www.adnkronos.it 18.06.08 news

Commenti

Transcript

www.adnkronos.it 18.06.08 news
18 Giugno
ore 16:58
Giuseppe Marra Communications - Oroscopo - Guida Tv - I temi caldi di oggi - Scontro sulla norma 'blocca processi' - Class action, slitta la legge - Patto boss-massoni - Euro 2008 - Video - Foto
cerca nel sito
IGN
home
politica
elezioni 2008
esteri
cronaca
economia
finanza
cybernews
cultura
spettacolo
sport
regioni
cucina
benessere
weekend
guida tv
meteo
oroscopo
sondaggi
giochi
tutte le notizie
Secondo Me
home
AdnK Giovani
i più commentati
i più votati
categorie
faq
invia contributo
tutti i forum
multimedia
home
fotogallery
news del giorno
salus tg
salus tv
rotocalco
italia economia
musa tv
oroscopo tv
meteo tv
santo
altri video
tutti i video
giornale radio
altri audio
magazine
home
cultura
lavoro e
previdenza
.it
tesori del
territorio
stile di vita
italiano
auto e motori
piccola e media
impresa
scienza e
tecnologia
servizi pubblici
locali
viaggi e vacanze
strade d'italia
foto adnkronos
tv e radio
AKI Arabic
AKI English
AKI Italiano
AKI Crises
Today
Salute
Metropolisinfo
LabItalia
Musei on line
Palazzo dell'
Informazione
Prontoitalia
Immediapress
cerca nel web
Altro
ultim'ora
Le News
ascolta la notizia
commenta
0
vota
0
tutte le notizie di altro
A SIENA IN MOSTRA LE FOTOGRAFIE DI MARIA MULAS
Siena - ''Ritratto del Novecento'', ritratti fotografici di artisti e intellettuali del Novecento
come Jorge Luis Borges, Gore Vidal, Euge'ne Ionesco, Alberto Moravia, Gunther
Grass, Peggy Guggenheim, Keith Haring, realizzati dalla fotografa Maria Mulas
nell'arco degli ultimi cinque decenni, saranno al centro della mostra allestita presso il
chiostro del palazzo di San Galgano, sede della facolta' di Lettere e filosofia
dell'Universita' di Siena.
forum
in evidenza
sondaggi
16:55 PETROLIO: PREZZI IN CALO DOPO DISCORSO
BUSH E DATO SCORTE USA
16:53 USA: BUSH, CONGRESSO AUTORIZZI
ESTRAZIONE 'OFFSHORE' PETROLIO
16:49 MAFIA: BOSS E MASSONERIA, UNO DEGLI
ARRESTATI COLLABORA CON I MAGISTRATI
16:47 USA: BUSH, AUMENTARE LA PRODUZIONE
INTERNA DI PETROLIO
16:45 USA: BUSH, SQUILIBRIO OFFERTA DOMANDA
SPINGE PREZZI PETROLIO AL RIALZO
16:43 MYANMAR: LEADER OPPOSIZIONE, GIUNTA NON
RAPPRESENTI PIU' IL PAESE ALL'ONU
16:29 SANITA': CLINICA S.RITA SVUOTATA DOPO
SCANDALO, PAZIENTI DA 230 A 67
16:17 ITALIA-LIBIA: BERLUSCONI DA GHEDDAFI ENTRO
FINE GIUGNO
Tutte le Notizie >>
L'allestimento fa parte della rassegna ''SangalganoSquare'', curata dal professor
Massimo Bignardi, realizzata dalla cattedra di Storia dell'arte contemporanea del corso
di laurea specialistica in Storia dell'arte dell'Universita' di Siena, in collaborazione con
la Scuola di specializzazione in Storia dell'arte dell'Ateneo senese e patrocinata dal
Comune di Siena.
La rassegna ha lo scopo di promuovere un nuovo modo di rapportarsi con l'arte
contemporanea, realizzando progetti che coinvolgano nella loro realizzazione
direttamente gli studenti universitari. Maria Mulas, protagonista di rilievo internazionale
della fotografia contemporanea, inizia la propria carriera di fotografa a meta' degli anni
Sessanta a Milano, realizzando soprattutto fotografie di teatro e ritratti. Nel 1976
realizza la prima personale. Nel 1979, su incarico del comune di Milano, ritrae le artiste
delle avanguardie, tra cui Sonia Delaunay e Bice Lazzari, nei loro studi. Negli anni
Ottanta, dal ritratto fotografico l'artista inizia ad allargare il proprio campo l'indagine,
soprattutto al paesaggio e all'architettura.
