VIGLIATURO - Alle origini del vetro. Contaminazioni/Mescolanze

Commenti

Transcript

VIGLIATURO - Alle origini del vetro. Contaminazioni/Mescolanze
Ateneo - Arcavacata, 08/06/2015
VIGLIATURO - Alle origini del vetro.
Contaminazioni/Mescolanze
A partire da lunedì 25 maggio 2015, il Piano Archeologico della Biblioteca
Nazionale di Cosenza, sita nell’affascinante centro storico della città, ospita una
collezione di opere di Silvio Vigliaturo. I coloratissimi dipinti e le maestose
sculture in vetro dell’artista daranno vita a un suggestivo dialogo tra i reperti degli
scavi e l’arte contemporanea.
La mostra, intitolata Alle origini del vetro. Contaminazioni/Mescolanze, come già
successo in altri luoghi dediti all’archeologia e all’arte antica, come il Museo
Archeologico Nazionale della Sibaritide, nel 2009, punta intenzionalmente ad
interagire con lo spazio e gli antichi resti in esso conservati, dando vita a
un’affascinante contaminazione tra passato e attualità. L’artista si tramuta in
narratore recuperando i miti e i racconti di una storia antica di millenni, rivestendoli
di un variopinto manto contemporaneo. Le sue sculture si trasformano in vessilli
di messaggi ancestrali, che vengono sapientemente resi attuali per incontrare lo
sguardo e l’intelletto dell’uomo del terzo millennio.
Comunicato completo in allegato