologica
Caratteristiche tecnologiche attuali e prospettiche dell’offerta, prevedibili evoluzioni
della domanda indotte dal trend della tecnologia, validità prospettica del progetto.
•
Ricadute economiche dei risultati attesi
Dimensioni del mercato attuali e prospettiche, posizioni della richiedente e della principale
concorrenza, ricavi e/o minori costi attesi e redditività dell’iniziativa anche in relazione agli
investimenti di industrializzazione.
•
Previste ricadute occupazionali
Con riferimento al progetto presentato indicare:
- le misure previste dal progetto volte ad incentivare l’attrazione e la formazione di giovani
talenti e ricercatori.;
- gli adeguamenti di organico di R&S e/o di produzione, salvaguardia di posti di lavoro, eventuali
ricadute occupazionali indotte.
•
Impatto atteso sul riposizionamento strategico del sistema socioeconomico delle Regioni della
Convergenza
Evidenziare come il progetto può concorrere al riposizionamento strategico del sistema
socioeconomico delle Regioni della Convergenza
•
Previsione della localizzazione dello sfruttamento industriale
Indicare le modalità previste per la valorizzazione e lo sfruttamento industriale, specificando gli
stabilimenti eventualmente coinvolti.
5) ARTICOLAZIONE DEI COSTI
Personale e consulenze (per ogni soggetto proponente)
Impegno in anni x uomo a fronte delle singole attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale indicate nel paragrafo "obiettivi realizzativi" della
prima parte.
OBIETTIVO
REALIZZATIVO
ATTIVITÀ
Personale
TIPOLOGIA
Calabria
87.3a Convergenza
Campania
Puglia
OR1
OR2
ORn
•
Altri costi
Dettaglio sulle singole voci di costo
Sicilia
87.3a
Altro
87.3c
Aree
Nazionali
non
ricomprese
tra le
precedenti
Aree
UE
(esclusa
Italia)
Extra
UE
Totale
Calabria
87.3a Convergenza
Campania
Puglia
Consulenze
87.3a
87.3c
Sicilia
Aree
Nazionali
non
ricomprese
tra le
precedenti
Aree
UE
(esclusa
Italia)
Extra
UE
Totale
6)
REQUISITI PER LA CONCESSIONE DI ULTERIORI AGEVOLAZIONI
(solo se richieste)
Riportare gli elementi qualificanti del progetto ai fini della concessione di maggiorazioni.

Documenti analoghi