GEMELLAGGIO TRA PERUGIA E OLSZTYN NEL SEGNO DELL'ARTE
Perugia - Un gemellaggio tra Italia e Polonia, o meglio tra Perugia e Olsztyn, nel segno
dell'arte. Per la seconda volta, arrivano nella citta' umbra con i loro lavori gli artisti di
Olsztyn, grazie alle iniziative promosse dal servizio Programmazione Negoziata,
Politiche Comunitarie e Cooperazione Internazionale nell'ambito del protocollo d'intesa
tra le istituzioni della Warmia e la provincia di Perugia. Primo segno tangibile di questa
cooperazione, la mostra dell'Istituto di Belle Arti di Warmia-Masuria dal titolo "Segni
nell'arte, Znaki w Sztuce", che espone le opere di ventiquattro pittori di Olsztyn al
Cerp-Centro Espositivo della Rocca Paolina. "L'attivita' espositiva degli artisti di
Olsztyn a Perugia -ha sottolineato il vice sindaco di Olsztyn Tomasz Szczyglewski- e'
testimonianza delle risorse artistiche presenti nella citta'. Spero che attraverso l'arte, la
collaborazione possa ulteriormente svilupparsi nei prossimi anni. Perugia mi ha colpito
molto e prenderemo esempio dalla vostra citta'''.
Euro 2008, l'Italia stende la Francia e aspetta la
Spagna
Bush in visita a Roma. Partecipa al forum
Euro 2008, debutto con sconfitta per l’Italia
Nella tavola il Santo appare inginocchiato fra tre aguzzini che lo stanno colpendo con
grosse pietre e la sua figura e' ingrandita al punto da occupare l'intero spazio della
tavola, in un dolore non urlato. Anche il paesaggio, silenzioso e quasi metafisico,
sottolinea la dolorosa malinconia del momento, mettendo da parte ogni enfasi
narrativa. L'opera va ad arricchire la collezione della fondazione Cassa di Risparmio di
Perugia che vanta gia' opere della grande pittura umbra, firmate da artisti quali
Lattanzio di Niccolo' e Niccolo' di Liberatore detto l'Alunno, Matteo da Gualdo,
Perugino, Pintoricchio.
Fao, impedito l'accesso ad Ahmad Rafat:
vicedirettore Aki 'persona non grata'
Istat: l'Italia è un Paese a crescita lenta
Disordini all'università: ritornano gli anni 70?
Emergenza rifiuti risolta?
Pestaggi e bullismo: una generazione allo sbando?
Gli arbitraggi continuano a far discutere. Che fare?
Siete d'accordo con l'ordinanza Turco sui cani
pericolosi?
Sei favorevole ai Dico?
Chirurgia estetica, cosa rifaresti al tuo lui?
Con l'esposizione al Vittoriano, si conclude, cosi', il lungo 'viaggio' della rassegna
fotografica 'Alma Mater Lepina' che ha fatto tappa nei mesi scorsi nei comuni di Gorga,
Carpineto Romano, Segni, Montelanico della Provincia di Roma e nei comuni di
Frosinone, Giuliano di Roma, Supino, Morolo e Patrica della provincia di Frosinone. La
mostra, una rassegna itinerante di suggestive testimonianze visive risalenti ad un
periodo compreso tra la fine dell'800 e i primi anni del '900, documenta l'evoluzione
naturalistica, urbana, storica e culturale dell'intera area lepina, delineandone il divenire
nel corso delle varie epoche storiche.
Rispetto alle edizioni precedenti, l'esposizione del Vittoriano, sara'implementata con
una sezione di documenti inediti che intende rendere omaggio alle personalita' piu'
Dipartimento
salute
riproduttiva
Per la
divulgazione
scientifica e
sociale
sull'hiv/aids
Chirurgia estetica, cosa rifaresti alla tua lei?
Tempo pazzo. E se cambiassimo nome alle
stagioni?
Ti piace la palestra dei naturisti?
On line il n° 6
della newsletter
del GME
Accreditation
Day
L'opera fu dipinta da Basquiat a 22 anni, nel 1982, il periodo che vide le piu' importanti
gallerie del mondo, tra cui Gagosian di Los Angeles e Bruno Bischofberger di Zurigo,
organizzare mostre a lui dedicate. L'idea dell'acquisto era stata caldeggiata dal
bassista Adam Clayton, che ne parlo' con il leader della band, Bono Vox, che poi dette
l'assenso definitivo.
