Milano, 23 aprile. Riunione indetta a seguito della - IAML

Commenti

Transcript

Milano, 23 aprile. Riunione indetta a seguito della - IAML
Milano
24 aprile 19~n
IAML - GRUPPO ITALIANO
Rico~erò brevemel1te la storia. della IAML -(o AIBM o IVMB).
Progettata a Firenze nel 1949 e a L1bt.eburgnel 1950, questa ass'.ooiazioneihgfedcbaZYXWVUT
è
nata alla scopo di promuovere la cooperazione internazionale e la standar-
dizzazione nei campi della catalogazione musicale, dell'addestramento del perbibli Qt~cari2.,
sonale,. de1 ser~zi librari e, più in gener.le, dell'informazione bibliografica musioale. La prima riunione si tenne a Parigi nel 1951 • da allora
si
sono succeduti i congressi (ogni tre anni) e le riunioni annuali internazionali, ogni volta in una diversac:ittà degli stati aderenti. L'Italia
nel 1963 a Milano, nel 1972 a Bologna e nel 1984 a Como; nel 1996
è
li ospitò
previsto
il congresso a Perugia.
Fra i presidenti che si sono succeduti ricordo Vladimir Fédorov, Alexander
Hyatt King, André
Jurres, John H. Davies, Barold Heckmann, Barry Brook, Cathe-
rine Massip. Attualmente
è
presidente
Don L. ROberts,
Music Library, North-
western University, Evanston, Illin01s.
Organo ufficiale della IAML
è
la rivista FONTES ARTIS MUSICAE (ehe non
vendita, ma viene fornita ai sooi in regola oon il pa~mento_delle
è
in
quote an-
nuali).
In collaborazione con l'International Musioological Society la IAML ha dato
vita alle grandi imprese musicologiche internazionali RISM, RILM, RldIM.
I soci della IAML (istituti e singole persone) appartengono attualmente a
42 stati.
Il Gruppo Italiano (Italian Branch) comprende attualmente 85 soci, dei quali
56 sono istituti.
29 singole persone. Da circa 20 anni io ne sono la rappre-A
h .o
ZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
L n .J h
sentante o presidente, e come tale ~.
parte del Coua.il, partecipando
alle sedute~' di quest'ultimo durante i congressi e le riunioni annuali internazionali.
Il Gruppo Italiano non ha mai avuto veste giuridioa autonoma ed
è
oonsistito
nell'insieme dei sooi italiani, senza ohe fosse possibile promuovere una vera attività associativa, anche per la mancanza totale di finanziamenti, ohe
non si possono riohiedere a organismi pubblioi o privati senza una qualunque
veste giuridica.
- 2 -
Le prestazioni mie personali e quelle di alcuni altri soci sono sempre avvenute
a titolo volontaristico e completamente gratuito e, per quel che mi riguarda,
senza alcun rimborso spese di qualunque genere (partecipazione ai congressi
internazionali, cancelleria, telefono eoc.).
Dal 1991, per aderire alle pressanti richieste del presidente e del Treasurer
(natuaalmenje a titolo gratuito)
GeneraI, ho accettato di adoperarmi oome tesoriere del Gruppo Italiano, curando la riscossione delle quote dei soci italianil compito di enorme impegno in
termini di respqasabi1ità, tempo e spese personali (soprattutto telefono),
che in nessun caso intendo mantenere.
è però da anni
Anche senza un'organizzazione sistematioa, il Gruppo ItalianoihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLK
regolarmente impegnato in importanti attività che fanno capo alla IANL.
RISM, RILM, RIdIM,
CIRPeM (questa
è
la nuova sigla del Centre InternaSionale
di Ricerca sui Periodiei Musicali di Parma). Inoltre alcuni soei, e oioè. AgoCarmela Bongiovanni
stina Zecca Latèrza, Massimo Gentili Tedeschi, Federica Riva,/partecipano ufficialmente
a commissioni o gruppi di lavoro della IAML •
L'opportunità di riorganizzare, o meglio, di organizzare in modo sistematico
il Gruppo Italiano
è
suggerita dalla considerazione di quanto importanti siano
i temi e i campi di ~tti~ltà affrontati dalla IAML in relazione a)').'.'.'ZYXWVUTS
t •• , ••
,.
alla bibliografia e alla biblioteoonomia musicali, e di quanto es-
senziale sia la partecipazione dell'Italia a questa cooperazione internaZionale: essenziale per noi e vivamente auspicata dai colleghi stranieri.
