COMUNICAZ.vendite promozionali PDF

Commenti

Transcript

COMUNICAZ.vendite promozionali PDF
AL COMUNE DI RIVISONDOLI
UFFICIO COMMERCIO
Oggetto: Vendita promozionale ai sensi dell’art.1, comma 82, della Legge Regionale n. 11 del
16/07/2008.
Il/La sottoscritto/a ___________________________________________________________
nato/a a ____________________il _________________ e residente a __________________
via/piazza___________________________________n._________recapito
telef.__________________ in qualità di
- Titolare dell’omonima impresa individuale con sede in ___________________________
- Legale rappresentante della Società ____________________________________________
con sede in _________________ via/piazza ____________________________ n. _________
Titolare
dell’esercizio
di
commercio
al
dettaglio
in
sede
fissa
denominato________________________________________________________________e
ubicato in RIVISONDOLI, via/piazza______________________________________n._______
COMUNICA
Che dal giorno ____________________ al giorno ____________________
Effettuerà, presso il suddetto esercizio, una vendita promozionale ai sensi dell’art.1, comma
82, della Legge Regionale n. 11 del 16/07/2008.
Rivisondoli, _________________________
IL DICHIARANTE
____________________________________
_________
L.R. 11/2008 – art.1, c.82.
Le vendite promozionali sono effettuate dall’operatore commerciale al fine di promuovere gli acquisti di alcuni
prodotti merceologici praticando uno sconto sul prezzo normale di vendita. L’operatore che pone in vendita
prodotti aventi stagionalità non può effettuare vendite promozionali nei trenta giorni precedenti i periodi fissati per
le vendite di fine stagione. E’ fatto obbligo all’esercente di esporre cartelli informativi sulle merci oggetto della
promozione e con l’indicazione, oltre al prezzo di vendita originario e alla percentuale di sconto, anche del prezzo
di vendita realmente praticato, cioè scontato. In ciascun anno solare l’operatore può svolgere un numero
indefinito di vendite promozionali. L’offerta di vendita dei prodotti non può superare la misura del 20% delle
referenze presenti nel punto di vendita.