Roma – La mostra fotografica 'I monti Lepini - arte, storia, documenti' rimarrà esposta
al Vittoriano di Roma fino al 24 luglio nell'Ala Brasini del Museo centrale del
Risorgimento, nel complesso del Vittoriano in via di San Pietro in Carcere 1. La mostra
e' stata realizzata dall'associazione onlus 'Terre Lepine' di Gorga (Roma), in
collaborazione con la Fototeca Nazionale dell'Istituto centrale per il catalogo e la
documentazione (Iccd), con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attivita' culturali,
dell'assessorato agli Affari istituzionali, Enti locali, Sicurezza della Regione Lazio e
dell'assessorato alle Politiche culturali, della Comunicazione e dei Sistemi informativi
della Provincia di Roma.
L'arte
contemporanea
incontra la
donna
Che ne pensi di Vallettopoli?
Londra - Gli U2 mettono all'asta un'opera d'arte che la rock band irlandese aveva
comprato per sfizio quasi 20 anni fa. "Untitled (Pecho/Oreja)" dell'artista Jean-Michel
Basquiat sara' messa in vendita da Sotheby's a Londra il prossimo 1 luglio. Il dipinto
proviene dalla collezione degli U2, che lo comprarono nel 1989 dalla Robert Miller
Gallery di New York: da allora ''Untitled (Pecho/Oreja)'' e' sempre stato esposto nel
loro studio di registrazione di Dublino.
'I MONTI LEPINI' AL VITTORIANO DI ROMA
Premio
Montana, 100
mila euro per la
ricerca
Bin Laden è vivo?
GLI U2 METTONO ALL'ASTA UN'OPERA DI BASQUIAT
Il dipinto e' stimato tra i 4 e 6 milioni di sterline (5-7.500.000 euro). Il record mondiale
per un'opera di Jean-Michel Basquiat e' stato stabilito ad un'asta di Sotheby's a New
York nel maggio 2007, quando ''Untitled'', opera del 1981, e' stata aggiudicata per 14,6
milioni di dollari.
OriginalITALY il meglio in Italia
Licenziati 9 dipendenti 'fannulloni'
A PERUGIA IL 'SANTO STEFANO' DI SIGNORELLI A PALAZZO BALDESCHI
Il "Santo Stefano" e' un dipinto ampiamente documentato e studiato. Gia' nella "Vita di
Luca Signorelli" pubblicata da Girolamo Mancini nel 1903, si ricorda che l'opera venne
dipinta per la confraternita di Santo Stefano da Cortona, istituto soppresso nel
Settecento. E, in effetti, nell'Inventario de le Masserizie della confraternita e'
menzionato: "Item un quadro co' la Lapidazione di Santo Stefano". Dopo la
soppressione della Confraternita, l'opera passo' di mano in mano (passaggi tutti
documentati) sino a giungere nelle raccolte del conte Ferretti dove l'ammiro' Girolamo
Mancini. "Il protomartire colpito sulla fronte da un sasso - scrive lo studioso,
descrivendo la tavola - solleva la destra, e rassegnato stringe al seno la mano sinistra.
Nella dalmatica indossata dal santo vedesi ritratta la lapidazione di lui come fosse
intessuta o ricamata nella stoffa".
Adnkronos e
Giovani.it,
parola d'ordine:
partecipare!
Esami di maturità, che segno hanno lasciato nella
tua vita?
L'Italia e il nucleare
Perugia - La raccolta di dipinti antichi della fondazione Cassa di Risparmio di Perugia
si e' arricchita di un altro capolavoro: il "Santo Stefano" di Luca Signorelli, esposto a
Palazzo Baldeschi fino al 29 giugno. La tavola di cm 59x48 e' stata acquistata sul
mercato antiquario per 530.000 euro e rappresenta una vera rarita': da circa due
secoli, infatti, l'artista cortonese mancava dal mercato, fatta eccezione per un disegno
venduto all'asta da Sotheby's a Londra nel 2002.