Si tratta dunque di sensibilizzare in tal senso i nostri eonsoci, che, in
verità, non hanno risposto in molti alla nostra circolare di invito alla
presente riunione. Questa assenza di intere.se ha certamente diverse ragioni. Secondo me la principale sta ael fatto ohe
la maggioranza dei 80ci
è
costituita i;i56 istituti, per lo più biblioteoàe generali (statali e civiche) e di conservatorii o istituti musicali, i quali aderis ono alla IAML
unicamente per poter ricevere FONTES ARTIS MUSICAE. Il versamenteo della
•• ota annuale
è
infatti per loro un "abbonamento", genertlmente affidato
per il pagamento a qualche libreria, e non un oontributo come "socio!.
Si deve aggiungere ehe, anche nel caso in cui il bibliotecario di una biblioteca musicale volesse partecipare a congressi e riunioni in rappresentanza del suo istituto, difficilmente troverebbe un consenso e un rimborso
- 3 - nmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
spese da parte della sua direzione e del Ministero. Qualche eccezione
c'è stata negli ultimi anni, come potrà precisare Agostina Zecca Laterza.
Cerchiamo dunque oggi di gettare le basi pe~ un organismo associativo
che rappresenti il Gruppo Italiano IAML. Massimo Gentili Tedeschi ha
studiato alcune forme
assunte dai gruppi nazionali di altri paesi e
che possono suggerirei utili elementi per le nostre decisioni. Ce ne
riferirà oggi stesso.
Intanto, per parte mia, dichiaro che, qualunque siano le deliberazioni
che si prenderanno circa la costituzione o meno di una associazione
o altra forma aggregativa, non intendo in nessun caso essere più la
responsabile del Gruppo Italiano e che desidero che la sostituzione
avvenga prima del prossimo congresso di Helsinki (8-13 agosto 1993).
Mariangela Donà
/VIA A - z :
~
-1-<)<:--"
o
ZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
" ''t e
1 < ; 'l, o
ij nmlkjihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
--~--_J
~
\~ ,,"0-S
7 è '" L ~
li-
J
V~
S .o ~
~ '\..A
:
~ ~ c ... GFEDCBA
v .. e
\~ v -"
c,
~ ,-,,-.s -> -...9 ----
A ~ -,.~ \.""
J
d~
-9 u -'-'
\~ ~
Ù.
~ ~ '« - . ~
_ ?
\ - -" - - - - ~
S
~ \I)
n
v-
\-o
Q "",Q
.
~ u -
?~ ,~ o .
<9~:
\1 . A
v
·r "
-
C "-"
00
y
l/
- 7 . 0
-,.
I.
[ ) -s c :.: ••\..
'\O
'1 " < >' - \ ~
-= =
55 o
6.
:o
f~
~\
c,.c... .
c!-c1-tv-.'-'
~ r
~~
s :
r O J e (~
~
C -< > v .
~ O v -\.
(
\'
o ..?
" ,.,:" :\0 . '
è.
< :...o .........
~
~
\n ~
veV C >
~ (I
~ c ;..Y -" -" '"
-
~ u r< rr~ ~
o ,..~ . ",- 1 "0 0
,,\!J .~
c à -r ''- \v . ~
ç~
~
~~~G -
~d~
c-c.l~
- \ ~ r \ J v '- " " '\ A . k
IA I1 L
~ ()'-U ..
0C ~
~
(J ..M ..
~
\-< .
L "),
~_
~ 'j'i0 0 v -< --
\~ \..p .
t
\ A l1 L
~
.L oM ' A I
S ~ < A """"
~ " '~ ~ . ~ " L
Lf ~
\ M . U V - \ - V 'q . \ - - ~
\ ~ Q ..
r
~ '" ,\u -.-.
e ,.'\
-r> "-
~ c (t
P .,;
<le.
r"
,IJJ' A '{> ,A ,I0
p ,; ~ , s r " '"
€.'.
f~ ~
,
f 7 'I . ! S ~ < ~ ~ t .