_
_
Risparmiare in
24 mosse
servizi
Le notizie più commentate
37 Sicurezza, arriva la 'salva-premier'. Berlusconi: ''E' per
tutta la collettività''
il gruppo
newsletter
search plugin
9
Reato di clandestinità, è polemica tra Anm e Alfano
pubblicità
9
Ue, l'Irlanda boccia il Trattato di Lisbona. Barroso:
''Andiamo avanti''
ticker ultime notizie
Vedi la classifica completa »
Le notizie più votate
669 Malore per Berlusconi. ''Vieteremo le intercettazioni''
382 ESTATE: 9 MLN GENITORI ITALIANI BOCCIANO
COMPITI VACANZE
303 Estate: 9 mln genitori italiani bocciano compiti vacanze
Vedi la classifica completa »
rss
mail Adnkronos
agenzia di notizie
adnkronos
international
aki crises today
redazione web
redazione salute
Magazine
scienza
Aeronautica: test e
simulazioni, cosi' reagisce
il cuore in situazioni
estreme
redazione
audiovisivi
redazione sport
redazione cultura
illustri dell'area lepina.
motori
NOVARA, TRA LE VIE E NELLE PIAZZE DELL'ANTICO BORGO
Mercedes, Classe C AMG, la
piu’ potente di sempre
Orta San Giulio (No) - Sedici sculture monumentali di un grande protagonista dell'arte
contemporanea, Arnaldo Pomodoro, invaderanno le vie e le piazze dell'antico borgo di
Orta San Giulio, in provincia di Novara. Un grande evento d'arte che, dal 6 luglio al 9
novembre, coniughera' l'importanza delle opere esposte con la suggestione dei luoghi
che le ospiteranno. Le sculture, scelte dall'artista, ripercorreranno alcuni dei momenti
piu' rappresentativi della sua ricerca dagli anni Sessanta fino ai nostri giorni.
scienza
L'iniziativa e' il secondo appuntamento del progetto "Ortissima percorsidorta", curato
dall'associazione culturale OperaPrima. Pomodoro, lo scultore italiano contemporaneo
piu' noto e apprezzato a livello internazionale, ha recentemente ricevuto a San
Francisco il "Lifetime Achievement for Contemporary Sculpture Award" da parte
dell'International Sculpture Center e il premio "Uomo dell'anno 2008" del Museo d'arte
di Tel Aviv.
motori
adnkronos
convegni
In orbita entro il 2010 AMS,
il cacciatore europeo di
antimateria
motori
Audi: rinnovata la gamma
A3
scienza
L'allestimento e' realizzato con il patrocinio del Consolato della Repubblica di Slovenia
a Trieste, e dell'Istituto italiano di Cultura a Lubiana. La mostra restera' visitabile fino al
31 agosto, tutti giorni dal martedi' alla domenica.
Ricerca: arriva Relux,
piastrella ecologica made in
Italy
ROMA, LA CITTA' ETERNA NEGLI SCATTI DI EMANUELA GARDNER
Roma - Veronese classe 1952, ma cresciuta nella Capitale, Emanuela Gardner rende
omaggio alla citta' eterna con le 22 fotografie che compongono la mostra "Roma, nella
galleria Alfredo Pallesi di via Margutta. Nata come ritrattista, la Gardner dedica ai
paesaggi la stessa attenzione normalmente riservata ai volti umani, raccontando una
Roma silenziosa, senza traffico ne' segnali stradali, senza turisti ne' rifiuti. Punti di vista
che puntano in alto e mettono in primo piano marmi e sculture di pietra che esaltano il
bianco e nero scelto dall'artista.
Dopo gli studi di filosofia compiuti a Roma, Emanuela Gardner si e' poi dedicata alla
pittura e alla fotografia. Dopo aver vissuto per due anni a Londra e due anni in India, e'
arrivata a New York nel 1981, dove ha iniziato a far parte dell'associazione
studentesca per l'arte. Durante questo periodo ha ricevuto un incarico dalla rivista
"Vogue Italia" per realizzare un servizio fotografico sul pittore Jeff Koons.
Da qui ha avuto inizio la sua carriera come ritrattista fotografica e, nell'arco dei
successivi vent'anni, ha immortalato personaggi noti come Raoul Julia, Carl Bernstein,
Leo Castelli, Walter Cronkite. Oltre ai ritratti fotografici, Emanuela Gardner ha
realizzato alcuni paesaggi del Messico e una serie di vedute di Roma.
Universo Adnkronos
Adnkronos International
Adnkronos Salute
SCIOPERO MEDICI, PER ANAAO ADESIONE DEL 70-75%
Labitalia
BENEVENTO, IL 20 GIUGNO PRESENTAZIONE PORTALE
ON LINE CENTRI IMPIEGO
Adnkronos Cultura
DAL 2010 IL FESTIVAL DI RAVELLO SI FA IN QUATTRO
Musei on line
MOSTRE: MODIGLIANI E LEGA, UN RAPPORTO DA
APPROFONDIRE
Prontoitalia
ITALIA-RUSSIA: RIMINI, DELEGAZIONE CAMERA
L'ARGENTINA A GUALDO TADINO PER IL SECONDO 'GUALDO MIG FEST'
Gualdo Tadino (Pg) - Tutto pronto a Gualdo Tadino per la seconda edizione del
"Gualdo mig fest", che il 3, il 4, il 5 e il 6 luglio animera' con storie e musiche di
migranti la cittadina umbra. Un incontro festoso tra culture diverse per quattro giorni di
musica, teatro di figura, danza, mostre, documentari, workshop, seminari e spettacoli
per bambini che vedranno, quest'anno, protagonista l'Argentina.
COMMERCIO IN VISITA A RIJEKA
Metropolisinfo
PROVINCIA DI ROMA: A PALAZZO VALENTINI LA MOSTRA
"CINEMA, SEGNO, COLORE"
Adnkronos Convegni
IL 18 GIUGNO AL PALAZZO DELL’INFORMAZIONE
Flauti, chitarre, violini, arpe e bandoneo'n, per raccontare il ritmo e la musicalita'
passionale del tango. Il tango degli emigrati italiani a Buenos Aires, che alla fine
dell'Ottocento lasciarono piu' di qualcosa: la terra d'origine, la famiglia e l'innocenza. E
ancora canti e musiche che evocano spazi aperti, grandi distanze e la storia di uomini
in cammino da sempre. Tra gli altri Paesi che porteranno a Gualdo Tadino musiche e
suggestioni, ci saranno Brasile, Iran e Bulgaria, con la danza della capoeira e l'energia
della musica Axe', le tradizioni musicali iraniane e le melopee balcaniche.
Nel corso della rassegna sara' anche possibile prendere lezioni di tango e assistere a
spettacoli di teatro di figura.
ROMA, ALLA CASA DEI TEATRI 'SHAKESPEARE IN ROME'
Roma - ''Shakespeare in Rome. I testi teatrali del grande drammaturgo inglese
ambientati a Roma'' e' la mostra cha sara' allestita a Roma, alla Casa dei Teatri fino al
28 settembre, che offre l'opportunita' di esaminare piu' attentamente i cinque testi
shakespeariani - Tito Andronico (1592), Giulio Cesare (1599/1600), Antonio e
Cleopatra (1606/1607), Coriolano (1607/1608) e Cimbelino (1609/1610) - ambientati a
Roma. Un percorso critico all'interno della creativita' shakespeariana e della sua idea
di Roma attraverso foto, registrazioni audio e video, citazioni e stralci di copioni.
La mostra, a cura di Nicola Fano per Eskimo, e' promossa dall'Assessorato alle
Politiche Culturali del Comune di Roma d'intesa con il Municipio Roma XVI, dalle
Biblioteche di Roma, dall'ETI-Ente Teatrale Italiano, con il contributo di Radio Scrigno,
in collaborazione con Ze'tema Progetto Cultura e Roma Multiservizi. In mostra si
trovano alcune tra le battute piu' significative del repertorio e i riferimenti diretti e
immediati ai testi di Plutarco. E ci sono anche le testimonianze iconografiche di alcuni
fra gli allestimenti piu' significativi, realizzati dagli anni Cinquanta del secolo scorso a
oggi. In questa galleria di immagini, in modo particolare, si rivela una stilizzazione di
Roma (fra antico e postmoderno) molto caratteristica del mito che essa ha prodotto
nell'immaginario di questi decenni.
A PESCARA 'GIOIELLI SCARAMANTICI E GIOIELLI D'ARTE' DI NICOLA DI RICO
Pescara - "Gioielli scaramantici e gioielli d'arte" da' il titolo e bene scandisce il senso
della personale dell'orafo Nicola Di Rico allestita fino al 10 luglio alla Galleria d'arte
D'Adamo di Pescara. In mostra gioielli ispirati a talismani e amuleti di matrice storica
abruzzese nei quali e' possibile rintracciare il peso che la superstizione e l'esoterismo
hanno da sempre avuto in Abbruzzo rappresentando una parte importante della cultura
autoctona della regione, come testimonia il ciondolo a forma di rana scelto da Nicola Di
Rico come simbolo della mostra.