GFEDCBA
'" ~ -z .;.O V \< \~
l~ ~ l.~ '-'"~ ~ k ,
ihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
,
<
\.r'
~vX
:
l.., t
\.I
'z ,
< :...p-""-""'-
" K~
~
A
L
e>, ~
-z-.:
c W .~ ' " d ? b-.s> -
< > '-'-" -
t f o ~ \ I - '- è . . .
< J \~ O o
. . \. - - .
Q
I
v
....:
v
e,..... c l. r-< > -
~<>~
L -l
c-uic.....
~~
~X-
7 '" '"
b-':~{O o
,,\v .,.C ·
'" 7 6 -
\(~ ~ ~ ~ k
~
~
• < ;--0 .0 .
<~
/
l., ,
"
" , '0 .
" ,l;~ < ::>
S < :> c -..'
-
.
'? - C c . - - '
~
S
.
~
~ha
-c ,
-\~ 7 -5
\r:b ~ ~
G ~~
dx
c;
~o~
a . ~ \ J ~ " '1 9
IV7;
\I
ff' ~ ~
-o "'-"-
ek.
~<
A f[S .
...
~
'7
te
~ v
v v ..v e ~ ~ '-
" " ;c .. ':>
lA"'l\..
-,c: 0 '-".
~ '"
e
A
f
~
u .c ~
-7
.
~ v '< > -
b .,
S 0 0 ...
,,< s.;.~ \--o
%-,,---
"'(~
J ).L
1..1,(.
\«c., -
'""li'· '''Z ;O v..<....
Q "",
~
~ 'L
'7 ~ " '-'-'" L ...o .l~
u c < .-
A
71e
~ ( ) ...
v :.~ 1 ;
e,
11 v
-
- l,t - r~
~ ''; ~
•••
\'........",..;GtlJ.-o.\-<..
\~ 'd \J \O
~
{ ::"
••I a h ,,,; .
< ; '< > < : . > '
\ A 1~.
ç.,« ,~
p ~ ,-~
'-"
"'" ~
~ v -< t\r" L
~
A
l;lA
-z ..:z _ o .-
""'\iO
= .~
'7
,~
k
«L
4 " U .~...fi
~~
I ~
"""'," \~ I
"
-
~ " - '\ - < > - '
~
• • •- •:~
,"
~c
l~ lll
o « : c :
V \A "
"::> -o ~ ""
S ~ r~
~~
A I~
{,
,
[
"
'"
::c
~
b- < .
~ \.,.
~
z,~
.,.
o f.
V V ;~ " l1 d l.)..U < .< A ~
"f-'""-
Q - ,V 'Ù - U .
1~'
r " " " < ~ 'U ì -
k fu ~
< te ....
, ~ " " '~
.....:
A1~
• •l J J ~
O J b ~ 6 t.· :.o t.u .-
~~
~ ''''~ o ~
~.
f..~ :
~
o
~_
~
~~VQ
~
~
~ "~ o
G~
~ tu s ...
1 ; ,\3
\~ ~ \.).L
b..:J.L o ~ ~ Jv --B -....
.;.. S \o L f\-
L \V 1 ~ -
~~~
i
~ ~~ ; I
r"""L
i t ~ \ , ~ '"~ ZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
\I ~ ~
G c -",,,
I
~<>
t
I
1 ~~
c
-
GFEDCBA
r~
~f
_
7..4·~· ihgfedcbaZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
1~6) ~
~
A~ \ r a LoVV) - -' .
~~
.
c
I w
~.
\i\..v \.~
z» :
I ~ Il
.: : ....J
.J tA /
r ; ,I- ~
v : . . . ~ I - '-
y ~ ,"",-:
Ad-. fJ-C ..
\:Z.d
è
e,
~ \---= --
e ~
v v -..~ ZYXWVUTSRQPONMLKJIHGFEDCBA
~ " " " e -.Ji.I->..Q ~'
L
'Z . - ~ o
~
f~ ~ &
o
~
.!r' ~ &
h -.o J.u ll- _
....: ,..
l'
ol.lf
u •. \e..
~
..t .
v .,.O --A
M . ~"'
~
rk;~' .;....fo ..V ~ r e
~
"&
'l -s
'7 V
-...-J',.
ì
t ""-
.