"Il ciondolo a forma di rana - ha spiegato Di Rico - racchiude l'essenza dell'esoterismo
abruzzese e ha un duplice significato. La rana era considerata un potente
antistregonico, agisce contro il malocchio e favorisce la fertilita'. La rana sulla luna
capovolta racchiude l'essenza piu' potente perche', insieme alla rana, la luna, che
regola le maree e il ciclo mestruale femminile, apporta grandi benefici".
"Capovolgendo il ciondolo - ha aggiunto l'artista - si ha la visione chiara della testa di
uno spirito cornuto, per far si' che indossandolo lo si tenga lontano. La luna
rappresenta anche il corno, che e' un altro potente amuleto che incrementa
l'abbondanza". La rassegna e' l'anteprima di una mostra che l'orafo orsognese terra'
ad agosto con opere ispirate a gioielli della tradizione magica ed esoterica abruzzese.
NAPOLI, ALLA STAZIONE 'MERGELLINA' ARRIVA LA PITTURA ITALIANA
Napoli - La sala presidenziale e l'atrio arrivi della restaurata stazione di Napoli
Mergellina ospitera', fino al 28 giugno, "La pittura italiana dal figurativo alla Pop Art",
ampia collettiva di artisti curata e organizzata dall'associazione Artemax, in
collaborazione con Centostazioni (Gruppo FS), societa' responsabile della
riqualificazione e gestione di 103 stazioni italiane.
L'esposizione, attraverso una selezione di opere di importanti maestri del Novecento e
di artisti di nuova generazione, ripropone il percorso evolutivo della pittura italiana nel
periodo compreso tra la fine dell''800 e i nostri giorni, attraverso il progressivo
sconvolgimento della "forma" e l'esaltazione del "colore", quale linguaggio espressivo
compiuto che annulla ogni residuo riferimento alle forme reali.
Un'insolita cornice e speciale location, quella della stazione Mergellina, per poter
apprezzare le opere di maestri di levatura internazionale, quali Ernesto Treccani,
Salvatore Emblerma, Athos Faccincani, Salvatore Ciaurro e Carlo Corda. Gli ospiti
della mostra potranno anche ammirare il mondo di Marco Lodola, un universo
immateriale fatto di contorni e luci, cavi e materie plastiche, fiori di plexiglass, figure
senza volto di ballerini e musicisti, la creativita' di Mimmo Rotella nelle immagini che
emergono dalle lacerazioni dei manifesti sovrapposti che contraddistinguono i suoi
direzione
commerciale
direzione tecnica
scienza
Gorizia - ''Prigionieri italiani nella Grande Guerra. Fotodiario di Peter Nagli'', e' la
mostra ospitata nella sede di Borgo Castello dei Musei Provinciali di Gorizia, proposta
per iniziativa dei Musei Provinciali e dell'Assessorato alla Cultura e Turismo della
Provincia di Gorizia, in sinergia con il Museo Civico di Lubiana, a cura di Bla Vurnik, in
collegamento con il progetto Carso 2014+ promosso dalla Provincia di Gorizia.
pronto italia
Astrofisica: sempre piu'
super il telescopio Lbt
Pneumatici: 3 mm di
battistrada per viaggiare
sicuri
A GORIZIA 'PRIGIONIERI ITALIANI NELLA GRANDE GUERRA'
redazione labItalia
CONFERENZA STAMPA RAVELLO FESTIVAL
Immediapress
A MILANO VA IN SCENA METROCULT 2008, LA BIENNALE
DEI PROGETTI DI CULTURA METROPOLITANA
adnkronos
comunicazione
adnkronos pubblica
amministrazione
musei on line
link utili
Rassegna Stampa Senato della
Repubblica
decollages, e quelle di tanti altri artisti.
A SANREMO IL FESTIVAL DEL LIBRO MUSICALE
Sanremo - "Libri in musica - Musica in libro", sara' l'evento che Sanremo ospitera' per
la prima volta il 21 giugno, in occasione della Festa Europea della Musica. Il Festival
internazionale del Libro Musicale. Organizzata dall'associazione culturale Pigro con la
direzione artistica di Pepimorgia e Stefano Senardi, la rassegna si propone di
esplorare l'universo di ogni tipo di musica attraverso diverse tipologie di opera
letteraria.
Dal 20 al 22 giugno tutta la citta' di Sanremo, nelle sue piazze e all'interno del Palafiori,
sara' infatti la cornice di una manifestazione che contera' oltre 50 autori e artisti
coinvolti in una trentina di presentazioni. Dai libri scritti da musicisti ai libri fotografici,
alla saggistica dedicata alla canzone d'autore, al pop, alla musica leggera, al rock, alla
classica fino al jazz e alla world, tutto il repertorio presentato sara' oggetto di eventi
che, con il coordinamento del giornalista Enrico Deregibus, coinvolgeranno non solo gli
autori delle nuove opere in corso di pubblicazione, ma molti artisti che parleranno della
propria esperienza biografica.
TORINO, PRIMA ANTOLOGICA DI DAVID RUFF
Torino - Centotrenta opere che ripercorrono le fasi piu' significative del lavoro del
pittore di origini newyorkesi David Ruff. E' questo il materiale artistico che sara'
esposto a Torino, presso la Sala Bolaffi fino al 25 luglio in occasione della prima
antologica ad un anno dalla scomparsa di David Ruff. La mostra, curata da Francesco
Poli, presentera' tutto il percorso creativo dell'artista a partire dagli esordi nell'Atelier 17
a New York.
Vissuto in Piemonte tra Baldissero, Bagnolo e Torino per oltre trentacinque anni, David
Ruff e' stato un personaggio complesso, uno spirito inquieto alla ricerca di una vera
osmosi con la natura. Allestita dall'architetto Marisa Coppiano, la mostra permettera' al
pubblico di scoprire il talento di David Ruff, un artista capace di elaborare tonalita'
''impossibili'', conferendo colore alle sensazioni prima che si trasformino in immagini.La
mostra sara' inaugurata il 18 giugno alle 18.
LA MOSTRA ‘SPACE MORPHING’ ALLA PINACOTECA DELL'ACCADEMIA
ALBERTINA DI TORINO
Torino - In occasione di Torino 2008 World Design Capital, la Pinacoteca
dell'Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino ospiterà la seconda tappa
intercontinentale della mostra itinerante “Space Morphing. Migliore+Servetto
Temporary Architecture”. All'interno di sedici contenitori posati su tavoli sono custoditi
una selezione dei molteplici lavori di architettura temporanea realizzati da Ico Migliore
e Mara Servetto insieme a un team internazionale di professionisti, provenienti da
ambiti molto diversi, dal design alla moda, dall'industria all'editoria. Si spazia dalla
apprezzata livrea dei giochi invernali torinesi, a Sensidivini, ispirata alla cultura del
bere, alle esecuzioni per il Festival dei Saperi di Pavia e a quelle per Giorgio Armani e
Max Mara. Le valigie aperte, svelano grazie alla proiezione di dvd un vero e proprio
viaggio di approfondimento all'interno dei progetti, che va dal concept fino alla
realizzazione finale. Dopo l'apertura a Tokyo nell'ottobre dello scorso anno nelle sale
dell'Istituto Italiano di Cultura, la mostra sara' ospitata nel capoluogo piemontese fino al
19 luglio. Cornice dell'esposizione sara' la sala dove e' conservato il prezioso nucleo di
cartoni cinquecenteschi di scuola vercellese, disegni preparatori per grandi pale
dipinte. In questo spazio, normalmente a luce ribassata, l'accostamento con i
bauli-contenitori realizzati da “Migliore+Servetto” e illuminati nella penombra con luci
elettroluminescenti, portera' un'insolita testimonianza della possibile coesistenza tra
progetto contemporaneo e arte antica.
A BOLOGNA 'CINA IN MOVIMENTO' DI PAOLO LAMBERTINI
Bologna - La Sala Esposizioni della sede del Quartiere Santo Stefano a Bologna ospita
la mostra del fotografo Paolo Lambertini 'Cina, in movimento - Immagini da un paese
che cambia'. L'appuntamento si inserisce nell'ambito della rassegna 'Che cosa
succede nella Cina delle Olimpiadi', promossa dal Quartiere e dal Centro 'Amilcar
Cabral', e comprende anche un ciclo di tre incontri per approfondire vari aspetti del
Paese orientale. Esposte quaranta immagini, frutto di un viaggio iniziato a Pechino,
proseguito per le regioni del Sichuan e dello Yunnan e concluso a Shanghai.
"La mostra - spiega l'autore - e' composta da tre sezioni, volte a rappresentare il paese
teso verso il futuro. Da un lato c'e' la modernita', fatta di grattacieli, cantieri, grandi
opere, centri finanziari, urbanizzazione sfrenata, uomini d'affari chiamati a gestire un
lusso forse mai sognato, semplici cittadini pronti ad alimentare la nuova industria del
nascente turismo interno". Dall'altro “c'e' un passato – conclude Lambertini – che
drammaticamente non cede il passo al benessere, rimane lontano dalla corsa frenetica
verso la ricchezza e continua a vivere come ha sempre saputo fare, con movimenti
lenti, cauti e rassegnati. E infine, in mezzo, c'e' l'infanzia, che cerca di districarsi tra
queste due tensioni, prendendo le misure con il passato e cercando di capire cosa
riservera' il futuro di un paese che ha ormai cambiato il suo volto fino a renderlo
irriconoscibile".
IN SARDEGNA 'LE ISOLE DEL CINEMA'
Roma - Un Festival in quattro capitoli ambientato nelle Isole della Sardegna e dedicato
agli aspetti creativi del cinema. E' ''Le isole del cinema'', una rassegna cinematografica
che si svolgera' in quattro fasi diverse a partire dal 2 luglio. La prima parte della
rassegna, ''La valigia dell'attore'', si svolgera' a La Maddalena, dal due al sei luglio. La
seconda parte, ''Una notte in Italia'', si svolgera' a Tavolara dal 14 al 20 luglio. La terza
parte, ''Pensieri e Parole'', avra' luogo all'Asinara, dal 24 al 27 luglio e dal 31 luglio al 3
agosto.
La rassegna si chiudera' a Carloforte con ''Creuza de Ma''', dall'undici al 14 settembre.
Il Festival sara' presentato a Roma, alla Casa del Cinema, il 16 giugno alle 11,30.
All'evento parteciperanno i direttori artistici e gli organizzatori dell'iniziativa tra i quali
Giovanna Gravina e Fabio Canu (La Maddalena), Piera Detassis, Antonello Grimaldi,
Marco Navone (Tavolara), Antonello Grimaldi e Sante Maurizi (Asinara), Gianfranco
Cabiddu (Carloforte).
ROMA, A CASTEL MALNOME TORNA ALLA LUCE NECROPOLI
Roma - Oltre 300 sepolture e numerosi elementi di corredo, tra cui anche 70 monete,
boccali e ollette in ceramica, lucerne, degli orecchini in oro e una collana che raccoglie
amuleti di varia natura. E' il bilancio dei ritrovamenti all'interno di una necropoli romana
risalente al periodo che va dal primo al secondo secolo dopo Cristo, rinvenuta nella
zona sud-orientale della tenuta di Castel Malnome, nei pressi dell'abitato di Ponte
Galeria a Roma.
A seguito della segnalazione e dell'intervento di recupero di materiali archeologici
trafugati da clandestini da parte della Guardia di Finanza di Fiumicino, infatti, dal marzo
2007 e' in corso una campagna di scavo estensivo in via di Castel Malnome eseguita
sotto la direzione della soprintendenza speciale per i Beni Archeologici di Roma. L'area
di scavo si estende per circa 3000 mq ed occupa il pianoro sommitale di una collina.
"Le risorse di cui disponiamo per questo tipo di attivita' - ha spiegato il Tenente
Colonnello Pierluigi Sozzo, comandante del II gruppo della Guardia di Finanza di Roma
- sono residuali, ma la passione che mettiamo in questo lavoro e' tanta e questo ci ha
permesso di fare una scoperta importante".
Un lavoro "fondamentale - secondo il soprintendente per i beni archeologici di Roma,
Angelo Bottini, per il quale esprimo la mia gratitudine alla Guardia di Finanza e in
particolare al comando di Fiumicino, che grazie al loro impegno nella lotta agli scavi
clandestini, ci ha messo sulle tracce di questa importante necropoli. La quantita' dei
materiali ritrovati - ha continuato Bottini - non e' rilevantissima, ma grandi sono le
possibilita' di approfondire la ricerca storica. Le tombe rinvenute, infatti, ci permettono
di studiare e conoscere un piccolo campione di cittadini dell'impero".
MARCHE, A POLVERIGI E CHIARAVALLE 'INTEATROFESTIVAL'
Polverigi (An) - Una vetrina di giovani talenti ed affermati performer che percorrono la
strada della ricerca e dell'innovazione artistica. E' "InteatroFestival", la manifestazione
che si terra' dal 28 giugno al 5 luglio a Polverigi e Chiaravalle (An). La 31° edizione
della kermesse verra' aperta dalla nuova produzione di Nico and the Navigators, tra le
piu' affermate compagnie della scena indipendente berlinese, che torna a Polverigi
dopo il successo di "Der Familienrat" del 2004.